Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.
By Lucane

Una Sandbox Fantasy nel Dettaglio: Parte XII e Parte XIII

Oggi inizieremo a dettagliare gli insediamenti dell'Isola di Piall. Robert Conley ci guida nel suo processo creativo, includendo le sue ispirazioni e il modo in cui realizza le mappe.

Read more...

Cosa c'è di nuovo su Kickstarter: Ironsworn Starforged, Wayfarers of the Farwood

Vediamo quali sono le novità in ambito GdR attive su Kickstaster in questi giorni.

Read more...

In arrivo un crossover tra Eberron e Ravenloft?

Questo connubio tra due amatissime ambientazioni è davvero possibile?

Read more...

Anteprima di Avventure nei Forgotten Realms

Avete mai avuto il folle desiderio di mischiare due passioni come Magic the Gathering e Dungeons & Dragons? Ecco un set di carte che potrebbe fare al caso vostro.

Read more...
By Ahrua

Progettazione Avanzata Basata sui Nodi - Parte 4: La Seconda Traccia

Oggi The Alexandrian ci offre dei consigli su come meglio sfruttare la compresenza di più linee narrative per organizzare più facilmente la gestione dei nodi.

Read more...

Una nuova era - Topic di gioco


Recommended Posts

Un lontano insediamento nanico, nascosto all’interno delle montagne, lontano dalla civiltà degli umani, lontano dagli odiati elfi, prospera all’insaputa dei più. Guidato da Thorgar Firehammer, capo dell’omonimo clan e diretto discendente dei primi costruttori dell’insediamento, esiliati volontariamente dalle altre razze senzienti a causa della loro stessa avidità e brama di potere e ricchezze; conta circa 2000 abitanti, divisi a loro volta in clan minori, ognuno di essi designato in funzione al ceto sociale e alla tendenza professionale/passionale dei suoi componenti. Il clan Firehammer, un clan combattente che prende il nome dal poderoso martello da guerra magico detenuto dal capoclan e re dell’insediamento, detiene il potere assoluto sugli altri clan a causa della sua antica discendenza.

Nonostante la distanza da zone civilizzate, l’insediamento è fiorente e autosufficiente, ognuno in esso ha il suo posto e il suo compito, e tutto gira perfettamente come un orologio ben curato. L’estrazione mineraria è la prima fonte di ricchezza dell’insediamento, grazie ad innovative tecniche di allevamento e agricoltura , tutto ciò che serve per la sussistenza de cittadini è prodotto nel sottosuolo.

Per secoli tutto ha girato al meglio creando una società utopica all’apparenza perfetta, dalla sua fondazione l’insediamento si è ingrandito in modo impressionante e i rari contatti con altre comunità naniche hanno permesso ricambi generazionali. I nani hanno fatto quello per cui sono stati da sempre destinati: hanno accumulato e hanno scavato.  

E’ un normale giorno all’interno dell’insediamento, come un perfetto orologio tutto gira all’unisono. Ogni clan e ogni suo membro è intento al lavoro assegnato e al proprio compito. Su tutto l’insediamento sovrasta l’imponente statua di Torin del clan Firehammer, fondatore e conquistatore. Al suo interno si snodano gallerie e scale che portano al capo dove vi è la sala dei re, pochi hanno avuto la fortuna di accedervi e molti sognano quel privilegio osservando l’imponente costruzione dal basso. In essa ora vi governa Thorgar Firehammer, diretto discendente dell’antico re. Il blocco principale dell’insediamento si trova in un’unica immensa grotta, scavata in parte dalla natura in parte dalla maestria nanica. In essa si svolgono le principali attività dell’insediamento, dalla forgiatura all’allevamento, dalle attività di intrattenimento agli addestramenti militari. Alla base della statua di Torin ci sono gli alloggi del clan Firehammer detentore del potere dalla fondazione dell’insediamento stesso. Dalla grotta principale si dipartono innumerevoli passaggi, alcuni di essi conducono alle dimore dei vari clan, in esse si riconosce l’importanza dello stesso in funzione della cura e degli ornamenti che vi sono. Le altre gallerie sono di estrazione, mentre alcune, ben piantonate portano all’esterno. 6 clan, considerati appena al di sotto del clan Firehammer, si contendono i favori del re. Ognuno adibito principalmente ad un campo all’interno dell’insediamento:

Clan Spaccaferro: è il clan che gestisce la sicurezza interna, è formato da abili combattenti impegnati nella guardia cittadina e nel mantenimento dell’ordine e della legalità. Una famiglia occulta dello stesso è impegnata in una rete di spionaggio interna ed esterna molto utilizzata dal clan stesso per mantenere una posizione di rilievo all’interno dell’insediamento.

Clan HeldenHammer: è il clan religioso, si occupa di tutto ciò che concerne la religione e le divinità all’interno dell’insediamento, i suoi membri fanno parte anche della guardia cittadina come supporto e giudici nelle dispute interne. Ha una grande influenza e intercede con le divinità per il clan fondatore.

Clan Softaer: è il clan medico, si occupa di “aggiustare” i nani. Di vitale importanza vista la scarsa interazione dell’insediamento con l’esterno. In esso vi si possono trovare dai semplici erboristi a veri e propri chierici guerrieri.

Clan Darkhunter: è il clan esploratore, quando vengono aperte nuove gallerie viaggia di pari passo con il clan Polveretuonante, fondamentale per l’espansione dell’insediamento annovera i migliori ranger ed esploratori dell’insediamento. Solo i suoi membri anziani, insieme a quelli del clan Firehammer, hanno il permesso di lasciare l’insediamento.

Clan Barbabruciata: è il clan guerriero per eccellenza, i suoi membri passano il loro tempo ad addestrarsi per la battaglia. Guerrieri furiosi, coperti di tatuaggi appartengono a questo bellicoso clan. Una leggenda vuole che il capostipite di essi si sia guadagnato il titolo nobiliare salvando la vita a Toril stesso durante le guerre coi goblin.

Clan Barbaschiumosa: è il clan che si occupa dell’intrattenimento. Tutt’altro che sottovalutato, questo clan si occupa di mantenere sempre alto l’umore dell’insediamento, cosa fondamentale per una comunità così ermetica. Tra le sue fila conta importanti bardi, acrobati e mercanti. Le locande e gli approvvigionamenti di birra e idromele sono di loro competenza, nonché gli spettacoli. I bardi di questo clan hanno il permesso, sporadico, di lasciare l’insediamento per tornare con storie e informazioni dal mondo esterno.

Sotto ancora in linea gerarchica ci sono molti altri clan, da quelli che si occupano dell’estrazione di minerali, a quelli che coltivano e allevano.

Come dicevamo è un normale e tranquillo giorno, ognuno addetto ai suoi compiti. Una nuova galleria è in fase di costruzione. Un azzardo per molti, il clan Polveretuonante ha proposto di scavare verso il basso, cosa mai tentata fino ad allora, nonostante gli scettici, il caln Firehammer ha dato approvazione e con la benedizione di Trudd i lavori sono iniziati e procedono sembra per il meglio. Il clan Stonsettler e il clan Darkhunter accompagnano i primi per mettere in sicurezza la galleria man mano che viene allungata, si spera di trovare una zona di terreno morbida per poter costruire una nuova ala dell’insediamento, il clan Greenfield ha bisogno di nuovo spazio per le coltivazioni di funghi viola, molto apprezzati dai nani. Ogni tanto un’esplosione fa tremare la terra, un nuovo ostacolo eliminato. Il tutto procede per il meglio, fino a quando una nuova esplosione non porta una sorpresa inattesa: è stata intercettata una galleria antica, sicuramente di fattura nanica a vedere l’accuratezza della posa delle pietre e i decori ormai rovinati dal tempo. Il clan Firehammer viene subito reso informato della scoperta e i lavori fermati, membri del clan Spaccaferro e del clan Barbabruciata vengono messi a protezione dello stesso, divieto assoluto per tutti l’accesso fino a nuove direttive.

I corni dell’insediamento, montati sulla statua di Toril, fanno tremare la caverna. Una riunione dei clan è stata dichiarata, i lavori cessano e tutti i membri dell’insediamento vengono richiamati al grande anfiteatro. Solo chi ha i turni di guardia, i malati o chi non ne ha la possibilità deve partecipare. Ogni sezione della grande costruzione è designata ad un clan, in funzione della sua importanza. Migliaia di nani vocianti si ritrovano quindi all’anfiteatro alla chiamata del loro re. Un imponente gong di bronzo suono, riportando il silenzio all’assemblea. Al centro della struttura arriva Thorgar Firehammer, il portamento regale, la splendente armatura su cui è impresso lo stemma del clan, il fidato martello Mjolnir il Frantumatore un oggetto intelligente dotato di molti poteri e appartenente da sempre al clan. Il re batte l’elsa della pesante arma, lo stesso si infiamma come una torcia strappando urla di approvazione dall’intera congrega. La guardia personale del re gli fa da cornice, possenti guerrieri nanici in pesanti e lucenti armature, guardano con aria severa i vari clan. Con un nuovo colpo l’arma estingue le sue fiamme e tutti si zittiscono, il re con voce forte e tuonante parla, la perfezione della costruzione permette che ogni nano senta perfettamente le parole. Mio fidato popolo, notizie liete giungono a noi, le leggende dicono che Toril, mio avo, costruì la nostra civiltà sulle fondamenta di un antico insediamento. I nuovi scavi potrebbero aver scoperto una galleria facente parte di quel complesso. Ciò potrebbe portare a scoperte inimmaginabili, tesori, artefatti, conoscenza, e storia. Ma potrebbe anche portare a disastri inimmaginabili, mostri, malattie e morte. Fa una lunga pausa in modo che tutti possano focalizzare per bene le sue parole. Ho quindi bisogno che i miei clan, il mio popolo, i miei fratelli rispondano alla chiamata del loro re. Ho valutato che è necessaria una prima spedizione esplorativa e epurativa dei luoghi in questione. So che ognuno di voi è pronto ad imbracciare un’ascia, un martello o anche una ridicola spada per esplorare quel luogo antico, io stesso farei da prima linea. Ma ci sono ostacoli che queste cose non possono superare. Chiamo quindi a me i seguenti clan, entro la mattina di domani mi portino un solo loro membro equipaggiato e pronto a dare la vita per il bene dell’insediamento. Il gong suona nuovamente, tutto è studiato per creare la giusta aspettativa e il giusto patos, attorno a voi vedete nani che fanno preghiere e scongiuri perché il loro clan sia tra gli scelti, sapete bene anche voi che partecipare a questa missione vuol dire salire di importanza.  Il clan Spaccaferro annuncia il re, mazze, asce e martelli battono sugli scudi del clan, mentre mugugnii di delusione provengono dagli altri clan. Un nuovo colpo di gong riporta il silenzio Il clan HeldenHammer la scena si ripete tra ovazioni e delusione degli esclusi. Così continua per altra quattro volte: il clan Softaer, il Clan Darkhunter, il Clan Barbabruciata, il Barbaschiumosa. Dopo il suono dell’ultimo gong il re osserva il suo popolo Sono sicuro che non mi deluderete e non deluderete i vostri fratelli. Detto questo, seguito dalla sua scorta, sparisce dalla scena. I corni suonano per annunciare la fine dell’assemblea. I nani tornano alle loro faccende, mentre i capi clan menzionati si riuniscono coi loro consiglieri/membri anziani per decidere il da farsi.

Come ordine di post ve  lo ricorderò di volta in volta nei miei post, ora per iniziare (ho tirato il classico D20):

Dmitrj - Lamadanzante - Pentolino - GammaRayBurst - DarkSight - Landar - Master

Thorgar Firehammer

Spoiler

Dwarf_Thane.thumb.png.69be8fe8395d0413113eba572979e755.png

 

Edited by Rock_77
  • Like 1
Link to post
Share on other sites

  • Replies 265
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Un lontano insediamento nanico, nascosto all’interno delle montagne, lontano dalla civiltà degli umani, lontano dagli odiati elfi, prospera all’insaputa dei più. Guidato da Thorgar Firehammer, capo de

@Dmitrij @Lamadanzante @Pentolino @GammaRayBurst @DarkSight @Landar Continuiamo pure con la risposta libera.

@Pentolino Snorri vs creatura verde  

Posted Images

Thord Endar l'Eremita, del clan degli Spaccapietra

Le convocazioni di re Thorgar sono tra le poche occasioni in cui rimetto piede nelle sale maestose della cittadella. Una sua chiamata non è qualcosa a cui opporre diniego. Resto ai margini della folla, passo dopo passo sbuffi di polvere si sollevano dal mio corpo e dalle mie vesti. Cammino con incedere lento,  un po' perché non c'è fretta, un po' perché questo dà modo agli altri nani di scansarsi, solitamente dopo un'occhiata di curiosità e diffidenza a cui sono abituato. O forse no. Già mi mancano le caverne esterne, dove la penombra regna e si ode appena il canto del vento che ruggisce tra i picchi, dove le pareti di pietra recano traccia di testimonianze più antiche di Torin Firehammer stesso, lasciate dai primi nani a custodire segreti ancora da svelare. Trovato un posto discreto, ascolto con attenzione le parole di Thorgar, la convocazione per le gallerie inferiori, i primi nani...
Quando il re abbandona la sala, il nome degli Spaccapietra non è stato annunciato. Corruccio il viso e sento che le rughe si fanno ancora più profonde dei crepacci del sottosuolo. Accovacciato, la mano si muove lenta a recuperare, tra le pieghe delle pelli, il sacchetto di cuoio. Slego il legaccio e lascio che le pietre rotolino sul pavimento, il mio naso che si avvicina a guardarle da vicino. Dopo qualche istante, meditabondo, le raccolgo nel contenitore che ripongo via.
Esse hanno parlato chiaro. Thord Endar scenderà nella galleria inferiore.

Descrizione:

Spoiler

C'è che un alone di mistero, rispetto e leggenda circonda Thord Endar, l'Eremita. Cammina scalzo, i grossi piedi pelosi hanno calli che hanno reso la pelle dura come la pietra, e dello stesso colore. Pellicce e pelli di drago indurite ricoprono e proteggono l'ampio torace e giù, fino alle ginocchia. Una lunga chioma arruffata e un'altrettanta imponente barba coprono la schiena e il petto. Ovunque intrecciati ossicini e pietruzze di varia foggia e natura. Tinture ocra, nere e blu adornano braccia e gambe, strani segni indecifrabili. Occhi grigi penetranti scrutano da sotto le folte sopracciglia, in mezzo ad una babele di rughe nonostante la relativamente giovane età.

 

Link to post
Share on other sites

Khorgar Barbaschiumosa

dwarfmonk.jpg.5681ef9b534ffb3efcbf38b4db9e5d93.jpg

Khorgar e' un elemento particolar del clan Barbaschiumosa. Come tutti i suoi componenti adora la birra e il vino acido delle profondita'. Ma invece che incanalare l'euforia derivata dall'alchol verso l'allegria, i canti e i balli, lui la usa per raggiungere uno stato superiore di coscienza, di purificazione del corpo e della mente e di forza distruttrice. Nato e cresciuto in una locanda, proprieta' del clan, fino all'adolescenza, Khorgar era uguale ai suoi fratelli e cugini all'interno dei Barbaschiumosa. Poi, una tragedia era arrivata a cambiare la sua esistenza. Durante l'apertura di una nuova galleria, due dei suoi fratelli, amatissimi e onorati, erano caduti, morti, vittime dei mostri che quei tunnel avevano vomitato fuori! Khorgar cadde in una profonda depressione e divenne un giovane ubriacone,beveva per lenire il dolore o almeno provarci. Poco a poco , pero', un senso di ribellione verso il suo misero stato, comincio' a crescere dentro di lui. Doveva reagire, doveva rendersi utile alla sua comunita'. E forse un giorno sarebbe arrivato il momento della vendetta. Ma per quello gli serviva un equilibrio. Un equilibrio quanto piu' perfetto. La meditazione si uni' cosi' all'alchol e insieme si fusero in un addestramento tanto duro quanto efficace. Ora Khorgar era uno strano miscuglio di alchol, disciplina e forza. Quando ascolto' le parole del suo re e quando il suo clan venne nominato per partecipare alla missione, sapeva che tutti quegli anni di allenamento e preparazione avevano finalmente uno scopo. Lui sarebbe andato in esplorazione di quei tunnel, rendendo un servizio alla sua comunita' e vendicando la memoria dei fratelli caduti. SI diresse quindi alla locanda principale del suo clan, Il Boccale Spezzato. Si presento' davanti al capo clan, con la sicurezza di essere lui la scelta piu' giusta: Mi offro volontario per la missione. E' quello per cui esisto. Lasciatemi andare.

Link to post
Share on other sites

 

 

Tutti nell insediamento conoscono la storia di Snorri. Figlio minore  di casa Ironbeard, una casata minore di forte stampo religioso ,  ultimissimo in  linea di successione, venne affidato alle cure del culto di Trudd giovanissimo.

All ombra del tempio,  lontano dagli intrighi e dalle lotte di successione che contraddistinguono tutti i Clan con qualche goccia di sangue nobile, cresce forte ed abbraccia a pieno gli aspetti e gli ideali del culto fino ad ottenere la piu grande benedizione a cui un religioso possa aspirare la benedizione della pietra. Dopo la sua ordinazione, venne aggregato alla guardia cittadina a supporto delle ronde che proteggono l insediamento da attacchi o infiltrazioni esterne.

Si trovava nella piccola cappella adiacente al corpo di guardia quando i corni della cittadella risuonarono con una violenza tale da far tremare i vetri piombati che decoravano le piccole finestre. Trasse un profondo respiro, la pelle ruvida riluceva alla flaebile luce delle candele come se su di essa corressero piccole vene di minerali, termino' velocemente le orazioni e, raccolte le sue cose, usci' per ascoltare cio' che il loro re aveva da dire.

Camminava tra la folla salutando facce amiche ed annuendo ai curiosi che, come sempre, si soffermavano ad osservare quello strano nano la cui pelle si stava tramutando in pietra.

A quanto pareva, i pettegolezzi che si aggiravano per la cittadella sembravano essere veri, un antico tunnel era stato trovato ed il clan dominante fremeva dalla voglia di scoprire cosa ci fosse al di la di quel budello di roccia. Fremeva si...ma non al punto di rischiare uno dei suoi nobili componenti, il re aveva deciso di fare affidamento ad i suoi ...amati sudditi, affinche' si occupassero di quella faccenda che nascondeva si grandi onori ma altrettanti rischi.

Sapeva bene che suo padre non avrebbe mai rischiato la vita del suo adorato fratello e lui stesso mai avrebbe permesso che un componente della famiglia senza nessuna esperienza venisse utilizzato da suo padre come pedina. Ancora una volta sarebbe stato lui a prendersi carico delle faccende scomode.

Conclusa l assemblea si diresse verso la casa paterna per esternare il suo volere e ricevere l approvazione

- Narratore

Spoiler

Come descritto vado da mio padre per chiedere il permesso di rappresentare il clan 

Descrizione

Alto poco meno di un metro e mezzo e dal fisico piuttosto massiccio tipico della sua razza, Snorri ha occhi verde scuro e folti capelli rossi racchiusi in numerose trecce, trecce che adornano anche una barba lunga ma ben curata. Quando non indossa l armatura si puo' notare lo strano colore della sua pelle, un grigio acceso che sembra possedere delle sfuature brillanti come di minerali illuminati dal sole.

Snorri Ironbeard

Edited by Pentolino
Link to post
Share on other sites

Heolstor Darkhunter

Descrizione:

Spoiler

Alto quasi 1.30 metri, Heolstor è un nano robusto e agile. La folta barba castana ricade su una tunica che sembra riprodurre i motivi creati dalla pietra. Porta con sé diverse armi, alcune inusuali come un arco composito, altre ben più tradizionali.

Mi ritengo un nano fortunato. Solo due giorni fa è terminata la mia ultima missione nelle gallerie e ora si scoprono delle antiche rovine naniche sotto di noi. Sono stupito che il re non affidi tutto il lavoro al mio clan e ai Polveretuonante, probabilmente si tratta di manovre politiche perché sono sicuro che ce la caveremmo benissimo anche da soli. Ad ogni modo è un'occasione che non posso perdere, sembra che l'esplorazione sia molto importante e questo quasi sicuramente significa prestigio per il clan e prestigio per chi materialmente scende nella galleria, la esplora, la ripulisce di ogni pericolo e torna a raccontare cosa ha trovato. Un'occasione davvero ghiotta, che non posso lasciarmi scappare. Acclamo il re per l'onore che ci concede, poi mi dirigo a casa in attesa che il clan deliberi. E magari anche per dire la mia a riguardo, se me lo concederanno. Se faccio buona impressione in questa impresa, potrei guadagnarci molto. Magari anche un buon matrimonio.

Link to post
Share on other sites

Deara Softær

immagine

Spoiler

 74795d6d1aa6f1d79e791e796f809c08.jpg.3aac07734c3d7467b981739c6542aebe.jpgLa giovane nana, ha una corporatura robusta, e un cipiglio determinato. Altezza media, Lunghi capelli rossi corrono raccolti in una grossa treccia arrotolata sulla cima della testa, occhi neri. Un ciondolo d'acciaio è legato al polso e lo stesso è appeso al collo, un'ascia in fiamme. Porta con se una grossa ascia bipenne marchiata da un lato con i simboli del casato (una mano aperta con un sole al centro) e dall'altra il simbolo di Angradd (che non ho trovato da nessuna parte quindi sarà un'ascia infuocata:D )

Durante la adunata spontaneamente, alla chiamata del nostro clan, guardo verso mio padre, come a chiedere un approvazione per agire. Un lieve cenno del capo mi fa giustamente intendere.  Le decisioni nel clan, vengono prese dal patriarca  assieme agli anziani, mio padre portò la mia candidatura spontanea.. anche se con qualche remora visto il temperamento, sicuramente avrebbe portato onore al clan ..e magari avrebbe fatto bene anche al suo orgoglio.  
Rientro nella mia cella, al tempio, e preparo lo zaino con cura. Passo la restante parte della giornata in meditazione e preghiera nella stanza del tempio dedicata alla meditazione prima di una grande impresa. Mi spoglio dell'armatura all'ingresso e avanzo soltanto con la mia ascia. Faccio un abluzione rituale e inizio la preghiera fino all'ora di andare a dormire. 

Al rientro nella mia cella, trovo un rotolo di pergamena con il sigillo del clan e una breve lettera da parte di mio padre. 

"Sono pronta."

Edited by DarkSight
Link to post
Share on other sites

Fjalarr Barbabruciata

Le condizioni della sua famiglia erano solo leggermente peggiorate da quando Traduk aveva perso il duello contro Bredan Earthqake ma tra loro, valorosi guerrieri, non vi era tempo e spazio per ripicche. Seppur nani, e di natura rancorosi, il duello aveva decretato chi fosse il nuovo capoclan e non poteva cambiare se non tramite un altro Duello.

Erano comunque trattati col giusto onore, la loro famiglia era legata a quella dei Firehammer e nessuno avrebbe potuto mettere in discussione quel sacro legame. Legame di vita e di sangue. Ma le leggi del Clan erano chiare e Bredan era stato superiore.
La vita scorreva piuttosto monotona in realtà e quegli scontri per il diritto di comandare il Clan rendevano la più movimentata. Non erano soliti seguire e condurre i fili nascosti che regolavano le trame delle famiglie e dei Clan come gli Spaccaferro e per questo differivano molto da loro.

Fjalarr non era così, era un berserk, faceva parte dell'elite dei guerrieri dei Barbabruciata e degli Earthquake ma allo stesso tempo di discostava dai loro modi. Era più pacato, la sua rabbia era controllata e con l'unico scopo di distruggere quando necessario non certo provocare. Eppure era ben considerato tra i suoi.

Un nano che quasi raggiungeva il metro e trenta, di quasi 50 anni. ricoperto da una maglia di piastre flessibili. Non abbandonava mai la sua ascia ma soprattutto il suo scudo che era di fattura incredibile, tramandato tra quelli della sua famiglia e ottenuto tramite duello proprio contro il fratello. Si così si decidevano quasi tutte le dispute tra loro. La barba e i capelli come tutti della sua famiglia era color cenere, per questo i primi furono chiamati Barbabruciata... sì perché non era del color del fuoco, non continuava a bruciare ma nascondeva ardente carbone come fa la cenere. Tatuaggi decoravano il suo corpo ma non erano visibili poiché l'armatura lo copriva quasi completamente. Era forte, robusto e piuttosto agile per quelli della sua razza.

Si era detto che la vita scorreva piuttosto monotona, le solite creature da abbattere e schiacciare quando emergevano. La guerra contro i goblin era ormai lontana nel tempo. La notizia del tunnel scoperto, quello che precedeva la fondazione dell'insediamento aveva generato scalpore e smosso 'monoliti' abituati ormai a quella vita di guardia e controllo. Era giunto forse il loro tempo? Non erano bravi a fare da guardie ma a fare la guerra sì.

Quando tutti furono convocati e il nome del suo Clan fu fatto dal Re in persona il sangue nelle vene di Fjalarr divenne vera e propria lava. Era forse giunto il momento. Doveva fare il possibile per scavalcare ogni Barbabruciata e Earthquake pronto a partire.

 

Immagine

Spoiler

urQ7Y61.jpg

La barba è chiaramente meno folta, con due sole trecce, e grigio cenere non bianca. Era per dare un'idea dell'armatura e del fatto non sia un classico berserk.

 

Link to post
Share on other sites

@Dmitrij

Spoiler

Torni alle tue gallerie e nel luogo in cui risiedi, tutto è come l’hai lasciato del resto perché dovrebbe esser diverso. Hai sempre seguito le leggi e gli editti del re, non farlo è molto pericoloso, ma ora si parla degli antichi, nel tuo esporare hai trovato tracce del loro passaggio, oggettini, parti di gallerie crollate e resti di stanze, ma ora addirittura un’intera galleria. Non puoi certo farti scappare l’occasione di esplorarla, nonostante tu abbia abbandonato la vita nell’insediamento, il tuo sangue è quello degli Spaccaroccia, e non si è mai visto un membro del tuo clan non desideroso di esplorare antichi luoghi, in fondo anche gli ossicini hanno mostrato che il tuo destino è quello. Ti siedi a gambe incrociate cercando di ricordare un possibile passaggio che porti almeno vicino alla galleria scoperta. Nonostante la giovane età la tua mente è così piena di informazioni e nozioni che ti ci vuole tempo per visualizzare un possibile percorso … si quel vecchio tunnel scavato da un Verme mortale che per un po’ avevi osservato tenendoti a debita distanza, che sembrava terminare su un terreno molle potrebbe esser un buon passaggio ….

Il clan Spaccapietra: gli artigiani per eccellenza, rinomati per la cura delle decorazioni e adibita alla costruzione degli edifici, in questo periodo di espansione stanno scalando velocemente la gerarchia dei clan all’interno dell’insediamento, tra di essi vi sono comunque un numero ristretto di veri e propri combattenti, per questo motivo non hanno mai raggiunto alti livelli tra i clan.

@Lamadanzante

Spoiler

Entri al boccale spezzato, la locanda è immersa nei preparativi per il dopocena, i tavoli vengono preparati, i pavimenti spazzati, alcuni bardi stanno accordando i loro strumenti su un piccolo palco montato da un lato della sala principale, molti nani festeggeranno il nuovo ritrovamento quella sera, ed è meglio che tutto sia pronto per allora. Nessuno fa caso a te e puoi sgattaiolare senza problemi nel dedalo che si nasconde dietro i locali pubblici. Incontri alcuni nani appartenenti al tuo clan, ti salutano tutti, senza soffermarsi. Raggiungi una porta, la conosci bene, su di essa è impresso a fuoco lo stemma del tuo clan. Prendi un forte respiro ed entri senza bussare, seduto su un’ampia sedia in legno c’è Boendal Barbaschiumosa chino su alcuni fogli, probabilmente contabilità del clan o dell’insediamento stesso. Sul tavolo un barilotto probabilmente di birra scura, la sua preferita, appoggiata con cura in un angolo c’è la sua famosa lira, uno strumento musicale d’oro e gemme preziose che ha accompagnato il nano in parecchi viaggi, anche al di fuori dell’insediamento. Solleva a malapena gli occhi dai fogli e dice Come mai non sono sorpreso di vederti qui?

 

Nonostante l’aspetto poco atletico, Boendal, è tutt’altro che da sottovalutare in un eventuale scontro. Di grande supporto ai compagni è anche molto potente contro i nemici grazie alle sue capacità bardiche.

@Pentolino

Spoiler

Rallentato da alcuni giovani nani curiosi per la tua strana “trasformazione” raggiungi la dimora di tuo padre, nonché attuale capo del clan HeldenHammer, Tundgill Ironbeard. Appena giungi sul luogo vieni accompagnato nella dala del consiglio. In essa vi trovi già tuo padre e tuo fratello intenti a studiare una mappa dell’insediamento, su di essa vi è posta una bandierina rossa che indica la posizione della galleria appena scoperta. La tua famiglia, e il tuo clan in generale, ha sempre trattato le cose in maniera molto militaresca e tattica per ottenere sempre il maggior risultato. Alcune coppe di vino delle profondità sono poggiate intonse sul tavolo, segno che la riunione è appena iniziata. Al tempio non ti hanno insegnato la puntualità?! Chiede Tundgill con fare burbero.

Tundgill, capo del clan è un uomo che si potrebbe definire marziale, fine stratega e ligio alla “divisa” e ai doveri del clan. Indossa sempre con onore la sua armatura su cui è inciso lo stemma del clan, assicurata alla schiena la pesante ascia bipenne che un giorno apparterrà al fratello. Sempre impeccabile sempre imperscrutabile. Spesso è chiamato dallo stesso re per questioni tattiche.

@GammaRayBurst

Spoiler

Raggiungi la sede pubblica del clan, sicuramente se è in atto una riunione la faranno nella sala del diorama. Una immensa sala in cui è rappresentato minuziosamente tutto l’insediamento e tutte le zone limitrofe esplorate dal tuo clan. Raggiunge un tale livello di dettaglio da rappresentare anche i più piccoli dettagli. In continuo mutamento (come l’insediamento) è un grande vanto per il tuo clan. Raggiungi la sala, come ti aspettavi la porte sono chiuse e due membri impediscono a chiunque l’accesso, alle tue richieste ti dicono semplicemente che se sarà il caso verrai convocato. Sicuro di questo attendi al di fuori delle porte. La sala d’attesa ha mappe di luoghi a te sconosciuti e proibiti situati in qualche luogo lontano al di fuori dell’insediamento. Sogni un giorno di esser assegnato ad una missione esterna, il massimo riconoscimento per il tuo clan, questa missione potrebbe accelerare le cose. All’interno della sala i toni si accendono, le due guardie si guardano facendo spallucce. Poco dopo esce un nano arrabbiato, lo conosci bene si tratta di Boindil Duelame dell’omonima famiglia accorpata al tuo clan. Tra di voi non c’è mai stata molta amicizia, vestito sempre con abiti di cuoio di colore nero utilizza mezzi esplorativi che non condividi, due lunghe lame sono fissate alla cintura classico delle sua famiglia, ma sai che ne ha molte altre nascoste addosso. Ti osserva per un attimo con aria truce per poi andarsene a grandi passi senza degnarti di parola. Subito dopo un messo esce dalla stanza, si blocca subito di fronte a te stupito di vederti lì. Il consiglio vuole parlarti. Parecchie volte sei entrato in quella sala, ma ogni volta sei orgoglioso del fatto che parti di quella costruzione sono anche merito tuo. A fianco della riproduzione della statua di Torin c’è il capo del clan Doran Darkhunter. Attorno ci sono i capi famiglia delle famiglie accorpate al clan. Tutti sembrano attendere il tuo arrivo, tranne il capofamiglia dei Duelame, un po’ in disparte che ti guarda con astio. Vieni avanti giovane Heolstor dice Doran.

Doran è il capo clan, tuo lontano parente. Famoso ranger ed esploratore è quello che ha anche più viaggiato al di fuori dell’insediamento, disegnando mappe e aprendo piste. Ha partecipato a molte spedizioni esplorative per gli ampliamenti dell’insediamento e non c’è luogo che non conosca alla perfezione. Da quando è diventato capo del clan ha notevolmente diminuito le sue esplorazioni dedicandosi principalmente all’addestramento e all’insegnamento di quella indispensabile arte. E’ stato anche tuo sporadico insegnante.

@DarkSight

Spoiler

Finita la riunione annunci a tuo padre, nonché capo del clan Softaer, Bruenor Softaer, il volere di partecipare alla missione per il clan. Tuo padre non sembra dell’idea e ti dice: Queste decisioni vanno prese dal consiglio delle famiglie, ora torna nella tua cella per le orazioni della sera, saprai se e quando sarà. Questi atteggiamenti criptici sono sempre stati caratteristici di tuo padre e ti hanno sempre dato i nervi, tu sei decisamente più diretta. Scocciata ti avvii alla tua cella, Non può finire così pensi. Poco prima di raggiungere il tempio collegato ai tuoi alloggi e a quello degli altri chierici, fai una deviazione per raggiungere la cappella consiliare. Sei sicura che se dovranno discutere di questo lo faranno lì. Alcuni servitori sono appostati fuori delle grosse porte, segno che c’è proprio in riunione il consiglio. Ti calmi e aspetti con pazienza, o quasi … passata un’ora non ce la fai più, stai per uscire dal tuo nascondiglio per cercare un modo di origliare, quando le grosse porte si aprono. Uno dei membri anziani dice qualcosa ad uno servitori indicando la tua direzione. Involontariamente tiri indietro la testa quando ti si para davanti il suddetto servitore. Osservandoti con un sorrisetto beffardo ti dice: Il consiglio vuole parlare con te. Ti ricomponi, per quanto possibile e ti dirigi alle grandi porte, entrando noti che tutti gli occhi sono fissi su di te, lo sguardo di tuo padre dice chiaramente “SGAMATA” ….

Bruenor, capo del clan Softaer e tuo padre è un nano severo, ma giusto. Come chierico ha votato se stesso alla cura e alla protezione degli altri, per questo spesso discutete, tu hai seguito una strada più guerriera e questo non gli è mai piaciuto del tutto, anche se non ti ha mai ostacolata nelle tue scelte.

@Landar

Spoiler

Finita la riunione ti rechi alla zona adibita agli addestramenti, lì vi si trova la tenda del consiglio, fatta con la pelle e le squame di un drago verde. Centro nevralgico per le decisione del tuo clan. Vicino ad esso campi di addestramento, vere e proprie riproduzioni di possibili situazioni di guerra. Noti da subito che gli allenamenti sono blandi, tutti tendono le orecchie alla tenda in attesa di una chiamata. Tutti bramano quella chiamata, All’interno della tenda i capi famiglia intenti a discutere, ti piacerebbe esser all’interno per poter osservare la cosa, ma sai che potrebbe esser pericoloso per un giovane nano come te. Dopo un tempo che sembra interminabile, Bredan Heartquake esce dalla tenda seguito dagli altri capi famiglia. La poderosa arma in mano come se tenesse un fuscello. Tutto il campo si ferma in ascolto alle parole del capo. Tre nomi vengono chiamati, tra gli stessi c’è anche il tuo. Come gli altri ti precipiti per poggiare un ginocchio in segno di sottomissione e rispetto, l’ascia viene puntata verso di voi Porterete onore al clan? Chiede il nano dalla barba bianca. Gli altri due scelti si limitano a rispondere Si capo clan…..

Bredan, capo clan dei Barbabrucita è divenuto il capo del clan dopo aver sconfitto in un regolare combattimento il suo predecessore, Traduk Barbabruciata. Il cambio di capo in questo clan avviene in questo modo, ed è accettato da tutti senza vendette o ripicche. E’ infatti il clan con cambio di capo più frequente dell’insediamento rispetto agli altri in cui avviene per discendenza diretta o meriti particolari, in questo comanda semplicemente il più forte. I capelli e la lunga barba grigia intrecciata non devono far pensare ad un nano debole e anziano, la possente muscolatura coperta di tatuaggi e cicatrici mostra una verità ben diversa. La poderosa ascia bipenne adatta più ad un gigante che ad un nano si dice sia stata strappata dal corpo morente di un Gigante del gelo da un antenato di Bredan e tramandata di generazione in generazione.

 

In questa fase risposta libera, alcuni potrebbero avere un po' di più e fare a turno di risposta non avrebbe senso

Edited by Rock_77
Link to post
Share on other sites

Khorgar

Spoiler

Boendal, mio signore. Entro e mi inhino davanti al suo tavolo. Non sono sorpreso sapere che gia' sai il motivo per cui sono qui. Sei un capo saggio e conosci i tuoi sottoposti. La sua non e' adulazione, e' la semplice verita'. Raggiungere l'equilibrio consiste anche in quello, accettare la vertia', senza abbellimenti ne' menzogne. Sai che sono la tua migliore scelta per la missione che il nostro re ha in mente. Ed e' anche la prova che stavo aspettando. La prova per la quale sono nato, per la quale mi sono addestrato, mente e corpo, tutti questi lunghi anni. Scegli me, Beondal, e portero' onore e ricchezze al nostro clan! Saro' degno della nostra memoria. E portero' racconti che potrete tramutare in canti che perdureranno per l'eternita'!

 

Link to post
Share on other sites

Snorri

Spoiler

Il ritorno alla magione degli Ironbeard gli provocava sempre un misto di emozioni contrastanti. Entrato nella sala del consiglio il suo sguardo per un attimo si perse sui meravigliosi bassorilievi che la decoravano, secoli di storia sembravano osservarlo con gli occhi incisi dei suoi avi. Il capofamiglia era gia' seduto al tavolo con accanto il suo erede, di nuovo quella strana sensazione di inadeguatezza gli prese il basso ventre. Era un guerriero benedetto, poteva percepire costantemente la mano di Trudd su di se ma davanti a suo padre tornava ad essere un moccioso a cui tremavano le gambe perche' sapeva di aver fatto qualcosa di sbagliato.

"Non ho scuse Milord"

rispose in tono di marziale rispetto

"Vi ho raggiunto subito dopo il termine del consiglio cittadino per rispondere alla chiamata del nostro amato Re"

resto' in attesa che il capofamiglia gli esponesse il suo pensiero

 

Edited by Pentolino
Link to post
Share on other sites

Fjalarr

Spoiler

Non badò nemmeno troppo al fatto che furono fatti tre nomi. In realtà non si attendeva la chiamata e la sorpresa aveva reso poco lucida la sua mente per qualche istante, l'emozione forse. Il cuore per qualche istante pulsò più velocemente, lui che in condizioni normali quasi nemmeno ne avvertiva il battito.

Si fece strada tra i suoi compagni di clan e famigliari, l'armatura si fletteva luminosa e ben oliata seguendo il ritmo dei suoi passi. Lo scudo sempre in bella vista, era piuttosto ingombrante. Le sue braccia erano possenti e il collo taurino si gonfiò quando inginocchiatosi e battuta la testa dell'ascia a terra si preparò a rispondere "Sarà mio dovere e unico scopo Capo Clan."

 

Link to post
Share on other sites

Heolstor Darkhunter

Spoiler

Le guardie non mi fanno assistere alla riunione del consiglio e per un momento ho la forte tentazione di allontanarmi per bere una meritata birra, ma oggi mi sento fortunato e farmi trovare pronto davanti alla porta potrebbe giocare a mio favore, per cui rimando la bevuta a più tardi. E lo sguardo di Boindil Duelame è per me una conferma che il consiglio sta pensando a me per questo lavoro. Non appena vengo chiamato entro e osservo i capifamiglia. "Non si direbbe che i Duelame apprezzino quanto sta succedendo. Spero che non intendano rendermi la vita difficile ancora prima di entrare in una di quelle grotte..." "È un onore per me essere qui, al vostro cospetto. Sono a vostra disposizione."

 

Link to post
Share on other sites

Thord

Spoiler

Vicino al giaciglio di ghiaia e licheni tutto è pronto. Il sacchetto con le pietre pomice dove la magia è incisa in linee intricate, il muschio blu per chiudere le ferite, le biglie di granito della fionda, il pugnale di ossidiana, il vecchio randello solido e nodoso, nato dalla radice di una quercia sbucata a oltre 40 metri di profondità. Naturalmente anche la pipa e i licheni amari da fumare, un vizio retaggio della vecchia vita nel clan.
Raccolto tutto in una sacca, mi congedo dagli spiriti antichi che abitano la mia caverna. Chiedo la loro benedizione battendo insieme due cocci di quarzo, che animano scintille in cui leggo le parole di conforto e incoraggiamento, di ammonimento e di congedo.
Lentamente, mi avvio verso il tunnel. Là incontrerò gli altri. Per quanto il mio desiderio di compagnia sia nullo, le pietre hanno parlato chiaro: questo non è un viaggio per un nano solo.

 

Link to post
Share on other sites

@Dmitrij

Spoiler

Nonostante il tuo buon orientamento varie volte devi tornare indietro, le gallerie lì fuori dall’insediamento sono mutevoli a causa del passaggio di varie creature. Dalla tua casa passavi giornate e nottate ad ascoltare concentrato questi movimenti cercando di capire ed indovinare che creature potesse provocarli. Dopo un po’ di tempo trovi finalmente il cunicolo che ricordavi, lo esamini per bene per assicurarti che il suo creature non sia nei paraggi. Assicurato di questo ti infili dentro, ragnatele e altro di cui non ti interessa un gran che si appiccicano alla tua barba e ai tuoi capelli, nonostante la tua statura non altissima devi proseguire gobbo in una postura innaturale e scomoda. Raggiungi finalmente il fondo, sembra che i botti per aprire la roccia del clan Polveretuonante abbia provocato danni anche in questa galleria, i loro metodi efficaci, ma molto invasivi non ti sono mai andati a genio, squilibrano completamente tutto ciò che circonda l’insediamento. Ora ti trovi di fronte ad una frana che non ti permette di avanzare nel cunicolo …. Ma tu sei un druido con mille risorse ….

@Lamadanzante

Spoiler

Boendal si appoggia alla grande sedia della sua scrivania con le mani appoggiate alla prominente pancia. Ci sarebbero fior di bardi nel nostro clan che potrebbero riportare storie e gloria per il clan. Alza una mano per bloccare le tue parole che sicuramente stavi per pronunciare. Il tuo temperamento è focoso e non dubito che tu possa fare un buon lavoro. Il mio dubbio stà nel tuo passato, non vorrei che ciò che ti spinge fosse un desiderio di vendetta e rivalsa verso un destino avverso. Si strofina gli occhi con due dita, affaticati dai conti e dal lavoro. Khorgar facciamo così, ora và a riposare, meditare, divertirti o fare ciò che vuoi, pensa a cosa ti spinge a fare questa missione, passaci la notte. Io ho qui la lettera di presentazione del clan Barbaschiumosa per questa missione, è ancora senza nome, se domani mattina presto ti troverò qui fuori sarà tua. Ho fiducia nelle tue capacità di giudizio. Ora ho molto da fare, questi dannati conti non si faranno quadrare da soli. Dice bevendo un lungo sorso direttamente dal barilotto e tornando col capo chino sulle pergamene sparse sul tavolo.

@Pentolino

Spoiler

Nell’attesa del tuo arrivo, io e tuo fratello discutevamo sulla miglior tattica per questa chiamata, in modo che il clan possa acquisire ulteriore prestigio agli occhi del re. Sei felice di esser fuori dagli intrighi di corte e le macchinazioni di potere, anche se sembra che in qualche modi in questo momento ne verrai tuo malgrado coinvolto. Dopo aver bevuto un sorso dalla sua coppa, Tundgill prosegue: Questa situazione prevede che un membro nobile del clan partecipi alla missione, mandare un sottoposto potrebbe esser preso come un segno di poco rispetto. Capirai che tuo fratello ha questioni importanti all’interno della comunità e con suo dispiacere e anche mio dispiacere non potrà partecipare in prima persona. E’ tempo quindi che anche tu Snorri Ironbeard del clan HeldnHammer possa dimostrare il tuo valore e portare la giusta gloria che il clan merita. Io, tuo fratello e il clan abbiamo la fiducia in te e pregheremo che tu possa tornare col tuo scudo o sopra di esso da eroe. Il volto di tuo fratello è imperscrutabile, ha già imparato bene a non esternare sentimenti e sensazioni, ti accorgi però delle nocche sbiancate che stringono forte i poggia braccia della sedia lavorata, segno che non gradisce appieno la scelta del padre. Ha ancora da imparare ti viene da pensare. Torna alla tua cella e prepara le tue cose, domani mattina riceverai la lettera di presentazione del clan …. Torna a bere dalla coppa osservandoti con occhi severi e colmi di aspettative.

@GammaRayBurst

Spoiler

Doran prende la parola, Il clan ha discusso, eri in ballottaggio con latri membri validi del clan, ma poi per maggioranza la scelta è ricaduta su di te. Hai portato a termine con successo le ultime esplorazioni, abbiamo valutato che è giunto il tempo di testare le tue capacità e interazione con gli altri clan. Và ai tuoi alloggi e prepara il tuo equipaggiamento giovane esploratore. Domani mattina riceverai la lettera di presentazione del clan. Buon cammino e occhi aperti, in questa missione non avrai il diretto supporto dei tuoi fratelli di clan, per te sarà un’esperienza nuova, sii onorevole e una buona guida per i tuoi compagni.

 

Molti dei volti nella grande sala sono colmi di aspettative nei tuoi confronti, alcuni dubbiosi. Ti colpisce di più però lo sguardo del capofamiglia dei Duelame, colmo di odio e rancore. Ti viene da pensare che un tuo fallimento rischierebbe di portare potere ai Duelame all’interno del clan, una loro salita di potere non potrebbe che portare grossi guai all’interno del clan….

@DarkSight

Spoiler

Bruenor prende la parola Vieni Deara, abbiamo discusso su chi sia più adatto a questa missione, ci sono molti candidati validi. Ma poi abbiamo pensato a te, questa esperienza può farti crescere molto se la vivrai con la giusta fede e le giuste convinzioni. Sii la mano di Angradd, il suo volere qualunque esso sia. Sii l’onore e il supporto del tuo capo clan, dei tuoi fratelli di clan e di tutti i tuoi fratelli nani. Queste ultime parole le conosci a memoria, motto del tuo clan ti riempiono di orgoglio, soprattutto in questo caso che sono rivolte a te. Ora torna nella tua cella, prepara le tue cose, prega Angradd che possa vegliare su di te e sui tuoi compagni di viaggio, noi faremo lo stesso. Troverai la tua lettera di presentazione già pronta. Mentre ti volti dopo aver fatto un inchino senti tuo padre che ti dice Ho fiducia in te …  

 

@Landar

Spoiler

Bredan passeggia avanti indietro di fronte a voi tre per un tempo che sembra non finire mai, le giunture iniziano a scricchiolare e i muscoli a bruciare in quella posizione volutamente scomoda e di sottomissione, come un lontano boato le armi iniziano a battere tra di loro e sugli scudi. Rivoli di sudore scendono dalle vostre fronti in tensione. Cedere vorrebbe dire perdere l’occasione di portare gloria e onore al clan. Il tuo vicino a destra ha un cedimento, senza tante cerimonie Bredan si ferma davanti a lui, con un calcio lo spinge a terra Non sei degno di rappresentare il clan Barbabruciata, questa notte la passerai ad allenarti con me. Senza fiatare il primo scartato torna tra i membri della sua famiglia, per lui non c’è biasimo ne vergogna. Tutti sanno che la notte gli riporterà onore e magari qualche osso rotto. I tuoi muscoli urlano di dolore, ti sembra che i tendini si stiano spezzando e pensi veramente di non riuscire a farcela quando anche l’altro candidato cede subendo lo stesso trattamento dell’altro. Per alzarti hai bisogno di appoggiarti alla tua arma, il boato delle armi è assordante Bredan ti afferra per l’armatura e ti scuote come se fossi un pupazzo di paglia. Abbiamo il campione del clan per questa missione, che possa portare onore e fortuna al clan o non tornare più. Sono le parole di rito che vengono insegnate fin da bambini all’interno delle famiglie. Tatuatore urla Bredan, un nano con una lunga cresta rossa, una benda su un occhio e una piccola scatola di legno si avvicina al capo chinandosi con rispetto. Fjalarr Barbabruciata si merita un nuovo tatuaggio, o meglio avrà mezzo tatuaggio, l’altra metà lo riceverà al suo ritorno.

 

Tutti tornano alle loro faccende e Bredan torna nella tenda. Rimani “solo” col tatuatore Bene che facciamo di bello? Ti chiede con un sorriso compiaciuto …

Continuiamo pure con la risposta libera.

Edited by Rock_77
  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Deara

Spoiler

Alzo il capo non appena cominciano a parlare, annuendo, "Accetto con onore e orgoglio, la decisione del consiglio." portando una mano al petto.

Mi avvio verso l'uscita e intercetto lo sguardo di mio padre, e alle sue parole rispondo

"Vi ringrazio per la fiducia che riponete in me, non vi deluderò, Padre." e per un attimo ho un fremito di commozione, giro lo sguardo lasciando cadere i capelli sul viso in modo da coprire gli occhi lucidi 

Mi avvio verso la mia cella per la dovuta e consueta meditazione. Prego per svariate ore Angradd, perchè mi dia la forza e la determinazione per poter portare a compimento l'obiettivo con armonia e grazia. 

 

Link to post
Share on other sites

Khorgar

Spoiler

Le parole gli bruciavano sulla lingua, oltre che sul cuore e nell'anima. Dovette fare uno sforzo non indifferente per tacere. Naturalmente Boendal aveva ragione. Non ammetterlo era stupido. L'equilibrio obbligava prima di tutto a non mentire a se stessi. Certo, la vendetta era parte della sua voglia di partecipare alla missione. Per cui inghiotti' l'orgoglio, si inchino' rigidamente e lascio' l'ufficio del capoclan. DOpodiche' si reco' in un luogo che frequentava ormai da decenni. Era il posto dove si estraniava da tutto e tutti e ricercava la perfezione del corpo e dell'anima. Era una caverna esterna abbandonata, comunque ancora dentro il perimetro della citta'. Una piccola cascatella formata da un fiume sotterraneo rendeva il posto una zona di pace e serenita'. Una volta arrivato , si spoglio' di tutte le vesti, le piego' ordinatamente in un angolo e s'inginocchio su una grande pietra piatta subito sotto la cascata. Cosi' come l'acqua lavava via le impurezze del suo corpo, la meditazione avrebbe lavato via le impurezze del suo spirito e limato le asperita' della sua volonta'. Rimase li' tutto il giorno e per buona parte della notte. Alla fine , il sentimento di vendetta non era sparito. Quello sarebbe stato innaturale. Era ancora presente, ma era stato forgiato come un'arma perfetta per raggiungere uno scopo piu' grande: il bene della comunita' e del suo clan. Ignorando la pelle intirizzita dal freddo del suo corpo, si asciugo' e si rivesti', ripercorrendo i tunnel ancora silenziosi della citta'. Una volta arrivato davanti alla porta del suo capoclan, si sedette a gambe incrociate, in attesa, il volto disteso in una espressione di completezza.

 

Link to post
Share on other sites

Snorri

Spoiler

La scacchiera era stata preparata a dovere e suo padre era gia' intento a muovere pedoni torri ed alfieri in modo strategico. Nel gioco degli scacchi ogni mossa era proiettata alla realizzazione di una strategia piu' complessa che si sarebbe realizzata da li alle prossime 10 o 15 mosse. Suo padre lo sapeva bene e le sue parole ne erano una dimostrazione evidente. Non avrebbe rischiato i suoi pezzi pregiati ne sacrificato le sue pedine, avrebbe utilizzato un pezzo nobile ma non indispensabile al fine del raggiungimento della vittoria e sarebbe rimasto ad osservare.

"Le mie mani sono al servizio della famigia padre"

Si limito' a rispondere. Sapeva che qualunque commento sarebbe stato ritenuto da suo padre superfluo, forse persino offensivo, decise quindi di accettare quell incarico come una chiamata dell onnipotente Trudd.

Chino' il capo in segno di rispetto al capofamiglia e si congedo' con una benedizione ai suoi familiari

"Padre...amato fratello, che il martello di Trudd vegli sempre sulla forgia degli HeldenHammer"

 

Edited by Pentolino
Link to post
Share on other sites

Thord

Spoiler

La terra è ferita. Non sono sorpreso che, per ripicca contro la mia stirpe, ora la roccia si prenda la sua rivincita sbarrandomi il cammino. Non so quanto sia vasta la frana, né se mettersi a scavare possa portare a qualche soluzione, piuttosto che ad un'ulteriore rovina. Dopo aver ragionato a lungo sugli incanti a disposizione e l'aiuto che potrei convocare, scuoto la testa e mi appresto a cercare un altro passaggio.

 

Link to post
Share on other sites

Fjalar

Spoiler

Mi rialzo a fatica, il ginocchio scrocchia sinistramente ma non duole.
"Onore o morte!" urlo alzando l'ascia. Ho ben poco altro da aggiungere ma l'idea di dover fare un tatuaggio mi esalta... una richiesta diretta dal Capo clan è un onore.

Lo ringrazio col gesto di saluto, porto la mano armata al petto e attendo si allontani.

Quando è tutto finito mi ritrovo dal tatuatore. Penso e rimugino, rimugino e penso. Porto la mano alla barba grattandola rumorosamente. Quindi inizio a spiegare cosa intendo fare, e avendo tutto il lato sinistro libero decido di iniziare le descrizione su ciò che va fatto sul pettorale, sul cuore.


E dovrebbe poi essere circondato di rune e tratti lungo tutto il braccio fino a quasi al polso.


Cerco di spiegare tutto nei dettagli e cosa saranno le rune dalla spalla al braccio lo deciderà il destino. Le creature che incontreremo, le battaglie che affronteremo e ciò che scopriremo.

 

Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.