Jump to content

Ricordi - "I draghi del crepuscolo d'autunno"


MadLuke

Recommended Posts

Per me settembre ha un particolare significato romantico D&Desco: nei miei anni più cupi della gioventù, settembre proprio perché segnava l'inizio dell'autunno, era anche il mese in cui tornare a scaldarmi il cuore con le cose cui ero legato e mi erano care. il momento in cui potevo, anzi ero irresistibilmente attratto dal rileggere una volta di più "I draghi del crepuscolo d'autunno", e gli altri a seguire. E io sapevo che rileggendo ancora le storie di amicizia, onore e coraggio di Tanis, Sturm & co., anche il mio mondo sarebbe stato meno cupo, e avrei trovato nuova forza per affrontare la vita.

Ciao, MadLuke.

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 8
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Per gli altri a seguire intendi una serie? Come si chiamano? E chi glia ha scritti? In questi tempi non ho di sicuro tempo per leggerli, però boh, potrei aggiungerli alla mia "lista dei dei desideri letterali" :D

"I draghi della notte d'inverno" e "I draghi dell'estate di primavera" di Margaret Weis e Tracy Hickman.

Sono i best-seller da cui è nata l'ambientazione di Dragonlance, e più un generale un must per qualunque giocatore di ruolo.

Ciao, MadLuke.

Link to comment
Share on other sites

  • 6 months later...

Com'è bello vedere che i miei eroi preferiti sono ancora molto apprezzati... Raistlin Majere e Tasslehoff Burfoot sono solo due dei personaggi epici di questi libri.

Vorrei far presente che la saga di dragonlance non è solo una trilogia ma che la prima serie si conclude dopo sei libri. Alle cronache (i draghi del crepuscolo d'autunno, i draghi della notte d'inverno ed i draghi dell'alba di primavera) seguono Le leggende, un'altra trilogia fantastica composta da: "Il destino dei gemelli", "La guerra dei gemelli" e "La sfida dei gemelli".

Poi però esistono una infinità di libri che continuano la saga ed un'altra infinità che raccontano episodi avvenuti durante i sei libri principali e non raccontati negli stessi.

Quindi dopo la trilogia delle leggende si devono assolutamente leggere i due libri Raistlin l'alba del male e Fratelli in Armi, due libri che raccontano la giovinezza del mago più intrigante di cui si sia mai scritto in un libro fantasy e del suo fratello gemello.... Poi potete leggere la trilogia La Guerra del Chaos dove il primo libro si intitola "La seconda generazione" e dove quindi iniziano a farsi strada i figli degli eroi dei primi sei libri... Con la presenza costante di qualche genitore... ;) Poi c'è la trilogia de La quinta era, poi ancora la trilogia della saga di Dhamon (non mi è piaciuta e si non sembra essere troppo legata al resto), e poi un'altra trilogia epica che si chiama La guerra delle anime... In fine ci sono altre due trilogie, La guerra dei minotauri ed il discepolo dell'oscurità.

Consiglio veramente di leggere questi libri a chi è appassionato di Fantasy e di D&D. A posteriori è stata pubblicata anche un'altra trilogia carina che va a raccontare altri episodi avvenuti durante le Cronache, questa trilogia si chiama Le Cronache Perdute, e non so perchè credo che in futuro verranno pubblicate anche Le Leggende perdute, o almeno lo spero, è sempre bello poter tornare in compagnia di Tas, Raistlin, Caramon, Tanis, Sturm e di tutti gli altri eroi, Kitiara, Laurana e Lord Soth compresi.

Link to comment
Share on other sites

Ho letto la prima trilogia, quella classica, e pur avendo delle buone idee non mi ha entusiasmato più di tanto; come romanzo era troppo attaccata all'impianto regolistico del gioco, come cronaca di una campagna c'erano diverse incongruenze col regolamento (i maghi, in primis Raistlin), e alcuni personaggi che non mi sono piaciuti molto perchè agivano in moo incoerente.

Tolto questo, la ritengo una lettura obbligatoria per qualsiasi giocatore di D&D. :cool:

I mie personaggi preferiti sono:

  • Raistlin Majere: il personaggio più coerente e a tutto tondo della trilogia! Il fatto che fosse un cinico bastardo lo ha reso ancora più "reale"; nonostante preferisca i personaggi buoni, da lettore l'ho comunque adorato... ma se me lo fossi trovato a fianco da giocatore, l'avrei soppresso nel sonno.
  • Bupu: nonostante la nana di fosso faccia solo una breve apparizione, il suo affetto per Raistlin è stato davvero commovente; persino Raist ha provato sincero affetto per lei, e questo vuol dire davvero MOLTO!
  • Flint Fireforge: la dedizione di questo nano ai suoi amici è quello che mi ha fatto amare di più lui e la sua razza; i suoi continui battibecchi con Tasslehoff Burrfoot, a cui tiene sinceramente, nonostante tutto, sono semplicemente spassosi; la sua morte è stata un vero colpo, anche per me (una delle rarissime volte in cui ho pianto per la morte di un personaggio di fantasia), davvero toccante.
  • Fizban: si, Fizaban, NON Paladine; il vecchio mago pazzo, che compare nei momenti più disparati e combina guai... l'ho adorato.

Link to comment
Share on other sites

La prima trilogia è stata una grande lettura, ma solo con la seconda si è arrivati alla letteratura :D

I miei preferiti:

- Dalamar, perchè rispetta la potenza e farebbe di tutto per apprenderla

- Raistlin, perchè è lo shalafi per antonomasia

- Sturm, malgrado tutto e tutti

In seguito l'ambientazione si è un pò persa via, soprattutto con la 5a era e il Saga System (anche se i libri citati sopra li ho letti tutti). Ma Tales of the Lance ha sempre un posto d'onore tra i miei boxed set di AD&D.

Link to comment
Share on other sites

MattoMatteo e se li avessi apprezzati che facevi??? ahahahahahahaha.

Cmq ho scritto un po' di fretta il messaggio precedente e chiedo scusa a Fizban (per i Kender ormai è il nome ufficiale di Paladine) ed a Flint Fireforge!!!! Grande Flint, un personaggio divino!!! Dalamar lo scuro poi è un altro personaggio davvero affascinante, anche nei libri che seguono.... Ma quel pomolo di porta di Tas mi ha sempre fatto morire, gira e rigira era sempre lui quello che risolveva tutti i problemi (ecco perchè Raist non lo sopportava... anche se sotto sotto gli voleva bene).

Poi c'è Raistlin Majere, il signore del tempo... A chi ha letto solo i primi tre libri consiglio vivamente di leggere almeno gli altri tre, sono i più belli, e sono certo che di raist si farà un'altra opinione... Raist non è malvagio è che lo disegnano così... :D

P.s. Io in queste serie di libri ho pianto tre volte. 1. Quando è morto Flint. 2. Quando Tas muore. 3. Quando Tas ritorna dal mondo dei morti per parlare al funerale di Caramon. Ah 4. Al funerale di Caramon.

Link to comment
Share on other sites

Ho letto le due trilogie principali e la cosa più bella in assoluto è il rapporto tra Flint e Tas, le scenette tra questi due sono qualcosa di veramente straordinario. Ho apprezzato molto anche la redenzione di Caramon nella trilogia dei gemelli, davvero un signor personaggio. Menzione d'onore a Tanis, sbattuto in qua e la da queste donne, eh eh! XD

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...