Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.
By senhull

Non Preparare Trame

Per preparare le sessioni è meglio concentrarsi sul creare delle situazioni da presentare ai giocatori. Preparare delle trame delineate e specifiche è controproduttivo.

Read more...

Ryuutama, Gioco di Ruolo Natural Fantasy

Ryuutama parla dell'esplorazione un mondo bucolico ed idilliaco, eccovi la recensione di questo nuovo gioco di ruolo fantasy proveniente dal Giappone e tradotto anche in italiano.

Read more...

Acheron Books distribuirà il GdR Primi Re

Acheron Books ha annunciato una partnership con Epic Party Games per la distribuzione di Primi Re, un GdR narrativo ambientato in una Roma oscura, brutale e misteriosa. 

Read more...

Ed Greenwood: Ricordi Preziosi

Ed Greenwood ci racconta come fosse la vita all'interno della TSR durante la sua epoca d'oro.

Read more...

Gearbox annuncia il GdR di Tiny Tina

La Gearbox Software ha annunciato la futura pubblicazione di un GdR ispirato ad uno dei DLC più folli del first person shooter Borderlands 2. Oggi vedremo di scoprire qualcosa in più su questo progetto.

Read more...

Recommended Posts

Salve a tutti, uno dei miei PG ha rubato a necromante un libro magico contenente degli appunti trascritti secoli prima da un potente lich. 

All'interno del libro sono contenute diverse informazioni sul rituale per diventare un lich, ed ora il mio PG (umano mago necromante liv. 16) ha intenzione di portare a compimento il rituale per ottenere il dono della non-morte. 

Come dovrei gestirlo? Dovrei impedirgli in vari modi di ottenere le componenti del rituale? Farlo riuscire nel suo intento facendolo però diventare un lich sotto il mio controllo? O dovrei farlo diventare un lich lasciandogli mantenere il controllo del suo personaggio, rendendo il lich una specie di classe nella quale il PG può prendere livelli e aumentare le sue capacità?

Link to post
Share on other sites

  • Replies 5
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

@Sthor Helder, credo che la risposta dipenda da due fattori: l'impatto che avrebbe quella trasformazione sul gioco, e l'impatto che avrebbe su di te. In altre parole, assumendo che il giocatore deside

Grazie @Bille Boo, credo che prenderò in disparte il giocatore e gli chiederò di rimandare il suo desiderio di trasformarsi in un Lich a quando si concluderà la trama principale della campagna. 

Come mai gli hai dato quel libro se poi non intendi concedergli la possibilità di usarlo? In ogni caso se non vuoi renderlo un lich (inventarsi classi random non mi pare una soluzione) il rituale semp

@Sthor Helder, credo che la risposta dipenda da due fattori: l'impatto che avrebbe quella trasformazione sul gioco, e l'impatto che avrebbe su di te. In altre parole, assumendo che il giocatore desideri avere un PG lich, la domanda è: se tu volessi accontentarlo quale sarebbe il rapporto costi/benefici su di te e sulla campagna?

Idealmente potresti sviluppare e bilanciare una "pseudo-classe" in cui il PG possa prendere livelli e che riproduca le capacità del lich, emulando così la sua graduale trasformazione e permettendogli di restare nel gruppo.

Questo però non è semplice da realizzare e bilanciare, e di sicuro richiederà tempo e lavoro da parte tua. Inoltre il fatto di avere un lich nel gruppo, a seconda di come vuoi gestirlo dal punto di vista di allineamento, immortalità eccetera, potrebbe essere un problema per gli altri PG e/o per la trama della campagna.

Se decidi che il gioco non vale la candela ti consiglierei di non "sabotare" il suo tentativo da dietro le quinte, ad esempio privandolo degli ingredienti o altro del genere. Ti consiglierei invece di parlare con il giocatore apertamente e dirgli: "Guarda, in questa campagna non posso accettare un PG lich. Quindi, se il tuo personaggio diventa lich, dovrà diventare un PNG e passare sullo sfondo". A quel punto lascia che sia lui a decidere.

Potrebbe farlo e cambiare personaggio. Potrebbe decidere di non farlo. Potresti anche proporgli, come possibile strada, quella di studiare il procedimento e recuperare ingredienti nel corso dei prossimi livelli, ma vedere la trasformazione in lich come "traguardo finale" del suo personaggio a fine campagna (altri magari si ritireranno a fare i contadini, o diventeranno leader di una fazione o un governo, e cosi via... e lui diventerà lich, a campagna finita).

 

Edited by Bille Boo
  • Like 2
  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, Bille Boo ha scritto:

@Sthor Helder, credo che la risposta dipenda da due fattori: l'impatto che avrebbe quella trasformazione sul gioco, e l'impatto che avrebbe su di te. In altre parole, assumendo che il giocatore desideri avere un PG lich, la domanda è: se tu volessi accontentarlo quale sarebbe il rapporto costi/benefici su di te e sulla campagna?

Idealmente potresti sviluppare e bilanciare una "pseudo-classe" in cui il PG possa prendere livelli e che riproduca le capacità del lich, emulando così la sua graduale trasformazione e permettendogli di restare nel gruppo.

Questo però non è semplice da realizzare e bilanciare, e di sicuro richiederà tempo e lavoro da parte tua. Inoltre il fatto di avere un lich nel gruppo, a seconda di come vuoi gestirlo dal punto di vista di allineamento, immortalità eccetera, potrebbe essere un problema per gli altri PG e/o per la trama della campagna.

Se decidi che il gioco non vale la candela ti consiglierei di non "sabotare" il suo tentativo da dietro le quinte, ad esempio privandolo degli ingredienti o altro del genere. Ti consiglierei invece di parlare con il giocatore apertamente e dirgli: "Guarda, in questa campagna non posso accettare un PG lich. Quindi, se il tuo personaggio diventa lich, dovrà diventare un PNG e passare sullo sfondo". A quel punto lascia che sia lui a decidere.

Potrebbe farlo e cambiare personaggio. Potrebbe decidere di non farlo. Potresti anche proporgli, come possibile strada, quella di studiare il procedimento e recuperare ingredienti nel corso dei prossimi livelli, ma vedere la trasformazione in lich come "traguardo finale" del suo personaggio a fine campagna (altri magari si ritireranno a fare i contadini, o diventeranno leader di una fazione o un governo, e cosi via... e lui diventerà lich, a campagna finita).

 

Grazie @Bille Boo, credo che prenderò in disparte il giocatore e gli chiederò di rimandare il suo desiderio di trasformarsi in un Lich a quando si concluderà la trama principale della campagna. 

  • Like 2
Link to post
Share on other sites

Come mai gli hai dato quel libro se poi non intendi concedergli la possibilità di usarlo? In ogni caso se non vuoi renderlo un lich (inventarsi classi random non mi pare una soluzione) il rituale semplicemente può non funzionare per N motivi. Che potrebbero essere motivo di altre avventure e storie (che però porteranno necessariamente alla conclusione che il rituale funziona, ma magari come ultima sessione della campagna).

Ma di base l'approccio di @Bille Boo è corretto. Parlane con il giocatore.

Edited by Lord Danarc
  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Di sicuro l'idea di parlarne col giocatore è la migliore, anche perché noi qui ti possiamo dare tutti i consigli di questo mondo, ma se non si raggiunge un accordo al tavolo non si risolve nulla

Secondo me la cosa migliore sarebbe di "spalmare" il rituale, i suoi componenti ed i vari passaggi, all'interno degli ultimi quattro livelli che lo separano dal 20; molto banalmente, nel libro che descrive i passaggi per diventare lich, è scritto chiaramente quale oggetto deve essere usato come filatterio, e questo oggetto è posseduto dagli antagonisti della campagna; oppure, potresti mettere un "costo" molto alto che spinga il personaggio a pensare alla moralità di ciò che vuole fare: serve sacrificare N persone (nell'ordine delle centinaia), oppure sacrificarne solo una ma a cui il personaggio tenga molto (amante/madre/figlio/simili) e che possa far riconsiderare la scelta

In alternativa, più che creare una nuova classe, potresti concedergli a determinate condizioni i poteri da lich man mano che va avanti coi livelli; se non sbaglio i lich devono sacrificare un certo numero di anime al loro filatterio a determinati intervalli, potresti fare questi molto ravvicinati in questo primo periodo, proprio per spingerlo ad eseguire i sacrifici. ti direi di tenere l'immortalità e la resurrezione per ultimi, dandogli invece prima, negli ultimi quattro livelli, gli altri poteri speciali del lich come la resistenza leggendaria (magari 1 volta al giorno per il primo "avanzamento" e che arriva a 3 al 20° livello), il tocco paralizzante ed il tipo Undead, in modo che possa già beneficiare di qualche chicca da lich pur senza esserlo del tutto 

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Similar Content

    • By Athanatos
      Naomi Bishop
      Ex-gladiatore e guarda del corpo di Lady Blackbird.
      Donna dura e riservata che obbedisce agli ordini della sua signora ed odia l’Impero più di ogni altra cosa.
      Tratti
      Gladiatore(Pit-Fighter)
      Combattente provato, Brutale, Arma vivente, Veloce, Duro, [Forte], [Spezza ossa], [Sguardo spaventoso]
      Guardia del corpo
      Consapevolezza, Minacce, Difesa, Disarmare, Bloccare, Portare, Ritardare, [Sicurezza], [Pronto soccorso]
      Ex-Schiavo
      Furtività, Nascondersi, Correre, Duro(di carattere), Sopravvivere, Rraccogliere , Nobile, [Odio], [Volontà di ferro]
      Acuto
      Intuitivo, Consapevole, Avvolto, Bugie, Trappole, [Pericolo], [Percepire intenzioni]
      Chiavi
      Chiave del guardiano
      Sei il fedele difensore di Lady Blackbird. Premi la tua chiave quando prendi una decisione influenzata da Lady Blackbird o la proteggi dai pericoli.
      Buyoff: recidi il tuo rapporto con la Signora.
      Chiave della vendetta
      L'Impero ti ha reso schiavo e ti ha fatto uccidere per sport. Avrai la tua vendetta su di loro e vedrai bruciare le loro città. Premi la tua chiave quando colpisci l'Impero (specialmente uccidendo un Imperiale).
      Buyoff: perdonali per quello che ti hanno fatto.
      Chiave del guerriero
      Desiderate lo schianto e il ruggito della battaglia, più duro è, meglio è. Premi la tua chiave quando combatti con nemici degni o superiori.
      Buyoff: trasmetti un'opportunità per una buona lotta.
      Segreti
      Segreto di distruzione
      Puoi rompere le cose a mani nude come se stessi agitando un martello. È spaventoso.
      Segreto della guardia del corpo
      Una volta per sessione, puoi ritirare un fallimento quando proteggi qualcuno.
      ---------------------------------------------------------------
      Condizioni:
      Riserva di dadi: 0 Riserva massima: 7
      PE: 3
      ---------------------------------------------------------------
      Personalità e carattere
      Naomi è una persona molto irascibile e non è piacevole essere la causa della sua rabbia.
      Naomi è una donna onesta e onorevole, mantiene sempre la sua parola e porta sempre a compimento la sua missione.
      Odia l’impero. Per lei ogni atto contro l’impero è morale e le loro leggi non hanno valore. Non è mai avventata tranne quando si ha un’occasione per vendicarsi per quello che gli è stato fatto in passato.
      Al contrario aiuta e protegge gli innocenti ed i deboli da chi volesse approfittarsene.
      Il suo passato traumatico l'ha reso una dura che non si apre con la gente e tiene le distanze da ogni relazione che non sia professionale. In compenso beve e parecchio e quando lo fa si arrabbia ancora più facilmente.
      Lei è stata resa dura dagli anni in cattività, sotto sotto non lo è. La parte più gentile di lei viene fuori verso oppressi ed innocenti perché vede se stessa in loro e non vuole che passino cose simili a ciò che ha passato lei.
      Descrizione
      Naomi è un donna enorme. Alta e possente come pochi, persino tra gli uomini, è difficile non notarla quando va in giro.
      Il suo volto ha tre cicatrici: una sulla guancia destra, una sul labbro ed una sul naso. Ma molte altre cicatrici sono nascoste dietro i vestiti.
      Porta abiti semplici, senza badare alle mode del momento e senza neanche curarsi troppo di cambiarli quando si strappano o sporcano.
      Si rasa i capelli a zero e non usa nessun tipo di profumi e trucchi, considerandoli scocche frivolezze e parte di un mondo di cui non fa più parte.
      Storia
      Naomi era una meccanica in gioventù e non sognava per nulla in grande. Poi un giorno venne catturata e messa a combattere in un sadico sport televisivo dove si uccideva o si veniva uccisi.
      Lo spettacolo era un'arena dove si combatteva a mani nude e spesso era fino alla morte. Era legale nell'Impero e persino finanziato da politici di spicco. Di certo soldati imperiali non si fanno problemi a vendere schiavi a questi giochi.
      Aveva un fisico possente e riuscì a sopravvivere i primi incontri. Decisa a non morire cominciò ad allenarsi giorno e notte, battendo ogni avversario che incontrava, uomini e donne in ugual misura.
      Per un certo tempo divenne una piccola celebrità nello sport, ma continuava ad odiare profondamente tutta la gente che organizzava e chi guardava, sperando di liberarsi in ogni momento.
      Ma la liberazione non venne da un atto eroico, invece fu una donna piena di compassione che la salvò dalla schiavitù. Lady Blackbird comprò Naomi ed altri schiavi ma subito li liberò. Per ringraziarla dell'azione, Naomi promise di proteggere la lady a costo della sua vita. Da allora divenne la sua guardia del corpo.
      Un giorno Naomi era ad un bar a bere da sola, in un angolo c'erano dei malviventi. Questa gentaglia aveva attaccato l'Impero diverse volte quindi Naomi non aveva problemi con loro. Quella sera, però, nota che se la stavano prendendo con una cameriera e la maltrattavano. Naomi avrebbe potuto farsi i fatti suoi e lasciarli fare, tanto sapeva che questi non erano assassini o stupratori, però il pensiero della donna indifesa le ha fatto scattare la rabbia e così ha assaltato i tizi e si è finiti a fare a botte... ovviamente Naomi ha vinto.
    • By Scottrum
      Salve a tutti, 
      Volevo chiedere un illumian in quanto sottotipo umano ha anche il talento bonus e i punti abilità in più? 
    • By Laahp
      Salve a tutti,
      sto preparando un nuovo PG per la prossima campagna e vorrei giocare un warlock che enfatizzi questi 2 aspetti:  
      1) deflagrazione occulta come output di danno
      2) famiglio per tutta una serie di utility, ma proprio come compagno fisso anche per ruolare.
       
      Usiamo tutti i manuali, il master non da limitazioni, giochiamo in italiano e dovremmo partire dal 5° livello.
       
      Vengo da un paladino vendetta con maglio a 2 mani, quindi vorrei evitare tutta la componente melee.
      Sono aperto a tutti i consigli possibili su come massimizzare questi 2 aspetti, sopratutto quali incantesimi e quali supplice scegliere.
       
      La mia idea di base è umano (variante), patto della catena, con voce del signore della catena, deflagrazione agonizzante e lancia occulta (o deflagrazione respingente, che comunque prenderò in futuro).
      Ma già dalla terza supplica partono i dubbi...
      1) Lancia occulta o deflagrazione respingente?
      2) Che patrono scegliere?
      3) Quali spell scegliere?
      4) Ha senso multiclassare in futuro per enfatizzare questi aspetti?
      3) Migliori 3 oggetti magici con sintonia a cui ambire/cercare?
       
      Sono aperto anche a spunti di tutti i tipi ma molto orientato ad un ottica di minmax, mi piace essere performante 🙂
       
      Grazie mille in anticipo
       
       
       
    • By Tetsuwan
      Buonasera...
      Torno a fare domande un po' strane e da niubbi...

      Mi stava passando per la testa di creare un personaggio, o meglio, una coppia di personaggi che vivano in simbiosi tra di loro... Me li immagino come un "gigante" forte fisicamente e pronto a picchiare qualsiasi cosa e ad un "piccolino" che invece sia inetto in tutto cio' che c'e' di manuale, ma che sia fortissimo nel resto (magie/intelletto...)
      Ovviamente due personaggi "interi" che compensano le grosse lacune l'uno dell'altro, non come se fossero un mago e il suo costrutto/golem o un druido e il suo animale piu' o meno senziente e obbediente.

      Puo' valere la pena o al di la' dell'interpretazione sarebbe un po' un casino giocarlo? 
      Idee sulle accoppiate?

      grazie
    • By Warp
      Salve a tutti, come da titolo cercavo dei consigli per la creazione di un personaggio furtivo partendo dalla razza del forgiato.
      Non ho particolari preferenza fra il forgiato base o il forgiato esploratore in quanto entrambi avrebbero dei vantaggi, anche se presumo l'esploratore sia più consigliato.
      Non ho ancora in mente né uno stile di combattimento né delle classi particolari, mi piacerebbe creare un simil assassino capace di attendere per giorni l'arrivo del bersaglio senza muoversi minimamente.
      Credo che l'idea del forgiato mi piaccia principalmente per i numerosi innesti che sarebbero possibili e probabilmente molto utili.
      Qualcuno ha per caso dei consigli specifici per la creazione di un personaggio simile?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.