Jump to content

L'ombra dello Scarabeo


Plettro

Recommended Posts

Marienburg, 9° giorno di Pflugzeit, Wellentag (Marienburg, 9 Marzo, Lunedì)

E' una bella giornata a Marienburg.
Nel più grande porto commerciale del Vecchio Mondo sembra che l'inverno si stia facendo da parte un po' in anticipo, lasciando spazio a una deliziosamente precoce giornata primaverile. 
E' da ormai una settimana che alloggiate gratuitamente al Fante Mostruoso grazie al proprietario, e vostro amico comune, Crumwise Aldersparrow: un amabile Halfling di età abbastanza avanzata che, prima di aprire la locanda, si era fatto un bel po' di esperienza come mercenario in Tilea sotto il servizio di Lupin Galletto. 
La locanda è un edificio a due piani costruito nella Piccola Contea, il piccolo quartiere a lato Est della città, dove si trova la maggior parte della sua clientela: Halfling locali, i loro parenti in visita dalla contea ed i sempre presenti Ogre, i quali amano il locale sia per la quantità che per la qualità della cucina dei mezzuomini... La locanda prende il nome proprio dagli affezionati bruti che frequentano il luogo, e spiega anche come mai la sala al piano terra sia così assurdamente spaziosa ed alta.
Attualmente vi ritrovate proprio lì, seduti insieme a un tavolo mentre provate a godervi una colazione a base di pane abbrustolito, burro e marmellate varie, l'ultimo dei tanti pasti gratuiti che Crumwise vi ha offerto durante la vostra permanenza qui... Stamattina, tra l'altro, sua moglie vi ha accennato che l'ex-mercenario voleva parlarvi appena avrebbe avuto un briciolo di tempo: che la pacchia sia finita?

Spoiler

Finalmente si comincia: brevissimo post introduttivo in cui vi invito a presentare i vostri pg in qualunque modo preferiate.
Vi ricordo che i vostri personaggi sono ospiti di Crumwise, vostro amico comune, perché ne hanno necessità in base a qualunque circostanza decidiate voi.
Metto un Checkpoint il 30 Novembre visto che vi ho fatto attendere così tanto, ma prima posterete, prima risponderò.

@Pippomaster92 @Ian Morgenvelt @Ghal Maraz @Zellos

 

Edited by Plettro
Link to comment
Share on other sites


Inge Backhaus

Descrizione

Spoiler

ae500b8e118e46d2afdd01bb0d11153c(1).jpg.8a4dbc54aa98e82e8d5d76825947a48c.jpg

Durante la colazione sbafo tutto quello su cui riesco a mettere le mani, senza tanti complimenti. Come già altre volte, gli osservatori più acuti notano che mi metto in tasca una o due fette di pane tostato in più. Nonostante sia tutt'altro che educata e posata, mangio in silenzio tenendo le orecchie ben tese e aperte. Ogni pettegolezzo viene incamerato con cura. Stamattina sembro più nervosa del solito: il debito con Lutheim non si è certo alleggerito, e probabilmente ora Aldersparrow sta per sbatterci fuori. Per buona misura imburro due fette di pane, le premo con forza una contro l'altra e le infilo nella mia sacca da viaggio. 

Edited by Pippomaster92
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Lucio Dandini

Descrizione

Spoiler

Lucio è un giovane uomo tileano sulla ventina. Ha un aspetto curato, tipico di chi è abituato ad una vita agiata, sebbene non ecceda in ostentazioni del lusso: i suoi capelli castani sono tenuti con un taglio corto, quasi da militare, e i suoi vestiti sono sempre abbastanza sobri, se si escludono le insegne di Myrmidia che campeggiano sul suo farsetto di cuoio. 

Mi godo la colazione del Fante Mostruoso: nonostante non apprezzi la routine di queste giornate, la semplice e sostanziosa cucina della moglie del mio amico Crumwise è qualcosa a cui non sarei disposto a rinunciare facilmente. Questa volta, però, la donna mi annuncia che suo marito vuole vedermi, assieme ad altri avventori che ho già visto in queste ultime settimane: sono tutti clienti abituali della locanda, ma non hanno nulla che li accomuni. Una novità interessante, finalmente. Continuo a rimuginare su ciò che potrebbe attenderci mentre finisco la colazione: sono certo che Aldersparrow non deluderà le mie attese. 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Hector Sparken

Descriziond

Spoiler

arcamalion-a-bulky-late-teen-miner-in-a-
Hector è un ragazzone di quasi un metto ed ottanta, il volto non ha ancora perso i tratti giovanili nonostante nell’infanzia sia stato quasi sempre in miniera col padre e gli altri fratelli.

Ha spesso la testa un poco fra le nuvole e gli abiti sono un giusto compromesso fra belli, pratici e non troppo costosi. Sicuramente non è ne nobile ne dell’alta borghesia imperiale, ma i genitori lo hanno vestito bene ( visto che sicuramente non ha pensato a certe cose da solo, semplice com’è e come appare).

La taverna mi rende sempre meravigliato ed un pochino impaurito ogni minuto che ci passo. Non solo a casa ho visto pochissimi halfling, ma di ogri non ne ho mai visti! Sono leggermente meno spaventosi di quello che mi avevano raccontato e leggermente meno mostruosi. Iakob un poco assomiglia a quello che sta addentando quello spiedo e sghignazzo leggermente da solo, immaginando quanto mio fratello si arrabbierebbe me lo avesse sentito dire anche solo a bassa voce. 
Bevo un altro poco di latte mentre guardo i miei compagni di colazione. Il tileano ( perché cosi curati la mattina soltanto i tileani possono esserlo) porta le insegne di una dea famosa, quella dei cavalieri di bronzo di cui il Cantastorie Heinrich ci cantava il terzo giovedì del mese da quando aveva comprato il libro nuovo; la donna è una bella donna, ma sento l’eco delle parole che direbbe mio padre “di sicuro troppo furba per il tuo bene. Non ascoltarle o finirai impeciato e piumato con una botte al posto dei vestiti, Hector. Sei troppo stupido per una brava donna, figurati con quella!”

  • Like 1
  • Haha 2
Link to comment
Share on other sites

Konrad Hägen

Descrizione

Spoiler

Konrad è il classico farabutto con la faccia di argilla, capace tanto di impietosire, quanto di minacciare, ingannare o sedurre con la stessa inspiegabile naturalezza. 

Anche se non ha mai modi raffinati o granché gentili. Appena appena educati. 

Veste con abiti semplici, quasi grossolani e tende a risultare abbastanza anonimo, in una folla, a meno che non ci si metta. 

Media altezza, occhi e capelli chiari, sembra il classico tipo che incontreresti nelle regioni settentrionali del mondo. Non proprio un norscano, ma certo un nordlander o, appunto, un marienburghese2ceae0a3258cc60ed1d278dbf5dfdbf8.jpg.520a606bf2ba58a8f97a87ca8748f0f0.jpg

Che la vacanza inaspettata sia terminata?

Probabile, d'altronde, nessuno fai mai qualcosa di tanto generoso in cambio di niente. Soprattutto verso dei mezzi sconosciuti. 

Sorrido alla halfling, quando ci riporta il desiderio del marito, poi mi concentro a riempirmi la pancia con tutto quel che posso, notando il nervosismo dei miei compagni di tavolo. 

Tutto sommato, potrebbe anche essere divertente. 

Edited by Ghal Maraz
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

L'assordante silenzio che si è creato fra voi tradisce il fatto che, nonostante siate tutti ospiti ed amici dell'halfling, non avete ancora avuto modo di stringere amicizia o di fare conoscenza. 
Mentre finite la vostra colazione in silenzio, tra un morso al pane imburrato ed un sorso di latte, riuscite finalmente a vedere Crumwise navigare tra gli avventori dell'affollata taverna: effettivamente era difficile da notare, considerata la sua bassa statura, il gran numero di halfling (che dall'alto si assomigliano un pò tutti, diciamolo!) e gli ingombranti Ogre che lo oscuravano alla vista.
Il mezzuomo sembra indaffarato e ancora parecchio impegnato, mentre scorrazza da un tavolo all'altro per servire i tavoli e chiarrerare un minimo con i commensali, proprio come moglie e i suoi figli: nonostante sia chiaro che il lavoro lo affatica, è evidente come preferisca muoversi tra clienti e tavoli sovradimensionati piuttosto che tra le lame, i soldati ed i proiettili delle Campagne di Tilea.

Crumwise Aldersparrow

Spoiler

image.thumb.png.d7691cd195496a534fb218ad5d092a94.png

Vi rivolge finalmente un'occhiata ed un saluto dopo aver redarguito un Ogre Vitello che stava rosicchiando uno dei suoi boccali in legno, poi dopo qualche altro minuto passato a discutere pericolosamente con l'Ogressa Vacca ed il suo Toro, riesce a cavarsela buttandola sul ridere per poi raggiungervi.
"Oh, Lucio, buongiorno!" dice in Tileano, rivolgendosi prima al Dandini per poi "deliziarlo" con un inchino volutamente esagerato per punzecchiarlo, per poi rivolgersi al resto della brigata parlando in Reikspiel, "E buongiorno anche a voi! Hector, ragazzo mio, come stai?", dice salendo su uno sgabello tra Konrad ed Hector, per poi usare una mano sulla spalla del minatore.
"Cos'è quella faccia? Quel brutto ceffo di Konrad non ti starà mica facendo paura, vero? So che sembra cattivo, ma guarda che è buono come il pane, te lo posso assicurare!" dice con un sorrisetto scherzoso e con una parlantina inarrestabile, rivolgendosi poi al muscolo a pagamento toccando anche la sua, di spalla "E a te come va Konrad? Dormito bene? Non ti divertirai mica a dare fastidio al povero Hector, voglio sperare!" L'accusa è ovviamente scherzosa, e nonostante il suo tono sia indignato, non è altro che una scenata per divertirsi e divertire.
"Madonna Inge, buongiorno anche a lei! Ha dormito bene? La colazione era di suo gradimento? Spero che abbia gradito pure la compagnia, anche se riguardo quella non potevo fare molto, HAHAHA!" 

Esilarante.

Spoiler

Checkpoint la notte del 4 Dicembre.

 

Link to comment
Share on other sites

Konrad Hägen

"Buona giornata, Crumwise", accenno un ghigno: "Il ragazzo è fortunato: se avessi voluto dargli fastidio, ora non avrebbe quel faccino stupito e ingenuo!".

Le labbra si increspano ulteriormente, in un sorriso ironico: "A cosa dobbiamo l'onore di questa colazione da gran signori?".

Link to comment
Share on other sites

Hector Sparken

Alla battuta dell’halfling mi faccio leggermente più piccolo, incurvando le spalle. <<No, no. Siamo tutti stati a mangiare piuttosto tranquilli, herr Hägen non mi ha infastidito…>> dico con un mezzo sorriso, prima di sentire le parole di quest’ultimo e mi esce una risatina nervosa. <<Eh eh eh…sono lieto della mia fortuna allora…>> dico azzannando nervosamente un’altra fetta di pane imburrata.

Link to comment
Share on other sites

Inge Backhaus

Quando sento chiamare "madonna" quasi mi volto, aspettandomi di vedere un'altra persona dietro di me. Poi mi rendo conto che Crumwise sti sta riferendo a me. Che buffo ometto, davvero!
"Una colazione da scorpacciarsi proprio, mastro. Ma poi che dite, della compagnia non ci si lamenta per niente" rispondo allegra. Non sembra in vena di cacciarci, almeno per ora. Meglio lisciarselo un po' "E la vostra giornata comincia bene?"

Link to comment
Share on other sites

Lucio Dandini

Sorrido a Crumwise quando vedo il suo inchino e il suo perfetto tileano. Una colazione degna di un principe mercante, in effetti. Rispondo al mezzuomo, abituato anch'io a pasti molto più modesti. Una compagnia colorita, non c'è che dire. Ci hanno detto che avevi qualcosa da dirci. Spero non sia nulla di grave, amico mio. 

Link to comment
Share on other sites

"Non posso lamentarmi cara, non posso lamentarmi... Anche se devo dire che ogni tanto 'sti panzoni mi fanno pentire di aver fatto costruire il locale su misura per loro! Simpatici, e preferiscono avere piena la pancia piuttosto che il portafogli, ma peccano completamente di senso civico: il "piccolo" Luk ha appena messo i denti, ed ovviamente deve provarli sul mio boccale..." mentre si lamenta per rispondere alla domande di Inge, si volta di nuova verso la famigliola di Ogre, indicando il grosso infante nell'atto di strappare un succulento morso legnoso dal grosso tavolo di legno al quale si siedono "...E sembrerebbe che adesso sia passato al tavolo, spettacolare! E ovviamente la madre non fa niente, figurarsi la sua nuova fiamma!" L'halfling sembra indeciso sul da farsi, ma poi si concentra di nuovo su di voi "Mi sa che li lascerò a Betty, lei li sa mettere in riga meglio di me." Dice riferendosi alla moglie con un largo sorriso, ritornando a darvi la sua piena attenzione "Però sì, direi che la giornata è cominciata molto bene e... Spero che continui così!"

Dà quindi il tempo a Konrad e Lucio di porre le loro domande, alle quali il mezzuomo risponde prontamente "Ma no, ma no! Non è nulla di grave e la colazione è, al solito, sulla casa. Siete ospiti ed amici, e finché non vi rimetterete in piedi, avrete sempre un letto caldo ed almeno due pasti al giorno."

"Ma..." Ed è qui che l'ometto si fa un pò imbarazzato: è chiaro che crede nelle sacre leggi dell'ospitalità Halfling, e chiedervi un favore gli costa immensa fatica.
"...Ammetto che cominciate ad essere un certo peso sulle mie finanze. Per carità, il cibo non è mai un problema, ma mi piacerebbe cominciare a far fruttare quelle stanze, considerato quanto valgono..." Ed effettivamente è vero, la Locanda sarà pure frequentata da grassi, rumorosi, spaventosi, puzzolenti buzzurri durante le ore dei pasti, ma rimane una delle Taverne più sicure e confortevoli di Marienburg, e le sue stanze sono spesso affittate da gente che può pagare molto bene. Almeno, sicuramente meglio di molti voi, Dandini escluso.
"Ecco, mi piacerebbe che cominciaste a pagarle. Ad un prezzo ridotto, certo, ma vorrei compensare un pò di perdite. E potrei avere una soluzione al vostro problema! Un mio conoscente, un certo Aart, non so se lo conoscete, è alla ricerca di un gruppetto di gente affidabile per un incarico, a detta sua, F-A-C-I-L-I-S-S-I-M-O. Si è rivolto personalmente a me, forse nella speranza che potessi mandargli uno dei miei clienti, ma penso che voi potreste fare un buon lavoro e spillargli qualche soldo. Soldi che potete usare per pagarmi i prossimi affitti e per, beh, arricchirvi, ovvio!"
Propone con graduale entusiasmo, sperando di trasmettervene un pò. Il piccoletto non vi dà il tempo di rispondere che sente il bisogno comunque di allentare la tensione che una proposta simile gli ha causato: si ingobbisce leggermente, si appoggia sul tavolo con una mano e si guarda attorno con fare guardingo per poi mettere la mano al lato della bocca per coprire il suo labiale e dire, tra il serio e il faceto: "Anche perché, che rimanga tra noi, Betty non vi conosce bene quanto lo faccio io, e fatica a vedere perché voi non dovreste pagare... Dopo le lunghe trattazioni di ieri sera, questo è il meglio che sono riuscito ad ottenere per voi, spero sia abbastanza!" 

Spoiler

Prossimo Checkpoint la notte del 6 Dicembre.

 

Edited by Plettro
Link to comment
Share on other sites

Konrad Hägen

"Non esistono lavori facilissimi, Crumwise, non prendiamoci in giro. Altrimenti, li faremmo tutti, invece che cercare di arrangiarci come meglio possiamo", faccio presente, ma non c'è alcuna ostilità nella mia voce: ľhalfling si sta solo vendendo in maniera furba e io non posso fare a meno di apprezzare la cosa. È così che si sta al mondo. 

"Quindi, detto questo: dettagli?".

Inutile girarci attorno ancora: sapevo che, prima o poi, sarebbe arrivato il conto, con qualche interesse aggiunto e imprevedibile. In fondo, riscuotere gli interessi era il mio lavoro. 

Link to comment
Share on other sites

Lucio Dandini

I nodi vengono immediatamente al pettine: Crumwise ha deciso di riscuotere il suo credito, ma ci offre la possibilità di fargli un favore. Beh, un lavoretto potrebbe movimentare un po' la giornata. Le parole di Konrad mi fanno sorridere: in fondo non posso dargli torto. Se questo lavoro può farmi guadagnare altre colazioni e altri pasti come questi, allora è più che meritevole. Dico a Crumwise, aggiungendo E se dovremo lavorare insieme, credo dovremmo proprio presentarci. Come avete già sentito dal nostro comune amico Crumwise, mi chiamo Lucio Dandini. E come potete facilmente intuire, sono un sacerdote al servizio di Myrmidia. 

Link to comment
Share on other sites

Inge Backhaus

Avevo ben capito dove andava a parare l'halfling, prevedevo ci avrebbe cacciati. Ma fortunatamente il discorso vira altrove e riesco a non perdere il sorriso. 
Ovviamente Crumwise ci sta mettendo con le spalle al muro; non mi piace essere forzata ad agire però mi piace ancora meno restare al freddo e a pancia vuota. Quindi mi fingo lieta del grande favore che ci sta facendo.
"Un lavoretto? Ma perché no, dai? Dipende che c'è da fare, però, mastro. Sapete bene che non sono donna di grandi mezzi... Inge, mi han chiamato i miei, e un tempo ero locandiera" aggiungo a beneficio del resto della tavolata. Il Dandini sembra un classico tileano pieno di soldi, ed è pure un prete. Magari ci scappa qualche guadagno pure dalle sue tasche.

Link to comment
Share on other sites

Hector Sparken

Mi sale un enorme senso di colpa per via del fatto che sono stato a mangiare a sbafo, letteralmente, quando il povero halfling si è ritrovato a dover “difenderci” dalla moglie che oltretutto ha ragione!

<<Anche per me non c’è problemi herr Crumwize! Ditemi cosa c’è da fare!>>

Link to comment
Share on other sites

L'halfling sembra essere molto sollevato dalla vostra reazione, tutto sommato positiva e comprensiva, infatti un largo sorriso si fa subito strada tra la sua barba grigiastra, "Amici miei, non sapete quanto mi dispiace mettervi in questa situazione, davvero, ma vi ringrazio per essere così comprensivi," dice rilassando le spalle.
"Allora, vediamo un pò... Dettagli, dettagli, dettagli..." Il mezzuomo comincia a grattarsi al mento nel tentativo di ripescare ricordi rilevanti dalla sua sovraffollata testolina, "Allora, Aart è stato molto vago sul tipo di incarico che vorrà assegnarvi, ma lo conosco abbastanza da sapere che non ti sto mandando incontro a grossi pericoli Inge cara... Non finché c'è questo ragazzone a proteggerti!" Ridacchia stringendo il bicipite di Hector sempre con l'inesauribile volontà di stuzzicarlo, per poi rivolgersi proprio a lui, "E tu, ragazzo mio, non devi preoccuparti finché ci saranno Konrad e Lucio a proteggerti a loro volta, d'accordo?"
Dopo aver preso l'ennesima tangente, Crumwise ritorna a concentrarsi sulle cose serie, "Detto questo, so per certo che si tratta di recuperare una qualche merce da un intermediario, probabilmente uno scambio. Aart ha da mantenere una certa reputazione e non può risolvere personalmente certe questioni, a prescindere da quanto semplici possano sembrare, e quindi preferisce rivolgersi ad una "catena" di intermediari. Visto che ho dato una buona parola per voi, dovreste essere l'ultimo anello della catena: l'incarico più semplice, ma anche più delicato, in assoluto." Ed è qui che esce il lato più mercenario e criminoso di Crumwise, dove si distacca quasi inconsciamente dagli scherzi e le battute, e comincia finalmente a prendere con serietà l'argomento.
"Forse è meglio specificare, visto che non tutti hanno... L'esperienza di Konrad. Con tutta probabilità si tratta di recuperare un carico e di ricompensare chi l'ha recuperato con una cifra prestabilita: è qui che la parlantina di Inge, o alla peggio, i vostri muscoli potrebbero essere utili... Vi assicureranno che, chi ha recuperato il carico, non decida improvvisamente che il costo del suo lavoro valga molto di più. 

Ve la sentite ancora, amici miei?"

Spoiler

Checkpoint notte dell'8

 

Edited by Plettro
Link to comment
Share on other sites

Lucio Dandini

Il compito che ci viene dato non è certamente qualcosa in cui ho esperienza: gli "affari loschi" non rientrano proprio nel mio nel mio bagaglio di competenze. Senza contare che un ricco mercante in uno scambio tra intermediari può proprio causare quanto detto da Crumwise, facendo ingolosire i "gentiluomini" che dovremo contattare. Non intendo tirarmi indietro, Crumwise. Hector può contare sulla mia protezione. Dico nonostante le mie remore: posso permettermi di pagare la locanda anche senza questo piccolo favore, ma andrei contro a ciò che afferma la mia fede se mi tirassi indietro. 

Link to comment
Share on other sites

Inge Backhaus

"Ah certo io posso accompagnare e dare una mano. Insomma non dovrei essere un peso" ma in realtà sto già pensando, la mente va alla velocità di una pariglia al galoppo. Che guadagno ci può essere qui? Per me, intendo. Però mi servono altre cose da sapere per essere sicura di fare il colpo grosso.  Intanto... "Ma dov'è almeno che dobbiamo andare, lo si sa? Fuori città?"

Edited by Pippomaster92
Link to comment
Share on other sites

Hector Spanken

Faccio un sorriso ad Inge ed uno più "cortese", di ringraziamento, al tileano, Lucio. Addento un'altra fetta di pane, mentre osservo gli altri incuriosito. Il lavoro mi sembra semplice, portare qualcosa a qualcuno e...dire agli altri di rispettare quanto pattuito? Se sono galantuomini, non c'è da preoccuparsi, se non sono tali, di sicuro basterà uno sguardo torvo di Hägen: i malandrini sono spregevoli e senza coraggio, lo sanno tutti!

Link to comment
Share on other sites

×
×
  • Create New...