Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

In arrivo la Guida di Van Richten a Ravenloft, la Guida Omnicomprensiva di Xanathar e lo Schermo del Dungeon Master Reincarnato

Sono stati annunciati ufficialmente dalla WotC tre nuove localizzazioni italiane di prodotti per D&D 5E.

Read more...
By Lucane

I Mondi del Design #13: Le Quattro Fasi della Magia - Parte 3

Lew Pulsipher ci propone una serie di domande circa la diffusione della magia nel mondo di gioco, offrendo spunti di riflessione sui quali costruire campagne e ambientazioni più interessanti. 

Read more...

Classe Armatura in Dungeons & Dragons 5E

In questo articolo analizziamo i maggiori cambiamenti alla Classe Armatura nella Quinta Edizione di Dungeons & Dragons.

Read more...

Personaggi di Classe #2 - Collegio Bardico: Collegio del Metal

Nel secondo appuntamento con HicksHomebrew conosceremo un collegio bardico che insegna a cantare in growling e a realizzare potenti assoli. Preparatevi a pogare!

Read more...

Il Manuale dei Sandbox

In questo articolo di Gareth Ryder-Hanrahan vedremo un metodo particolare per la creazione di un sandbox. 

Read more...

monaco, guanti chiodati


devastator3
 Share

Recommended Posts


Dipende.

Se il monaco attacca con la mano con cui indossa il guanto chiodato infligge il danno del guanto chiodato (con cui non è competente e prende le penalità)

Se invece non usa quella mano e colpisce con calci, testate, gomiti etc infligge il normale danno senz'armi previsto dalla sua tabella

le due cose non si sommano in nessun caso

Link to comment
Share on other sites

ma se attacca con il guanto chiodato si aggiuge il d4 di danno, ai danni gia del suo pugno?

D@rk ti ha risposto:

Se il monaco attacca con la mano con cui indossa il guanto chiodato infligge il danno del guanto chiodato (con cui non è competente e prende le penalità)
Link to comment
Share on other sites

ok grazie, però mi sembra un po cavolata XD.

è effettivamente strano. ma considera che un monaco drago fa o il danno degli artigli o il danno del senz'armi...non si sommano neppure in quel caso.(ancor più strano, imho)

ovviamente sei liberissimo di fare una tua regola personalizzata, ma attenzione al bilanciamento. (cioè, se fai che si sommino rendi più forti i monaci. bisogna quindi riequilibrare in qualche modo)

Link to comment
Share on other sites

si, forse non era trasparente la mia frase, intendevo:

il fatto che il danno base con un artiglio non si somma al fatto che abbia potenziato la sua capacità di infliggere danni senz'armi.

cioè, se fa 2d6 con gli artigli e 2d6 di pugno...può scegliere quale usare, ma il suo artiglio farà gli stessi danni di quando il suo colpo senz'armi faceva 1d6...

può effettivamente suonare strano che potenziare la capacità di combattimento da monaco non migliori i danni da artiglio...

Link to comment
Share on other sites

Personalmente la vedo in questo modo: un monaco si impegna a migliorare uno stile di combattimento che usa il suo corpo intero come un'arma, ed è una sorta di stile "universale" ovvero non tiene conto delle peculiarità di ogni singolo adepto.

Quindi non migliora l'uso delle eventuali armi naturali, come non migliora l'uso della magia o delle ali o di qualunque cosa bizzarra sia posseduta dal monaco in questione. Per quello ci sono altre vie, ma non quella del monaco.

Poi ovviamente un monaco può inserire le sue risorse nel combattimento (può anche mettere gli artigli nella raffica...), ma lo stile di combattimento a mani nude non lo aiuta a migliorare la sua competenza nelle armi inusuali che la natura gli ha concesso. Se vuole potenziarle dovrà affrontare studi personali al fine di sviluppare uno stile proprio (Arma naturale migliorata... e similari), che è diverso dallo stile "base" del monaco.

Ho cercato di farmene una ragione (anche io dicevo "ma perchè se ho gli artigli non faccio più male di uno che non li ha"??)...

Link to comment
Share on other sites

Poi ovviamente un monaco può inserire le sue risorse nel combattimento (può anche mettere gli artigli nella raffica...),

? non mi risulta, a meno che tu ti stia riferendo al privilegio di classe del Discepolo di Shou

Ho cercato di farmene una ragione (anche io dicevo "ma perchè se ho gli artigli non faccio più male di uno che non li ha"??)...

Possiamo fare un'astrazione e immaginare gli attacchi con gli artigli come facenti parte del movimento che il Monaco esegue per attaccare, come se fossero danni bonus applicati ai pugni, che a volte riesce a infliggere e altre volte no

In fondo non è così importante

Link to comment
Share on other sites

? non mi risulta, a meno che tu ti stia riferendo al privilegio di classe del Discepolo di Shou

Non ricordo di preciso da dove venisse fuori, ho solo vaghe rimembranze di un tempo passato (potrebbe essere persino 3.0...) in cui feci un monaco che nella sua raffica metteva un artiglio e un morso...

Link to comment
Share on other sites

Non trovo così assurdo il fatto della non cumulabilità dei danni tra arma naturale e colpo senz'armi, laddove eseguiti con la medesima parte del corpo.

Questo perché le vedo come due tecniche di combattimento diverse (aldilà del fatto che da regole sono "armi" differenti, visto che si possono abbinare e nel colpo senz'armi -salvo talento - si concede AdO).

Del resto, come evidenziavo nel post precedente, non c'è (e sarebbe assurdo) parlare di "somma di danni" tra pugno (classico esempio di colpo senz'armi) e guanto chiodato o meno.

Il pugno fa 1d3 non letali, il guanto li "converte" in letali (ed è una vera e propria arma), il guanto chiodato li "potenzia" a 1d4 e li "converte" in danni da punta.

Perciò se volete hr per il monaco o esseri con armi naturali, dovreste seguire (per una questione di bilanciamento) una "progressione" similare e non parlare di mera cumulabilità.

Nel caso del monaco, ad esempio, potreste prevedere che per effetto della "chiodatura" il danno sale di un grado e diventa da punta, quando eseguito con quella parte del corpo. Restano poi da risolvere alcune questioni, esempio: il monaco non è competente, l'arma non rientra tra quelle ammesse alla raffica, uso o meno di tale arma in lotta; questioni che possono restare come "limiti" a questa "combo" assieme al non passaggio della rd tipica del colpo del monaco.

Link to comment
Share on other sites

si ma teniamo conto che il monaco si è addestrato per utilizzare al meglio i suoi pugni, io almeno per d&d cerco di avvicinarlo in piu possibile alla realta quindi basta pensare ti fa piu male un pugno normale o chiodato?, riprendendo il discorso .... secondo me un attacco senz' armi di un monaco si aggiunge al guanto che e perforante. cmq penso che al mio giocatore farò aggiungere i danni in più.

Link to comment
Share on other sites

si ma teniamo conto che il monaco si è addestrato per utilizzare al meglio i suoi pugni, io almeno per d&d cerco di avvicinarlo in piu possibile alla realta quindi basta pensare ti fa piu male un pugno normale o chiodato?

Guarda che muovere una mano libera non è la stessa cosa di muovere una mano con un guanto d'arme sopra.

Con la mano libera ci fai quel che vuoi, la mano col guanto è invece foderata di pelle, imbottita e ha uno strato di ferro che le impedisce qualsivoglia movimento, riesce giusto a chiudersi a pugno per tenere in mano un oggetto tubulare come l'elsa di una spada o l'asta di una lancia.

Sappiamo tutti che i monaci fanno kung-fu e non kick boxing, quindi non c'è ragione di permettere la cumulabilità fra danno senz'armi del monaco e danno perforante del guanto.

Link to comment
Share on other sites

Guarda che muovere una mano libera non è la stessa cosa di muovere una mano con un guanto d'arme sopra.

Con la mano libera ci fai quel che vuoi, la mano col guanto è invece foderata di pelle, imbottita e ha uno strato di ferro che le impedisce qualsivoglia movimento, riesce giusto a chiudersi a pugno per tenere in mano un oggetto tubulare come l'elsa di una spada o l'asta di una lancia.

Sappiamo tutti che i monaci fanno kung-fu e non kick boxing, quindi non c'è ragione di permettere la cumulabilità fra danno senz'armi del monaco e danno perforante del guanto.

Anche se non fosse proprio kung-fu è comunque uno stile basato sulla precisione del colpo

Potrebbe essere un colpo con il dorso della mano su una tempia, o un colpo di taglio sulla trachea, o ancora una pressione con il pollice nel cardias

poi palando di compatibilità tra le edizioni, questa cosa è stata confermata anche nel forum Paizo

Link to comment
Share on other sites

Hai mai indossato un guanto chiodato? Io mi informerei su quanto pesa perke' più o meno per fare un paragone è come mettersi i pesi da almeno 2kg ai polsi se riesci a "tirar mazzate" come la normalità ti farò i complimenti. Cmq nessuno ti vieta di usare una HR che ti permetta di sommarlo però questa sezione è dedicata alle regole che dicono altro.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.