Roald Nordavind

Circolo degli Antichi
  • Conteggio contenuto

    2.133
  • Registrato

  • Ultima attività

Informazioni su Roald Nordavind

  • Rango
    Eroe
  • Compleanno 11/10/1989

Informazioni Profilo

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    Piombino
  • GdR preferiti
    D&D, Pathfinder

Visitatori recenti del profilo

1.046 visualizzazioni del profilo
  1. DnD 3e

    Dwogash Panciaverde "Mi rammarico di aver portato il nemico fino alle soglie di casa. Siete stati saggi a rimandarlo nel buco di **** da cui è uscito, quel maledetto Krogan" Sbuffo, pensando ed addentando distrattamente la carne succosa del cinghiale, che rilascia un rivolo d'olio sulla barba. "Darò informazioni precise al comandante, e se mai dovesse tornare, dobbiamo essere pronti ad accoglierlo con l'acciaio e con il mithril" Sbatto il boccale sul tavolo con un tonfo sordo, infervorato dal pericolo che veglia sulla città natale. "Per quanto riguarda l'elfo, è una traccia esile e preferirei non avere a che fare con quei seccatori, ma è la nostra unica pista al momento, non possiamo permetterci il lusso della scelta"
  2. DnD 5e

    Darastrix Crestarossa Sedendomi in terra sulal coda acciambellata, non posso non ascoltare il sussurro di Faragor "Secondo Darastrix voi pelleliscia mangiate poche cose" affermo con tono piatto e neutro, senza nessuna considerazione morale. "Abbiamo sprecato tanta carne buona oggi, Darastrix ha salvato solo qualche dito, ma le ha già finite anche" Cambiando rapidamente discorso, alzo la voce per farmi sentire da tutti "Darastrix ha anche pensato ai due gnomi. La malattia riesce a dominarli nelle notti di luna piena, e può passare attraverso fluidi, fino ad altre persone. Un anziano della tribù ha raccontato questo a Darastrix, ma non di più"
  3. DnD 5e

    Flint McGraw Nel vedere entrare i due nuovi arrivati, l'occhio cade immediatamente sull'arma al fianco della donna. Annotandomi mentalmente di far pagare alla guardia del cancello la sua solerzia nel togliermi le armi, mi alzo, affiancandomi a Drophar. "Flint" mi presento fermamente, non interrompendo il contatto visivo con l'uomo e la donna, fissandogli con gli occhi verdi ove riverbera la luce calda delle lampade ad olio e del focolare "Viandante e viaggiatore" concludo asciutto, passando a studiare il resto del corpo dei nuovi arrivati. Faccio eco ai dubbi di Drophar, aggiungendo "Da quel che ci hanno detto, la fortezza sembra anche noiosa. Trovato niente di interessante?" @tutti
  4. DnD 3e

    Dwogash Panciaverde Assaporo ad occhi chiusi la carne per lunghi istanti, prima di sciacquarmi la bocca con abbondante birra, e rispondere a Bofur "Hai ragione, vecchio mio" annuisco, versandomi una nuova birra nel boccale in corno "Di certo la nostalgia di casa scalciava, ma è soprattutto per motivi più seri che sono tornato" Deglutisco, schiarendomi la voce con un colpo di tosse. "Nei miei viaggi di perlustrazione, mi sono associato stabilmente con il resto dei presenti a questa tavola, che ormai considero miei commilitoni. Abbiamo incrociato più volte i nostri sentieri e le nostre armi con una banda di folli, un pericoloso culto..." Dimenticandomi di mangiare, ma non di bere per rinfrescare la gola, racconto i diversi incontri con i cultisti, dai primi screzi a Dawnstar fino al semipiano tentacolare, evitando di accennare le piume, soprattutto al fatto che siano in nostro possesso "...ed infine siamo riusciti a salvare la pelle dagli elementali, anche se io ed il prode Frederik ci abbiamo quasi rimesso la vita, per gli stivalacci di Marthammor Duin" Con la gola ormai secca, scolo anche il secondo boccale. "Ah, si, purtroppo avevamo pure un battaglione dell'Amn sulle nostre tracce, durante il viaggio fin qua, ma di quelli ormai non è rimasto molto, che Moradin mi perdoni" . Dopo un istante di silenzio, riparto, passandomi la mano sulla barba nervosamente. "Siamo venuti fin qua perché necessitiamo di aiuto in questa nostra impresa, e solo gli Arpisti possono fornirci le conoscenze e la presenza su tutto il territorio utile al nostro scopo. Ricordo che in passato hai lavorato con loro, e speravamo tu avessi ancora dei contatti con alcuni di loro"
  5. DnD 3e

    Dwogash Panciaverde Passo più e più volte la mano sulla pelata, in uno sforzo quasi visibile di pensare alla cosa giusta. "D'accordo, vedrò di contattare gli arpisti come prima cosa, e sentiamo cosa hanno loro da dirci" Mi incammino veloce, diretto alla ricerca del mio contatto. Un lieve moto di disappunto nel mettere la mano nella fidata tasca della giubba per estrarne un sigaro, ed estrarne invece solo briciole di tabacco. @dm
  6. DnD 3e

    Dwogash Panciaverde L'ombra che alberga sul mio cuore, e che si affaccia sul mio viso, si dipana avvicinandomi verso Ilktazar. Se per buona parte del viaggio non ho fatto che cavalcare in silenzio, alla testa del gruppo, fumando da solo, riconquisto loquacità una volta arrivato nel sottosuolo, respirando l'aria carica di umidità, spore ed effluvi misteriosi. Prima di arrivare alla porta, estraggo dalla bisaccia il sigillo del corpo militare, coi miei gradi di scout in bella vista, e lo appendo al collo. "Presto gusterete i manicaretti che vi avevo promesso, amici" Sorrido, con l'acquolina in bocca, che ancora di più dilava ed allontana il pensiero dell'atrocità commessa lungo la strada "E molto di più!" Spengo pure il sigaro, per gustare a pieni polmoni l'odore di casa, un misto di carne cotta al puntino dai comignoli, odore di sottobosco dai funghi e dai muschi che crescono ovunque, lanciando anche deboli bagliori, e l'acre odore del ferro e del mithril forgiato e temprato in ogni angolo di Ilktazar la vecchia. "Lasciatemi fare qualche domanda, ed oltre ad un buon pasto ed una ancor migliore bevuta potrò mettervi in contatto con il nostro uomo". Sceso da cavallo, mi sgranchisco la schiena, saggiando il terreno di casa sotto i piedi. "Dovrò fare rapporto ai miei superiori. Dovrò per forza accennare anche al nostro fardello. Ho piene fiducia nei miei superiori, ma questo onere non è per tutti. Sarà saggio metterli al corrente di tutto? " Assumo una espressione contrariata, di due cuori sulle azioni da compiere. @Athanatos
  7. DnD 5e

    Queequeg Tiiktaalik "Queequeg lo Scheggiapietre" Rispondo al mezz'elfo con voce profonda, stringendogli la mano più delicatamente possibile, dopo averla ripulita dal sangue mio e del gigante, passandola alla meglio sui calzoni, in un punto non troppo allordato dal combattimento "Del clan dei Tiiktaalik. Combatto per provare il mio cuore ed il mio braccio, se questo aiuta qualcuno meglio" Osservando il formicolio magico causato dalla magia naturale di Thiddat chiudere alcune ferite sulla pelle, mi volto, abbassandomi verso il nano e posando un ginocchio in terra in segno di rispetto. "Grazie, fratello orso" Approfittando dell'essere chinato, carezzo la pecora sulla testa, sorridendo "Tratta bene l'animale, mezzosangue" Esclamo gentilmente verso Iatos "È simpatico" Torno quindi a rialzarmi, vedendo la tiefling alzarsi in volo, e riabbassando lo sguardo sulle cianfrusaglie dei giganti. Raccolgo tutto, issandomi la cincaglieria in spalla, testa dell'orog compresa, e trascinando i due pesanti spadoni mi metto sulla strada tracciata dalla lady a cavallo. @dm
  8. DnD 3e

    Ho la borsa conservante 1, dubito c'entri tutta sta tonnellata di roba xD
  9. DnD 3e

    Sei tu il druido, parla coi cavalli e chiedigli info su chi ci sta alle calcagna xD
  10. DnD 5e

    Darastrix Crestarossa @Hicks
  11. Pathfinder

    @GammaRayBurst Salve! Si, scusa ma non ho mai più messo mano alla scheda perché avevo l'ultimo esame questa settimana, e la mia presenza qua era limitata al non impantanare le giuocate^^ Ho segnato giusto lo stretto indipensabile, ora me la correggo per bene, e mi studio il barbaro unchained^^
  12. DnD 3e

    Ma a sto punto evochiamo qualche bestia che si mangi i cadaveri xD Othyug ne abbiamo?
  13. DnD 5e

    @Alonewolf87
  14. DnD 3e

    Dwogash Panciaverde "Ricordiamoci di passare da quel damerino a cavallo, e fargli schizzare i denti in gola, se ripassiamo da quelle parti" Commento nervoso, seguendo la discussione.
  15. DnD 3e

    Dwogash Panciaverde Una volta finiti gli attimi di fuoco, disarmo la balestra, riponendola nella sua cinghia di cuoio, ed appendendola alla schiena. In silenzio, accendo con un paio di stoppie incendiate il sigaro, aspirando a fondo, per togliermi dal naso l'odore di carne bruciata. Incrocio lo sguardo con Liam ed il Calishita con la passione del fuoco, cercando di capire cosa gli alberghi nei cuori, ma continuando a fumare in silenzio, senza emettere suoni. Solo quando il capo decide di aprire bocca, mi avvicino, a braccia conserte e tenendo il sigaro tra i denti. In tono piatto, faticando a reprimere emozioni contrastanti, esclamo: "Sentiamo, cosa avrebbero potuto offrirci i tuoi signori, per convincerci a passare dalla loro parte?