Jump to content

D&D4 oggi: uso delle miniature.


Cyrano
 Share

Recommended Posts

Apro un nuovo topic per fare il punto di una situazione che mi incuriosisce parecchio.

Premetto che io mi sto ancora lentamente sleggiucchiando i manuali della 4ed perché son rimasto fedele alle prime due versioni (gusti personali nulla di più).

Ora leggendo le recensioni della quarta edizione ho sempre più spesso notato il paragone coi boardgame per l'uso intenso delle miniature. Ma, a parte i fiumi d'inchiostro versati io sarei curioso di sapere se chi gioca veramente con la quarta ed usa queste famose statuine.

Io le ho sempre usate poco ma più che altro perché si giocava in "luoghi di fortuna" ma in alcuni casi la loro utilità è indiscussa se non si è disposti a fidarsi del giudizio (fallibile) del master.

Voi, alla fine, le usate sempre?

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 79
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Nel mio gruppo si. Già alla 3.5 le usavamo sempre, adesso poi sono praticamente indispensabili. Considera che alla 4 ti puoi muovere a tutti i round e poi attaccare e tanti potedi dei personaggi fanno spostare o gli alleati o i nemici.

Link to comment
Share on other sites

Nel mio gruppo si. Già alla 3.5 le usavamo sempre, adesso poi sono praticamente indispensabili. Considera che alla 4 ti puoi muovere a tutti i round e poi attaccare e tanti potedi dei personaggi fanno spostare o gli alleati o i nemici.

Ecco, scusami se ne aprofitto ma per me è un mondo nuovo ^^, quindi insieme ai manuali vi siete procurati un bel set di miniature.

Ma, magari mi sbaglio, è vero che vengono vendute tipo "sorpresa" a scatola chiusa? Io ne ho acquistato alcune (usate) su Ebay per curiosità e non le ho mai comprate in negozio.

Link to comment
Share on other sites

Noi le abbiamo sempre usate anche nella 3.5, un mio amico ne ha alcune e le usiamo alla buona. Il nostro chierico usa uno scheletro come miniatura XD

Vanno benone anche i soldatini con cui giocavi da bambino o qualsiasi cosa atta a riconoscere i diversi giocatori. I mostri usiamo sempre dei triangolini di carta numerati

Link to comment
Share on other sites

Ciao! Le miniature sono molto utili e comode, ma non indispensabili IMHO. Sono un business come possono essere le figurine o le carte da collezione. Da quel che so io i mostri sono "a sorpresa" e variegati nonché casuali, i PG sono divisi per adesso in eroi marziali, arcani e divini. Correggetemi se sbaglio...

Noi utilizziamo con successo semplicemente dei fogli quadrettati con la mappa disegnata a mano a penna, poi segniamo la posizione di mostri e PG a matita in modo da poter cancellare le vecchie posizioni e segnare le nuove ad ogni round. L'indispensabile è proprio questo nella 4.0: segnare meticolosamente la posizione di PG e mostri nell'area di battaglia.

Link to comment
Share on other sites

personalmente le miniature son sempre utili..però sono più una spesa che un guadagno... la qualità non è neanche delle migliori se vediamo altre marche..per questo io uso le vecchie miniature di heroquest-warhammer o se bastano quelle di confrontation....

Link to comment
Share on other sites

Noi usiamo le miniature già dai tempi 3.5; ovviamente non abbiamo miniature che rappresentano esattamente i nostri PG, ma usiamo un po' di tutto fra le cose che hanno dimensioni compatibili: miniature D&D, miniature di Hero Quest, dadi, gettoni, ecc.

Diciamo che la griglia è solo un utile riferimento per capire come funzionano i poteri (soprattutto quelli ad area): secondo me è molto difficile giocare senza, anche in 3.5 dove i poteri ad area sono comunque molto influenti (palla di fuoco, tentacoli neri, unto, nube maleodorante, ecc).

Link to comment
Share on other sites

quello che conta è avere ben in mente le disposizioni dei personaggi e dei nemici. Si possono tranquillamente utilizzare mappe disegnate su fogli di carta e qualsivoglia tipo di oggetto per rappresentare i personaggi, che sia un soldatino, un omino della lego, un dado o un fagiolo o una miniatura non conta nulla, quello che conta è sapere che il soldatino della lego è il tal personaggio e che il dado è il tal mostro. Poi se uno c'ha soldi da buttare (secondo me) si compra tutti i set che vuole di miniature. Io reputo poi assolutamente impossibile gestire questa edizione senza disporre di mappe (e ripeto non è certo necessario che siano quello belle stampate dalla wizards, basta disegnare una griglia a quadretti su un foglio di carta) e di segnalini o quel che si vuole usare per indicare i personaggi e i mostri. Nella 3.5 si poteva anche fare e già era difficile, ma ora le implicazione tattiche sono troppe e troppo specifiche per farne a meno.

Link to comment
Share on other sites

Io trovo che le miniature, come la divisione dei manuali, e mille altre cose sia solo il classico vuoi giocare meglio ? Spendi.

Quando provai a passare alla 4 ed le ho provate tutte per evitare l'uso di segnalini ecc ecc ecc ho sempre segnato su carta in tutte le edizioni, con difficoltà in 3.5 ma la 4 è davvero impossibile , sto incominciando a pensare che sia un edizione per milionari XD.

Vabbè comunque le polemiche sono inutili mentre le minis sono utilissime qualsiasi counter è utilissimo io ti consiglio i token di vetro stile sassolini 5 euri la confezione da 20 token e hai risolto il problema mostri esistono token anche di diverse dimensioni se vuoi variare per i PG prendi una serie qualsiasi di minis che van benissimo, le miniature di D&D son brutte di plastica scadente e ti sfido a lasciarle in una bacheca di legno dell'ichea in una stanza dove il sole è presente da mezzogiorno alle 8 di sera.

Provare per credere cosa succede è bello buttar via 15 euri per una scatola di minis pessime.

scusate per lo sfogo

Link to comment
Share on other sites

Forse sono stato frainteso. Non intendevo che le miniature della wizard sono indispensabili... Intendevo che è indispensabile nella 4 indicare sulla mappa quali sono i personaggi e quali i mostri e distinguerli.

Se puoi uno vuole comprare tutte le miniature wizard ben per lui, se vuoi usare miniature di warhammer puoi farlo e se vuoi usare omini della lego va bene lo stesso.

Noi giochiamo con un set di miniature comprato nella 3.5 e come mostri mettiamo tutti omini della lego, ma fino a poco tempo fa i mostri venivano fatti con i dadi inutilizzati.

L'importante nella quarta è avere davanti la mappa e come sono posizionati tutti i personaggi su di essa.

Link to comment
Share on other sites

Sei (siete) stati chiarissimi.

Io con la 3.1 ho sempre giocato senza miniature ma ci ho giocato veramente POCO per capire se mi ci perdevo qualcosa. Poi ovviamente capisco benissimo quelli che stanno attenti al portfogli. Io penso di avere una trentina di miniature (confermo che sono bruttine) della 3.5 comperate usate per 20 euro tutte quante. Oltre alla già citata scarsa qualità che comunque è riscontrabile solo nella colorazione (in se le sculture son discretine) ed in qualche miniatura ho notato che sono pure piuttosto specifiche e spesso in pose improbabili (non è proprio bellissimo muovere un guerriero sempre appoggiato dormiente allo spadone LOL).

Comunqu sono indispensabili sembra. Di Tileset ne ho parecchi compresi di grandi ed anche parecchie plance.

Link to comment
Share on other sites

se posso: non solo ti consiglio le miniature che anch'io, come per gli altri che hanno scritto prima di me, prendo da qualsiasi gioco ne preveda. Comprare infatti le confezioni a sorpresa è discretamente una spesa eccessiva. Questo ti permette di comprendere la corretta posizione di tutti i PG e dei mostri e accorgerti al volo di eventuali attacchi di opportunità che possono scatirire da movimenti maldestri dei personaggi o far capire al volo ai tuoi persoaggi chi sta fiancheggiando. Inoltre ti permette di comprendere al volo qiali sono i personaggi interessati da eventuali poetri ad aura di mostri o PG.

In più noi utilizziamo:

A) tappi di bottiglia di birra da mettere sotto i personaggi che il nostro warlock ha maledetto ( in modo da ricordarselo sempre)

B) elastici colorati per evidenziare gli eventuali marchi o aegis presenti sui personaggi

C) utilizziamo piccoli foglietti di carta a forma di pettorine da apporre sui personaggi con eventuali status quali ad esempio il frastornato, lo stordito ol'immobilizzato.

Questo tipo di scenario ti permettere di rendere sempre visibile degli effetti che altrimenti bisognerebbe annoatrsi.

Link to comment
Share on other sites

Sì ma alla fine non esistono miniature compatibili con D&D e predipinte di qualità migliore?

Anche quelle di Warhammer in plastica sono ottime (così dettagliate da risultare belle anche non dipinte) ma si devono comperare in stok industriali.

Poi volendo ci sono pure i paperhero per chi non vuole spendere ma a me è scattata la colezzionite ^^

Link to comment
Share on other sites

discussione interessante.

io mi sono avvicinato alla 4a sfiorando a suo tempo la 3a. arrivo dalla 2a e adesso gicohiamo alla 4a un po' per riscoprire il gioco.

le miniature non sono indispensabili. per prima cosa perche' puoi usare dei segnalini, anche dei fagioli o monetine. ovvio che se la cosa e' preparata bene l'impatto scenico fa la sua parte. io ne ho un bel po' e se posso le uso. mi piace anche sfruttare le miniature come spunti per avventure. per dire, avevo un immolith che manco sapevo cosa fosse. ora lo sto introducendo come cattivo di turno.

per quanto riguarda le meccaniche di gioco dipende se segui il regolamento alla lettera. la 4a edizione e' come si dice in giro "WOW su carta", "un gioco di miniature con il ruolo attorno" o "Heroquest advance". per quanto mi piaccia per la sua completezza mi accorgo che se preso alla lettera rimane ben poco del roleplay. ora uso le miniature e le mappe quadrettate solo se strettamente necessario. i miei giocatori mi hanno fatto notare che quando tiro fuori una mappa e' come se dicessi "ok ragazzi ora si picchia", veniamo quindi condizionati a non fare roleplay ma a fare conti su bonus e altro.

Link to comment
Share on other sites

sono d'accordo con te specialmente sull'ultima parte..effettivamente sembra il "foglio quadrettato" sia ambasciatore di brutte notizie per i PG. Infatti io in alcuni casi tendo di dare ai giocatori la possibilità( anche in presenza del foglio quadrettato) di cavarsela in altro modo. Ad esempio se i PG incontrano un drago che ha un'intelligenza superiore rispetto alle melme gelatinose do sempre la possibilità di una discussione che potrebbe far evitare il combattimento.

Link to comment
Share on other sites

sono d'accordo con te specialmente sull'ultima parte..effettivamente sembra il "foglio quadrettato" sia ambasciatore di brutte notizie per i PG. Infatti io in alcuni casi tendo di dare ai giocatori la possibilità( anche in presenza del foglio quadrettato) di cavarsela in altro modo. Ad esempio se i PG incontrano un drago che ha un'intelligenza superiore rispetto alle melme gelatinose do sempre la possibilità di una discussione che potrebbe far evitare il combattimento.

I bei tempi quando, incontrando un drago DOVEVI evitare il combattimento anche se eri al 32simo livello. ^^

Ma la domanda mi nasce spontanea: la quarta edizione ha "il suo bello" o comunque la sua particolarità proprio in questa inpostazione meno scenica e più scenografica. Io non vedo un male ad alternarla alla prima che funziona al contrario. Insomma perché non scegliere in sistema a seconda di come ci va di giocare anziché adattare e snaturarne uno per renderlo simile all'altro?

Link to comment
Share on other sites

I bei tempi quando, incontrando un drago DOVEVI evitare il combattimento anche se eri al 32simo livello. ^^

Ma la domanda mi nasce spontanea: la quarta edizione ha "il suo bello" o comunque la sua particolarità proprio in questa inpostazione meno scenica e più scenografica. Io non vedo un male ad alternarla alla prima che funziona al contrario. Insomma perché non scegliere in sistema a seconda di come ci va di giocare anziché adattare e snaturarne uno per renderlo simile all'altro?

concordo, poi comunque sta ai giocatori continuare a comportarsi nel modo corretto, è chiaro che se il master mette una mappa e ci sono 10 nemici e noi siamo in 3 cercheremo di evitare la battaglia o di sfruttare meglio la situazione del terreno, l'essere indotti a cambiare modo di fare solo perchè il master mette una mappa è una cavolata e durante il gioco la si paga anche, perchè se il master è saggio e tu riesci giocandotela bene ad evitare la battaglia e raggiungere comunque lo scopo, dovrebbe ricompensarti con lo stesso numero di PE, come se tu avessi combattuto e vinto uccidendo tutti gli avversari.

se posso: non solo ti consiglio le miniature che anch'io, come per gli altri che hanno scritto prima di me, prendo da qualsiasi gioco ne preveda. Comprare infatti le confezioni a sorpresa è discretamente una spesa eccessiva. Questo ti permette di comprendere la corretta posizione di tutti i PG e dei mostri e accorgerti al volo di eventuali attacchi di opportunità che possono scatirire da movimenti maldestri dei personaggi o far capire al volo ai tuoi persoaggi chi sta fiancheggiando. Inoltre ti permette di comprendere al volo qiali sono i personaggi interessati da eventuali poetri ad aura di mostri o PG.

In più noi utilizziamo:

A) tappi di bottiglia di birra da mettere sotto i personaggi che il nostro warlock ha maledetto ( in modo da ricordarselo sempre)

B) elastici colorati per evidenziare gli eventuali marchi o aegis presenti sui personaggi

C) utilizziamo piccoli foglietti di carta a forma di pettorine da apporre sui personaggi con eventuali status quali ad esempio il frastornato, lo stordito ol'immobilizzato.

Questo tipo di scenario ti permettere di rendere sempre visibile degli effetti che altrimenti bisognerebbe annoatrsi.

ecco, questo è un buon sistema anche se oggettivamente mi pare eccessivo, anche noi usiamo dei ritagli di carta con scritto "marked by fighter, marked by warlock, marked by ranger etc..." da mettere sotto i nemici e fra di noi ci si intende perfettamente sul significato, è chiaro che si considera che se io che sono il guerriero metto il segnalino si intende che il bersaglio è veramente marchiato, mentre se lo fa il ranger o il warlock significa che utilizzano le loro capacità anche se non sono marchi veri e propri. Per questo non ritengo necessarie le distinzioni fra i marchi e i "falsi" marchi.

Per quanto riguarda le condizioni che modificano lo status dei personaggi io credo che ognuno possa tranquillamente ricordarselo oppure che il master se lo possa segnare su un suo foglio, non ritengo necessarie le pettorine

Link to comment
Share on other sites

se un giocatore riesce a "sconfiggere" un mostro in un modo che non mi aspetto io di solito do' piu' px del valore del mostro.

cmq e' anche divertente tirare fuori la mappa in momenti in cui non serve proprio per tenere i giocatori sulle spine, o anche tenersi vicino tra le varie miniature da usare nella giocata anche un drago o simile solo per far pensare ai giocatori che probabilmente lo incontreranno. :-)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.