Jump to content

Gdr strano


Vampir

Recommended Posts

Scusate se ho sbagliato sezione, non sapevo se scrivere qui o su Altri Gdr. :oops:

Come da titolo cerco un Gdr strano : non particolare o con qualche elemento innovativo, ma proprio strano! :-) La cosa più bizzarra e stupefacente, quindi niente D&D, Vampire o Star Wars, che non critico di certo, ma vorrei provare qualcosa di completamente nuovo.

Strano però nel campo dei personaggi e dell'ambientazione : non serve che ci siano regole mai viste (anche se le accetto, naturalmente), deve stupire ciò che vedo, come sono i personaggi e cose simili. Preferirei inoltre che il combattimento non sia importante quanto lo è in D&D, anche la sua assenza non mi dà problemi, anzi, ma mi adatto.

Esiste qualcosa del genere?

Grazie in anticipo. :-)

Link to comment
Share on other sites


Mi scuso ancora per la sezione (avevo il 50% di possibilità, insomma! :D).

Ho dato uno sguardo al Gdr da te proposto (mi ispira molto) ti farò sapere cosa ne penso. :yes:

Anch'io spero nell'arrivo di fenna, mi sembra il più esperto in questo campo.

Link to comment
Share on other sites

Poi come detto arriverà il fenna con la lista completa :) .

Specifico che il titolo che sto per suggerire lo suggerisco più per scherzo che seriamente perché non credo che sia ciò che ti interessa. Ma visto che sì parla di gdr dall'ambientazione strana la prima cosa che mi viene in mente è "zombie porn" di Holter un autore norvegese (lo stesso del, da me molto amato archipelago).

Il gioco parla di attori zombie che lavorano nella più grande zona di produzione di porno dell'aldilà.

Il gioco era stato scritto come provocazione/scommessa dall'autore per un concorso. Da quello che ricordo qualcuno aveva detto che non sarebbe riuscito a scrivere un gioco che sarebbe stato squalificato dal concorso.

La cosa bella è che quel concorso Holter l'ha vinto! :)

Le giocate di cui ho sentito parlare avevano ovviamente dei toni trash (come ci sì potrebbe aspettare). Però da quello che ho capito il gioco è serio ed ha delle meccaniche riguardanti le relazioni fra i protagonisti.

Preciso che tutto quello che ho scritto è solo per sentito dire perché non l'ho mai giocato (anche se mi è capitato il testo sottomano).

Comunque di giochi con ambientazioni strane, tradizionali e non ce ne saranno a bizzeffe. Ma lascio ad altri sbizzarrirsi nel suggerirtele.

Inviato dal mio MK16i con Tapatalk 2

Link to comment
Share on other sites

Di strano conosco Grimm, che c'è sia in versione D20 che con altra meccanica se non erro.

I giocatori impersonano dei bambini che si sono persi nel mondo delle favole, una sorte di sottodimensiona adiacente al nostro pianeta, in essa però i personaggi delle fiabe sono rimasti così a lungo da impazzire, per cui tutto è folle, esagerato e spesso pericoloso, due esempi:

Le persone che s'incontrano, anche i comuni popolani, sono spesso inquietanti e con svariate rotelle in meno, non si può mai sapere di chi ci si può fidare.

La natura stessa è strana, un concentrato di ciò che può far paura. Se le foreste spaventano i bambini, ogni foresta nel mondo di fiaba è un luogo oscuro, tenebroso, intricatissimo e popolato di bestie strane, se si pensa alle montagne come alte, quelle del mondo di fiaba lo sono talmente tanto che non le si può attraversare, eccetera. Insomma, un luogo che vive di esagerazioni.

Fortunatamente per i protagonisti, nel mondo delle fiabe la fantasia è una forza in grado di agire realmente, per cui essi potrebbero modificare la realtà semplicemente immaginando di farlo, possono quindi usare quest'arma, e anche altre, per tentare di trovare una via di fuga. Ammesso che esista.

La progressione dei Pg è a livelli, ma questi sono soltanto 6, quindi non dovrebbe essere particolarmente lungo.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

@Vampir

La risposta è si.

Esiste.

Ne esistono parecchi invero. Pure troppi.

Il problema che si verifica quando pongono questa domanda, o simili, è in realtà un problema di restringere il cerchio, perché in realtà, strano significa tutto e niente, perché è un campo estremamente soggettivo a cui fare riferimento.

Immaginati uno che andasse su un sito culinario e chiedesse dei cibi strani, io non so niente di lui, non so quanti anni ha, quanto ha girato il mondo, se intende cibi esotici o strani e basta, oppure se è uno che ama il fast food. A quel punto suggerisco a questo utente che un dolce strano, ma estremamente buono sono le melanzane al cioccolato. Se l'utente è campano per lui non sarà un dolce affatto strano, magari non famoso come il babbà, ma non sarà un piatto strano.

Inoltre non è specificato che tipo di cibo stia cercando: insetti? Dolci? Primi? Carni alla griglia? Prodotti di forneria? Prodotti di pasticceria?

Il problema in questo caso è lo stesso: mi (non so se "ci", nel senso di intervenuti) sapere appunto quali siano i giochi che hai provato tu e quali di questi ritieni strano, altrimenti molto difficilmente posso darti una mano in qualsiasi maniera, io come tutti gli altri che stanno qui a discutere.

A questo punto io ho un paio di opzioni: o chiedere maggiori specifiche chiedendolo come un favore; tirare a caso nel mazzo; fare un elenco dei titoli; fare un elenco con dettaglio in che cosa i giochi potrebbero essere strani.

L'opzione di tirare a caso nel mazzo solitamente funziona, perché snocciolo due o tre titoli tipo Nobilis, Tales From the Floating Vagabond, Elfs e magari me la cavo con poco, ma non risolvo il problema.

L'opzione lista mi impiega un po' di tempo, ma non è una vera e propria soluzione.

L'opzione lista+spiegazione è impraticabile per ordine di tempo e voglia, perché scrivere descrizioni di gdr ipoteticamente strani che conosco mi richiederebbe seriamente molto tempo che non ho voglia di impiegare al pc.

Non mi resta che plausibilmente la prima opzione.

Quindi ti chiedo di restringere il campo: vanno bene giochi in inglese? il tono del gioco deve essere allegro o vuoi qualcosa di serio? che tipo di giochi strani hai provato e secondo te cosa è strano in un gioco? L'ambientazione? Qualche regola particolare? Aggiungi tu il resto e cerca di darmi una mano per favore.

Se invece è pour parler io ti faccio il listone delle meraviglie :D

Link to comment
Share on other sites

  • Administrators

OG: I PG sono uomini delle caverne, e ciascuno conosce (e può usare!) solo tre-cinque parole.

Ho visto GdR autoprodotti di una pagina sui temi più disparati, con i PG che interpretano giocattoli, verdure, granchi camionisti... ma tendono ad essere leggerini dal lato delle regole, e spesso sono fatti solo per intenti umoristici. In Low Life si gioca creature in scenari apocalittici che per lo più sono vari tipi di spazzatura mutante.

Se vuoi provare qualcosa di un po' più serio, dai un occhio a Eclipse Phase. I manuali sono scaricabili grazie al creative commons, è un gioco sci-fi transumanista con androidi, AI, animali uplifted e cose così.

Link to comment
Share on other sites

Rispondo prima fenna che mi ha fatto delle domande, ma poi risponderò a tutti gli altri.

I giochi in inglese vanno benissimo (non credo che esistano neanche in italiano; mi stai dicendo che è il contrario?). Preferirei un tono di gioco serio rispetto a uno ironico.

Dire "strano" in effetti è molto vago e, avendo io giocato solo a D&D 3.5, conosciuto Pathfinder e praticamente nient'altro, non ho mai provato un gioco strano. Però sto leggendo e ho intenzione di leggere libri molto strani.

Ti faccio un esempio tratto da un blog, Tapirullanza, dove ho trovato la trama di un libro che si avvicina a ciò che intendo.

L’apocalisse zombie incontra Battle Royale. In un mondo in cui i superstiti del genere umano hanno ricostruito la civiltà su isole artificiali al largo della costa, lasciando il continente in mano a orde di non-morti quasi indistruttibili, ogni anno il governo rapisce dagli slums una ventina di malcapitati per farli partecipare al più fiko dei reality. Un percorso attraverso le rovine di una vecchia metropoli, un elicottero monoposto sul punto d’arrivo, tre giorni di tempo per arrivarci. E un sacco di zombie!

Altro esempio :

In un futuro prossimo decadente e misero, le persone nascono come insettoni simili a mosche ed evolvono gradualmente in esseri umani. Tutti sono proprietà di una corporazione, e devono dimostrare di valere il tempo e i soldi spesi per dar loro vitto, alloggio e un’educazione. Lincoln, un Odore, si mantiene come pittore per la Georges Corporations, e deve dimostrare di essere in grado di produrre tele creative o verrà gettato in mezzo alla strada. Ma una serie di incontri disgustosi cambieranno la sua vita e lo faranno diventare una persona… diversa.

Certo non chiedo di riprodurre questi due libri ma ambientazione e avventure su questo stile non mi dispiacciono.

Preferirei delle regole non troppo complesse e il non dover tirare dadi ogni due secondi, ma mi adatto sotto questo punto di vista.

Il gioco può anche non permettermi di fare cose spettacolari,non serve neanche che io faccia una vera e propria avventura, è la stranezza che importa. Con gli esempi di sopra spero di essermi riuscito a far capire.

Vorrei evitare ambientazioni preistoriche in effetti, ma sono aperto anche a questo.

Inoltre sei tu che fai un favore (enorme, s'intende) a me, dovevi obbligarmi a farti dire queste cose! :D

Link to comment
Share on other sites

@Mithril : appena trovo un po' di tempo, cerco di informarmi sui Gdr da te proposti.

@TartaRosso : non mi sembra male come gioco, mi infastidiscono i toni trash mi ma cercherò maggiori dettagli anche di questo gioco.

@Demian : Grimm sembra molto accattivante, mi sto documentando, ma l'idea è tutt'altro che brutta!

@fenna : spero di averti risposto abbastanza esaustivamente, fammi tranquillamente tutte le domande che vuoi. :-) Aspetto un tuo consiglio. :pray:

@Sumbloc : neanche le tue proposte sono male, anche se preferirei evitare i cavernicoli, mente il secondo Gdr forse non è così strano come vorrei ma mi informerò. :-)

Link to comment
Share on other sites

  • Administrators

@Sumbloc : neanche le tue proposte sono male, anche se preferirei evitare i cavernicoli, mente il secondo Gdr forse non è così strano come vorrei ma mi informerò. :-)

Per esperienza personale, OG è spassoso ma ci giochi una volta, non ha una gran rigiocabilità. Low Life è basato su Savage Worlds (quindi sistema serio, gioco demenziale) ma costicchia. Del mucchio io ti consiglierei di dare un occhio comunque a Eclipse Phase - anche se basandomi sul tuo post precedente potrebbero esserci giochi meno "strani" all'interno di cui ambientare comunque le tue avventure (per dire, anche un banalissimo Shadowrun, che è un mischione tra Cyberpunk e fantasy urbano).

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Il punto è che non voglio riproporre quei libri. Se fosse possibile lo farei volentieri, ma mi va di provare anche cose diverse.

Eclipshe Pashe lo cercato un po' sul web e ho travato una traduzione (non so se ufficiale, ma legale sì) : un Gdr post-Singolarità?! Potevi dirlo subito! :D Me lo sto guardano per bene.

Link to comment
Share on other sites

Panty Explosion

Battle Royale incontra fan service giapponese in un misto di morte e mutandine

Il mondo dell'apocalisse

Gente dura in un mondo duro, il tipo di apocalisse lo sceglie il GM (più o meno) il gioco fa in modo che il GM abbia delle mosse specifiche da fare, del tipo "apocalizza", "rubagli le loro cose" così come i PG, in particolare roba strana come "connetterti con il malestrom psichico" (non mi ricordo se il termine è malestrom), o le mosse di sesso per avere dei vantaggi.

Roba strana a pacchi

FIASCO

Fiasco è un gioco meravigliosamente figo, perché? perché in 4 giocatori lo finisci in 3-4 ore è molto divertente, ha una miriade di playset per rendere vari tipi set (inteso in senso di scenari), compreso quello del già citato paranoia, se ti piacciono i film dei Choen tipo L'uomo che fissa le capre e hai voglia di un gioco da tirare fuori nel caso in cui qualcuno dei tuoi amici manchi una sessione: praticamente è un must have.

E' un gioco collaborativo a preparazione zero

Spirito del secolo

Hai presente i romanzi pulp di inizio 900 quelli con gente vestita da aviatore che fa roba fichissima su aromobili e zeppelin. Ecco quella roba li.

Non cedere al sonno

Come Neverwhere, ma più cattivo, spietato, incazzoso e gritty. I personaggi non dormono da giorni e iniziano ad entrare in una "Londra di sotto" (Mad City), popolata di incubi.

Prova a guardare questi e a farti qualche ricerca qualcosa ci dovrebbe essere anche qui su DL :)

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Mille grazie dei consigli! Hai colto nel segno quello che volevo dire. Puoi sempre scriverne altri se ti va, eh. :D Gli ultimi due mi ispirano tantissimo!

Un piccolo appunto : forse sarebbe meglio evitare la roba "hard" (mutandine &Co); a me non da fastidio ma al mio gruppo potrebbe. :yes: Mea culpa non averlo detto.

Link to comment
Share on other sites

Un paio di domande ce le avrei : è mai stato tradotto in italiano che tu sappia? Quale versione (d20 o no) è la migliore? Si trova in formato e-book o PDF (a pagamento, s'intende, non pirata)?

Come lo valuti generalmente? Ti è piaciuto? Ha meccaniche complesse?

Link to comment
Share on other sites

Dunque, io conosco quello D20, dell'altro non ti saprei dire.

Come meccaniche, con quello se hai familiarità con D&D 3.x non dovresti avere problemi, l'altra versione non so come sia. Si dovrebbero poter acquistare entrambi in pdf da siti come rpgnow.

In effetti non so se sia stato tradotto, ho preso la versione inglese.

Parlando del gioco in sé, a livello di ambientazione mi è piaciuto, è un po' come riprendere ciò che ci veniva raccontato da bambini, mescolarlo e renderlo folle in ogni modo possibile, da cenerentola sadomaso ai tre porcellini tornati come non morti dopo esser stati mangiati dal lupo.

Come meccaniche per le "classi" (cose come bullo, cheerleader, nerd, emarginato e simili), mi sono sembrate molto simili a quelle di Razor in the Apple, un prodotto basato sul True 20 che si rifà a racconti come i Piccoi Brividi.

Cose innovative sono le regole legate al mondo di fiaba, ad esempio che grazie alla forza dell'immaginazione i pg possano influenzare il mondo, usare la magia (sia come incantesimi che come oggetti magici, anche se naturalmente il rapporto con questi è fiabesco, quindi molto differente da D&D, niente magic shop o simili), oppure aiutarsi grazie ai giocattoli (un bambino che ha un orsetto di pelouche potrebbe immaginare che esso lo protegga, e questo si trasformerebbe per breve tempo in un orso vero che lo difende).

Altre meccaniche influenzano le tentazioni o i giuramenti, se ad esempio una donna anziana ti offre una bellissima mela rossa, potrebbe venirti in mente che sia avvelenata (deja vu), ma se la tentazione batte la volontà, il pg la prende lo stesso e la addenta.

E' un gioco strano, allo stesso tempo umoristico ed inquietante

Link to comment
Share on other sites

Lo spirito del secolo si appoggia al sistema FATE che è un sistema di gioco che usa per la risoluzione delle azioni dei dadi FUDGE cioé dei dadi che al posto dei canonici numeri hanno due meno, due più e due niente.

Come detto il colore, non è che c'è un atlante fantasy del tipo di D&D è quello del pulp primi novecento, per farti capire la leggenda degli uomini straordinari.

Il gioco ha una struttura molto tradizionale, a parte il fatto che non devi troppo sbatterti a farti una storia scritta nei minimi particolari, quanto più una backstory, che indichi chi vuole cosa e roba simile. C'è anche uno splendido capitolo su come organizzare una partita al volo con il miglior consiglio del mondo: quando non sai cosa fare, mettici i ninja.

Per la particolarità vedo se ne ho parlato da altre parti o ci sono recensioni in giro.

Per quanto riguarda Non cedere al sonno, come sopra, però a delle particolarità proprie. Anzitutto è un gioco che consiglio di giocare GM+ 2-3 giocatori al massimo ora ti spiego il perché: in pratica i personaggi non girano in gruppo, anzi non guadagnerebbero particolari vantaggi nel farlo. Quindi, sopratutto nei momenti in cui non si tiene il ritmo molto serrato rimbalzando da un giocatore all'altro (consigliatissimo), il rischio è che praticamente "gioca uno e il resto si annoia"

Le schede dei personaggi sono particolari rispetto alle solite, non ci sono abilità e roba simile, ci sono però delle domande, a cui il giocatore deve rispondere e dicono chi è il personaggio, perché non dorme e così via, ma sopratutto, l'ultima domanda chiede "come sei finito qui?" (prendila con le molle vado a braccio) e praticamente rispondendo inizia la storia del suo personaggio.

Altra caratteristica sono due particolari tipi di poteri, i Talenti di Follia e i talenti sfinimento. I primi fanno fare delle robe al di la della realtà (teletrasporto, controllo di burattini psichici e roba simile e strampalata), mentre i secondi sono cose oltre il limite umano (forza incredibile, mira formidabile e robaccia simile).

Dove sta il trucco? In cosa si differenzia dall'altra roba?

Bene, quando l'intento del personaggio è quello di fare o ottenere qualcosa e c'è di mezzo qualcosa che lo contrasta, (degli incubi lo braccano e vuole scappare? Vuole ottenere l'informazione su dove sia la propria bambina rapita?) beh in quel caso tira i dadi. Tira una pool di dadi (di differenti colori, ti spiego subito il perché). Quanti?

Il giocatore tirerà sempre dei dadi disciplina, cioé i dadi dell'autocontrollo, questi sono 3.

Quanti ne tira il GM? In base all'incubo che si oppone al personaggio, fino anche una decina. Questi sono detti dadi dolore.

Come fa il giocatore a contrastare questo strapotere in termini di dadi del gm?

Ecco che arrivano le note divertenti.

Il giocatore può aggiungere dadi sfinimento (decidendo di prendere punti sfinimento permanenti) e sopratutto dadi follia. I dadi sfinimento dipendendo dal grado di sfinimento del personaggio, arrivato a 6 gradi sfinimento praticamente il personaggio si addormenta... e se gli va bene muore o diventa un incubo, i talenti di sfinimento si attivano solo quando il personaggio ha dei punti in sfinimento (quanti dipende dal talento solitamente uno basta). La follia invece è più subdola, cioé tu puoi aggiungere fino a 6 dadi. Ora, fatti due conti, i tre della disciplina, i sei della follia, qualche dado di sfinimento e sei abbondantemente sopra no?

Ogni risultato da 1 a 3 è un successo. Se il giocatore fa più successi del gm, il personaggio ottiene l'intento che si era prefissato. Fino a qui ordinaria amministrazione, quindi perché la pappardella dei dadi?

Però... c'è un però.

Cioé quando il giocatore tira la sua bella pool di dadi di colore differente (per essere comodi si usano dadi di colore differenti per disciplina, follia e sfinimento, non è molto importante quali colori siano), non deve solo guardare i successi, ma anche chi domina. Cioé il colore che ha i risultati più alti domina.

Domina la follia? allora si deve scegliere fra scappare o reagire, hei bello! Si... però queste reazioni finiscono e quando finiscono... il personaggio schizza!

Domina il dolore? Il Gm prende una moneta dolore che può usare per fare cose cattive ai personaggi :), ma una volta usata finirà per diventare uno strumento dei giocatori per dare un po' di speranza ai propri personaggi, o magari, solo qualche ora d'insonnia aggiuntiva...

Domina lo sfinimento? Aggiungerai un punto permanente di sfinimento.

Praticamente è un gioco che consuma letteralmente i personaggi e tutte le meccaniche sono fatte per andare in quella direzione :)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...