Jump to content

Quando il giocatore chiede aiuto.


Plettro
 Share

Recommended Posts

Avete presente quando un giocatore vi chiede aiuto per il suo PG e tu non sai che fare? E allora tu chiedi aiuto a tua volta a i Master più esperti di Dragons'Lair? Io, sì!

Allora il mio giocatore chiede aiuto per lo sviluppo del personaggio, e non dal punto di vista tecnico ma di Background.

Il suo PG è un guerriero Dragonide di 45 anni che prima era un comandante di un gruppo di soldati, ma che fugge durante una battaglia dopo che ha avuto un'incontro ravvicinato con un gigante avversario. E' stato scacciato dall'esercito e ha passato gli ultimi 20 anni della sua vita a ubriacarsi, però un giorno ha incontrato il paladino del gruppo e si è lasciato ispirare da lui... 

Però da guerriero che cerca di ripristinare il suo onore si è trasformato in un codardo piagnucoloso che ogni volta che vede una figura di comando del suo esercito si mette a piangere in ginocchio, è diventato una figura comica e all'inizio gli piaceva ma pian piano si è reso conto che non era il PG che desiderava e mi ha chiesto qualche consiglio per ritrasformarlo in un guerriero valoroso usando soluzioni in-game.

Io ci tengo ai miei giocatori e voglio darli qualche consiglio valido, me ne potete dare qualcuno?

Link to comment
Share on other sites


Il 9/12/2017 alle 12:49, Plettro ha scritto:

Il suo PG è un guerriero Dragonide di 45 anni che prima era un comandante di un gruppo di soldati, ma che fugge durante una battaglia dopo che ha avuto un'incontro ravvicinato con un gigante avversario. E' stato scacciato dall'esercito e ha passato gli ultimi 20 anni della sua vita a ubriacarsi, però un giorno ha incontrato il paladino del gruppo e si è lasciato ispirare da lui... 

Però da guerriero che cerca di ripristinare il suo onore si è trasformato in un codardo piagnucoloso che ogni volta che vede una figura di comando del suo esercito si mette a piangere in ginocchio, è diventato una figura comica e all'inizio gli piaceva ma pian piano si è reso conto che non era il PG che desiderava e mi ha chiesto qualche consiglio per ritrasformarlo in un guerriero valoroso usando soluzioni in-game.

Un paio di domande:

- il gigante in questione è un gigante a caso o è specifico? Ha una storia, un nome, un regno? E' stato sconfitto o ha vinto la battaglia? E' deceduto?

- Che fine ha fatto l'esercito dopo che questo dragonide ha abbandonato la sua squadra? E' andato avanti sotto un comandante più capace, è andato alla deriva o cos'altro?

- perché cade in ginocchio a piangere? E' un comportamento estremizzato per sottolineare la sua codardaggine oppure è una motivazione seria?

Una motivazione interessante potrebbe far leva sul suo senso del dovere/riscatto; magari un vecchio commilitone, un comandante meno capace o comunque un qualche disperato dell'esercito gli chiede di fare X/Y/Z contro dei successori del gigante in questione, o magari contro sottoposti dello stesso.

Considera che i Dragonidi dovrebbero avere un forte senso dell'onore...a meno che non sia mentalmente devastato non dovrebbe negare alcun aiuto per "restaurare" il suo onore.

Link to comment
Share on other sites

Allora bisogna dire subito che il PG faceva parte delle "Guardie Cremisi" un'esercito che si occupava di difendere la nazione. L'esercito è composto principalmente da Dragonidi, il PG era diventato un sergente e si occupava di gestire uno squadrone di fanteria durante le battaglie. 

Un giorno una confederazione di elementali inizia a saccheggiare il paese e inizia una battaglia su vasta scala contro le guardie cremisi. Gli elementali hanno disposizione anche dei giganti. Durante la battaglia il PG vede che un gigante delle colline che li carica e lui semplicemente fugge, crede di non poterlo sconfiggere. Le guardie cremisi vincono la battaglia e scacciano il PG dall'esercito: lui non doveva fuggire, doveva tenere gli uomini motivati.

Lui è diventato famoso per essere il sergente che fuggì. E dato che l'esercito era tutto per lui, è entrato in una spirale di disperazione e di alcolismo, credo sia normale essere abbastanza devastato.

4 ore fa, Arglist ha scritto:

perché cade in ginocchio a piangere? E' un comportamento estremizzato per sottolineare la sua codardaggine oppure è una motivazione seria?

è un comportamento estremizzato, però pare che ci sia anche una motivazione abbastanza seria: considera che il suo idolo, Drokon, (è un generale che alla sua prima battaglia ha combattuto da solo 5 Troll, però non si sa se è reale) lo ha visto fuggire e tutti quelli che erano suoi amici ora lo odiano.

 

4 ore fa, Arglist ha scritto:

- Che fine ha fatto l'esercito dopo che questo dragonide ha abbandonato la sua squadra? E' andato avanti sotto un comandante più capace, è andato alla deriva o cos'altro?

 

Ha vinto la battaglia, era ai comandi di Drokon ovviamente!

4 ore fa, Arglist ha scritto:

- il gigante in questione è un gigante a caso o è specifico? Ha una storia, un nome, un regno? E' stato sconfitto o ha vinto la battaglia? E' deceduto?

 

Da quel che mi ha detto è un gigante a caso, in fondo il background è suo...

Link to comment
Share on other sites

Beh, non ho idea di come la tua campagna stia procedendo, ma potresti fargli incontrare nuovamente dei giganti delle colline in una situazione in cui il suo intervento potrebbe essere determinante: magari, la vita di altri viene messa in pericolo (sto immaginando il classico gigante che stringe in pugno la bella principessa e bla bla) e il suo intervento, oltre a sconfiggere il gigante, avrebbe il duplice scopo di salvare quelli in difficoltà e ripristinare il suo onore: ci sono altri che stanno guardando (idealmente degli altri soldati) e potrebbero riportare la notizia che forse il sergente che fuggì è anche il sergente che salvò XXX.

Ancora meglio se a guardare c'è anche Drokon, ma soprattutto se il buon draconide non sa di essere guardato: magari il generale e il mago del regno stanno scrutando proprio le vittime del gigante, per capire come e quando intervenire per salvarle, quando il draconide (che essendo solo non dovrebbe avere troppi complessi) si lancia nel salvataggio.

Per una soluzione del genere, però, il giocatore non dovrebbe sapere cosa succeda, ma semplicemente potresti parlargli (out-of-game) per chiedergli se lui è disposto a fare una cosa del genere.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Se però nello spirito del giocatore c’è quel tipo di approccio un po’ scherzoso potresti anche aiutarlo ad andare in un’altra direzione.

Ossia scoprire che il comandante in realtà è un bluf e che i 5 troll erano in realtà 5 goblin. Che l’esercito ha vinto perché un gruppo di eroi ha sottratto agli elementali l’artefatto che gli permetteva di far affluire truppe dai piani degli elementi.

E soprattutto che qui si ride e si scherza ma che se si ubriaca mena come un fabbro e non c’è ne è per nessuno.

Edited by savaborg
Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...

TI dirò a me il fatto che lui sia scappato senza un apparente motivo mi convince poco... perchè è scappato? potresti indagare quell'aspetto.
Alternativamente, ci sono mille modi con cui puoi farlo riammetter efelicemente nel party: azione eroica, azione per riequilibrare il karma nel quale killa qualche gigante e cose così...

Edited by marcoilberto
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.