Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Waterdeep: il Furto dei Dragoni. Remix - Parte 1C: Fazioni dei Personaggi

Proseguiamo nel remix proposto da The Alexandrian dell'avventura Waterdeep: Il Furto dei Dragoni, finendo di parlare delle fazioni presenti a Waterdeep.

Read more...

In arrivo la Guida di Van Richten a Ravenloft, la Guida Omnicomprensiva di Xanathar e lo Schermo del Dungeon Master Reincarnato

Sono stati annunciati ufficialmente dalla WotC tre nuove localizzazioni italiane di prodotti per D&D 5E.

Read more...
By Lucane

I Mondi del Design #13: Le Quattro Fasi della Magia - Parte 3

Lew Pulsipher ci propone una serie di domande circa la diffusione della magia nel mondo di gioco, offrendo spunti di riflessione sui quali costruire campagne e ambientazioni più interessanti. 

Read more...

Classe Armatura in Dungeons & Dragons 5E

In questo articolo analizziamo i maggiori cambiamenti alla Classe Armatura nella Quinta Edizione di Dungeons & Dragons.

Read more...

Personaggi di Classe #2 - Collegio Bardico: Collegio del Metal

Nel secondo appuntamento con HicksHomebrew conosceremo un collegio bardico che insegna a cantare in growling e a realizzare potenti assoli. Preparatevi a pogare!

Read more...

Anteprima Manuale del Giocatore #10 - il Paladino


aza
 Share

Recommended Posts


  • Replies 13
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Per quanto sia felice che abbiano scelto un mezz'orco, per l'immagine del paladino (cosa piuttosto rara), non mi piace che gli abbiano lasciato l'orecchino e le treccine alla barba, in stile "selvaggio"... per non parlare del taglio di capelli, che è veramente obbrobrioso.

Invece la descrizione del paladino nano è semplicemente stupenda! :rock::rock:

Link to comment
Share on other sites

Ecco il mio commento sul Paladino:

  • Molto carina l'immagine. Più che lo stile grafico e la qualità (che comunque rimane davvero alta), ne apprezzo l'originalità. Al contrario che in altre circostranze, in questo caso torna il desiderio di mostrare che alcune cose possono essere ideate e giocate in maniera diversa rispetto al canonico clichè. Quindi un grande applauso al Mezzorco Paladino!!
  • Non mi piace assolutamente questo voler ad ogni costo legare il flavour del Paladino alla "causa della rettitudine". Ancora peggio, il difetto della presentazione della Classe sta nel voler dipingere il Paladino come un protettatore del bene contro le forze del male. Questo è entrare a gamba tesa contro le scelte creative dei giocatori. Sarebbe stato meglio se il flavour del Paladino fosse stato totalmente incentrato sul concetto del Giuramento.
  • Nonostante il problema dell'invadente flavour del tutore del bene e della legge, il bello di questo paladino sta nel fatto che va a rappresentare comunque colui che presta giuramento, prima di qualunque altra cosa. Questo significa che il paladino non incarna più automaticamente solo il tipico "cavaliere" dall'armatura scintillante, ma ormai in generale chiunque presti un solido e indissolubile giuramento. Che si tratti del contadino che ha giurato di fronte agli dei di uccidere coloro che hanno sterminato il suo villaggio, dell'eremita che ha giurato di fonte agli dei primordiali di proteggere le antiche leggi, oppure del classico Nobile che ha giurato di difendere gli inermi, il Paladino esprime principalmente colui che esiste per adempiere al giuramento. E questo per me è ciò che conta di più.
  • In linea generale il paladino sembra essere una metà strada fra il Fighter e il Chierico. Ciò che gli da una dimensione realmente sua, secondo me, sono proprio gli Oath, i Giuramenti, vera signfiicativa identità di questa Classe.

Link to comment
Share on other sites

SilentWolf non ti lamentare del fatto che il paladino è una metà strada fra il guerriero ed il chierico visto che sempre stato così in questo gioco...Poi anche io aprezzo finalmente hanno dato delle regole sensate per non farlo "stereotipato":lol:

P.S:Il mezz'orco dell'immagine in realtà è un orco puro sangue....

Link to comment
Share on other sites

Silent non si lamentava del fatto che fosse a metà strada perchè il paladino da vent'anni è un mezzo caster divino (anche se nella 3.P non era proprio mezzo, più 2/5), invece era contento perchè quello che lo rendo qualcosa di più in un chierico con qualche livello da guerriero sono gli Oath. Cosa che anche io apprezzo. Non ha molto senso creare una classe se poi puoi fare quelle cose meglio unendo due classi (mi viene in mente il Paladino di Prestigio o il Chierico con certe CdP).

Quello che sono contento di vedere, nelle capacità del paladino, sono:

  • Lo stile di combattimento. Indirettamente, questo implica che più o meno tutte le classi con una forte componente marziale hanno questa capacità, simile a quella del guerriero (forse limitata a poche armi? Non lo sapremo fino all'uscita) che li rendono più efficaci nel combattimento marziale rispetto alle classi più da incantatore. Quindi il Ranger a due armi esiste ancora, solo che non è più un'opzione limitata al ranger, ce l'hanno tutte le classi combattenti. Il che mi consola. Spererei che il ranger possa selezionarne due al pari del guerriero, ma vedremo.
  • L'attacco extra. Quando ho visto il numero di attacchi extra del guerriero, mi sono chiesto "e gli altri?". Le altre classi marziali hanno sicuramente la capacità di infliggere danni in altre maniera (colpo ki del monaco, punizione divina del paladino, ira del barbaro ecc), ma quattro attacchi sono tanti. Ora invece si vede che anche il paladino ha a sua disposizione attacchi extra e probabilmente può applicare la punizione divina a entrambi (spero), quindi divento fiducioso che l'abbiano tutte.
  • Aure. Le aure sono una cosa che finora non ha nessuno e che rendono utilissimo il paladino come controller. Se le persone nell'aura ottengono vantaggi, il ruolo del paladino viene upgradato da tank/picchione a tank/picchione/supporter. Aumentano quindi la versatilità della classe e permettono di separare nettamente il paladino da altre classi. Guardo soprattutto te, Aura Improvement degli ultimi livelli.
  • I Voti. Perchè servono davvero a differenziare un paladino da un'altro e a renderla una classe diversa. Se non voglio giocare il solito legale stupido, non prenderò il patto del legale stupido. Voglio che il mio paladino sia un sacro vendicatore incazzoso e iracondo? Posso farlo senza farmi duecento seghe mentali sul fatto che devo essere gentile e buono.

Quello che non mi è piaciuto più di tanto è il flavour "protettore del bene" che hanno dato i designer, ma considerato che gli allineamenti non impattano sulle meccaniche, si può tranquillamente assumere che "protettore del bene" è soggettivo: il paladino proteggerà ciò che lui ritiene il bene e prenderà a spadate tutto quello che non lo è.

Link to comment
Share on other sites

  • Non mi piace assolutamente questo voler ad ogni costo legare il flavour del Paladino alla "causa della rettitudine". Ancora peggio, il difetto della presentazione della Classe sta nel voler dipingere il Paladino come un protettatore del bene contro le forze del male. Questo è entrare a gamba tesa contro le scelte creative dei giocatori. Sarebbe stato meglio se il flavour del Paladino fosse stato totalmente incentrato sul concetto del Giuramento.

Mah, per quanto possa essere d'accordo con te, credo/spero che abbiano scelto di presentare nel manuale del giocatore un paladino "classico" rivisitato in chiave 5E (cioè ad esempio togliendo l'obbligo ad essere legale buono visto che ora gli allineamenti sono opzionali) per poi rimandare alla guida del DM le opzioni per i paladini malvagi o a paladini in qualche modo differenti. Speriamo.

Link to comment
Share on other sites

SilentWolf non ti lamentare del fatto che il paladino è una metà strada fra il guerriero ed il chierico visto che sempre stato così in questo gioco...Poi anche io aprezzo finalmente hanno dato delle regole sensate per non farlo "stereotipato":lol:

P.S:Il mezz'orco dell'immagine in realtà è un orco puro sangue....

Come giustamente dice Shape, non me ne stavo lamentando. ;-)

Stavo facendo una constatazione: il Paladino dimostra di incanrnare il tradizionale miscuglio fra Paladino e CHierico. Non è una nota negativa, soprattutto perchè questa espressione del paladino è perfezionata dalla presenza dei Voti. ;-)

L'unico commento negativo che ho fatto, riguarda il flavour ancora troppo vincolato all'immagine del giuramento a servizio del bene contro il male.

Speravo molto più coraggio dai designer, con la presentazione finalmente di un paladino incentrato sul Giuramento Solenne, indipendentemente dal motivo morale che ha spinto a quel Giuramento.

E se io volessi creare un Guerriero che ha fgatto voto solenne di proteggere il suo signore (stile Samurai), indifferentemente che questo implichi prendere una posizione fra bene e male?

Perchè mai un Giuramento dovrebbe obbligatoriamente avere a che fare con il bene o con il male?

Avrei preferito, insomma, che il Paladino Classico fosse presentato semplicemente come UNA delle versioni ottenibili con questo paladino.

INvece, continua ad essere il flavour principale e generale.

Mah, per quanto possa essere d'accordo con te, credo/spero che abbiano scelto di presentare nel manuale del giocatore un paladino "classico" rivisitato in chiave 5E (cioè ad esempio togliendo l'obbligo ad essere legale buono visto che ora gli allineamenti sono opzionali) per poi rimandare alla guida del DM le opzioni per i paladini malvagi o a paladini in qualche modo differenti. Speriamo.

Per fortuna non c'è alcun accenno all'Allineamento (anzi, nell'Alpha si mostra la geniale idea di inserire dei codici etici sepcifici per Giuramento).

Il probnlema è che se crei una Classe la cui Fluffa generale parla di bene VS male, da quel momento in poi influenzerai radicalmente l'immaginario dei giocatori.

E da quel momento in poi nessuno si sentirà autorizzato a ideare un Giuramento che non abbia nulla a che fare con il conflitto fra bene e male.

E se un Giuramento fosse fatto per motivi differenti?

Perchè un Giuramento dovrebbe prevedere per forza l'avere interesse a considerare la questione morale?

Link to comment
Share on other sites

Beh, suppongo che qualcuno che la vede così prima o poi scriverà un modulo per moficare il paladino e renderlo slegato dal vincolo di "bene contro male".

A meno che non lo faccia direttamente la Wizards nel Guida del DM.

Link to comment
Share on other sites

Beh almeno con la storia del giuramento si va finalmente a toccare in maniera abile ed astuta il tallone della classe in passato: il codice di condotta.

Poi davvero gli allineamenti non saranno un perno del gioco se non saranno il master/gruppo di gioco a volerlo? Perché se è fatta bene sta cosa contribuirà a svecchiare questo gioco.....

Link to comment
Share on other sites

  • I Voti. Perchè servono davvero a differenziare un paladino da un'altro e a renderla una classe diversa. Se non voglio giocare il solito legale stupido, non prenderò il patto del legale stupido. Voglio che il mio paladino sia un sacro vendicatore incazzoso e iracondo? Posso farlo senza farmi duecento seghe mentali sul fatto che devo essere gentile e buono.

Su questo mi sono fatto un bel po' di risate.

Problema di alcune campagne passate, a cercare di insegnare qualcosina ai miei player, era proprio che, dato che scopiazzavano idee dal Manuale del Giocatore della 3.5, ne riuscivano sempre Paladini molto buoni e "legali", al punto che ogni volta che dovevano uccidere/mentire/fare "del male" ci si trovava sempre a stallarsi sul "Ma stai infrangendo il giuramento?"

Fare un Paladino votato a difendere un interesse malvagio (quello che in altri manuali delle edizioni passate, comunque, veniva citato penso proprio come Paladino malvagio), ad essere un vendicatore, o un Paladino che potrebbe avere come difetto l'essere legato dal proprio giuramento a una persona di allineamento caotico, se non proprio malvagio, potrebbe essere uno spunto molto interessante...!

Link to comment
Share on other sites

Su questo mi sono fatto un bel po' di risate.

Problema di alcune campagne passate, a cercare di insegnare qualcosina ai miei player, era proprio che, dato che scopiazzavano idee dal Manuale del Giocatore della 3.5, ne riuscivano sempre Paladini molto buoni e "legali", al punto che ogni volta che dovevano uccidere/mentire/fare "del male" ci si trovava sempre a stallarsi sul "Ma stai infrangendo il giuramento?"

Non un è problema solo dei tuoi player ma dell'intero sistema ,di certi master in cui "se non facevi lo stereotipo dell'aspirante santo non duravi più di 2 sezioni con i poteri" ed infine il carico da 90 delle edizioni precedenti(tante tare mentali che hanno i giocatori di adesso derivano appunto da residui del passato) alla 3.X in cui si è osannato il paladino LB come "il Buono fra i buoni".infine se aggiungiamo l'aggravante che il cambio di allineamento come punizione è rilevante solo per alcune classi invece per altre è l'equivalente dello schiafetto sulle mani,allor abbiamo trovato la fonte dei problemi interpretativi del gioco.....

Link to comment
Share on other sites

Mi ispira il giuramento del vendicatore che sostanzialmente presumo sia una sorta di "guardia grigia(cdp della 3.5 molto carina)"(ossia l'archetipo del poliziotto che va contro le regole pur di sbattere la gente dentro)...e non vedo l'ora di vedere quello della guardia nera(voglio fare il paladino di asmodeus!!! XD).

Cmq penso che se anche mettono il flavour del giusto e buono amen....l'importante è che nelle regole io possa fare altrimenti a seconda del giuramento...avrei cmq preferito avessero reso il paladino come un crociato(che ha l'allineamento del suo dio che sia buono o cattivo,rendendo già ab inizio la possibilità regolistica di farlo cattivo)....

Ma c'è ancora l'obbligo di esser lb???in teoria dicevano che non volevano metter meccaniche connesse all'allineamento....

Link to comment
Share on other sites

Ma c'è ancora l'obbligo di esser lb???in teoria dicevano che non volevano metter meccaniche connesse all'allineamento....

Per fortuna l'obbligo del LB non c'è più; è rimasta la parte B del LB, ma per il resto il paladino ora è caratterizzato da un "oath" (giuramento/patto)... per cui, a seconda del patto, lo si può vedere come un LB, NB, o CB.

Comunque gli allineamenti, seppur presenti, non sono più una meccanica essenziale, per cui il paladino in ogni caso ora ha una libertà d'azione infinitamente superiore.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.