Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.
By Lucane

L'Arte della Legenda: Parte 4 - La Lista degli Avversari

Volete aggiungere spessore e profondità ai vostri scenari senza per questo complicarvi la vita a tener traccia degli spostamenti di ogni singolo mostro o nemico? The Alexandrian ci offre uno strumento formidabile per la gestione in tempo reale di scenari complessi e di moltitudini di avversari. 

Read more...

Anteprime di Fizban's Treasury of Dragons #2

Andiamo a scoprire due novità legate a classi e razze che saranno presenti nella Fizban's Treasury of Dragons.

Read more...

La Free League ha annunciato il GdR ufficiale di Blade Runner

Andiamo ad immergerci nell'iconico universo di Blade Runner con questo nuovo prodotto della Free League in arrivo l'anno prossimo.

Read more...

Domains of Delight

La Wizards of the Coast ha pubblicato sulla DMs Guild un supplemento sulla Selva Fatata!

Read more...

Avventure a Rokugan

L'EDGE Studio ci porterà di nuovo a Rokugan, l'ambientazione de La Leggenda dei Cinque Anelli, con le regole di D&D 5E.

Read more...

Lupo Solitario - Il Gioco di Ruolo


Flavio80
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti!

Volevo aprire la mia prima discussione in questa bella community proprio su questo gioco, che probabilmente molti non conoscono oppure lo hanno solo sentito nominare per via dei Librogame o per la tragica recente scomparsa del suo creatore, Joe Dever.

Prima di tutto, c'è qualcuno che lo sta provando attivamente? Nel caso, spero di poter fare con lui/lei qualche discussione incentrata sull'ambientazione del Magnamund, sui ruoli e gli archetipi disponibili nelle prime due scatole di gioco o magari su qualche dubbio in merito al regolamento.

Io ho preso l'iniziativa di creare un gruppo (che si sta completando a che dovrebbe risultare in un bel 5+1 a gennaio) e abbiamo già fatto le prime due sessioni di gioco, partendo dalla base della prima avventura presente nel Core System. 

Anche se con poca esperienza, la semplicità delle regole (usiamo quelle "avanzate") ci ha permesso di creare i 3 PG iniziali in un paio d'ore, e poi abbiamo iniziato quasi subito. 

Le avventure iniziali sono fatte solo per i Cavalieri Kai (o Ramas per chi ricorda i vecchi librogame), e la prima difficoltà è stata quella di riadattare la prima con dei PG eterogenei.

Figuratevi che sono stati creati questi ruoli iniziali:

Un Cavaliere Kai

Un Ranger di Confine del Nord

Un Mago di Dessi

A cui si aggiungeranno altri due PG.

 

Se vi va di discutere di Lupo Solitario, mi trovate qui.

Ciao ^_^

 

 

Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, Ji ji ha scritto:

Non conosco il gioco ma i librigame li ho giocati tutti. Hai idea di perché abbiano chiamato Kai i Ramas? Non posso immaginare di giocare nel Magnamund facendo i "cavalieri kai" :-D

 

Ciao Ji ji,

la questione del nome dei Cavalieri Kai ha varie sfaccettature:

1) Questione di diritti (Ramas è un nome scelto da Giulio Lughi sui librogame della E.L.) e scelta dell'autore (Joe Dever, R.i.P.) di voler uniformare il "brand" .

2) Avendo scelto Ramas, a sua volta furono cambiati i nomi di altre location per non creare confusione (le Rovine di Raumas - il luogo da cui fu scelto il nome Ramas - vennero chiamate le Rovine di Tamanto).

3) L'utilizzo di Kai poteva essere un problema di pronuncia per i bambini dell'epoca, ma al giorno d'oggi direi che il problema non si pone, visto quanto l'italiano è infarcito di neologismi, spesso provenienti dalla letteratura o dai videogiochi attuali.

Parere personale riguardo il nome Kai: non mi dà per niente fastidio, e una volta fatta l'abitudine, mi viene naturale parlare dell'Ordine dei Cavalieri Kai, o Grande Maestro Kai, Iniziato Kai... e via discorrendo :glasses:

Ah, quindi hai giocato tutti i librogame? Compreso il numero 29, uscito a Lucca 2015?

Ciao,

 

 

Edited by Flavio80
Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, Hero81 ha scritto:

Conosci il vecchio gioco d20 ? Com'è se comparato ad esso ?

Sì, lo conosco, e devo dire che non c'è paragone, dal mio punto di vista. Al di là della grafica e le illustrazioni, che nel d20 erano praticamente inesistenti, il core system era troppo complesso e in qualche modo sembrava snaturare il sistema di gioco. Le classi bene o male c'erano, così come le informazioni sul setting ed un bestiario solo descrittivo e in numero sicuramente inferiore a quello che si prospetta sul nuovo sistema.

Lupo Solitario come Gdr ha avuto 3 incarnazioni:

1) il d20, estremamente complesso, poco supporto e poche avventure.

2) il Multiplayer Gamebook, un sistema esattamente all'opposto, cioè troppo semplicistico, con un buon numero di volumi

3) il d10, o meglio Lone Wolf Adventure Game (LWAG) della cubicle7 che potrebbe in qualche modo essere una sintesi perfetta: né troppo complesso né banale con un ottimo supporto di avventure e supplementi (alcuni già usciti, altri schedulati per il 2017). Senza contare l'aspetto grafico dei manuali a colori, che mi piace molto.

Tra i tre quello che mi ha dato la spinta ad imbarcarmi nel ruolo di Narratore è stato quest'ultimo.

 

Link to comment
Share on other sites

Ciao,

noi abbiamo giocato dia il D20 che il D10 Cubicle7, entrambe esperienze di 8-10 mesi. Tralasciando il D20, l'ultima versione è sicuramente quella che incarna meglio lo spirito dei Libri Game, sia come semplicità che per le meccaniche.

Abbiamo iniziato con la sola versione base (5 gioctori Ramas + Narratore) per poi comprare la versione inglese di "Eroi del Magnamund" e divenire cosi 3 Ramas 1 Vakkaro ed un Barbaro dei ghiacci di Kalte.

Nonostante sia passato più di un anno ancora nessuno (forum Cubicle7 compresi) è riuscito a spiegarmi "Mente Superiore", come fanno 2 discipline al 10 Livello già avanzate, divenire avanzate entrambe rinunciando alla maestra? Oltre a ciò il regolamento è molto a discrezione del master,  anche se personalmente lo ritengo un vantaggio, alcuni giocatori potrebbero rallentare le sessioni questionando su molte descrizioni

Il Ns. Narratore arrivati ad un certo punto ha riscontrato notevoli difficoltà nel gestire i combattimenti, il Vakeros ed 1 Ramas coi tratti e tecniche giuste, asfaltavano qualsiasi cosa, di contro se il Narratore controbilanciava gli avversari, asfaltava gli altri giocatori. Vero che l'importante è lo spirito del gioco e l'interpretazione, però noi ci siamo scontrati con alcune problematiche di bilanciamento.

Per il resto esperienza positiva, anche se, la mancanza di moduli geografici, ci ha obbligato ad utilizzare quelli del manuale base D20, molto dettagliati. La situazione attuale non la conosco, ci siamo fermati alla prima espansione degli Eroi.

 E' stato molto bello rivivere le sensazioni dei Libri Game.

Link to comment
Share on other sites

19 ore fa, Modhi ha scritto:

Ciao,

noi abbiamo giocato dia il D20 che il D10 Cubicle7, entrambe esperienze di 8-10 mesi. Tralasciando il D20, l'ultima versione è sicuramente quella che incarna meglio lo spirito dei Libri Game, sia come semplicità che per le meccaniche.

Sono d'accordo al 100%.

 

Cita

Abbiamo iniziato con la sola versione base (5 gioctori Ramas + Narratore) per poi comprare la versione inglese di "Eroi del Magnamund" e divenire cosi 3 Ramas 1 Vakkaro ed un Barbaro dei ghiacci di Kalte.

3 Kai + 1 Vakeros + 1 Barbaro dei Ghiacci: che mix! 

Sarebbe interessante capire in che modo un Barbaro sia stato accettato nel Sommerlund e in che modo si siano incontrati tutti e cinque ;-)

 

Cita

Nonostante sia passato più di un anno ancora nessuno (forum Cubicle7 compresi) è riuscito a spiegarmi "Mente Superiore", come fanno 2 discipline al 10 Livello già avanzate, divenire avanzate entrambe rinunciando alla maestra? 

Scusa, ma ti riferisci al Tratto Speciale "Mente Superiore"? 

Se sì, quel tratto non mi sembra che parli di discipline, ma ti dà la possibilità di scegliere tra due poteri: Sferza Mentale e Barriera del Pensiero, descritti proprio nel tratto (uno soltanto al Rango 5, entrambi al rango 8).

 

Cita

Il Ns. Narratore arrivati ad un certo punto ha riscontrato notevoli difficoltà nel gestire i combattimenti, il Vakeros ed 1 Ramas coi tratti e tecniche giuste, asfaltavano qualsiasi cosa, di contro se il Narratore controbilanciava gli avversari, asfaltava gli altri giocatori. Vero che l'importante è lo spirito del gioco e l'interpretazione, però noi ci siamo scontrati con alcune problematiche di bilanciamento.

Su questo non so ancora darti delle informazioni dettagliate, devo ancora gestire combattimenti complessi. Bisogna anche capire se i due PG sono stati creati proprio con lo scopo di fare maggiore danno e dalla situazione. A che rango sono i personaggi? La mia idea iniziale, concordata con il gruppo, è stata quella di partire al Rango 4 (uno in meno di quello di partenza).

 

Cita

Per il resto esperienza positiva, anche se, la mancanza di moduli geografici, ci ha obbligato ad utilizzare quelli del manuale base D20, molto dettagliati. La situazione attuale non la conosco, ci siamo fermati alla prima espansione degli Eroi.

 E' stato molto bello rivivere le sensazioni dei Libri Game.

Ottima notizia! Ma avete giocato tutte le avventure base + espansione? Quante sessioni avete giocato circa? 

Riguardo l'aspetto geografico ci sono le mappe di Maps Of Magnamund, molto dettagliate che possono essere di spunto per ulteriori avventure, e comunque sono previste parecchie espansioni nel prossimo futuro (tra cui Sommerlund e Bestiario).

L'utilità del manuale D20 è oramai solo come risorsa, anche se non completa: Atlante, Bestiario, Equipaggiamenti, Monete, Piante e frutti particolari possono essere trovati lì.

Io mi avvalgo anche del magnifico Magnamund Companion (che ho in originale cartaceo) e di altri siti online.

 

Link to comment
Share on other sites

On 30/12/2016 at 3:16 PM, Flavio80 said:

Ah, quindi hai giocato tutti i librogame? Compreso il numero 29, uscito a Lucca 2015?

Sono arrivato alla fine della storia nei primi anni '90. Non sapevo fossero usciti altri librogame di Lupo Solitario.

Link to comment
Share on other sites

7 ore fa, Ji ji ha scritto:

Sono arrivato alla fine della storia nei primi anni '90. Non sapevo fossero usciti altri librogame di Lupo Solitario.

Beh, fai sempre in tempo a recuperare il tempo perduto, visto che sono pubblicazioni recenti! :grin:

Tra l'altro anche il primo numero ("I Signori Delle Tenebre") è stato rivisto e ampliato dall'autore, aggiungendo 200 paragrafi in più. Se ti interessa l'argomento Librogame, possiamo magari proseguire la discussione in un altro forum/thread.

 

Link to comment
Share on other sites

11 ore fa, Flavio80 ha scritto:

3 Kai + 1 Vakeros + 1 Barbaro dei Ghiacci: che mix! ............

Si beh i Kai + Vakeros ci possono anche stare tutto sommato, il Barbaro era un po' forzato ma piaceva molto al giocatore e visto la coincidenza temporale con il Kalte, è stata la ns. guida tra i ghiacci. Li abbiamo terminato.

Per quanto riguarda il Tratto Speciale a cui tu fai riferimento è del supplemento Eroi del Magnamund, io intendevo il Tratto Speciale "Mente Superiore" del Libro dell'Addestramento Kai - ITA Pag. 53 l'ultimo paragrafo a noi è risultato incomprensibile.

Siamo arrivati al Rank 8, un Ramas è stato costruito proprio per quello scopo ma era giustificato anche a livello narrativo, e la differenza con tutti gli altri che avevano optato per scelte diverse, era palese e tutto sommato potrebbe anche essere comprensibile visto che è stato fatto proprio con quello scopo, mentre per il Vakeros è stata fatta una scelta tutto sommato diversa, però i buchi anche se per pochissimi round li fa naturalmente, anche più del Ramas. Esperienze di altre classi non le ho, e mi attira parecchio il "Vagabondo" credo sia stato tradotto così.

Noi non abbiamo usato altro di ufficiale, se non i 2 Base + Eroi. Le mappe le avevamo già, in rete si trovano, però le descrizioni regionali, popoli compresi sul D20 è molto ben fatta e ci siamo rifatti a quella descrizione, oltretutto era lo stesso gruppo che aveva giocato il D20 quindi ci siamo semplificati la vita........insomma siamo andati un po' al risparmio ^^

Menzione speciale per le tecniche di combattimento e la qualità delle Armi, danno varietà al combattimento e sono interessanti, anche se la combo Psicolaser Avanzato e Colpo possente + Spadone è molto sgrava, soprattutto se vengono eseguite da 2 PG diversi nello stesso round.

In ogni caso ci siamo divertiti molto, ed il gioco parere personale, merita davvero.

 

Link to comment
Share on other sites

9 ore fa, Modhi ha scritto:

Si beh i Kai + Vakeros ci possono anche stare tutto sommato, il Barbaro era un po' forzato ma piaceva molto al giocatore e visto la coincidenza temporale con il Kalte, è stata la ns. guida tra i ghiacci. Li abbiamo terminato.

La forzatura ci sta, ma che intendi con "visto la coincidenza temporale con il Kalte"? Avete cioè portato la campagna nei ghiacci e l'avete incontrato lì oppure lo avete incontrato da un'altra parte e poi siete finiti a Kalte?

Il vero problema del background di un Barbaro dei Ghiacci secondo me sta nel fatto che difficilmente essi lasciano la propria terra, e sono spesso visti come "nemici" o comunque non accolti benissimo dagli altri paesi del Magnamund. 

La vostra campagna è quindi terminata nei ghiacci? :naughty:

 

Cita

Per quanto riguarda il Tratto Speciale a cui tu fai riferimento è del supplemento Eroi del Magnamund, io intendevo il Tratto Speciale "Mente Superiore" del Libro dell'Addestramento Kai - ITA Pag. 53 l'ultimo paragrafo a noi è risultato incomprensibile.

Sicuramente un errore di traduzione: probabilmente intende che al livello 10 entrambe diventano Maestria, anziché una sola come di consueto.

Ad ogni modo io credo che i Tratti (così come le Abilità) descritti lì possano essere sostituiti in toto da quelli presenti in Eroi del Magnamund, perché alcuni sono stati rivisti e corretti (e probabilmente "Mente Superiore" è uno di questi).

 

Cita

[...] mentre per il Vakeros è stata fatta una scelta tutto sommato diversa, però i buchi anche se per pochissimi round li fa naturalmente.[...]

Esperienze di altre classi non le ho, e mi attira parecchio il "Vagabondo" credo sia stato tradotto così.

Scusa ma che intendi per "fare i buchi"? Nel senso che fallisce gli attacchi o che attacca fortemente? In entrambi i casi, ci sta ^_^

Riguardo l'Archetipo "Vagabondo" è praticamente la possibilità di scegliere di creare un PG ad hoc senza nessun vincolo sulle 10 capacità da scegliere (Marziali, Mentali, ecc...) come per gli altri Archetipi tipo Devoto, Esperto, Soldato, ecc.

E' molto interessante e potrebbe essere divertente provare a creare delle classi "custom" usando questo tipo di Archetipo. Magari poi ci proviamo in un altro thread, che dici? :-)

 

Cita

Noi non abbiamo usato altro di ufficiale, se non i 2 Base + Eroi. Le mappe le avevamo già, in rete si trovano, però le descrizioni regionali, popoli compresi sul D20 è molto ben fatta e ci siamo rifatti a quella descrizione, oltretutto era lo stesso gruppo che aveva giocato il D20 quindi ci siamo semplificati la vita........insomma siamo andati un po' al risparmio ^^

Concordo sull'Atlante del D20, molto utile, avete fatto bene ad usare quella come risorsa ^_^

 

Cita

Menzione speciale per le tecniche di combattimento e la qualità delle Armi, danno varietà al combattimento e sono interessanti

Concordo.

Per le tecniche ti allego una paio di chicche (ma sul pc ho anche le altre che non allego) che ho creato io basandomi sull'idea di un tizio inglese che le aveva create: le Carte per le Tecniche di Combattimento. Quando sei in combattimento e decidi di usare una tecnica, puoi fare un rapido consulto tra le carte e "giocare" quella che preferisci usare. Un modo veloce per non andarsela a rileggere sul manuale ;-)

Per la qualità delle Armi, ti faccio una domanda: le armi  dell'equipaggiamento iniziale dei PG non hanno nessuna qualità, giusto?

 

 

carica.png

disarmare.png

Link to comment
Share on other sites

  • 4 weeks later...
Il 4/1/2017 alle 23:40, Modhi ha scritto:

 

Per quanto riguarda il Tratto Speciale a cui tu fai riferimento è del supplemento Eroi del Magnamund, io intendevo il Tratto Speciale "Mente Superiore" del Libro dell'Addestramento Kai - ITA Pag. 53 l'ultimo paragrafo a noi è risultato incomprensibile.

.

 

Ti confermo che è un errore di traduzione. 

Il tratto "Higher Mind" (così in inglese) ti permette, a Rango 10, se già possiedi "Mindblast" ("Psicolaser") e "Mindshield" ("Psicoschermo") avanzate, di portale entrambe a livello maestro. 

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

In generale sono soddisfatto del gioco ,tuttavia devo notare che è molto difficile bilanciare gli scontri  e effettivamente il periodo che è stato scelto per l'ambientazione è molto limitante ( 50 anni prima del primo libro).Ultimamente ho acquistato il pdf del manuale dei mostri in inglese su rpgnow. Un ottimo prodotto ,le creature sono più interessanti rispetto a quelle del manuale base e ben descritte ,le uniche pecche sono che si fa riferimento a volte a mostri e abilità che ancora non sono state pubblicate.Prossimi manuali dovrebbero essere l'adattamento dell'avventura terror of the darklords (già pubblicata in un altra versione del gioco) una guida sul summerland e probabilmente un altro manuale sui mostri.Ho trovato poi sulla rivista signs and portents su rpgnow descrizioni di alcune città come toran e holmgard ,dategli un'occhiate ,alcune sono gratuite.

Da notare poi che in Italia  lupo solitario è trattato molto meglio che dalla cubicle .Per fare un esempio avventure nel magnamund non lo hanno neanche pubblicato , noi abbiamo un box che comprende anche eroi del magnamund con contenuti esclusivi come le schede delle altre classi e nuove mappe , per non parlare delle illustrazioni di copertina.Quando ho fatto presente sul loro forum la mancanza delle schede , mi hanno risposto che potevo farmele da solo.Per carità , sono piccole cose ma dimostrano interesse verso i clienti e verso il prodotto ,considerando soprattutto quanto poco venga spinto sul loro sito.

 

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
Il 23/3/2017 alle 17:10, ludwig ha scritto:

In generale sono soddisfatto del gioco ,tuttavia devo notare che è molto difficile bilanciare gli scontri  e effettivamente il periodo che è stato scelto per l'ambientazione è molto limitante ( 50 anni prima del primo libro).

Perché limitante? Secondo me è l'esatto opposto. Considerando che i Signori delle Tenebre sono una minaccia costante e che in 50 anni - prima del "fattaccio" - è possibile per gruppi e gruppi di eroi tentare di respingere i loro continui attacchi, direi che di carne al fuoco ce n'è eccome!

 

Cita

Ultimamente ho acquistato il pdf del manuale dei mostri in inglese su rpgnow. Un ottimo prodotto ,le creature sono più interessanti rispetto a quelle del manuale base e ben descritte ,le uniche pecche sono che si fa riferimento a volte a mostri e abilità che ancora non sono state pubblicate.Prossimi manuali dovrebbero essere l'adattamento dell'avventura terror of the darklords (già pubblicata in un altra versione del gioco) una guida sul summerland e probabilmente un altro manuale sui mostri.Ho trovato poi sulla rivista signs and portents su rpgnow descrizioni di alcune città come toran e holmgard ,dategli un'occhiate ,alcune sono gratuite.

Anche io ho preso il Magnamund Menagerie, e concordo con te. Il secondo volume del Bestiario lo pubblicheranno a breve (penso non oltre questo mese). La guida di Sommerlund dovrebbe comprendere anche le descrizioni delle città nello specifico.

 

Cita

Da notare poi che in Italia  lupo solitario è trattato molto meglio che dalla cubicle .Per fare un esempio avventure nel magnamund non lo hanno neanche pubblicato , noi abbiamo un box che comprende anche eroi del magnamund con contenuti esclusivi come le schede delle altre classi e nuove mappe , per non parlare delle illustrazioni di copertina.Quando ho fatto presente sul loro forum la mancanza delle schede , mi hanno risposto che potevo farmele da solo.Per carità , sono piccole cose ma dimostrano interesse verso i clienti e verso il prodotto ,considerando soprattutto quanto poco venga spinto sul loro sito.

Sul fatto che in Italia sia trattato bene non avevo dubbi, il fandome italiano di Lupo Solitario è tra i più ampi, ma non mi pare che avventure nel magnamund non sia pubblicato dalla Cubicle (vedi qui su RpgNow: http://www.rpgnow.com/product/185602/Lone-Wolf-Adventure-Game--Adventures-of-the-Kai?cPath=179_23160).

Comunque speriamo bene, i prodotti continuano ad uscire, anche se lentamente!

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Con limitante mi riferisco al fatto che ,volendo comunque rispettare gli eventi futuri dei librogame .ci si debba muovere entro determinati confini e 5o anni sono un periodo piuttosto breve .Come dici tu ,sventare i piani dei signori delle tenebre è un ottimo spunto , ma sicuramente non ci saranno conseguenze di rilievo fino al fattaccio a meno che non si stravolga la storia .Personalmente avrei preferito una ambientazione dopo il 20° libro.

Sono abbastanza sicuro che la versione cartacea delle avventure non sia ancora stata distribuita ,neanche a chi ha partecipato al kickstarter ,ma al momento è disponibile il secondo bestiario in pdf 

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...
Il 26/5/2017 alle 15:26, ludwig ha scritto:

Con limitante mi riferisco al fatto che ,volendo comunque rispettare gli eventi futuri dei librogame .ci si debba muovere entro determinati confini e 5o anni sono un periodo piuttosto breve .Come dici tu ,sventare i piani dei signori delle tenebre è un ottimo spunto , ma sicuramente non ci saranno conseguenze di rilievo fino al fattaccio a meno che non si stravolga la storia .Personalmente avrei preferito una ambientazione dopo il 20° libro.

Non sono d'accordo. L'ambientazione dei 50 anni prima è solo un momento in cui gli eventi si possono scatenare da un momento all'altro... ma soprattutto, se ci si ambientano delle campagne all'interno, non è detto che le cose debbano per forza andare come descritto nei libri!!! E' questo il bello del gioco di Ruolo, no? Hai creato una tua linea temporale, con i tuoi eventi, i tuoi eroi, ecc.. ecc... ho letto di persone che hanno preso i libri come spunti per una mega campagna dove gli ultimi Kai rimasti sono i partecipanti al loro gioco.. insomma, l'ambientazione dà gli spunti, ma poi nessuno ti vieta di ripercorrere, anticipare o posticipare "eventi" particolari. La storia la create voi!!

 

Il 26/5/2017 alle 15:26, ludwig ha scritto:

Sono abbastanza sicuro che la versione cartacea delle avventure non sia ancora stata distribuita ,neanche a chi ha partecipato al kickstarter ,ma al momento è disponibile il secondo bestiario in pdf 

Vista la seconda parte, ma aspetto a prenderla, che devo ancora finire la prima :-p

Link to comment
Share on other sites

  • 4 months later...
  • 4 weeks later...
Il 9/11/2017 alle 18:29, artikid ha scritto:

Una domanda (o tre) per @Flavio80 

Come è andata la tua campagna?

Tu hai la versione inglese o quella Raven? Se hai quella italiana, come è la traduzione?

Ciao Artikid!

LA campagna procede tuttora, siamo un gruppo con 4 PG + 1 che si è aggiunto la scorsa settimana. Ci stiamo divertendo molto da un anno a questa parte, io sto imparando un po' di trucchi per scrivere meglio le sessioni/avventure a cui stanno partecipando i PG.

Io, da neofita, mi sono basato all'inizio sulle avventure scritte nel box base, adattandola alla presenza di PG anche non Kai. Ma grazie a varie disavventure e conseguenze di varie azioni, in pratica i PG si ritrovano in viaggio, e parteciperanno, forse, ad una delle avventure del secondo manuale (quello con le nuove classi). Nel corso della campagna abbiamo avuto la necessità di creare qualche HouseRule molto utile che copre alcune situazioni non previste dal regolamento.

Io ho la versione Raven italiana + la prima parte del bestiario in inglese.

L'edizione è buona, anche se ci sono un po' di errori (prontamente segnalati in degli errata), i nomi sono stati scelti con buona cura (si vede che conoscono l'ambientazione). In alcuni casi c'era l'errore anche nella versione originale.

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...

Ciao a tutti, 

riprendo questa discussione sul Gioco di Ruolo di Lupo Solitario per segnalarvi una bellissima campagna Kickstarter che riguarda le Mappe dettagliatissime delle Città di Sommerlund.

Questo è il link: https://www.kickstarter.com/projects/1152089861/sommerlund-city-maps

La cosa bella è che l'autore di queste mappe è l'italianissimo Francesco Mattioli, che in collaborazione con questa società svedese sta finalmente per avverare un sogno per Master e giocatori.

Al momento i testi sono in inglese, ma per delle Mappe cittadine non sono un grandissimo problema, anche se sembrano esserci programmi per un futuro progetto in italiano.

Ciao!

 

Link to comment
Share on other sites

Aggiungo che le mappe sono nate a partire dal libro sul Sommerlund di recente pubblicazione da parte della Cubicle 7 (come supplemento al gioco di ruolo) ed evidenziano in straordinario dettaglio l'incredibile messe di informazioni che Dever ha voluto fosse inserita in quel libro. 

Inoltre, aggiungo che sebbene la Raven sia ferma da un po' alla seconda scatola, la C7 ha parecchio accelerato la produzione nell'ultimo anno e, quindi, la linea dei prodotti è adesso consistente. Stanno praticamente finendo la stampa di tutti i prodotti finanziati dal Kickstarter. 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By Alonewolf87
      Andiamo ad immergerci nell'iconico universo di Blade Runner con questo nuovo prodotto della Free League in arrivo l'anno prossimo.
       Dopo il GdR su Alien e il grande successo del Kickstarter della seconda edizione de L'Unico Anello, la celebre casa editrice svedese torna sui grandi classici, con l'annuncio di qualche giorno fa che pubblicherà nel 2022 un GdR basato sui celebri film di fantascienza di Blade Runner. Il GdR sarà temporalmente ambientato tra i due film e userà lo Year Zero Engine, uno dei cavalli di battaglia della Free League.


      Visualizza articolo completo
    • By Alonewolf87
      Dopo il GdR su Alien e il grande successo del Kickstarter della seconda edizione de L'Unico Anello, la celebre casa editrice svedese torna sui grandi classici, con l'annuncio di qualche giorno fa che pubblicherà nel 2022 un GdR basato sui celebri film di fantascienza di Blade Runner. Il GdR sarà temporalmente ambientato tra i due film e userà lo Year Zero Engine, uno dei cavalli di battaglia della Free League.

    • By Maxwell Monster
      uscito al Play Modena ,
      ci voleva un GDR così ,
      ha potenziale ,
      forse un pò complesso ,
      ma non posso ancora sbilanciarmi .

    • By Ian Morgenvelt
      Un nuovo articolo legato a Il Re in Giallo, in cui Gareth Ryder-Hanrahan prova ad inventare alcuni spunti per delle inquietanti avventure legate ad una misteriosa zona piagata dai poteri occulti. 
      Articolo di Gareth Ryder-Hanrahan del 07 Maggio
      La Zone Jaune è una regione nell'Europa nord orientale che è stata indicata come "inabitale dagli esseri umani" in seguito alla Guerra Continentale. L'uso diffuso della "scienza gialla" di Carcosa, l'artiglieria tradizionale e le armi chimiche hanno reso questa regione - circa 2000 chilometri quadrati di foreste e, un tempo, fattorie - totalmente ostile e inagibile. "Danni alle proprietà: 100 %. Danni all'agricoltura: 100 %. Danni alla realtà: non misurabili. Impossibile sopravvivere." viene detto in uno dei rapporti scritto poco dopo il termine della guerra. 

      Il governo francese ha creato un cordone attorno alla Zone Jaune ad un mese dal cessate il fuoco. Negli anni seguenti, diverse nazioni che confinano con la zona hanno iniziato ad usarla come una discarica non ufficiale, per scaricare le munizioni e la tecnologia Carcosana rimasta in seguito alla guerra. Degli interi battaglioni di inseguitori sono stati portati nei boschi e abbandonati, le loro gambe distrutte e trasformate in enormi spilli metallici (certi rapprti usano il termine "radunati in gregge", implicando che potrebbe esserci qualcosa di vero dietro alle storie che parlano di inseguitori in grado di sviluppare un certo grado di consapevolezza e indipendenza). Delle libellule e altri veicoli aerei sono state riempiti di tecnologia Carcosana e fatti precipitare nella zona. Delle storie più oscure parlano di convogli di camion e dei treni speciali riempiti di "bestiame" e portati nel mezzo della Zone Jaune, abbandonandolo lì. 
      Oggi la zona è circondata da molte miglia di filo spinato e fossi. L'entrata al suo interno è vietata; la natura ha potuto riprendersi il possesso del terreno al suo interno, sebbene sia dibattibile se i "boschi gialli" siano definibili naturali. Il governo francese insiste nel dire che tutte le strane specie di piante sono frutto delle sostanze tossiche e non della invasione di Carcosa. I contadini che lavorano attorno alla zona trovano spesso munizioni e altri resti, tra cui "materia organica": questi vengono raccolti da una speciale divisione dell'esercito francese, il CEOM, per smaltirli in sicurezza. Il CEOM controlla inoltre la "zona profonda" - ci sono delle torri di avvistamento dentro la foresta, accessibili grazie a lunghe strade tracciate in mezzo ai boschi maledetti. 
      Incontri nella Zone Jaune
       
      Villaggi Sacrificati: Villaggi rurali abbandonati, ora in rovina. Alcuni sono stati abbandonati prima della guerra; altri sono stati evacuati quando è stata creata la Zone Jaune. Degli esorcismi sono stati condotti nei casi in cui è stato possibile, ma le pattuglie della CEOM hanno segnalato molte infestazioni.  Munizioni inesplose: Il paesaggio della zona è pieno di milioni di tonnellate di munizioni di artiglieria, mine, barili di armi chimiche scartati, rifiuti tossici di origine occulta e altri pericoli, tutti nascosti nel sottobosco. Un passo falso potrebbe essere letale. Luoghi danneggiati: La realtà ha sofferto dei pesanti danni. La Zone Jaune è piena di portali naturali che conducono verso altri mondi, principalmente Carcosa, ma è possibile passare da una versione della Terra all'altra se sapete seguire i giusti percorsi tra i boschi.  Cacciatori: La natura ha ripreso possesso della zona, che ora è piena di animali selvatici, tra cui orsi, cervi, lupi e mangiacarogne. I cacciatori e i bracconieri passano oltre le pattuglie della CEOM per portare a casa un trofeo e le entità di Carcosa li cacciano per rubare loro la faccia, così da scappare senza venir trovate.  Pattuglie della CEOM: Sul confine la CEOM scaccia ogni intruso con poco più di un rimbrotto. Un turista sprovveduto o potenziale cacciatore verrebbe arrestato, portato ad una struttura di detenzione e riceverebbe una bella lezione da un ufficiale molto arrabbiato prima di venir rilasciato. Più a fondo nei boschi, lontano dalle telecamere e dagli occhi indiscreti, la CEOM spara a vista agli intrusi. Raccoglitore di rottami: C'è un grosso mercato di quello che viene eufemisticamente chiamato "metallo di scarto" dalla zona. Reliquie carcosane intatte o resti dei grimori di "Scienza Gialla" sono i manufatti più ricercati. Squadre di raccoglitori di rottami entrano nella zona fingendo di essere cacciatori o corrompono le guardie della CEOM per avere degli accessi sicuri.  Nebbia Mostarda: Il più noto dei pericoli della zona, la nebbia mostarda è una miscela tossica di gas velenosi usciti da munizioni di artiglieria abbandonate mischiato con ciò che resta della magia praticata sul posto. I sopravvissuti dicono di aver sentito della musica tanto bella quanto inquietante e aver visto delle strane luci in mezzo alla nebbia, come se ci fosse un ballo incantato in atto dall'altro lato del banco di nebbia...poco prima di vomitare i loro polmoni liquefatti e morire. Altri racconti parlano di degli enormi animali, simili a balene volanti, che volavano in mezzo alla nebbia. Macchine attive: Inseguitori abbandonati, libellule e altre macchine da guerra prendono occasionalmente vita dentro alla zona, trascinando i loro corpi metallici distrutti tra il sottobosco finchè la scarica di energia occulta che le ha animate non svanisce.  Nativi della zona:  Le progenie della guerra e altre entità carcosane possono sopravvivere all'interno della zona, anche se l'influenza di Carcosa si sta indebolendo all'esterno. Usare la Zone Jaune
       
      In Le Guerre: Sebbene la zona sia stata ufficialmente creata solo dopo la guerra, la regione destinata a diventarla è stata colpita dalle armi occulte quando i combattimenti erano ancora in atto e si è guadagnata la reputazione di luogo dall'alta letalità. Le unità inviate nella zona non sono mai tornate indietro.  In Il Giorno Dopo: I sopravvissuti delle forze dei Castaigne in cerca di energie carcosane sono volati oltremare fino in Francia, portando la diplomazia internazionale e l'estradizione extradimensionale sul tavolo della politica post dittatura.  Il Giorno Dopo alternativo: Al posto di giocare dei rivoluzionari in una New York liberata dai Castaigne, potreste giocare le guide di una piccola città al confine della zona. Parte di voi sono veterani, altri sono la prossima generazione, cresciuta in un mondo dove gli orrori di Carcosa e della Guerra Continentale sono ormai solo vaghi ricordi. La città punta alla normalità ed ad un nuovo inizio, ma le cicatrici della guerra sono ancora presenti e il concilio deve bilanciarsi tra i principali doveri municipali e sostenere la locale guarnigione della CEOM.  Il Bosco tra i Mondi: La guerra ha creato dei buchi nel tessuto della realtà all'interno della zona; i personaggi che provano a passare da una realtà all'altra - come, per esempio, degli investigatori di Tutto Questo è Normale che provano a tornare a Parigi - potrebbero viaggiare fino alla Francia ed entrare nella foresta. Dovranno solamente camminare fino a che la nebbia non diventa gialla... Link all'articolo originale: https://site.pelgranepress.com/index.php/the-zone-jaune/
      Visualizza articolo completo
    • By Grimorio
      Cosa succederebbe se i Sette Peccati Capitali fossero entità viventi che possono minacciare il vostro mondo di gioco?

      L'Italiana Mana Project Studios (già responsabile di successi come Journey to Ragnarok e Historia) e Raven Distribution presentano Seven Sinners, un manuale di demoni e cultisti che tratta dei Sette Peccati Capitali in mondo maturo e senza censure.

      Sette Sacre Virtù,
      Sette volte sovvertite.

      Sette Culti,
      Sette Peccati Capitali.

      Sette Regnanti,
      Sette Corone.

      Sette volte dannati!
      In Seven Sinners i Sette Peccati Capitali non sono solo una credenza religiosa, sono vivi e reali, pronti a insinuarsi nella vita di ognuno di noi in modo terrificante. Il manuale conterrà le incarnazioni dei Sette Peccati Capitali e i culti ad essi dedicati. Non è un manuale per i deboli di cuore o per chi ha uno stile di gioco più "rilassato": Seven Sinners include, sia nei testi che nelle immagini, temi maturi come sesso e violenza.

      Le meccaniche e le statistiche all'interno del manuale sono presentate per due diverse edizioni di Dungeons & Dragons: la più recente 5a Edizione e AD&D 1a Edizione, attraverso il retroclone OSRIC.
      OSRIC (acronimo di Old School Reference and Index Compilation) é un retroclone di Advanced Dungeons & Dragons 1a Edizione realizzato da Stuart Marshall and Matt Finch; al momento è inedito in lingua italiana, ma il pdf in inglese è scaricabile gratuitamente qui.
      In ogni caso le statistiche per AD&D 1E dei vari mostri e cultisti di Seven Sinners possono essere adattate dai DM anche per altre edizioni tradotte in italiano quali: AD&D 2E, BECMI (la "Scatola Rossa") e retrocloni dell'edizione B/X  come Old School Essentials e Labyrinth Lord.

      Tuttavia lo scopo di Seven Sinners è più quello di essere una fonte d'ispirazione per qualsiasi tipo di campagna e qualsiasi tipo di regolamento, motivo per cui è privo di un'ambientazione ufficiale, così da permettere ai DM di incorporare le creature e i temi di Seven Sinners all'interno di qualsiasi ambientazione stiano usando.
      Seven Sinners è disponibile nei negozi e negli store online al prezzo di 19,90€. In questi giorni lo potete trovare anche su Dragonstore con uno sconto del 20%, quindi per 15,92€.
      Fonte: https://www.facebook.com/RavenDistributionItaly/posts/4737183409634717
      Visualizza articolo completo
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.