Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.
By Lucane

I Mondi del Design: 'Old School' nei GdR e in Altri Giochi: Parte 1

In questa prima parte di tre articoli che mettono a confronto Old School e stili di gioco più recenti, Lew Pulshiper analizza a suo le principali differenze in fatto di fallimento e narrazione. 

Read more...

Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter: CY_BORG, Il Mulino e il Gigante, New Edo

Andiamo a scoprire assieme le novità in campo GdR attive in questi giorni su Kickstarter.

Read more...

Una Breve Storia dei Blocchi delle Statistiche dei Mostri

In questo articolo vengono analizzate le principali variazioni che i blocchi delle statistiche dei mostri di D&D hanno subito nel tempo.

Read more...

Ragionando sui Viaggi nelle Terre Selvagge - Parte 2

In questa seconda parte vedremo come aggiungere maggiore complessità ai nostri itinerari.

Read more...

La casa degli orrori

Gareth Ryder-Hanrahan ci presenta una breve idea per una serie di nuovi nemici di Fear Itself legati ad una casa degli orrori fin troppo reale...

Read more...

Ren!
 Share

Recommended Posts

Buonsalve a tutti!

Premetto che non ho cercto perchè non credo proprio di trovare quello che cerco e soprattutto perchè non credo nessuno abbia mai fatto una domanda del genere!

Sto cercando di allontanarmi da D&D, ma a quanto pare è quasi impossibile, e quindi mi devo riavvicinare. La 4a non voglio iniziarla quindi rimango sulla vecchia 3.5!

Ora la domanda è questa:

Ho visto che ci sono molte ambientazioni per D&D, ma sinceramente non conosco nessuna di loro, quindi mi chiedevo se qualche buona anima pia mi potesse spiegare di cosa trattano...

Per prima cosa volevo sapere se queste ambienzationi hanno anche un avventura (esempio per chi ha giocato a Cthulhu, Orrore sull'Oriente Express) oppure il master comunque si deve inventare tutta la storia?

Poi volevo sapere più o meno di che cosa trattano queste ambentazioni: FR, Eberron, Ravenloft, Dragonlance, Planescape e Mystara.

Ce ne sono altre degne di nota?

Sò bene che non chiedo poco, ma se mi spiegate anche brevemente di cosa tratta mi fareste un gran favore!

Grazie a tutti!

Bye byez :bye:

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 21
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Se vuoi roba 3.5, Forgotten Realms, Dragonlance ed Eberron hanno tutte il loro bel ciclo di avventure, se non erro.

Per le altre, trovi sicuramente roba amatoriale o riadattata dalle vecchie edizioni.

Il vero problema è: che tipo di ambientazione cerchi?

Link to comment
Share on other sites

Non perchè non ne abbia voglia, ma perchè sarebbe una ripetizione inutile, ti consiglio di utilizzare la funzione CERCA :rolleyes::-p

Le ambientazioni presenti per l'edizione 3.0 / 3.5 sono:

Forgotten Realms (la più sviuppata di tutte)

Eberron (E' nata proprio per la 3.5)

DragonLance (poco sviluppata)

Warcraft (quasi per niente sviluppata)

GreyHawk (è quella di riferimento per il Manuale del Giocatore, non è stata per niente sviluppata, ergo lasciala perdere).

Ravenloft è stata sviluppata, ma non dalla Wizards of the Coast.

Quella che ti consiglio io è Eberron, perchè è fresca, nuova e contiene tanti elementi molto carini ed innovativi. E' molto malleabile e adattabile quasi a qualsiasi tipo di campagna. Sono uscite 3 avventure in italiano e mi sento di dirti che sono davvero molto belle, a differenza delle altre avventure pubblicate dalla WoTC che ho sempre criticato. Anche lo stile con cui sono scritte e con cui vengono affrontati molti problemi è davvero lodevole. Meritano, così come merita tutta l'ambientazione.

FR non mi piacciono, è una cosa totalmente soggettiva, quindi non vado oltre con i commenti. Di materiale, su questa ambientazione, ce n'è a bizzeffe.

DragonLance la amo, soprattutto per i libri. Se anche tu la ami per questo motivo (e i tuoi giocatori la pensano allo stesso modo) allora potrebbe fare per voi. Il materiale messo in commercio non è tantissimo e sinceramente non è stato sviluppato granchè bene. Ma se ami la saga direi che puoi riadattarlo alla grande.

Warcraft... beh, è quella del videogioco in sostanza. Non mi ha gasato ma non è fatta male.

Ravenloft è molto bella, ma è un po' particolare e non è detto che a tutti piaccia. Non so come sia stata rifatta in 3.5, quindi non mi pronuncio sulla qualità del materiale in quest'edizione.

Greyhawk, come detto, non prenderla nemmeno in considerazione. In pratica, è come se non esistesse :-p

Link to comment
Share on other sites

Il vero problema è: che tipo di ambientazione cerchi?

E' proprio questo il problema, non ho mai giocato con nessun'ambientazione, quindi non so cosa aspettarmi e neanche di cosa trattino!

Quella che ti consiglio io è Eberron, perchè è fresca, nuova e contiene tanti elementi molto carini ed innovativi. E' molto malleabile e adattabile quasi a qualsiasi tipo di campagna. Sono uscite 3 avventure in italiano e mi sento di dirti che sono davvero molto belle, a differenza delle altre avventure pubblicate dalla WoTC che ho sempre criticato. Anche lo stile con cui sono scritte e con cui vengono affrontati molti problemi è davvero lodevole. Meritano, così come merita tutta l'ambientazione.

FR non mi piacciono, è una cosa totalmente soggettiva, quindi non vado oltre con i commenti. Di materiale, su questa ambientazione, ce n'è a bizzeffe.

DragonLance la amo, soprattutto per i libri. Se anche tu la ami per questo motivo (e i tuoi giocatori la pensano allo stesso modo) allora potrebbe fare per voi. Il materiale messo in commercio non è tantissimo e sinceramente non è stato sviluppato granchè bene. Ma se ami la saga direi che puoi riadattarlo alla grande.

Warcraft... beh, è quella del videogioco in sostanza. Non mi ha gasato ma non è fatta male.

Ravenloft è molto bella, ma è un po' particolare e non è detto che a tutti piaccia. Non so come sia stata rifatta in 3.5, quindi non mi pronuncio sulla qualità del materiale in quest'edizione.

Greyhawk, come detto, non prenderla nemmeno in considerazione. In pratica, è come se non esistesse :-p

Warcraft la eliminerei subito insieme a Greyhawk!

FR lo eliminerei perchè da come dici ci sono troppi manuali, io invece cercavo qualche ambientazione con pochi manuali, così da poterla studiare velocemente!

Di DragonLance non ho mai letto neanche un libro, quindi non so di cosa parli...

Di Ravenloft ne ho sentito parlare bene, ma come per DragonLance non so di cosa parli.

Eberron invece, oltre a non sapere di cosa parli, mi attira un po di più da quello che ahi scritto (insieme a Ravenloft), quindi qualcuno mi può spiegare brevemente la storia di queste 3 ambientaioni?

Eberron, Ravenloft e DragnLance!

Grazie mille!

Bye byez :bye:

Link to comment
Share on other sites

Forgotten come manuale di riferimento ne ha uno solo, come praticamente tutte le altre ambientazioni :-)

Sono i manuali accessori che sono moltissimi, però puoi farne anche a meno... vedi tu.

DragonLance se non hai letto i libri non potrai apprezzarla a fondo, fossi in te la scarterei...

Comunque, tu che ambientazioni conosci? In modo da poter fare qualche paragone con quello che hai già visto e provato.

Link to comment
Share on other sites

Forgotten come manuale di riferimento ne ha uno solo, come praticamente tutte le altre ambientazioni :-)

Sono i manuali accessori che sono moltissimi, però puoi farne anche a meno... vedi tu.

DragonLance se non hai letto i libri non potrai apprezzarla a fondo, fossi in te la scarterei...

Comunque, tu che ambientazioni conosci? In modo da poter fare qualche paragone con quello che hai già visto e provato.

Ok, allora eliminiamo anche DragonLance e FR!

Io non conosco ambientazioni, tutte quelle che ho giocato in 3.5 è stato inventato da me o dagli amici!

Volendo ricominciare e non perdere troppo tempo come facevo prima ho pensato ad un ambientazione e ad un avventura praticamente già fatta, quindi Eberron o Ravenloft!

Bye byez :bye:

Link to comment
Share on other sites

Dunque, in realtà Dragonlance la puoi apprezzare anche se non hai letto i libri: è venuta prima l'ambientazione rispetto ai romanzi, ma i romanzi hanno avuto un successo maggiore (a differenza di quanto è avvenuto per Ravenloft, se non erro --).

E' un'ambientazione particolare, nel senso che elimina molte cose standard di D&D: razze strane che vanno tranquillamente in giro per una metropoli? No grazie: anche solo se sei un elfo di etnia diversa devi aspettarti di essere discriminato dagli altri elfi; non parliamo poi di quel che potresti passare in molte città umane...

Magia diffusa? No grazie: i maghi sono pochi, gli oggetti magici idem, ma quei pochi sono davvero forti.

Tonnellate di divinità fanca**iste? No grazie: guerre di religione, poche divinità tutte in qualche modo legate tra loro, il mondo come campo di battaglia degli immortali.

L'ambientazione è molto incentrata sull'ingerenza delle divinità e sull'appartenenza a diverse fazioni (ordini cavallereschi, ordini di maghi e altro) in conflitto -dichiarato o meno- fra loro.

Il continente principale è relativamente piccolo, ciò che accade da qualche parte ha ripercussioni anche altrove.

Se ti piace questo genere fa per te, altrimenti no. ;-)

Link to comment
Share on other sites

Dunque, in realtà Dragonlance la puoi apprezzare anche se non hai letto i libri: è venuta prima l'ambientazione rispetto ai romanzi, ma i romanzi hanno avuto un successo maggiore (a differenza di quanto è avvenuto per Ravenloft, se non erro --).

E' un'ambientazione particolare, nel senso che elimina molte cose standard di D&D: razze strane che vanno tranquillamente in giro per una metropoli? No grazie: anche solo se sei un elfo di etnia diversa devi aspettarti di essere discriminato dagli altri elfi; non parliamo poi di quel che potresti passare in molte città umane...

Magia diffusa? No grazie: i maghi sono pochi, gli oggetti magici idem, ma quei pochi sono davvero forti.

Tonnellate di divinità fanca**iste? No grazie: guerre di religione, poche divinità tutte in qualche modo legate tra loro, il mondo come campo di battaglia degli immortali.

L'ambientazione è molto incentrata sull'ingerenza delle divinità e sull'appartenenza a diverse fazioni (ordini cavallereschi, ordini di maghi e altro) in conflitto -dichiarato o meno- fra loro.

Il continente principale è relativamente piccolo, ciò che accade da qualche parte ha ripercussioni anche altrove.

Se ti piace questo genere fa per te, altrimenti no. ;-)

Questo è DragonLance giusto?

E Ravenloft e Eberron invece?

Comunque sembra carina, o almeno da provare!

Bye byez :bye:

Link to comment
Share on other sites

Dragonlance, è particolare come ambientazione, ma una volta letta e capita bene non puoi farne altro che innamorarti....

è stupenda, non è la solita abientazione tipo FR dove ogni cosa che ti serve la trovi, ha una sua storia, una sua cultura, un suo parco mostri e soprattutto una storia di contorno mozzafiato e incredibile.

Allora guide di riferimento.

Per i romanzi:

http://it.wikipedia.org/wiki/Dragonlance

Cronache principali, più importanti (riassunto):

http://it.wikipedia.org/wiki/Le_Cronache_di_Dragonlance

Qui trovi qualsiasi cosa:

http://utenti.lycos.it/dragonlance/

Per dragonlance in 3.5 sono usciti:

Dragonlance Ambientazione: Contiente una base sulle Razze e Classi di dragonclane (che sono un minimo diverse rispetto a quelle basi) , mostri basilari, magia nel mondo, religioni, mappe varie, zone del continente ecc ecc; io lo possiedo e sono 350 pagine descritte in maniera ottima che ti faranno capire benissimo l'ambietazione.

Mostri di KrYnn: Manuale dei mostri diKrynn, contiene piu di 300 motri con cui farcire la tua campagna.

Poi sono uscite le campagne : "Guerra delle lance", che racconta tutta la storia della prima trilogia di base e "L'era dei mortali".

ed Un tomo sulla storia delle "Torri dell'alta stregoneria"

detto questo, ti consiglio di informarti bene su dragonlance, è una delle migliori, se non la migliore ambientazione.....

Link to comment
Share on other sites

Allora, di Dragonlance 3.5 esistono (vado a memoria senza guardare lo scaffale):

- manuale base dell'ambientazione;

- supplementi "storici" per specifiche epoche di gioco: Guerra delle Lance (periodo di uno dei cicli di romanzi), Leggende dei Gemelli (periodo di uno degli altri cicli, più regole per diverse epoche alternative e ucroniche, nonché regole sui viaggi nel tempo), Era dei Mortali (manuale per l'ultima era di gioco);

- supplementi su organizzazioni e culti: Torri dell'Alta Stregoneria (gli edifici che fungono da sede per il conclave dei maghi), Ordini Sacri delle stelle (dedicato alle diverse religioni e divinità), Ordini Cavallereschi di Ansalon (dedicato ai grandi ordini cavallereschi del continente);

- supplementi su razze e mostri: Bestiario di Krynn revisionato e non (raccolta di mostri molto ben integrati nell'ambientazione, in Dragonlance i "mostri erranti" tendono ad aver tutti un loro perché), Razze di Ansalon (corposo supplemento sulle razze giocabili e non, sia regolistico che descrittivo), Draghi di Krynn (tutto quel che serve sapere sui draghi dell'ambientazione);

- raccolte di mappe: tre ottime raccolte di mappe dedicate alle diverse epoche;

- avventure classiche: Draghi d'Autunno, Draghi d'Inverno, Draghi di Primavera (riprendono la trilogia classica delle cronache);

- avventure della quinta era: La Chiave del Destino, Lo Spettro della Disperazione, Il Prezzo del Coraggio (una campagna ambientata nel presente di Krynn, che porterà i PG dal 1° al 20° livello).

Riguardo a Eberron, ne so molto poco e personalmente non mi piace neppure.

Ravenloft, invece, è una ambientazione molto sui generis: fortemente horror, e horror gotico. Per la 3.5 è uscito un adattamento marchiato Sword & Sorcery, e una presa in giro targata WotC.

Nata da un modulo di avventura focalizzato sulla sconfitta del potente vampiro Strahd, signore di Castel Ravenloft, l'ambientazione si è poi evoluta in un cupo mondo, o meglio un insieme di frammenti provenienti dai diversi mondi: quando un individuo si macchia di atrocità ed empietà mostruose e inumane, le nebbie circondano la sua terra, trasportando lui e il suo dominio su Ravenloft, il semipiano del terrore.

Molto, molto bella, ma anche molto difficile da giocare a mio parere.

Link to comment
Share on other sites

Vedo che nessuno ha citato:

Midnight, con allegata campagna Against the shadow, ambientazione molto dark, dove la magia è pericolosa da conoscere ed usare, e dove gli unici chierici che esistono sono al servizio di un dio malvagio. Bellissima ambientazione, fantastico flavor,mood intrigante. Manuale singolo, disponibili downoad gratuiti di materiale agiguntivo sviluppato dagli utenti. Low Magic, o meglio la magia esiste ed è potente, ma è pericolosa da usare e difficile da imparare.

Pietra Sovrana, ambientazione molto particolare, ogni razza a livello culturale si rifà a determinate culture (nani -> mongoli, elfi -> jappo e via dicendo) magia relativamente potente, molto meno che nel classico dnd, ma di sicuro il sistema magico merita. Molto low magic come oggettistica, e pochi luoghi dove apprendere dai libri. Grande libertà di movimento per il master. Manuale singolo, in aggiunta l'unico importante è il codex mysterium, con qualche incantesimo in più. Personalmente sconsiglio le cdp, anche se ce ne sono di fatte apposta, e le classi sono state rifatte quasi tutte. Oltre al codex mysterium esistono, o dovrebbero esistere dei manualetti sulle razze. Uno sui Taan sicuro, altri non ne sono a conoscenza. Volendo è disponibile una trilogia di romanzi, non necessaria, ma bella da leggere, e non vincolante in quanto l'ambientazione prende le mosse da dopo la fine del terzo romanzo.

Link to comment
Share on other sites

Ringrazio gli utenti sopra che hanno provveduto a dare anche una breve introduzione su DragonLance. Aggiungo che, in particolare, i capisaldi dell'ambientazione sono: un mondo piccolo, per certi aspetti stereotipato e soprattutto con una netta divisione tra il bene e il male. Su DL ci sono persone BUONISSIME e altre MALVAGISSIME, il che potrebbe sembrare "normale", ma su DragonLance questi due concetti sono portati all'esasperazione. Quasi ogni persona su DL ha uno di questi due orientamenti, tranne chi non si interessa molto di questioni di umani, chiamandosi fuori dalle questioni e pensandola in modo distaccato e neutrale.

Sono degli elementi positivi così come negativi, dipende da cosa vuole chi ci gioca.

Come già detto sopra, IMHO se la provi te ne innamori, ma questo è del tutto soggettivo :-)

Mi sono dimenticato di citare anche l'ambientazione tutta italiana di Methyrfall, della quale ammetto la mia totale ignoranza :redface:

Ti rimando a questo topic. So che Samirah è una "esperta", con lei altri utenti che però non mi sovvengono, magari contattala :)

C'è anche Oriental Adventures ambientazione orientale (ma va? :-p) con samurai, sciamani e via dicendo. E' un po' limitante ma sicuramente affascinante, soprattutto se ti piace quella cultura. Un grosso difetto: mai tradotta in ITA.

Per quanto riguarda Eberron: è sicuramente la mia ambientazione 3.5 preferita.

Ti rimando a questo topic per saperne di più.

Link to comment
Share on other sites

Ehm, veramente su Krynn le persone non sono affatto tutte buone o cattive all'inverosimile, anzi: ci sono moltissimi conflitti fra "buoni in modo diverso", buoni che si alleano con malvagi per interessi comuni e malvagi più onorevoli di molti buoni.

Senza contare forze come la Legione di Steel, sostanzialmente una forza di "giustizia neutrale".

Quelle che invece sono schierate sono le divinità, così come i draghi e i servitori maggiori degli dei.

Diciamo che quel che conta moltissimo su Krynn sono le religioni. Se ti piace un'ambientazione del genere è perfetta, se preferisci divinità più distanti no.

Ah, dimenticavamo Empyrea, ambientazione italiana edita da Asterion Press per la collana Extreme Fantasy (una sorta di fusione fra Planescape e Star Wars come tono, splendidamente illustrata), e il suo gemello Nephandum, ambientazione "dinamica" (ovvero la attacchi dove vuoi) horror molto cupa, che porta la corruzione nelle altre ambientazioni.

Link to comment
Share on other sites

Ehm, veramente su Krynn le persone non sono affatto tutte buone o cattive all'inverosimile, anzi: ci sono moltissimi conflitti fra "buoni in modo diverso", buoni che si alleano con malvagi per interessi comuni e malvagi più onorevoli di molti buoni.

Senza contare forze come la Legione di Steel, sostanzialmente una forza di "giustizia neutrale".

Quelle che invece sono schierate sono le divinità, così come i draghi e i servitori maggiori degli dei.

Sì, quello che specificavo, è che l'allineamento a mio modo di vedere è molto più esasperato. Quindi anche la legalità, l'essere caotico etc... sono molto più marcati. Che ci siano malvagi molto più onorevoli di buoni, in quest'ottica ci sta perfettamente. Così come ci stanno i seguaci della neutralità.

Non ho francamente capito i buoni che si alleano con i malvagi, mi fai un esempio? :confused:

Link to comment
Share on other sites

Sostanzialmente, Raistlin ogni volta che salta fuori.

I senatori e i nobili elfici che cercavano di rimuovere gli ostacoli alle tradizioni e di evitare l'unione delle due culture...

E' bello perché ci sono il bianco e il nero, ma troppo spesso il colore dominante dei mortali è macchiato di grigio.

Link to comment
Share on other sites

oddio, Raistrlin buono non lo vedo proprio,

Spoiler:  
prima è veste rossa, poi diventa veste nera e per finire vuole prendere il posto della dea dell'oscurità....

[MOD] Usiamo il tasto spoiler, per cortesia, così da evitare di rovinare la sorpresa a chi magari non ha ancora letto i libri. E cerchiamo anche di non andare troppo OT. ;-) Grazie. - Morwen

Link to comment
Share on other sites

Grazie a tutti!

Sono riuscito a procurarmi Eberron - Ambientazione, mentre per Methyrfall ancora niente, chiederò a Samirah di cosa si tratta!

Invece non ho capito di cosa tratta Ravenloft!

Per quanto riguarda DragonLance non saprei, mentre per Oriental Adventures credo di poterne fare a meno, alla fine già con i manuali classici di D&D si può fare benissimo da soli un ambientazione!

@Blackstorm: Midnight ne ho già letto qualcosa sul forum, farò una ricerca per saperne di più, nel caso non trovo niente ti faccio sapere!

Pietra Sovrana invece di cosa tratta???

Grazie ancora a tutti voi! :-D

Bye byez :bye:

Link to comment
Share on other sites

Ravenloft è una sorta di "patch" per qualsiasi altra ambientazione: una cosa che puoi aggiungere ad un'ambientazione "base".

Io non sono un esperto di Ravenloft, ma a grandi linee dovrebbe essere così (correggetemi se sbaglio!):

chi si distingue per eccezionali atti malvagi, violenti (ma non necessariamente) o crudeli alla sua morte invece di morire viene trasportato in un dominio oscuro. Ravenloft è un'ambientazione in cui il territorio è composto appunto da questi domini. Ogni "malvagione" (virgolettato perché è un termine improprio) è signore e padrone del suo dominio oscuro (al punto da poterne distorcere anche alcune leggi fisiche), e al suo interno è perfino immortale, ma non può uscirne in nessun modo. Gli abitanti dei vari domini oscuri invece, possono passare da uno all'altro, anche se con qualche difficoltà (mi pare). Tutta l'ambientazione è anche popolata, oltre che dai comuni abitanti stanziali, dai Vistani, una razza di nomadi (simili agli zingari) dotati di particolari poteri divinatori dall'origine sconosciuta. I Vistani sono inoltre gli unici ad essere in grado di passare da un dominio all'altro in completa libertà.

Tutto ciò è segretamente nelle mani di una serie di potenze sconosciute, le Potenze Oscure: sono loro che creano i domini oscuri, e che scelgono i signori oscuri, e sono pressoché onnipotenti; tuttavia nessuno ha idea di quali siano gli scopi di queste potenze e nessuno le ha mai viste (credo anzi che nessuno sappia nemmeno che esistano).

A grandi linee, dovremmo esserci... mi corregga chi ne sa un po' di più!

:bye:

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By Lyt
      Ciao a tutti, qualche giorno fa mentre parlavo con un amico mi è venuta in mente una strana idea per una ambientazione. Ora, io sto gia creando una ambientazione, per una lunga campagna futura con i miei amici, quindi credo che questa idea non vedrà mai la luce, ma ho pensato di buttare giù due righe, per chiedervi cosa ne pensate
      L'idea è semplice, si tratta di una versione alternativa del nostro mondo ambientata metà del 1400, magari con una mappa un pò rimodellata, riempita però con le razze e i mostri di D&D, basata sugli stereotipi che l'Europa medievale aveva riguardo al resto del mondo
      Il tutto ruota e nasce praticamente attorno al idea di usare una stampante di Gutenberg per creare pergamene magiche, il resto viene dopo per contestualizzare la cosa:
      Quindi gli altezzosi europei sarebbero umani e elfi, l'asia sarebbe piena di Hafling, l'America sarebbe abitata da gnomi druidi, la Russia e il nord Europa da nani, l'africa abitata da dragonidi, i paesi tra india e Arabia sarebbero invece costituiti da tefling (si, mi rendo conto che sembra che alcune razze le ho buttate li un pò a caso, ma nella mia testa hanno un senso ahahah)
      Con ovviamente alcune peculiarità: in Egitto la sfinge avrebbe la testa di un drago, il papato sarebbe costituito da chierici (con il papa come chierico livello 20), in Giappone ci sarebbero Hafling samurai, e in Cina si parlerebbe di un Gengis Khan Hafling che a cavallo di un poni aveva unificato l'asia
      Si trattano di idee assurde, ma che personalmente mi strappano un sorriso
      La storia sarebbe andata come nel nostro mondo: Carlo magno, Roma, le crociate (di paladini), e la Guerra dei cent'anni tuttora in corso, se non per queste differenze di razze e magia. L'unica vera differenza è che qui le leggende e le favole sarebbero realtà: mago merlino, i draghi, cenerentola, Sun Wukong ecc
      Sarebbe un mondo comunque più basato sul "fisico" piuttosto che sul "magico", magari anche per colpa della chiesa cristiana, che potrebbe condannare per eresia alcuni incantesimi 
       
       
      La avventura (di cui non ho ne ancora pensato ne la storia ne la trama😅) sarebbe strutturata cosi:
      (1440) Una one shot o per ogni pg o per coppie di pg, per far ambientare i giocatori, e permetterli di avere dei segreti da nascondere a gli altri (magari i pg più giovani potrebbero addirittura essere bambini)
      (1450) Una breve avventura da due o tre sessioni, con il party al completo, per farli conoscere tra di loro e darli un vero assaggio del mondo, con fight, intrighi e mostri
      (1455) PANICO, Johannes Gutenberg (umano artefice) negli anni 1453-55 ha introdotto/inventato in Europa la stampa a caratteri mobili, che però in questo mondo consente anche di creare pergamene contenenti incantesimo in breve tempo ed ad un costo ridotto (per complicare le cose permetterò a chiunque di usare le pergamene, anche se l’incantesimo non è contenuto nella lista degli incantesimi di classe del personaggio). Quindi adesso l'Europa è sconvolta da questa nuova scoperta, nascono bande criminali, rivolte, chiunque adesso può permettersi armi e incantesimi potentissimi. Al party ora riunito sarà data una missione importante, per provare a ristabilire la situazione
       
      Questo è quanto, giusto una bozza del mondo e della quest principale... il tutto senza una quest principale e senza aver approfondito nulla😅
      Che ne pensate?
    • By Le Fantome
      Anche senza scomodare Planescape e il suo immenso multiverso planare, le varie ambientazioni di D&D possono coesistere come vari pianeti di sistemi solari distanti nel tempo e nello spazio. E' una visione poetica, che personalmente prediligo e condivido.
      Ora, mi sono sempre chiesto: la Terra esiste nell'universo di D&D? Come lontano pianeta nel sistema Solare intendo.
      So che in Pathfinder non solo la Terra esiste ma, anzi, è un luogo ben noto agli abitanti di Golarion per numerosi motivi: è la patria di Baba Yaga (una delle più potenti fattucchiere del gioco), sotto l'Antartide, nella città-cadavere di R'lyeh, dimora in un sonno simile alla morte Cthulhu (una delle entità più potenti con una scheda nel gioco; vi consiglio di leggerla, fa sorridere da quanto il Grande Antico sia virtualmente invincibile), l'Egitto condivide numerose e misteriose similitudini con il regno golariano di Osirion e vi è qualche strano legame con la Francia, nella città di Parigi (ma non mi è chiaro quale).
      Anzi, addirittura secondo la cronologia di Pathfinder, la Terra non si trova attualmente nella nostra contemporaneità, ma dovrebbe essere da poco uscita dalla prima guerra mondiale, quindi si tratterebbe della Terra del primo dopoguerra.
      Adoro questa cosa, e mi chiedevo se in D&D vi siano mai stati accenni alla Terra, dato che non ricordo di aver mai letto qualcosa in merito.

      (Magia terrestre in pathfinder, un po' teatrale)
       
    • By Rotax91
      Ciao a tutti, 
      Sto cercando se esiste una summae o un riassunto di tutto cioè che c'è da sapere per sviluppare un'avventura nei forgotten realm, senza dover recuperare per forza tutti i manuali singolarmente; Ciò che cerco è in pratica un'infarinatura di base di tutte le varie razze, gilde, organizzazioni e luoghi principali dei forgotten realms. 
      Premetto che mi serve come linea guida per cominciare ad approfondire dagli argomenti che più mi interessano per poi continuare con tutto il resto. 
      Esiste qualcosa di simile, magari anche italiano?
    • By Comicshunter
      Buongiorno a tutti,
      Come si evince dal titolo sono un nuovo iscritto, ma semplicemente perchè non trovo più le credenziali del vecchio account.
      Sono qui perché vorrei tornare a giocare e far giocare un po'.
      Quindi cerco qualche giocatore per far partire una nuova campagna qui sul forum.
      sarà una campagna 3.5 ambientata nel forgotten.
      Livello 8 di partenza.
      Manuali concessi:
      quelli base più i vari perfetti (avventuriero, sacerdote, arcanista ecc..)
      quando vi proponete, provate a pensare a un ipotetico personaggio, entro fine settimana verrà stabilito il gruppo di partenza.
      per qualsiasi altra domanda, sono a disposizione.
      Non fatevi ingannare dai pochi messaggi che ho postato, purtroppo il mio vecchio account è andato perso.
      Vi aspetto
    • By Hero81
      Volevo sfruttare le possibilità offerte dal forum per fare brainstorming in un progetto che ho in mente.
      Un'abientazione Fantasy classica piuttosto semplice. (Non un'ambientazione completa ma piuttosto un embrione)
      Deve ruotare attorno ad un mistero: la soluzione la conosce il master ma il manuale non ne indicherà una ..... piuttosto molte (direi un decina)...starà la master decidere quale adottare o se mischiarle tra loro.
      Una grande foresta ha invaso il mondo, i vegetali sono quelli tipici delle varie zone climatiche (funghi nel sottosuolo) ma crescono ad una velocità spaventosa, invadono i centri abitati inghiottendo tutto. Animali mostruosi (più grossi e feroci della norma) vanno a caccia negli ambienti naturali cosi creatisi e per le razze comuni non c'è scampo.....
      .....tranne che presso le rovine: le rovine si trovano dappertutto nel mondo di gioco, appartengono ad un popolo di cui nessuno sa più nulla. (molto antico)
      Attorno ai resti di questi antichissimi insediamenti, per qualche motivo, la foresta si ferma: cosi li sono nate città e la vita va avanti normalmente.
      I viaggi sono, comprensibilmente, molto difficili. Pochi sono gli avventurieri cosi abili da sfidare i mostri. Occasionalmente tra le rovine si trovano monili, oggetti d'uso comune, amuleti o simili che sono trasportabili e che forniscono protezione dalle belve. Cosi è possibile per persone relativamente semplici, equipaggiate con tali monili, viaggiare tra le varie comunità di cui è composto il mondo di gioco.
      Tuttavia c'è un pressante problema che il mondo si trova ad affrontare: la protezione garantita da rovine e monili va indebolendosi con il tempo. In futuro, molti temono, cesserà di esistere del tutto e ogni cosa verrà inghiottita dalla foresta....sarà la fine della vita di intelligenza superiore al livello animale.
      Compito dei PG è, naturalmente, salvare il mondo da tale condanna. Per far questo dovranno viaggiare e rispondere alle seguenti domande:
      * come mai i vegetali hanno invaso i centri abitati ?
      * qual è l'origne degli animali mostruosi che li accompagnano ?
      * come mai tutto si ferma vicino le rovine ?
      * come mai 'rispettano' chi porta i monili ?
       
      Inventatevi le riposte più varie a questi 4 quesiti
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.