Jump to content

TDG -- La fuga


Linden

Recommended Posts

Da qualche anno circolavano nel regno del Cormyr voci inquietanti sulle popolazioni di orchi e goblin stanziate a nord della catena montuosa dei Corni Tempestosi. Gli scout e i ranger riportavano notizie di tribù estremamente prolifiche, molto più del naturale ciclo riproduttivo di quelle creature. La popolazione di mostri si è così accresciuta, arrivando al punto di una naturale ricerca di nuovi territori da abitare, coltivare e razziare.

Senza preavviso, cogliendo di sorpresa le truppe del regno, rivoli di orchi e goblin hanno iniziato a scendere dai monti. I rivoli si trasformarono in fiumi e con loro hanno trascinarono a valle anche troll e giganti.

La reazione dei Draghi Purpurei fu inizialmente lenta, la minaccia non era stata considerata in maniera adeguata. Poi, grazie al grande lavoro dei Maghi da Guerra, la prima parte dell’invasione fu arrestata e le truppe di mostri respinte tra i monti. Ma la minaccia rimaneva presente, era troppo pericoloso seguire i nemici tra i monti per ricacciarli nelle loro terre. Il Cormyr rimaneva con il fiato sospeso, cristallizzato in una pace apparente, con orde di nemici appostati alle prime pendici dei monti del nord, pronti a rotolare a valle e travolgere tutto.

Tyrluk, un piccolo paese dove le case erano disseminate come una manciata di dadi lanciata da un nano ubriaco, è diventato il centro operativo militare del regno. Le campagne attorno alla cittadina erano costellate di tende e di falò, mentre la vecchia e unica locanda era la sede del Comando. Molti eroi e veterani del Cormyr si sono riuniti attorno a Tyrluk per ergersi a diga contro gli invasori. La situazione era di completo stallo, ma c’erano notizie di truppe fresche di nemici che continuavano a fluire da nord. La strategia decisa dal Comando era quella di resistere altri due mesi, fino all’arrivo dell’autunno e delle prime nevi, che avrebbe ricacciato orchi e goblin nelle loro terre in cerca di cibo e riparo.

Breanor, uno scout piuttosto conosciuto ed esperto, riportò di avere individuato il campo di un capo clan della tribù dei goblin Dralk. Un piccolo manipolo avrebbe potuto aggirare le sentinelle ed eliminare il capo, portando scompiglio nel clan e favorendo la tattica attendista dei cormyreani. Il piano fu rapidamente approvato e un gruppo di eroi partì per la missione. Purtroppo si rivelò essere una trappola. Beranor guidò i suoi connazionali tra sentieri e boschi dei monti, fino a quando non caddero in un’imboscata. Lui stesso uccise due uomini prima di fuggire nelle retrovie delle truppe di goblin urlanti. Gli eroi combatterono con valore ma i nemici erano troppi e il terreno sfavorevole. Uno sciamano goblin lanciò una tremenda maledizione verso Seldon, il comandante della spedizione, facendogli perdere i sensi. Gli ultimi quattro superstiti furono costretti a una poca onorevole fuga, trascinando con sé il corpo inerte di Seldon.

Braccati da un’orda di goblin, con la consapevolezza che il traditore poteva tornare al campo base per ordire altre trappole e il loro amico e comandante morente. Per i quattro superstiti si prefigurava una disperata fuga e corsa contro il tempo!

Edited by Linden
  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

I primi raggi di luce che filtrarono dai crinali, si posarono sulla pipa spenta di Sheridan. Il mago stava terminando il suo turno di guardia e da lì a pochi minuti avrebbe dovuto svegliare i suoi compagni per riprendere la fuga. Si grattò la barba ispida con un certo fastidio mentre il suo sguardo si poggiò sull’unico giaciglio vuoto. L’elfo, emerso dalla strana meditazione tipica della sua gente, si era alzato senza fare rumore e, dopo un unico cenno di intesa con Sheridan, si era allontanato per ispezionare la zona circostante. Il mago sospirò e il suo sguardo corrucciato si posò prima sulla pipa spenta e in seguito sull’evidente buco nel suo mantello che gli riportò con prepotenza alla mente il ricordo della giornata precedente.

La marcia serrata imposta da Breanon il ranger, l’imboscata dei goblin, le frecce nemiche, i compagni di brigata caduti in pochi attimi, il combattimento feroce per salvare la pelle. Sheridan ricordò ogni singolo incantesimo lanciato e la spossatezza che si impadroniva del suo corpo e della sua mente mentre le orde di goblin sembravano non avere mai termine. Finalmente la ferocia del nano e gli strani poteri del tiefling riuscirono ad aprire un varco per la fuga.

In quel momento, Breanon si alzò da terra, incolume.

Sheridan lo aveva visto cadere subito e lo aveva creduto morto. Con suo sorpresa, e orrore, vide il ranger alzare l’arco e prenderlo di mira. Le freccia sibilò nell’aria, la traiettoria sicura verso il suo cuore. Con l’ultimo briciolo di forza magica che ancora aveva in corpo, il mago concentrò la trama davanti a sé, fino a renderla quasi solida. La freccia fu deviata quel tanto che bastava per evitare una ferita mortale e andò a trapassare il mantello. Lo sguardo seccato di Breanon per avere mancato il bersaglio, fu l’ultima cosa che Sheridan vide prima che il ranger sparisse tra le retrovie dei goblin.

Il mago sospirò e avvicinò i lembi del tessuto danneggiato con le dita. Se avesse studiato quell’incantesimo che utilizzava la trama per riparare gli oggetti…

Scricchiolando, Sheridan si alzò e andò ad osservare il corpo di Reginald, il capitano della loro brigata. Una maledizione scagliata da uno sciamano goblin lo aveva fatto sprofondare in un sonno forse eterno. L’uomo respirava ancora, ma non c’era modo di nutrirlo. Era urgente riportarlo al campo base e affidarlo alle cure dei chierici. Con un ennesimo sospiro, il mago svegliò i compagni e prese il suo pesante libro degli incantesimi dallo zaino. Un breve ripasso dei simboli arcani lo avrebbe aiutato a calmare la mente in attesa che l’elfo ritornasse.

I tre compagni di brigata si apprestarono a consumare una veloce colazione fredda quando un rumore li distolse dai loro preparativi. Sembrava che qualcuno si stesse avvicinando da nord al loro campo improvvisato.

 

Spoiler

 

Scusa @Daimadoshi85 avevo già in mente l'avvio, potresti editare il post cancellando?

Benvenuti in questa breve avventura!

Il vostro piccolo campo è situato dentro una macchia di alberi. Siete a circa tre giorni di viaggio dal campo base da cui è partita la missione. Trascinarvi dietro Reginald ovviamente vi rallenterà parecchio!

Per quanto riguarda gli oggetti magici: avete 3 pozioni curative a testa.

Per il mago: Pergamena invisibilità, bacchetta dardi incantati, ring of mind shielding

Per il nano: arma +1, 1 pozione di cura extra

Tiefling: cloak of protection, 1 pozione di cura extra

Elf: orb of direction, boots of elvenkind

 

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Forza, warlock tiefling

Spoiler

Forza è un Tiefling, alto 1,75m. Bardato con una corazza di piastre e da un elmo modificato perché potesse non dare noia alle sue corna di antilope, oltre che una specie di gonna rinforzata da cui fuoriesce una coda, Forza è un compagno che per voi è stato difficile da integrare, sia per il suo aspetto, ma soprattutto per il suo atteggiamento estremamente diffidente nei confronti degli altri, da quello che vi sembra, soprattutto delle altre razze. Nonostante questo, ha mostrato una forza d'animo e un attaccamento alla causa estrema, nei confronti soprattutto degli orchi, e sa che per combatterli non può farcela da solo, ha per forza bisogno di compagni, anche se a volte succede esattamente come adesso.

Sentito il rumore mi alzo, nel dubbio casto Interdizione alle lame e mi dirigo verso di esso, silenziosamente.

Spoiler

+2 furtività, se serve

 

Edited by Daimadoshi85
Link to comment
Share on other sites

Khelgar , nano guerriero

descrizione

Spoiler

Khelgar è un nano nella norma , forse il più comune tra i nani che abbiate mai visto . In battaglia si è dimostrato impulsivo ma valoroso . Anche se qualche volta si lascia scappare qualche battuta su elfi e Tiefling si è dimostrato un ottimo compagno d'armi aiutando anche le razze che sembrano essergli antipatiche . Spesso è burbero ma il suo carattere si scioglie di fronte ad una ottima birra (attenzione , le birre annacquate mandano Khelgar su tutte le furie , il nano è capace di stare imbronciato anche una intera giornata se ha dovuto sorbirsi una birra non di suo gusto ) . A quanto pare Khelgar è con voi perchè convinto che le orde di orchi e goblin si preparano ad una guerra su scala mondiale , purtroppo il suo clan non la pensa alla stessa maniera e quindi Khelgar è stato momentaneamente bandito dal suo clan(ritiratosi dalla guerra) sino a quando il nano burbero non riuscirà a dimostrare di aver ragione . Khelgar diventa odioso quando pensa di aver ragione , in quel caso è più facile far camminare un mulo su chiodi roventi piuttosto che convincere Khelgar di aver torto , fortunatamente questo avviene piuttosto raramente , quando gli dicono che è testardo come un mulo Khelgar risponde : "ti sbagli ..... un mulo è troppo accondiscendente rispetto a me " . Khelgar ha una voce piuttosto roca e profonda , forse perchè fuma di continuo la sua pipa con tabacco scadente

th?id=OIP._QsdJtTqGBNPKA6NWWA58gHaFj&pid

Khelgar porta come arma un grande martello a 2 mani che lui chiama Storm (tempesta) , su un lato del martello si vede chiaramente il smbolo di un'incudine sotto ad un martello , simbolo del dio nanico Moradin (che ogni tanto Khelgar ringrazia e prega brevemente) .

Storm

Game-of-Thrones-Warhammer.jpg

Accidenti , non si può mai abbassare la guardia !.......

Dico mentre impugno il mio grande martello e comincio a rotearlo leggermente per scaldare le mani alla battaglia

Occhio compagni , una nuova battaglia ci aspetta .......

@dm

Spoiler

Percezione : +1 , per individuare la creatura in avvicinamento

 

Edited by Kelemvor
Link to comment
Share on other sites

Camlost, elfo della foresta

Descrizione

Spoiler

Camlost è un giovane elfo alto 1,79m con una cicatrice sull'occhio sinistro, indossa sempre il cappuccio, cerca di non dare troppo all'occhio.Non si fida ancora di voi e non lo farà mai fino in fondo, dal suo sguardo capite che ne ha passete già tante. Ogni tanto si mette alla ricerca di tracce e di luoghi dove potrebbero essere messe delle trappole o dove ci potrebbero essere dei segni nel gergo dei ladri per sapere se il luogo è sicuro, cerca sempre di stare in luoghi alti per avere una visione migliore della zona, quando dorme indossa coperture con dei materiali leggeri per mimetizzarsi con l'ambiente. 

Tiene sempre a portata di mano la sua balestra e indossa sempre addosso a sé 2 pugnali. 

Mentre non è di pattuglia a volte si mette a meditare o ad affilare le sue armi. 

Adora fare scherzi spaventando le persone venedogli da dietro silenziosamente.

È molto taciturno. 

Sta cercando delle incisioni per capire da che parte è sicuro andare

 

Edited by Keysin
Link to comment
Share on other sites

Sheridan, umano mago

Descrizione

Spoiler

Sheridan è un giovane mago, che agisce con calma ma si lascia sempre guidare dalla sua impazienza di agire. La noia - non ne ha fatto un segreto - è la ragione per cui si è diretto a nord e si è unito prima all'esercito del Cormyr e poi alla spedizione al campo di goblin. Sebbene un po' frivolo nei suoi modi di fare, sa mantenere la serietà quando serve. Durante il viaggio ha cercato di fare la conoscenza di tutti i guerrieri, ma si è avvicinato al nano più che agli altri. Non ha mai perso occasione di stuzzicarlo e prenderlo un po' in giro, ma lo ha fatto sempre mostrando a Khelgar il suo rispetto, e non ha mai perso occasione di porgere della birra al nano quando gli capitava tra le mani accampati la sera. Durante l'agguato ha combattuto al meglio delle sue possibilità, pronto, perché - quasi avesse usato la magia per vedere nel futuro - se lo aspettava, ma non se l'è sentita di allarmare i suoi compagni sulla base di quello che, in fondo, era solo un presentimento. 

"Ma certo... Ovviamente doveva succeder qualcosa: mai che il caso mi lasci studiare un po' in pace... Fosse anche mio padre, giuro che solleticherò senza pietà chiunque abbia osato infastidirci." 

Non allontanarti troppo, CamlostSussurro nella mente dell'elfo grazie alla mia magia. Considerando chi ci sta inseguendo mi tengo pronto a lanciare una ragnatela per bloccare un gruppo di nemici, oppure a far volare una singola creatura che sia una minaccia evidente. Khelgar, non essere impaziente. dico al nano, avvicinandomi a lui. Lasciati guidare dalla mente e non dal tuo martello come ci si aspetterebbe da qualsiasi altro nano.  Termino con un tono amichevole e mi rimetto in guardia.

Spoiler

Azione preparate Ragnatela prova di forza contro CD 15 per liberarsi, se si stratta di un gruppo di goblin o altri mostri. Levitare TS costituzione CD 15 se si tratta di una singola creatura minacciosa (un singolo goblin esploratore non sarebbe una vera minaccia, ma un ogre o un goblin che all'apparenza sia mago o sciamano sì). 

 

Link to comment
Share on other sites

Khelgar, nano grr

Sussurro borbottando verso il mago

mmmmhhh..... non ti preoccupare per me , vedi invece di mirare giusto con le tue stregonerie , non voglio finire arrostito dalle diavolerie di voi incantatori e , ricorda ......

un sorriso beffardo si palesa sul viso rugoso di khelgar mentre resta concentrato sui rumori

.....Io non sono un nano qualunque 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Forza iniziò a strisciare guardingo nella direzione del rumore, mentre Sheridan e Khelgar si prepararono a un possibile scontro. Dal dietro un albero si palesò all'improvviso la figura di Breanon, il ranger. Il suo corpo era coperto da numerose ferite e i vestiti erano zuppi di sangue. L'uomo ansimava pesantemente si sorreggeva in piedi a fatica grazie al tronco contro il quale si era appoggiato.

Edited by Linden
Link to comment
Share on other sites

@dm

Spoiler

Ci sono punti alti nella zona di accampamento? 

Ps. l'altro spoiler l'ho messo per errore e non si vuole levare

 

 

Edited by Keysin
Non mi aveva salvato l'ultima parte del messaggio (prima del Ps)
Link to comment
Share on other sites

Forza, warlock tiefling

Lo maledico ( Hexblade's curse ) e mi avvicino, puntandogli contro l'arma. Ti avverto, fai una qualsiasi mossa e sei morto.

Spoiler

Come azione bonus, maledico creatura per 1 minuto.

 * Bonus danno pari al bonus competenza

 * Critico su 19 e 20

 * Se muore, guadagno pf pari a mio livello + mod CHA

@Linden come azione, posso lanciarmi di nuovo interdizione alle lame, dato che è un trucchetto?

 

Edited by Daimadoshi85
Link to comment
Share on other sites

Sheridan, mago umano

Oh ma è più che chiaro Khelgar comincio in tono sarcastico adesso ci dirà che si è infiltrato tra le linee nemiche fingendo di tradirci per scoprire di più. E la scusa per aver tentato di uccidermi quale sarebbe, Braenon? Che il tuo finto tradimento doveva essere credibile? Scuoto la testa... Khelgar, non dico che tu abbia bisogno del mio permesso per fare qualcosa, ma se vuoi fracassargli la testa col tuo martello, hai il mio permesso. 

Link to comment
Share on other sites

Khelgar , nano grr

Questa volta elargisco il mio miglior sorriso al mio compagno .

Ora Sì che mi piaci .....

Poi alzo il mio martello in prossimità di Brennon e con fare minaccioso mi rivolgo a lui. 

Hai sentito?  . Ho il permesso di sfondarti il cranio , dammi una buona ragione per non farlo! 

Link to comment
Share on other sites

La reazione dei compagni di ventura non fu certamente amichevole ma il ranger sembrava non avere neanche la forza di rispondere alle minacce. Con un ultimo, supremo forzo, Breanon indicò il corpo immobile di Reginald e disse con un filo di voce:

Io.... so..... come....

Senza riuscire a terminare la frase, si accasciò a terra, scivolando contro il tronco dell'albero che lo aveva sorretto fino a quel momento.

Camlost emerse da dietro una roccia, riunendosi agli altri.

Spoiler

@Keysineccoti riunito agli altri. Nella tua esplorazione hai individuato almeno 4 gruppi di goblin (ogni squadra composta da  circa una decina di elementi) che stanno battendo il fianco della montagna per trovarvi. Secondo le tue stime avete al massimo mezz'ora prima che vi siano addosso.

E' chiaro a tutti che il ranger è in fin di vita ed è svenuto per il troppo sangue perso.

Le ferite che presenta sono da armi da taglio.

Può essere stabilizzato ma per farlo parlare è necessario molto riposo e una cura magica (incantesimo o pozione).

 

Link to comment
Share on other sites

Forza, warlock tiefling

Io so come, cosa??? Davvero?! Prima ci attacchi e ti infili tra i goblin, poi torni morente per dirci che puoi guarire il capitano che anche a causa tua è così?! Dico dalla rabbia, ma ormai Braenon non sente già più alcuna delle mie parole, che echeggiano nell'aria senza risposta. 

Maledizione! Toglimi una curiosità, Sheridan. Tu hai modo di togliere le maledizioni? Vogliamo provare a legarlo e portarci dietro anche lui, se mai fosse vero? Poi nel mentre mi metto a perquisirlo... Se dobbiamo portarcelo dietro, meglio togliergli qualsiasi arma e controllare che non abbia roba magica addosso...che ci possa tracciare. Se non dobbiamo portarcelo dietro, più roba per noi.

Link to comment
Share on other sites

Sheridan, mago umano

Sospiro di rassegnazione vedendo lo scout che crolla a terra. Potremmo anche lasciarlo lì, ma sarebbe meglio evitare. Dovremo portarlo con noi. Ma abbiamo già il peso di Reginald. Facciamo così: - Sheridan comincia a camminare avanti e indietro freneticamente con pochi passi alla volta - portiamocelo dietro, ma leghiamolo e disarmiamolo. Ovviamente prenderemo in prestito tutto ciò che può servirci del suo equipaggiamento. Braenon posso trasportarlo in volo io con la magia, ma solo per una manciata di minuti ma richiederà che io stia attento e dovrete coprirmi le spalle. Però dobbiamo muoverci: sono stanco di stare fermo: o facciamo così e torniamo a Tryluk o li lasciamo qui e andiamo a cercare i goblin. E no, Forza, - qui il mio tono diventa offeso -  sono un guaritore tanto quanto tu sei uno studioso della magia capace di qualcosa di più di un semplice abracadabra. Mi rivolgo a tutti quanti Adesso decidiamo in fretta. 

Link to comment
Share on other sites


×
×
  • Create New...