Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Anteprime di Strixhaven: Curriculum of Chaos #1

Andiamo a scoprire alcune anteprime su Strixhaven: A Curriculum of Chaos, il prodotto cross-over tra D&D e MtG in uscita tra due mesi.

Read more...

Hexcrawl : Parte 8 - Esempio di Legenda per gli Esagoni

Nell'ottava parte di questa rubrica Justin Alexander ci illustrerà alcuni esempi di esagoni da lui creati all'interno della sua mappa.

Read more...

Anteprime di Fizban's Treasury of Dragons #1

Stanno circolando in questi giorni i primi frammenti di anteprima del contenuto del manuale sui draghi di D&D 5E: Fizban's Treasury of Dragons.

Read more...

Zone Jaune

Un nuovo articolo legato a Il Re in Giallo, in cui Gareth Ryder-Hanrahan prova ad inventare alcuni spunti per delle inquietanti avventure legate ad una misteriosa zona piagata dai poteri occulti. 

Read more...

Anteprime di The Wild Beyond the Witchlight #2 - Leproidi/Harengon

Andiamo a scoprire meglio le caratteristiche dei leproidi, la nuova razza giocabile di conigli antropomorfi.

Read more...

Reazioni e Monaco


arattata
 Share

Recommended Posts

vorrei porvi una domanda, non ho capito molto bene come funzionano le reazioni. io nel mio turno posso muovermi poi attaccare un nemico e poi usare una reazione ad esempio deviare proiettili del monaco?

E poi le reazioni sono date solo da capacità speciali vero? quindi la schivata è un azione non una reazione?

 

grazie a tutti

Link to comment
Share on other sites


  • Moderators - supermoderator
14 ore fa, arattata ha scritto:

vorrei porvi una domanda, non ho capito molto bene come funzionano le reazioni. io nel mio turno posso muovermi poi attaccare un nemico e poi usare una reazione ad esempio deviare proiettili del monaco?

E poi le reazioni sono date solo da capacità speciali vero? quindi la schivata è un azione non una reazione?

 

grazie a tutti

Nel proprio turno un PG ha diritto a una azione, il movimento e una eventuale azione bonus (qualora una qualche capacità cui ha accesso gli permetta di spendere l'azione bonus per fare qualcosa). Inoltre nel corso di un round un PG ha anche diritto ad una reazione che, diversamente da azione e azione bonus, può anche essere usata al di fuori del proprio turno.

A parte l'attacco di opportunità sono talenti, incantesimi e capacità di classe che ti danno accesso a delle reazioni che funzionano sempre nello stesso modo: viene definito un trigger di qualche sorta (un nemico si allontana da me senza usare il disimpegno [AdO], una creatura entro portata del mio incantesimo sta cadendo [caduta morbida], sto per essere colpito [capacità di 5° livello del ladro] ecc) e dopo che si verifica tale trigger il personaggio se vuole può spendere la sua reazione per poter fare qualcosa di specifico appunto in reazione.

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Ovviamente devi dichiararlo.

- Se non dici che fai qualcosa, quella cosa non succede. Non puoi metterti a tirare i dadi da solo e aspettarti che il DM si segni i danni del tuo attacco, devi dire cosa stai facendo!

- Potrebbero esserci delle condizioni che rendono impossibile la tua reazione, ad esempio ci sono creature che si muovono senza provocare attacchi.

- Hai una sola reazione per round, quindi potresti volerla conservare per dopo. Ad esempio potresti rinunciare a un attacco di opportunità contro un goblin per lanciare Scudo quando ti attacca l'ogre.

Ad ogni modo letteralmente qualsiasi cosa tu faccia va detta al DM (al gruppo), perché in 'sto gioco è l'unico modo di fare le cose, quindi forse ho capito male la tua domanda.

Edited by The Stroy
Link to comment
Share on other sites

perfetto è tutto chiaro. e un altra domanda, se faccio un attacco con 2 armi alla seconda giustamente non aggiungo il mod di des/forza ai danni, ma il monaco con arti marziali aggiunge o non aggiunge il modificatore ai danni? e con l'azione bonus raffica di colpi ad ogni colpo aggiunge il modificatore ai danni? 

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator
27 minuti fa, arattata ha scritto:

perfetto è tutto chiaro. e un altra domanda, se faccio un attacco con 2 armi alla seconda giustamente non aggiungo il mod di des/forza ai danni, ma il monaco con arti marziali aggiunge o non aggiunge il modificatore ai danni? e con l'azione bonus raffica di colpi ad ogni colpo aggiunge il modificatore ai danni? 

Sì perchè questo non è un'attacco con un'arma secondaria effettuato tramite il combattimento a due mani quindi un monaco aggiunge il modificatore di Forza/Destrezza anche all'attacco bonus fornito da Arti Marziali.

Considera che l'Unarmed Strike non è necessariamente un cazzotto o fatto con le mani/braccia, potrebbe essere un calcio, una presa alle articolazioni e quant'altro.

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, arattata ha scritto:

avete dei consigli per un monaco abbastanza potente che mena e allo stesso tempo riesce a non essere colpito? 

Non multiclassare e usa spesso l'opzione di Disingaggiare come azione bonus (costa solo un punto ki). Oppure prendi il talento Mobile! 😉

 

Edited by Demetrius
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By korhil
      Buon pomeriggio. Avendo da poco iniziato la 5ed vi chiedo:
      Se con uno stregone preparo un azione di attacco con un incantesimo. Nel momento in cui scatta l azione preparata, posso applicare la metamagia? Per esempio inc raddoppiati?
      Grazie
    • By Daya
      Ciao a tutti! 
      Ho un dubbio. Sto ruolando un pg ladro con archetipo assassino a livello 5 attualmente. Allora, ho il talento "combattere con due armi" che quindi mi permette di avere un'azione bonus per un secondo attacco anche con armi non leggere. La prima domanda è : essendo un'azione bonus devo fare anche per questo attacco un txc o se colpisce il primo lo faccio in automatico? L'altra domanda, quella che mi interessa di più, é: ho azione scaltra, che mi permette di svolgere un'azione bonus solo per disimpegno/ nascondermi ecc, posso utilizzare entrambe le azioni bonus nello stesso turno derivando da un talento e un privilegio di classe o se uso una non posso usare l'altra? (es. Se mi nascondo posso fare un attacco, poi l'altro attacco con azione bonus, poi il furtivo e poi usare l'azione bonus del privilegio di classe per nascondermi e fare un altro furtivo il turno seguente?) Grazie mille ragazzi! 
    • By Azog il Profanatore
      Ehilà, salve a tutti.
      Volevo chiedere pareri su come "gestire la caduta da un tetto, mi spiego meglio: Il pg sta inseguendo dei cattivi su per i tetti e inciampa. Casca giù dal tetto, magari da un palazzo con sei piani. Deve per forza tirare per ogni finestra che incontra per appendersi e salvarsi? Voi come fate in caso qualcuno caschi in un burrone, è già spacciato o cosa?
      Perché non vorrei incentrare tutto su il tiro singolo di destrezza (sei Gastone salti sei Paperino caschi giù e muori) ma nemmeno dar troppe possibilità di salvezza (finestra uno, mancata, due, mancata, tre, mancata, quattro, mancata, cinque, mancata, sei, presa, e mi riarrampico su per il muro.
      E anche l'arrampicata voi come la gestite? (Tipo su per un muro di un palazzo con finestre oppure su per un muro di roccia)
      Grazie!!!
    • By Dulotio
      Buongiorno a tutti.
      Nel mio party c'è un Warlock di lv. 6 e alcune sue meccaniche mi stanno creando più di qualche problema. Ogni volta che credo di aver trovato una soluzione, do un'occhiata al manuale (Perfetto Arcanista) e vengo nuovamente assalito dai dubbi. Fondamentalmente il mio problema è la possibilità di legare la deflagrazione alle invocazioni nello stesso round. Ma per essere certo di avere tutte le soluzioni sotto controllo preferire fare un elenco di situazioni e capire cosa è legit e cosa no. Trovo anche molto problematico il talento "Capacità Massimizzata" (Cadv)
      Scenario 1
      È il round del warlock. Decide di lanciare una deflagrazione mistica unita all'invocazione sulfurea. 3d6 della deflagrazione (che diventato danni da fuoco grazie all'invocazione) + 2d6 della sulfurea se fallisce il TS Riflessi. Il mio dubbio è: ma lanciare una invocazione (Deflagrazione sulfurea) non è un'azione standard (pg. 11 Cadv)? Può farlo nello stesso round? Non sarebbe più corretto usare l'invocazione nel primo round e scagliare la deflagrazione nel secondo? 
      Scenario 2
      Il warlock decide di fare la medesima cosa dello scenario 1, ossia applicare l'invocazione "Deflagrazione mistica" ma vuole utilizzare anche il talento Capacità massimizzata. 3d6 massimizzati sono 18 danni. Ma si massimizzano anche i 2d6 aggiuntivi derivanti dalla sulfurea in caso di fallimento del TS?
      Scenario 3
      Il warlock oltre alla deflagrazione sulfurea vuole utilizzare l'invocazione "Catena mistica" (Cadv pg.131). A livello di regolamento non c'è problema, poiché Deflagrazione sulfurea è una invocazione a Essenza Mistica mentre Catena mistica è un'invocazione Modifica Deflagrazione e il manuale specifica proprio che è possibile applicare ad una deflagrazione questi due tipi di invocazioni. Io mi chiedo quanti round servano. Perché ok il warlock può lanciare le invocazioni a volontà ma una invocazione è un'azione standard. Il mio giocatore sostiene che possa fare tutto nello stesso round, ma secondo me ne servono almeno 3: 1 round invocazione deflagrazione sulfurea; 2 round Invocazione Catena mistica; 3 round lanci la deflagrazione
      Scenario 4
      Il warlock decide di utilizzare l'invocazione "Colpo orrendo" (Cadv pg.132). La descrizione dell'invocazione dice che con un'azione standard puoi effettuare un'attacco in mischia e l'avversario è come se fosse stato colpito da una deflagrazione, considerando anche le modifiche della deflagrazione. Ma se il giocatore volesse usare anche la deflagrazione sulfurea può farlo nello stesso round? o deve aspettarne 2: 1 round invocazione sulfurea (è un'azione standrd); 2 round Colpo orrendo con la mazza leggera = 1d6 (mazza)+3d6 (deflagrazione) +2d6 se fallisce il TS (sulfurea)
    • By Grimorio
      Il testo di Aggirare altre creature recita:
      Puoi attraversare lo spazio di una creatura non ostile. Al contrario, puoi attraversare lo spazio di una creatura ostile solo se la creatura è almeno due taglie più grande o più piccola di te. Ricordati che per te, lo spazio di un’altra creatura è considerato terreno difficile.
      Che la creatura sia amica o nemica, non puoi terminare volontariamente il movimento nel suo spazio.
      Se ti allontani dalla portata di una creatura ostile durante il movimento, provochi un attacco di opportunità, come spiegato più avanti in questo capitolo.
      Il mio dubbio è su questo passaggio:  Che la creatura sia amica o nemica, non puoi terminare volontariamente il movimento nel suo spazio.
      Vale anche per i corpi dei caduti? Un combattente potrebbe terminare il movimento nello spazio occupato dal corpo di un compagno o un avversario che è stato ucciso? Soprattutto in uno spazio ristretto dove non è possibile posizionarsi altrove per attaccare in mischia.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.