Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.
By Lucane

L'Arte della Legenda: Parte 3 - La Gerarchia dei Riferimenti

Questo articolo dal blog The Alexandrian ci spiega come organizzare al meglio i riferimenti alle regole nella nostra legenda. 

Read more...

Seven Sinners: i Sette Peccati Capitali per D&D 5E e AD&D 1E

Cosa succederebbe se i Sette Peccati Capitali fossero entità viventi che possono minacciare il vostro mondo di gioco?

Read more...

Uno Sguardo a Dungeon Crawl Classics Edizione Italiana

Dungeon Crawl Classics offre un ritorno alla Old School e alla pura Sword & Sorcery in un mondo di magie oscure dove la morte è sempre dietro l'angolo...del corridoio di un dungeon.

Read more...

Progetta Le Tue Avventure #9: Programmazione ad Incontri

Eccovi il nono articolo della mia serie di consigli per progettare le avventure.

Read more...

Hexcrawl : Parte 7 - Scheda del DM

Un'utile scheda per i DM realizzata per aiutarli a tenere traccia degli esagoni da percorrere, degli incontri e di molti altri elementi importante durante un hexcrawl.

Read more...

Aiuto per build da support/field controller


Ryshin
 Share

Recommended Posts

Ciao, non ho esperienza di gioco ai livelli alti nella 5e (arrivato al  massimo fino al sesto livello) e quella accumulata negli anni nella 3.5 anche ai livelli epici non mi è di aiuto essendo praticamente due giochi diversi ma a breve inizio una campagna che parte da livello 13 con lo scopo di arrivare fino al 20 con un gruppo che non conosco e scoprirò i personaggi scelti dagli altri giocatori solo alla prima sessione vorrei quindi presentarmi con un personaggio versatile capace di tamponare eventuali mancanze del gruppo e soprattutto in grado di gestire il campo di battaglia durante il combattimento.

Quindi la mia domanda è: qual'è la migliore build da support nella 5e? Può essere buffer/debuffer, god/summoner o secondary healer l'importate è che sia la più versatile e performante.

Se fossimo in 3.5 non avrei dubbi e la scelta ricadrebbe su un malconvoker, un illusionista shadowcraft mage o su un druido pastore planare così da avere il controllo completo del campo tra muri, mostri evocati e danni però nonostante la mia ancora poca esperienza nella 5e mi pare di aver capito che non è più possibile fare un personaggio così versatile e in grado di dominare il campo di battaglia avendo una risposta pronta per ogni situazione.

Dopo aver spulciato varie guide mi pare di aver capito che i personaggi più versatili siano: 

1) Bardo college of Lore, cutting words mi sembra un'abilità veramente forte e la lista incantesimi del bardo è fantastica con in più la possibilità di espanderla con il progredire dei livelli.
Anche gli altri collegi sono interessanti ma non voglio giocarlo in mischia col rischio di perdere la concentrazione, so che un paladino 2/bardo della spada 18  sarebbe una buona build in grado di avere un ottimo output di anni ma andrei a spendere probabilmente troppi slot incantesimi che potrebbero risultare utili per altro o sbaglio?

 

2) Druido, qui la situazione si fa più complessa rispetto al bardo perchè sebbene sulla carta ogni circolo abbia delle capacità interessanti non riesco a capire se il druido sia in generale una classe realmente competitiva ai livelli alti.
Ho già giocato fino al 5 un moon druid e ai bassi livelli è una bestia (LOL) ma temo ai livelli alti le forme selvatiche (elementali compresi) perdano molto di efficacia rendendo di fatto il circolo inutile quantomeno in battaglia perchè il rischio di perdere la concentrazione è veramente alto e il danno fatto è ridicolo rispetto alle classi marziali quindi passerei quasi tutti i combattimenti in forma umanoide e allora a questo punto meglio gli altri circoli; tuttavia vorrei un parere su questo da chi magari ha provato il druido della luna al 13+.

Se come penso il druido della luna ad alti livelli perde di competitività e dovessi scegliere un altro circolo punterei sullo shepherd però non ho idea se le creature evocate seppur potenziate dalle sue abilità possano risultare realmente utili per controllare il campo di battaglia, ok che potrei riempire la griglia di mostri ma hanno un CR così basso che non capisco come possano contrapporsi a mostri con CR 15+ che potrebbero bellamente ignorarli visto che non sto evocando un millepiedi mostruoso immondo colossale con +42 di lotta che blocca in lotta il nemico costringendo di fatto tale nemico ad attaccarlo prima di rivolgere la propria attenzione ai giocatori. Ok che anche un mostro con CR molto basso con il nuovo sistema dalla 5e potrebbe con un buon tiro di dado colpire un diavolo della fossa specialmente se ne evoco una moltitudine ma essendo questo una creatura intelligente perchè dovrebbe accanirsi su mostri di quel tipo se non vi è costretto quando giustamente potrebbe attaccare i giocatori? Almeno io da master se avessi un mostro con un punteggio di intelligenza decente non lo manderei ad attaccare dei mostri evocati che non sono una minaccia reale per lui. Il druido mi è sempre piaciuto molto come personaggio ma mi sembra che con la scusa che in 3.5 era nettamente la classe pura più forte abbiano calcato troppo la mano nel nerfarlo, il procedimento inverso del bardo insomma. Vabbè che un bardo/accordo sublime con dragonfire inspiration e word of creation era di una sgravità unica ma li siamo già nel min/maxing.
Forse una dip di un livello da life cleric con lo shepherd druid gli darebbe una marcia in più permettendogli di curare meglio specialmente se penso ai totem e ad incantesimi come healing spirit o goodberry.

Il land druid è interessante per via del recupero degli incantesimi ma le abilità che prende con la progressione non sono nulla di che, a questo punto meglio un mago divinatore no?

 

3) Mago divinatore, mi sembra il più versatile tra i maghi e Portent è una abilità fortissima tuttavia a parità di tipologia di arcanista mi sembra meno forte di un Lore Bard o sbaglio? Tuttavia il recupero degli incantesimi è molto forte come abilità.

 

4) Divine Soul Sorlock, credo che divine soul sorcerer 17 + hexblade warlock 3 sia un ottima build che garantisce un discreto output di danni (circa 80 a round a 2 creature con quicken e twinned eldricth blast al 17 con 20 carisma) se casto due EB, uno come azione standard e uno come azione bonus e la possibilità di curare il party quando serve avendo a disposizione la lista degli incantesimi del chierico ma non ho idea se dal 13 in poi le cure siano ancora efficaci come ai livelli bassi perchè di sicuro in 3.5 non lo sono mai state. La nota negativa è data dalla lista incantesimi di chierico e stregone non troppo duttile, quelle di bardo e druido lo sono molto di più se si parla di puro controllo del campo di battaglia per cui sarebbe un modo di giocate totalmente differente.
Ps. io CREDO che 80 danni in un round ad un singolo mostro sia un danno discreto anche in confronto ad una classe dps pura ma me lo potete confermare? Perchè ho visto build di dps da 300+ danni a round ma sono casi sporadici di chi min/maxa senza ritegno oppure sono i danni medi per un dps puro?

 

5) Tempest Cleric, non sono molto ferrato sul chierico ma già pura mi pare una build che garantisca sia le cure che un danno decente ma forse troppo dipendente dal channel divinity e allora meglio il divine soul sorlock no? Che tipo di multiclassamento ci starebbe bene?

 

Quale tra le build/classe citate finora è la più performante?

 

6)Altre build valide da support/god di cui non sono a conoscenza? 

 

Grazie mille in anticipo a chiunque mi volesse aiutare

Link to comment
Share on other sites


Dunque, partiamo dal sottolineare quello che hai detto: la 3.5 e la 5a sono due giochi differenti ed é bene tenerlo a mente. Questo perché sicuramente la differenze di performance ci sono, ma se prima un barbaro ottimizzato faceva 300 danni a turno e uno normale 40, adesso le differenze fra una build potente una normale si contano nell’ordine delle decine di danni (so che non vuoi fare danni, ma è per rendere l’idea). Detto questo guardiamo quali sono le differenze fra le classi.

1) Il Lore bard é ritenuto da tutti il Support Caster più versatile e forte del gioco. Cutting words, come detto, é fortissima e la lista incantesimi ( con la scelta dei giusti segreti e resilient/warcaster) è fenomenale nel controllare il campo di battaglia. Se vuoi andare di bardo melee allora considera (oltre al paladino) dei livelli da Warlock Hexblade, in questo modo ti devi preoccupare solo del Carisma e menare come un fabbro (il paladino é un damage dealer eccellente).

2) Non é possibile comparare il druido di 5a con quello di 3.5, non ha senso. Se vuoi controllare lascia perdere moond druid, non fa per te. La sua funzione principale é offrire un enorme quantitá di pf contro cui i nemici si devono schiantare, molti usano Sentinel per questo motivo, ma comunque non offre quella versatilitá che stai cercando. Lo shepard druid d’altro canto é molto forte, principalmente grazie a suoi totem che gli danno una profonditá maggiore. Le evocazioni non sono più quelle di prima, ma, per esempio, ho visto singoli cast di Danza Macabra (XGE) ribaltare scontri a livello 12, grazie alla riduzione degli spazi di manovra e agli attacchi di opportunitá. È vero che un mostro intelligente eviterebbe le evocazioni per andare sull’incantatore, ma prima ci deve arrivare (ed integro). I mostri volanti erano un problema anche prima per cui poco è cambiato. Land druid non lo ho mai visto giocare per cui non so dirti quanto gli slot in più siano determinanti, ma immagino che dipenda dal DM e dall’equilibrio scontri / riposi.

3) Tremendamente divertente e forte il Divinatore offre utility off combat senza pari, ma non ha le magie di cura, per questo molti prendono 1/2 livelli da chierico, per poter lanciare un Cure Wounds di alto livello in caso di emergenza. 

4) Il Sorlock é anche detto su reddit “ The DPR build”. In sostanza la build con il Danno per round più costante in assoluto e quella con cui tutti gli altri si devono confrontare. Mentre paladino o guerriero possono sfoderare round di danno più alte , lo fanno consumando molte più risorse di un Sorlock, anche a paritá di Short Rest, per cui fidati che se vuoi fare danni questa é una build assolutamente top tier.

5) Personalmente non amo troppo il chierico 5e come caster, mi sembra che gli altri incantori possano fare le stesse cose che fa lui (magari leggermente peggio), ma a oltre a quelle hanno anche altre frecce nel loro arco. Lo preferisco in delle build da gish/tank che possano affiancare i personaggi marziali. Magari qualcun altro mi smentirá ed, onestamente, me lo auguro.

 

 

Fra queste io sceglierei il lore bard, che offre controllo, supporto e cure. È un gran peccato che tu non conosca i membri del party, perché la scelta dei segreti e degli expertise, di solito, si fa in base ai buchi da tappare all’interno del gruppo. Sicuramente prendi Counterspell, dato che Jack of all trades ti permette di sommare metá proficency al lancio (di fatto rendendo il bardo il miglior utilizzatore in assoluto di questa magia).

Edited by Vranus
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

9 ore fa, Vranus ha scritto:

1) Il Lore bard é ritenuto da tutti il Support Caster più versatile e forte del gioco. Cutting words, come detto, é fortissima e la lista incantesimi ( con la scelta dei giusti segreti e resilient/warcaster) è fenomenale nel controllare il campo di battaglia. 

Potendone scegliere solo uno meglio Resilient o Warcaster? Lore Bard puro o c'è spazio per multiclassare? Altri talenti consigliati per il bardo?
A livello di incantesimi da god per impedire il movimento libero nel campo di battaglia il bardo com'è messo?

9 ore fa, Vranus ha scritto:

Se vuoi andare di bardo melee allora considera (oltre al paladino) dei livelli da Warlock Hexblade, in questo modo ti devi preoccupare solo del Carisma e menare come un fabbro (il paladino é un damage dealer eccellente).

Ridurre un pelo la versatilità per aumentare il danno potrebbe anche essere una valida opzione ma di certo non sacrificando la componente caster che ritengo fondamentale, oppure non arrivare a castare di 9 non è più cosi importante?

9 ore fa, Vranus ha scritto:

2) Non é possibile comparare il druido di 5a con quello di 3.5, non ha senso. Se vuoi controllare lascia perdere moond druid, non fa per te. La sua funzione principale é offrire un enorme quantitá di pf contro cui i nemici si devono schiantare, molti usano Sentinel per questo motivo, ma comunque non offre quella versatilitá che stai cercando. Lo shepard druid d’altro canto é molto forte, principalmente grazie a suoi totem che gli danno una profonditá maggiore. Le evocazioni non sono più quelle di prima, ma, per esempio, ho visto singoli cast di Danza Macabra (XGE) ribaltare scontri a livello 12, grazie alla riduzione degli spazi di manovra e agli attacchi di opportunitá. È vero che un mostro intelligente eviterebbe le evocazioni per andare sull’incantatore, ma prima ci deve arrivare (ed integro). I mostri volanti erano un problema anche prima per cui poco è cambiato. Land druid non lo ho mai visto giocare per cui non so dirti quanto gli slot in più siano determinanti, ma immagino che dipenda dal DM e dall’equilibrio scontri / riposi.

Grazie, finalmente ho una risposta chiara alla situazione druido 5e, il druido della luna decisamente non fa al caso mio. Forse lo shepherd ma di fatto le creature andrebbero a intasare la griglia di gioco impedendo o riducendo il movimento dei nemici tuttavia lo stesso effetto è ottenibile con entangle o altri incantesimi per cui è bello come concetto di gioco ma sicuramente ha perso l'utilità che aveva in 3.5.


Aggiungo ora una domanda più generale perchè varrebbe anche nel caso del bardo da mischia ossia: da livello 13 in poi è possibile mantenere la concentrazione anche subendo danni oppure questi risultano così alti che superare la CD diventa decisamente difficile per cui un caster è meglio stia nelle retrovie?

 

9 ore fa, Vranus ha scritto:

4) Il Sorlock é anche detto su reddit “ The DPR build”. In sostanza la build con il Danno per round più costante in assoluto e quella con cui tutti gli altri si devono confrontare. Mentre paladino o guerriero possono sfoderare round di danno più alte , lo fanno consumando molte più risorse di un Sorlock, anche a paritá di Short Rest, per cui fidati che se vuoi fare danni questa é una build assolutamente top tier.

Effettivamente la build sorlock mi piace molto specialmente quella con il divine soul per le cure, credo che la differenza nella scelta la farà se è più performante a livello di support curare facendo comunque un danno discreto e costante o fare controllo puro. 

9 ore fa, Vranus ha scritto:

Fra queste io sceglierei il lore bard, che offre controllo, supporto e cure. È un gran peccato che tu non conosca i membri del party, perché la scelta dei segreti e degli expertise, di solito, si fa in base ai buchi da tappare all’interno del gruppo. Sicuramente prendi Counterspell, dato che Jack of all trades ti permette di sommare metá proficency al lancio (di fatto rendendo il bardo il miglior utilizzatore in assoluto di questa magia).

Devo ammettere che anche io sono più orientato verso il bardo al momento, sembra davvero il più versatile se poi fosse possibile tirare fuori dal bardo anche un danno simile al sorlock arrivando comunque come il sorlock a castare di 9 lo sceglierei senza ripensamenti.

Edited by Ryshin
Link to comment
Share on other sites

Bè la dip di due livelli di warlock la puoi fare senza problemi anche col bardo visto che la stat principale è sempre il carisma. Il problema è che il boost di danno te lo da proprio la metamagia, quindi puoi forse andare di EB con spiritual weapon come azione bonus (o altri incantesimi simili presi con i magical secrets) però arriverai a numeri simili ma ovviamente inferiori

Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, Ryshin ha scritto:

Potendone scegliere solo uno meglio Resilient o Warcaster? Lore Bard puro o c'è spazio per multiclassare? Altri talenti consigliati per il bardo?
A livello di incantesimi da god per impedire il movimento libero nel campo di battaglia il bardo com'è messo?

Ridurre un pelo la versatilità per aumentare il danno potrebbe anche essere una valida opzione ma di certo non sacrificando la componente caster che ritengo fondamentale, oppure non arrivare a castare di 9 non è più cosi importante?

Grazie, finalmente ho una risposta chiara alla situazione druido 5e, il druido della luna decisamente non fa al caso mio. Forse lo shepherd ma di fatto le creature andrebbero a intasare la griglia di gioco impedendo o riducendo il movimento dei nemici tuttavia lo stesso effetto è ottenibile con entangle o altri incantesimi per cui è bello come concetto di gioco ma sicuramente ha perso l'utilità che aveva in 3.5.


Aggiungo ora una domanda più generale perchè varrebbe anche nel caso del bardo da mischia ossia: da livello 13 in poi è possibile mantenere la concentrazione anche subendo danni oppure questi risultano così alti che superare la CD diventa decisamente difficile per cui un caster è meglio stia nelle retrovie?

 

Effettivamente la build sorlock mi piace molto specialmente quella con il divine soul per le cure, credo che la differenza nella scelta la farà se è più performante a livello di support curare facendo comunque un danno discreto e costante o fare controllo puro. 

Devo ammettere che anche io sono più orientato verso il bardo al momento, sembra davvero il più versatile se poi fosse possibile tirare fuori dal bardo anche un danno simile al sorlock arrivando comunque come il sorlock a castare di 9 lo sceglierei senza ripensamenti.

Onestamente non posso darti feedback sui livelli molto alti, io al massimo sono arrivato al 15, per cui tutto quello che lo supera sono supposizioni basate su letture in giro per reddit e non esperienza diretta.

Affrontando rapidamente il discorso druido ti dico che le evocazioni sono molto più forti di come le stai dipingendo, perché aggiungono PF, fanno sprecare azioni e, alcune, offrono magie da poter utilizzare (come le abusate fate che lanciano polymorph su tutto il party -> 5 trex scatenati).

Discorso Resilient vs Warcaster: a livelli alti penso che avere la proficency a costituzione sia più importante dato che offre +4/+6, ma onestamente non rinuncerei ad entrambi. Potresti prendere il talento per migliorare l’iniziativa, sempre eccellente per un controller.

Comunque mi sembra che tu sia orientato su una costruzione su carisma e la scelta sia fra Sorlock e Bardo.

 

Bardo

La forza del bardo college of lore caster é la sua customizzazione: vuoi avere dei muri per fermare gli avversari? Prendiamo in prestito Wall of Stone dal mago. I caster nemici ci fanno il sedere a strisce? Counterspell risolve tutti i nostri problemi. Vogliamo blastare? Fireball / Cone of cold. Per cui se non ti soddisfa la lista base della classe, puoi ricorrere ad altro. D’altro canto come sottoclasse offre un potenziale di danno medio per round basso, quindi se tu cerchi ANCHE quello allora devi lasciar perdere.

Rimanendo sul bardo abbiamo una costruzione College of Valor che spara frecce / quadrelli a distanza. Hai molti meno segreti ed uno dovrai obbligatoriamente spenderlo per migliorare le prestazioni (insieme alla concentrazione), questo ti obbliga a scegliere più magie bardiche, che ti dovran piacere. Le strade sono 2 (non ho mai fatto i calcoli su quale sia la più performante, molto dipende dalle CA avversarie, in determinati range sará meglio l’una o l’altra):

1) Talenti: Sharpshooter + Crossbow Sniper. Magia: Guardian of Nature. Arma: Balestra ad una mano. Sono 3 attacchi con vantaggio 1d6+15 (+ armi magiche)

2) Talento: Sharpshooter. Magia: Swift Quiver. Arma: Arco lungo. Sono 4 attachi puliti 1d8+15.

 

Sorlock

La metamagia oltre a rendere questa build una macchina da eldritch blast ti dá anche una versatilitá incredibile, potendo lanciare una magia di controllo e subito dopo fare 40 danni di EB nello stesso turno. Il grossissimo difetto é la scarsezza di magie conosciute (alleviata sul bardo dai segreti), infatti, se le cose da fare sarebbero tantissime, le magie fra cui scegliere di volta in volta sono poche e non sempre é semplice avere una risposta adeguata (che non sia sparare 8 raggi sul nemico 😂). Il sorlock non ha bisogno di concentrazione per essere costante nei danni (al contrario del Valor Bard), quindi ha questo duplice aspetto del buon danno e delle notevoli capacitá di supporto.

 

 

Alla luce di quanto mi stai dicendo, forse, mi sento di consigliarti il Sorlock, anche se a malincuore, dato che il bardo é la mia classe preferita.

Edited by Vranus
Aggiunto Sorlock
Link to comment
Share on other sites

9 ore fa, Vranus ha scritto:

Affrontando rapidamente il discorso druido ti dico che le evocazioni sono molto più forti di come le stai dipingendo, perché aggiungono PF, fanno sprecare azioni e, alcune, offrono magie da poter utilizzare (come le abusate fate che lanciano polymorph su tutto il party -> 5 trex scatenati).

Ecco a questo proposito non mi è chiaro se la scelta di cosa viene evocato dall'incantesimo è mia oppure a discrezione del master. Sul internet ho letto tutto e il contrario di tutto, se fosse a mia totale discrezione come era in 3.5 sarei parecchio invogliato a scegliere il druido perchè comunque evocare pixie piuttosto che un particolare mostro al momento opportuno può fare la differenza. Sono sicuro che dal master non avrò favori per cui devo attenermi strettamente alle interpretazioni raw +sage advice per tutto per non avere problemi e possibili litigi.

Consigli la dip di un livello da chierico life per il druido shepherd per aumentare le cure o non è una cosa poi cosi fondamentale?

10 ore fa, Vranus ha scritto:

Bardo

La forza del bardo college of lore caster é la sua customizzazione: vuoi avere dei muri per fermare gli avversari? Prendiamo in prestito Wall of Stone dal mago. I caster nemici ci fanno il sedere a strisce? Counterspell risolve tutti i nostri problemi. Vogliamo blastare? Fireball / Cone of cold. Per cui se non ti soddisfa la lista base della classe, puoi ricorrere ad altro. D’altro canto come sottoclasse offre un potenziale di danno medio per round basso, quindi se tu cerchi ANCHE quello allora devi lasciar perdere.

Rimanendo sul bardo abbiamo una costruzione College of Valor che spara frecce / quadrelli a distanza. Hai molti meno segreti ed uno dovrai obbligatoriamente spenderlo per migliorare le prestazioni (insieme alla concentrazione), questo ti obbliga a scegliere più magie bardiche, che ti dovran piacere. Le strade sono 2 (non ho mai fatto i calcoli su quale sia la più performante, molto dipende dalle CA avversarie, in determinati range sará meglio l’una o l’altra):

1) Talenti: Sharpshooter + Crossbow Sniper. Magia: Guardian of Nature. Arma: Balestra ad una mano. Sono 3 attacchi con vantaggio 1d6+15 (+ armi magiche)

2) Talento: Sharpshooter. Magia: Swift Quiver. Arma: Arco lungo. Sono 4 attachi puliti 1d8+15.

1) Wall of stone: ma è come quello della 3.5 che deve avere per forza due estremità collegate ai muri/pareti della stanza in cui mi trovo? Oppure basta che abbia la base attaccata da qualche parte?
2) I due attacchi bonus dati da swift quiver sono fattibili unicamente al secondo round in poi vero? 
Non c'è modo di spostare il tpc da destrezza a carisma vero? Perchè sono entrambi ottimi modi per fare un buon danno ma soffrirei molto di mad e dovendo prendere anche dei talenti mi ritroverei a non poter alzare la destrezza e col -5 al tpc dato da sharpshooter mi serve tutto il bonus possibile al tpc

11 ore fa, Vranus ha scritto:

Sorlock

La metamagia oltre a rendere questa build una macchina da eldritch blast ti dá anche una versatilitá incredibile, potendo lanciare una magia di controllo e subito dopo fare 40 danni di EB nello stesso turno. Il grossissimo difetto é la scarsezza di magie conosciute (alleviata sul bardo dai segreti), infatti, se le cose da fare sarebbero tantissime, le magie fra cui scegliere di volta in volta sono poche e non sempre é semplice avere una risposta adeguata (che non sia sparare 8 raggi sul nemico 😂). Il sorlock non ha bisogno di concentrazione per essere costante nei danni (al contrario del Valor Bard), quindi ha questo duplice aspetto del buon danno e delle notevoli capacitá di supporto.

Eh come facilità di fare danno senza bisogno di concentrazione o talenti effettivamente il Sorlock è sopra sia al bardo valor ma diamine ha veramente pochi incantesimi e multiclassando con 2-3 livelli da warlock la progressione è ancora ulteriormente rallentata, diciamo che è un dps con un minimo di versatilità non proprio un support.

Link to comment
Share on other sites

49 minuti fa, Ryshin ha scritto:

Ecco a questo proposito non mi è chiaro se la scelta di cosa viene evocato dall'incantesimo è mia oppure a discrezione del master. Sul internet ho letto tutto e il contrario di tutto, se fosse a mia totale discrezione come era in 3.5 sarei parecchio invogliato a scegliere il druido perchè comunque evocare pixie piuttosto che un particolare mostro al momento opportuno può fare la differenza. Sono sicuro che dal master non avrò favori per cui devo attenermi strettamente alle interpretazioni raw +sage advice per tutto per non avere problemi e possibili litigi.

Consigli la dip di un livello da chierico life per il druido shepherd per aumentare le cure o non è una cosa poi cosi fondamentale?

Dai sage advice:

For example, conjure minor elementals offers four options. Here are the first two:

  • One elemental of challenge rating 2 or lower

  • Two elementals of challenge rating 1 or lower

    The design intent for options like these is that the spell- caster chooses one of them, and then the DM decides whatcreatures appear that fit the chosen option. For example,
    if you pick the second option, the DM chooses the two ele
    -mentals that have a challenge rating of 1 or lower.

    A spellcaster can certainly express a preference for what creatures shows up, but it’s up to the DM to determine ifthey do. The DM will often choose creatures that are ap- propriate for the campaign and that will be fun to introduce in a scene.

Quindi tu scegli la categoria e poi il DM sceglie le creature, questa è l'interpretazione RAW, ma poi ad esempio al mio tavolo scegli il giocatore.

Il Chierico della vita è molto utile sul druido, quando arrivi a fine giornata finisci gli slot rimanenti in Goodberries e vai a dormire. Ti ritrovi con 20 bacche che curano 6 pf e la cosa diventa molto interessante 😄

55 minuti fa, Ryshin ha scritto:

1) Wall of stone: ma è come quello della 3.5 che deve avere per forza due estremità collegate ai muri/pareti della stanza in cui mi trovo? Oppure basta che abbia la base attaccata da qualche parte?
2) I due attacchi bonus dati da swift quiver sono fattibili unicamente al secondo round in poi vero? 
Non c'è modo di spostare il tpc da destrezza a carisma vero? Perchè sono entrambi ottimi modi per fare un buon danno ma soffrirei molto di mad e dovendo prendere anche dei talenti mi ritroverei a non poter alzare la destrezza e col -5 al tpc dato da sharpshooter mi serve tutto il bonus possibile al tpc

 

1) Leggi la magia, fai prima, in sostanza serve che tu abbia una base di pietra, ma poi puoi dargli la forma che ti pare e i lati puoi metterli come vuoi.

2) Si, la prima bonus action del combattimento la perdi

3) Warlock hexblade con l'invocazione per le armi a due mani ed a distanza.

59 minuti fa, Ryshin ha scritto:

Eh come facilità di fare danno senza bisogno di concentrazione o talenti effettivamente il Sorlock è sopra sia al bardo valor ma diamine ha veramente pochi incantesimi e multiclassando con 2-3 livelli da warlock la progressione è ancora ulteriormente rallentata, diciamo che è un dps con un minimo di versatilità non proprio un support.

SI, forse si, ma alla fine anche il bardo valor principalmente si occupa di fare danni e poi occasionalmente lancia qualche ispirazione o magie di supporto.

Link to comment
Share on other sites

6 ore fa, Vranus ha scritto:

3) Warlock hexblade con l'invoca zione per le armi a due mani ed a distanza.

1)
Improved Pact Weapon? 
Improved Pact Weapon
Prerequisite: Pact of the Blade feature
You can use any weapon you summon with your Pact of the Blade feature as a spellcasting focus for your warlock spells.

In addition, the weapon gains a +1 bonus to its attack and damage rolls, unless it is a magic weapon that already has a bonus to those rolls.

Quindi 3 livelli da warlock hexblade per poter prendere pact of the blade necessario come prerequisito per poter poi applicare hex warrior all'arco lungo usando il carisma giusto?

Se invece scegliessi la hand crossbow mi servirebbe unicamente una dip nel primo livello da hexblade perchè è considerata arma ad una mano leggera giusto?

 

2)
Ho inoltre alcune domande a proposito della invocazione thirsting blade:

Thirsting Blade
Prerequisite: 5th level, Pact of the Blade feature
You can attack with your pact weapon twice, instead of once, whenever you take the Attack action on your turn.

il secondo attacco si aggiunge a quello addizionale dato dal sesto livello del collegio del valore? Io penso di si perchè a differenza delle bonus action non mi ricordo di aver letto che c'è un numero massimo di azioni/attacchi a round, se ho una qualche feature che mi aggiunge attacchi posso farne quanti ne voglio no? Quindi con la balestra avrei 3 attacchi normali e 1 fatto come azione bonus dato da crossbow expert mentre se usassi l'arco sarebbero 3 normali e 2 dati dalla bonus action di swift quiver giusto?

In ogni caso se come seconda invocazione prendessi thirsting blade potrei, volendo più supporto che danno, scegliere il college of lore perchè la competenza nella armi marziali me la da l'hexblade e avrei comunque un secondo attacco standard più poi ovviamente quello/i bonus dati da swift quiver o crossbow expert giusto?

3) 
Mi serve un chiarimento sul talento War Caster, sappiamo che permette di lanciare un incantesimo con entrambe le mani occupate perchè rimuove il vincolo della componente somatica ma come funziona per i componenti? Ok che è possibile utilizzare un focus arcano al posto dei componenti per gli incantesimi che li richiedono ma questo focus deve essere tenuto in mano in quanto viene usato in sostituzione dei componenti oppure basta che in qualche modo sia indossato collana/anello o incastonato in un pezzo di equipaggiamento? Il chierico può utilizzare lo scudo come focus divino di fatto dandogli la possibilità con war caster di lanciare qualunque incantesimo senza alcun problema ma per gli arcanisti non mi sembra di aver letto da nessna parte di una simile possibilità, al massimo una bacchetta in una mano e un'arma nell'altra ma non mi pare di aver letto nulla riguardo alla possibilità per un arcanista di utilizzare uno scudo o un'arma come focus. Devo quindi dedurre che un arcanista deve comunque sempre avere una mano libera per poter lanciare un incantesimo che necessita di componenti materiali e quindi sostituibili dal focus anche se ha il talento war caster?
Nello specifico per il bardo che combatte con armi a distanza non è un problema perchè avrebbe comunque una mano libera per esempio un bardo del college of swords che combatte con due armi come fa? Non lancia gli incantesimi che richiedono componenti materiali? Sarebbe una vera cavolata visto che ha pure il two-weapon fighting style, in 3.5 c'era quantomeno il talento Eschew Materials che permetteva di ignorarli se un master voleva proprio essere pignolo. Io da master nella 3.5 ai miei giocatori ho sempre detto di ignorare qualsiasi componente materiale che non fossero monete d'oro, gemme o componenti particolari citati anche nella descrizione dell'incantesimo tuttavia siccome a quanto pare vista l'introduzione del focus arcano/divino nella 5e i componenti materiali sono tornati ad essere un fattore discriminante nel poter lanciare un incantesimo vorrei la sicurezza della giocata così da non poter essere contestato da nessuno.

 

6 ore fa, Vranus ha scritto:

Il Chierico della vita è molto utile sul druido, quando arrivi a fine giornata finisci gli slot rimanenti in Goodberries e vai a dormire. Ti ritrovi con 20 bacche che curano 6 pf e la cosa diventa molto interessante 😄

Scusa ma il druido deve preparare gli incantesimi come un mago non può lasciare gli slot liberi come lo stregone quindi non capisco cosa intenti con "finire gli slot rimanenti in goodbeeries" se non li ho preparati non posso lanciarli, a meno che non intendi che salendo di livello negli slot di 1 oramai poco utili semplicemente mi preparo un po' di goodberry.

Link to comment
Share on other sites

19 minuti fa, Ryshin ha scritto:

1)
Improved Pact Weapon? 
Improved Pact Weapon
Prerequisite: Pact of the Blade feature
You can use any weapon you summon with your Pact of the Blade feature as a spellcasting focus for your warlock spells.

In addition, the weapon gains a +1 bonus to its attack and damage rolls, unless it is a magic weapon that already has a bonus to those rolls.

Quindi 3 livelli da warlock hexblade per poter prendere pact of the blade necessario come prerequisito per poter poi applicare hex warrior all'arco lungo usando il carisma giusto?

Se invece scegliessi la hand crossbow mi servirebbe unicamente una dip nel primo livello da hexblade perchè è considerata arma ad una mano leggera giusto?

 

2)
Ho inoltre alcune domande a proposito della invocazione thirsting blade:

Thirsting Blade
Prerequisite: 5th level, Pact of the Blade feature
You can attack with your pact weapon twice, instead of once, whenever you take the Attack action on your turn.

il secondo attacco si aggiunge a quello addizionale dato dal sesto livello del collegio del valore? Io penso di si perchè a differenza delle bonus action non mi ricordo di aver letto che c'è un numero massimo di azioni/attacchi a round, se ho una qualche feature che mi aggiunge attacchi posso farne quanti ne voglio no? Quindi con la balestra avrei 3 attacchi normali e 1 fatto come azione bonus dato da crossbow expert mentre se usassi l'arco sarebbero 3 normali e 2 dati dalla bonus action di swift quiver giusto?

In ogni caso se come seconda invocazione prendessi thirsting blade potrei, volendo più supporto che danno, scegliere il college of lore perchè la competenza nella armi marziali me la da l'hexblade e avrei comunque un secondo attacco standard più poi ovviamente quello/i bonus dati da swift quiver o crossbow expert giusto?

3) 
Mi serve un chiarimento sul talento War Caster, sappiamo che permette di lanciare un incantesimo con entrambe le mani occupate perchè rimuove il vincolo della componente somatica ma come funziona per i componenti? Ok che è possibile utilizzare un focus arcano al posto dei componenti per gli incantesimi che li richiedono ma questo focus deve essere tenuto in mano in quanto viene usato in sostituzione dei componenti oppure basta che in qualche modo sia indossato collana/anello o incastonato in un pezzo di equipaggiamento? Il chierico può utilizzare lo scudo come focus divino di fatto dandogli la possibilità con war caster di lanciare qualunque incantesimo senza alcun problema ma per gli arcanisti non mi sembra di aver letto da nessna parte di una simile possibilità, al massimo una bacchetta in una mano e un'arma nell'altra ma non mi pare di aver letto nulla riguardo alla possibilità per un arcanista di utilizzare uno scudo o un'arma come focus. Devo quindi dedurre che un arcanista deve comunque sempre avere una mano libera per poter lanciare un incantesimo che necessita di componenti materiali e quindi sostituibili dal focus anche se ha il talento war caster?
Nello specifico per il bardo che combatte con armi a distanza non è un problema perchè avrebbe comunque una mano libera per esempio un bardo del college of swords che combatte con due armi come fa? Non lancia gli incantesimi che richiedono componenti materiali? Sarebbe una vera cavolata visto che ha pure il two-weapon fighting style, in 3.5 c'era quantomeno il talento Eschew Materials che permetteva di ignorarli se un master voleva proprio essere pignolo. Io da master nella 3.5 ai miei giocatori ho sempre detto di ignorare qualsiasi componente materiale che non fossero monete d'oro, gemme o componenti particolari citati anche nella descrizione dell'incantesimo tuttavia siccome a quanto pare vista l'introduzione del focus arcano/divino nella 5e i componenti materiali sono tornati ad essere un fattore discriminante nel poter lanciare un incantesimo vorrei la sicurezza della giocata così da non poter essere contestato da nessuno.

1) Si dovrebbe essete come dici te, 3 livelli per l’arco 1 per la balestra ad una mano

2) No, non si sommano MAI gli attacchi ottenuti con features differenti. Tutte dicono “once instead of twice” non è mai “one more time” e la differenza è fondamentale. Solo il guerriero sopra il liv11 fa 3 attachi con l’azione.

3) Ci sono oggetti magici comuni sulla xanathar che permettono di rendere le armi dei focus, ma io onestamente se uno ha preso warcaster gli permetto di ignorare componenti M e S. Inoltre l’arma hexblade diventa un focus per warock e anche lì in questa build lo applicherei anche alle magie bardiche.

19 minuti fa, Ryshin ha scritto:

Scusa ma il druido deve preparare gli incantesimi come un mago non può lasciare gli slot liberi come lo stregone quindi non capisco cosa intenti con "finire gli slot rimanenti in goodbeeries" se non li ho preparati non posso lanciarli, a meno che non intendi che salendo di livello negli slot di 1 oramai poco utili semplicemente mi preparo un po' di goodberry.

Eheh qui c’è una grossissima differenza con la 3.5

Tu NON prepari gli slot, prepari le magie.

Mi spiego meglio: sei un mago e sul libro hai 20 magie, quando ti svegli decidi semplicemente di prepararne 10. Per quella giornata potrai lanciare quelle 10 usando qualunque combinazione di slot tu voglia. Per il druido si applica lo stesso discorso, ma la scelta alla mattina è basata su tutta la lista del druido.

Link to comment
Share on other sites

14 minuti fa, Vranus ha scritto:

1) Si dovrebbe essete come dici te, 3 livelli per l’arco 1 per la balestra ad una mano

Perfetto, quindi la scelta sarebbe se 1 talento+arco lungo+3 livelli da warlock oppure 2 talenti+balestra ma 1 solo livello da warlock.

17 minuti fa, Vranus ha scritto:

Tu NON prepari gli slot, prepari le magie.

Mi spiego meglio: sei un mago e sul libro hai 20 magie, quando ti svegli decidi semplicemente di prepararne 10. Per quella giornata potrai lanciare quelle 10 usando qualunque combinazione di slot tu voglia. Per il druido si applica lo stesso discorso, ma la scelta alla mattina è basata su tutta la lista del druido.

Se ho capito bene quindi io ad inizio giornata decido di preparare 10 magie tra cui goodberry MA a differenza della 3.5 posso lanciare 10 volte in 10 slot diversi una singola magia oppure 10 magie diverse in 10 slot diversi giusto? Quindi se ho preparato goodberry e a fine giornata mi rimangono 4 slot liberi posso lanciare 4 volte goodbery perchè non c'è più il concetto di allocare preventivamente gli slot?

 

Per un bardo con arma ranged quindi sarebbe preferibile Resilient (CON) piuttosto che War Caster visto che da la competenza nei TS su costituzione?

 

27 minuti fa, Vranus ha scritto:

2) No, non si sommano MAI gli attacchi ottenuti con features differenti. Tutte dicono “once instead of twice” non è mai “one more time” e la differenza è fondamentale. Solo il guerriero sopra il liv11 fa 3 attachi con l’azione.

Ok tutto chiaro, comunque rimane il fatto che con Thirsting Blade ottengo un attacco aggiuntivo come lo otterrei con il sesto livello da bardo del valore solo che non si sommano quindi potrei davvero scegliere il college of lore invece del college of valor e avere comunque 2 attacchi standard e 1/2 bonus a secondo se uso arco o balestra?
Inoltre se ho capito bene il testo di swift quiver i due attacchi bonus posso farli ogni turno come azione bonus a prescindere che la mia azione standard l'abbia usata per attaccare o per castare?
Riporto il testo di swift quiver: On each of your turns, you can use a bonus action to make two attacks with a weapon that uses ammunition from a quiver you touch. Each time you make the attack, your quiver replaces the ammunition you used.

Link to comment
Share on other sites

Si, swift quiver ti fa fare due attacchi come azione bonus, che uniti all'azione di attacco (che sono due con thirsting blade) ti portano a 4 attacchi a round. ma l'azione bonus la puoi usare anche senza aver fatto un'azione di attacco. non esiste più il concetto di attacco completo. 

Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, Ryshin ha scritto:

Perfetto, quindi la scelta sarebbe se 1 talento+arco lungo+3 livelli da warlock oppure 2 talenti+balestra ma 1 solo livello da warlock.

Se ho capito bene quindi io ad inizio giornata decido di preparare 10 magie tra cui goodberry MA a differenza della 3.5 posso lanciare 10 volte in 10 slot diversi una singola magia oppure 10 magie diverse in 10 slot diversi giusto? Quindi se ho preparato goodberry e a fine giornata mi rimangono 4 slot liberi posso lanciare 4 volte goodbery perchè non c'è più il concetto di allocare preventivamente gli slot?

 

Per un bardo con arma ranged quindi sarebbe preferibile Resilient (CON) piuttosto che War Caster visto che da la competenza nei TS su costituzione?

 

Ok tutto chiaro, comunque rimane il fatto che con Thirsting Blade ottengo un attacco aggiuntivo come lo otterrei con il sesto livello da bardo del valore solo che non si sommano quindi potrei davvero scegliere il college of lore invece del college of valor e avere comunque 2 attacchi standard e 1/2 bonus a secondo se uso arco o balestra?

Si, esatto gli slot di mago, druido e chierico funzionano cosí (stregone e bardo conoscono X magie e le lancian sul momento, lo stregone applica la Metamagia anch’essa sul momento).

Propenderei per Resilient se ne devi scegliere 1 e non hai la Prof in Ts Cos.

Volendo si, ma quella invocazione ha livello 5 come requisito e se fai warl5 bardo15 non hai gli incantesimi di Nono che volevi. Inoltre il +2 a colpire di arcieria del bardo valor è molto utile son sharpshooter. Anche questa costruzione ha i suoi pro e i suoi contro. Decidi a cosa dare priorità.

Link to comment
Share on other sites

11 ore fa, Vranus ha scritto:

Volendo si, ma quella invocazione ha livello 5 come requisito e se fai warl5 bardo15 non hai gli incantesimi di Nono che volevi. Inoltre il +2 a colpire di arcieria del bardo valor è molto utile son sharpshooter. Anche questa costruzione ha i suoi pro e i suoi contro. Decidi a cosa dare priorità.

Sei sicuro sia come pre requisito warlock 5 e non livello del personaggio 5? dopotutto c'è scritto solo 5th level


Sei sicuro del +2 ad arcieria del bardo valor? Io non la trovo come voce nel manuale, non ti confondi con il +2 del college of swords dato dal dueling fighting style? Che non sarebbe un problema perchè basterebbe prendere il college of swords invece del valor ma non sono sicuro che dueling si applichi anche alle armi a distanza

Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, Lord Danarc ha scritto:

Le invocazioni hanno come requisito il livello da warlock non di personaggio.

È stato ufficializzato nell'errata.

Il +2 non risulta nemmeno a me. 

Merda.

3 ore fa, Vranus ha scritto:

Mea culpa, ho scritto senza rileggermi il bardo del valore 😅

😞 pareva troppo bello per essere vero PERO' il blade fourish del college of swords FUNZIONA con qualunque tipo di arma anche quelle a distanza per cui forse il college of swords è ugualmente meglio del college of valor visto che comunque nel caso la competenza nelle armi marziali (nel caso volessi usare l'arco invece della hand crossbow) la prenderei con l'hexblade.

Ipoteticamente una build potrebbe essere così:

arma utilizzata hand crossbow dato che swift quiver raw funziona anche con le balestre quindi non sono costretto a prendere 3 livelli da hexblade warlock
umano variante->sharpshooter
swords bard1/hexblade1/swords bard18
Al quarto e all'ottavo livello da bardo prendo 2 punti in CAR e lo porto a 20, al decimo prendo swift quiver al dodicesimo Resilient(CON), al sedicesimo 2 punti in COS. Questo se tra gli oggetti magici che possiamo avere per il pg il master mi concede una balestra a mano che lancia dardi di forza che quindi non necessita di essere ricaricata oppure una balestra gnomesca col caricatore. Se invece non mi concede nulla di tutto ciò al dodicesimo livello da bardo quindi perfettamente al tredicesimo livello ossia al livello del personaggio prendo crossbow expert e sposto Resilient(CON) al sedicesimo.


Un bardo di questo tipo avrebbe sia il danno che il supporto potendo ogni round lanciare un incantesimo e 2 attacchi come azione bonus di swift quiver con la balestra risultando versatile come un divine soul sorlock perdendo addirittura due livelli incantatore in meno.
Non ho idea se il master mi conceda o meno la balestra magica oppure quella gnomesca ma insomma non mi sembra una concessione così fuori dal mondo, di certo non rompre il gioco visto che comunque potrei fare la stessa cosa con un talento e non stiamo parlando della adventurers league, se non mi fai una concessione così significa che vuoi creare un clima infame XD

La vedo comunque purtroppo come una build funzionale davvero solo dal 13 in poi perchè se prendo i talenti nei primi livelli non alzo il carisma per cui sia il tpc che la cd degli incantesimi ne risentono troppo, un sorlock invece è già pienamente funzionale all'ottavo livello sorcerer5/warlock3 e non necessita di talenti se non warcaster/resilient che si possono prendere tranquillamente al quarto livello scegliendo il mezz'elfo come razza oppure al primo livello con l'umano.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Sinceramente ti consiglio di prendere come talento bonus crossbow expert. Sperare che il DM ti dia una balestra ad hoc è lecito ma mi suona male. Potrebbe optare per un’ottima +1 poi +2 poi +3 ma dardi di forza? Mah. Proprio perchè serve un talento io non so se la darei. Inoltre se per qualsiasi problema non avrai la tua balestra ti troverai con il pg funzionale a metà. Invece crossbow expert ti permette di sparare anche a distanza ravvicinata, non hai problemi nel ricaricare e fino a swift quiver fai un attacco in più. Perdi sharpshooter ma in cambio colpirai più spesso e spari due volte. Se colpisci con entrambe farai più dei 10 danni extra no?

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By tharoim
      Ciao a tutti. Gioco un guerriero pesante dopo innumerevoli incantatori quindi mi chiedo: come affronterò degli avversari volanti? Da considerare che sono un paladino in armatura completa e scudo torre
    • By PioloHK
      Allora, sto creando una build 18lv guerriero e 2lv barbaro e sono indeciso per la sottoclasse del guerriero. Specifico che userò uno spadone con great weapon master essendo un umano. Battlemaster e psi warrior darebbero più flessibilità il che non sarebbe male, con il cavaliere potrei decidere di essere il tank del gruppo e magari usare un'alabarda e prendere sentinella per più attacchi d'opportunità e l'attacco extra col d4 che con l'ira non fa mai male, infine il samurai mi renderebbe meno inutile out of combat e teoricamente dovrei avere un'attacco extra ogni turno perdendo il vantaggio dell'attacco irruento, avendo anche due turni di attacco extra e vantaggio usando anche il privilegio della sottoclasse. Il campione per quanto non sarebbe male vista la alta possibilità di crittare con vantaggio ma mi sembra troppo noioso. Per il cavaliere probabilmente non avrei la cavalcatura anche se contrariamente al nome non è fondamentale
    • By Hauser099
      Ciao a tutti
      Ho cominciato da poco a giocare e vorrei creare un mago. Premetto che non sono a conoscenza di come è organizzato il resto del party. Vorrei fare un mago che abbia gli incantesimi e le abilità giuste più o meno per ogni situazione (per quanto possibile) e che in combat meni forte. Partiremo tutti dal livello 1 e ho a disposizione tutti i manuali tranne gli homebrew. Avrei anche bisogno di sapere dove mettere i 24 punti abilità(sono un umano) e che classi di prestigio e talenti prendere. Ho letto varie guide ma mi hanno fatto molta confusione
      Grazie a tutti in anticipo
    • By MattoMatteo
      Stò per iniziare un pbf ambientato in Eberron, per la precisione nel continente di Xen'drik.
      I nostri pg (4-5, di 3° livello) saranno esploratori alla ricerca di tesori e misteri; oltre alla mia stregona (linea di sangue draconica, bg outlander, sopravvissuta del Cyre), l'unico altro pg che sò per certo è un forgiato barbaro (magia selvaggia).
      Come carattere, la mia stregona è sarcastica, irascibile, diretta: c'è un problema, distruggilo; il mercante non vuol farti lo sconto, minaccialo; un'idiota ti fà delle avances, sfiguralo con i tuoi artigli mentre ululi come un'ossessa; ti offrono un pranzo raffinato, mangia come un maiale e rutta liberamente.
      Al 4° livello, al posto dell'aumento di caratteristica prenderò il talento "Marchio del drago aberrante" (fornisce un trucchetto e un'incantesimo di 1° livello, ma con caratteristica di lancio Con invece di Car; Cos è 11, ma diventerà 12 col talento, e Car è 16)
      Date queste premesse, mi servirebbero consigli sugli incantesimi e sulle opzioni di metamagia "migliori" (nel senso, oltre che migliori in assoluto, anche più in linea col carattere della mia pg); il master permette tutto il materiale ufficiale.
    • By PioloHK
      Allora, stavo pensando quale fosse il personaggio, che, da solo senza l'aiuto di altri personaggi o oggetti magici particolari, potesse fare più danni in un singolo turno.
      Per le armi diciamo che si usano le armi base, qualsiasi tipo di incantesimo è utilizzabile e per esempio build che richiedono veleno, avvelenare le armi o usare pozioni vale, infine ogni tipo di pozione è permesso. Per quanto riguarda la preparazione, bere pozioni, avvelenare armi, andare in ira o simili e permesso prima del turno, ma cose come passare mesi a fare un esercito di cloni con il mago è vietato,
      Obbiettivo: tecnicamente nessuno, più danni si fanno meglio è, ma se si riuscisse ad uccidere un terrasque sarebbe fighissimo(con uccidere intendo solo fare i danni sufficenti per ucciderlo, ignorando resistenze varie)
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.