Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

I romanzi, i videogame e i manuali precedenti alla 5a Edizione non sono considerati canonici per D&D 5E

Jeremy Crawford, lead designer e responsabile della 5a Edizione di D&D, ha dichiarato che tutto il materiale legato alle passate edizioni non è considerato canonico ai fini della 5E.

Read more...

Alfeimur: Uscite per il 2021

Scopriamo assieme le novità per il 2021 della linea di Alfeimur Quinta Edizione.

Read more...
By Lucane

Humble Bundle: 13th Age

Un nuovo Humble Bundle, questa volta a tema 13th Age, è stato reso disponibile in collaborazione con la Pelgrane Press.

Read more...

Strixhaven: A Curriculum of Chaos uscirà a Novembre

La Wizard of the Coast ha rilasciato nuovi dettagli sul prossimo manuale di crossover tra Magic: The Gathering e D&D 5E

Read more...

Pausa Estiva degli Articoli

L'estate è arrivata anche per noi dello Staff Dragons' Lair, quindi gli articoli vi salutano fino a Settembre.

Read more...

Ambientazione europa medievale mitologica


MIK
 Share

Recommended Posts

sto preparando una nuova ambientazione per una serie (spero lunga) di quest in varie zone dell'Europa medievale che noi tutti conosciamo dai libri di storia, ma con le dovute modifiche fantasy...

vi illustro a grandi linee le idee che ho buttato giù attendendo vostre correzioni, consigli e altri spunti per le future quest:

le terre conosciute sono Europa, Africa e Asia. Le Americhe e l'Oceania le ho eliminate ma non si sa mai...;

Spagna e Grecia sono per la maggior parte abitate da grandi colonie elfiche;

il nord Europa (finlandia, Svezia, Russia ecc...) da nani e mezz'orchi (il barbarismo la fa da padrone);

estremo oriente da umani e gnomi (l'idea di guerrieri gnomi vestiti di armature giapponesi mi garba troppo);

in Francia una grossa fetta di popolazione è composta da mezz elfi;

in tutto il resto del mondo la presenza principale è umana ma comunque ovunque ci sono presenze di tutte le razze in modo da non confinare una razza sola in un determinato stato...;

le religioni principali sono: cristianesimo, islam, buddismo e scintoismo (interne a tutte le religioni ci sono individui buoni e malvagi, non necessariamente un cristiano è legale buono e un islamico è malvagio o viceversa);

i pg pensavo facessero parte di un organizzazione che li mandava in giro per il mondo a cercare, indagare, perlustrare o sterminare creature immonde ,... (un pò come nel film Van Helsing);

le questioni da risolvere che ho pensato finora sono:circoli druidici eretici in nord europa, strane costruzioni di pietra in inghilterra(stonheinge), una fortezza nordica che nasconde una gilda di assassini ad Asgard, in Egitto chi piu ne ha piu ne metta, vampirismo in est Europa, mostri marini vari tipo idra a Loch Ness, kraken, sirene in grecia,ecc..., la diffusione segreta di un libro malefico distribuito dalla chiesa cristiana che sta seminando morte e terrore il Malleus Maleficarum, ecc...

che ne dite?? :cool:

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 21
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

le questioni da risolvere che ho pensato finora sono:circoli druidici eretici in nord europa, strane costruzioni di pietra in inghilterra(stonheinge), una fortezza nordica che nasconde una gilda di assassini ad Asgard, in Egitto chi piu ne ha piu ne metta, vampirismo in est Europa, mostri marini vari tipo idra a Loch Ness, kraken, sirene in grecia,ecc..., la diffusione segreta di un libro malefico distribuito dalla chiesa cristiana che sta seminando morte e terrore il Malleus Maleficarum, ecc...

per quanto riguarda questa parte mi verrebbe da consigliarti una lettura di ars magica,in pratica un gdr ambientato nell'europa medievale dove tutto segue le credenze del tempo.

per il resto così su 2 piedi non ho consigli da dare,comunque mi venisse in mente qualcosa non esiterò a scrivere: mi piacerebbe vedere un giorno quest'ambientazione completa pubblicata su Dragons' lair.

Link to comment
Share on other sites

Ma per quale arcano motivo vuoi metterci dentro orchi, elfi, nani e compagnia cantante? Funziona solo se l'obiettivo è togliere ogni verosimiglianza storica.

Inoltre, quando si introduce una magia diffusa in un contesto storico, ogni mistero finisce per banalizzarsi perchè, alla fine della fiera, tutto può essere spiegato dalla magia.

Ti suggerisco anchio di dare un'occhiata ad Ars Magica (Un gioco stupendo che avrebbe meritato miglior fortuna) ma anche al Richiamo di Chtulu "Secoli bui" e all'ottimo Eden: L'inganno, a cui è dedicata una sezione del forum.

Link to comment
Share on other sites

ma infatti non deve essere verosimile alla storia vera... l'ambientazione "europea" serve solamente ad aiutare i pg (e il master) ad avere una visione ben precisa in mente quando descriverò un tempio cinese, un ambiente alpino, una città tipo venezia o amsterdam con i loro canali ecc... insomma la descrizione dei luoghi sarà più breve e con piu effetto finale. Inoltre a me non dispiace per niente di stravolgere la reale storia inserendo misteri di ogni tipo... tipo stoneinge potrebbe diventare un monumento eretto da un circolo druidico di troll della collina per evocare un elementale oppure i gayser islandesi possono diventare canali di sfiato di una grotta abitata da un demone del fuoco che ha a sua volta charmato un folle e temibile guerrieo chiamato Thor...

Voglio dire... pur non rimanendo attinenti alla storia Vera le possibilità sono infinite e comunque molto molto interessanti!

Link to comment
Share on other sites

Io, ti propongo anche di considerare la visione dell'ambientazione (sul campo culturale/sociale/morale) attinente alla storia (al nostro vero Medioevo).

Tipo:

Le città avevano prosperato precedentemente a quest'epoca buia (nel nostro caso storico mi riferisco al mondo greco-romano), ma la decadenza dell'Impero, segnò anche la loro, e le invasioni barbariche (i tuoi barbari sono affini ai barbari germanici) ne decretarono la morte.

Fu un'Europa fatta da tanti microrganismi rurali, le curtes, largamente autosufficienti. L'istruzione, il commercio e la divisione del lavoro erano a livelli minimi, mentre l'uso della moneta era quasi scomparso. La popolazione e la produzione erano scarse, la povertà massima.

C'era chi pregava, chi combatteva e chi lavorava. E chi lavorava era considerato servo.

Il bosco prevaleva, abitato da animali selvaggi e, secondo l'immaginazione (nel tuo caso no) della gente anche da gnomi, fate, elfi e folletti (eccoti il lato fantasy).

La vita era talmente misera che la sola speranza di qualche gioia, gli uomini la ponevano nell'aldilà.

Ovunque erano passati i barbari e le loro tracce rimanevano vistose. Quando tutto sembrava perduto, però, improvvisamente le cose cambiarono: i nordici allentarono la loro morsa e l'Europa si riprese. Prima lentamente, poi velocemente.

Questa ripresa fu basata sulle città: città antiche che ritornavano e città nuove che nascevano. Il sistema curtense andò in crisi e fu sostituito dagli scambi interni alle mura cittadine e dal libero mercato.

La città medievale era un organismo a se stante, autonomo e in netta opposizione al mondo circostante. Essa si distingueva dalla campagna che la circondava e ne era separata anche materialmente, dalle mura, dai fossati e dalle porte.

L'amministrazione cittadina era inizialmente in mano ai nobili e ai vescovi; col tempo, però questi furono messi fuori gioco dai borghesi, che andavano acquistando sempre più ricchezza e potere. L'affermarsi della classe borghese ebbe conseguenze in molti campi. Da ricordare quello economico, da cui derivarono nuovi tipi di bisogni, supportati da un notevole potere d'acquisto.

Circondata da un mondo ostile, gli abitanti della città avvertirono sempre più la necessità dell'unione e della cooperazione (nella tua ambientazione questo si potrebbe tradurre in un diffidare, da parte degli umani, nelle altre razze fantasy e nella magia, ad esempio).

Cioè... quello che voglio dirti è che secondo me dovresti prendere degli spunti (non parlo degli avvenimenti) dalla storia vera e inserirci coerentemente temi fantasy. Che dici?

Link to comment
Share on other sites

dico che potrebbe funzionare benissimo il problema è mio che devo riuscire a far funzionare il tutto :)

Il fatto è che è un'ambientazione per nulla facile da gestire! Secondo me potrebbe rendere benissimo nei momenti d'azione (un combattimento tra i canali di Venezia o tra le colonne dell'acropoli di Atene sarebbe estremamente scenografico!) ma potrebbero crearsi degli intoppi nella fase di impostazione e di interpretazione. Mi spiego, potrebbero crearsi delle situazioni in cui i giocatori hanno più conoscenza del mondo di gioco del DM stesso o, comunque, ne hanno la stessa conoscenza e questo potrebbe portare spesso a discussioni (non nel senso di litigi ma nel senso che molti giocatori potrebbero pianificare azioni impreviste e da mategame in virtù del fatto che conoscono le ambientazioni). Inoltre, come già detto, alcuni elementi fantasy potrebbero diventare scontati (vampiri e licantropi in Romania, mummie e non morti in Egitto ecc.) e togliere il fascino del mistero al mondo di gioco.

Forse sarebbe più semplice ideare un mondo di gioco con spunti evidentissimi dalla realtà ma che sia comunque un qualcosa di costruito ex-novo. Ad esempio l'ambientazione di Warhammer riprende chiaramente la geografia e la mitologia del mondo reale ma la propone in modo originale.

Link to comment
Share on other sites

Mi spiego, potrebbero crearsi delle situazioni in cui i giocatori hanno più conoscenza del mondo di gioco del DM stesso o, comunque, ne hanno la stessa conoscenza e questo potrebbe portare spesso a discussioni (non nel senso di litigi ma nel senso che molti giocatori potrebbero pianificare azioni impreviste e da mategame in virtù del fatto che conoscono le ambientazioni

Questo dipende dalla maturità dei giocatori, però... di rado un giocatore esperto si affida al metagame. Perché così non ci si diverte...

il problema è mio che devo riuscire a far funzionare il tutto :)

Già... queste cose sono in genere impegnative :-)

Prova anche a dare un'occhiata qua. Ci sono spunti interessanti per la creazione di un'ambientazione derivati dalle esperienze personali di Lonewolf, un utente del forum.

In bocca al lupo!!!

Link to comment
Share on other sites

Inoltre, come già detto, alcuni elementi fantasy potrebbero diventare scontati (vampiri e licantropi in Romania, mummie e non morti in Egitto ecc.) e togliere il fascino del mistero al mondo di gioco.

la mia intenzione era infatti quella di usare le "scontate" analogie di luoghi e miti come spunto (o contorno) ma dovrei modificare il resto proprio per evitare le banalità... faccio un esempio:

in viaggio in toscana potrebbero incontrare un certo leonardo da vinci ma scoprire che è un necromante che fa esperimenti su uomini inchiodandoli al terreno usando il disegno dell uomo vitruviano... in questo modo i pg sanno di chi stiamo parlando ma non possono attingere alle informazioni che hanno nella realtà...

comunque sia a me l'idea piace molto e proverò a metterla in gioco... servirebbero solo altre idee come questa per evitare situazioni banali e che risulterebbero così poco divertenti

help

Link to comment
Share on other sites

Questo dipende dalla maturità dei giocatori, però... di rado un giocatore esperto si affida al metagame. Perché così non ci si diverte..

Si, non volevo riferirmi al metagame usato per 'barare', intendevo dire che alcuni ragionamenti verrebbero spontanei e rischierebbero di creare degli imprevisti al DM durante la gestione della partita. Per fare un esempio un pò semplicistico: i PG sono un gruppo di barbari norvegesi e ad un certo punto arrivano a Roma, si trovano al Colosseo, e danno già per scontato a cosa servisse, chi l'ha costruito, com'è fatto nei dettagli... quando magari non dovrebbero essere nemmeno a conoscenza della sua esistenza. Ovviamente più i giocatori sono esperti e più questo aspetto si riduce ma volevo sottolineare che è più probabile che si faccia questo tipo di metagame 'in buona fede' rispetto ad un'ambientazione che i PG non conoscono.

Bella idea! Leonardo sarebbe un negromante perfetto, considerando come si procurava illegalmente i cadaveri per i suoi studi anatomici.

Se ho capito bene le religioni 'ufficiali' sono più o meno quelle ancora oggi esistenti, quindi potresti inserire una quest riguardante qualche vecchio culto pagano.

Quello che mi viene in mente:

- Un gruppo di cultisti tenta di evocare Ares sulla terra (anche se magari Ares non è mai realmente esistito)

- Un capitano mercenario rinviene un'antica lancia magica, secondo le leggende appartenuta al dio Marte, la quale conferisce una forza sovrumana e poteri fuori dal comune a chi la usa ma allo stesso tempo rende incontrollabile ogni tipo di passione umana. Il capitano mercenario comincia così a devastare le città a capo di un gruppo di sbandati impressionati dalle sue gesta.

- In Egitto la maledizione di una antica mummia comincia improvvisamente a mietere vittime tra quanti avevano visitato il suo sepolcro. I PG dovranno scoprire che in realtà le persone vengono uccise da una gilda di assassini per scopi politici e che la maledizione è solo un'invenzione della gilda stessa.

Link to comment
Share on other sites

grazie dei consigli :)

mi è venuto in mente che i pg saranno al servizio di un certo christian rosenkreutz (vedi wikipedia) :lol: e svolgeranno missioni in incognito essendo membri dell'ordine dei rosacroce...setta segreta con l'unico e vero scopo di.... (ci sto ancora pensando...comunque loro lo scopriranno davvero molto piu in la) :)

Link to comment
Share on other sites

io punterei su un'ambientazione probabile ma non possibile: stile pirati dei caraibi. Ovvero i i regni di umani (regno di arles, scozia inghilterra, sacro romano impero ecc..) e tutta l'area di mitologia e misticismo attorno tipo elfi orchi e ogre nelle profondità delle foreste (la foresta nera in baviera può essere abitata da terribili creature) lampade magiche con geni all'interno di lampade magiche tra le sabbie della penisola arabica, gilde di vampiri che provano a mantenere l'anonimato tra gli umani, il contadino del villaggio della costa portoghese che in realtà è un licantropo, e mezzelfi e mezzorchi emarginati dalla società xkè diversi. Sulle classi magiche potresti gestirla in questo modo. non è accessibiloe a tutti anzi fai leva sulle leggende quindi il pretino del villaggio sarà effettivamente un popolano, ma nulla vieta che san patrizio che converte gli iralndesi sia in effetti un potente curatore (chierico) da qui puoi estrapolare la figura del mago che esiste in effetti ma è visto con sorpresa da tutti anzi potrebbe essere anche malvoluto...il maligno (che on è altri che asmodeus ;) ) cammina sulla terra e tenta le anime degli uomini che daranno colpa di quello e quell'altro a satana...insomma le leggende e il folclore non sono poi cosi tanto favole per bambini ma probabili quest per i pg

Link to comment
Share on other sites

Ottime idee, soprattutto Rosekreutz (lo sfrutterò senz'altro anch'io :lol:)!

Un consiglio potrebbe essere quello di separare estremamente la parte "civile" (città, castelli, borghi, terre coltivate) abitata da umani e magari un'altra razza intelligente (forse diversa per nazione) da quella "meravigliosa" (i luoghi naturali più estremi: centri delle foreste, pianure più vaste, valli più nascoste) abitate da creature fantastiche e lievemente ostili, un po' come i Faerie della tradizione inglese: creature che escono solo di notte o in seguito a rituali di malocchio per portare il male fra gli umani, uccidendo, rapendo bambini e distruggendo villaggi.

Questa distinzione sarebbe più fedele alla concezione spaventosa e satanica che l'uomo medievale aveva della natura.

Personalmente punterei tanto anche sull'esoterismo: forze come il Maligno, l'alchimia e la stregoneria le ho sempre trovate affascinanti.

Vi si possono agilmente inserire anche teorie di "cospirazione" come i segreti del Vaticano, degli Assassini (gli Ḥashshāshīn mediorientali), gli adoratori del Demonio, per non tirare in ballo i soliti Templari e i loro leader: lo stesso Rosenkreutz, John Dee, Cagliostro...

Volendo potresti inserire anche misteri più moderni, come Atlantide (abitata da esseri sottomarini, magari terrificanti) o, chessò, una colonia aliena in Sudamerica (forse quelli che un tempo furono gli dei egizi).

Piccola nota: hai parlato di nazioni europee, Cina e Giappone, ma non di quello che c'è in mezzo...potrebbe non essere male inserire la Russia, l'India, la Mongolia ecc., nel caso i tuoi PG vogliano andare da una parte all'altra... :lol:

Link to comment
Share on other sites

OTTIMO OTTIMO...

per atlantide non so... non mi sono mai piaciute le avventure sott'acqua... sono difficili da gestire e richiedono standard come respiarare sott'acqua (pozione) che rendono le cose forzate...boh non so...

per il resto mi piace l'idea degli hashashin, degli adoratori del maligno, ecc...

il sudamerica pensavo proprio di eliminarlo per ora.... diventerebbe troppo vasta l'area di gioco

@per general lee

in effetti la mia idea era proprio di creare piccoli sacerdoti di paese insulsi quasi senza poteri e pochi chierici potenti in giro per l'europa difficili da trovare ma molto forti (er non sempre buoni) :)

Link to comment
Share on other sites

ah si! immagino userai le tre religioni base del fulcro medieviale: cristianesimo islam e ebraismo... e la cosa più bella sarà appunto non doverti fossilizzare sul fatto degli allineamenti... nel senso un chierico di pelor difficilmente sarà malvagio perchè pelor scende e ti fa un mazzo tanto... invece con queste tre divinità la cosa è più gestibile... sei un frate ma i poteri nn celi hai quindi no si presenta il problema della divinità che conferisce i poteri al chierico.... ti consiglio di puntare sul chierico come figura del "curatore" ovvero il santone che con l'imposizione delle mani curava la gente...e se per caso un tuo pg volesse anche picchiare le mani facendo un chierico ecco che il cavaliere teutonico o il vescovo guerriero degli staterelli italiani. oppure te lo vedi San francesco druido 0 0"

Link to comment
Share on other sites

Ma che bello vedere il generale lee su questo forum :)

Io una volta avevi cominciato a tirare giù una ambientazione rinascimentale... magari alcune cose potrebbero interessare.

Per esempio la magia. In una ambientazione molto "storicizzata" credo che il tipo dominante sia quella divina, quindi Chierico, il druido potrebbe essere come dice il generale (ciao gaddughe) un simil francescano oppure un qualcosa di legato a quel incrocio fra cristianesimo e paganesimo delle campagne.

La magia Arcana invece dovrebbe essere malvagia, imbastardita con l'alchimia e un po' di care vecchie streghe...

Se no (io nel mondo rinascimentale l'avevo visto così) una estensione dell'umanesimo! L'uomo al centro al posto di Dio.

Per le leggende potrebbero funzionare anche tutto il ciclo carolingio e arturiano (la vecchia Camelot, ora in macerie... Un po' Dragonheart, un po' King Artur)

Link to comment
Share on other sites

ma infatti non deve essere verosimile alla storia vera... l'ambientazione "europea" serve solamente ad aiutare i pg (e il master) ad avere una visione ben precisa in mente quando descriverò un tempio cinese, un ambiente alpino, una città tipo venezia o amsterdam con i loro canali ecc... insomma la descrizione dei luoghi sarà più breve e con piu effetto finale. Inoltre a me non dispiace per niente di stravolgere la reale storia inserendo misteri di ogni tipo... tipo stoneinge potrebbe diventare un monumento eretto da un circolo druidico di troll della collina per evocare un elementale oppure i gayser islandesi possono diventare canali di sfiato di una grotta abitata da un demone del fuoco che ha a sua volta charmato un folle e temibile guerrieo chiamato Thor...

Voglio dire... pur non rimanendo attinenti alla storia Vera le possibilità sono infinite e comunque molto molto interessanti!

partecipai a una cosa simile ma molto piu' ampia... basata sul mondo di Warhammer pero' Adattato a D&D ti consiglio di guardare l'ambientazione del Gioco... ci sono Molti eroi... da cui potresti prendere spunto per creare NPG... e moltissime mappe e luoghi particolari... tutte basate sul Mondo reale ma in Versione fantasy

Ti consiglio di prendere quello perche' ha Mappe gia' fatte... senza che perdi tempo a Dare nomi alle citta' o alle zone...

esempio Sud America "lustria" ci sono le Lucertole i dinosauri e i Slaad... (che in Warhammer si chiamano Slaan) e cosi' via... c'e atlantide... dove cis ono gli Elfi... dove gli umani sono Rarissimi... tranne qualche mercante... ecc ecc.

Link to comment
Share on other sites

Quando parli del contesto storico, a quale intervallo di secoli ti riferisci esattamente?

Alto Medioevo, Basso Medioevo? Rinascimento? (anche se quest'ultimo è un po' fuori dalla richiesta fatta).

In ogni caso, ci sono eventi molto interessanti che possono essere trasposti in chiave fantasy, come ad esempio:

le invasioni barbariche del 400

la frammentazione dell'Impero Romano d'Occidente e il successivo crollo

lo sviluppo di stati centralizzati e la creazione dell'Impero Carolingio

l'affermazione dell'Islam

l'arrivo delle orde mongole del 1200

il progressivo crollo dell'Impero Romano d'Oriente

le Crociate

l'arrivo delle orde di Tamerlano nel 1400

la Caduta di Costantinopoli

la scoperta del Nuovo Mondo

ovviamente il trucco consiste nel dare quanta maggiore originalità al tutto, ben sapendo che il fantasy prende spunto dalla storia o meglio dalle storie. Quindi eviterei grandi imperi, questi devono essere un'eccezione più che una regola.

Razze:

devi aver bene a mente quali razze implementare ed eventualmente quali sottorazze. Ad esempio gli elfi delle nevi possono essere una sorta di Inuit/Sami, mentre gli elfi painted potrebbero ben sposarsi con l'idea degli abitanti delle isole della Grecia.

Ancora, i Drow potrebbero essere i mongoli o i tatari dell'epoca, selvaggi guerrieri nomadi. Cerca magari di uscire dagli stereotipi più stringenti.

Geografia:

nei secoli che stai narrando l'Europa era una grande foresta, quindi è facile costruire quest disseminando il mondo di mostri, soprattutto al di fuori dei grandi imperi.

Inoltre le grandi città saranno ben poche (in Europa solo le città di Cordoba e Siviglia potevano rivaleggiare con le popolose Baghdad e Costantinopoli), piuttosto pensa a città che un tempo erano molto popolose e che ora sono ridotte a piccoli centri rurali (come Roma ad esempio).

Religione:

non limitarti a tre fedi, crea un pantheon appropriato.

Tecnologia:

il crollo dell'Impero Romano d'Occidente ebbe, tra le varie conseguenze, anche quella di creare una "recessione tecnologica". Quindi ad esempio certi tipi di armature non vengono più prodotte negli ex territori imperiali e possono essere trovate con estrema difficoltà.

Magia:

valuta attentamente questo fattore.

Link to comment
Share on other sites

non devo per forza decidere un momento preciso della storia... posso restarmene sul vago prendendo tutti quei punti da te citati e farli succedere contemporaneamente durante le quest dei pg... avrò così molti spunti per le avventure...

esempio:

prima quest dopo essere stati assoldati dal capo dei rosacroce (che non si fa mai vedere in volto per mantenere la setta segreta): fermare un avanzata dei barbari dal nord europa ecc ecc

seconda quest: i cavalieri al soldo della chiesa partiti per l'ultima crociata in terrasanta hanno ritrovato un oggetto che non deve assoluytamente arrivare a Roma ecc... ecc...

terza quest: un esercito potentissimo comandato da un generale mongolo si sta avvicinando troppo all europa... dopo aver ucciso Gensis Khan riportare la sua arma alla sede dei Rosacroce ecc... ecc....

cmq... per la cronaca... il capo dei rosacroce pensavo che fosse in realtà qualcuno tipo il Papa :yes: che agisce in segreto piu per conto dei rosacroce stessi che per la chiesa... ma non so ancora il perchè... se avete suggerimenti mi farebbero comodo ihihihhi:lol:

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By Picca87
      Buonasera a tutti,mi chiamo Federico e da poco mi sono avvicinato al mondo di Dnd, il gioco mi ha sempre affascinato sin da ragazzino,ma ahimè non ho mai avuto l'opportunità di avere la scatola di gioco è un gruppo di amici con cui condividere questa esperienza, cerco un gruppo di giocatori zona Roma o Frosinone (se c'è qualcuno, poiche sono di un paese in provincia di Frosinone), ma non è un problema per me spostarmi (impegni permettendo) in zona Roma e provincia, per poter giocare ed imparare  questo fantastico Gioco, poi una volta formato sono interessato anche a partire online, ma resto comunque sia a disposizione per qualsiasi consiglio da parte vostra che siete esperti e preparati in materia,nel frattempo mi sto documentando il più possibile sul gioco e capire qual'è l'edizione da acquistare tra le diverse scatole,un saluto Federico 😊
    • By Baubeforeme
      Cercasi master per D&D 5e per riportarla su twitch
      il progetto live su twitch prenderà piede con una campagna gia stabilita della 3.5 , per la durata di qualche mese , dopo di che vorremmo iniziare anche una campagna di 5 e , il tutto è farcito in compagnia e divertimento .
      Giorni Dedicati per live : MARTEDI
      Giorni utilizzati come sostituzione di cause imprevisti : MERCOLEDI , GIOVEDI
      Per approfondimenti Discord : BauBeforeMe#3512
    • By Renis
      Sono trascorsi 161 anni dal giorno in cui la Guerra Celeste ebbe inizio. Un conflitto che vede schierate le divinità e le loro immense armate in una lotta di supremazia che finora non ha decretato né vincitori né vinti.
      Quando nel cielo si levò il primo grido di battaglia, potente e terribile come un tuono, le tenebre di un cosmo avido e crudele inghiottirono il sole. Esso si perse in un manto di gelide stelle senza lasciar traccia; rubato, si dice, da un dio cieco e crudele.
      Consultate l’erudito, parlate pure con il volgo, chiedete loro il nome di questo buio perenne che ha ottenebrato il cielo ed i cuori degli uomini: “Quest’epoca oscura, di sangue e di lacrime" vi risponderanno, "è la Notte Eterna”.    
      Le genti di questo mondo affranto, di Neir, hanno dimenticato la calda carezza del sole, che nella loro stoltezza relegano al mito di una religione morente. Essi non possono sapere che il dio della luce, straziato ma ancora vivo, ha donato parte della sua essenza alla Luna come ultimo sacrificio agli ingrati mortali.
      Astro beffardo, enigmatico, libero da ogni giogo divino e infine vivo di luce propria, la Luna. I giorni e le stagioni sono scanditi dalle sue fasi e le vite di milioni ne seguono il corso "luna dopo luna".
      Neir è un mondo freddo e inospitale, dove la vita resiste solo grazie agli influssi benefici della magia. Senza di essa, il gelo sarebbe insopportabile e ogni cosa viva morrebbe.
      Le specie animali e vegetali di un tempo si sono estinte o perlopiù ridotte drasticamente di numero. Esse sono state soppiantate da nuove specie, provenienti dai vastissimi territori sotterranei, in grado di vivere e prosperare a temperature più basse e senza luce solare.
      Allo stesso modo, nuove razze di conquistatori hanno compiuto la loro ascesa al mondo di superficie: gli Oscuri, popolo di mercanti e schiavisti, governato da un imperatore spietato e fedele di un dio crudele; e gli Hjilaki, vampiri di sangue puro, che all’avvento della Notte Eterna sorsero dalle loro cripte per mettere a ferro e fuoco le nazioni mortali.
      Durante questi 161 anni, lunghissime pagine di dolore sono state scritte, spesso con il sangue. In questo caos imperituro vigono nuovi ordini e laddove gli antichi regni sono caduti altri lottano quotidianamente per sopravvivere alla marea di morte che ogni cosa vuole travolgere.
      A Neir, il pericolo si annida ovunque: in templi dedicati a dei innominabili, in antiche rovine infestate da creature blasfeme, in territori selvaggi abitati da mostri, persino nella nostra deliziosa città, nel languido sorriso di una cortigiana, nel rassicurante cipiglio di una guardia…
      Chi oserà incamminarsi per questo sentiero di desolazione? Chi è l’eroe che brandirà la sua spada in aiuto degli indifesi?
      Dopo aver instillato la paura nei vostri giovani cuori, a coloro fra voi che nonostante tutto desiderano affrontare le insidie del mondo pur di acquisire fama come cantori, io dico: seguite le orme dell’eroe e cantate le sue gesta, perché tale è il sentiero che conduce all'immortalità.   - Daris Rylan, Gran Musico della Casa dei Musici e delle Belle Arti di Azkabel nel suo discorso inaugurale ai nuovi iscritti   La Notte Eterna è un'ambientazione epic-fantasy per Dungeons&Dragons 5ED. A novembre lanceremo il Kickstarter esclusivo al pubblico italiano: una scommessa su cui stiamo puntando stretch goal, manuali e oggettistica che vanno dal classico schermo del Dungeon Master a vere e proprie chicche... Se ti va di saperne di più visita il nostro blog, pagina facebook e canale twitch (o scrivi qui, se l'ambientazione ti incuriosisce).  
    • By Benfoghor93
      Ciao a tutti, gioco a d&d da un annetto circa, più precisamente alla 3.5, sto per iniziare una nuova campagna e per la prima volta volevo creare un pg che usa le armi da fuoco, Il problema è che non riesco a trovare nessuna fonte ufficiale a riguardo. Sapete dirmi per caso se esistono dei manuali, anche in inglese, della 3.0 o 3.5 che tratti appunto queste armi ed anche eventuali classi?
    • By Republic
      Salve, non sapevo dove mettere questa discussione.
      Ho cercato a lungo su internet e su questo forum ma non ho trovato quello che cercavo.
      Cè qualcuno che ha una mappa del mulhorand in cui magari viene indicato (ad esempio) dovè la valle fertile? 
       
       
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.