Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Il Futuro di D&D

Ci sono in ballo grandi piani per D&D 5E nei prossimi anni e in particolare in vista del 50° anniversario del gioco di ruolo più celebre del mondo.

Read more...

In Arrivo il Rules Expansion Gift Set

A inizio anno prossimo la WotC farà uscire un set di tre manuali per coloro che sono interessati alle espansioni regolistiche per D&D 5E.

Read more...
By Lucane

L'Arte della Legenda: Parte 4 - La Lista degli Avversari

Volete aggiungere spessore e profondità ai vostri scenari senza per questo complicarvi la vita a tener traccia degli spostamenti di ogni singolo mostro o nemico? The Alexandrian ci offre uno strumento formidabile per la gestione in tempo reale di scenari complessi e di moltitudini di avversari. 

Read more...

Anteprime di Fizban's Treasury of Dragons #2

Andiamo a scoprire delle novità legate a classi, razze e mostri che saranno presenti nella Fizban's Treasury of Dragons.

Read more...

La Free League ha annunciato il GdR ufficiale di Blade Runner

Andiamo ad immergerci nell'iconico universo di Blade Runner con questo nuovo prodotto della Free League in arrivo l'anno prossimo.

Read more...

Better to Reign in Hell [TdG II]


Pippomaster92
 Share

Recommended Posts


Zameia

Molto bene Avern. Benvenuta: parleremo un altro giorno dei dettagli, comincia a presentarti alla prossima lezione assieme a tutti gli altri. le dico tranquilla in braccio a Keemi 

Rivolta a Shimazu penso alla sua proposta e faccio un cenno del capo. 
Credo sia meglio che tu appoggi apertamente me, e segretamente Keemi. Lui sta' per concorrere per una carica uguale alla mia, ma orientata sulle capacità amministrative, io invece sulle capacità belliche. Voi due assieme sareste due guerrieri fuori posto all'occhio di tutti, mentre al mio fianco l'esperienza di Shimazu potrebbe passare come la consulenza di un esperto verso qualcuno piu' esperto di amministrazione. 

Avern è un assistente piu' qualificata per keemi in questo contesto oltre che ovviamente il mio aiuto dietro le quinte. 

Oh, Keemi, approposito di usare le mie ragazze...
continuo riprendendo l'altro discorso. Posso chiedere loro di allungare le orecchie, ma sono tutte anime condannate alla sofferenza, non hanno una grande qualità o interesse per chi è di alto rango abbastanza da avere informazioni... ma forse qualche soldato potrebbe farsi scappare qualcosa. Ci posso provare, ma non è affatto assicurato una quantità sufficiente di informazioni. 


Restiamo in vasca ancora a parlare di questi fatti per un po' di tempo e se nessuno porta al tavolo nuove informazioni sorrido a tutti i presenti. 
Bene, direi che abbiamo detto abbastanza. Shimazu, se apprezzi rilassarti in una vasca puoi venire a chiedermi di usarla tranquillamente durante il giorno, ho altro da fare, o la sera potrei apprezzare la tua compagnia. Avern, lo stesso vale per te ovviamente.  Keemi, te voglio valutare bene. concludo maliziosa per poi tornare a guardare seria tutti. 
Abbiamo altro di cui parlare? 
 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Shimazu

"ottimo. Lo pensavo anche io.
Dunque così sia, starò sempre al tuo fianco, allora"

Aggiungo, sorridendo verso Zameia, con un piccolo inchino del capo.
Passo qualche altro minuto tranquillo, a godermi l'acqua della vasca e il fumo della pipa. 
Quando Zameia pronuncia il mio nome, torno alla discussione, guardandola e sorridendole di nuovo. 
"Sarò bel lieto di accettare la proposta, non c'è niente di meglio che un bagno e una buona chiacchierata dopo un bell'allenamento. 
A ognuno le sue meditazioni."

Concludo, alzando la pipa. 
Ma riprendo subito il discorso
"Per concludere, avete già qualche idea su come agire?"

Link to comment
Share on other sites

Keemi

Sposto con delicatezza Zameia alzandomi e uscendo dalla vasca con calma. Ancora nudo inizio ad asciugarmi e nel mentre aggiungo Abbiamo un accordo dunque... spero lo rispetterete, dal canto mio farò del mio meglio ma preferisco non parlarvi dei miei metodi.

Finito di asciugarmi mi metto qualcosa addosso e aggiungo Lady Zameia, approfitto volentieri della vostra ospitalità. Andrò a riposare ora, ditemi solo quale sarà la mia stanza e io vi attenderò lì nel caso vogliate assaggiare le mie sofisticate tecniche meditative... ma non snobbatemi così, c'è ben poco da valutare con un diavolo come me. Siete, eravate, notevolmente bella ma non dimenticate che anche io ho il mio fascino e che non passa affatto inosservato. Se non siete voi questa sera a farmi compagnia ci sarà qualc'un altro domani. Perdereste una rara occasione.

Ascolto le indicazioni per le mie stanze o che arrivi qualcuno ad accompagnarmi e prima di uscire aggiungo Inoltre mi piacerebbe approfondire una piccola questione che vi riguarda molto da vicino.

Link to comment
Share on other sites

Zameia

Dati e informazioni sui miei concorrenti elaborerò una tattica. Rispondo a Shimazu, alzandomi assieme a Keemi e cingendomi un asciugamano attorno alla vita oltre alla maschera in volto. Keemi, mi sa' che hai frainteso le mie parole. Dico lui divertita con "valutarti" scherzavo, non ho mai voluto snobbarti, tranquillo. 

Rivolta ad Avern e Shimazu faccio un mezzo inchino. Mostro a Keemi le sue stanze. Vi lascio con la mia segretaria, rimanete pure in vasca quanto volete. Al cenno la mia assistente spettrale entra e saluta i presenti. 

Ci vediamo domani per le lezioni

Link to comment
Share on other sites

Shimazu

Scuoto la testa alla risposta di Keemi, espellendo una grossa nuvola di fumo. 
"L'ironia" 
Commento, placidamente. 
Quando Zameia si alza, per educazione, mi alzo anche io, e l'acqua inizia a scivolare dalle piume idrofobe del mio corpo. 
Ricambio di riflesso il suo inchino, rispondendole con tranquillità 
"Apprezzo molto la vasca, e visto che la compagnia non sarà da meno,  penso proprio che se non ti dispiace continuerò a starci un altro po' per la serata, grazie infinite per l'offerta."
Dopodichè con eleganza faccio cenno ad Angela di unirsi a noi, poi rientro in vasca, e inizio a conversare tranquillamente con lei e Arven.

@tutti 
 

Spoiler

Io sto li finchè Arven e Angela gradiscano la mia compagnia, quando vedo che non le interessa più torno a casa.

 

Link to comment
Share on other sites

Shimazu

Spoiler

Arven conversa del più e del meno, ed è sempre una piacevole compagnia quando si tratta di discorrere di cultura e argomenti interessanti.
Angela invece è molto più silenziosa, in parte per la sua stessa natura di anima-schiava che la rende di certo un individuo passivo. Ascolta, per lo più, annuisce quando deve e risponde quando è proprio indispensabile. Arven comunque resta ad attendere il suo padrone.

 

 

Link to comment
Share on other sites

@dm 
 

Spoiler

Converso tranquillamente, fra uno sbuffo di fumo e un altro, godendomi a pieno della compagnia di Arven, che da quando la conosco ho sempre apprezzato. 
Cerco di coinvolgere quanto più mi è possibile Angela, magari facendole parlare anche un po di sé.
per il resto, finchè le fa piacere conversare io resto.

 

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

---

@Chi si trova al Riposo del legionario

Entro nel locale. Sono da solo.
Mi guardo un pò in giro, giusto per vedere l'aspetto di questo posto e i clienti che ci sono. Del resto non sono mai stato da queste parti e ogni cosa è per me una novità. Prendo un posto a sedere (se c'è) in un angolo.
Non voglio attirare l'attenzione su me. Aspetto di essere ricevuto da chiunque lavori qui.

Aspetto

Spoiler

Sono un diavolo alto nella media, con capelli neri e occhi rossi e limati (come quelli di un rettile). La mia pelle ha il colore della terra bruciata.
Indosso un capiente e comodo vestito nero dall'altissimo colletto, con una filadi bottoni sul d'avanti.

 

Link to comment
Share on other sites

Keemi

Poco dopo entro anche al Riposo, sono accompagnato da un altra Baatezu.

Keemi è un diavolo piuttosto alto, le sue gambe sono caprine, il fisico robusto e pelle rossiccia. Ha occhi chiari e dei lunghi capelli biondi che accudisce con molta cura. Dalla fronte, tra i capelli, spuntano fuori due piccole corna.

La baatezu alla mia destra era un Elfa, per lo più ha mantenuto l'aspetto che aveva in vita ma ha mani e piedi coperti di scaglie nere, fino a gomiti e ginocchia. Sullo zigomo destro ha impresso il mio marchio (ma non so se il marchio è sempre visibile o solo quando decide di farlo vedere come il nostro, mi è venuto il dubbio ora).

Mi posiziono al centro della stanza con fare sicuro e chiedo alla prima servitrice che passa Per caso c'è Zameia? Vorrei chiederle ospitalità anche per questa notte. Ditele che sono arrivati Keemi e Arven.

Link to comment
Share on other sites

Zameia 

All'opera su un bel gruppo di registri sono alla scrivania. All'arrvo di Keemi ed Avern poggio la penna alzandomi.

Keemi, Avern: è un piacere vedervi. Ho ancora un po' di lavoro da fare ma accomodatevi. A che devo la visita?

Aspetto

Spoiler

IMG_4002.thumb.JPG.01df5c07cddf99951e22f970d261777d.JPG

la veste così, la maschera però è come in immagine sotto

IMG_3985.JPG.3ffeedaeb477970ba62a82215ca28b44.JPG

 

Link to comment
Share on other sites

Keemi

Una volta chiusa la porta alle mie spalle saluto Zameia con fare espansivo Salve amica mia! Come sai ho bisogno di all...

Vengo interrotto dalla porta che si apre nuovamente alle mie spalle, lascio entrare il diavolo e inizio a scrutarlo. Scocciato aggiungo Amico, non ti pare maleducato e inopportuno seguirmi qui dentro senza manco dire una parola? Potevi almeno bussare! Se sei qui immagino che devi parlare con Zameia dico posando lo sguardo sulla proprietaria del posto e poi spostandolo di nuovo sul diavolo appena entrato.

Edited by TheUser
Link to comment
Share on other sites

Shimazu

@descrizione

 

Spoiler

Shimazu è un gufo antropomorfo, un gufo reale per la precisione, difficile stabilirne l'età esatta, sicuramente non sopra i trent'anni. 
Il piumaggio è solitamente perfetto e impeccabile, tenuto quanto più pulito possibile. 
A differenza di un vero e proprio gufo reale, le sue piume, sulla cima, stanno prendendo un colore rosso sangue, appena accennato, mentre le ultime piume della coda sono completamente rosso sangue, stavolta piuttosto acceso.   
Quelle che sarebbero le ali sono unite alle braccia, che risultano essere coperte da un folto e spesso piumaggio, e terminano infatti con una serie di piccoli, ma ben curati e affilati, artigli.
Il becco è lucido, e non ha imperfezioni, e la testa è perfettamente sferica, con i due caratteristici ciuffetti del gufo reale ovviamente simmetrici, anch'essi rosso sangue sulla cima.

Gli occhi sono in questo modo: 
http://www.greenstyle.it/wp-content/uploads/2014/11/rescued-blind-owl-zeus-5.jpg
Mentre la pipa è questa: 
http://1.bp.blogspot.com/-8M9BSMvfanw/Txn7Uymi7hI/AAAAAAAAAQk/O5HB5UWRPpY/s400/kiseru
Lunga 60cm, il resto in proporzione 

 


Sono non molto lontano da Zameia, seduto compostamente su una poltrona, immerso in una nuvola di fumo, e con un libro in mano.
Riesco a risultare un essere di un certo effetto anche all'inferno. Con le piume sempre lucide e in ordine e l'immancabile pipa nel becco.
Accenno un sorrisino all'entrata degli ospiti, alzandomi con calma e estrema grazia, facendo vibrare leggermente le piume di tutto il corpo.
Con un lieve inchino li saluto, aprendo la mia ala sinistra.
"E' un piacere rivederla, nobile Arven"
Faccio uscire un lieve sbuffo di fumo dalle piccole narici sul becco.
Una lieve nuvoletta di una sostanza dolce e delicata, estremamente sofisticata, si addensa intorno a me.
"E' sempre un piacere rivedere anche te, Keemi"
Poi inclino la testa verso sinistra, fino a portarla perpendicolare al resto del corpo
"Ma come dice il mio irritato amico, è abbastanza scortese fare irruenza così"
Aggiungo, lentamente, fissando il nuovo arrivato negli occhi.
"Tuttavia pensare sempre male è scortese allo stesso modo, magari ha degli affari particolarmente urgenti da sbrigare"
Continuo, raddrizzando con calma la testa, e facendo un passo in avanti, ponendogli la mano
"Piacere mio, Shimazu, può darsi che tu già sappia qualcosa su di me, se frequenti l'arena"

 

Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Similar Content

    • By Alonewolf87
      Salve a tutti, cerco 1-2 giocatori da affiancare ai 3 attualmente attivi in un mio PbF basato sull'omonimo AP. Al momento i PG sono al livello 6 e consistono di due combattenti da mischia e un alchimista.
      Per chi non conosce l'AP essenzialmente i PG sono alla ricerca dei frammenti di un artefatto dell'antica Thassilon, il Sihedron. Dopo aver recuperato un paio dei frammenti del Sihedron i PG stanno esplorando delle paludi alla ricerca del terzo, ma le scarse attitudini arcane ed investigative del gruppo (abbinate al ritiro del 4° giocatore) stanno iniziando ad impattare sul ritmo ed avanzamento delle scene quindi sarebbero sicuramente preferibili PG portati per quegli aspetti.
      Il ritmo dei miei post è abbastanza fisso su ogni 48 ore (72 nel fine settimana) e richiedo serietà e soprattutto costanza nel medio lungo periodo.
      Per ogni domanda e richiesta di chiarimenti sono a disposizione.
    • By klaymen87
      Ciao a tutti ragazzi, siccome non trovavo in italiano la versione Easy Print della scheda di Pathfinder 2, ho deciso di farmela da solo! 😁
      Ve la posto, sperando di fare cosa gradita.

      PF2 Scheda PG EP ITA.pdf
    • By Dardan
      Salve.
      Ho creato un personaggio un pò molto troppo particolare secondo i miei standard per un'avventura Dungeon crawler (I coboldi di Tucker) e mi ci sono particolarmente affezionato .
       
      è una changeling bloodrager , archetipo Hag-Riven  , fate conto così ma decisamente più carina .
       
      questa è la scheda
       
      nulla di troppo strano ma ho pensato bene di caratterizzare il personaggio con un otto in intelligenza causato da qualche problema mentale e comportamenti che la rendono più vicina ad un mostro che ad un personaggio giocante.
       
      @ Principali problemi e comportamenti
       
      Ora visto i preamboli cercherei un master per poter giocare questo personaggio in un'avventura "normale" ed eventualmente qualche compagno di viaggio .
    • By Pippomaster92
      4 Sarenith, 4711. Okeno, mattina.
       
      Come molte altre persone avete sentito parlare anche voi della "proposta d'affari" del mercante Shamir Iqbal, e avete deciso di approfondire la cosa discutendo con uno dei banditori ufficiali di Okeno: un uomo il cui solo lavoro è mettere in contatto gente come voi con gente come Haji* Iqbal.
      Il banditore vi ha parlato a lungo per capire che genere di persone siete, specialmente per capire se sia conveniente o meno farvi incontrare con il mercante, faccia a faccia. Dopo quasi un'ora l'uomo acconsente di darvi ulteriori informazioni e vi passa un piccolo ritaglio di pergamena da appuntarvi al bavero, con il sigillo ufficiale in cera di Haji Iqbal. Vi spiega che nell'arco di due giorni egli organizzerà una cena nella sua villa, durante la quale discuterà con gli ospiti e deciderà se coinvolgerli o meno nei propri affari. 
      Secondo il banditore il giro di soldi, la "dote del mestiere" per questo tipo di lavoro può essere parecchio alta, e Haji Iqbal ha fama di essere bonario, pio e soprattutto molto generoso con chi lo merita. In passato ha già lavorato con avventurieri di vario tipo, anche se di solito per operazioni commerciali di breve durata; comunque i partner commerciali del mercante hanno sempre manifestato grande soddisfazione e ne sono sempre usciti arricchiti. 
      Dopo avervi dato l'indirizzo della villa di Iqbal, il banditore vi suggerisce di non perdere la pergamena (vi identificherà agli occhi delle guardie) e soprattutto vi suggerisce di lavarvi e presentarvi in modo dignitoso, per fare bella figura. Visto che gli sembrate simpatici, aggiunge che dovrete stare doppiamente in guardia perché ha già dato sigilli di pergamena e cera ad altre persone: non siete gli unici candidati per questo posto. 
       
      6 Sarenith, 4711. Okeno, tardo pomeriggio.
      Raggiungete il palazzo del mercante con facilità, muovendovi in stradine buie dove la frescura vi da tregua dal torrido sole che sovrasta Okeno. 
      Come le abitazioni della maggior parte dei mercanti onesti e ragionevoli, la casa di Haji Iqbal appare come  un grande edificio ben tenuto, ma non offre alcun indizio sull'opulenza in esso contenuta. Si tratta ovviamente un gesto d’altruismo, per evitare di indurre i passanti nel terribile peccato dell’invidia.
      Da dove vi trovate è possibile vedere solo un alto muro di cinta, e intravedere le mura interne dell’edificio vero e proprio. Un portone in legno intarsiato e ferro damascato è guardato a vista da due eunuchi dalla pelle scura, scintillanti lame esotiche infilate nelle fusciacche di seta verde.
      Siete attesi, avete con voi i sigilli di pergamena e probabilmente il banditore di due giorni fa ha fornito una descrizione sommaria al padrone di casa: sia quel che sia le due muscolose guardie vi aprono la porta senza fiatare. 
      Superate le mura vi trovate in un lussureggiante giardino, tenuto in ombra dagli alti alberi che delimitano alcuni sentieri lastricati in pietra. Il piccolo parco circonda la casa su tutti e quattro i lati, offrendo un ulteriore velo all'intimità di chi vi abita.
      Al vostro ingresso un servitore si avvicina con un sorriso, e dopo un mezzo inchino vi chiede di seguirlo; vi scorta fino ad un colonnato e da qui ad un secondo giardino, questo costruito all'interno del palazzo vero e proprio. Anche qui ci sono alberi, erba, vasche con acqua e un porticato in legno intagliato sotto il quale sono disposti cuscini e bassi tavoli, il tutto approntato per un banchetto. Vi si chiede di accomodarvi e attendere il padrone di casa, che arriverà a breve.
      Mentre aspettate vi vengono serviti alcuni datteri addolciti col miele e delle coppe contenenti fresca acqua di rose. Due musicisti suonano piano una melodia dolce e ripetitiva, mentre da una macchia di arbusti coperti di fiori, a qualche metro da voi, emerge un ghepardo con un collare tempestato di zaffiri. Lo accompagna una bellissima e fiera ragazza straniera dalla pelle abbronzata e con numerosi tatuaggi bianchi sul corpo: una shoanti, probabilmente, o una di quelle streghe varisiane. Lei, i servitori e i musicisti hanno tutti splendide cavigliere argentee, lussuosi simboli della loro condizione di schiavi. Le due belve, il felino e la fanciulla, non vi degnano che di uno sguardo e scompaiono in una delle stanze che si affacciano sul giardino.
       
      Non siete gli unici ospiti di Haji Iqbal. Già seduti al lungo tavolo per la cena ci sono tre vudrani** dall'aria rigidamente compassata. Ciascuno è completamente rasato, e tutti portano sulla fronte un bindi circolare color argento. Dietro di loro, posate elegantemente a terra, si trovano tre corte lance dalla punta argentata e adorne di nastri gialli, e del medesimo colore sono le loro vesti di seta. Al vostro ingresso i tre umani vi osservano lungamente, ma non vi concedono spontaneamente né il saluto né alcuna altra parola.

      E poco dopo il vostro arrivo giunge un quartetto composto da tre nani e una nana, tutti con una faccia poco raccomandabile. Si sono presentati ben puliti, le barbe degli uomini pettinate e oleate, il velo della donna che lascia scoperto un volto piacevole ma arrogante, decisamente nuovo e ben inamidato. Ma è chiaro che sotto questa patina di civiltà ci sono quattro briganti, o criminali di bassa risma: il portamento è tipico di chi sa farsi rispettare nei bassifondi, le nocche dei tre maschi sono coperte da tatuaggi in nanico e tutti e quattro hanno al fianco corte asce con le lame ricche di segni e tacche. Si siedono ad una certa distanza da voi, con gli uomini che si dispongono a protezione della nana: la donna è chiaramente il capo del quartetto. 
      Nota
       
      *Haji è un termine onorifico che si usa per uomini anziani o comunque maturi, pilastri della società senza però essere nobili o sacerdoti. Per le donne si usa Hagga, ma è più raro. 
      **Abitanti della sperduta Vudra, la terra dei Regni Impossibili. Equiparabile alla nostra India. I vudrani sono gli umani nativi del posto. 
    • By Doctor95
      Ciao a tutti! Sono Paolo, ho 26 anni e sono un giocatore alle prime armi in cerca di un gruppo con cui giocare di ruolo online. Ho familiarità con D&D quinta edizione, Pathfinder e Namelessland. Mi piace molto giocare online utilizzando discord+roll20 (o simili). Sono disponibile tutti i giorni (preferirei non il giovedì ma se è l'unica opzione posso trovare il modo di esserci), dalle 21:00 in poi. Se fosse possibile inserirmi in un gruppo che deve partire o già avviato mi farebbe davvero molto piacere! Di seguito trovate il mio nickname discord: Doctor95ITA#7773. Potete contattarmi rispondendo al post, in PM oppure su discord a seconda di ciò che preferite.
      Grazie mille!
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.