Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Personaggi di Classe #3 - Patrono Ultraterreno: La Fame Folle

Oggi lo chef ci consiglia un Warlock che trae i suoi poteri dal cannibalismo, buon appetito!

Read more...

Recensione: Emerald City, ambientazione e avventura per Mutants&Masterminds

Recensione: Emerald City, ambientazione e avventura per Mutants&Masterminds

Read more...

Waterdeep: il Furto dei Dragoni. Remix - Parte 1C: Fazioni dei Personaggi

Proseguiamo nel remix proposto da The Alexandrian dell'avventura Waterdeep: Il Furto dei Dragoni, finendo di parlare delle fazioni presenti a Waterdeep.

Read more...

In arrivo la Guida di Van Richten a Ravenloft, la Guida Omnicomprensiva di Xanathar e lo Schermo del Dungeon Master Reincarnato

Sono stati annunciati ufficialmente dalla WotC tre nuove localizzazioni italiane di prodotti per D&D 5E.

Read more...
By Lucane

I Mondi del Design #13: Le Quattro Fasi della Magia - Parte 3

Lew Pulsipher ci propone una serie di domande circa la diffusione della magia nel mondo di gioco, offrendo spunti di riflessione sui quali costruire campagne e ambientazioni più interessanti. 

Read more...

Muoversi silenziosamente e taglia


MadLuke
 Share

Recommended Posts


Forse farò una considerazione OT, ma essa rientra in qualche modo nel senso del thread a mio parere.

In D&D 3.5 se si muore (ovvero se si entra nella Condition Dead) non c'è scritto da nessuna parte che si cade per terra, non si diventa proni né altro. Quindi da RAW i morti stanno in piedi, o seduti, o comunque stessero prima di morire, la condizione Dead non altera la loro postura. Fortunatamente non ho mai conosciuto nessuno che applicasse ciò.

In un mondo con una coerenza del genere non ci si dovrebbe sorprendere che i passi di un uomo e quelli di un gigante tendano ad avere la stessa sonorità (cosa in cui in effetti hai ragione, tendono a fare lo stesso rumore, almeno per quanto riguarda le prove di move silently), è uno di quei molti dettagli che tendono a far inarcare un sopracciglio ai giocatori.

Ciò detto, si passa oltre, si fixa la cosa in proprio o si passa ad un altro gioco, dato che d&d di cose di questo genere è pieno.

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

visto che ogni taglia sotto la media dà un +4 a nascondersi, io faccio in modo che conferisca anche un +1 a muoversi in silenzio.

non sbilancia il gioco e riduce leggermente la stranezza...

(comunque appoggio demian al 100%)

Io non sono esperto di regole come voi, però l'esempio di demian è veramente estremo (se avessero scritto nel manuale "chi muore cade", io avrei pensato "mi prendono per deficiente?"), ma vi credo sulla parola.

O forse è voluto, perché ogni passo di un gigante è più rumoroso di quello di un uomo, ma egli per coprire una certa distanza fa meno passi (ed è proprio quando si appoggia il piede a terra che si causa rumore), per cui rischia meno, boh.

Oppure penso agli scarafaggi, che sono minuscoli, eppure quando camminano si sente "abbastanza bene" quella caratteristica rapida successione: tic-tic-tic-tic-tic-tic-tic-tic-tic.

Ciao e grazie, MadLuke.

Link to comment
Share on other sites

Io non sono esperto di regole come voi, però l'esempio di demian è veramente estremo (se avessero scritto nel manuale "chi muore cade", io avrei pensato "mi prendono per deficiente?"), ma vi credo sulla parola.

Dirò di più: la condizione "morto" impedisce di compiere azioni fisiche quindi tecnicamente si potrebbero ancora lanciare incantesimi senza componenti o manifestare poteri psionici a una lettura RAW.

Come al solito, la risposta è solo una: le regole di D&D sono un'astrazione, non una simulazione; se una regola ti infastidisce perché rompe la tua sospensione dell'incredulità cambiala.

Link to comment
Share on other sites

Io non sono esperto di regole come voi, però l'esempio di demian è veramente estremo (se avessero scritto nel manuale "chi muore cade", io avrei pensato "mi prendono per deficiente?"), ma vi credo sulla parola.

O forse è voluto, perché ogni passo di un gigante è più rumoroso di quello di un uomo, ma egli per coprire una certa distanza fa meno passi (ed è proprio quando si appoggia il piede a terra che si causa rumore), per cui rischia meno, boh.

Oppure penso agli scarafaggi, che sono minuscoli, eppure quando camminano si sente "abbastanza bene" quella caratteristica rapida successione: tic-tic-tic-tic-tic-tic-tic-tic-tic.

Ciao e grazie, MadLuke.

Di base è pi facile muovere simulando dei passi il polpastrello sul tavolo senza far rumore che farlo con le unghie. Una questione di pressione principalmente, nonché di "materiale".

Il "materiale" può essere i piedi nudi, le zampe di un leone, o gli stivali di acciaio, il tutto reso con la penalità alla prova.

Per il discorso taglia, il malus in DES rende abbastanza bene la difficoltà di una cosa enorme a muoversi silenziosamente e/o nascondersi. In più la fatica a trovare una copertura e occultamento aiutano...

Immagina un leone enorme, passo felpato, movimenti attenti a non spostare nemmeno un granello di polvere...

E immagina poi un difensore nanico in armatura completa e scudo torre.

Ovvio che nelll'erba alta della radura il leone lo vedi semplicemente perché spunta di un metro o due, hai voglia di "nascondersi", mentre il nano camminando rimane magari sotto i cespugli e non lo vedi comunque se non si mette a saltare e sbracciarsi.

Però se per caso tu non stessi neppure guardando, il leone sa muoversi furtivamente (mai visto un documentario sui leoni? O la scena del Re Leone 2 in cui Simba insegna alla figlia a cacciare?) e potresti appena sentire un lieve rumore di erba che si muove, mentre ogni passo del nano è un "tunf" sonoro sulla terra.

La taglia, insomma, non è tutto.

Link to comment
Share on other sites

Oppure prendi pathfinder in cui c'è un'unica abilità che comprende entrambe (Stealth). In questo modo chi ha un bonus, ha un bonus ad entrambe. ;)

Vero però come facevo notare sopra ci sono "cose grosse" che sanno essere silenziose ma è ovvio che facciano più fatica a nascondersi per colpa della taglia...

Immagina due creature totalmente silenziose, cioè proprio 0 rumore assoluto. (Facciamo finta un "silenzio" permanente) Una di taglia piccola, una di taglia grande.

Nel buio alle spalle di un PG hanno entrambe successo certo a "muoversi silenziosamente", ma nel bosco di giorno quella di taglia piccola si nasconderà molto più facilmente (dietro un albero, sotto un cespuglio etc) di quella grande.

Silenziose quanto vuoi, ma 2 metri di creatura li vedi, 60 cm forse no.

Se vogliamo parlare di realismo sono due cose diverse...

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Link to comment
Share on other sites

Oppure prendi pathfinder in cui c'è un'unica abilità che comprende entrambe (Stealth). In questo modo chi ha un bonus, ha un bonus ad entrambe. ;)

Non mi piace granché. :-S

Senza offesa nè, ma è per cose come queste che io non apprezzo sia PF che la 4.0.

Ciao, MadLuke.

Link to comment
Share on other sites

senza intento polemico, ma a parte alcune peculiarità 3.5 e pf sono la stessa cosa. non capisco come possa schifarti l'uno e piacerti l'altro. a meno che anche 3.5 non ti piaccia, in tal caso la cosa ha senso.

Ciò detto, lungi da me il volerla buttare in OT.

Link to comment
Share on other sites

senza intento polemico, ma a parte alcune peculiarità 3.5 e pf sono la stessa cosa. non capisco come possa schifarti l'uno e piacerti l'altro. a meno che anche 3.5 non ti piaccia, in tal caso la cosa ha senso.

Ciò detto, lungi da me il volerla buttare in OT.

In PathFinder, a parte le abilità, hanno anche ridotto le prove contrapposte di combattimento a favore dell'unica manovra di attacco vs. manovra di difesa.

D&D 3.5 so bene non è perfetto, anzi, ma dato che ho idea mai troverò un gruppo di gioco per RoleMaster (che vorrei conoscere in quanto mi dicono sia il più complesso e realistico), me lo tengo. :-)

Anche io spero questo post non sia OT, flame potenziale o non so che altro.

Ciao, MadLuke.

Link to comment
Share on other sites

RoleMaster (che vorrei conoscere in quanto mi dicono sia il più complesso e realistico),

Ciao, MadLuke.

[OT] talmente realistico che puoi dare una coltellata sul piede di un gigante e staccargli un orecchio! (successo in una mia giocata :-D)

se vuoi il realismo prova harnmaster: bello, realistico ed interessante... peccato che per fare 5 round di combattimento ti parte una serata! (anche questa esperienza personale :-D )

[/OT] sry;-)

Link to comment
Share on other sites

Vuoi dire che sono stato male informato? :-|

Non ci si può più fidare di nessuno, governo ladro! :-)

Visto in rete una scheda personaggio di questo harnmaster. Effettivamente un gioco sulla cui scheda c'è un modello anatomico di persona, e una decina di tabelle fittissime, si presenta bene. Mi chiedo in quanti ci giochino però, in tutto il mondo intendo. :-)

Link to comment
Share on other sites

risposta veloce poi meglio che chiudiamo l'OT:

possono capitare casi limite come quello che ho citato, ma in genere non e' male come gioco (ha il difetto che se ti va di sfiga stai 5 ore a fare il PG e te lo spalmano sul muro dopo 4 minuti di gioco - questo e' successo a me personalmente in spacemaster ;-) )

erano anni che non pensavo ad Harnmaster: dopo la risposta, incuriosito ho controllato in rete, ed ho visto che c'e' una terza edizione che sempra essere piu' fluida (io ho giocato la seconda)... quasi quasi mi propongo come master e vediamo se trovo qualcuno disposto ;-)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.