Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.
By Lucane

I Mondi del Design #3: "Tutto Ruota Intorno a Me" Parte 2

Riprendiamo le riflessioni di Lewis Pulsipher circa due stili di gioco opposti, "individualista" e "collaborativo": secondo lui si tratta di differenze generazionali che portano il design dei giochi ad essere orientato verso un gusto piuttosto che verso l'altro. Voi cosa ne pensate?

Read more...

Avventure Investigative #2: L'Avventura in Giallo

D&D può essere usato per creare delle avventure investigative interessanti? Eccovi il secondo articolo di una serie in cui espongo le mie idee in merito.

Read more...

Sage Advice - Evoluzioni delle Creature

Jeremy Crawford ci parla dell'evoluzione futura dei blocchi delle statistiche e delle nuove razze giocabili introdotte in The Wild Beyond the Witchlight.

Read more...

Eccellenti Esempi di Design: Emberwind

Proseguiamo con l'analisi degli "eccellenti esempi di design" presentandovi Emberwind, un GdR pensato per poter essere giocato anche senza un master.

Read more...

La terra di Noth

Andiamo ad esplorare un altro angolo di Centerra, la bizzarra ambientazione ideata da GoblinPunch. In particolare oggi parleremo della Terra di Noth, un impero in forte ascesa.

Read more...

Capitolo 1: Pellegrini


Gordan
 Share

Recommended Posts

Il riposo del pellegrino.

questo posto non ha sempre avuto tale nome.

Un tempo, nel tempo dei padri dei vostri padri, questo era un rinnovato monastero, dove erano cresciuto orfani come monaci con un unico scopo, proteggere le ossa di un sacro martire, del quale nome è stato dimenticato. sfortunatamente, forse a causa della burocrazia regnante, o forse a causa di un furto, tale reliquia è stata persa, portando una famiglia di conigli,  Gustfields in impadronirsi di tale monastero per renderlo un posto di riposo per i pellegrini diretti alla capitale, con il passare degli anni è diventata sempre piu' una taverna e meno un luogo sacro.

la vasta sala dove un tempo stavano lunghi tavoli rettangolari di legno per i fratelli monaci ora era ricoperta di tavoli rotondi e piu' piccoli, i muri che un tempo erano ricoperti di arazzi e dipinti sacri ora sostengono barili di liquidi alcolici , pronti ad essere serviti ai pellegrino con il denaro da poterseli permettere, e dove un tempo viveva il silenzio della preghiera e del riposo ora echeggiavano suoni di risata, di boccali che si svuotano e di conigli che saltano da un tavolo all'altro per servire affamati clienti dalle tasche gonfie.

Questa particolare sera la taverna era piena, molti viaggatori e pellegrini si stavano muovendo nella capitale del regno all'inizio della bella stagione, i motivi che li portano dietro tale viaggio lo possono sapere solo loro, ed è attorno a un tavolo rotondo in un angolo della lunga sala che i nostri tre animali si conoscono 

Otto è il primo a prendere il tavolo, vedendolo libero e disponibile era ovvio che fosse li per la sua presenza, nonostante ciò prima che una giovane coniglia potesse avvicinarsi chiedendosi cosa portare un Puma piu alto e possente si avvicina al tavolo, unico posto ancora disponibile in tutta la taverna.

Licaone invece poteva vedere le luci del riposo farsi piu' vicine  mentre si avvicinava ad esso, fuori dalla taverna alcuni mercenari stavano scambiando monete avidamente, un tasso con un archibugio sulle spalle stava contando e mordendo l'oro mentre un orsa e un  topo pesantemente armati lo guardavano pazientemente, non stavano dando al lupo nessuna attenzione. 

 

Spoiler

Scrivete una descrizione del personaggio nel primo post, e vi ricordo 

Nome del personaggio in cima al posto 

Grassetto il parlato
Blu il pensato  
E sotto spoiler le azioni in gioco

Buona partita 🙂 

 

Edited by Gordan
Link to comment
Share on other sites


Licaone 

Mi avvicino alla grande taverna, notando con scorno come un luogo sacro sia stato trasformato in un posto come questo. Storco il naso, considerando la blasfemia che ha inventato perfino un luogo di preghiera e riflessione, ma non posso, per ora, farci niente.

Fuori c’è perfino della gentaglia che si scambia del denaro. A giudicare dall’aspetto, sarà stato un qualche fatto d’arme. Una parte di me vorrebbe indagare, ma poi scuoto il capo e spingo la porta della locanda. Devo fare un respiro profondo per non mettermi ad urlare. Caos, confusione, musica di pessimo gusto e sguardi lascivi. Mi trattengo dallo sputare in terra ed andarmene, ho troppa fame e troppo sonno, mi serve una pausa. Mi incammino nella locanda, cercando un tavolo libero 

Link to comment
Share on other sites

Otto

Appena entrato in locanda tolgo il mio cappello a tesa larga e lo tengo sottozampa.

I miei occhi si spalancano alla vista del mio tavolo. Mi avvicino, sposto la sedia, e mi siedo facendo attenzione a non urtare il tavolo con la mia grossa pancia.

Passo una zampa sul ruvido tavolo di rovere, solcando con il dito l'incisione "8 + 7" un sorriso malinconico si fa strada sul mio volto, ricordo di un amore passato. Poggio poi il mio cappello alla mia destra, sul tavolo.

E tu come ti chiama, tesoro? chinando la testa verso la giovane coniglia Tu porta pure tre piatti di specialità di giorno e una bier...una birra, crazie.

Il mio sorriso abbastanza stupido rimane fisso sul volto quando osservo il nuovo venuto, un puma Preco, tu siede pure a mio tavolo batto il pugno facendo tacchettare il robusto rovere Oggi tu fortunato, non molti può vantare di fare pranzo con famoso artista Otto Memmingers dico tutto impettito come un barbagianni, mentre con la zampa a palmo aperto indico la sedia di fronte alla mia.

 

Descrizione

Spoiler

Otto è molto alto dotato di un collo praticamente inesistente sebbene sia molto largo.

La sua pancia è davvero grossa, superata forse solamente dalla grandezza delle sue mani che, tuttavia, sembrano fare da enorme contrasto alla delicatezza che applica quando le usa.

Il suo folto pelo grigio tendente al violetta fa spazio a due grandi occhi gialli ed un paio di baffi bianchi.

Per i lavori di precisione o la lettura porta un paio di piccoli occhialini che poggia sul naso.

 

 

094cd22130a77ae38f5dbb8cbe1eeb99.jpg

Link to comment
Share on other sites

Kang

La giornata è stata lunga, ho camminato parecchio e appena entrato sono riuscito ad adocchiare un posto libero, uno dei pochi: è ovvio che mi meriti di sedermi lì e godermi un buon pasto e qualcosa da bere.

Kang si è meritato questo posto con una giornata di cammino, quindi se lo prende. Dico, mentre mi siedo E prende anche un piatto del giorno ed una birra.

Poi guardo il gatto Potrai anche esserti seduto prima di Kang signor artista, ma Kang ha camminato di più, più veloce e più in salita per tutto il giorno, quindi è Kang ad avere vinto.

Descrizione

Spoiler

La struttura fisica di Kang non spicca di certo fra quelle degli altri puma: lui è sicuramente nella media per altezza, peso e muscolatura. Ma c'è qualcosa, qualcosa che gli altri puma hanno solo in parte: i suoi occhi. Tutti i puma sono sicuri di sé e delle loro abilità, ma lo sguardo di Kang è allo stesso tempo limpido e glaciale; i suoi occhi trasudano sicurezza e tranquillità, come di chi non si preoccupa di nulla perché sa di essere all'altezza.

 

  • Haha 2
Link to comment
Share on other sites

Licaone entra nella locanda per essere accolto prima dall'odore di birra e sudore di vari animali, per poi essere accolto da un piccolo coniglio, un ragazzino con uno dei due denti spezzati e vestto con abiti umili ma ben tenuti 

Salve buon pellegrino, Benvenuto al tuo riposo, siamo pieni quuesta sera ma se riesce a trovare un tavolo arriveremo da lei in un salto

Per quanto provi ad essere entusiasta chiaramente ha imparato la frase a memoria ed è stanco

 

nel frattempo sul tavolo dove in prode kang si è appena seduta la cameriera Coniglia batte le palpebre un paio di volte, confusa dal modo di fare del viaggiatore, il suo sguardo si sposta verso Otto sperando che anche lui condivida la confusione 

Q-quindi, ehmm, quattro piatti e due birre signori?

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

Otto

Confuso rimango a fissare il prode Kang, con aria ebete. Poi il mio sguardo palleggia tra Kang e la coniglia, l'espressione si fa ancora più stupida, dopodiché un neurone decide di mandare un impulso e dico Certo, certo mio amico, io non sapere cosa tu vincere, ma sicuro di tua vittoria!

Cercando di non farlo notare a Kang faccio con il dito alla tempia "questo è rimbambito" alla cameriera Certamente Mathilde, tu porta quattro piatti e quattro birre, noi festeggia vittoria di grande Kang! Grazie cara, va pure, non fare attendere nostro vittorioso amico.

 

 

Link to comment
Share on other sites

Kang

Ed è così che Kang racconterà la storia di come ha scalato la montagna e ha ricevuto in premio il suo cibo. Dico con fierezza battendomi una mano sul petto.

Solo dopo mi soffermo ad osservare l'altro felino al tavolo Me li ricordavo un po' diversi i gatti.

Kang non ha mai visto un gatto come lei signor artista, quelli che Kang ha conosciuto cercavano di attirare l'attenzione il meno possibile. Scruto meglio i suoi abiti, in cerca di qualcosa che possa segnalare la sua superiorità Ha per caso adottato una strategia per diventare il miglior artista che c'è?

Link to comment
Share on other sites

Otto

Non ztupisce me ahahahah! ridacchio, poi il mio volto prende un'espressione di scherno Gatti come me, ahaha, tu zimpatico grande Kang!

Forse loro non volere attenzione perché aveva qualcoza di nascondere, ja? Oppure loro poco zicuri di ze. 

Perché, io non ezzere già? Non ezzere migliore artista che tu conoziuto? Tu dire a Otto chi dice ezzere migliore artizta, ja?

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

Kang

Kang non se ne intende di arte, Kang è più un tipo da azione. Appoggio le mani sul tavolo Però se c'è una cosa che Kang apprezza oltre dall'azione è una competizione, di qualsiasi tipo sia. Kang apprezza chi è vincitore.

Dopodiché torno più composto Per quanto riguarda i gatti non ci pensare, Kang non ha viaggiato molto oltre alle sue montagne, e lì ci sono quasi solo puma.

  • Meow 1
Link to comment
Share on other sites

Otto

Io capire, ognuno è brafo in qualcoza di diverzo, per me arte è zempre ztata focazione, fin da cucciolo. Tu zimpatico a Otto, tu brafo in coza Kang? Tiro fuori dal mio taschino un elegante fazzoletto tartan nero e rosso e me lo metto a mo' di bavaglio. Rimango dunque immobile con forchetta e coltello nelle rispettive zampe destra e sinistra, in attesa del mio pasto.

Edited by Cavaliere del Bere
Link to comment
Share on other sites

Dopo pochi minuti di conversazione la cameriera ritorna portando un vassoio con diversi piatti e boccali, salta sul tavolo portando 4 di quelli che sembrano essere minestre e quattro boccali di birra, insieme ad essi un bicchiere speciale per otto da parte di Qualcuno che ti conosce 

Il bicchiere contiene latte 

Link to comment
Share on other sites

Otto

Le mie guance piene di cibo si allargano in un sorriso a bocca chiusa, poi buttato giù il boccone rispondo Qualcuno conozce Otto ja? Bene Otto dofra ringraziare. Chi offre quezto a Otto, Mathilde? . Prendo il latte e lo metto davanti al mio piatto, mentre continuo a mangiare e bere la mia birra.

Edited by Cavaliere del Bere
Link to comment
Share on other sites

Licaone 

finalmente, dopo aver passato in rassegna tutto il maledetto locale, ed essermi trattenuto più e più volte dal dar di matto e prendere a pugni qualcuno, trovo quello che pare un tavolo con ancora un posto o due Buonasera signori mi presento, notando che hanno già ordinato c’è ancora un posto libero qui? 

Link to comment
Share on other sites

Kang

Kang è un combattente, Kang è un esploratore delle montagne, Kang è un eroe che salva la sua gente. Dico con fierezza, talmente tanta che il mio stesso sguardo lo potrebbe comunicare.

Quando la cameriera ci porta da mangiare aggiungo Kang è anche affamato. accompagnandolo con un sorriso.

All'avvicinarsi del nuovo avventore lancio una veloce occhiata al tavolo e mi sposto un po' di lato Kang si stringe un po', ci dovremmo stare.

Link to comment
Share on other sites

credo l'ammiratore preferisca rimanere anonimo 

 

Dice mathilde lasciando i piatti sul tavolo e andandosene, lasciando voi 3 su un tavolo con molti piatti e bicchieri, il gatto otto in mezzo con il puma kang da un lato e il lupo dall'altro.

 

Link to comment
Share on other sites

Licaone 

Fa piacere essere in un tavolo così importante dico, sorridendo appena, cercando di non scoprire le zanne e far scambiare la cosa per un’offesa o un’aggressione. I due felini paiono pure troppo pieni di se al momento, quindi magari riuscirò a mangiare e ripartire senza troppi problemi 

Cosa vi porta qui? Dico, rispolverando quelle poche buone maniere che ancora ricordo. Un minimo di conversazione non può far male 

Link to comment
Share on other sites

 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.