Jump to content

Capitolo I: Una nuova Vita


NinjaCow

Recommended Posts

Il cielo è coperto dalle ricche fronde degli alberi. Tra le foglie gialle e marroni di tanto in tanto riesce a filtrare qualche timido raggio di sole che ti scalda la pelle in questa placida giornata di inizio autunno. Il vento è quasi inesistente, gli uccelli cinguettano e c'è grande calma lungo la strada per Y'Sanora. Credi che mantenendo questo passo raggiungerai la Città in serata.

@Nicochan Yauldir

Spoiler

La Foresta di Y'Sanora è enorme, si estende per giorni e giorni di cammino e tu la conosci bene perché nei suoi confini comprende anche il tuo villaggio natale. Intorno a Kamà, casa, sapresti riconoscerne ogni sentiero o persino pianta a colpo d'occhio ma questa zona ti sembra comunque aliena. Non ti eri mai spinto così a Sud, vicino ai confini della foresta.

D'un tratto alle tue orecchie giunge una melodia lontana. Una voce di donna, dolce e delicata, sta cantando una melodia romantica e triste in lingua elfica. La voce trema leggermente per l'emozione mentre con il canto supplica al suo amato di tornare da lei. In vita tua non hai mai sentito un canto così bello e per un istante ti sembra quasi che la donna si rivolga proprio a te. 

Per te è facile capire da dove proviene la voce. E' alle tue spalle a circa 80 passi alla tua sinistra nel fitto della foresta. I grossi e alti trochi delle piante e i cespugli autunnali non ti permettono però di vedere a più di 20 passi dalla strada. 

Percezione 14+4= 18 Rapito dalla bellezza del canto femminile non ci avevi fatto caso in principio ma le sue parole dolci coprono quasi per intero un'altra voce. Una voce di uomo che chiede AIUTO! 

@Voignar Iskaral e @Bartimeus Siegfried

Spoiler

Una foresta così fitta e rigogliosa che per giunta si estende per giorni e giorni di cammino si è rivelata il terreno ideale per far perdere le vostre tracce a chi vi da la caccia. Dopo una breve sosta in un villaggio chiamato Kamà avete continuato a depistare i vostri inseguitori sulla strada sbagliata per qualche giorno prima di tagliare nel fitto della foresta. Se le vostre considerazioni sono corrette dovreste essere finalmente vicini alla strada che conduce a Y'Sanora.

D'un tratto alle vostre orecchie giunge una melodia lontana. Una voce di donna, dolce e delicata, sta cantando una melodia romantica e triste in lingua elfica. La voce trema leggermente per l'emozione mentre con il canto supplica al suo amato di tornare da lei. In vita vostra non avete mai sentito un canto così bello e per un istante vi sembra quasi che la donna si rivolga proprio a voi.

Per voi è facile capire da dove proviene la voce. E' a circa 60 passi nella direzione che stavate già seguendo. I grossi e alti trochi delle piante e i cespugli autunnali non vi permettono però di vedere a più di 20 passi.

Percezione Iskaral 3+2= 5 Nulla da aggiungere.

Percezione Siegfried 20+6= 26 Nonostante la bellezza del canto femminile ti sei subito accorto che la melodia copre una seconda voce di uomo che chiede AIUTO! 

@MaxEaster93 Silkar

Spoiler

Sono parecchi giorni che sei in cammino per attraversare l'enorme foresta di Y'Sanora e la meta è ormai vicina. L'ultimo villaggio che hai incontrato lungo la strada, qualche giorno fa, si chiamava Kamà. Un posticino modesto con gente accogliente. C'erano anche altri due viaggiatori e gli abitanti del posto sembravano non aver mai visto così tanti forestieri tutti insieme.  Vi hanno offerto un pasto caldo, un po' di vino e una stanza da condividere per la notte.

Entrambi indossavano armature costose e di buona fattura. Azemar sul petto uno aveva i simboli di Saint Cuthbert, che affermava di servire come chierico. L'altro, Hugo il Tenace, era un Cavaliere con la sovraccotta di colore nero e giallo con al centro un cavallo imbizzarrito d'argento. 

Ne hai ovviamente approfittato per chiedere del tuo amico Garett, che ti hanno risposto di non conoscere. Anche loro stavano cercando due persone e te le hanno descritte per sapere se le conoscessi. Cercavano un goliath di nome Sigfried e un mezzelfo di nome Iskaral. Ma anche tu hai risposto che non li conoscevi. Alla fine avete passato una serata tranquilla raccontandovi vecchie storie di guerra bevendo buon vino. La mattina dopo avete preso strade diverse. 

Lungo la strada stavi ripensando a questo incontro quando d'un tratto alle tue orecchie giunge una melodia lontana. Una voce di donna, dolce e delicata, sta cantando una melodia romantica e triste in lingua elfica. La voce trema leggermente per l'emozione mentre con il canto prende i toni di una languida supplica d'amore. Nonostante tu non capisca le parole in vita tua non hai mai sentito un canto così bello e per un istante ti sembra quasi che la donna lo sta dedicando proprio a te.

Per te è facile capire da dove proviene la voce. E' più avanti lungo la strada a circa 80 passi alla tua sinistra nel fitto della foresta. I grossi e alti trochi delle piante e i cespugli autunnali non ti permettono però di vedere a più di 20 passi dalla strada. 

Percezione 10+3= 13 Rapito dalla bellezza del canto femminile non ci avevi fatto caso in principio ma ti sembra quasi che le sue parole dolci coprono una seconda voce che non riesci a distinguere bene.

@CreesEltharion

Spoiler

Prima di partire Venaryon il Cupo ti aveva detto che nella foresta di Y'Sanora c'è la torre di un Maestro Grigio che 300 anni fa ha abbandonato le vostre terre come tu stai facendo ora. Elaith l'Altruista è sempre stato un mago eccentrico e fuori dalle righe ma con un talento incredibile nel fondere la magia e la meccanica. I portali di Agiaca sono stati inventati poco dopo il suo arrivo nella città e il tuo maestro crede che siano opera sua. Elaith e Venaryon si conoscevano molto bene un tempo e il tuo maestro ti ha confessato che Elaith adora insegnare le sue scoperte agli altri Maghi. Per convincerlo a confessarti tutta la sua conoscenza dovrebbero bastare delle semplici lusinghe ben piazzate. Venaryon ti ha consigliato di fargli visita.

Arrivato da nord nell'enorme e fitta foresta di Y'Sanora l'hai percorsa per giorni ed ora, secondo i tuoi calcoli, dovresti essere vicino la Città. Questa mattina però hai deciso di non rimetterti subito in cammino per ripassare un po' delle tue formule magiche e soprattutto far riposare le tue gambe. Ti sei appartato nel fitto della foresta dove hai trovato una fessura di luce tra le fronde alte. 

D'un tratto alle tue orecchie giunge una melodia lontana. Una voce di donna, dolce e delicata, sta cantando una melodia romantica e triste in lingua elfica. La voce trema leggermente per l'emozione mentre con il canto supplica al suo amato di tornare da lei. In vita tua non hai mai sentito un canto così bello e per un istante ti sembra quasi che la donna si rivolga proprio a te. 

Per te è facile capire da dove proviene la voce. E' molto vicina nel fitto della foresta, circa  50 passi. I grossi e alti trochi delle piante e i cespugli autunnali non ti permettono però di vedere a più di 20 passi.

Percezione 20+5= 25 Nonostante la bellezza del canto femminile ti sei subito accorto che la melodia copre una seconda voce di uomo che chiede AIUTO! 

 

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

Iskaral 

Spoiler

Mi concedo finalmente di tirare un poco il fiato e rallentare. Le possibilità che continuino ad inseguirci ormai sono minime, perfino per i più folli, o devoti che dir si voglia, accoliti il viaggio non deve valere la candela

Rilassato come sono, mi lascio cullare dal dolce suono della melodia elfica, sorridendo beato nel mezzo della strada 

Che ne dici, pare di strada dico a Siegfried vogliamo conoscere questa cantante? 

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Siegfried

Spoiler

Dopo giorni di fuga posso finalmente abbassare un po' la guardia, senza dover stare attento a ciò che potrebbe nascondersi nella mia stessa ombra o in quella di Iskaral, motivo per cui cammino con aria serena nel bosco, prestando più attenzione alle bellezze del mondo naturale che ad eventuali pericoli.

La canzone contribuisce a distendere ancor di più i muscoli, ma anni di addestramento e di "lavoro sporco" mi richiamano rapidamente alla realtà: mi abbasso leggermente, portando la mano destra sull'impugnatura di uno dei miei lunghi coltelli. Tenendo lo sguardo puntato nella direzione da cui sento provenire la canzone, mi rivolgo a Iskaral: Qualcuno chiede aiuto, non senti? Se vogliamo davvero andare di lì preparati: non sto scappando per finire ammazzato per colpa di una dannata cantante.

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Yauldir

Spoiler

Stavo procedendo nel fitto della foresta con attenzione e una sana reverenza, adatta e forse necessaria ad un luogo ormai a me sconosciuto. Dopo aver trascorso decenni nello stesso luogo, cominci a credere che ci morirai, che non avrai bisogno di scoprirne altri..

Illuso

Ad un tratto, una canzone cattura la mia attenzione, sospendendo la mia sensazione di spaesamento e timore.

Parole elfiche. Parole d'amore. Mi ci perdo...una fitta al cuore...la mia amata...

Naufrago nella malinconia e nella tristezza, per colpa o per merito di questo canto soave. Poi torno in me. Elfico. La lingua della donna che mi abbandonò, noncurante della mia sorte; è possibile provare ancora rancore, un secolo dopo?

D'altronde lo avevo imparato quando ero ancora in fasce a non fidarmi degli elfi, anche se metà del sangue che scorre in me proviene da tale stirpe. Alimentato perciò da un sospetto viscerale, acuisco i sensi: "AIUTO!".... lo odo chiaro. La voce di un uomo; meglio avvicinarmi con attenzione e capire meglio cosa stia succedendo. La faccenda mi puzza peggio di un Farr. 

Procedo in direzione delle due voci, sfruttando la vegetazione per non farmi notare, senza estrarre le armi così da avere le mani libere e procedere anche carponi se ciò mi può rendere più difficile da notare.

Spoiler

Stealth +5 per nascondermi mentre mi avvicino fino ad avere una visuale.

Se vedo qualcuno/qualcosa, Perception +4 oppure Insight +4 per notare da dettagli o comprendere dagli atteggiamenti cosa stia succedendo.

 

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Eltharion Anar, Alto Elfo Mago - Foresta di Y'Sanora - Mattino

 

La foresta di Y'Sanora era molto diversa dai boschi dai quali proveniva. Le tonalità dei gialli e dei marroni si alternavano in un intreccio armonico sopra la sua testa, lasciando filtrare la luce del sole, per nulla timida di attraversare fronde e rami fino ad un sottobosco battuto dal passaggio umano. Le Foreste Eterne dove il Casato Anar era vissuto prima della Guerra di Sangue era un luogo atavico invaso dall'oscurità. L'aria respirava di lichene morente, di cose che si decompongono, fra sempreverdi che non venivano toccati da migliaia di anni. Cortecce più vecchie del tempo, a proteggere  spessi tronchi ammucchiati gli uno contro gli altri. Ignare ed ostinate sentinelle immobili, le cui ramificazioni s'intrecciavano in una cupola tenebrosa e le cui radici sporgenti e distorte creavano un dedalo intricato in cui camminare. Era per quello che gli altri Casati elfici chiamavano quella parte di foresta governata dagli Anar, il Bosco Atro. 

Eltharion ne rifletteva in qualche modo il retaggio. Vi era ombra e freddo nel suo sguardo argenteo, cosí come una muta minaccia esprimevano i suoi movimenti lenti ed arditamente leggeri. La bellezza sempiterna degli elfi lo contraddistingueva come ogni altro esponente della sua razza, con lineamenti affilati, pelle chiara e perfetta. La sua veste da viaggio era di un pregiato tessuto elfico, in un grigio scuro che ricordava le brume e le nebbie che si attaccano alle scarpate rocciose. Un prezioso pendente con incisioni arcane ed una pietra scura gli cadeva dal collo snello, oscillando sul suo grimorio aperto su un incantesimo di Necromanzia. 

Magia nera, proibita, condannata eppure estremamente potente. Non vi era nulla che egli non fosse pronto a fare per riprendere ciò che gli era stato tolto, anche praticare gli incanti oscuri. Certo, doveva farlo lontano dagli apprendisti ed i maestri della Torre Bianca, ma questo non era un problema, soprattutto ora che aveva viaggiato fino a quelle terre. Il suo ordine lo aveva incaricato di recuperare alcune conoscenze, antichi tomi, ed indagare su alcune voci preoccupanti che erano arrivate fino ai regni elfici. Queste voci parlavano di alterazioni nel tessuto arcano, singolarità di convergenza, fratture dei piani. Maestro Venaryon gli aveva consigliato di cominciare dal suo vecchio amico Elaith l'Altruista dal quale avrebbe potuto apprendere diverse conoscenze e forse scoprire qualcosa riguardo queste voci. Per questo si trovava sulla via che, ancora non sapeva, lo avrebbe fatto incontrare con gli altri. 

Lo sguardo si spostò in direzione della voce, acuendo di riflesso gli altri suoi sensi e scoprendo il pericolo dietro la ballata elfica. Qualcosa non dissimile dal fare tipico delle sirene di cui raccontano i marinai stava forse avvenendo a poca distanza da lui. Chiuse il libro, le cui rune arcane e la rilegatura facevano pensare ad un novizio sul lungo cammino della magia, riponendolo sotto la fluente veste da esploratore, per poi avvicinarsi con passo leggero ed accorto verso l'origine della voce.

 

Spoiler

A differenza vostra ho optato per la terza persona, se serve cambio.

Utilizzo Stealth 5 per avvicinarmi al suono.

Incantesimi preparati 

SILVERY BARBS

Spoiler

Source: Strixhaven: A Curriculum of Chaos
1st-level Enchantment
Casting Time: 1 reaction, which you take when a creature you can see within 60 feet of yourself succeeds on an attack roll, an ability check, or a saving throw
Range: 60 feet
Components: V
Duration: Instantaneous

You magically distract the triggering creature and turn its momentary uncertainty into encouragement for another creature. The triggering creature must reroll the d20 and use the lower roll.
You can then choose a different creature you can see within range (you can choose yourself). The chosen creature has advantage on the next attack roll, ability check, or saving throw it makes within 1 minute. A creature can be empowered by only one use of this spell at a time.

Mage Armor
 

Spoiler

abjuration
Casting Time: 1 action
Range: Touch
Target: A willing creature who isn't wearing armor
Components: V S M (A piece of cured leather)
Duration: 8 hours
Classes: Sorcerer, Wizard
You touch a willing creature who isn’t wearing armor, and a protective magical force surrounds it until the spell ends. The target’s base AC becomes 13 + its Dexterity modifier. The spell ends if the target dons armor or if you dismiss the spell as an action.

 

GIFT OF ALACRITY
 

Spoiler

Source: Explorer's Guide to Wildemount
1st-level divination (dunamancy:chronurgy)
Casting Time: 1 minute
Range: Touch
Components: V, S
Duration: 8 hours
You touch a willing creature. For the duration, the target can add 1d8 to its initiative rolls.

Detect Magic 
 

Spoiler

1 divination 
Casting Time: 1 action
Range: Self
Target: Self
Components: V S
Duration: Up to 10 minutes
Classes: Bard, Cleric, Druid, Paladin, Ranger, Sorcerer, Wizard
For the duration, you sense the presence of magic within 30 feet of you. If you sense magic in this way, you can use your action to see a faint aura around any visible creature or object in the area that bears magic, and you learn its school of magic, if any.
The spell can penetrate most barriers, but it is blocked by 1 foot of stone, 1 inch of common metal, a thin sheet of lead, or 3 feet of wood or dirt.

 

 

 

Edited by Crees
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

@MaxEaster93

Spoiler

TS saggezza 8+1= 9 Affascinato.

Il canto è sempre più coinvolgente e ora sei sicuro che è dedicato proprio a te. Improvvisamente ti rendi conto che è la tua amata che ti chiama. Si deve essere persa nel bosco e ha bisogno di sentirsi nuovamente sicura tra le tue braccia. Come hai fatto a separarti da lei non lo sai proprio ma sei assolutamente sicuro che devi raggiungerla subito. 

Atletica 18+5= 23 superato

Inizi a correre nel fitto del bosco ignorando ogni ostacolo, non hai tempo da perdere passando intorno ad una siepe di roghi e la salti per intero senza interrompere la tua corsa. Un ramo troppo basso è sul tuo percorso e invece di abbassarti decidi di staccarlo via con una spallata e oltre la pianta finalmente c'è la tua amata. E' bellissima proprio come ricordavi e in tutto il suo splendore sta disegnando qualcosa sul petto di un Satiro legato al tronco di una pianta robusta. Il Satiro sta urlando di gioia, o forse non è gioia. Qualcosa nella sua voce ti suona strana, aspetta, è terrore. Solo ora noti che la tua donna ha dei lunghi artigli al posto delle dita e ne sta usando uno per incidere sul petto dell'uomo un simbolo. Dopo qualche istante ti ricordi di non avere nessuna storia d'amore e la tua mente si schiarisce permettendo ai tuoi occhi di vedere quello che sta realmente accadendo.


Ripeti il tiro ogni turno e quindi considero il tuo arrivo come un tentativo 16+1= 17 superato, immune per 24 ore.

Continua sotto.

@Tutti

In un paio di minuti raggiungete tutti il luogo dal quale proviene la dolce melodia e tra la vegetazione scorgete la cantante. E' una donna interamente nuda, alta, con un fisico asciutto e slanciato, ha orecchie da elfo e lunghi capelli biondi che le contornano un viso dai tratti dolci. La donna si tiene in aria a pochi centimetri da terra sbattendo lunghe ali piumate in varie sfumature di grigio e bronzo. Di fronte a lei c'è un Satiro legato ad un tronco robusto, è lui che chiede disperatamente aiuto. Usando uno dei lunghi e affilati artigli che ha al posto delle dita la donna gli sta incidendo sul petto un simbolo identico a quello che lei stessa ha inciso in fronte.

Spoiler

image.png.85fc9c56e9ad4455bfb5da56a2562e8f.png

Viene però interrotta a metà quando un'umano in armatura irrompe di corsa dal fitto della foresta spezzando con una spallata un ramo sottile ma carico di foglie. Il guerriero si ferma di scatto con qualche foglia incastrata tra gli anelli della cotta di maglia e guarda la creatura con lo sguardo confuso. Lo sguardo è ricambiato con altrettanta confusione dall'arpia che interrompe il suo canto per lo stupore. Lasciando perdere il povero Satiro sorride all'umano e il suo volto dolce viene tradito da denti aguzzi come quelli di un lupo. A differenza del suo splendido canto quando parla la sua voce è gracchiante. Vieni qui mio bel guerriero, fatti accarezzare anche tu.

Gli occhi del Satiro sono spalancati come la sua bocca ancora ferma ad ...OOOO dell'ultimo urlo di aiuto.

Spoiler

Colori mappa:

Rosso: Arpia

Celeste: Satiro

Viola: Iskaral

Giallo: Siegfried

Blu: Yauldir

Arancione: Eltharion

Nero: Silkar

Verde: Siepi alte

Marrone: Tronchi di albero

Tiri Salvezza a Saggezza contro ammaliamento:

Iskaral (vantaggio) 3+0= 3 e 20+0= 20 superato, immune per 24 ore

Siegfried 18+2= 20 superato, immune per 24 ore

Yauldir (vantaggio)12+2= 14 9+2= 11 superato, immune per 24 ore

Eltharion (vantaggio) 14+1= 15 2+1=3 superato, immune per 24 ore

Silkar 8+1= 9 Affascinato. Ripete il tiro quando vede la creatura 16+1= 17 superato, immune per 24 ore

Tiri di Furtività:

Yauldir 17+5= 22 Sei abbastanza sicuro nessuno ti abbia ancora notato.

Eltharion 8+5= 13 Ti sembra di non essere stato notato dall'arpia.

Iniziativa

Eltharion 19+3= 22

Arpia 20+1= 21

Siegfried 5+3= 8

Yauldir 4+3= 7

Silkar 6+1= 7

Iskaral 2+1= 3

Satiro 1+2= 3

image.thumb.png.4290e97618cb3bf1cc2b154f5bb0feda.png

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Silkar 

All'udire della voce soave fermo il passo, ho sempre apprezzato la buona arte, volto il viso verso la direzione del suono chiudo gli occhi e mi lasciò cullare dalla melodia della donna.

Forse é una compagnia di artisti che si sono accampati nel bosco, magari conosco Garett. Meglio avvicinarsi forse sanno qualcosa.

Spoiler

Errore

I miei pensieri e le mie intenzioni vengono interrotte da tutt'altro sentimento e scopo.

Mia amata,il mio lungo pellegrinare mi ha allontanato per fin troppo tempo dal calore del tuo amore ma ora sono qui e nulla e nessuno può più separarci.

A passo frettoloso mi dirigo verso la mia amata, alberi e arbusti non possono niente per fermare la mia corsa. Finalmente ho dinnanzi a me il mio caro amore,manca solo qualche passo e finalmente posso congiungermi a lei.Le gambe non si muovo istintivamente scuoto la testa, sbatto le palpebre per vederla meglio riguadagnando coscienza della situazione.

Cavolo dico sorpreso osservando la donna. Porto la mano dietro la schiena impugnando l'elsa ed estraendo lentamente la spada. Un rapido sguardo si sposta verso il satiro, con un cenno mostro la mia propensione ad aiutarlo,mi concentro poi di nuovo sulla donna.

Mia cara amata, finalmente ci siamo ricongiunti, come ho fatto ad allontarmi da tale bellezza!? pagherò il mio crimine ora, mostrandoti tutto il mio amore. Non temere sto venendo ad "ammazzarti" di coccole. Anche se le mie parole sono sarcastiche lo sguardo mostra che non sto sottovalutando la situazione. Sono sicuro delle mie possibilità, questa creatura non é nulla in confronto con le battaglie che ho combattuto.

Il busto si china in avanti pronto alla carica verso l'arpia, lo spadone teso,pronto a fendere la carne. Irrompo poi quel breve silenzio con il mio assalto.

@dm

Spoiler

Ca 16

Pf13

Txc +4 danni 2d6 +4

Ricorda talenti e stile di combattimento,ora come ben sai sto da telefono le prossime volte ti scrivo tutto quello che serve nello spoiler 

 

 

 

Edited by MaxEaster93
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Eltharion Anar, Alto Elfo Mago - Foresta di Y'Sanora - Mattino

L'Elfo si affacciò su quello che non faticava a capire fosse un rituale di qualche tipo. La creatura aveva una bellezza pericolosa, come quella di alcune piante velenose. Chissà a quale razza apparteneva?(Arcana 5) Eltharion la studiò per alcuni attimi, al sicuro della copertura boschiva, quando un guerriero arrivò correndo. Non sembrava sapere cosa stesse facendo, forse per merito del canto. ( Arcana 5) 

Senza esitare il nobile Anar sussurrò nella lingua degli elfi. Due singole parole che aveva mutato nella sua lingua madre ma lette a suo tempo da uno dei libri della ora Regina Strega, l'arcimago Tasha. Un incantesimo semplice quanto infido. Una pugnalata nel cervello del bersaglio.

Spoiler

Rimango nel bosco, ed uso la mia azione per lanciare Mind Sliver

MIND SLiVER 
Source: Tasha's Cauldron of Everything

Enchantment cantrip

Casting Time: 1 action
Range: 60 feet
Components: V
Duration: 1 round

You drive a disorienting spike of psychic energy into the mind of one creature you can see within range. The target must succeed on an Intelligence saving throw or take 1d6 psychic damage and subtract 1d4 from the next saving throw it makes before the end of your next turn.

At Higher Levels. This spell’s damage increases by 1d6 when you reach certain levels: 5th level (2d6), 11th level (3d6), and 17th level (4d6).
 

 

Edited by Crees
Link to comment
Share on other sites

Quel simbolo! Non può essere! 

Sono trascorsi numerosi decenni, una vita intera di un effimero umano, ma non posso dimenticare quel simbolo, per cui provo un sentimento spezzato a metà, come la mia stessa origine di elfo e di umano: da un lato, sconfiggere Grvaul mi aveva donato una vita ricca di amore e amicizie; dall'altro, mi aveva condannato ad attendere la mia morte con l'infelicità nel cuore.

Senza contare che questo simbolo è connesso alla corruzione di questa foresta...anche così a Sud! 

Se ho imparato una cosa sconfiggendo Grvaul quand'ero ancora giovane e impulsivo, è che con queste creature è meglio prima piantargli una freccia in mezzo agli occhi, e poi porsi domande: chi siano questi altri tizi, perché la stiano combattendo, cosa ci faccia un satiro come ostaggio..a questo ci penserò dopo.

Incocco una freccia nel mio arco lungo, e tento di cogliere la "donna" di sorpresa, dato che non pare avermi notato.

Spoiler

Non conosco a fondo la 5e, quindi non so se attaccare da nascosto comporti vantaggio o altri bonus..fai tu! Utilizzo Favored Foe markandola come mia preda, per +1d4 danni. 

Se ne ho tempo, oltre a tirare con il mio arco contro l'arpia, cerco nella mia memoria se ho conoscenze su di essa o sui satiri. Tiro su Natura con un +5 dato che con Deft Explorer - Canny l'ho selezionata come skill in cui raddoppio il bonus competenza.

 

Link to comment
Share on other sites

Iskaral

nonostante le raccomandazioni di Siegfried, ero comunque convinto di trovare poco altro oltre ad una qualche scena di due innamorati intenti a scherzi di cattivo gusto, ed ammetto che potrebbe anche esserlo, per quanto poco conosco i costumi di arpie e satiri

Ad ogni modo, fin troppa gente salta fuori all’improvviso, lanciandosi addosso all’arpia senza porre tempo in mezzo. Per nulla intenzionato a trovarmi in una battaglia dove non conosco i contendenti, mi limito a raggiungere una decente copertura tra la boscaglia, un pugnale tra le mani ed un incantesimo già pronto all’occorrenza

Spoiler

Muovo tra le siepi per essere al riparo, Stealth +3 se serve 

come reazione, se mi attacca, uso Shield per +5 alla CA

Natura e Storia +2, Arcana e Religioni +4 per qualcosa sui satiri, le arpie, lo strano simbolo e cosa sta facendo l’arpia 

 

Link to comment
Share on other sites

https://www.deviantart.com/nathanparkart/art/Harpy-649862591

Quando Eltharion si espone per lanciare il suo incantesimo la donna scuote la testa e lo rimbecca con la solita voce gracchiante Un altro corteggiatore, non ti preoccupare, sarai il prossimo.

Poi sbattendo le ali si lancia sul guerriero mentre ancora sta sguainando la spada. Gli vola intorno artigliandolo con le mani e con i piedi. Un primo furioso colpo lo prende alla spalla facendogli volare via anelli di metallo dall'armatura e sangue. Sulla pelle il taglio è profondo e doloroso ma non è la prima volta che viene ferito e continua a combattere senza troppa difficoltà respingendo una seconda artigliata con la spada.  D'improvviso i movimenti dell'arpia si fanno scoordinati e per Iskar diventa facile deviare i suoi artigli. 

Spoiler

Colori mappa:

Rosso: Arpia

Celeste: Satiro

Viola: Iskaral

Giallo: Siegfried

Blu: Yauldir

Arancione: Eltharion

Nero: Silkar

Verde: Siepi alte

Marrone: Tronchi di albero

 

Eltharion 

Arcana su creatura 8+5= 13 Sei abbastanza sicuro di essere di fronte ad un'arpia. Ricordi di aver letto di loro qualche tempo addietro. Sono creature predatrici che usano il loro canto ammaliante per attirare le vittime in trappola o per farle cadere da un'altura e poi ucciderle comodamente. Questa però si sta comportando in modo bizzarro. Che tu sappia le arpie adorano far soffrire le loro vittime ma di solito uccidono e mangiano i malcapitati senza marchiarli o compiere su di loro rituali prima. Inoltre non hai mai sentito di un'arpia che lega la sua vittima. Di solito sbrigano le loro faccende in modo più semplice e immediato.

Mind Sliver TS Int CD 13: 15-2= 13 TS superato. 

Arpia

Si muove e attacca Silkar

TxC 15+3= 18 colpito

Eltharion usa la sua reazione per far ritirare l'attacco 6+3= 9 mancato

Silkar ha vantaggio al suo prossimo tiro.

TxC 10+3= 13 mancato

Iniziativa

Eltharion 

Arpia

Siegfried <-

Yauldir 

Silkar

Iskaral 

Satiro 

image.thumb.png.4ad71a644365f1a34d09b0987c0dfe82.png

Edited by NinjaCow
Link to comment
Share on other sites

Eltharion Anar, Alto Elfo Mago - Foresta di Y'Sanora - Mattino

La voce dell'arpia é gracchiante, ben lontana dall'ingannevole canto. In modo in cui reagisce gli fa pensare che abbia in qualche modo resistito al suo trucchetto. Ma la magia dell'elfo è subdola e astuta, fatta di trame che s'intrecciano fra loro. La Torre Bianca addestra maestri del sapere, ma anche maghi per guidare o servire a supporto delle impressionanti bande elfiche. Alcuni svettano per le loro capacità distruttive, o per la protezione che possono offrire. Altri invece, come Eltharion, si concentrano su un utilizzo diverso degli incantamenti, destinati a spostare gli equilibri delle battaglie in modo molto meno manifesto. O almeno, questo è il percorso che ha intrapreso. Solo il tempo gli dirà dove le sue capacità, ancora da neofita, lo porteranno.

La sua voce suona imperiosa, ancora in un elfico arcaico, pregno di potere.

 

Spoiler

Uso la mia reazione per utilizzare :

SILVERY BARBS

Source: Strixhaven: A Curriculum of Chaos
1st-level Enchantment
Casting Time: 1 reaction, which you take when a creature you can see within 60 feet of yourself succeeds on an attack roll, an ability check, or a saving throw
Range: 60 feet
Components: V
Duration: Instantaneous

You magically distract the triggering creature and turn its momentary uncertainty into encouragement for another creature. The triggering creature must reroll the d20 and use the lower roll.
You can then choose a different creature you can see within range (you can choose yourself). The chosen creature has advantage on the next attack roll, ability check, or saving throw it makes within 1 minute. A creature can be empowered by only one use of this spell at a time.

 

 

Bersaglio ovviamente l'arpia e concedo vantaggio al povero guerriero! Kill that thing.

 

Link to comment
Share on other sites

Siegfried

La creatura è distante, troppo per raggiungerla velocemente in mischia: recupero rapidamente l'arco corto che porto a spalla, incoccando la freccia e puntando verso la bestia alata.

Cerco di avvicinarmi. dico ad Iskaral un istante prima di scoccare la freccia, correndo poi verso gli alberi più avanti nel tentativo di trovare una copertura nei pressi del satiro.

Spoiler

Arco Corto. TxC +5, Danni: 1d6+3 Perforanti + 1d6 di Furtivo

Dopo aver scoccato mi muovo fino alla casella O7

 

Link to comment
Share on other sites

In un modo o nell'altro tutti siete intervenuti nello scontro e l'Arpia spalanca gli occhi dalla sorpresa nel vedersi circondata. Non ha il tempo di reagire e una freccia gli si conficca tra le costole e l'altra le fora un'ala facendo svolazzare alcune piume. Il Guerriero non si fa sfuggire il momento e mulinando la spada sopra la testa mena un fendente che colpisce la coscia della creatura in volo. Il taglio è così profondo da aver reciso il muscolo fino a scoprire il femore. L'arpia è grondante di sangue che schizza tutt'intorno ad ogni battito di ali. Sul suo volto il sorriso beffardo e minaccioso è stato sostituito da un'espressione di puro terrore. Ah, maledetti! Era una trappola.

Il Satiro, ancora legato, ora sembra essersi rilassato e assiste alla scena incitandovi. Miei salvatori! Mirate al cuore!

Spoiler

Colori mappa:

Rosso: Arpia

Celeste: Satiro

Viola: Iskaral

Giallo: Siegfried

Blu: Yauldir

Arancione: Eltharion

Nero: Silkar

Verde: Siepi alte

Marrone: Tronchi di albero

Siegfried

TxC 6+5= 11 colpito

Danni 2d6+3= 9 su Arpia

Yauldir

Attacca con vantaggio perché era nascosto

TxC 11+5= 16 e 19+5= 24 colpito

Danni 1d8+1d4+3= 13 su Arpia

Conoscenze Natura Arpia: 12+5=17 Hai sentito storie su di loro. Sono creature predatrici che usano il loro canto ammaliante per attirare le vittime in trappola o per farle cadere da un'altura e poi ucciderle comodamente. Questa però si sta comportando in modo bizzarro. Che tu sappia le arpie adorano far soffrire le loro vittime ma di solito uccidono e mangiano i malcapitati senza marchiarli o compiere su di loro rituali prima. Inoltre non hai mai sentito di un'arpia che lega la sua vittima. Di solito sbrigano le loro faccende in modo più semplice e immediato.

Conoscenze Natura Satiro: 13+5=18 Quando eri piccolo hai sentito parlare di Satiri. Sono creature amichevoli e gioviali che amano fare festa, la musica, il ballo, il vino e le donne. Spesso sono girovaghi che si intrufolano nelle feste dei villaggi per festeggiare con i contadini. Altri sono più legati ad un territorio specifico. In ogni caso sono famosi per la loro naturale capacità di infilarsi nei guai perché inseguono sempre i loro desideri senza alcun freno o ripensamento.

Silkar

Attacca con vantaggio grazie all'incantesimo di Eltharion

TxC 17+5= 22 14+5= 19 colpito

Danni 2d6+3= 10 su Arpia

Iskaral

Furtività 19+3= 22 Sei sicuro che l'arpia non ti ha visto.

Conoscenze Arcane Arpia: 17+4=21 Sei sicuro di aver letto qualcosa su di loro di recente e ricordi persino i dettagli più oscuri. Conosci tutti i suoi punti di forza e debolezza, puoi leggere la scheda delle Arpie sul manuale dei mostri. Sono creature predatrici che usano il loro canto ammaliante per attirare le vittime in trappola o per farle cadere da un'altura e poi ucciderle comodamente. Questa però si sta comportando in modo bizzarro. Che tu sappia le arpie adorano far soffrire le loro vittime ma di solito uccidono e mangiano i malcapitati senza marchiarli o compiere su di loro rituali prima. Inoltre non hai mai sentito di un'arpia che lega la sua vittima. Di solito sbrigano le loro faccende in modo più semplice e immediato.

Conoscenze Arcane Satiro: 6+4=10 Ti ricordi poco di loro. Sai che amano fare festa, la musica, il ballo, il vino e le donne. Non ti viene in mente molto altro. 

Satiro

E' legato e non fa nulla.

Iniziativa

Eltharion <-

Arpia 32 danni

Siegfried 

Yauldir 

Silkar

Iskaral 

Satiro 

image.thumb.png.27e078d8c5122722fc95332b3364b332.png

Link to comment
Share on other sites

Yauldir

Assisto al martirio di questa Arpia, martirio che avviene in nome di chi o di cosa, questo non lo posso sapere. Questa faccenda del simbolo e questo strano modo rituale di infierire sul Satiro non mi convincono: preparo un'altra freccia ma non tendo l'arco.

Invece, mi alzo in piedi, per attirare l'attenzione dei miei "colleghi" e urlo:

Tramortiamola e teniamola viva per interrogarla! Non ammazzatela, dobbiamo capirci qualcosa, quel simbolo nasconde un segreto!

Spoiler

Nel mio turno perciò non attacco né effettuo prove

 

Link to comment
Share on other sites

Eltharion Anar, Alto Elfo Mago - Foresta di Y'Sanora - Mattino

 

Osserva con sorpresa gli altri affacciarsi a quel luogo. Forse sono venuti qua insieme, forse ognuno ha seguito le invisibili scie orchestrate dal fato. Fatto sta che tutti sono d'accordo sull'abbattere quella creatura. L'apprendista grigio allunga una mano in direzione dell'arpia, mentre parole proibite gli escono dalla bocca. 

 

Spoiler

Attacco con 

 

Toll the Dead 

Necromancy cantrip

Casting Time: 1 action

Range: 60 feet

Components: V, S

Duration: Instantaneous

 

You point at one creature you can see within range, and the sound of a dolorous bell fills the air around it for a moment. The target must succeed on a Wisdom saving throw or take 1d8 necrotic damage. If the target is missing any of its hit points, it instead takes 1d12 necrotic damage.

 

 

Edited by Crees
Link to comment
Share on other sites

Iskaral 

Del tutto d’accordo con il tizio che urla, esco dal mio nascondiglio e mi dirigo verso l’arpia a terra, facendo un gesto con la mano verso la creatura 

Del tutto d’accordo! Ogni informazione persa è un giorno di vita in meno dico, citando una massima del mio tempio ormai non è un pericolo, limitiamoci a renderla inoffensiva. Arpia, se ci tieni alla vita, rimani ferma e non fare scherzi; preferiamo finirla qui, senza morti

Spoiler

Friends sull’arpia, vantaggio ai tiri su Carisma; persuasione +5 per convincerla alla resa

Sempre Shield pronto all’occorrenza

 

Link to comment
Share on other sites

Silkar

La concentrazione nello scontro viene interrotto da un'incantesimo che colpisce l'arpia. Forse un altro viaggiatore che come me é stato attirato dalla melodia. Approfitto della aiuto dell uomo per tirare un altro fendente. All improvviso frecce incantesimi e uomini che urlano escono della boscaglia, quella che fino a poco tempo fa era una fitta boscaglia ora é diventata una piazza cittadina, ho lo stesso stupore che ha l'arpia.

Ma quanti diavolo ne siete? urlo in direzione degli sconosciuti. Fortunatamente tra i due é la creatura ad essere più turbata e ne approfitto per infliggere un'altro colpo.

Mentre tengo a bada l'arpia ascolto il vociare delle persone appena apparse, chiedono che venga risparmiata in cambio di informazioni. E va bene, ma vi costerà.

Lascio cadere la spada a terra, mi rivolgo un'ultima volta all ultimo uomo che ha parlato prima di agire.

Non é un pericolo? É solo ferita !

Serro i denti e con le mani cerco di afferrare le caviglie della creatura con l'intento di sbatterla a terra per poi bloccarla al suolo.

Spoiler

Atletica +5 per la prova di lotta 

Ho notato alcuni errori e mancanze nella scheda, quando ho tempo modifico .

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Siegfried

Abbandono l'arco dove mi trovo e cerco di recuperare il più rapidamente possibile la corda che tengo attaccata allo zaino, lanciandomi poi verso l'arpia prendendola alle spalle e cercando di utilizzare la corda come cappio con cui tenerla per il collo, aiutando chi sta già tentando di immobilizzarla. Se riusciamo nell'intento, procederei a bloccarle gli arti.

Spoiler

Aiuto chi sta cercando di bloccare l'arpia. Se serve ho Atletica +5.

Se dovessi essere attaccato e colpito, utilizzo la capacità di razza Stone's Endurance per ridurre di 1d12+2 i danni subiti

 

Edited by Bartimeus
Link to comment
Share on other sites

Vi lanciate tutti contro l'arpia per poterla sottomettere. La donna però porta le sue mani artigliate alla testa e urlando di dolore Aah Basta! Smette di battere le ali e cade a terra Cosa mi stai facendo? Dice con un filo di voce contorcendosi a terra. Basta... sussurra per l'ultima volta mentre i suoi occhi si fanno vacui e smette di muoversi. 

Il Satiro, ora lo potete osservare meglio, non avrà più di 30anni. Aspetto piacevole, occhi azzurri e vispi ancora umidi per le lacrime e scuri capelli lunghi. L'unico "indumento" che indossa è un pezzo di stoffa rossa legato ad una cintura che gli copre le parti basse tra le robuste gambe di capra. A pochi passi da lui c'è una borsa di cuoio mezza aperta dalla quale escono funghi ed erbe. Credevo sarei morto. Questa foresta diventa sempre più pericolosa di settimana in settimana! Ma dal nulla siete arrivati voi... Vi devo la vita stranieri e intendo sdebitarmi. Il mio nome è Selfic, mastro profumaio e mescitore di pozioni. Ma quali sono i vostri nomi? Poi dopo un secondo aggiunge Ah, potreste anche slegarmi?

Spoiler

Eltharion

Toll the dead 

Ts Sag 6+0= 6

Danni 1d12= 12 L'arpia muore con 44 danni.

Selfic, più o meno:

Spoiler

image.thumb.jpeg.9e1fc01dd7793643156f6cf507c849f8.jpeg

 

Link to comment
Share on other sites

×
×
  • Create New...