Jump to content

"Negozi" di oggetti magici


Recommended Posts

Se i vostri personaggi sono interessati a comprare degli oggetti magici cosa fate? Create dei negozi che li vendono nelle città abbastanza grandi o li rendete reperibili solo su qualche png o tesoro? Ma la domanda principale è: se create i negozi come gli difendete? Di certo non potete lasciarlo derubare ogni volta che piace ai personaggi, quindi sono interessato a sapere quante precauzioni usate

Link to comment
Share on other sites


Se i vostri personaggi sono interessati a comprare degli oggetti magici cosa fate? Create dei negozi che li vendono nelle città abbastanza grandi o li rendete reperibili solo su qualche png o tesoro? Ma la domanda principale è: se create i negozi come gli difendete? Di certo non potete lasciarlo derubare ogni volta che piace ai personaggi, quindi sono interessato a sapere quante precauzioni usate

In una ambientaizone con livello di magia standard per i manuali, i negozi di magia sono piuttosto comuni. Ergo ci saranno, con le dovute limitazioni. E saranno protetti in base a quello che difendono, con mezzi anche magici. E' chiaro che nel piccolo villaggio dove c'è l'erborista che bene che va crea pozioni e unguenti, difficilmente ci sarà qualcosa di peggio che una serratura e forse un incanteismo di allarme.

Link to comment
Share on other sites

Nel mio caso ci sarebbe da difendere il principale negozio di oggetti magici di una capitale, l'allineamento della città è sul legale buono, immagino che in una situazione del genere le protezioni siano di buon livello per evitare che il primo mago con porta dimensionale rubi tutto quanto, voi che difese piazzereste in particolare?

Link to comment
Share on other sites

Seguo le regole della DMG per vedere la disponibilità e in caso ci sia glielo faccio comprare senza giocare la scena. Comunque sottintendo che non ci siano veri e propri negozi, salvo eccezioni, ma che siano molti venditori con una limitatissima disponibilità quindi ad ognuno potranno rubare solo uno o due oggetti magici.

Link to comment
Share on other sites

Nel mio caso ci sarebbe da difendere il principale negozio di oggetti magici di una capitale, l'allineamento della città è sul legale buono, immagino che in una situazione del genere le protezioni siano di buon livello per evitare che il primo mago con porta dimensionale rubi tutto quanto, voi che difese piazzereste in particolare?

Come difese non magiche, sicuramente porte rinforzate, negozio rivestito con una lamina di piombo e pannelli in piombo per le finestre (contro le divinazioni), una serratura eccellente, magari con una sbarra all'interno (possibilmente attivabile magicamente - per evitare un smeplice aprire/chiudere). Come difese magiche, sicuramente allarme, forse un effetto di santuario o qualcosa del genere, e avendo abbastanza soldi, magari anche muri di forza a profusione.

Link to comment
Share on other sites

Di norma non uso mai negozi di oggetti magici, perchè mi piace il vecchio concetto della magia come rara e impagabile, ma se dovessi per forza usarli, ad esempio nei Reami, con le succursali dei maghi rossi, per difenderli userei prevalentemente trappole magiche del tipo che colpisce solo le creature, attivabili e disattivabili con una parola di comando in presenza di uno specifico oggetto magico o, ancora meglio, di un tatuaggio magico (che farebbe anche da "sicura" per non far scattare le trappole al passaggio del proprietario)... Andrebbe bene anche qualche costrutto per gli oggetti più preziosi e una "cassaforte" extradimensionale tipo Reggia di Mordenkainen permenente per conservare gli oggetti al sicuro dalle divinazioni...

D'altronde, se qualcuno sa costruire oggetti magici e ha abbastanza soldi da permettersi di riempirci un negozio, sarà pure in grado di farsi qualche trappola magica e qualche costrutto, no?

Link to comment
Share on other sites

Nel mio caso ci sarebbe da difendere il principale negozio di oggetti magici di una capitale

Presumo quindi che il proprietario sia piuttosto ricco. Aggiungere quindi alle difese non magiche già elencate un gruppetto di 4-5 guardie ben addestrate con un equipaggiamento leggermente sopra la media (offerto dal gentile proprietario del negozio) :)

Link to comment
Share on other sites

Se io fossi un commerciante di oggetti ed articoli magici (tipicamente un mago, ritengo), utilizzerei l'incantesimo Scrigno segreto di Leoumund per custodire almeno gli oggetti di maggior valore: prenderei le commissioni per gli oggetti d'interesse e solo una volta al giorno (magari la mattina) richiamerei lo scrigno per ritirare solo gli oggetti per i quali avessi ricevuto richieste specifiche (trattandosi degli oggetti più pregiati, non mi aspetterei che un cliente si aspetti di riceverli nello stesso momento in cui li richiede) nella giornata precedente; o, comunque, per gli oggetti la cui consegna fosse prevista per la giornata in questione. So che il costo del forziere sembra esorbitante (5000 mo) e che difficilmente un mago si priverebbe di uno slot di incantesimo di 5° livello per una cosa del genere; ma immagino che il mago commerciante di uno dei maggiori negozi di articoli magici di una metropoli non abbia problemi ad investire una tale somma; e, dal momento che non sarebbe un avventuriero, non avrebbe difficoltà aa sacrificare uno sloto per un incantesimo di tale utilità.

Per il resto, considererei l'idea di un finto cavou o stanza blindata, in cui il mago in questione potrebbe fingere di custodire i suoi oggetti magici, allo scopo di sviare i male intenzionati: entrerebbe li e ne uscirebbe con gli oggetti magici richiesti per la giornata; ma sarebbe solo la stanza in cui farebbe comparire il suo scrigno magico, per estrarne gli articoli interessati e rimandarlo nel piano etereo. però i fattorini del negozio, i suoi servitori ed ogni eventuale persona che dovesse vederlo, penserebbe che nella stanza sia custodita la preziosa collezione di oggetti magici del mago mercante.

A rendere tutto più infame, la stanza blindata sarebbe sicura come se dovesse contenere davvero degli oggetti magici: blindature; chiavistelli; trappole magiche; e, dulcis in fundo, mi piacerebbe uno specchio imprigionante (manuale del Dungeon Master a pag 264), proprio dietro la porta della stanza blindata.

Infatti, se vogliamo farla ****, lo specchio imprigionante è anche una delle principali fonti di oggetti magici del mago; dal momento che la verosimile messa in scena della stanza blindata attira molti avventurieri poco onesti e ladri blasonati che, con la loro collezione personale di equipaggiamento magico personale, vengono a sapere della ricchissima collezione del mercante e pensano bene di tentare di alleggerirlo. L'esistenza della stanza blindata è ben risaputa; ed un bravo ladro può riuscire (corrompendo o ammaliando un servitore del mago) ad ottenere i dettagli sui sistemi di sicurezza adottati per proteggerla; quindi può introdursi nottetempo nel negozio/casa del mago, disattivare tutte le trappole, scassinare le serrature, aprire la bloindata e....rimanere intrappolato all'interno dello specchio. Una delle caratteristiche dello specchio, è che intrappola il malcapitato, ma lascia tutto il suo equipaggiamento all'esterno: al mago non rimane che arrivare la mattina presto, raccogliere i nuovi oggetti magici e disfarsi dell'vventuriero nel modo più consono alla sua natura (ucciderlo, tipicamente, se malvagio; o liberarlo alleggerito dei suoi averi).

Nella locale comunità di ladri e tagliaborse, si da come dato assodato che tutti quelli che abbiano tentato il colpaccio al mago abbiano fallito (io il mago lo farei malvagio, e gli farei ammazzare tutte le vittime) e siano spariti nel nulla; ma il mondo è pieno di incoscienti che non ascoltano i consigli e di avventurieri che vengono da fuori e non conoscono le voci.

va...ci si fa una bella quest, volendo: volevo buttare giu qualche idea; ma è venuto fuori tutt'altro! XD

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Ciao,

io direi che uno non vende ciò che non può difendere.

Gli oggetti comuni possono essere al banco dietro teche o serrature, gli oggetti più forti in altri luoghi o raggiungibili magicamente. Se entra un ladro e ti porta via tutto poi che si fa? è un danno inestimabile.

Ottimo il consiglio sul piombo e validi pure tutti i sistemi con trappole per sviare i ladri oltre che l'utilizzo di golem e costrutti vari con lo scopo di differenziare le difese.

In ogni caso se sono disponibili oggetti potenti questi sono visibili solo su appuntamento e solo dopo aver mostrato il grano.

Ma in generale eviterei di far vendere oggetti troppo potenti per gli avventurieri e fuori contesto, per esempio a Sigil o nella città d'ottone mi aspetto di trovare cose pazzesche ma a candlekeep cose più rapportate al contesto.

Gli stessi mercanti non sono uomini comuni, ma ex avventurieri o tipi scafati e loschi che trattano continuamente con avventurieri poco raccomandabili. Mai esporre la merce pregiata in svantaggio numerico, meglio che gli avventurieri entrino uno alla volta e lascino le armi fuori.

Più il negozio è esclusivo e dotato di oggetti eccellenti e più precauzioni vi saranno.

Per finire, i lord del luogo potrebbero avere l'esclusiva sulle novità che arrivano la negozio. Il negoziante potrebbe mostrare di persona presso l'abitazione dei lord gli ultimi arrivi e solo se non sono interessati venderli al negozio.

Questo è marketing in un certo senso, il lord sentirà di avere il controllo su ciò che vende il mercante, si sentirà privilegiato e soprattutto prenderà ciò che non vuole circoli per le strade a sua insaputa ;)

ciao

Link to comment
Share on other sites

Se dovessi giocare un ricco proprietario di un negozio magico, esporrei solo repliche delle merci, sotto aura magica di nystrul.

Il resto sarebbe in un magazzino da un altra parte (o piano dimensionale se vogliamo proprio essere super sicuri) senza porte o finestre, accessibile esclusivamente via teletrasporto.

L'incasso invece giacerebbe dentro un blocco di granito che grazie a modellare pietra (nn ricordo esattamente il nome dell'incantesimo) rimodulerei per togliere o mettere il denaro.

Link to comment
Share on other sites

Un'alternativa che mi viene in mente ora, ma che potrebbe essere inefficace (non ci ho pensato a lungo) è una barriera tra il venditore e l'acquirente simile a quella delle banche dell'ottocento, ovvero un lungo bancone con una grata di ottone, che fa sì che l'acquirente non possa arrivare laddove c'è il venditore; quindi, l'area destinata agli acquirenti è soggetta a un campo antimagia e ad altri vari incantesimi, nonché dotata di un pavimento che si apre premendo un semplice pulsante dietro il bancone, in modo da permettere al venditore di liberarsi di qualunque ospite indesiderato in un batter d'occhio.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.