Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Humble Bundle: Modelli 3D Stampabili

Amanti delle miniature accorrete numerosi! Humble Bundle, in collaborazione con Fat Dragon Games ha preparato il pacchetto giusto per voi! D'ora in avanti i vostri tavoli di gioco non saranno mai più vuoti!

Read more...
By Lucane

Dungeon col d100 - Parte VI - Serrature e Chiavi

Avete sempre desiderato riempire i vostri dungeon di ostacoli interessanti e rompicapi snelli e divertenti? Lanciate una manciata di d100 e lasciatevi ispirare da questa ultima parte della serie!

Read more...

Personaggi di Classe #3 - Patrono Ultraterreno: La Fame Folle

Oggi lo chef ci consiglia un Warlock che trae i suoi poteri dal cannibalismo, buon appetito!

Read more...

Recensione: Emerald City, ambientazione e avventura per Mutants&Masterminds

Recensione: Emerald City, ambientazione e avventura per Mutants&Masterminds

Read more...

Waterdeep: il Furto dei Dragoni. Remix - Parte 1C: Fazioni dei Personaggi

Proseguiamo nel remix proposto da The Alexandrian dell'avventura Waterdeep: Il Furto dei Dragoni, finendo di parlare delle fazioni presenti a Waterdeep.

Read more...

Alba del sole rosso [Topic di Gioco]


DarkSight

Recommended Posts

Siete giunti da qualche giorno a Magnamir, o già abitate nella città. Avete avuto tempo e modo di fare una visita alla città e a comprendere quanto sia variagata e variopinta nei vari quartieri, fra le persone, i mercati e i negozi.
Avete passato le notti ognuno nel rispettivo quartiere che avete scelto come più idoneo alle vostre esigenze.

-------

E' giunto il momento del tanto aspettato incontro, raggiungete poco prima del rintocco della mezzanotte nel punto di ritrovo, un magazzino nel quartiere di Dockway. Non è stato difficile trovarlo e non da molto nell'occhio, ai margini di una via chiusa, non troppo distante da un bordello.
L'odore di piscio e vomito, vi ha accompagnato per la maggior parte del tragitto notturno, ben diverso da quello che vi era sembrato durante la giornata.
Senza indugiare entrate, ed ad accogliervi è una donna.
Senza dire una parola, se non un lieve cenno della mano, vi invita a seguirla, in quello che è una sorta di piccolo studio.
Il magazzino di pietra, composto da diverse arcate, alcune sbarre di metallo delimitano l'accesso ad alcuni vani, l'odore di umido, l'aria fredda, casse e barili sparsi in maniera ordinata in più parti, illuminato fiocamente da alcune candele.
Lo studio invece sembra richiamare uno stile più classico e sofisticato, la mobilia in legno, le poltrone di velluto rosso scuro, un tavolo con una luce magica che illumina l'intera stanzetta, scaffali su tutte le pareti ricolme di libri, alcuni contabili, alcuni di altro, geografia, storia, alcuni anche religiosi. Vi sono 10 poltrone attorno al tavolo.
Illuminata alla luce chiara, la signora si presenta, lo sguardo sembra non segnato dall'età ma la sua voce parla con la saggezza di qualcuno che ne ha passate tante.

"Buonasera a voi tutti, sono contenta che siate giunti qui puntuali. Mi presento, io sono Sheila Heidmarch. Non credo vi sia mistero, e posso confermarvi, le voci che avete sentito sono ben più che voci ma fatti. Qualcosa sta succedendo e io sono sicura di volere sapere precisamente e di più. Questa mattina è stato trovato morto un sacerdote. E' una questione sicuramente grave ma al momento potrebbe essere soltanto un incidente, ma veniamo a noi.
Quello di cui ho bisogno, e il motivo per cui ho chiesto la vostra presenza, è di qualcuno che non sia conosciuto nella città, non dia in questo modo nell'occhio e investighi. La prima cosa, è un favore che faccio a una ..cara amica, il suo povero fratello non ha fatto rientro, ma il ruolo che entrambi ricoprono sono alquanto importanti visto che fanno parte degli Alti Uffici della amministrazione del Magnamir, e nello specifico della parte esattoriale. Scoprire che fine ha fatto quell'uomo e riportare indietro il compenso di tasse raccolto, fa parte della missione. "

la signora si ferma, guardando i presenti, squadrando con il suo sguardo penetrante ogni viso, "Seguite la strada che più preferite ma sappiate che la Pathfinder Society vi ha notato e vi offre la possibilità di avere sicurezza e conoscenza. Cose da non poco al giorno d'oggi." aggiunge concludendo lasciando a voi la parola.

@Sheila Heidmarch

Spoiler:  
Sheila_Heidmarch-2-small.jpg

--------

Spoiler:  
On i va:D finalmente:D allora nel primo post descrivetevi voi e i vostri accompagnatori. Voi fra voi, non vi conoscete effettivamente .... buon gioco!
le regole e qualsisasi chiarimento sul topic di servizio =)
Link to comment
Share on other sites


  • Replies 206
  • Created
  • Last Reply
Guest Aurelio90

@party

Spoiler:  
http://archive.wizards.com/dnd/images/CastleGreyhawk_Gallery/106983.jpg

Darion è un umano varisiano sulla trentita. Porta una fascia sulla testa a coprirgli la fronte, ed armato a tutto punto: cotta di maglia, scudo di metallo e sulla cintola gli pende un mazzafrusto e una piccola borsa

Accompagnare Spinker al porto, di notte, forse non si è rivelata una buona scelta. A mezzanotte, in un vicolo che sembra sia passato una mandria di shoanti ubriachi, a due passi da un bordello? Che razza d'incontro dobbiamo fare?

La porta del magazzino si apre... una tipa ci fa cenno di venire. « (Varisiano) Stai vicino a me» sussurro a Spinker e guardando gli "altri" dell'appuntamento, appoggiando la mano all'impugnatura del mio mazzafrusto, ma a quanto pare non ci sono mendicanti cenciosi pronti ad accoltellarti appena passata la soglia. Comunque non che la cosa mi rincuori...

All'interno dello studio mi ricorda un pò dove lavoravo prima... senza aspettare un invito mi piazzo su una delle poltrone. Diamine, mi sa che quelli del Qadira ci dormono sopra! Rimango un pò zitto per sentire che ha da dire questa qui, e poi mi schiarisco un pò la voce. Giusto per farmi notare, eh.

«Di solito gli esattori non mi sono simpatici, ma penso che potrei dare una mano a scoprire che fine ha fatto il tizio... ma se è venuto da queste parti a riscuotere balzelli e multe alle persone sbagliate, immagino che a quest'ora l'avranno già buttato in mare.. capita, di questi tempi» e alzo le spalle. «Ma, ehi, vivo o morto noi dobbiamo pur tornare a riferire, giusto? E non le dispiacerebbe dimostrare un pò di gratitudine per gli sforzi che faremo» e cerco di fare un sorriso convincente. Ho un certo fascino con le donne, e spero che non le passi per la testa che noi facciamo lavoro gratis...

@DM

Spoiler:  
Faccio prova di Diplomazia, bonus +2
Link to comment
Share on other sites

Elayne

Aspetto

Spoiler:  
gentle_paladin_by_peterprime-d5hs91g.jpg

Una donna muscolosa, sui 24, bionda, si bellezza sconvolgente, capelli a coda di cavallo e curati. Un armatura completa con leggere decorazioni, un mantello blu di buona qualità. Oltre all'aspetto, si riconosce lontano un miglio il suo profumo che porta sempre sia per apparire al meglio che coprire ogni eventuale odore di sudore. Un profumo fruttato.Sul braccio sinistro un pesante scudo metallico, nel fodero una spada lunga, nella faretra sulla schiena un arco con le frecce relative e al collo una collana con un ciondolo dorato con sopra un simbolo nobiliare. Al fianco un boccale di peltro, piu' come simbolo religioso che per necessità.

E' insieme ad un umano piu' o meno suo coetaneo e in bell'aspetto la batte addirittura, anche se evidentemente non è di origini nobili come lei.

Il suo accompagnatore è il seguente.

db6c5f96c7d777fe79f972afe1d5236f.jpg

Giovane, aspetto estremamente curato, fisico muscoloso il giusto.

Cammino le vicolo buio tintinnando rumorosamente come chiunque in armatura completa, seguendo Tob, la mia fonte, senza timore. I vicoli bui non intimoriscono certo una paladina perfettamente addestrata, i miei timori per trappole o simili uguali a zero visto che Tob mi ha parlato di un incontro che mi avrebbe interessato. Sicuro sia qua l'inco.... inizio a chiedere giusto per conferma mentre vedo la signora all'entrata accompagnarci e portarci nello studio. Esito un attimo a sedermi per prestare un attimo di attenzione ai libri mentre ci si scambia i rimi convenevoli, ammirando i volumi di poesia, storia dell'arte, letteratura, storia e affini per poi andarmi a sedere ascoltando quanto ha da dire e anche uno di quelli che dovra' essere un mio compagno in questa storia. A sentir parlare di ricompensa giungo i palmi armati mentre appoggio i gomiti sul tavolo, sorridendo e rispondendo con voce autoritaria ma melodica.

Oh, gli esattori sono dipendenti pubblici come altri, che si accollano pure grandi rischi in quanto, appunto, non credo di conoscere una persona che possa trovarli simpatici. Se dobbiamo trovare l'uomo e recuperare il denaro esattoriale non ci saranno problemi. comincio accettando l'incarico praticamente ad occhi chiusi, come è tipico dei paladini quali rappresento. Lei rappresenta la famosa Pathfinder Society? chiedo sorridente. Io sono una paladina, per di piu' di stirpe nobiliare, non faccio questo certamente per soldi e non metterei mai la vita di un mio concittadino a rischio per la paga, ma la domanda dei miei compagni è lecita. Suppongo che possiate provvedere ad un pagamento come ricompensa per questo servigio, ma posso chiederle esattamente piu' informazioni sulle circostanze della sparizione. Non me la sento di star seduta a parlare piu' del necessario... ah mi ricordo improvvisamente girandomi verso gli altri uomini presenti.

Il mio nome è Elayne DeLoitte, Figlia del Comandante della seconda flotta di difesa Edmond Deloitte e paladina dell'Ordine. Piacere di conoscervi concludo lasciando la parola ad altri.

Link to comment
Share on other sites

@Tutti

Spoiler:  
Vi trovate davanti un'alta figura in armatura, con uno scudo sulla spalla ed una scimitarra alla cintura. Al collo é possibile notare, esposto in bella vista, un piccolo medaglione d'argento rappresentante una fanciulla inginocchiata, facilmente riconoscibile come Serenrae, il Fiore del Mattino.

Alzando di poco lo sguardo da questo Simbolo Sacro é possibile incontrare due occhi azzurri, che spiccano su di un viso dai tratti gradevoli incorniciato da lunghi capelli d'argento. Gli occhi vi osservano tutti attentamente, come se vi stesse studiando e – probabilmente – giudicando.

Per quanto i tratti somatici, da soli, non bastino a far percepire la sua natura non completamente legata a questo piano di esistenza, osservandolo riuscite comunque a capire che in lui c’è qualcosa di diverso…non certamente negativo, ma diverso.

Poco distante da lui c'é un giovane dai tratti somatici chiaramente orientali e dai lunghi capelli neri lasciati ricadere liberi sulle spalle. Gli abiti che veste sono di fattura semplice e - probabilmente - di basso valore e nascondono quasi completamente una muscolatura ben allenata. Il viso é semplice e schietto, ma gli occhi con cui osserva tutto e tutti tradiscono uno spirito indomito e una grande forza di volontà.

All'imbrunire rientro al Tempio dove ho trovato alloggio e, salutato il confratello che vigila sull'ingresso, mi dirigo rapidamente alla piccola stanza messami a disposizione dal Priore. Non é esattamente una camera di lusso, ma per le mie esigenze é più che adeguata.

Percorro il corridoio adorno di dipinti e statue chiedendomi - non senza un certo disagio - se tra queste figure di servitori della Dea non vi sia anche qualche mio antenato e, quando arrivo nei pressi della mia stanza, tiro un sospiro di sollievo. La porta é socchiusa, ma non vale neppure la pena di portare la mano all'elsa della scimitarra: so perfettamente chi é che vi si é introdotto, tanto che entro e, senza neppure cercarla con lo sguardo, domando Shiriu, non credi che sarebbe piuttosto inopportuno se qualcuno ti trovasse qui? Questa parte dei dormitori è riservata ai sacerdoti, lo sai…

Il ragazzo ghigna divertito alla mia filippica ed io non posso fare a meno di fare altrettanto, dato che lo trovo intento ad esplorare - come suo solito - i limiti delle sue capacità meditando...a testa in giù, retto su una sola mano al di sopra del piccolo scrittoio della mia stanza.

Come se nulla fosse si slancia con la mano strappando uno scricchiolio dal vecchio mobile in legno e riassume la posizione eretta, affermando semplicemente Temevo che tardassi come tuo solito, così sono entrato qui per recuperare la tua armatura e portartela direttamente alle prigioni...anche se, in effetti, è più probabile che sarei dovuto venire a cercarti in qualche taverna!

Ed invece, eccomi qui in perfetto orario... gli rispondo, sfilando la veste sacerdotale che avevo indossato durante la mia attività pastorale e iniziando a vestire, sopra gli abiti da viaggio, la mia corazza di piastre. Ignoro totalmente la sua battuta circa il dovermi andare a recuperare in qualche taverna, poiché è una cosa ricorrente da quando, più di un anno fa, gli raccontai della mia vita precedente.

Una volta bardato di tutto punto e armato di scimitarra, balestra e scudo, mi avvio dietro il mio amico, che pare conoscere abbastanza bene la zona dei bassifondi che stiamo percorrendo. Mi guardo intorno incuriosito, ma senza particolare paura e procedo fino alla porta che Shiriu mi indica, ove troviamo una donna ad attenderci.

I miei ossequi, signora... saluto con un leggero inchino, prima di prendere posto in una poltrona e guardarmi intorno, osservando incuriosito gli altri partecipanti. Ascoltando le parole della donna lancio un'occhiata al mio amico, che non sembra affatto sorpreso dal tipo di offerta che ci viene fatta. Ciò mi fa tornare in mente quelle voci che giravano su di lui e sul suo aver frequentato, in passato la Pathfinder Society...a quanto pare anch'io avrò questo onore, a breve...

Ad ogni modo ascolto con attenzione il resoconto della donna su quanto accaduto all'esattore prima di commentare Se è scomparso dopo avere riscosso una cifra ingente ci sono due possibilità...o è andato a richiedere denaro a qualcuno che non ha gradito la cosa o c'è stata una fuga di notizie circa il suo percorso e qualcuno ha organizzato l'azione per rubare il denaro. In entrambi i casi dovremmo iniziare dal suo ufficio e da chi lo conosce bene, come la sorella, e può darci informazioni circa il suo percorso nella sera in questione...

Quindi, quando il discorso cade sulla ricompensa, aggiungo Sono certo che, visto il livello della persona scomparsa e la cifra sicuramente importante che aveva collezionato, sarà prevista una ricompensa adeguata per la copertura delle spese e la risoluzione del caso...non vi è bisogno di metterlo in dubbio in queste circostanze... aggiungo rivolto al primo uomo che ha parlato quindi, a seguito della presentazione del Paladino Deloytte faccio eco sollevandomi in piedi e presentando mé stesso ed il mio compagno Revan Delasar, sacerdote al servizio del Fiore del Mattino...e questi è il mio compagno di viaggio Shiriu...

@ Master

Spoiler:  
Prova di Diplomazia +10 per evitare che la signora possa offendersi...non si sa mai, magari è una stregona di 30° e ci carbonizza tutti prima ancora di iniziare :-)
Link to comment
Share on other sites

@Tutti

Spoiler:  
PZO1130_Ratfolk%2BGenius_web_timkingslynnedotcom.jpg

Percorro i vicoli malandati in compagnia di Darion, fino a raggiungere il luogo dell'incontro con Sheila. Cammino incappucciato, nel luogo da dove vengo la mia razza non è ben vista e le abitudini sono dure a morire.

Prima di entrare Darion mi dice di stargli vicino. Sogghigno appena sotto il cappuccio. Pensa ancora a proteggermi, in fondo è un brav'uomo. Io però non sono più il giovane ratfolk sprovveduto di quando ci siamo conosciuti. Non avrò la sua forza, ma ho altre qualità e ho imparato a cavarmela da solo. Tanti anni di emarginazione mi hanno temprato nell'animo.

Ci accoglie una bellissima donna, dall'aria regale e composta. Non posso che ammirarla. La seguo insieme agli altri presenti, rimanendo sempre incappucciato. Entrati nello studio vengo subito attirato dagli scaffali ricolmi di libri. Vorrei andare a esaminarli, ma una ragazza dai lunghi capelli biondi mi precede.

A differenza del mio amico Darion, mi siedo solo quando Sheila ci dice di accomodarci. Ascolto in silenzio quello che ha da dirci e le risposte degli altri presenti.

E' Darion il primo a intervenire e non riesco a trattenere una risatina quando esterna la questione del pagamento. Tipico per lui, che mercenario sarebbe sennò.

La paga a me importa relativamente. E' la fama quello a cui aspiro e la Pathfinder Society sarà il mio trampolino di lancio.

Quando alcuni si presentano mi abbasso il cappuccio, rivelando la mia diversità.

Buonasera a voi, sono Spinker, un umile ratfolk, al vostro servizio! dico, accennando un elegante inchino.

Poi mi rivolgo verso Sheila

Sarò lieto di partecipare alla missione che vuole affidarci, mia signora! Sia che essa preveda una ricompensa in oro che in caso contrario. Sapete già dove è stato avvistato per l'ultima volta il nostro obiettivo? Altrimenti mi trovo d'accordo col nostro buon chierico... Messer Revan, dico bene? dico con tono garbato.

Link to comment
Share on other sites

Al vostro servizio, Mastro Spinker...

Confermo implicitamente il mio nome al Rafolk che si presenta dopo di me. La sua identità mi ra sfuggita, fintanto che non aveva abbassato il cappuccio a sufficienza da vederlo in volto, ma non è che la cosa mi cambi poi molto. Tutte le creature devono essere giudicate per ciò che fanno, non per ciò che sono...e questo Spinker si è appena offerto di partecipare all'impresa a prescindere dalla ricompensa che tanto premeva al compagno con cui è giunto fin qui, quindi il primo giudizio di lui è di certo positivo...

Dopo un istante di silenzio aggiungo Se posso aggiungere solo una cosa...avere le informazioni nel più breve tempo possibile sarà fondamentale, in questo caso. Può darsi che le persone che hanno aggredito l'esattore gli abbiano risparmiato la vita a causa del suo lignaggio o della sua posizione, nella speranza di ottenerne un profitto...ma più il tempo passa più è difficile che restino di tale avviso. In fondo è più semplice sbarazzarsi di un corpo che nascondere un prigioniero, anche in una grande città...

Link to comment
Share on other sites

All'appello non mancano gli ospiti, oltre a voi quattro, alla padrona di casa, Shiriu fa un leggero inchino accostando i palmi davanti al petto. "Presente e pronto all'azione, mia Signora."

Spoiler:  
saiyuki_reload_cho_hakkai_by_arctic2009-d5rumk4.png

L'atteggiamento che vi lascia più perplesso però è quello del giovane ragazzo che accompagna Elayne, la paladina. Sorriso smagliante, fisico asciutto, aspetto curato, con sé non ha alcuna arma visibile. Quando entra, in stanza con passo sicuro, si avvicina a Sheila, e prendendole la mano, le fa il baciamano, e poi sorridendo dice, "Come vi avevo promesso, mia Signora" il tono suadente e mellifluo.

Sheila, sorrise di rimando, aggiungendo a voce più bassa e forse un pò più suadente, "Sei il solito adulatore." senza poi aggiungere altro.

E per ultimo ma non per importanza, da una tasca di Spinker, fa capolino questa specie di orologio(?) "Eccomi, Dovresti ringraziare questo signore se sono ancora vivo, Ragazzina! Penso che invece che rimanere ancora fra le tue cianfrusaglie andrò in giro con il marmocchio con i baffi da topo!" e detto questo si infila in una delle tasche della giacca di Spinker e osserva dal di li la realtà circostante.

Spoiler:  
steampunk-robot-17243361.jpg
Link to comment
Share on other sites

Elayne

Ascolto in silenzio le varie presentazioni chinando il capo di risposta tutte le volte e cercando di memorizzare nomi e volti dei presenti, rimanendo DECISAMENTE sorpresadal ratfolk che dal mio sguardo, per quanto educatamente, sono evidentemente sorpresa dalla sua natura, non avendone mai visto uno.

No, e' vivo e l'hanno rapito. commento con voce melliflua. Anni fa' hanno provato a rapire me o mio fratello, non lo so, ma hanno fallito. Ci e' morto un amico molto caro in quell'agguato. Gli ho dato la caccia personalmente appena sono stata insignita del titolo di Paladina, ma l'unico in grado di parlare si suicido' col veleno. E' una cosa seriale e sistemica, un male da eradicare.

Le varie spalle e accompagnatori fanno la loro entrata, strappandomi un sorriso quando il mio si presenta alla donna. Aaah, ECCO cone ha ottenuto le informazioni. ridacchio mentalmente

Sentendo una voce da Spinker mi giro e vedo l'orologio con l'occhio.

WHOA WHOA WHOA!! DIAMINE E'?! urlo spaventata saltando in piedi contro la libreria. E' un occhio meccanico! E'... Agghiacciante..! dico spaventata dall'essermi trovata improvvisamente un occhio che mi fissava da un taschino. Col cuore a mille ma accorgendomi che non e' consono comportarsi in tal modo mi schiarisco la voce, tornando a sedermi imbarazzata. S-scusate, mi ha solo spaventato quel... Oggetto animato... Torniamo alle cose serie. cerco di concludere.

Link to comment
Share on other sites

Anche i vari accompagnatori si presentano, così decide di dire la sua anche il piccolo oggetto animato, che mi sono accidentalmente trovato nello zaino nella roccambolesca fuga dalla villa del mio vecchio padrone. Noto che la sua comparsa crea un po di scompiglio, così mi affretto subito a porgere le mie scuse.

Vi prego, signori, vogliate scusare il mio piccolo amico. poi, volgendomi verso la paladina Non si preoccupi, signorina, TinBox è un oggetto animato, non farà male a nessuno... Un oggetto animato che ho recentemente scoperto essere di proprietà della padrona di casa per altro!

Mi rivolgo ora a Sheila

Mi scusi, mia signora. Ho trovato questa sua proprietà per caso. Non era mia intenzione tenergliela nascosta, gliene avrei parlato una volta terminata la discussione sulla missione che ci ha assegnato, ma a quanto pare Tinbox ha deciso diversamente! dico, dando un colpetto sulla "testolina" del mio piccolo amico.

Ovviamente, se lo rivendicherà per sé, sarò pronto a restituirglielo!

Link to comment
Share on other sites

ELAYNE

Oh, comprendo. replico pacata ma in volto chiaramente turbata dall'oggetto. E' solo un po'... spero non vi offendiate per le parole, ma lo trovo decisamente agghiacciante un occhio con braccia e gambe meccaniche che parla. dico rivolta sia al compagno che alla padrona di casa, aggiacciata da quell'occhio che tutto fissa dalla tasca. Ma... cerchiamo di tornare alle cose serie. dico rivolta a tutti, alzandomi in piedi.

Vedo tanti uomini di grande virtu', come il qui presente emissario della divina Sarenrae Revan Delasar. Non sono nuova al nostro culto: metà degli addestratori dell'ordine dei paladini di Magnimar vengono da Lastwall e hanno votato la loro esistenza alla dea. Ci dicevano pure un detto tipico dei paladini di Absalom: ''Iomedae guida e protegge i paladini, ma Sarenrae ne forgia i cuori''. Sono sicura che l'aiuto della Divina sia essenziale.

Poi abbiamo lei mastro Spinker. Non è corretto giudicare le persone dalle apparenze, ma dagli abiti e gli strumenti lei mi pare essere un alchimista o qualcosa del genere, ma dal suo modo di parlare posso intuire che ha avuto una qualche istruzione lei stesso. Infine... lei... dico rivolta a Darion ... le chiedo scusa se non ho afferrato il suo nome, ma mi deve essere sfuggito. Dal suo fisico e il suo equipaggiamento deduco che sia un combattente, erro? continuo verso di lui chiedendogli delucidazioni prima di passare oltre.

Poi abbiamo lei messer Shiriu, ad occhio direi uomo abile di mente e di mani, il mio amico che gia' ben conosco, Tob, ed infine... infine... lo sguardo mi si posa sull'occhio agghiacciante che mi fissa da una tasca del ratfolk. ...mister....oggetto...intelligente?... comunque... dico riprendendomi e poggiando i palmi armati sul tavolo.

Dobbiamo salvare un uomo rapito, ma voglio che non pensiate alle piccole cause, cioè per i soldi o per l'odio. Io sono onorata dall'essere una delle poche donne che proteggono i deboli e gli innocenti qua, e ho visto un escalation di casi come questi, con tanto di stranezze dietro come uno dei pochi briganti catturati durante il tentativo di mio fratello suicidarsi col veleno. Ora lui è intoccabile in quanto ufficiale dell'esercito e pochi maneggiano le armi come lui, ma molti altri spariscono a tale modo. Anni che ci indago e questa storia deve finire. Dobbiamo assolutamente salvare il povero uomo, ma anche, vi chiedo io, scoprire chi ci sia dietro.

La mia famiglia nobiliare ha mezzi e potere in quanto tutti i maschi della mia famiglia sono ufficiali dell'esercito, marina, guardia o comunque rami militari, ma non ne possiamo fare ricorso: il rischio che possano prendersela con la mia famiglia se mio padre o altri iniziano a fare domande è alto, e preferirei evitare.

Link to comment
Share on other sites

Quando Lady Elayne parla mi volgo verso di lei, costringendo la mia curiosità verso l'oggetto animato che ho appena visto in un angolo della mia mente. Le parole che la ragazza indirizza alla mia Signora sono gentili, tanto che non posso esimermi dal rivolgerle un piccolo inchino mentre, sfiorandomi il simbolo sacro d'argento che porto al collo, rispondo Serenrae ci insegna che i criminali devono essere redenti, ove possibile...ma questo implica che prima debbano essere posti in condizione di non nuocere ulteriormente agli innocenti e posti di fronte al male da loro commesso, affinché possano rendersi conto dei loro errori ed accettarne le conseguenze. Ciò vale per chi materialmente li compie e, a maggior ragione, per coloro che da dietro manovrano i meri esecutori...

Faccio una breve pausa, ricostruendo quanto detto dalla Paladina prima di aggiungere Stante quanto avete detto, Lady Elayne, è doppiamente opportuno che non sia la vostra famiglia - dalla sua posizione ufficiale - a promuovere o portare avanti una indagine. Un gruppo di stranieri è di certo più adatto alla bisogna...

E qui mi volto verso la "padrona di casa", non prima di aver lanciato un'occhiata di sottecchi a Shiriu dietro di me...è piuttosto evidente che lui sia della partita e, probabilmente, ne sa più di me a riguardo. Ad ogni modo aggiungo E' per questo che avete convocato noi, giusto, mia signora? Stranieri non sospettabili ma - si spera - dotati dei talenti e della motivazione giusta per portare a termine l'indagine non solo sull'attuale sparizione, ma anche sulla presunta rete che vi è dietro. A questo punto vi prego di fornirci tutti i dettagli di cui siete a conoscenza, così che ci possiamo mettere al lavoro...

Link to comment
Share on other sites

Guest Aurelio90

«Uh, oh, che roba è?!» Quell'ammasso di ferraglia che sbuca dalle tasche di Spinker.. e parla? Cribbio, questa città ne contiene di sorprese! «Spinker, attento a non rubacchiarlo, ci manca giusto che ci tiriamo addosso qualche omone incantato fatto di spuntoni e ferro...» Mi gratto per qualche secondo il mento: ho sentito cosa avevano gli altri da dire, e dire che ora è nuovamente il mio turno. «Gli dèi certamente c'insegnano di rigare dritto e di essere caritatevoli.. ma che io ricordi dicono pure che un buon lavoro deve essere ben retribuito, e anche che ci devi pensare due volte prima di infilare la testa nella tana del Diavolo di Sandpoint» e faccio un gesto scaramantico. Mi rivolgo poi direttamente ad Elayne.

«Comunque, beh, mi chiamo Darion...E lui» indico Spinker «è con me, agiamo in coppia. E dato che devo badare pure a lui devo essere chiaro: voi certamente dovete per -uh- senso del dovere venire in soccorso dei poveri diavoli, ma io e lui non siamo nobili pari al vostro lignaggio: ci dobbiamo guadagnare il pane ogni giorno come tutti i plebei. Riempirci lo stomaco di belle parole è tutt'altro sostanzioso. Magnimar è grande almeno quattro volte il posto in cui stavamo, bisogna lasciarci dietro dei sassolini per non perdersi e dovremmo girare per giorni e giorni alla ricerca di un disgraziato che ha avuto l'idea di andare in giro con una borsa piena di soldi nei quartieri bassi a riscattare dei soldi, che probabilmente è stato bastonato a sangue e gettato dentro un tombino... e dovremmo rischiare di prenderci qualche pugnalata gratuitamente?» Sbuffo, facendo un gesto un pò scocciato con la mano. «Perché se è questo che la padrona di casa ci sta gentilmente chiedendo, ovvero rischiare le nostre chiappe senza avere nulla in cambio, beh, allora io e il mio amico possiamo pure tornarcene alla taverna e il nobile compito lo lascio volentieri a voi» e mi alzo, portandomi un attimo le mani ai fianchi per massaggiarmeli. Poi mi rivolgo a chi ci ha invitati «Quindi: patti chiari ed amicizia lunga, cosa ci dà in cambio di questa» e mi volto a guardare Elayne con aria un pò strafottente «nobile impresa cavalleresca?»

Link to comment
Share on other sites

Shiriu annuisce alle parole della paladina, e rimane silenzioso, seduto su una delle poltrone in maniera composta. L'accompagnatore di Elayne, invece non lascia trapelare molto dal suo viso, passa il tempo a rimirare quadri, libri, mappe... senza interagire, senza guardarvi. Come se fosse in un altro mondo.

Quanto al piccolo marchingegno semi meccanico movente, Tinbox, dalla tasca si vede soltanto qualcosa di un pò pesante, dalla forma rettangolare.

Sheila prende la parola, "Il vostro entusiasmo mi riempie di gioia, mi fa ricordare il mio stesso entusiasmo quando cominciai la mia esperienza all'interno dell'organizzazione." e si lascia andare a un sospiro dal sapore di ricordi.

"State tranquilli, è già previsto un compenso per il buon esito della missione..." fa una breve pausa, quasi stesse pesando nelle mani qualcosa "300 monete d'oro a testa, dovrebbero essere una equa ricompensa per il vostro disturbo." poi soddisfatta aggiunge "vedo che avete un occhio abbastanza accurato a capire anche i perchè, sicuramente questa vostra perspicacia vi verrà utile.." e detto questo, da un cassetto estrae una mappa e la stende sul tavolo. La mappa è molto semplice, è una mappa della regione.

"Noi siamo qui, " e indica Magnamir, "La città in cui Elijah Mikaelson, è andato a eseguire il suo ultimo lavoro è Dovemoor a circa una settimana da qui. Le sue ultime notizie risalgono a dieci giorni fa, in cui in una missiva scriveva di essere riuscito a riscuotere le 500 monete. Era un uomo fidato, quindi l'idea della fuga con le monete Jemina lo esclude. Teme il peggio. " vi consegna un ritratto del ragazzo, una trentina d'anni, capelli curati corti neri, il viso magro e spigoloso."Siate discreti nell'indagine, e se volete fare due chiacchiere anche con Jemina la potete trovare nello studio esattoriale, nel Grand Arch, non potete sbagliare. Quando vorrete partire, avrete a disposizione un cavallo a testa e razioni per due settimane. Prendetele come acconto sul vostro compenso." conclude, scrutandovi con lo sguardo, come se vi stesse leggendo nel cuore.

Il silenzio quasi imbarazzante, viene interrotto da una voce soave, il tono e il timbro ideali da farvi pendere dalle sue labbra.

"Io sono Valagar, per chi non mi conoscesse." Guardando poi in direzione di Elayne, "Cosa ne pensi? Mi sembra una bella occasione no? E poi non dire che non mi impegno per te!"

sembra cosi dissonante il suo intervento, visto che è stato distratto a rimirare la stanza per tutto il tempo.

Shiriu annuisce verso il suo compagno

@spinker

Spoiler:  
ti arriva un messaggio alla mente, "io non la farei arrabbiare... non è poi cosi simpatica quando si arrabbia.."

handout

Spoiler:  
post-13334-14347053180184_thumb.jpg
Link to comment
Share on other sites

Piacere di conoscerti Darion replico cleremente e in maniera fredda al modo di fare strafottente, senza dire altro mentre esamino la mappa.

Così in la'? chiedo sorpresa. Questo villaggio è praticamente in territorio shoanti! Non so' che Clan ci sia la', ma a quanto so' non sono troppo allegri per degli sconosciuti. Speriamo di non incontrarne se e' vero. faccio spiegando le ragioni della mia sorpresa. In ogni caso mi va' bene la missione, il compenso e le condizioni. Ci sto'. concludo soddisfatta guardando poi il mio informatore con un sorriso. Beh, non mi hai mai deluso una singola volta fin ora, non vedo come mai dovresti cominciare ora.

Ascoltate le parole e vista la mappa una seconda volta per sicurezza faccio un cenno affermativo col capo prima di alzarmi.

Direi che abbiamo tutto quello che ci serve. Vista l'ora non mi pare il caso di visitare questa donna per domande, lo faremo domattina subito prima di partire nel caso. Direi di andare ognuno a casa sua e prepararsi alla partenza. Ci troviamo davanti all'ufficio due ore prima di mezzogiorno, come appuntamento mi pare corretto. Proporrei di conoscerci meglio tutti quanti prima di buttarci scoordinati all'avventura con un bel salto in locanda ed una bevuta, offre la sottoscritta. Ci state? poi mi rivolgo al mio informatore. Stasera hai da lavorare o ci sei per bere ed un po' di compagnia? Offrirti da bere è il minimo per avermi aiutata.

Link to comment
Share on other sites

E così è risolto anche il problema del compenso... rifletto tra me e me...in effetti la cifra che ci viene offerta è molto alta, soprattutto a confronto con le tasse che la vittima era stata incaricata di raccogliere, ma immagino che per una famiglia nobile all'apice della sua potenza 1.800 monete non siano poi un capitale esagerato, rispetto alla vita di uno dei suoi rampolli...

Dopo aver ascoltato le parole della Paladina, che dimostra di avere già la stoffa del leader nonostante la giovane età, scambio un rapido sguardo di intesa col mio silenzioso amico. Poiché nessuno di noi ambisce particolarmente a tale ruolo, non vedo particolari motivi per lamentarmi della linea di condotta suggerita e, quindi, rispondo Per noi va bene...in questo modo avremo occasione di raccogliere informazioni dettagliate sulla missione intrapresa dalla vittima e - successivamente - potremo pianificare le nostre mosse di fronte ad un paso, così da poter partire subito dopo...

Quindi, in attesa delle risposte dei miei compagni, mi immergo nei miei pensieri, concedendo solo una parte della mia attenzione alla discussione ancora in corso. Per il resto inizio a riflettere sulla faccenda e molte cose mi passano per la mente. Credo sia opportuno che, domani mattina, ci mettiamo in marcia molto prima delle 10 per raccoglier qualche informazione sulla vittima, prima dell'incontro con la sorella...

Link to comment
Share on other sites

@DM

Spoiler:  
Una piccola vocina "fastidiosa" irrompe nella mia testa, distraendomi dai discorsi degli altri presenti. Oh... Smettila Tinbox! Non ho fatto nulla per farla arrabbiare... Stai buonino.... Chissà poi se riesci a sentire quello che penso oltre a intasarmi i pensieri con la tua vocina! A volte mi sembra di essere pazzo...

D'un tratto mi estraneo ai discorsi dei presenti, apparendo assorto nei miei pensieri. Faccio poco caso anche alle parole di Darion, che continua a considerarmi un ragazzino che non se la sa cavare da solo.

Torno presente solo mentre sta parlando la paladina bionda. Ascolto attentamente quello che ha da dire.

Vedo che voi siete molto più esperti di me sulla zona. Io non conosco per niente i dintorni e le usanze del posto, quindi non posso che assecondare il vostro giudizio e rimettermi alle vostre decisioni. Consideratemi dei vostri, sia per la missione che per la bevuta alla locanda!

Poi, alzandomi in piedi aggiungo: Se la gentile padrona di casa non ha da aggiungere altro, io suggerirei di togliere il disturbo! Ci aspetta un lungo viaggio, sarà meglio non fare troppo tardi!

Link to comment
Share on other sites

Guest Aurelio90

Damerini e donne viziate... un bel modo di passare la notte. Però finalmente sembra che Sheila abbia capito come funzionano le cose, e ci mostra quello che dobbiamo fare. «Dovermoor? Ah, ma allora il tizio non si è perso qui a Magnimar... una settimana da viaggio, cavalli, razioni... ho anche qualcosa di mio, fortunatamente.. probabilmente un paesino del cavolo...» Faccio un rapido conteggio sulle dita delle mani. «Due volte 300 fanno 600, un cavallo e delle razioni... Spinker, mi sa che finalmente abbiamo trovato qualcosa di concreto in questo posto. Io sono dei vostri» e mi sfrego le mani «Non è la prima volta che faccio a pugni con loro, ma basterà non dargli fastidio e non avremmo noie.» Un'occhiata veloce ad Elayne, e poi a Spinker «Beh, caro mio, dato che domani dobbiamo partire meglio andare a dormire ora, dobbiamo stare in forma.. la paga arriva per tutti, prima o poi. Signori» alzo la mano, a mò di saluto, prima di dirigermi verso la porta con Spinker

@Spinker-off

Spoiler:  
Scusami, non so che linguaggi parli... io conosco Comune e Varisiano, poi altri linguaggi Shoanti ed Orchesco. Tu?
Link to comment
Share on other sites

(Kayn) Revan Delasar - Chierico Aasimar

Ottimo...se siamo tutti d'accordo, allora, ci vediamo alle dieci davanti agli uffici di riscossione. Vi auguro una serena nottata di riposo, in vista delle fatiche di domani.

Faccio quindi un cenno di saluto ai miei nuovi compagni e, dopo aver rivolto un saluto un po' più elaborato alla padrona di casa, attendo Shiriu per lasciare il locale.

Una volta fuori, mi dirigo nuovamente al Tempio per un sonno ristoratore, accordandomi col mio amico per trovarci nel refettorio alle 7 con tutta la nostra attrezzatura, così da poter andare a fare qualche domanda l'indomani.

La mattina successiva, dopo aver completato i riti del mattino, aver raccolto i miei averi ed essermi rifocillato, insieme al mio amico mi reco con Shiriu nei pressi degli uffici di riscossione dove ci separiamo ed osserviamo i dipendenti intenti a recarsi al loro posto di lavoro, ascoltando con particolare attenzione le loro conversazioni per capire se la scomparsa di Lord Mikaelson é oggetto di discussione ed in che termini.

@Master

Spoiler:  
Faccio prova di Percezione (1d20+7=11 2015-02-07 16:30:51) o Intuizione (1d20+=20 2015-02-07 16:31:05) (non so quale delle due sia da usare) per vedere se sento qualche conversazione inerente la sparizione del nobile ed in che termini. Shiriu dovrebbe fare lo stesso.
Link to comment
Share on other sites

Galavar, annuisce, "Sono dei vostri, ma sarei per andare in un altro quartiere.." sorridendo, si rivolge poi a Sheila, "Grazie, per l'opportunità" facendo l'ennesimo baciamano prima di congedarsi.

Shiriu fa spallucce, Seguendo poi Revan fuori. Un lieve inchino e si congeda senza aggiungere parole.

Sheila soddisfatta, aggiunge "Per i cavalli, potete fare riferimento a questo uffizio. Date questo, e Seimur saprà comprendere il da farsi. Buona notte" conclude consegnando un rotolo di pergamena ceralaccato con uno strano simbolo sopra, a Elayne. Attende che siate tutti usciti, e la porta dello studio si chiude dietro di voi, con un sonoro *sbram* seguito da diverse mandate di chiavistello.

Galadar rompe il silenzio, " 'La Volta di Cailean' può andare? Non è molto lontano da qua in fin dei conti.. ma sopratutto siamo lontani dai bassoborghi, che per quanto agguerriti sarei per evitare scontri."

Link to comment
Share on other sites

Prendo il roloto guardandolo.

Bene, ottimo. Buona serata. saluto la donna uscendo.

La volta di Cailean va' benissimo. commento soddisfatta e allegra. Mi piace, si serve buona birra la'. Ho voglia di un po' di relax e divertimento prima di partire per una missione. Andiamo, va'

Link to comment
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.