Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Strumenti per i nuovi Dungeon Master

In questo secondo articolo della nostra rubrica dedicata ai nuovi DM andremo ad elencare i diversi strumenti assolutamente indispensabili per cominciare a masterare e quelli che si possono acquisire col tempo.

Read more...

Cosa c'è di nuovo su Kickstarter: Caelum, Limitless Encounters, Mythos Monsters

Andiamo a scoprire assieme i Kickstarter in ambito GdR attivi in questo periodo.

Read more...

Le strutture dei giochi – Appendice II: L'importanza del sistema

Con questa seconda appendice siamo giunti alla fine della nostra rubrica sulle strutture di gioco; concluderemo sottolineando l'importanza del sistema e come il darlo per scontato rischi di omologare tutti i GdR a cui giochiamo.

Read more...

La WOTC regala una mappa di Dragonlance ed una di Mystara

Gli avventurieri che viaggiano nei mondi di Krynn e Mystara avranno meno possibilità di perdersi grazie a questi due set di mappe in regalo.

Read more...

Jaquayare i Dungeon Appendice I - Parte 1: Connessioni tra i Livelli del Dungeon

La rubrica Jaquayare i Dungeon non finisce con la Parte 5, eccovi la prima delle appendici al saggio, dove vedremo tutti i modi in cui è possibile collegare i vari livelli e sottolivelli di un dungeon

Read more...

Gli Osservatori


NinjaCow

Recommended Posts

Giorno 26esimo del 2° Mese, Anno 937 del Ciclo di Pelor

Siete al centro di una stanza buia, le poche candele che illuminano l'atmosfera sono ai vostri piedi e non vi permettono di vedere tutt'intorno.

Tutti noi siamo soddisfatti del vostro operato, Adair, Benjamin, Naran, Vincent ora siete a tutti gli effetti degli Osservatori. E' un grande onore per me avervi addestrato, posso dire con certezza che renderete servizio alla Città al meglio delle vostre capacità. segue un istente di silenzio e il rumore di un forte applauso provenirvi tutt'intorno. Conoscete bene la voce dell'uomo che si appresta a concludere la cerimonia, lui vi ha reclutato e addestrato: Lars. Quando le mani cessano di battere sentite dei pesanti passi avvicinarsi a voi, al lume delle candele vedete un uomo sui quaranta, ha il volto scavato dal tempo e un passo stanco. Continua il suo discorso con tono solenne Agirete come ombre, spettri che non esistono e abbatterete tutte le minacce che possono incombere su Loha?

All'unisono vi inginocchiate come da programma e lui si avvicina ad ogniuno di voi imponendovi la mano sul capo mentre scandisce bene i vostri nomi Ora siete rinati, rinati come gli Osservatori. Alzatevi!

Pian piano intorno a voi si accendono altre candele che illuminano i volti dei vostri compagni di corso che hanno lottato senza successo per ottenere la vostra posizione, corrono a complimentarsi con voi e festeggiarvi. Lars vi lascia nelle loro mani e andandosene vi dice di rivederlo nel suo ufficio.

Dopo un paio d'ore siete già seduti intorno ad un robusto tavolo in una piccola taverna dal nome "La grande sbornia". Lars è a capotavola e vi illustra brevemente il primo incarico prima di congedarvi.

Dopo la fine della gruerra con i Barbari, a Nord sulle coste del Grande Mare è nato un nuovo villaggio portuale: Il villaggio di Fondoalto. In breve è stata stabilita una rotta commerciale molto vantaggiosa per voi. I mercanti di Loha usano le loro navi e i loro marinai per raggiungere nuovi clienti e incrementare i loro profitti ma c'è un problema. Pare che in quel villaggio gli equilibri di potere siano stati rovesciati dopo l'arrivo di una Banda di Pirati che ha preso il controllo di Fondoalto. Il malcontento dei mercanti è alto ed è dunque pericoloso per il potere politico.

Dovete andare là, indagare e rimettere al suo posto il vecchio governante e i suoi fedeli. Pare che siano riusciti a faggire dal villaggio quando ormai tutto è perduto ma non si sa altro. Il nome del governante è Porril. Avete carta bianca e totale libertà nelle vostre scelte e nel modo di agire purchè il risultato finale sia quello desiderato, è consigliato un profilo basso.

Per non destare troppo interesse al vostro arrivo vi è stata fornita una copertura, uno di voi impersonerà un mercante errante di passaggio e gli altri saranno le sue guardie del corpo. Questo dovrebbe permettervi di rimanere armati senza troppe domande. Un carro pieno di oggetti di utilizzo comune pronti ad essere commerciati vi attenderà domani mattina avanti la locanda con i muli da traino già nutriti e pronti a partire, al resto dovete provvedere voi. Il viaggio è di circa una settimana.

Quando uscite dalla locanda è da poco passata l'ora di pranzo, è tempo per voi di organizzarvi.

Mi dispiace non poter inserire subito la mappa, ho un piccolo problema con l'editor. In serata risolvo ed edito il messaggio.

Tutti

Spoiler:  
Buon divertimento e buona fortuna, al primo post mettete sotto spoiler un immagine del PG o una descrizione fisica.

Note di ambientazione

Spoiler:  
post-19958-14347052998779_thumb.png

A La città di Loha sorge su un alta collina ai piedi delle montagne della catena dei monti di ferro E. Questi monti sono così chiamati per la loro ricca quantità di questo materiale. La città prospera grazie alla ricca attività di estrazione e lavorazione del ferro e al commercio che ne deriva. Loha nasce quando, 300 anni prima, un popolo in fuga da una guerra si stabilisce in questa zona guidato da Modati Loha, fodatore della città e capostipite della famiglia regnante. La terra fertile e le ricche miniere hanno fatto in modo che la città avesse uno sviluppo velocissimo rallentato solo dalle recenti invasioni barbariche. Circa 30 anni fa infatti alcune tribù provenienti da Nord, fuggendo dalla fame e dalla carestia hanno invaso la zona saccheggiando tutto quel che trovavano sulla loro strada. I soldati riuscirono a difendere la città ma il sontuoso castello della famiglia Loha B venne saccheggiato e menomato. Ora giace in rovina, occasionalmente abitato da briganti di passaggio. Dopo 4 anni di guerra quasi tutte le tribù barbariche abbandonarono il territorio in cerca di prede meno tenaci e solo una si stabilì permanentemente in queste terre la Tribù dell'Orso C. La pace è si regge su un accordo piuttosto fragile ma dura ormai da anni.

La foresta D a sud è la maggiore fonte di legname dalla città ma pochi temerari si addentrano al suo interno perchè si dice vi abiti un troll. Non è raro sentire voci riguardanti la sparizione di cacciatori o boscaioli.

Ad est invece vi è un semplicissimo lago F

Altre info

La città di Loha conta circa 6000 abitanti fissi ma grande è il volume di gente di passaggio.

70% circa di loro sono umani

20% circa di loro sono nani64

10% altre razze

Forma di governo . Città stato . Potere detenuto dalla Famiglia Loha

Leggi a grandi linee.

-Vietato compiere atti di violenza nei confronti di altri cittadini

-Vietato rubare

-Coprifuoco al tramonto (in città)

-Tassazione del 20% su tutti i beni di importazione. Esempio le stoffe, il sale etc...

-Tassa del 10% sugli oggetti magici

-Tassa sulla proprietà terriera, commensurata al tipo di abitazione/terreno/possedimento

*Non vi sono particolari distinzioni sociali. Vi è chi comanda, poi i liberi cittadini, e una piccolissima percentuale di schiavi. La schiavitù esiste, è tollerata ed è cosa ordinaria.

Nota:

Per la protezione della città e dei Regnan64ti da qualsiasi minaccia esterna è stata da poco costituita una piccola società segreta sotto il diretto comando della Famiglia Loha. I suoi membri vengono addestrati da 3 anni per far fronte ad ogni tipo di emergenza e la prima squadra di Osservatori è nata. I suoi membri sono: Adair, Benjamin, Naran, Vincent.

Adair al-Din / Zinco

Spoiler:  
http://www.myth-weavers.com/sheetview.php?sheetid=1042863

# Dove sei cresciuto?

+Sono cresciuto nella città di Loha, da una famiglia di schiavi al servizio di una delle famiglie ricche che commerciano in legname.

# Chi sono i tuoi genitori?

+Provengo da una famiglia di schiavi, mio padre Khayr è un guerriero che da anni protegge la famiglia che lo possiede riuscendo così ad acquisire maggiori libertà, mia madre Aisha lavora come serva nel palazzo dei loro padroni

# Hai sorelle/fratelli? Chi sono?

+Ho una sorella più grande Nadia, che è diventata una chierica nella chiesa di St. Cuthbert ed è partita anni fa e un fratellino di 2 anni Elias

# Ci sono altri membri particolarmente importanti per te della tua famiglia?

+No, con la schiavitù la mia famiglia ha perso i contatti con altri parenti

nte è Porrich.

# Quando e come hai deciso di diventare un Guerriero?

+Da schiavo non ho avuto molte scelte, ho dovuto imparare le arti di mio padre

# Chi ti ha addestrato?

+Mio padre mi ha addestrato fin da piccolo nell’arte della lancia e nei miei principi di lealtà e servizio

# Quale è il tuo scopo nella vita?

+Il mio sogno più grande è quello di riuscire a riscattare la mia famiglia

# Cosa ti piace fare?

+Stare da solo, concentrami negli allenamenti e stare all’aria aperta.

# 3 anni fa un uomo sulla 40ina dal volto vissuto ha scoperto il tuo talento e ti ha reclutato negli Osservatori, era molto convincente ma cosa ti ha spinto ad accettare?

+La possibilità di prendere in mano il mio destino per combattere a una causa più importante e diventare un liberto.

# Hai paure particolari?

+No, sono stato addestrato per non mostrare paure.

# Cosa hai provato quando hai ucciso per la prima volta?

+Una grande responsabilità, togliere la vita ad un brigante forse è stata la scelta giustà perchè poteva far male male a qualcuno ma chi sono io per decidere chi deve vivere e chi morire?

# Dammi almeno 3 elementi del tuo carattere

+Leale

+Serioso

+Ingenuo

Benjamin "Ben" / Fella

Spoiler:  
http://www.myth-weavers.com/sheet.html#id=49732

# Dove sei cresciuto?

+ Sono cresciuto in un piccolo quartiere di periferia. Un posto tranquillo ma non molto profumato per fare un eufemismo

# Chi sono i tuoi genitori?

+ Adenore, mio padre, era un uomo di cultura, ha dedicato la sua corta vita alla ricerca sulla magia ma non ha mai fatto nulla di notevole, è morto prematuramente di malattia. Sonia, mia madre, tirava avanti la famiglia con la sua attività, aveva le mani in pasta in molti commerci di svariati beni, si è ritirata da pochi anni passando i suoi contatti a mio cugino fausto, ora vive da sola nella nostra vecchia casa.

# Hai sorelle/fratelli? Chi sono?

+ Sono figlio unico.

# Ci sono altri membri particolarmente importanti per te della tua famiglia?

+ Ero affezionato a mio zio Daniele, fratello di mia madre, che mi ha insegnato molte cose sull'importanza della diplomazia e sull'uso ingegnoso della parola. Sono in buoni rapporti con suo figlio Fausto che ora gestisce la ex-attività di mia madre.

# Quando e come hai deciso di diventare un Chierico?

+ Fin da piccolo ho odiato mio padre per le sue stupide ricerche che non portavano nulla di buono. Crescendo, insieme al mio odio per la magia, è maturata anche la mia fede, e ho trovato nel Sole il grande e magnificente padre che non ho mai avuto.

# Perchè hai deciso di servire proprio quella divinità?

+ Pelor è stata la mia figura di riferimento quando mi sono avvicinato alla religione, mi ha guidato nel buio e sono convinto che un giorno mi darà la forza per sconfiggere la magia, non è fatta per gli umani, l'arcanismo rovina la vita, non permetterò che altri facciano la fine di mio padre.

# Quale è il tuo scopo nella vita?

+ Per ora non ho sogni particolari. Un giorno mi piacerebbe metter su famiglia.

# Cosa ti piace fare?

+ Mi diletto nella lettura e adoro stare all'aria aperta quando c'è bel tempo. Sono un buongustaio

# 3 anni fa un uomo sulla 40ina dal volto vissuto ha scoperto il tuo talento e ti ha reclutato negli Osservatori, era molto convincente ma cosa ti ha spinto ad accettare?

+ Ho pensato che potesse essere un punto di svolta per la mia vita, il momento di fare sul serio e metter da parte qualche soldo.

# Hai paure particolari?

+ Non sopporto le vespe, le brucerei dalla prima all'ultima.

# Cosa hai provato quando hai ucciso per la prima volta?

+ Ho avuto bisogno di alcuni giorni per ritrovare la pace con me stesso. Ma se Pelor ha continuato ad assistermi ciò significa che una buona motivazione è sufficiente per sorpassare anche un crimine tanto efferato. Ad ogni modo uccidere mi mette sempre tristezza.

# Dammi almeno 3 elementi del tuo carattere

+ Solare

+ Eccentrico

+ Previdente

Naran Bataar / GammaRayBurst

Spoiler:  
http://www.myth-weavers.com/sheetview.php?sheetid=1041775

# Dove sei cresciuto?

+ Nella città di Loha.

# Chi sono i tuoi genitori?

+ I miei genitori si chiamano Sunan e Eiluveth Bataar. Sono produttori e commercianti di stoffe e vestiti di fattura elfica, che permettono a tutta la famiglia un livello di benessere sufficiente.

# Hai sorelle/fratelli? Chi sono?

+ Ho due sorelle maggiori, Emere e Satya, che aiutano i miei genitori nell'attività di famiglia.

# Ci sono altri membri particolarmente importanti per te della tua famiglia?

+ Conosco poco della mia famiglia al di fuori della città di Loha. Ho l'impressione che non corra buon sangue fra mio padre e i miei nonni, ma non se ne parla volentieri.

# Quando e come hai deciso di diventare un Esploratore?

+ Quando i barbari hanno attaccato Loha non avevo ancora raggiunto l'età adulta, per cui non mi è stato permesso di impugnare un'arma. Tuttavia ho ammirato molto i racconti di persone che, mettendo a repentaglio la propria vita, perlustravano l'area attorno alla città per trovare gli accampamenti nemici e spiarli o compiere delle azioni di sabotaggio. In quel periodo ho capito che la produzione di stoffe non è la vita che desidero.

# Quale è il tuo scopo nella vita?

+ Mi piace l'idea di lavorare per proteggere la mia famiglia e l'intera città.

# Cosa ti piace fare?

+ Ho vissuto in città per tutta la mia vita, ma il mio sangue elfico brama boschi e praterie. Potermi muovere liberamente nella natura mi fa sentire sempre pieno di energia.

# 3 anni fa un uomo sulla 40ina dal volto vissuto ha scoperto il tuo talento e ti ha reclutato negli Osservatori, era molto convincente ma cosa ti ha spinto ad accettare?

+ In parte per superare una sfida a me e alle mie abilità, in parte è stato il forte desiderio di poter replicare le gesta dei difensori di Loha.

# Hai paure particolari?

+ Non mi piace l'idea di rimanere sepolto vivo. Nelle grotte e nei sotterranei tendo ad essere sospettoso verso l'ambiente.

# Cosa hai provato quando hai ucciso per la prima volta?

+ Pensavo fosse esaltante, ma l'idea di aver terminato l'esistenza di una creatura intelligente mi ha sempre lasciato un senso di vuoto. Purtroppo non tutti la pensano allo stesso modo e saperlo mi fa sentire meno responsabile.

# Dammi almeno 3 elementi del tuo carattere

+ Riflessivo

+ Osservatore

+ Sincero

Vincent Velain / OminoMagico

Spoiler:  
http://www.myth-weavers.com/sheetview.php?sheetid=1044229

# Dove sei cresciuto?

+ Sono nato e cresciuto a Loha.

# Chi sono i tuoi genitori?

+Martin Velain e Francesca.

# Hai sorelle/fratelli? Chi sono?

+ Un fratello il cui nome è Evan Velain. Mio fratello maggiore dovrebbe avere 29 anni ora. Purtroppo non si sanno più notizie di lui da quando è sparito più di sette anni fa.

# Ci sono altri membri particolarmente importanti per te della tua famiglia?

+ No

# Quando e come sei diventato un ladro(nel termine inglese dal quale è stato tradotto, un mezzo delinquente che vive di espedienti)?

# Chi ti ha insegnato i trucchi del mestiere, o hai imparato da solo?

+ Sono passati molti anni ormai. Mio fratello viveva ancora con noi e aveva iniziato un apprendistato da un fabbro amico di papà, un tale di cui non ricordo il nome. Evan, però, sembrava non interessarsi ad armi e armature, ma più a serrature e lucchetti. Quando io andavo a vederlo lavorare era sempre dietro a lavorare a delle serrature. Negli ultimi anni ne era talmente ossessionato che le portava a casa e le smontavamo pezzo per pezzo insieme, sul tavolo della cucina. Durante gli ultimi mesi, prima di sparire, smise di andare al lavoro sentendosi i rimproveri di papà. Passava le sue giornate in casa ad aiutare mamma oppure ad aiutare in falegnameria mio padre.

Poi venne il giorni in cui svanì nel nulla. La sua stanza era completamente vuota, la controllai numerose volte; fino a quando, durante una mattina, vidi sul pavimento della stanza una piccola cosa lucente. Si trovava dietro una della gambe che poggiano al muro dell’armadio. Lo raccolsi, era un piccolo specchietto. Quando lo girai le incisioni impresse sul ferro formavano il disegno di un pugnale ondulato, con la lama rivolta verso il basso, e con una rosa avvinghiata sull’elsa.

I giorni che seguirono furono un vano tentativo di ottenere qualche informazione in più sul simbolo. Ma di certo non avevo intenzione di arrendermi, e neanche ora. La decisione fu quindi una, andarmene di casa. Potrà sembrare senza senso, ma ancora non vi ho detto niente su di me. Era il tipo di figlio che dava sempre preoccupazioni ai genitori, ero il classico bambino che si ritrovava a giocare da solo perché le mamme proibivano ai figli di frequentarmi. Ne combinavo di cotte e di crude e il rapporto con i miei, specialmente con mio padre, nel tempo andò deteriorandosi, raggiungendo il punto di rottura quando mio fratello sparì.

Ancora giovane mi ritrovai per strada, la mia unica sopravvivenza erano dei piccoli furtarelli per procurarmi il cibo, oltre all’aiuto di mia madre. Durante tutti questi anni ho continuato la ricerca su mio fratello, ho affinato le mie abilità e creato un mio carattere e una mia personale visione del mondo.

# Quale è il tuo scopo nella vita?

+ In realtà uno scopo preciso nelle vita non c’è l’ho. Per ora, ciò che ritengo più importante è: sapere che fine ha fatto mio fratello e perché se ne è andato; affinare le mie capacità sempre di più fino a diventare il migliore nel mio campo.

# Cosa ti piace fare?

+ Spingermi in situazione estreme e testare le mie capacità. Manipolare le persone con le parole.

# 3 anni fa un uomo sulla 40ina dal volto vissuto ha scoperto il tuo talento e ti ha reclutato negli Osservatori, era molto convincente ma cosa ti ha spinto ad accettare?

+

# Hai paure particolari?

+ Paura della solitudine. (Intesa come rimanere solo per lunghi periodi, essere senza amici o essere senza punti fissi nella vita).

# Cosa hai provato quando hai ucciso per la prima volta?

+ Terrore e soddisfazione. Dopo un po’ ci si fa l’abitudine. Ormai lo vedo come fare del bene. Alla fine avvicino le persone al regno dei cieli e alle divinità per cui tanto pregano.

# Dammi almeno 3 elementi del tuo carattere

+ Cinico

+ Simpatico

+ Ingannatore

Link to post
Share on other sites

  • Replies 168
  • Created
  • Last Reply

Bene ragazzi! La bisboccia è finita, è ora di darsi da fare! sbottò Ben già proteso all'azione, non vedeva l'ora di cominciare il suo primo incarico. Dopo quel duro addestramento e aver superate tutte quelle prove si sentiva carico e pronto...

Praticamente ci han già preparato tutto i capoccioni, dovremmo solo decidere chi vuole fare l'attore e prendersi la parte del mercante. Poi basterà prestare attenzione e agire con scrupolo come ci hanno ben insegnato aggiunse poi. Non era ancora molto sicuro su come comportarsi in questo gruppo ma faceva affidamento sulla sua parlantina per aiutare a creare dei legami solidi, la fiducia era molto importante per le loro missioni.

Spoiler:  
ben è un uomo dalla carnagione chiara, gli occhi scuri, i capelli abbastanza lunghi da coprire la base del collo ma raccolti in modo da non coprire le orecchie. Abituato a sorridere anche davanti alle situazioni più difficili. Corporatura resistente ma muscoli non molto definiti, abbastanza alto per gli standard umani, nessun segno particolare, nessun tatuaggio.

@DM

Spoiler:  
è il mio primo post da giocatore quindi ho mille dubbi... Quando ti devo dire la lista degli incantesimi giornalieri? Ti devo comunicare quando il personaggio prega per riceverli? Va bene questo stile narrativo o devo toglier la terza persona e esser più diretto? Grazie in anticipo
Link to post
Share on other sites

Descrizione:

Spoiler:  
Naran Bataar è un giovane elfo di bell'aspetto, con lunghi capelli scuri e occhi verdi che cercano di non farsi sfuggire alcun particolare. Indossa una veste verde e marrone, che ricorda i colori della foresta, dotata di un cappuccio che indossa se deve dare meno nell'occhio. Quando le circostanze lo permettono, preferisce girare armato, portando il suo arco a tracolla, la faretra a portata di mano dietro la schiena e il pugnale alla cintura.

Ascolto il chierico umano, Benjamin, che prende l'iniziativa e cerca di organizzare il gruppo. Sembra emozionato all'idea di cominciare il lavoro. Questi umani, sono una razza così... veloce. Rispondo con calma: "Non penso di essere la persona più adatta per impersonare un mercante. So qualcosa di commercio, ma mi manca la capacità di persuasione tipica dei venditori. Preferirei fare la guardia del corpo."

Link to post
Share on other sites

Descrizione:

Spoiler:  
[ATTACH=CONFIG]13925[/ATTACH]

Davanti a voi si presenta un ragazzo che indossa un' armatura di cuoio, porta un pesante scudo di metallo e una lancia corta.

Ha la pelle ambrata atipica per la città di Loha, i suoi capelli sono rasati e non ha nemmeno un pelo sul viso.

Da dopo il giuramento non una parola è uscita da Adair, quando ad un tratto lo sentite parlare a fatica come se stesse lottando contro qualcosa

Mio padre è una guardia del corpo ...io l'ho seguito fin da piccolo...non penso di essere portato nel commercio, dobbiamo cercare di essere credibili o falliremo!

Finite le parole notate tutti la mascella stretta con forza e i muscoli tesi.

Non dovremmo perdere tempo in questa locanda, il futuro di Loha da oggi è sulle nostre spalle!

Grazie padre, con il tuo addestramento sono riuscito a diventare un Osservatore, spero di non deluderti.

Mi devo fidare di questi ragazzi se Lars ha deciso di farli diventare osservatori, St. Cuthbert guida le nostre azioni.

@tutti

Spoiler:  
Speriamo di divertirci:D anche se con questo musone nel gruppo sarà difficile;-)
Link to post
Share on other sites

Vincent

@Descrizione

Spoiler:  
Vincent vi si avvicina con un sorriso sul volto e una bella parlantina. È un bell'uomo dai capelli biondi e dagli occhi verdi, il viso squadrato e vissuto lo rende molto affascinante. Porta vestiti leggeri e un lungo mantello nero nasconde le sue due spade, una allacciata ad altezza della vita, mentre l'altra infoderata sul retro della schiena. Ogniuna delle spade porta avvolto sull'elsa un nastro rosso.

La cerimonia è lunga e un po' noiosa

Agite come fantasmi? Quello che faccio sempre!

Quando abbiamo tutti giurato, come se giurare valesse molto, finalmente si festeggia. Tutti seduti al tavolo riceviamo il nostro primo incarico, e subito tutti iniziano a dire la loro per organizzarci

Chi farà il mercante? dico appoggiando la mano sulla spalla di Benjamin Mi sembra che il nostro amico Benjamin se la cavi egregiamente con le parole! Sarebbe davvero uno sbaglio se non lo facessi tu, io al massimo potrei dare una mano. dico con un bel sorriso.

Link to post
Share on other sites

Eh va bene, a me tocca il mercante ma dovrò vestire in borghese, qualcuno dovrà portarsi appresso il mio equipaggiamento da battaglia, chi si offre volontario? dico rivolto al gruppo. e tu fammelo un bel sorriso che finalmente siamo una squadra! aggiungo guardando Aldair.

@dm

Spoiler:  
ogni mattina Ben prega il sole all'alba per poter ricevere i suoi incantesimi come gli hanno insegnato alla sua iniziazione da chierico.

Oggi ha preparato: Individuazione magico, luce, riparare. 2x cura ferite leggero+ incantesimo di dominio ingrandire persone.

Link to post
Share on other sites

Trovandomi coinvolto nella discussione dico freddamente: Per il successo della missione sono pronto a tutto, ma penso che sia più pratico nascondere il tuo equipaggiamento nel carro che ci forniranno domani, un eccessivo carico potrebbe compromettere la mia capacità combattiva termino facendo un sorriso molto poco sincero.

Link to post
Share on other sites

Intendevo dire una volta scesi dal carro ovviamente, dovremo indagare un po' prima di abbandonare la copertura e se fossimo costretti a un inseguimento o uno scontro senza le mie armi sarei abbastanza inutile. E la cosa del sorriso.. Lasciamo perdere ok? ribadisco io. Spero vivamente che la copertura non dia problemi, sarebbe veramente seccante essere costretti a combattere senza aver ancora indossato l'armatura!

Link to post
Share on other sites

Vincent

Perfetto! Allora i ruoli sono stabiliti. Non ti preoccupare, Benjamin, nel caso terremo occupata noi la minaccia e ti daremo il tempo di armarti; d'altronde siamo le tue guardie del corpo! dico scherzando e facendo l'occhiolino.

Comunque non è ancora il momento di preoccuparsi, la copertura reggerà se agiremo con astuzia e non avremo problemi a raccogliere le informazioni che ci servono, vedrete!

@Dm

Spoiler:  
Forse una prova di conoscenze mi dirà qualcosa in più sulla nostra destinazione: conoscenze locali---->+5
Link to post
Share on other sites

Vincent

Spoiler:  
Non ti viene molto in mente, ma di una cosa sei certo... dovendo passare per una delle strade battute dai mercanti il pericolo di incontrare briganti e tagliagole è alto. Negli ultimi anni il numero dei delinquenti che tormentano i viaggiatori è aumentato a dismisura. Nessuno viaggia più senza adeguata scorta.

Ecco la mappa, non posso editare il vecchio messaggio. La vostra destinazione è alla lettera H.

v4jIGE.png

Spoiler:  
post-19958-14347053002579_thumb.jpg
Link to post
Share on other sites

Rispondo ai dubbi di Benjamin: "Il mio lavoro consiste nell'evitare brutte sorprese, quindi se tutto va bene dovresti avere tutto il tempo necessario per prepararti a dovere."

Il discorso passa poi al viaggio: "A me farebbe comodo qualche oggetto, in effetti. Al momento ho con me solo gli attrezzi del mestiere, ma mi manca l'attrezzatura da viaggio."

@DM:

Spoiler:  
Compro:

Acciarino e pietra focaia [1 mo]

Corda di canapa (15 m) [1 mo]

Rampino [1 mo]

Lanterna schermabile [7 mo]

Olio (2 litri) [4 ma]

Giaciglio [1 ma]

Razioni da viaggio (7) [3 mo, 5 ma]

Otre [1 mo]

Sacco vuoto [1 ma]

Totale: 15 mo, 1 ma

Link to post
Share on other sites

Adair al-Din

Buona idea Benjamin, anche io devo fare delle compere, sapete quanto durerà il viaggio per Fondoalto?poi aggiungo... Per quanto riguarda il sorridere prometto di allenarmi dette queste parole cerco di fare un sorriso più rilassato e sincero.

Se lavoreremo come una squadra le cose andranno bene. Mi guardo attorno e osservo l'interno della locanda ed eventuali clienti.

@DM

Spoiler:  
osservare+0

come provviste compro: zainco, otre, giaciglio e sacco, pietra focaia con acciarino, lanterna schermabile e olio e razioni di viaggio fino ad arrivare a Fondoalto partendo da 83 mo dovrei spenderne 14 e 3ma

Link to post
Share on other sites

Accompagno il gruppo all'emporio più vicino e anche io mi rifornisco di tutto l'occorrente per il viaggio.

Approfittando dell'attimo di tranquillità inizio a socializzare con gli altri componenti del gruppo.

@DM

Spoiler:  
Compro:

Acciarino e pietra focaia [1 mo]

Corda di canapa (15 m) [1 mo]

Rampino [1 mo]

Torce x3 [3 mr]

Giaciglio [1 ma]

Razioni da viaggio (7) [3 mo, 5 ma]

Otre [1 mo]

Sacco vuoto [1 ma]

Totale: 7 mo, 7 ma, 3 mr (già aggiornata la scheda)

Link to post
Share on other sites

Dopo aver fatto le spese necessarie tornate ai vostri alloggi per riposare in vista del viaggio che vi attende. Il mattino seguente, appena sorto il sole, siete già tutti pronti avanti la locanda. Avanti alla sua porta vi è un anonimo carretto trainato da 2 robusti muli. Il contenuto è nascosto da un grande lenzuolo bianco, quando lo alzate per sbirciare vedete all'interno una grande quantità roba come specchietti, utensili da lavoro, collane, bracciali, abiti di vario tipo e cianfrusaglie varie. Poco dopo siete già in cammino....

Come procedete lungo la strada?

Link to post
Share on other sites

Adair

Vedendo il carro: Mercante a te la guida del carro, io starò alla tua sinistra al chè appoggio il mio zaino all'interno del carro e mi dispongo alla sinistra del carro pronto a partire e penso saranno sufficienti queste mercanzie a giustificare una scorta di tre uomini?

Link to post
Share on other sites

Dopo aver fatto la spesa torno a casa e preparo i miei bagagli, mettendo gli attrezzi più importanti nello zaino e quelli di cui avrò bisogno più sporadicamente in un sacco. Poi, dopo cena, mi ritiro a meditare. La mattina, dopo una buona colazione e un rapido ricontrollo dei bagagli, mi avvio verso la locanda, dove trovo pronto il carro trainato da due muli. In breve anche tutta la compagnia è riunita e siamo pronti a partire. Poso il mio sacco su un fianco del carro, sotto il lenzuolo, in modo che sia facilmente raggiungibile.

Appena usciti dalla città vado in avanscoperta, rimanendo alcune decine di metri davanti al carro, dove possibile non troppo in vista. Da qui controllo il sentiero e i dintorni per evitare brutte sorprese alla carovana.

Link to post
Share on other sites

Dopo aver comprato il necessario torno a casa. Dopo un'abbondante cena preparo tutto il mio equipaggiamento, lucido le mie spade e controllo l'arco; tutto è pronto. Svegliatomi, dopo aver mangiato qualcosa, arrivo davanti la locanda e vedo che quasi tutti i miei compagni sono già presenti.

Prima di partire voglio dirvi che molto probabilmente subiremo un attacco, meglio non abbasare mai la guardia. Banditi e tagliaborse sembrano essere molto più numerosi che un tempo, e quei diavoli sanno come tendere agguati. Ti consiglio, caro Benjamin, di indossare la tua armatura; d'altronde non è così insolito che un mercante tenga alla sua pellaccia e ultilizzi un'ulteriore protezione...anche se noi bastiamo. concludo con un meraviglioso sorriso.

Comunque sia se decidi stare senza armatura mi siedo sul carro, così nel caso tentino di attaccarti ci penserò io a fargli la pelle.

Link to post
Share on other sites

Passo una tranquilla serata a casa, dopo una bella dormita e un'abbondante colazione controllo il mio equipaggiamento. Mi avvio verso il punto di incontro deviando per la mia vecchia casa per salutare la vecchiaccia. Sono il terzo ad arrivare alla locanda, poco dopo arriva Vincent e mi rivolge la parola.

Mi pare ragionevole Vincent, non avevo pensato a dei banditi. Viaggeremo armati e una volta vicini alla città inizieremo a preparare la copertura. Nel caso di attacco non ci faremo cogliere impreparati. Teniamo d'occhio eventuali gesti di Naran dalla posizione in avanscoperta dicendo ciò poso la borsa con tutto il necessario per il viaggio vicino a quelle dei miei compari, sotto al lenzuolo, tenendo però la mazza a portata di mano. Mi siedo alla destra di Adair e partiamo.

Link to post
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.


×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.