Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

La Scatola Bianca: Regole Avanzate è disponibile in italiano

Ecco un nuovo supplemento per La Scatola Bianca, il retroclone basato su OD&D, che aggiunge tante nuove regole, molte delle quali ispirate a AD&D Prima Edizione.

Read more...

Le terre selvagge di Dembraava - Parte 2

Proseguiamo nella scoperta di Dembraava e dei suoi strani ed inquietanti segreti...

Read more...
By Lucane

I Mondi del Design: 'Old School' nei GdR e in Altri Giochi: Parte 1

In questa prima parte di tre articoli che mettono a confronto Old School e stili di gioco più recenti, Lew Pulshiper analizza a suo le principali differenze in fatto di fallimento e narrazione. 

Read more...

Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter: CY_BORG, Il Mulino e il Gigante, New Edo

Andiamo a scoprire assieme le novità in campo GdR attive in questi giorni su Kickstarter.

Read more...

Una Breve Storia dei Blocchi delle Statistiche dei Mostri

In questo articolo vengono analizzate le principali variazioni che i blocchi delle statistiche dei mostri di D&D hanno subito nel tempo.

Read more...

[Nephandum] Nephandum: La scommessa


Azar Pinkur
 Share

Recommended Posts

Già... la scommessa.

Prodotto made in Italy, pubblicato dalla 25th edition (...come scritto da me in un altro topic... potevano muoversi a pubblicare altro dato che l'Expanded Psionic Handbook lo promettono da settembre 2005...) e presentato a Lucca.

Vorrei che tutti voi, amanti delle ambientazioni, esprimeste la vostra opinione. La mia, come già altre volte, è dura, forse anche troppo :D

Mi scuso con Gilga e André, ma per una volta ho tralasciato in toto (o quasi) la parte delle statistiche per concentrarmi sulla parte... gdr? Narrativa? Non so bene come chiamarla... non sono solito frequentare quelle sezioni dei manuali :lol::lol:

Scherzi a parte... Nephandum: MAH!

Parto premettendo che è sviluppata abbastanza bene. L'atmosfera è ben resa a mio avviso e le varie caratterizzazioni con le CdP talenti etc... ci sono tutte. Credo che dietro Nephandum ci sia un'ottimo lavoro e un ottimo team... ma... fin qui la recensione è ottima, invece... :P

Guardiamo bene cos'è Nephandum... l'hanno definito "sistema multi-ambientazione" ( ... ). In parole povere? Niente... un po' come il sale in un mondo senza pietanza... 'zo me ne faccio del sale?

Nephandum è un qualcosa sviluppato bene che parte da un'idea mediocre... o meglio "sbagliata".

A me sembra che un manuale del genere sia inutile... non che la Wizards pubblichi tutti manuali utili per carità :lol: però se la 25 corre a mettere in stampa un prodotto, che almeno sia bello.

Mi spiego anche meglio... Nephandum è bello (almeno, secondo il mio gusto) ma inutile! Totalmente inutile!

Perchè dovrei "rovinare" l'atmosfera della mia ambietazione inserendoci Nephandum? L'atmosfera di Nephandum è già riprodotta (meglio) in Ravenloft o Dark Sun et similia.

Se voglio giocare con un'atmosfera del genere utilizzerò quelle ambientazioni o se voglio giocare solo un'avventura con quella tal atmosfera utilizzerò i mezzi e le risorse che mi fornisce la mia ambientazione, senza così incorrere in una "snaturalizzazione" della stessa.

Vedo Nephandum come un prodotto senz'anima, adattabile a tutto dicono, a niente dico io.

Al solo pensiero di "Mystara Nephandum" o "DL Nephandum" mi vengono i brividi.

In definitiva... un'idea del caspio sviluppata molto bene, peccato.

Questo è come la vedo io... volevo opinioni di altri illustri per sapere come mai è tanto apprezzata, se anche loro l'apprezzano ed eventualmente cosa mi è sfuggito :)

Azar :wink:

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 20
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • 3 weeks later...

Ciao,

se vi interessa a volte nel nostro party gioca uno degli illustratori di nephandum e magari se volete potrei chiedergli quali erano le idee di fondo del team di sviluppo o magari solamente quale era la sua idea di fondo...

Ciao

Umbro

No l'idea di fondo credo di averla capita... ma siccome in lungo e in largo sento dire che Nephandum è una specie di nuova bibbia tanto è bello... a me vien da chiedermi dove è effettivamente implementabile questo prodotto.

Mi raccomando non confondiamo la bellezza e l'utilizzo che son due cose completamente diverse... :-)

Non ho mai detto sia un brutto manuale.

Chiedi magari dove pensa sia implementabile questo manuale, in quali ambientazioni... e magari che il tuo contatto non risponda "tutte" per piacere :D

Grazie umbro, mitico!! :wink:

Link to comment
Share on other sites

Be', in realtà probabilmente si sente parlare di Nephandum molto bene perché, malgrado atmosfere simili siano rese meglio in Dark Sun e Ravenloft...pochi le conoscono!

Il materiale per d20 system e in italiano per DS e Ravenloft penso sia scarsissimo, quando del tutto inesistente (in realtà non lo so, ma non mi è mai capitato di vederne).

Quindi Nephandum potrebbe coprire agilmente (come probabilmente fa) quella nicchia di mercato di giocatori che gradirebbero molto fare GdR in atmosfere Ravenloftiane, e non sono particolarmente amici dell'inglese/non hanno voglia di sbattersi per tradurre i manuali.

O no? ^_^

Link to comment
Share on other sites

Be', in realtà probabilmente si sente parlare di Nephandum molto bene perché, malgrado atmosfere simili siano rese meglio in Dark Sun e Ravenloft...pochi le conoscono!

Il materiale per d20 system e in italiano per DS e Ravenloft penso sia scarsissimo, quando del tutto inesistente (in realtà non lo so, ma non mi è mai capitato di vederne).

Quindi Nephandum potrebbe coprire agilmente (come probabilmente fa) quella nicchia di mercato di giocatori che gradirebbero molto fare GdR in atmosfere Ravenloftiane, e non sono particolarmente amici dell'inglese/non hanno voglia di sbattersi per tradurre i manuali.

O no? ^_^

Posto che Ravenloft e Nephandum sono due cose simili ma diverse nel contempo (sì lo so è un po' contorto :P) non posso far altro che darti ragione soprattutto su "si sente parlare di Nephandum molto bene perché, malgrado atmosfere simili siano rese meglio in Dark Sun e Ravenloft...pochi le conoscono!"

Link to comment
Share on other sites

E aggiungerò un corollario (rischiando forse di andare OT). Un giocatore di D&D italiano che abbia iniziato con la 3.0 (e ce n'è un buon numero) probabilmente ha fatto una delle due:

1) Ha giocato con un'ambientazione inventata dal suo DM (vagamente ispirata alle 2-3 cose presenti sul manuale del giocatore che riguardano Greyhawk)

2) Ha giocato con il campaign setting dei Forgotten Realms

Questo perché il materiale di ambientazione 3.0/3.5 in italiano (fino all'uscita di Eberron) è praticamente solo quello di Forgotten...se escludiamo qualche cosa uscita per Dragonlance, non ho mai visto altro.

Un giocatore inglese, invece, ha potuto scegliere fra un discreto numero di ambientazioni diverse, grazie all'Open Gaming License: a parte Mystara, Forgotten e Dragonlance, i già citati Ravenloft e Dark Sun, Blue Rose (vipregovipregoviprego...*NON* chiedetemi cos'è), Kingdoms of Kalamar e altre ancora.

Nephandum è quindi, per molti, una grande novità: e proprio come una grande novità è stata accolta. Anche se non è proprio un'ambientazione a se stante, probabilmente contiene tutti quegli ingredienti (il "sale" ^_^) in grado di arricchire il gioco di chi finora ha usato solo FR o una ambientazione "proprietaria".

Link to comment
Share on other sites

Nephandum è quindi, per molti, una grande novità: e proprio come una grande novità è stata accolta. Anche se non è proprio un'ambientazione a se stante, probabilmente contiene tutti quegli ingredienti (il "sale" ^_^) in grado di arricchire il gioco di chi finora ha usato solo FR o una ambientazione "proprietaria".

Per quel che riguarda un'ambientazione propria, sicuramente essa si presta sicuramente pi? di quelle "commerciali" a Nephandum (anche qui ci sarebbero da dividere casi e casi ma poi si va OT e diventa una cosa troppo lunga :wink: ).

Per quel che riguarda le ambientazioni che vengono vendute ribadisco che a mio avviso Nephandum poco si confà con l'atmosfera già creata dall'ambientazione stessa... trovo difficile pensare a certe ambientazioni con l'aggiunta di Nephandum... la stessa Eberron in cui praticamente puoi aggungere quello che vuoi non permette l'applicazione di Nephandum così alla leggera, ma solo in certer determinate zone (anche se io, ripeto, non lo applicherei lo stesso).

Il concetto alla fine è: invece di fare Nephandum per l'Italia "bastava" chiedere alla S&S la possibilità di tradurre Ravenloft in italiano (dato che Ravenloft, gli americani, ce l'hanno in 3.5 grazie alla WW (pi? precisamente S&S...)) dato che abbiamo detto che Ravenloft è di certo meglio di Nephandum (e su questo c'è poco da obiettare...) e dato che la 25 già ha accordi con la S&S per Warcraft...

Link to comment
Share on other sites

Il concetto alla fine è: invece di fare Nephandum per l'Italia "bastava" chiedere alla S&S la possibilità di tradurre Ravenloft in italiano (dato che Ravenloft, gli americani, ce l'hanno in 3.5 grazie alla WW (pi? precisamente S&S...)) dato che abbiamo detto che Ravenloft è di certo meglio di Nephandum (e su questo c'è poco da obiettare...) e dato che la 25 già ha accordi con la S&S per Warcraft...

Ciao Azar, ci incontriamo anche qui :D

Dal punto di vista GRAFICO, che Ravenloft sia meglio di Nephandum e' piuttosto opinabile. Ravenloft 3.0 e' graficamente impresentabile. Un bianconero orrendo, disegni scadenti, e una timeline spostata in avanti di pochissimo rispetto a Domains of Dread (in ITA Domini del Terrore), che gia' aveva venduto poco all'epoca di AD&D 2nd Edition (il manuale piu' deludente della storia di 25 Edition).

Quindi dire "era meglio fare Ravenloft di Nephandum" senza conoscere i retroscena di Ravenloft nella nostra penisola e' una valutazione piuttosto superficiale, almeno a mio modo di vedere. Nephandum era (ed e') una sfida per vedere se gli autori italiani sono in grado di competere con quanto esce nel panorama americano e, al momento, almeno i numeri ci stanno dando ragione. (Peraltro Nephandum vende di piu' di Warcraft GdR tanto per dire...)

Infine, la linea di Ravenloft sotto la WW ha chiuso i battenti gia' da diversi mesi, e i diritti sono tornati a mamma WotC, e ora vedremo cosa vorranno farsene.

Saluti,

Massimo Bianchini

25 Edition s.r.l.

Link to comment
Share on other sites

Ciao Azar, ci incontriamo anche qui :D

Dal punto di vista GRAFICO, che Ravenloft sia meglio di Nephandum e' piuttosto opinabile. Ravenloft 3.0 e' graficamente impresentabile. Un bianconero orrendo, disegni scadenti, e una timeline spostata in avanti di pochissimo rispetto a Domains of Dread (in ITA Domini del Terrore), che gia' aveva venduto poco all'epoca di AD&D 2nd Edition (il manuale piu' deludente della storia di 25 Edition).

Quindi dire "era meglio fare Ravenloft di Nephandum" senza conoscere i retroscena di Ravenloft nella nostra penisola e' una valutazione piuttosto superficiale, almeno a mio modo di vedere. Nephandum era (ed e') una sfida per vedere se gli autori italiani sono in grado di competere con quanto esce nel panorama americano e, al momento, almeno i numeri ci stanno dando ragione. (Peraltro Nephandum vende di piu' di Warcraft GdR tanto per dire...)

Infine, la linea di Ravenloft sotto la WW ha chiuso i battenti gia' da diversi mesi, e i diritti sono tornati a mamma WotC, e ora vedremo cosa vorranno farsene.

Saluti,

Massimo Bianchini

25 Edition s.r.l.

Eh sì ci incontriamo anche qui! Come vedi ero intervenuto qui e su altri lidi pi? o meno nello stesso periodo...

Il fatto che Nephandum sia una sfida non ne dubito (non a caso il titolo del topic :D ) come già ti ho esposto preferisco Ravenloft, chiaramente opinione personalissima.

Per l'aspetto grafico non credo di aver dato giudizi negativi... anzi io creo di non aver dato giudizi in generale dato che sono un ignorante totale in materia e ho notato che la grafica spesso e volentieri va "a sentimento" (basti guardare Eberron i cui disegni a me non entusiasmano molto mentre ad altri fanno impazzire).

Per le vendite di "Domini del terrore" ai minimi storici ovviamente ti credo anche se ci rimango un po' così :shock: perchè è un peccato...

Per il resto ne abbiamo discusso anche di là, trovando dei punti di incontro che all'inizio sicuramente non mi aspettavo e, anzi, mi ha fatto piacere.

Rimane il fatto che ho migliorato la mia opinione, ma non a sufficienza per dare un giudizio strettamente positivo... che ci vuoi fa... il mondo è bello perchè è vario :D

Per il resto, come al solito, in bocca al lupo! Speriamo la vinciate sta scommessa! Magari col tempo mi affezionerò anche io a Nephandum, mai dire mai!

[OT]

Sul 5? clone ti ho mandato un PM... magari l'hai visto e sei impegnato... era solo per ricordartelo... quando vuoi/puoi attendo un tuo responso, grazie! :)

[/OT]

Link to comment
Share on other sites

Guarda, negli anni mi sono reso conto che un'illustrazione realizzata bene possa piacere o non piacere (come ad esempio l'artwork di Eberron); un'illustrazione realizzata male non piace mai! (Non ho mai sentito un commento positivo sull'artwork di Ravenloft 3.0 :?).

Comunque, chiusa la parentesi

Abbiamo ancora i magazzini pieni di copie... se qualcuno ne vuole a prezzi scontati, mi scriva! 8)

Ci mancherebbe altro! Fortunatamente le valutazioni positive stanno avendo largamente la meglio, ma sono ben contento che ci siano anche opinioni fuori dal coro! (Mi sarei preoccupato del contrario!) :D

Saluti,

Massimo Bianchini

25 Edition s.r.l.

Link to comment
Share on other sites

Cosa incredibile a dirsi, ma scrivo anche io...

Ho letto attentamente il prodotto, mi sono fatto spiegare le linee guida e il suo concetto da ben 3 persone diverse a Lucca, e da tutte ho avuto lo stesso concetto(voi direte che è una cosa banale; dopo 20 anni di gioco vi posso assicurare che non è così...). Tornando noi...

Nephandum possiede una bellissima veste grafica e devo dire degli ottimi contenuti; apprezzo molto le classi di prestigio che non sono assolutamente sbilanciate, anzi alle volte tendono ad essere ciofeche ma con un fascino interpretativo notevole. La sua presentazione mi piace ma ci sono dei "ma" che mi lasciano perplesso.

La sua funzione principale non è di fungere da ambientazione, ma di fare da aggiunta ad un'ambientazione. Se qualcuno di voi gioca già a Ravenloft questo supplemento , a mio avviso, non è indispensabile. Se volete dare quel tocco di gotico e di horror che c'è in ravenloft e non conoscete minimamente ravenloft allora direi che è un buon acquisto.

Le potenze che ci sono in Nephnadum si allacciano molto a quelle che ci sono in Ravenloft, e per certi aspetti c'è molto di ravenloft in questa ambientazione. L'originalità secondo me sta tutta nel suo essere adattabile ad ogni mondo di gioco, ma anche questo poteva essere fatto anche per ravenloft; virtualmente ogni mondo di gioco può essere contiguo grazie alle nebbie, in ravenloft e i pg magari pensano di essere a Forgotten, quando in realtà sono nella copia di forgotten che sta nel mondo di Ravenloft.

La cosa che invece mi afffascina di nephnadum è la sua possibilità di giocare una vera e propria campagna epica, quando il Nephnadum sta per entrare nel nostro mondo, in cui si ha quello scontro titanico tra bene e male. Credo che forse questa sia la sua migliore espressione

Ciao ciao

Link to comment
Share on other sites

Le potenze che ci sono in Nephnadum si allacciano molto a quelle che ci sono in Ravenloft, e per certi aspetti c'è molto di ravenloft in questa ambientazione. L'originalità secondo me sta tutta nel suo essere adattabile ad ogni mondo di gioco, ma anche questo poteva essere fatto anche per ravenloft; virtualmente ogni mondo di gioco può essere contiguo grazie alle nebbie, in ravenloft e i pg magari pensano di essere a Forgotten, quando in realtà sono nella copia di forgotten che sta nel mondo di Ravenloft.

Io non mi ricordo di questa opzione per quanto riguarda Ravenloft, per lo meno dal punto di vista regolistico. (Puoi specificarmi in quale versione di ravenloft se ne parla? Io proprio non me lo ricordo.)

Ma, al di la' di questo, copia o meno, rimane il fatto che Nephandum trasfigura la ambientazione REALE di gioco dei personaggi, non un suo simulacro. Secondo me, al di la' di tutto, la differenza risiede proprio in questo.

Ti diro' che per quanto riguarda le cinque entita', abbiamo preso spunto piu' che altro dagli Antichi di Lovecraft che non dai Dark Powers di Ravenloft... ovviamente rivisitati in chiave fantasy! 8)

Saluti,

Massimo Bianchini

25 Edition s.r.l.

Link to comment
Share on other sites

Per come la vedo io Ravenloft può integrarsi in ogni ambientazione proprio per la natura stessa del Semipiano. Infatti molti Signori Oscuri di Ravenloft arrivano da Oerth o Toril, e persino da Krynn (Lord Soth in persona!!). Quindi ci sono connessioni con gli altri piani (in barba alle regole dei piani direi, in quanto si presuppone la presenza di pi? piani materiali ^_^). Si possono far interagire con Ravenloft campagne di altri mondi in molti modi, facendo fare un giro nel Semipiano ai giocatori, o farli passare nel Semipiano del Terrore mentre combattono con un loro potente nemico malvagio che le Nebbie hanno deciso di portare su Ravenloft proprio mentre è faccia a faccia con i pg (come feci io anni fa ^_^). D'altra parte Ravenloft stesso nasce come un luogo per far fare scappatine ai personaggi.

Detto ciò conosco poco Nephandum. Non potendo quindi fare commenti sulla qualità del prodotto posso dire che è comunque abbastanza positivo, per come la vedo io, che si inizi a pensare di poter produrre in Italia giochi di ruolo, e sicuramente conviene farlo su una piattaforma sicura come D&d. Il fatto che si sia scelto l'horror penso derivi pi? che da un indagine di mercato da una predisposizione personale degli autori, che hanno lavorato in ore diverse da quelle di ufficio (garantedoci quindi le traduzioni!). Almeno io ho inteso così.

Detto ciò quando ho sfogliato Nephandum non mi ha colpito, ma posso limitarmi solo a questa sensazione superficiale.

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Io ho il manuale in italiano, purtroppo finora non sono riuscito a dedicargli l'attenzione che secondo me merita, di Ravenloft ho una conoscenza ancora pi? approssimativa, frutto di poco materiale della 2 edizione quindi non posso fare un confronto "affidabile".

Fatte queste premesse secondo me l'ambientazione è estremamente valida, il fatto che sia un'ambientazione "generica" è proprio il suo punto di forza, perchè la rende inseribile a qualsiasi livello in qualsiasi campagna. Interessanti le caratterizzazioni delle varie influenze del nephandum (ispirate dalle divinità dal caos di Warhammer?), e di come esse interagiscono sul piano che intendono conquistare. Le differenze che mi pare di aver colto con Ravenloft sono fondamentalmente 3:

- Lo scopo: Ravenloft si nutre del terrore (se non mi ricordo bene correggetemi), il Nephandum assimila interi mondi

- Ravenloft è un piano ben definito, che interagisce con gli altri piani attraverso le nebbie e interagisce con gli altri piani senza un motivo apparente, Il Nephandum cerca il contatto con altri piani di esistenza per assimilarli, quindi è un'entità indefinita in continua evoluzione

- L'influenza che aveva Ravenloft sugli altri piani era secondo me molto limitata e, a parte le nebbie, non mi sembra ci fosse un modo alternativo per accedervi. L'influenza del Nephandum è molto ben definita in ogni suo livello e mi sembra che i modi di accedervi siano di pi? e meglio gestibili dal master

Just my 2 (euro) cents

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By Aldo1313
      Ciao a tutti cerco party per D&D 3.5 zona Verona e limitrofe !!! 
    • By Alonewolf87
      Cerco 2/3 giocatori per il mio PbF Nuove Reclute. Livello 4, regolamento 3.5, manuali concessi tutti di base (ma con eventuali singole limitazioni ad esempio no difetti da Arcani Rivelati). Al momento sono rimasti 2 giocatori (con un umano barbaro/paladino della libertà e un nano ranger con cane da galoppo come compagno animale).
      Il gruppo (appartenente ad un ordine di persone dedite ad aiutare la povera gente) è sulle tracce di un paio di necromanti/contrabbandieri di componenti derivanti da bestie e creature magiche. Dopo aver investigato sui loro traffici in una città li hanno stanati e sono ora in fuga.
      Se avete domande o curiosità sul PbF chiedete pure.
       
    • By Comicshunter
      Buongiorno a tutti,
      Come si evince dal titolo sono un nuovo iscritto, ma semplicemente perchè non trovo più le credenziali del vecchio account.
      Sono qui perché vorrei tornare a giocare e far giocare un po'.
      Quindi cerco qualche giocatore per far partire una nuova campagna qui sul forum.
      sarà una campagna 3.5 ambientata nel forgotten.
      Livello 8 di partenza.
      Manuali concessi:
      quelli base più i vari perfetti (avventuriero, sacerdote, arcanista ecc..)
      quando vi proponete, provate a pensare a un ipotetico personaggio, entro fine settimana verrà stabilito il gruppo di partenza.
      per qualsiasi altra domanda, sono a disposizione.
      Non fatevi ingannare dai pochi messaggi che ho postato, purtroppo il mio vecchio account è andato perso.
      Vi aspetto
    • By supremenerd88
      Ciao a tutti!
      Qualcuno di voi che gioca su Roll20 come ha risolto la questione di come gestire le varie forme selvatiche del druido? La soluzione di creare una scheda per ogni forma selvatica mi sembra improponibile (finchè si è sotto la decina è anche proponibile ma poi?)
      Grazie di cuore.
    • By MadLuke
      Ciao,
      sono il master della campagna D&D 3.5 Il destino dei guerrieri già avviata con ambientazione artigianale ispirata a Gengis Khan e alla Mongolia del XII sec. I personaggi sono tutti barbari (nel senso culturale del termine) appartenenti a una tribù di nomadi.
      Sono ammesse tutte le classi e varianti di qualunque pubblicazione ufficiale WotC (del ToB solo il Warblade però) ma non esistono gli incantesimi, per cui di fatto tutte le classi incantatrici non sono giocabili (ma ci sono PnG druidi e sciamani) mentre abbondano barbari (in senso regolistico), guerrieri, ranger, ladri selvaggi, ecc.
      Nella campagna sono in uso le regole opzionali descritte in Unearthed Arcane: Punti Riserva, Armature con riduzione del danno e Punti danno.
      Infine: chi volesse unirsi alla campagna deve avere ben chiaro che per me il PbF non consiste semplicemente nel mettere per iscritto le frasi che si sarebbero dette se si fosse giocato normalmente al tavolo, bensì richiede la volontà (nonché il tempo e anche la capacità) di partecipare alla stesura di un "romanzo", un romanzo senza dubbio dilettantistico, ma pur sempre un romanzo, perciò nei post ci saranno non solo le mere azioni meccaniche dei personaggi bensì descrizione dei luoghi, le atmosfere, gli stati d'animo e le suggestioni che ne possono derivare.
      Per chi ha parimenti voglia di giocare a D&D così come di scrivere, questa è la campagna giusta, diversamente non si può fare parte del gruppo.
      Essendo rimasti solo 3 PG sto cercando almeno un paio di nuovi giocatori, chi volesse proporsi dovrà giocare solo poche settimane con un personaggio elfo selvaggio già mezzo creato (l'altra metà si può personalizzare), così da consentire la conoscenza reciproca tra tutti i giocatori e poi potrà creare un personaggio interamente proprio per contribuire liberamente alla campagna.
      Ciao, MadLuke.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.