Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Un annuncio ufficiale riguardo il canone di Dungeons & Dragons 5E

Dopo le dichiarazioni di Jeremy Crawford sul canone di Dungeons & Dragons i D&D Studios hanno rilasciato un post pubblicato sul loro blog in merito a ciò che viene considerato canonico per il gioco.

Read more...

I romanzi, i videogame e i manuali precedenti alla 5a Edizione non sono considerati canonici per D&D 5E

Jeremy Crawford, lead designer e responsabile della 5a Edizione di D&D, ha dichiarato che tutto il materiale legato alle passate edizioni non è considerato canonico ai fini della 5E.

Read more...

Alfeimur: Uscite per il 2021

Scopriamo assieme le novità per il 2021 della linea di Alfeimur Quinta Edizione.

Read more...
By Lucane

Humble Bundle: 13th Age

Un nuovo Humble Bundle, questa volta a tema 13th Age, è stato reso disponibile in collaborazione con la Pelgrane Press.

Read more...

Strixhaven: A Curriculum of Chaos uscirà a Novembre

La Wizard of the Coast ha rilasciato nuovi dettagli sul prossimo manuale di crossover tra Magic: The Gathering e D&D 5E

Read more...

Cerco giocatori


Hobbes
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti,

come da titolo, sto cercando uno, massimo due persone con cui iniziare una piccola avventura che viaggerà in parallelo ad un altra campagna (ma questo particolare ha poca importanza :D ). Per adesso vi sono una Ranger umana e una Witch aasimar. La prima proviene dal gruppo principale, ma per mancanza di tempo è costretta a rallentare la frequenza dei post al giorno. L'altra giocatrice invece è nuova del forum ma sembra comunque sapere il fatto suo su come si ruola.

L'avventura che ho pensato è autoconclusiva, ma permetterà una buona dose di libero arbitrio dipanandosi tra il tema investigativo e quello esplorativo. Nulla di troppo lungo, auspico con una frequenza di 4/5 post settimanali di terminarla in 5 mesi.

Tutto si svolgerà intorno ad un paesino di confine che si affaccia nelle Terre Rubate, territorio inesplorato e pericoloso che della brava gente sta cercando di colonizzare. Per chi avesse colto, le vicende avranno come sfondo Alba dei Re, anche se questo gruppo nascente non sarà direttamente coinvolto negli eventi descritti in quell'AP.
Non è fondamentale la conoscenza dell'ambientazione. Sarete pian piano introdotti a tutto quello che ce da sapere di volta in volta. Unico requisito è che mi scriviate l'idea alla base del vostro personaggio di modo da regolarmi circa la sua adeguatezza all'avventura.

Il livello di partenza è il 4°, accetto buona parte delle classi ufficiali (unchained d'obbligo :P ), tranne il summoner, il vigilant e le occulte. Le razze sono più restrittivo ma ne possiamo parlare.
Altre specifiche su come fare il pg le darò una volta determinato il nuovo/i giocatore/i.

Edited by Hobbes
Link to comment
Share on other sites


Mi piacerebbe partecipare, incuriosita soprattutto dall'aspetto autoconclusivo. Caratteristica che reputo rara nei pbf :).

Così a caldo sto pensando a questa piggì:

Tasha Volpe d'Argento - Free-Style Fighter o Swashbuckler - incallita mercenaria ormai sulla via del tramonto, recatasi alla frontiera attratta dalla possibilità di guadagnare qualche soldo facile.
La giocherei come una vecchia (in tutti i sensi) canaglia ma che alla fine compie sempre la scelta più giusta.

A seconda se accetti o no la polvere da sparo, il suo stile di combattimento cambia, ma questa è la parte meno importante.

Spoiler
ursa-478030083

 

 

Link to comment
Share on other sites

io aspettavo una risposta prima di postare un idea personaggio..ma visto che si è cominciato

Pensavo ad un druido  mezzorco ancora giovane è inesperto che ha voglia di curare i bisognosi, Un passato pesantemente segnato dall'odio verso la sua razza,...

Sarebbe stato enigmatico in se ma comunque molto giovane poco più che un ragazzo per gli orchi è quindi inesperto e impulsivo

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Zaorn ha scritto:

Domande:

  1. Obiettivo del party?
  2. Come mai siamo lì?
  3. Che paesino è e come è organizzato?
  4. Ci si conosce prima o dopo l'inizio?

Sarete assoldati da un lord di una città vicina, per controllare l'andamento del suo investimento che a quanto pare non gli sta dando i frutti sperati e intende capire il perché.
La cittadina si chiama Stagrave, è l'unico avamposto abitato della colonia fondata da poco meno di un anno. Ci sono più campi coltivati e pascoli che tessuto urbano e gli abitanti sono per la maggiore contadini. Ogni mese si riunisce un consiglio che decide l'andamento da intraprendere, ma questo tipo di informazioni sono del tutto superflue al fine dell'avventura.
Una volta scelti i personaggi è a vostra discrezione.

1 ora fa, Gordan ha scritto:

Lo chiedo da subito...è possibile giocare l'orco?

L'orco no, per il mezz'orco non c'è problema. In qualsiasi caso, prediligerò personaggi che non hanno difetti di comunicazione, non per cattiveria ma a lungo andare non sopporto di leggere i dialoghi storpiati.

Edited by Hobbes
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

3 minuti fa, Hobbes ha scritto:

 

L'orco no, per il mezz'orco non c'è problema. In qualsiasi caso, prediligerò personaggi che non hanno difetti di comunicazione, non per cattiveria, a lungo andare non sopporto di leggere i dialoghi storpiati.

Non avevo intenzione di farlo parlare male XD..comunque ok..Druido Mezzorco

Link to comment
Share on other sites

Mi potete gentilmente scrivere un idea generale su come state pensando e magari vorreste giocare il pg, senza limitarvi alle sole classe e razza. Non sto chiedendo il bg o chissà cos'altro, giusto due righe che mi permettono di valutare un po di più la vostra proposta.
Prendete esempio dai post d Iria e Gordan che riassumono esattamente quello che mi serve sapere :) 

Edited by Hobbes
Link to comment
Share on other sites

Ok. Kyle  non e' il tipico ladruncolo orfano da piccolo, cresciuto in strada grazie a espedienti e furtarelli. No, Kyle e' il figlio minore di una ricca famiglia di mercanti, quindi tirato su con tutti gli agi del denaro. Ma l'attivita' del padre gli e' presto venuta a noia, quindi ha cominciato a delinquere. Piu' per emozione che per necessita'. E gli e' piaciuto. Ma visto che non ne aveva bisogno, dava quasi tutto quello che guadagnava dai suoi loschi affari, ai servi di suo padre. Quando questo se ne e' accorto, potete immaginare la reazione! Kyle diseredato e a spasso. Per cui, quello che prima era un hobby, adesso e' la sua vita. Pero' lo spirito e' sempre quello di un ricco borghese a cui piace spendere e spandere.

Link to comment
Share on other sites

Ramazam è un contadino, da anni vive lì e conduce l'azienda agricola di famiglia.

Come secondo lavoro gestisce la cappella di -omissis- di cui è fedele e si interessa delle faccende politiche del villaggio, aiutando talvolta chi si occupa della difesa o guardia del posto.

Ha una mentalità un po' chiusa, tuttavia è molto fedele al proprio luogo e si impegna a tenerlo il più tranquillo possibile.

E' abbastanza amalgamato nel tessuto sociale del posto e diffida invece di chi viene da fuori, tuttavia ha buone capacità di dialogo, soprattutto per la sua disponibilità verso il prossimo.

Spoiler

Incantatore divino (da scegliere ancora la classe tra le 4-5), con capacità da definire in base anche un po' a cosa può servire al party.

In realtà l'idea la svilupperei meglio, sapessi meglio il contesto.

Link to comment
Share on other sites

Mi espongo (e propongo) anche io!

Avevo intenzione di ruolare un nano esarca (archetipo dell'inquisitore), proveniente dalle montagne dei cinque re (oppure da Brunderton, nel Rostland).

Rolf non è un semplice nano, burbero e stoicamente attaccato alle sue tradizioni: il suo zelo religioso infatti lo ha ben presto condotto all'interno di una setta fondamentalista, dedita alla caccia all'eresia e all'insegnamento di valori solidi e reazionari. Insomma, molto più nanici di quanto uno stesso nano possa gradire. Eppure lui vi stava bene, condividendo gli ideali di chi, come lui, riteneva i nani una razza al di sopra delle altre, impegnata in una crociata continua contro i mali  del mondo cui si è fatta carico.

Ma non è facile discernere il bene dal male, e con la testa farcita di estremismi e dogmi morali, il confine che separa un'azione giusta da un delitto divetta sempre meno netto e più fumoso. In merito ad un determinato evento (da decidere ancora), Rolf, disgustato da se' stesso, abbandonerà la sua comunità, per dedicarsi ad un pellegrinaggio di redenzione e ricerca di se', al fine di poter espiare le sue colpe e tornare di nuovo tra la sua gente.

Tuttavia, non ha ancora smesso di lottare: crede sempre nei valori del suo popolo e nel rispetto verso la legalità, sentimento che, con questo suo peregrinare, spera d'affinare meglio.

Scusa l'eccessiva lunghezza, volevo fosse chiaro il tipo di personaggio! Nel caso dovessi partecipare all'avventura curerò meglio il tutto.

Edited by Agvoldo
Link to comment
Share on other sites

Gli utenti che mi hanno contattato via Pm, qualora non l'avessero già fatto, chiedo la gentilezza di scrivere anche qui, almeno da avere tutto sott'occhio.

In qualsiasi caso, valuterò tutte le candidature postate a partire dalla serata di domani. Riconosco essere poco tempo, ma sono giunte molte più proposte di quante ne aspettassi.

Edit: giusto un consiglio, non fate troppo affidamento all'ambientazione specifica (se conoscete Golarion, bene, prendete pure spunto, ma non è un requisito fondamentale), perché appunto si tratta di una zona creata e gestita da altri giocatori, che nel bene o nel male è rimasta molto vaga.

Edited by Hobbes
Link to comment
Share on other sites

15 minuti fa, Hobbes ha scritto:

Gli utenti che mi hanno contattato via Pm, qualora non l'avessero già fatto, chiedo la gentilezza di scrivere anche qui, almeno da avere tutto sott'occhio.

In qualsiasi caso, valuterò tutte le candidature postate a partire dalla serata di domani. Riconosco essere poco tempo, ma sono giunte molte più proposte di quante ne aspettassi.

Edit: giusto un consiglio, non fate troppo affidamento all'ambientazione specifica (se conoscete Golarion, bene, prendete pure spunto, ma non è un requisito fondamentale), perché appunto si tratta di una zona creata e gestita da altri giocatori, che nel bene o nel male è rimasta molto vaga.

Si, ma non potresti dirci qualcosa di più? Altrimenti non è facile fare un personaggio in un villaggio che non si conosce.

Link to comment
Share on other sites

In questo momento, Hobbes ha scritto:

Devo essermi spiegato male io, per semplicità voi non siete del paese in questione, solo le vicende accadranno attorno a questo.

Ma quindi non va bene il mio pg?

Mi fai capire allora da dove partiamo e cosa facciamo? Perchè non è facile andare a caso se non conosci l'ambientazione.

Link to comment
Share on other sites

Come idea di base, va anche bene, ma se dovessi sceglierlo, poi ci confrontiamo per affinarlo.
Poi ripeto, a me serve un concept generico, che riassuma più o meno la mentalità del pg e come intendete giocarlo, nulla più, anche perché trattandosi di un avventura breve autoconclusiva trovo inutile impelagarsi in particolari che poi non potrebbero esser sfruttati.

Partirete dal paese in questione (Stagrave), senza essere necessariamente degli autoctoni, investigando per conto del Lord di un altra città (Crocevia di Nivakta).

Edited by Hobbes
Link to comment
Share on other sites

11 minuti fa, Hobbes ha scritto:

Come idea di base, va anche bene, ma se dovessi sceglierlo, poi ci confrontiamo per affinarlo.
Poi ripeto, a me serve un concept generico, che riassuma più o meno la mentalità del pg e come intendete giocarlo, nulla più, anche perché trattandosi di un avventura breve autoconclusiva trovo inutile impelagarsi in particolari che poi non potrebbero esser sfruttati.

Partirete dal paese in questione, senza essere necessariamente degli autoctoni, investigando per conto del Lord di un altra città.

Mi dici solo che tempio potrebbe esserci?

Il mio pg potrebbe essere nell'amministrazione del paese o vicino ad essa (da capire grossomodo come funziona), andare a cercare reclute per la missione dopo diciamo l'ordine o imposizione dall'alto. Quindi si potrebbe partire da lì, dove la coterie si è formata, senza far ballare la scimmia.

Ad esempio un pg come Kyle può essere scelto per le sue capacità nonostante la pessima fama ecc...

Edited by Zaorn
Link to comment
Share on other sites

Zaorn, purtroppo stai cercando di inserire un tipo di pg troppo particolareggiato per un'avventura così povera di questo tipo di risorse. Non posso gestire un personaggio che sia all'interno della gestione di queste due cittadine. Se vuoi giocare un sacerdote del popolo, va benone, purché non abbia alcun potere politico ne sia così inserito all'interno della comunità in cui vice, altrimenti le motivazioni che lo spingono ad accettare un lavoro che lo allontana dalle sue terre, non avrebbe molto senso.

Ribadisco, la cosa migliore è rimanere sul generico. Sto proponendo un avventura leggera, non la campagna definitiva :D 

Edited by Hobbes
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By Dardan
      Salve.
      Ho creato un personaggio un pò molto troppo particolare secondo i miei standard per un'avventura Dungeon crawler (I coboldi di Tucker) e mi ci sono particolarmente affezionato .
       
      è una changeling bloodrager , archetipo Hag-Riven  , fate conto così ma decisamente più carina .
       
      questa è la scheda
       
      nulla di troppo strano ma ho pensato bene di caratterizzare il personaggio con un otto in intelligenza causato da qualche problema mentale e comportamenti che la rendono più vicina ad un mostro che ad un personaggio giocante.
       
      @ Principali problemi e comportamenti
       
      Ora visto i preamboli cercherei un master per poter giocare questo personaggio in un'avventura "normale" ed eventualmente qualche compagno di viaggio .
    • By Pippomaster92
      4 Sarenith, 4711. Okeno, mattina.
       
      Come molte altre persone avete sentito parlare anche voi della "proposta d'affari" del mercante Shamir Iqbal, e avete deciso di approfondire la cosa discutendo con uno dei banditori ufficiali di Okeno: un uomo il cui solo lavoro è mettere in contatto gente come voi con gente come Haji* Iqbal.
      Il banditore vi ha parlato a lungo per capire che genere di persone siete, specialmente per capire se sia conveniente o meno farvi incontrare con il mercante, faccia a faccia. Dopo quasi un'ora l'uomo acconsente di darvi ulteriori informazioni e vi passa un piccolo ritaglio di pergamena da appuntarvi al bavero, con il sigillo ufficiale in cera di Haji Iqbal. Vi spiega che nell'arco di due giorni egli organizzerà una cena nella sua villa, durante la quale discuterà con gli ospiti e deciderà se coinvolgerli o meno nei propri affari. 
      Secondo il banditore il giro di soldi, la "dote del mestiere" per questo tipo di lavoro può essere parecchio alta, e Haji Iqbal ha fama di essere bonario, pio e soprattutto molto generoso con chi lo merita. In passato ha già lavorato con avventurieri di vario tipo, anche se di solito per operazioni commerciali di breve durata; comunque i partner commerciali del mercante hanno sempre manifestato grande soddisfazione e ne sono sempre usciti arricchiti. 
      Dopo avervi dato l'indirizzo della villa di Iqbal, il banditore vi suggerisce di non perdere la pergamena (vi identificherà agli occhi delle guardie) e soprattutto vi suggerisce di lavarvi e presentarvi in modo dignitoso, per fare bella figura. Visto che gli sembrate simpatici, aggiunge che dovrete stare doppiamente in guardia perché ha già dato sigilli di pergamena e cera ad altre persone: non siete gli unici candidati per questo posto. 
       
      6 Sarenith, 4711. Okeno, tardo pomeriggio.
      Raggiungete il palazzo del mercante con facilità, muovendovi in stradine buie dove la frescura vi da tregua dal torrido sole che sovrasta Okeno. 
      Come le abitazioni della maggior parte dei mercanti onesti e ragionevoli, la casa di Haji Iqbal appare come  un grande edificio ben tenuto, ma non offre alcun indizio sull'opulenza in esso contenuta. Si tratta ovviamente un gesto d’altruismo, per evitare di indurre i passanti nel terribile peccato dell’invidia.
      Da dove vi trovate è possibile vedere solo un alto muro di cinta, e intravedere le mura interne dell’edificio vero e proprio. Un portone in legno intarsiato e ferro damascato è guardato a vista da due eunuchi dalla pelle scura, scintillanti lame esotiche infilate nelle fusciacche di seta verde.
      Siete attesi, avete con voi i sigilli di pergamena e probabilmente il banditore di due giorni fa ha fornito una descrizione sommaria al padrone di casa: sia quel che sia le due muscolose guardie vi aprono la porta senza fiatare. 
      Superate le mura vi trovate in un lussureggiante giardino, tenuto in ombra dagli alti alberi che delimitano alcuni sentieri lastricati in pietra. Il piccolo parco circonda la casa su tutti e quattro i lati, offrendo un ulteriore velo all'intimità di chi vi abita.
      Al vostro ingresso un servitore si avvicina con un sorriso, e dopo un mezzo inchino vi chiede di seguirlo; vi scorta fino ad un colonnato e da qui ad un secondo giardino, questo costruito all'interno del palazzo vero e proprio. Anche qui ci sono alberi, erba, vasche con acqua e un porticato in legno intagliato sotto il quale sono disposti cuscini e bassi tavoli, il tutto approntato per un banchetto. Vi si chiede di accomodarvi e attendere il padrone di casa, che arriverà a breve.
      Mentre aspettate vi vengono serviti alcuni datteri addolciti col miele e delle coppe contenenti fresca acqua di rose. Due musicisti suonano piano una melodia dolce e ripetitiva, mentre da una macchia di arbusti coperti di fiori, a qualche metro da voi, emerge un ghepardo con un collare tempestato di zaffiri. Lo accompagna una bellissima e fiera ragazza straniera dalla pelle abbronzata e con numerosi tatuaggi bianchi sul corpo: una shoanti, probabilmente, o una di quelle streghe varisiane. Lei, i servitori e i musicisti hanno tutti splendide cavigliere argentee, lussuosi simboli della loro condizione di schiavi. Le due belve, il felino e la fanciulla, non vi degnano che di uno sguardo e scompaiono in una delle stanze che si affacciano sul giardino.
       
      Non siete gli unici ospiti di Haji Iqbal. Già seduti al lungo tavolo per la cena ci sono tre vudrani** dall'aria rigidamente compassata. Ciascuno è completamente rasato, e tutti portano sulla fronte un bindi circolare color argento. Dietro di loro, posate elegantemente a terra, si trovano tre corte lance dalla punta argentata e adorne di nastri gialli, e del medesimo colore sono le loro vesti di seta. Al vostro ingresso i tre umani vi osservano lungamente, ma non vi concedono spontaneamente né il saluto né alcuna altra parola.

      E poco dopo il vostro arrivo giunge un quartetto composto da tre nani e una nana, tutti con una faccia poco raccomandabile. Si sono presentati ben puliti, le barbe degli uomini pettinate e oleate, il velo della donna che lascia scoperto un volto piacevole ma arrogante, decisamente nuovo e ben inamidato. Ma è chiaro che sotto questa patina di civiltà ci sono quattro briganti, o criminali di bassa risma: il portamento è tipico di chi sa farsi rispettare nei bassifondi, le nocche dei tre maschi sono coperte da tatuaggi in nanico e tutti e quattro hanno al fianco corte asce con le lame ricche di segni e tacche. Si siedono ad una certa distanza da voi, con gli uomini che si dispongono a protezione della nana: la donna è chiaramente il capo del quartetto. 
      Nota
       
      *Haji è un termine onorifico che si usa per uomini anziani o comunque maturi, pilastri della società senza però essere nobili o sacerdoti. Per le donne si usa Hagga, ma è più raro. 
      **Abitanti della sperduta Vudra, la terra dei Regni Impossibili. Equiparabile alla nostra India. I vudrani sono gli umani nativi del posto. 
    • By Doctor95
      Ciao a tutti! Sono Paolo, ho 26 anni e sono un giocatore alle prime armi in cerca di un gruppo con cui giocare di ruolo online. Ho familiarità con D&D quinta edizione, Pathfinder e Namelessland. Mi piace molto giocare online utilizzando discord+roll20 (o simili). Sono disponibile tutti i giorni (preferirei non il giovedì ma se è l'unica opzione posso trovare il modo di esserci), dalle 21:00 in poi. Se fosse possibile inserirmi in un gruppo che deve partire o già avviato mi farebbe davvero molto piacere! Di seguito trovate il mio nickname discord: Doctor95ITA#7773. Potete contattarmi rispondendo al post, in PM oppure su discord a seconda di ciò che preferite.
      Grazie mille!
    • By illurama
      Salve a tutti!
      Premetto che si tratta di un esperimento.
      Sto cercando di creare un dungeon per la mia campagna irl e so per certo che Pathfinder non è il sistema più appropriato per questo particolare dungeon. Vorrei però comunque provare a trasmettere il senso del dungeon anche alla mia compagnia.
      Vorrei provare a proporre una versione dei coboldi di Tucker. Ovviamente, per cercare di creare una situazione il quanto più possibile simile alla mia campagna, i vostri PG non sanno che andranno a combattere coboldi. O almeno non prima dell'inizio di quest'avventura.
      Inoltre, per esigenze di trama e anche perché comunque i PG sono di livello piuttosto alto, l'avventura è ambientata in un territorio inospitale, ovvero una specie di piano del gelo.
      La missione è una semplice estrazione, recuperare dei prigionieri che sono stati catturati da questi coboldi qualche giorno prima.
      Essendo una specie di test, non pongo particolari limiti alle build, l'importante è che sia materiale ufficiale e che venga rispettata la sensatezza delle cose scritte prima (e la ragionevolezza).
      Per esempio, non accetto un ranger che ha come nemico prescelto i coboldi, un'arma anatema dei coboldi, e magari pure un anello della resistenza al freddo.
      Non si tratta di un dungeon enorme... Quindi non dovrebbe essere particolarmente lungo.
      Infine non è necessario un BG o una particolare caratterizzazione del PG. Il giusto che vi diverta.
      - Sistema di gioco Pathfinder
      - Livello 13
      - frequenza di 2-3 post a settimana
      Cerco 4 giocatori. Casomai ci fossero più candidature non sceglierò necessariamente in base all'ordine di arrivo.
    • By Wollof
      Come da titolo vorrei provare la seconda edizione di PF ma non conosco nessuno che voglia fare il Master in questo gioco, qualcuno può aiutarmi?
      Grazie
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.