Jump to content

Sesso dei giocatori


MadLuke

Scegliete i vostri compagni di gioco anche in base al sesso di appartenenza?  

37 members have voted

  1. 1. Scegliete i vostri compagni di gioco anche in base al sesso di appartenenza?



Recommended Posts

Ciao a tutti,

volevo fare una domanda molto semplice: quando cercate giocatori per un gruppo di gioco, il sesso del giocatore candidato costituisce per voi motivo di qualsivoglia tipo di discriminazione, o anche solo preferenza, oppure è perfettamente irrilevante?

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 40
  • Created
  • Last Reply

Dico la mia: si, un po' di preferenza ce l'ho. Nel senso che se siamo per esempio già 3 o 4 maschi e si presentano altri 2 giocatori, a parità di requisiti preferirei giocare con una ragazza, giusto per introdurre maggiore varietà nel gruppo.

Ciao, MadLuke.

Link to comment
Share on other sites

Visto che il forum mi dice che non posso votare nel sondaggio, mi limito a dare la mia opinione:

No, assolutamente.. non faccio alcuna distinzione o preferenza.. i criteri di scelta si basano innanzitutto sulla presenza e sulla possibile serietà (che qui s'intende come "avviso prima di mancare per qualche giorno" ecc.)

Link to comment
Share on other sites

Non vedo perchè dovrei fare discriminazioni.

In "real life" ho giocato solo con maschi, ma soltanto perchè non mi è mai capitato di conoscere una giocatrice donna (a parte una dei gestori del negozio di gdr in cui mi servivo prima che chiudesse); comunque mi sarebbe piaciuto avere una giocatrice, o master donna, al mio tavolo... purchè fosse seriamente interessata! D'altro canto è esattamente lo stesso metodo di selezione che abbiamo sempre applicato anche ai maschi, per cui...

Sul forum la distinzione è ancora più priva di senso, visto che non ci vede in faccia! La persona con cui "parli" tramite post potrebbe essere maschio o femmina, etero o omosessuale, bianca o nera o gialla o rossa (o, se è per questo, persino verde o viola), bello o brutto... tanto non lo saprai mai (a meno di non incontrarsi anche dal vivo); quindi, come prima, l'unica cosa che conta è la "professionalità".

Link to comment
Share on other sites

Guardate che per "discriminazioni o preferenze" non volevo affatto sottintendere che ci doveste provare. Solo che una femmina gioca in modo inevitabilmente diverso da un maschio (ammesso che la campagna non sia un mero hack & slash, e allora le differenze si annullano).

Ciao, MadLuke.

Link to comment
Share on other sites

Solo che una femmina gioca in modo inevitabilmente diverso da un maschio
Io non credo sia vero... è chiaro che il numero di ragazze che giocano di ruolo è molto inferiore a quello di noi maschietti, ma per quello che ho visto io non è affatto vero che giocano in modo diverso... il modo di giocare non dipende affatto dal sesso a mio avviso...
Link to comment
Share on other sites

Io non credo sia vero... è chiaro che il numero di ragazze che giocano di ruolo è molto inferiore a quello di noi maschietti, ma per quello che ho visto io non è affatto vero che giocano in modo diverso... il modo di giocare non dipende affatto dal sesso a mio avviso...

non posso che concordare!

Link to comment
Share on other sites

ah... LE giocatrici di ruolo

Devo ammettere che alle volte il GM si fa corrompere dalle fidanzate/mogli.... chissa' come ci riescono...... uhmmmmm

A parte gli scherzi, gioco con gruppi misti da oltre 20 anni e ho avuto a che fare con delle donne che in fatto di GdR danno del filo da torcere a parecchi maschietti!!

Vi svelo un segreto, ho visto anche creature mitologiche quali, udite udite..... ottimi GM di sesso femminile!!!

Link to comment
Share on other sites

Io non credo sia vero... è chiaro che il numero di ragazze che giocano di ruolo è molto inferiore a quello di noi maschietti, ma per quello che ho visto io non è affatto vero che giocano in modo diverso... il modo di giocare non dipende affatto dal sesso a mio avviso...

Non mi sono espresso bene. Non è che giochino in maniera inevitabilmente differente, solo hanno delle attitudini di base differenti: le donne hanno maggiore propensione all'interazione sociale, gli uomini all'azione (non lo dico io: sono circolari delle forze dell'ordine italiane volte a individuare i ruoli più idonei per ognuno). Però in effetti sono solo degli orientamenti, che "sbiadiscono" ulteriormente quando non si tratta neanche dei giocatori in sé bensì di personaggi che interpretano.

Ciao, MadLuke.

PS. Nel mio gruppo attuale PbEM una volta c'era una PG (femmina sia lei che il PG), quanto mi divertivo nei dialoghi con lei..!

PPS. Parimenti ho giocato con un paio di femmine... Delle autentiche dementi.

Link to comment
Share on other sites

Ho risposto "no".

Ho fondato un club di gioco qui a Carpi, insieme ad altri amici, che conta decine di associati... Figurati se mi metto a fare preferenze fra uomini o donne.

Non mi sono espresso bene. Non è che giochino in maniera inevitabilmente differente, solo hanno delle attitudini di base differenti: le donne hanno maggiore propensione all'interazione sociale, gli uomini all'azione

Te lo so poi dire...

Ho giocato con ragazze il cui personaggio era un berserker furioso, attualmente in club abbiamo un'avventura attiva di Mutants and Masterminds dove l'unica giocatrice presente interpreta un super cattivo disintegratore di mondi, tanto per fare un paio di esempi.

La maggiore propensione alla parte interpretativa piuttosto che a quella action dipende dal carattere della persona, non dal sesso.

Altro esempio: io sono un ragazzo e mi diverto di più nelle avventure investigative o comunque con una grossa parte di interazione sociale fra i personaggi, piuttosto che in quelle in cui si menano solo le mani.

Link to comment
Share on other sites

insomma, come si suol dire: tira di più un "file di acrobat reader" che una coppia di buoi...

105 all'una? XD!

Ho risposto "no".

Ho fondato un club di gioco qui a Carpi, insieme ad altri amici, che conta decine di associati... Figurati se mi metto a fare preferenze fra uomini o donne.

Te lo so poi dire...

Ho giocato con ragazze il cui personaggio era un berserker furioso, attualmente in club abbiamo un'avventura attiva di Mutants and Masterminds dove l'unica giocatrice presente interpreta un super cattivo disintegratore di mondi, tanto per fare un paio di esempi.

La maggiore propensione alla parte interpretativa piuttosto che a quella action dipende dal carattere della persona, non dal sesso.

Altro esempio: io sono un ragazzo e mi diverto di più nelle avventure investigative o comunque con una grossa parte di interazione sociale fra i personaggi, piuttosto che in quelle in cui si menano solo le mani.

Concordo in pieno con quanto detto.

Non mi sono espresso bene. Non è che giochino in maniera inevitabilmente differente, solo hanno delle attitudini di base differenti: le donne hanno maggiore propensione all'interazione sociale, gli uomini all'azione (non lo dico io: sono circolari delle forze dell'ordine italiane volte a individuare i ruoli più idonei per ognuno). Però in effetti sono solo degli orientamenti, che "sbiadiscono" ulteriormente quando non si tratta neanche dei giocatori in sé bensì di personaggi che interpretano.

Ciao, MadLuke.

PS. Nel mio gruppo attuale PbEM una volta c'era una PG (femmina sia lei che il PG), quanto mi divertivo nei dialoghi con lei..!

PPS. Parimenti ho giocato con un paio di femmine... Delle autentiche dementi.

Posso assicurare che non è così: la mia ragazza gioca con me, e lei fa un barbaro puro PP e predilige il sistema hack 'n slash... (e non gioca all'xbox XD quindi...)

Link to comment
Share on other sites

Posso assicurare che non è così: la mia ragazza gioca con me, e lei fa un barbaro puro PP e predilige il sistema hack 'n slash... (e non gioca all'xbox XD quindi...)

Quando si fanno studi di sociologia, si adottano campioni di popolazione costituiti da migliaia di individui, non "la tua ragazza".

Link to comment
Share on other sites

Quando si fanno studi di sociologia, si adottano campioni di popolazione costituiti da migliaia di individui, non "la tua ragazza".

è un esempio.. in passato ho avuto campagne con giocatrici femmine, ed ho potuto osservare che alcune propendevano per la parte interpretativa, altre per i combattimenti e le botte che ne derivano... quindi la mia opinione è che la tua teoria è sbagliata...e concordo con Maldazar che dice "La maggiore propensione alla parte interpretativa piuttosto che a quella action dipende dal carattere della persona, non dal sesso", sebbene il carattere non sia l'unica cosa da cui dipende, bensì anche ciò che ci appassiona e ciò che ci diverte.

Link to comment
Share on other sites

Quando si fanno studi di sociologia, si adottano campioni di popolazione costituiti da migliaia di individui, non "la tua ragazza".
Vero, ma ciò non toglie che io sia pienamente d'accordo con questa affermazione di Maldazar
La maggiore propensione alla parte interpretativa piuttosto che a quella action dipende dal carattere della persona, non dal sesso.
Io stesso, maschio, tendo ad amare particolarmente l'interpretazione.

E tu stesso fai notare

(non lo dico io: sono circolari delle forze dell'ordine italiane volte a individuare i ruoli più idonei per ognuno). Però in effetti sono solo degli orientamenti, che "sbiadiscono" ulteriormente quando non si tratta neanche dei giocatori in sé bensì di personaggi che interpretano.
Quindi è tutto da vedere, non è di certo uno studio incentrato al capire le tendenze di stile di gioco dei giocatori di ruolo, ma uno studio molto più generico, che quindi per quel che mi riguarda non ha poi tutta questa valenza nell'ambito più specifico di cui stiamo parlando qui.
Link to comment
Share on other sites

Guardate che per "discriminazioni o preferenze" non volevo affatto sottintendere che ci doveste provare. Solo che una femmina gioca in modo inevitabilmente diverso da un maschio (ammesso che la campagna non sia un mero hack & slash, e allora le differenze si annullano).

Ciao, MadLuke.

Ho avuto giocatrici che giocavano i barbari e guerrieri peggio di un uomo oppure giocare pg maschi con tanta di quella mascolinità che mi stupivo che fossero donne reali ahahah

Link to comment
Share on other sites

Ho risposto no. Anche perché nel mio gruppo ci sono 6 giocatori (di cui un master) e 4 giocatrici (di cui una master), quindi figurati se facciamo distinzioni di genere.

Ad ogni modo credo sia più vero che falso quello che dice MadLuke. Chiaramente non è una regola: non è che tutte le giocatrici hanno un determinato comportamento, mentre tutti i giocatori un altro. Si parla a livello più generale, non una regola matematica.

Penso sia comunque evidente e noto che donne e uomini hanno comportamenti, a livello generale, differenti. Prendere come campioni la propria ragazza o le proprie amiche, non è molto obiettivo.

Ad ogni modo non credo che questo c'entri molto con la discussione. Ogni ragazza ha un carattere proprio, gusti diversi e fa scelte differenti. Inoltre anche se buona parte preferisce il lato interpretativo del gdr, abbiamo visto che sono comunque moltissime quelle che amano "spaccare capocce"!

Link to comment
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.