Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Sondaggio sul futuro di D&D 5e di Luglio 2020

La Wizards of the Coast ha finalmente rilasciato il consueto sondaggio annuale dedicato al conoscere gli interessi dei giocatori, in modo da decidere le mosse da compiere nel prossimo futuro editoriale di D&D 5e. In questo nuovo Sondaggio, infatti, ci verranno fatte domande riguardanti i nostri gusti, le nostre abitudini di gioco e il materiale che vorremmo veder pubblicato o maggiormente supportato in futuro.
In particolar modo, nel Sondaggio del 2020 la WotC vuole sapere quali sono le nostre ambientazioni preferite, quanto tempo vorremmo poter dedicare al gioco se non avessimo limiti di sorta, quali sono per noi le caratteristiche che identificato un buon Dungeon Master, quali sono le risorse e i supporti di gioco da noi usati tradizionalmente e quali abbiamo utilizzato durante il Lockdown causato dal COVID-19, quali sono i game designer di D&D che conosciamo e quanto ci farebbe piacere leggere i loro nomi sui manuali, e così via.
Rispondendo al sondaggio, quindi, potrete contribuire a decidere il contenuto e la forma dei prossimi manuali di D&D. Se volete dire la vostra, rispondete al seguente sondaggio:
sondaggio sul futuro di d&d di luglio 2020
 

Fonte: https://dnd.wizards.com/articles/news/dd-survey-2020
Read more...

Manticore Games offre 20.000 $ per un'Avventura di D&D creata con la piattaforma Core

La software house Manticore Games ha di recente ricevuto dalla WotC l'autorizzazione per l'organizzazione di un concorso intitolato D&D Design-a-Dungeon contest e dedicato alla creazione dell'avventura videoludica definitiva in stile D&D. Manticore Games, infatti, è proprietaria di una piattaforma per la creazione di videogiochi online per PC, il Core, progettata appositamente per consentire a chiunque di creare un proprio videogioco online senza essere per forza un programmatore esperto, e ha deciso di mettere alla prova i giocatori di tutto il mondo per vedere cosa questi ultimi sono in grado di creare con il suo software. I creatori delle avventure migliori potranno vincere premi per un ammontare totale di 20.000 dollari.

Il concorso D&D Design-a-Dungeon, che durerà fino al 6 Settembre, richiede che i partecipanti realizzino con il software Core un'Avventura appartenente a una delle seguenti 4 Categorie:
Dungeon, Caverne e Catacombe Le Terre Selvagge Fortezze e Torri Piani Elementali Per partecipare al concorso basterà creare un gioco in Core e incluedere '[DnD]' nel titolo o nella descrizione di quest'ultimo.
Il materiale inserito per il concorso dovrà assumere la forma di una vera e propria avventura di D&D e sarà giudicato non solo per l'estetica del mondo digitale creato dagli autori, ma anche in base al livello narrativo e d'interazione dell'avventura. Il materiale inviato, dunque, dovrà avere la forma di un vero e proprio videogioco, e non essere semplicemente una serie di scenari da esplorare con il proprio avatar virtuale. All'interno del software Core i partecipanti troveranno tutto ciò che gli servirà per creare l'avventura. Per aiutare i meno esperti nell'uso di Core, tuttavia, Manticore Games ha creato un framework scaricabile qui e pensato per fornire agli utenti un tutorial edelle linee guida su come usare il programma per creare i propri giochi. Non è obbligatorio scaricare e usare il framework per partecipare al concorso.

I 20.000 dollari messi in palio saranno utilizzati per premiare i lavori migliori. 5000 dollari in gift card di Amazon saranno assegnati al lavoro migliore di tutti, a prescindere dalla categoria. Il denaro restante, invece, sarà assegnato ai migliori 2 lavori per ognuna delle categorie: 2500 dollari in gift card di Amazon per il 1° posto e 1250 dollari per il 2° posto. Oltre ai premi in denaro i vincitori riceveranno altri premi in base alla qualità del loro lavoro, come spiegato sul sito ufficiale del concorso.
Per ogni nuovo candidato iscritto al concorso, inoltre, Manticore Games donerà alla raccolta fondi Extra Life 100 dollari, fino a un massimo di 10.000 dollari.
Tutti i giochi creati durante il concorso saranno svelati e resi disponibili in occasione di un evento speciale organizzato durante il PAX Online, la fiera dedicata al gioco che si terrà a settembre e che quest'anno sarà online a causa del COVID-19. Durante questo evento speciale, alcuni degli avventurieri e dei Dungeon Master più celebri - come Jerry Holkins (Acquisition Incorporated) e Deborah Ann Woll (Deredevil, Relics & Rarities) - saranno presenti per annunciare i vincitori del concorso e per giocare alle avventure da loro realizzate.
Per maggiori informazioni sul Core e sul Concorso D&D Design-a-Dungeon potete visitare la pagina ufficiale del concorso e seguire l'account twitter ufficiale di Manticore Games @CoreGames.
Grazie a @Muso per la segnalazione.
Fonte: https://dndcontest.coregames.com/
Read more...

Sottoclassi, Parte 4

Articolo di Ben Petrisor, con Jeremy Crawford, Dan Dillon e Taymoor Rehman - 5 Agosto 2020
Due spettrali Sottoclassi si manifestano negli Arcani Rivelati di oggi: il College degli Spiriti (College of Spirits) per il Bardo e il Patrono Non Morto (Undead Patron) per il Warlock. Potete trovare questi talenti nel PDF disponibile più in basso, mentre rilasceremo presto un sondaggio per sapere cosa ne pensate di loro.
Questo è Materiale da Playtest
Il materiale degli Arcani Rivelati è presentato allo scopo di effettuarne il playtesting e di stimolare la vostra immaginazione. Queste meccaniche di gioco sono ancora delle bozze, usabili nelle vostre campagne ma non ancora forgiate tramite playtest e iterazioni ripetute. Non sono ufficialmente parte del gioco. Per queste ragioni, il materiale presentato in questa rubrica non è legale per gli eventi del D&D Adventurers League.
arcani rivelati: sottoclassi, parte 4
Link all'articolo originale: https://dnd.wizards.com/articles/unearthed-arcana/subclasses-part-4
Read more...

Curse of Strahd: la Beadle & Grimm pubblicherà la Legendary Edition

Se la Revamped Edition recentemente annunciata dalla WotC non dovesse bastarvi, potrebbe essere vostro interesse sapere che la Beadle & Grimms ha deciso di pubblicare la Legendary Edition di Curse of Strahd, l'Avventura dark fantasy per D&D 5e ambientata a Ravenloft (qui potete trovare la recensione pubblicata su DL'). Per chi tra voi non lo sapesse, le Legendary Edition della Beadle & Grimm sono versioni extra-lusso delle avventure pubblicate dalla WotC per D&D, contenenti oltre all'avventura tutta una serie di accessori pensati per rendere l'esperienza dei giocatori più immersiva e divertente.
Al costo di 359 dollari, dunque, all'interno della Legendary Edition di Curse of Strahd potrete trovare:
l'Avventura per D&D 5e Curse of Strahd suddivisa in libri più piccoli, in modo da aiutare DM e giocatori a orientarsi più facilmente nel suo ampio contenuto. Come aggiunta, sono stati inseriti alcuni PG pre-generati per i giocatori e una serie di incontri di combattimento bonus. 17 mappe per il combattimento che coprono ogni angolo di Castle Ravenloft, la dimora di Strahd. Una mappa dell'intera Barovia disegnata su tela. 60 Carte di Scontro, che permetteranno ai giocatori di farsi un'idea dei PNG e dei mostri che si troveranno di fronte grazie alle loro illustrazioni. Una serie di supporti di gioco per i giocatori, quali lettere, atti relativi a misteriose proprietà, note scritte dal proprio "gentile" ospite, monete del Regno di Barovia, ecc., utili per dare ai vostri giocatori elementi concreti con cui sentirsi più immersi nella campagna. Uno Schermo del DM con illustrazioni originali sul fronte e le informazioni utili a gestire la campagna sul retro. Una serie di pupazzi per le dita, con cui divertirsi a interpretare i mostri e i PNG dell'Avventura. La Legendary Edition di Curse of Strahd uscirà a Novembre 2020.
Grazie a @Muso per la segnalazione.


Fonte: https://www.enworld.org/threads/beadle-grimms-legendary-edition-curse-of-strahd.673629/
Link alla pagina ufficiale di Beadle & Grimm: https://beadleandgrimms.com/legendary/curse-of-strahd
Read more...
By aza

D&D 3a Edizione compie 20 anni!

Nel mese di Agosto, di 20 anni fa, veniva rilasciato il Manuale del Giocatore di Dungeons & Dragons 3a edizione.
Sicuramente la 3a edizione rappresenta uno spartiacque per quel che riguarda D&D e segna l’inizio dell’epoca moderna del gioco per diversi motivi:
Innanzitutto, per la prima volta D&D aveva un sistema coerente di regole. Precedentemente erano presenti svariati sottosistemi che non si integravano tra di loro. C’era ben poca coerenza. Ci ha donato l’OGL, che ha rappresentato una svolta enorme nel mondo dei giochi di ruolo. L'OGL infatti ha permesso a chiunque di poter produrre materiale compatibile o derivato dal regolamento di D&D. La quantità di materiale pubblicata per d20 negli anni 2000 è, e probabilmente lo sarà per sempre, ineguagliabile. Ha revitalizzato D&D in un modo che non si vedeva da moltissimo tempo. Negli anni ’90 con il boom dei videogiochi, la nascita dei giochi di carte collezionabili e regolamenti ben più evoluti di AD&D (si può pensare alla White Wolf che all’epoca era il nome più importante) D&D soffriva e non poco. Ha visto il ritorno di Diavoli, Demoni, Assassini, Barbari, Mezzorchi e Monaci. La seconda edizione nacque con ancora fresco il ricordo delle polemiche riguardanti il “satanic panic” degli anni ’80. Quindi tutto ciò che poteva essere considerato “moralmente offensivo” come diavoli/demoni, assassini o mezzorchi venne rimosso. I barbari vennero ritenuti ridondanti rispetto ai guerrieri e i monaci  poco adatti ad ambientazioni basate sull’Europa occidentale medievale. Queste le prime cose che mi vengono in mente, ma vi invito a condividere con noi i vostri ricordi, le esperienze e i pensieri per questo 20° anniversario di D&D 3E.
Read more...
devastator3

monaco, guanti chiodati

Recommended Posts

se un monaco ha dei guanti chiodato ( +1d4) si aggiunge al dado dell pugno, o si trosforma?

se per esempio un onaco con colpo senz armi ha 1d6 se mette i guanti chiodati il dado del danno diventa 1d4, o 1d6 + 1d4?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dipende.

Se il monaco attacca con la mano con cui indossa il guanto chiodato infligge il danno del guanto chiodato (con cui non è competente e prende le penalità)

Se invece non usa quella mano e colpisce con calci, testate, gomiti etc infligge il normale danno senz'armi previsto dalla sua tabella

le due cose non si sommano in nessun caso

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma se attacca con il guanto chiodato si aggiuge il d4 di danno, ai danni gia del suo pugno?

D@rk ti ha risposto:

Se il monaco attacca con la mano con cui indossa il guanto chiodato infligge il danno del guanto chiodato (con cui non è competente e prende le penalità)

Share this post


Link to post
Share on other sites

però mi sembra un po cavolata

Perché? Tu ad un non monaco aggiungi al danno del guanto (chiodato o meno) anche il danno del pugno (1d3 non letali)?

Ricordo, inoltre, che il guanto chiodato non è un'arma da monaco ai fini della raffica e cose simili.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ok grazie, però mi sembra un po cavolata XD.

è effettivamente strano. ma considera che un monaco drago fa o il danno degli artigli o il danno del senz'armi...non si sommano neppure in quel caso.(ancor più strano, imho)

ovviamente sei liberissimo di fare una tua regola personalizzata, ma attenzione al bilanciamento. (cioè, se fai che si sommino rendi più forti i monaci. bisogna quindi riequilibrare in qualche modo)

Share this post


Link to post
Share on other sites

è effettivamente strano. ma considera che un monaco drago fa o il danno degli artigli o il danno del senz'armi...non si sommano neppure in quel caso.(ancor più strano, imho)

Non è vero, può fare entrambe le cose, anche se sono attacchi separati

Share this post


Link to post
Share on other sites

si, forse non era trasparente la mia frase, intendevo:

il fatto che il danno base con un artiglio non si somma al fatto che abbia potenziato la sua capacità di infliggere danni senz'armi.

cioè, se fa 2d6 con gli artigli e 2d6 di pugno...può scegliere quale usare, ma il suo artiglio farà gli stessi danni di quando il suo colpo senz'armi faceva 1d6...

può effettivamente suonare strano che potenziare la capacità di combattimento da monaco non migliori i danni da artiglio...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Personalmente la vedo in questo modo: un monaco si impegna a migliorare uno stile di combattimento che usa il suo corpo intero come un'arma, ed è una sorta di stile "universale" ovvero non tiene conto delle peculiarità di ogni singolo adepto.

Quindi non migliora l'uso delle eventuali armi naturali, come non migliora l'uso della magia o delle ali o di qualunque cosa bizzarra sia posseduta dal monaco in questione. Per quello ci sono altre vie, ma non quella del monaco.

Poi ovviamente un monaco può inserire le sue risorse nel combattimento (può anche mettere gli artigli nella raffica...), ma lo stile di combattimento a mani nude non lo aiuta a migliorare la sua competenza nelle armi inusuali che la natura gli ha concesso. Se vuole potenziarle dovrà affrontare studi personali al fine di sviluppare uno stile proprio (Arma naturale migliorata... e similari), che è diverso dallo stile "base" del monaco.

Ho cercato di farmene una ragione (anche io dicevo "ma perchè se ho gli artigli non faccio più male di uno che non li ha"??)...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Poi ovviamente un monaco può inserire le sue risorse nel combattimento (può anche mettere gli artigli nella raffica...),

? non mi risulta, a meno che tu ti stia riferendo al privilegio di classe del Discepolo di Shou

Ho cercato di farmene una ragione (anche io dicevo "ma perchè se ho gli artigli non faccio più male di uno che non li ha"??)...

Possiamo fare un'astrazione e immaginare gli attacchi con gli artigli come facenti parte del movimento che il Monaco esegue per attaccare, come se fossero danni bonus applicati ai pugni, che a volte riesce a infliggere e altre volte no

In fondo non è così importante

Share this post


Link to post
Share on other sites

? non mi risulta, a meno che tu ti stia riferendo al privilegio di classe del Discepolo di Shou

Non ricordo di preciso da dove venisse fuori, ho solo vaghe rimembranze di un tempo passato (potrebbe essere persino 3.0...) in cui feci un monaco che nella sua raffica metteva un artiglio e un morso...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non trovo così assurdo il fatto della non cumulabilità dei danni tra arma naturale e colpo senz'armi, laddove eseguiti con la medesima parte del corpo.

Questo perché le vedo come due tecniche di combattimento diverse (aldilà del fatto che da regole sono "armi" differenti, visto che si possono abbinare e nel colpo senz'armi -salvo talento - si concede AdO).

Del resto, come evidenziavo nel post precedente, non c'è (e sarebbe assurdo) parlare di "somma di danni" tra pugno (classico esempio di colpo senz'armi) e guanto chiodato o meno.

Il pugno fa 1d3 non letali, il guanto li "converte" in letali (ed è una vera e propria arma), il guanto chiodato li "potenzia" a 1d4 e li "converte" in danni da punta.

Perciò se volete hr per il monaco o esseri con armi naturali, dovreste seguire (per una questione di bilanciamento) una "progressione" similare e non parlare di mera cumulabilità.

Nel caso del monaco, ad esempio, potreste prevedere che per effetto della "chiodatura" il danno sale di un grado e diventa da punta, quando eseguito con quella parte del corpo. Restano poi da risolvere alcune questioni, esempio: il monaco non è competente, l'arma non rientra tra quelle ammesse alla raffica, uso o meno di tale arma in lotta; questioni che possono restare come "limiti" a questa "combo" assieme al non passaggio della rd tipica del colpo del monaco.

Share this post


Link to post
Share on other sites

si ma teniamo conto che il monaco si è addestrato per utilizzare al meglio i suoi pugni, io almeno per d&d cerco di avvicinarlo in piu possibile alla realta quindi basta pensare ti fa piu male un pugno normale o chiodato?, riprendendo il discorso .... secondo me un attacco senz' armi di un monaco si aggiunge al guanto che e perforante. cmq penso che al mio giocatore farò aggiungere i danni in più.

Share this post


Link to post
Share on other sites

si ma teniamo conto che il monaco si è addestrato per utilizzare al meglio i suoi pugni, io almeno per d&d cerco di avvicinarlo in piu possibile alla realta quindi basta pensare ti fa piu male un pugno normale o chiodato?

Guarda che muovere una mano libera non è la stessa cosa di muovere una mano con un guanto d'arme sopra.

Con la mano libera ci fai quel che vuoi, la mano col guanto è invece foderata di pelle, imbottita e ha uno strato di ferro che le impedisce qualsivoglia movimento, riesce giusto a chiudersi a pugno per tenere in mano un oggetto tubulare come l'elsa di una spada o l'asta di una lancia.

Sappiamo tutti che i monaci fanno kung-fu e non kick boxing, quindi non c'è ragione di permettere la cumulabilità fra danno senz'armi del monaco e danno perforante del guanto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guarda che muovere una mano libera non è la stessa cosa di muovere una mano con un guanto d'arme sopra.

Con la mano libera ci fai quel che vuoi, la mano col guanto è invece foderata di pelle, imbottita e ha uno strato di ferro che le impedisce qualsivoglia movimento, riesce giusto a chiudersi a pugno per tenere in mano un oggetto tubulare come l'elsa di una spada o l'asta di una lancia.

Sappiamo tutti che i monaci fanno kung-fu e non kick boxing, quindi non c'è ragione di permettere la cumulabilità fra danno senz'armi del monaco e danno perforante del guanto.

Anche se non fosse proprio kung-fu è comunque uno stile basato sulla precisione del colpo

Potrebbe essere un colpo con il dorso della mano su una tempia, o un colpo di taglio sulla trachea, o ancora una pressione con il pollice nel cardias

poi palando di compatibilità tra le edizioni, questa cosa è stata confermata anche nel forum Paizo

Share this post


Link to post
Share on other sites

il guanto chiodato e appena imbottito sotto i coltellini del guanto per non farti male, perchè deve essere tutto imbottito? anche hai lati della mano? è una cosa stupida!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hai mai indossato un guanto chiodato? Io mi informerei su quanto pesa perke' più o meno per fare un paragone è come mettersi i pesi da almeno 2kg ai polsi se riesci a "tirar mazzate" come la normalità ti farò i complimenti. Cmq nessuno ti vieta di usare una HR che ti permetta di sommarlo però questa sezione è dedicata alle regole che dicono altro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Similar Content

    • By Otocione
      Ragazzi,
           quante volte da DM abbiamo chiesto ad i nostri avventurieri di: distruggere, uccidere, infrangere qualcosa di epico? Penso innumerevoli volte...
      Per un'occasione speciale (un matrimonio)  il mio gruppo (dopo anni siamo approdati a livelli epici) si troverà costretto suo malgrado a porgere un regalo ad una semi divinità (sempre che non mi mettano i bastoni tra le ruote... sono epici dopo tutto!).
      Farò capire fin da subito che dovrà trattarsi di qualcosa di veramente particolare e sicuramente estremamente dispendioso. L'idea era quella di spingerli nella direzione di NON comprare qualcosa (che probabilmente li metterebbe in bancarotta) ma di cimentarsi nella creazione di qualcosa di grandioso, tramite abilità, capacità speciali, e ovviamente magia.
      Non è detto che debba trattarsi di qualcosa che abbia un utilità ( una spada +20, un anello dell'invulnerabilità assoluta, ecc...) ma qualcosa di estremamente difficile da riprodurre.
      Mi interesserebbe non solo una vostra opinione in merito, ma sicuramente qualche suggerimento e la meccanica di realizzazione che ci sta dietro; vi faccio un esempio:
      - Soggetto: creare una copia in cristallo di un onda di tempesta del piano elementare dell'acqua. Ipotesi di realizzazione: 1. congelare un'onda con un incantesimo con descrittore freddo (Es.: apocalisse del gelo? raggio polare massimizzato?) 2. staccarla dalla "base" con un critico di una lama vorpal 3. trasformare il ghiaccio in cristallo con metamorfosi in un oggetto (ovviamente uno non basta) e/o desiderio.
      Quindi suggerimenti tipo:  Un "astrolabio" di 500m di diametro che riproduca i movimenti planari e le caratteristiche del piano!
      ... si ma come può essere realizzato con le regole della 3.5?
      Sperando di non esservi sembrato troppo "particolare" porgo in anticipo i miei ringraziamenti per le idee che vi sentiate di sottopormi/suggerirmi. 
      Siate creativi!
      :-)
       
       
    • By Elia.bern
      Salve, ho letto l’abilità del ladro “Azione scaltra” ma non riesco a capire se si tratta di un “miglioramento” dell’azione bonus o di una terza azione a disposizione del ladro.
       
      grazie in anticipo
    • By mithrandir92
      Buongiorno, spero questo argomento non sia già stato toccato, ma con una ricerca sul sito non ho trovato nulla.
      Non ho capito in che modo si calcola la cd di un incantesimo contenuto in una bacchetta.
      Normalmente la cd di un incantesimo e la somma di 10 + Lv incantesimo + modificatore di caratteristica.
      Al riguardo di una bacchetta non viene specificato se il "modificatore di caratteristica" sia quello di chi utilizza la bacchetta o se sia invece fisso (esempio: il livello minimo per poter lanciare la magia)
      Es: bacchetta di palla di fuoco CD 14 di base? (non è un po' bassina?)
      Non riesco a trovare la fonte che spieghi questa dinamica.
      Graizie per l'attenzione.
    • By senhull
      Ciao ragazzi,
      come da titolo, un mio amico gioca un Mago Lamacantante. Da qualche tempo, lo sta utilizzando come mago "standard" e vorrebbe ricondurlo alla sua idea originale di personaggio: un tank secondario, difficilissimo da colpire, che usa le magie mentre volteggia con il suo stocco.
      Siccome ho il terrore di sbilanciare il gioco, vi condivido alcune richieste che lui mi ha fatto e capire assieme se è possibile assecondarlo.
      Mi chiede innanzitutto di concedergli questa magia (credo creata da lui stesso):
      Crackling Guardian
      e poi mi propone anche questa:
      Phantasmal Assault
       
      Mi date un vostro parere? Ovviamente possiamo modificare tutto.
      Se avete anche delle idee per venire incontro al desiderio del mio amico, ve ne sarei grato!
      Magie, talenti, varianti, ecc. Sono aperto a valutare tutto.
      Grazie!
    • By Neor
      Uno dei miei giocatori, vorrebbe acquistare uno specchietto portatile, simile a quello utilizzato per truccarsi, come strumento da utilizzare per scrutare oltre gli angoli di muri ed edifici, mandare segnali riflettendo la luce, ecc ... So che c'è già una cosa del genere nel manuale, ma non saprei quanto "rotto" potrebbe rivelarsi. Mi spiego: quale sarebbe la portata con cui si può vedere? Eventuali dettagli che si possono carpire dall'immagine riflessa? Sono ben disposto e la trovo un'ottima trovata, ma da DM non saprei come bilanciare la cosa, o forse mi sto facendo io troppi problemi per nulla. Qualcuno ha dei pareri?
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.