Jump to content

Better to Reign in Hell [TdG]


Pippomaster92

Recommended Posts

Incatenati assieme a centinaia di altre creature, venite spinti e tirati lungo una strada in terra battuta, resa viscida dal sangue e dalle lacrime. Il cielo è illuminato da un tramonto magenta e l’aria odora di metallo e sudore; sentite solo grida e pianti disperati. La lunga marcia sembra durare per intere ore ma il vostro unico punto di riferimento, un fiume dalle acque scure alle vostre spalle, sembra invariabilmente a pochi metri da voi.

 

 Infine la colonna di prigionieri si arresta, ogni individuo gemente e spossato sul punto di crollare per la stanchezza.

 Alla vostra sinistra si ergono sette grandi edifici simili a caserme, le mura e i tetti irti di punte in bronzo e acciaio.

 

Oltre i baraccamenti si stende un grande lago dalle acque putride, le cui onde si infrangono su una costa bassa e sabbiosa e, dal lato opposto, su una grande scogliera di pietra nera. Strane creature serpentine si muovono tra i flutti, sibilando e facendo schioccare le mandibole, e scorgete anche numerose carcasse. L’odore che avvertite è simile a quello di una cloaca, ma decisamente più acido e malsano.

Un gruppo di individui si avvicina agli schiavi incatenati, e finalmente potete vedere quelli che saranno i vostri nuovi padroni. I più sono simili ad umani dalla pelle rossa, con vistose corna e barbe formate da tentacoli, rovi o addirittura serpenti vivi aggrovigliati. Impugnano lance dalla punta larga e crudelmente uncinata, o fruste dalle molte code; pur essendo massicci e alti camminano leggermente ingobbiti. Tra di loro si muovono anche creature più simili a voi; sembrerebbero umani se non avessero la pelle di colori bizzarri come l’ocra e il giallo o il rosso, corna, zoccoli e altri dettagli decisamente diabolici. Indossano abiti ampi e riccamente decorati e di alcuni è difficile capire il sesso, se pure ne hanno uno solo.

 

 

Uno alla volta si fanno avanti reggendo pergamene, fogli di papiro o tavolette di pietra e declamandone il contenuto esattamente come farebbe un banditore.
Quello più vicino a voi scandisce con chiarezza le seguenti parole:

 

"Arven, Hans Blaine, Keemi, Shimazu, Slade Hammerhead, Ugrun! Fatevi avanti"

 


 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 922
  • Created
  • Last Reply

Keemi

Faccio un passo avanti posando lo sguardo su chi mi ha chiamato Allora quando iniziano i festeggiamenti per il nostro arrivo? dice con tono sarcastico.

Descrizione

Spoiler

Keemi è un uomo alto e robusto, circa 40 anni. Lunghi capelli castani scendono scompigliati sul suo volto segnato dal tempo coprendo parzialmente i suoi occhi chiari e freddi come il ghiaccio. Le sue braccia piene di tatuaggi.

 

Link to comment
Share on other sites

Urgrun

Sto aspettando il momento in cui potevo distaccarmi dal caos, per il momento avrei seguito gli ordini, ma ben presto ribalterò la catena di comandi, riappropriandomi del potere che mi apparteneva. A sentire il mio nome faccio un passo avanti "Mostra un minimo rispetto a chi è veramente fedele ad Asmodeus e ha portato la sua parola in mezzo  a innumerevoli persone"

Descrizione

Spoiler

Urgrun è un mezz'orco alto sul metro e ottanta, estremamente muscoloso. Il corpo è ricoperto da tatuaggi, compreso il viso e il cranio, fra cui emergono i simboli di Asmodeus. 

 

Link to comment
Share on other sites

Shimazu

Per tutto il tragitto non faccio altro che muovere lentamente la testa intorno a me, osservando ogni più piccolo dettaglio del paesaggio circostante. 
Tutto molto triste e arido... Mi ricorda casa mia, anche se molto più diretta e meno mas...
Ma i miei pensieri vengono interrotti dal suono del mio nome. 
Sposto di scatto la testa, con un movimento di circa 174°.
Fisso per un breve attimo la figura che mi ha chiamato, per poi fare un passo avanti, mentre mi liscio una piuma col becco. 
"Shimazu, presente. Chi richiede i miei servigi?"
Rispondo, cercando di darmi più compostezza possibile, date le condizioni sfibranti con cui ci hanno tenuti fin'ora. 
Un tempo i ruoli sarebbero invertiti, se ci fossimo incontrati prima...  
Penso in tono puramente neutrale, con noncuranza. 

@descrizione
 

Spoiler

Shimazu è un gufo antropomorfo, un gufo reale per la precisione, difficile stabilirne l'età esatta, sicuramente non sopra i trent'anni. 
Il piumaggio è perfetto e impeccabile, tenuto quanto più pulito possibile. 
Le ali sono unite alle braccia, esse terminano infatti con una serie di piccoli, ma ben curati e affilati, artigli.
Il becco è lucido, e non ha imperfezioni, e la testa è perfettamente sferica, con i due caratteristici ciuffetti del gufo reale perfettamente simmetrici.
Ma gli occhi... gli occhi sono qualcosa di particolare... 
http://images.gmanews.tv/v3/webpics/v3/2014/11/2014_11_19_10_48_07.jpg  

 

Link to comment
Share on other sites

Non tutti sono rapidi a rispondere come lo siete voi. Un nano glabro alla vostra destra sussulta quando sente i nomi, ma non si muove. La creatura diabolica che vi ha chiamato fa un cenno a due delle guardie, che avanzano e pungolano lo sventurato con le loro armi astate. Le loro sollecitazioni convincono ben presto il nano, che assieme a voi e ad altri due individui (un'elfa e un umano) si porta davanti al gruppo.

L'essere che ha pronunciato i vostri nomi sembra essere soddisfatto da ciò e con un gesto ordina agli altri diavoli di condurre via il resto dei prigionieri; questi vengono spinti fino ai baraccamenti alle vostre spalle.

Invece il diavolo si avvicina a voi, spalleggiato da due soldati armati di fruste, e vi parla nuovamente "Il mio nome è Veklis, e sono un umile rappresentante del Duca Abismaal, Primo tra gli Ultimi, Maestro della Spada, Castellano di Bronzo...ma non perdiamoci in chiacchiere. Preferisco giungere al vivo della faccenda senza giri di parole. Voi siete dei fortunati bastardi che sono stati scelti per servire il mio Signore; in vita vi siete macchiati di colpe terribili ma qui non sconterete una punizione. Noi crediamo nella naturale capacità dei mortali di redimersi, e vi offriremo un’opportunità. Ora, quello che vi resta da fare è semplicemente firmare un singolo, piccolo e innocente contratto" gesticola in aria e una seconda grossa pergamena si srotola davanti a lui "Un contratto che potete qui esaminare con tutta calma"

Nel frattempo potete notare che anche gli altri diavoli hanno scelto gruppetti di cinque o sei prigionieri e stanno discutendo con loro esattamente come Veklis sta facendo con voi. Ma oltre, tra le basse colline rocciose che cominciano ad innalzarsi sulla pianura, strani esseri si aggirano senza sosta. Ammassi di carne e bocche, con occhi e arti atrofizzati o in soprannumero. Gemono e bisbigliano parole senza senso, senza mai smettere di fissarvi con qualcosa di simile alla bramosia di un amante per l'amata.

 

Contratto

Spoiler

Io Veklis di Abismaal, conosciuto presso la Corte Diabolica di Abriymoch con il titolo di Veklis il Profanatore, stabilisco che:
Punto Primo - I qui presentiI di loro spontanea volontà e senza alcuna minacciaII da parte del sottoscritto accettano di servire il mio signore, il Sublime Duca Abismaal, in ogni Suo ordine. Essi risulteranno Sua proprietà e verranno di conseguenza marchiati come tali.
Punto Secondo – I qui presenti di cui sopra accettano quindi di risiedere nei Nove Gironi di BaatorIII per un periodo di 99 anniIV. Al termine di questo periodo il presente contratto verrà considerato nullo ed essi saranno liberi di ritornare al Piano MaterialeV. Questo annullamento, secondo i canoni del Patto Primevo, non avrà effetto retroattivo sulle conseguenze del Contratto stesso. 
Punto Terzo – I qui presenti di cui sopra mantengono pieno possesso fisico delle proprie anime mortali e sono liberi di disporne come credono. In ogni caso, in ottemperanza al Punto Primo, i qui presenti di cui sopra sono tenuti a risarcire il Sublime Duca Abismaal in caso di distruzione, perdita o vendita della propria anima. 
Punto Quarto – Per conto del mio Sublime e Benevolo Signore io, Veklis il Profanatore, mi impegno a fornire ai qui presenti di cui sopra un corpo fisicoVI cadauno con il quale possano prestare servizio, in ottemperanza ai Punti Primo e Secondo.  Il sottoscritto è legalmente e moralmente esentato dal garantire ai suddetti corpi una durata superiore ai 9 anniIV. Il sottoscritto non è in alcun modo responsabile per i danni temporanei o permanenti inflitti ai suddetti corpi da terze parti.
Punti Quinto – I qui presenti di cui sopra si impegnano a rispettare la loro parte del contratto, pena la perdita definitiva delle loro anime. 
Poiché questo Contratto non infrange il Patto Primevo, i qui presenti di cui sopra si impegnano fin da ora a non appellarsi ai seguenti tribunali 
-    Corte Diabolica di Abriymoch
-    Tribunale di Sigil
Inoltre i qui presenti di cui sopra si impegnano a non chiedere la salvezza della loro anima tramite intercessione divina o semidivinaVII.

In presenza dei testimoni Huszi il Tessitore e Kunninin della Tempesta io, Veklis il Profanatore, firmo questo Contratto Vincolante utilizzando il mio sangue in veste di vicario e per conto di Abismaal, Duca della città di Bronzo e Maestro delle Anime.
Sharruk il Profanatore
Huszil il Tessitore
Kunninin della Tempesta
    
I – Vedi firmatari del contratto. I - Minaccia fisica o mentale, presente, passata o futura. III – Contempla la possibilità di abbandonare Baator per periodi limitati di tempo, dietro ordine o richiesta del Duca contraente. IV – Anni di Toril. V – La destinazione ultima non è responsabilità del contraente ma di chi offre il suddetto servizio. VI – Per corpo fisico si intende qualsiasi corpo composto di materia organica. Dichiarare l’esatta natura di questo corpo non è richiesto al baatezu contraente. VII – Sono contemplate divinità non ancora assurte a questo status al momento della firma del Contratto.


 

 

Link to comment
Share on other sites

Keemi

Mi avvicino sospettoso alla pergamena e inizio a leggere con calma e attenzione, una volta al termine esclamo guardando il diavolo negli occhi Si mi sembra una buona offerta, ci sto! Ma dimmi Velkis quanto dura un anno di Toril in confronto a quelli ai quali siamo abituati sul piano mortale? Non è che ho fretta di andarmene, tutt'altro... ma vorrei capire come scandite il tempo qui.

Lo fisso incuriosito. Esisteranno affatto il giorno e la notte?

Link to comment
Share on other sites

L'essere sogghigna mostrando una lingua biforcuta tra i denti affilati.

"Toril è uno dei piani materiali...è il computo degli anni che teniamo qui come standard. Ovviamente lo scorrere del tempo di Baator è peculiare e difficile a da percepire. Ininfluente, in realtà, per creature che non sono toccate dal suo scorrere. Ci tengo a precisare che in veste di vicario del Duca di Bronzo sono tenuto a rispondere correttamente ad ogni vostra domanda, senza inganno o tranello. Vi faccio presente che una volta apposta la vostra firma il contratto è irrevocabile salvo irregolarità procedurali o piena concordanza da ambo le parti; per tal motivo vi consiglio di ponderare la scelta. Non siete costretti a firmare"

Si china in avanti, con fare malizioso e segreto "Se volete un consiglio da un amico, aspettate che siano altri a firmare per primi, e scegliete di conseguenza" e indica altri individui che, come voi, si sono raccolti intorno ad altri diavoli.

Link to comment
Share on other sites

guardo dubbioso il contratto 
ci sono molte cose che non tornano, ma alla fine stiamo pur facendo un contratto con dei diavoli, e le alternative non sono molte... 
Penso, sempre più dubbioso. 

"Un punto in particolare ha catturato la mia attenzione" 
Dico, con voce calma e ferma 
"Col punto quarto ci vuoi dire che potresti darmi un corpo, che so, di un umano? O anche di una pianta a questo punto... Liberissimo di farmi diventare anche un mollusco, ma ti avviso, sarebbe un discreto danno per me diventare qualcosa di diverso dalla razza con cui sono morto e arrivato qui, di cui ancora dispongo l'anima. Ovviamente con questo non intendo dire che tu ti debba preoccupare per me, ma dal momento che dubito che ci facciate firmare questo contratto per diventare dei fermacarte, cosa che un corallo saprebbe certamente fare, ti consiglio di farmi avere il corpo che voglio e che necessito, al fine di non intaccare le mie capacità, perchè così facendo danneggeresti me, e tu non vuoi danneggiare una proprietà del tuo Signore, vero?" 
Continuo a tenere gli occhi fissi su di lui, ma senza usare un tono di sfida, bensì di puro ragionamento logico. 
"Altre due cose, come facciamo a prestare 99 anni di servizio, se il corpo ci dura solo 9? E il marchio, nel caso accettassimo, dove ci verrebbe fatto?" 
Concludo, stavolta inclinando lievemente la testa di lato

Link to comment
Share on other sites

Veklis alza una mano con fare affabile e sorride benevolo.

"Ottima questione. Il corpo che vi forniamo è semplicemente un vascello di materia, un guscio per le vostre anime. Attualmente voi siete solo la materializzazione del vostro spirito, ma siete deboli e privi di poteri. Con un corpo fatto della stessa materia di Baator -un corpo come il mio- potrete invece muovervi in tutta sicurezza nei Nove Inferi senza temere quasi nulla. Sulla sua durata...il corpo che vi verrà fornito all'inizio dura soltanto 9 anni di Toril. Successivamente avrete la possibilità di ricevere un corpo più robusto se verrete promossi nei ranghi di Baator. siamo fieri di affermare che i premi per il buon agire sono sempre commisurati al valore di chi li riceve" 
Quando parla, Veklis continua a guardarvi a turno, sorridendo cortese, gesticolando come un buon mercante o un abile diplomatico. Un contrasto netto con le sue guardie del corpo che vi scrutano saggiando le fruste e leccandosi le labbra con spesse lingue carnose.

"Il simbolo -o marchio- è semplicemente un modo per contraddistinguervi dai servitori degli altri Duchi Infernali. Nulla di eccessivamente doloroso, vi sarà impresso tra le scapole. In realtà la sua funzione è quella di proiettare a vostra discrezione un'immagine del marchio stesso al di sopra del vostro capo. Anche io ne possiedo uno, ma non siete in grado di vederlo con la vostra attuale forma pseudofisica. A Baator è ritenuta forma di cortesia mostrare la propria lealtà in tal modo, onde evitare spiacevoli incomprensioni"

 

Link to comment
Share on other sites

@master

Spoiler

Piccolo problema: i miei poteri derivano dalla lealtà verso Asmodeus, in quanto divini, quindi cambiare bandiera me li farebbe perdere, non so bene che fare...

Urgrun

Sono molto inquieto, i miei poteri derivano da Asmodeus ed è a lui che mi sono votato " Io avrei un'altra domanda, il fatto di diventare proprietà(come odio questa parola ) non ci impedisce di dirigere la nostra fede verso altri soggetti a nostra discrezione giusto?  Inoltre ciò ha il benestare del signore assoluto dei nove inferni?"

 

 

Link to comment
Share on other sites

Una breve risata squassa il diavolo, che si rivolge ad Urgrun con cortesia ma anche un pizzico di alterigia.
"Il Sommo Sire di Baator, Principe delle Tenebre, Colui che è Legione...Lui ci governa tutti. Forse che il servo di un duca, nel mondo degli umani, non è anche il servo del suo re? Certamente Asmodeus nella Sua infinita potenza non si cura di piccolezze come questa. Avete totale libertà di credee in quello che volete, purchè non interferisca negli affari del mio signore. E vi assicuro che non è interesse di nessun Duca Infernale mettersi su strade diverse da quella voluta da Sua Impura Maestà. Ora, se avete altre..."

Ma la frase di Veklis viene interrotta da un grido straziante alla vostra sinistra. Voltandovi vedete un prigioniero cadere preda di alcune creature alate. Usando lunghi cavi metallici colmi di uncini e lame lo hanno imbrigliato per braccia e gambe, sollevandolo da terra per poi partire in quattro direzioni diverse. Sebbene il corpo dello sfortunato individuo sia come il vostro, un mero fantoccio che contiene un anima, sembra contenere anche molte altre cose: budella, ossa, organi vari e un buon quantitativo di icore viscoso. Ancora urlante, la carcassa maciullata viene trascinata in aria, lontano dalla vista.

 

"Oh, che vista fortunata! Amici miei, siete davvero baciati dal fato crudele. Avreste potuto cadere vittima dell'errore e prendere una decisione senza sapere le giuste conseguenze. Ebbene, quel pover'uomo ha evidentemente rifiutato la protezione del Duca. Certamente, non è una minaccia la mia. Nessuno vi farà del male come diretta conseguenza di un rifiuto. Sarebbe una spinta del tutto illegittima da parte mia, no no. Però è inevitabile che qualche conseguenza ci possa essere. Una povera anima che si aggira da sola per Baator, senza un proprietario. Un'anima succulenta e carnosa, gocciolante sangue e disperazione" qui il diavolo si lecca le labbra con la sua lingua da serpente "e così tante creature prive di scrupoli pronte ad approfittarne. Ma mi sto spingendo oltre, è evidente. Temo che le mie parole vi stiano influenzando oltre, quindi non parlerò più salvo che per rispondere ai vostri quesiti. Fate con comodo, finchè non prendete una decisione nessuno oserà minacciarvi"

 

Link to comment
Share on other sites

Keemi

Mi sembra di aver già detto che ho tutta l'attenzione di accettare, ma dimmi quali saranno i nostri compiti come servitori Abismaal?

Inoltre, non voglio sembrare arrogante ma cosa succederebbe se in questo momento uno di noi corresse da qualche altro demone come te a firmare un contratto con un altro Duca? Ne abbiamo la libertà o siamo solo pedine? Perché diciamocelo, per quanto l'idea di passare il mio tempo qui a servire un Diavolo piuttosto che a patire qualsiasi altra pena inflitta a noi poveracci mi aggrada molto, rifiutare quel contratto non è affatto un opzione... nonostante significhi farsi carico di grosse responsabilità.

Aspettando risposta, posando lo sguardo sulle anime rimaste, cerco di capire cosa succede a chi decide di firmarlo il contratto.

Chissà quanto sarà forte e affascinante il nuovo corpo da diavolo che mi danno! Però... E' già la seconda volta che metto sul piatto l'anima per ottenere qualcosa, tutti fissati con queste anime! Dai che magari questa è l'occasione giusta per diventare io quello che le raccatta.

Link to comment
Share on other sites

Shimazu

Non presto molta attenzione alla fine del poveretto, piuttosto passo tutto il tempo a fissare il diavolo senza muovere lo sguardo. 
"Quindi mi stai dicendo che mi è impossibile, o comunque non mi conviene, avere il corpo che ho richiesto? E non posso fare niente per averlo? Ci ero molto affezionato... In caso potessi, mi piacerebbe avere il marchio magari sul palmo di una mano, così da non sciupare il mio bellissimo piumaggio" 
Espongo con chiarezza e fermezza. 
"In ogni modo penso non ci sia maniera per variare il contratto, quindi se lo accettiamo dovremmo farlo a queste condizioni e basta..." 
Aggiungo, sempre atono. 
"Un'ultima cosa, come viene scandito il tempo qui? Come determinate che è passato un giorno, una settimana, un mese o un anno?" 

Link to comment
Share on other sites

"Il vostro corpo non sarebbe diverso da quello che avete ora, solo più robusto. Ora non siete che anime perse, basterebbe davvero poco per distruggervi. E on sareste di alcuna utilità. Per quanto riguarda il simbolo, non è poi così importante dove possa essere impresso, è grande così" e con l'unghia del pollice fa segno sull'ultima falange dell'indice "Non è certo una variabile di entità tale da essere inclusa nel contratto, siamo tra amici qui...Rispondendo alla domanda di -ehm- Keemi, si. Ci sono altri diavoli che potrebbero desiderare di avervi al vostro servizio. Altri nobili duchi, e meno nobili cancellieri, condottieri, mercanti, schiavisti e di ben peggio. E anche qualche demone, qui nell'Averno è possibile incontrarne qualcuno. Ma personalmente preferirei essere squartato per seimila eoni che finire prigioniero di una creatura di follia e disordine come un demone. Certo, potete vedere se in giro ci sono contratti più allettanti. Sono anzi sicuro che ci siano duchi disposti ad offrire più che una possibilità di scalare la gerarchia di Baator. Ma non sono qui. Potete cercarli, però" 

A questo punto con un ampio gesto della mano vi indica le terre aspre che vi circondano. Il cielo è carico di nuvole fosche color del sangue, occasionalmente strinate da linee di fuoco o popolate da piccoli stormi di creature alate. Oltre al fiume e al lago, non c'è un punto di riferimento vero e proprio. 

"Per quanto riguarda i servizi che svolgerete per il mio Duca, dipende molto da cosa sapete fare. Una volta firmato il contratto osserveremo le vostre attitudini e decideremo in merito. Con il passare del tempo se vi dimostrerete competenti, onesti e fedeli verrete impiegati in incarichi sempre più prestigiosi. E un giorno potreste essere qui a stipulare contratti, chi può dirlo? Un giorno, un anno...il tempo è molto strano qui, dovrete farci l'abitudine e non nascondo che all'inizio sarete un po' sperduti...ma considerando che l'arco di tempo minimo del contratto è definito da nove anni di Toril, avrete abbastanza tempo per abituarvi"

Le altre anime che sono con voi sono rimaste in silenzio fino ad ora, ma adesso una, l'elfa, apre bocca. "Non mi è chiaro il Punto Terzo del contratto. Siamo pieni possessori delle nostre anime, ma una volta firmato dovremmo pagare il Duca per tenercele, in pratica...come possiamo pagarlo senza denaro? Lavorando per lui? E se venissimo meno alla possibilità di risarcirlo?"

Veklis risponde pacato "Mia cara Arven, è semplice. Qui a Baator solo chi viene da fuori può davvero morire. E voi ormai fate parte dei suoi abitanti. Se doveste essere distrutti, semplicemente tornereste al vostro attuale stato, quello di anima priva di difese e libertà. Sareste voi stessi a risarcire il mio Duca come anime dannate. Se invece doveste riuscire a consegnarci almeno un'anima prima di essere distrutti...avreste già risarcito il mio signore con quell'anima e dunque fareste la fine che fanno gli altri abitanti di Baator. Tornereste alla base della gerarchia come lemuri, i più infimi dei diavoli" a questo punto indica alcune delle creature che si aggirano ad una certa distanza da voi.

Un lemure

Spoiler

 

 

"Capisco che possa sembrarvi ingiusto e crudele, ma mettiamoli in termini semplici. Facendo un parallelo con il mondo materiale sarebbe come asservirsi ad un re con la promessa di diventarne schiavi in caso di fallimento oppure, qualora si sia riusciti a riscattare il proprio valore presso il sovrano, di rinascere al suo servizio. Molto vantaggioso, dico io"

X Keemi

Spoiler

Tieni d'occhio le altre anime che stanno stipulando o non stipulando i contratti. Tutti sono come voi impegnati a fare domande e ad ascoltare le risposte...tutti tranne i cinque che si trovavano assieme allo sfortunato portato via dai diavoli alati. Quelle anime si sono affrettate a firmare su una tavolette d'argilla; dopo di che i diavoli vicino a loro hanno preso una piccola asta di ferro e hanno impresso qualcosa sui corpi delle anime...troppo piccolo per essere distinto da qui. Infine i diavoli si sono allontanati, indicando un punto in lontananza alle cinque anime che hanno acconsentito ad asservirsi. 
I cinque si avviano in silenzio in quella direzione.

 

Link to comment
Share on other sites

Urgrun

Guardo con disprezzo i lemuri, sicuramente non diventerò come loro, e non passerò l'eternità come una semplice anima dannata; questo forse può essere una prova che mi viene consegnata dal mio signore per poter raggiungere i suoi scopi. "Quindi in sintesi stai dicendo che potremmo avere la possibilità di scalare i ranghi anche in questa situazione, se riusciamo sopravvivere, dico bene ?"

Riuscirò a recuperare il posto che mi compete, dimostrando al mio signore che sono degno della sua fiducia.

 

Link to comment
Share on other sites

"Esatto. Cosa è Baator se non la massima espressione di una meritocrazia gerarchica? Il migliore governa su chi gli è inferiore, il forte sul debole, l'intelligente sull'ottuso. Certamente innumerevoli creature non sono degne che di servire prostrandosi nella loro umiltà, ma alcuni individui sono nati per il successo. Io stesso un tempo ero solo un piccolo e debole Imp, un messaggero tra questo mondo e quello dei mortali. Ma con impegno e determinazione ho accumulato i miei successi fino a diventare quello che sono ora. E non mi è preclusa un'avanzata nei ranghi più alti, dato sufficiente tempo. Non voglio con questo dire che tutti voi vi eleverete al di sopra della vostra attuale condizione. Probabilmente uno tra voi sei sarà abbastanza abile e fortunato. Alcuni falliranno inevitabilmente. Ma questo è il gioco del potere, se qualcuno può vincerlo allora per semplice correlazione logica qualcuno deve perderlo"

Inevitabilmente le parole del diavolo sono tentatrici. Non solo ha una proprietà linguistica degna di un oratore di grande fama, ma i suoi gesti, la sua mimica facciale...tutto contribuisce a rendere le sue parole più dolci e giuste. Nessuno di voi si fa delle illusioni: Veklis è un essere malvagio e infido che sicuramente sta portando avanti qualche genere di trama a proprio vantaggio. 
Vi sta lasciando una scelta senza però mostrarvi alternative accettabili, cercando di darvi la sensazione di avere il libero arbitrio e la totale libertà di azione in questo frangente. Ma come avete già tutti notato non è così; potreste forse cercare altri diavoli in grado di fornirvi un contratto, ma ognuno di quelli vicini a voi sta discutendo con le anime che ha scelto, e notate che tutti i gruppi sono composti da non più e non meno di sei anime. 
Spingersi oltre potrebbe essere invece pericoloso dato che davanti a voi si apre solo l'ignoto. 

In pratica la scelta sta tra in una probabile fine terrificante e una possibile trappola tesa da un diavolo astuto che sta cercando schiavi. 
Viceversa ne sapete abbastanza di creature malvagie da comprendere che nelle parole del tentatore ci sono briciole di verità. La gerarchia dei baatezu è meritocratica, in una via perversa e tirannica, e quindi potreste avere la possibilità di elevarvi nei suoi ranghi. 
Inoltre le vostre anime immortali sono già all'Inferno; non ci sarebbe bisogno per Veklis di un inganno così contorto per prenderne possesso.

Giunto a queste conclusioni anche il sesto individuo che era con voi, un umano robusto e dal volto crudele, avanza e prende la parola.
"Nessun dubbio per me. Io, Hans Slaine, accetto di firmare il contratto. Molto meglio che passare l'eternità da schiavi"

Alle sue parole il diavolo sorride mostrando ben più di una trentina di denti ed estrae dalle sue ampie vesti un oggetto lungo e sottile. Si tratta di un pennino dal manico di metallo, cosparso di spine e scanalato in modo che afferrandolo ci si ferisca alle dita e scrivendo si usi il proprio sangue come inchiostro.
L'uomo lo prende senza mostrare il minimo dolore e firma alla base del contratto. 
Nulla sembra cambiare nell'anima, al che Veklis lo tranquillizza.
"Non preoccuparti, mio caro Hans. Innanzitutto il vostro primo corpo non differirà affatto da quello che avevate in vita nell'aspetto esteriore. In secondo luogo vorrei prima sapere cosa intendono fare i tuoi compagni, in modo da dover dare le istruzioni a tutti senza dovermi ripetere numerose volte. Sarebbe burocraticamente inefficiente. Certo non siete tenuti a dare tutti la medesima risposta. Ognuno decida per sè, come giustamente ha fatto il buon Hans"

Link to comment
Share on other sites

Keemi

Mi domando quale sarà il nostro primo incarico, sono piuttosto sicuro che ci state mettendo in competizione con tutte queste altre anime. Non è un caso se tutti voi Diavoli state reclutando gruppi di 6 persone... Io Keemi accetto il contratto, datemi il pennino e diamoci una mossa! Non mi aspetto sicuramente che qualcuno qui mi regali qualcosa ma questo contratto è sicuramente la cosa migliore che mi poteva capitare oggi.

Concludo aspettando che Hans mi passi il pennino.

Chissà come...

Spoiler

Faccio a guadagnare anime qui. Prova di conoscenze piani +4 posso?

Vorrei saperlo senza doverlo chiedere, in maniera che gli altri non conoscano il modo.

Se fallisco la prova mi limito a pensare la seguente frase, sperando che Veklis sia uno di quei Diavoli in grado di leggere la mente... se ce ne sono, non ricordo ma nel dubbio provo.

... faccio a guadagnare anime per il mio signore, Velkis se mi senti puoi darmi una dritta? Magari senza parlarne con tutti, un piccolo vantaggio non mi dispiace eheh! Vorrei evitare di diventare un lemure...

 

Link to comment
Share on other sites

Urgrun

Nonostante tutto mi aspettavo questo tipo di teoria, la stessa filosofia che avevo seguito prima di trovarmi qua, ed ero sicuro che io sarei stato uno di quelli che sarebbe emerso fra gli altri con il favore di Asmodeus dalla mia parte: "Beh! Questo è un gioco, che ho già fatto, quindi tanto vale firmare. Accetto anche io il contratto"

@master

Spoiler

Voglio vedere se le mie conoscenze religiose  mi permettono di capire come posso ottenere dei vantaggi per potermi portare avanti rispetto agli altri. 

 

Link to comment
Share on other sites

Keemi e Urgrun prendono a turno il pennino e firmano con il loro sangue. Il dolore è inferiore di quanto si sarebbero aspettati, e le piccole ferite smettono di sanguinare ben presto.
Dopo di loro anche l'elfa, Arven, firma. Restano quindi Shimazu -l'uomo con il volto da gufo- e il nano sbarbato.
Nel frattempo sempre più anime stanno firmando presso i loro diavoli, alcuni in gruppo per poi allontanarsi assieme, altri singolarmente. Non tutti i diavoli la pensano come Veklis e molti permettono a chi ha già firmato di lasciare chi invece è ancora indeciso.

"Competizione? Può darsi, può darsi. Non vi nascondo però che tutti noi siamo al servizio dello stesso Duca, qui. Evitiamo di pestarci i piedi tra gruppi diversi, c'è abbondanza di peccatori per tutti noi" fa poi un cenno ad uno dei diavoli che funge da guardia del corpo, il quale gli passa una verga di metallo culminante con un timbro piatto. Poggiandovi una mano sopra, Veklis comincia a scaldarla fino a renderla incandescente "Non preoccupatevi, firmato il contratto questo sarà poco più che una piccola scottatura, del tutto indolore"

X Keemi e Ugrun

Spoiler

Avete fatto entrambi lo stesso risultato: Piani 14 e Religioni 14. Bene o male le informazioni sono le stesse.
Da quello che avete sentito i diavoli usano le anime dei mortali per un grande numero di scopi diversi. Si passa dalla tortura alla "normale" schiavitù; ma le anime sono per lo più usate come moneta corrente. Visto l'ingombro spesso vengono sostituite con monete o carte di corrispondente valore, oppure le anime stesse vengono pressate fino ad assumere l'aspetto d piccole pietre piatte. 
Ancora, i Baatezu stessi nascono dalle anime dei peccatori. Ogni lemure nasce dalla "fusione" di una manciata di anime singole, nessuna delle quali mantiene la propria autocoscienza. 
Voi invece sembrate l'eccezione; sembra che vi sia concesso di tenere la vostra personalità ed i vostri ricordi.

Su come procurarsi le anime, la faccenda si complica. Il sapere che avete accumulato in vita non è sufficiente a darvi un'idea chiara. Quello che avete letto è vago, oppure sono leggende da prendere con un po' di cautela; o ancora si tratta di notizie contrastanti tra loro.
Sembra in genere che usandole come moneta corrente (assieme però a oro, oggetti magici e a tutto quello che può avere valore) si possano ricevere anime come pagamento. Ancora, si possono barattare o vincere con gare o accordi tra diavoli. Secondo certe leggende l'avidità di molti baatezu è tale che per vincere due anime con l'azzardo potrebbero puntarne tre. 
Ovviamente la maggior parte delle anime giunge qui perchè corrotta dal male, e dagli stessi diavoli direttamente sul piano materiale. I Duchi si procurano le anime mandando i loro servitori per i piani a corrompere i mortali, e inoltre le generiche anime "senza padrone" che qui finiscono vengono spartite secnondo complesse meccaniche di prestigio volte a tenere una sorta di equilibrio tra le forze infernali. 

X Keemi

Spoiler

Non ti giunge risposta alcuna.

 

Link to comment
Share on other sites

"Bene, a questo punto non vedo perchè indugiare" 
Rispondo, aspettando che mi sia passato il pennino. 
"sono piuttosto curioso di sapere la nostra prima missione, ma non mi dispiacerebbe nemmeno sapere come poter sfruttare le anime come merce di scambio, noi dovremmo portarci a presso decine e decine di esseri simili a noi mentre giriamo per i mercati? Abbastanza scomodo direi..."

Link to comment
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

×
×
  • Create New...