Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Idee regalo natalizie per i vostri DM

Articolo di Talien del 02 Dicembre
In quanto DM che possiede una stampante 3D, posso crearmi da solo molti prodotti interessanti per i GDR. Quindi, quando si tratta di regali, devono essere abbastanza unici da non poterli facilmente realizzare da solo. Questi prodotti sono messi in ordine crescente, dal meno costoso al più costoso. Fate clic sui titoli per acquistarli su Amazon.
Indicatore di Danno per Attacchi ad Area della CZYY ($13)
Quando si utilizzano le miniature, tracciare rapidamente e comodamente le aree di effetto degli incantesimi costituisce spesso una sfida. Ecco per voi questo indicatore di danno, un cerchio trasparente con tutte le aree di effetto tipiche chiaramente evidenziate. Sovrapponete semplicemente il cerchio alle miniature e potrete determinare rapidamente chi muore e chi vive.

Tracciatore di Iniziativa della CZYY ($20)
Non sopporto la gestione dell'iniziativa e ogni metodo che ho adottato finisce di solito per confondere me o i giocatori. Questa spada è la cosa più vicina che ho visto a una soluzione intrigante, che rende molto chiaro chi va per primo e per ultimo tramite bandieruole riscrivibili che potete rimuovere o inserire nella spada.

Schermo del DM Personalizzabile della Stratagem ($20)
Sebbene questo schermo sia nominalmente pensato per la Quinta Edizione di Dungeons & Dragons, esso è composto da una serie robusta e pieghevole di inserti che potete scambiare per conto vostro e, quindi, è adatto ad ogni gioco. Anche le immagini sulla parte frontale sono inseribili e si possono togliere a piacimento e, dunque, possono essere sostituite con quattro pagine di contenuti per i giocatori (rivolte verso l'esterno), oltre alle quattro pagine di contenuti rivolte al DM. È anche utilizzabile con dei pennarelli a secco cancellabili, dunque se è necessario segnare l'iniziativa o qualsiasi altra cosa, è possibile scrivere facilmente sullo schermo e cancellare il tutto in seguito.

Pedane per Combattimenti Multilivello 3D della CZYY ($23)
Quando i giocatori iniziano a volare su una mappa, diventa rapidamente difficile tenere traccia con le miniature l'altezza relativa di tutti. Utilizzate queste pedane di combattimento, che facilitano l'identificazione visiva di chi è a quale livello. Vale la pena notare che le miniature in metallo saranno probabilmente troppo pesanti per queste pedane da combattimento.

Griglia divisa in Esagoni e Quadratini per Giochi di Ruolo ($25)
Questo è un tappetino pieghevole in vinile su cui è possibile scrivere con pennarelli cancellabili a secco e ad umido. Ancora meglio, un lato è diviso in esagoni e l'altro in quadrati da un pollice (2,54 cm). Ho usato tappetini da battaglia molto più grandi, ma sono ingombranti e difficili da mettere nello zaino. Inoltre comprende otto diversi tipi di terreno (quattro griglie con due lati: ciottoli/pergamena, bianco/taverna, terra desolata/erba, mare/stellare). La scatola che le contiene ha le dimensioni di un manuale di gioco, il che ne rende facile anche il trasporto.

Cifrario del Faraone formato Mini ($26)
Le escape room utilizzano spesso una varietà di cifrari e questa è una divertente variante egiziana che può essere facilmente adattata ai giochi da tavolo per il GM intraprendente.

Cryptex Codice da Vinci ($30)
Per il DM che vuole fornire un elemento tattile al suo gioco, questo fantastico cryptex richiede un codice che può essere impostato dal proprietario. Viene fornito con due anelli in elfico. Questo cryptex ha tratto ispirazione dal film de Il Codice Da Vinci ed è stato da allora usato parecchio nelle escape room. Ignorate la descrizione che riporta il fatto che questo fantastico dispositivo sia da intendere come un regalo romantico: i DM sapranno cosa farne!

Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/threads/holiday-gift-ideas-for-your-gamemaster.668739/
Read more...

Che L'Occhio di Vecna Si Nasconda ad Hollywood?

Articolo di J.R. Zambrano del 02 Dicembre
In caso ve lo siate dimenticati c'è un film su Dungeons & Dragons in lavorazione, un progetto che fino ad ora non è mai stato portato a termine con successo. Ci sono stati altri tre tentativi in passato. Hanno tentato e fallito.
Ma lasciamoci queste storie alle spalle giovane Atreides. Questo nuovo film, previsto in uscita per Luglio 2021, è ciò di cui vogliamo parlare oggi. Secondo un resoconto di ComicBook.com il prossimo film di D&D sarà dove scopriremo il luogo dove è nascosto al momento l'Occhio di Vecna. Questo artefatto leggendario è indicato come essere centrale per la trama.
Il prossimo film di Dungeons & Dragons, al momento in lavorazione presso la Paramount, si concentrerà su un gruppo di avventurieri alla ricerca dell'Occhio di Vecna, un potente artefatto che affonda le sue radici negli albori del gioco. Le nostre fonti indicano che il film ci presenterà un gruppo di avventurieri guidati da Raven Hightower, un guerriero con una spada magica fiammeggiante che è tormentato dalla morte della sorella. Gli altri personaggi includono il "mezzo-drago" Hack Harroway, lo gnomo ladro Olivan Trickfoot e una guerriera mascherata di nome Alyssa Steelsong che sta venendo preparata per prendere il posto del drago Paralandusk quando esso morirà. Inoltre l'antagonista principale del film sarà un drow maschio di nome Razer Horlbar che un tempo teneva in schiavitù Raven e la sorella; Razer sarà accompagnato da una tiefling di nome Damaia e da un guerriero brutale noto solo come "La Bestia".

Anche se al momento Dungeons & Dragons (2021) non ha ancora un cast effettivo ha già una lista precisa di ruoli. Ecco una lista di tutti i personaggi menzionati sopra, oltre ad un elenco del numero di scene in cui essi compariranno (un ringraziamento a Fandomwire)
Raven Hightower è uno dei protagonisti maschili ed è presente in 88 scene. Ha occhi scuri, capelli neri, la barba e indossa un mantello, un'armatura di cuoio e impugna una spada magica fiammeggiante. E' un uomo onorevole e un tempo lui e sua sorella erano schiavi, ma ora lei è morta e la cosa lo tormenta ancora. Hack Harroway è un altro protagonista maschile, con ben 77 scene, ma è un personaggio doppiato. Un tempo era umano ma è diventato un mezzo-drago, alto oltre due metri, con una lunga coda e scaglie rosso sangue. Indossa un'armatura di fattura umana e impugna una grande spada bastarda che può sputare fuoco. Intelligente e logico. Olivan Trickfoot è un personaggio secondario importante, con ben 51 scene. Si tratta di uno gnomo che indossa degli anelli magici. Astuto e poco affidabile. Alyssa Steelsong è un personaggio secondario femminile con 41 scene. Guida i guerrieri mascherati ed impugna una mazza. Destinata a diventare il prossimo Lord Protettore dei Cavalieri della Triade dopo la morte di Palarandusk. Malanthius è un personaggio maschile secondario con 26 scene. Giovane, magro, con i capelli lunghi ed è un incantatore. Razer Horlbar è un personaggio secondario maschile con 14 scene. Un elfo affascinante dalla pelle nera come l'inchiostro, con orecchie a punta e lunghi capelli bianchi. Il leader degli uomini incappucciati, si occupa di Damala e della Bestia. Damaia è un personaggio femminile secondario con 10 scene. Appartiene alla razza dei tiefling, discendenti dei demoni. Ha delle corna, denti aguzze e una lunga coda. La Bestia è un personaggio maschile secondario con 9 scene. Un uomo enorme e incappucciato, che indossa una maschera di legno senza espressione. Bickety è un personaggio maschile secondario con 9 scene. Uno spadaccino umano con il volto coperto di cicatrici, lavora come avventuriero. Zanril è un personaggio maschile secondario con 9 scene. Un avventuriero warlock calvo, che esplora i Templi Demoniaci con Harroway e Hightower. Skeever è un personaggio maschile secondario con 7 scene. Un mezzorco avventuriero. Paralandusk è un personaggio secondario con sole 3 scene. Si tratta di un drago d'oro antico, attualmente Lord Protettore dei Cavalieri della Triade. Ha delle scaglie spezzate e degli spuntoni ossei malridotti, con dei baffi da pescegatto. Mangia gemme per rimanere in vita. Tra gli attori che si vorrebbero vedere in queste parti ci sono svariate celebrità come Will Smith, Josh Brolin, Chris Pratt, Vin Diesel, Matthew McConaughey, Jamie Foxx, Joel Edgerton, Dave Bautista, Jeremy Renner e Johnny Dee. Delle voci non confermate vorrebbero Ansel Elgor, celebre per Baby Driver, come Raven Hightower.
E anche se il film non ha ancora degli attori, sia Jonathan Goldstein che John Francis Daley hanno firmato dei contratti per dirigerlo e il film ha già un vero e proprio team di produttori. Tra cui un certo Courtney Solomon, un nome che magari non riconoscerete come quello del direttore del primo film di D&D nel lontano 2000.

Il che ci riporta alle notizie di oggi. Pare chiaro che i produttori abbiano imparato dagli errori del passato. Nel primo film c'era una netta mancanza di riferimenti e storie legate a D&D. Certo, c'erano artefatti magici e draghi ma poteva benissimo essere un qualsiasi generico film fantasy uscito nello stesso periodo de Il Signore degli Anelli e, detto onestamente, quelli erano dei film difficili con cui competere. Il primo film di D&D è stato un misto tra un sogno febbrile e un incendio in una discarica.
I successivi film di D&D erano molto meno "film" e molto più "D&D", con nuovi attori, un budget inferiore e meno copione, anche se con più momenti alla D&D (ad esempio un chierico che decide di abbattere un albero con un martello da guerra perché non può usare armi da taglio o un mago che si ricorda improvvisamente di avere un famiglio in un momento importante dell'avventura).
Fare un film di D&D è difficile. Non basta avere gente talentuosa, il primo film aveva oltre 50 milioni di budget e includeva Jeremy Irons e Thora Birch che recitavano con grande trasporto in quello che era presentato come un generico progetto fantasy accessibile a tutti. Questo nuovo film invece sembra decisamente ambientato nei Forgotten Realms, include l'Occhio di Vecna e il drago Paralandusk è un personaggio esistente nell'ambientazione, apparso in Wyrms of the North e in Draghi Del Faerun.

Ma anche così quanti di voi hanno sentito parlare di questo drago prima d'ora? Ci sono decine di personaggi decisamente più riconoscibili in circolazione se si volesse ambientare fermamente il film in un'ambientazione familiare per il pubblico. Certo, ci saranno Drow e Gnomi e concetti fantasy che molti riconosceranno e non è detto che ogni film debba includere personaggi sotto licenza. Anche volendo andare su personaggi di nicchia vale la pena di considerare che Elminster oppure Minsc e Boo sono già personaggi di nicchia. E sono tra i più popolari del settore.
E non è neanche necessario che un film si basi su un franchise già stabilito per aver successo, anzi. E in ogni caso questo film è già basato sul gioco di D&D, che al momento è più popolare che mai. Ma questo film sembra qualcosa di molto difficile da centrare bene. Le parti migliori di D&D non sono necessariamente qualcosa che potrebbe diventare una buona esperienza cinematografica. Anche per coloro che guardano tutti i vari streaming di gioco disponibili al momento, quello che c'è di interessante non è tanto vedere una bella storia piena di effetti speciali, ma l'osservare le persone che giocano e che lasciano che i dadi li portino dove vogliono e si divertono nel farlo (mentre raccontano una bella storia). E il senso di comunità. La comunità costituita dai giocatori è qualcosa di davvero molto importante, ma sarebbe un argomento a sé che meriterebbe un altro articolo.
Luglio 2021 è ancora lontano, ma speriamo che trovino degli attori degni di questi ruoli importanti.
Buone Avventure!
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/12/dd-the-eye-of-vecna-found-in-hollywood-according-to-dd-movie-rumors.html
Read more...

Non Diamo Ancora per Perduti Psion e Mistico

Articolo di J.R. Zambrano del 03 Dicembre
Quando l'ultimo Arcani Rivelati ha reintrodotto i poteri psionici come sottoclassi per Guerriero, Ladro e Mago la comunità di giocatori è andata in fibrillazione. Alcuni erano eccitati all'idea di giocare con nuove regole, e hanno apprezzato come i poteri psionici siano stati elegantemente introdotti senza bisogno di avere un loro sottosistema a parte, distinto dal resto del gioco. Mentre altri sono rimasti stupiti dal fatto che i poteri psionici, specialmente la parte che assomiglia agli incantesimi, sembrassero funzionare adesso esattamente come gli incantesimi piuttosto che avere il proprio sottosistema, distinto dal resto del gioco. C'è stato un certo dibattito riguardo i meriti di ciascun approccio.

Lasciamo che l'Internet sia l'internet. Ma qualunque sia la vostra opinione riguardo il nuovo metodo con cui sono stati gestiti i poteri psionici, sembra che una classe totalmente psionica come lo psion o il mistico che abbiamo visto in precedenti Arcani Rivelati (ed edizioni del gioco) non sia del tutto fuori discussione, almeno secondo Jeremy Crawford, designer in capo delle regole per D&D 5E:
Jordan White
Mi piacciono queste sottoclassi, ma sarebbe carino se poteste confermare se una classe pienamente psionica sia ancora in considerazione in un modo o nell'altro, o dovremmo invece aspettarci solo più sottoclassi come queste?
Jeremy Crawford
Non abbiamo chiuso la porta in faccia a una classe come lo psion/mistico, siamo solo concentrati nell'esplorazione di opzioni di sottoclasse. Cosi come il mago non è l'unico ad usare la magia arcana ed il chierico non è l'unico ad usare quella divina, una potenziale classe psionica non è l'unica ad utilizzarne i poteri.
E questo porta ad una considerazione interessante. Il mago non è l'unico ad usare la magia arcana: infatti persino gli incantatori arcani puri, come il bardo o lo stregone, non sono gli unici ad usare la magia arcana.
Il cavaliere mistico e il mistificatore arcano lanciano incantesimi usando la magia arcana, ma andando anche oltre ci sono sottoclassi che sono potenziate dalla magia arcana anche se non lanciano incantesimi. Queste includono l'arciere arcano e il recente barbaro dell'anima selvaggia. La stessa cosa avviene con ogni fonte di potere, incluse sottoclassi potenziate dalla magia divina (ma che non lancino necessariamente incantesimi divini) come il barbaro del cammino dello zelota (path of the zealot) o il monaco dell'anima solare (sun soul); sottoclassi potenziate da abilità marziali come il rodomonte (swashbuckler) o il barbaro berserker, o persino sottoclassi potenziate dall'oscurità. Si possono trovare un sacco di sfaccettature nell'esplorazione di sottoclassi con diversi tipi di poteri tematici.

É una di quelle cose che rendono la 5a Edizione eccezionale. Risulta facile giocare un personaggio che mischia sentori e generi differenti senza il bisogno di multiclassare con un mucchio di classi differenti. Volete sentirvi come un guerriero sacro ma volete comunque una grossa ascia? Andate sicuri col barbaro zelota. Non dovete andare contro il sistema per cercare di far fare alle classi qualcosa per cui non sono state create. Potete semplicemente essere un guerriero che usa la magia. O i poteri psionici. In effetti qualcuno ha fatto notare come il team di D&D abbia in un certo qual modo rilasciato di nascosto delle classi a tema psionico in diversi Arcani Rivelati precedenti.
I monaci della via del sè astrale (way of the astral self) rappresentano perfettamente il concetto della mente che domina la materia, facendo manifestare la versione interiore e idealizzata del loro corpo e usando la forza della mente (o poteri psionici) per creare uno Stand alla JoJo, che usano per combattere. Lo stregone della mente aberrante (abberrant mind sorcerer) usa i poteri psionici di terribili esseri provenienti dal Reame Remoto, come i mind flayers, per manifestare i suoi spaventosi poteri magici, e persino per lanciare incantesimi psionici.

A quanto pare sembra che i poteri psionici saranno parte centrale di un qualche manuale futuro. Insieme ad una grossa espansione delle classi per come le conosciamo adesso. Mentre ancora non sappiamo quando uscirà questo manuale, guardando all'andamento delle uscite passate è presumibile che sarà l'uscita di Novembre dell'anno prossimo. Se tutti questi Arcani Rivelati sono qui ci sarà un motivo. Quindi tenete gli occhi aperti, l'orizzonte è pieno di novità per i giocatori di Dungeons&Dragons.
Buone Avventure!
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/12/dd-dont-rule-out-the-psion-or-the-mystic-just-yet.html
Read more...

Cinque Pozioni per Salvarvi la Pellaccia

Articolo di J.R. Zambrano del 25 Novembre
Le pozioni magiche sono un grande classico di ogni avventura fantasy. Sia che stiate cercando di trasformarvi in Tiger e Goyle in modo da poter entrare sotto mentite spoglie nella sala comune di Serpeverde, o che stiate cercando di prendere la voce della viziatissima figlia preferita di Re Tritone in modo che, finalmente, possiate dominare i sette mari (come è giusto che sia), le pozioni magiche possono fare molto di più che curare le vostre ferite. Il che, siamo sinceri, è il motivo più noioso per bere una pozione magica.

Si, certo capita in tutti i videogames, bevete la Fanta Rossa e la vostra salute sale, bevete il Gatorade Blu e sale il vostro mana, bevete l'intruglio viola per far salire entrambi.
Però dai, ci sono un sacco di cose migliori da fare piuttosto che recuperare 2d4 punti ferita o giù di lì durante un combattimento. Specialmente se considerate le cose meravigliose che le pozioni magiche possono fare, in particolare pozioni come ...
Olio della Scivolosità

Non accade spesso che un oggetto consumabile (di rarità non comune per giunta) vi dia accesso a un incantesimo di 4 ° livello, per non parlare di un incantesimo di 4 ° livello che dura 8 ore e vi rende completamente immuni a terreni difficili, paralisi, ceppi, essere presi in lotta, persino essere sotto effetto di lentezza o sott'acqua non vi influenzerà una volta che avrete applicato questo olio su tutto il vostro agile e flessuoso corpo. 
Pozione di Velocità

A volte bisogna correre, e questo significa bere il vostro incantesimo di Velocità personale, che vi consente tra le altre cose di raddoppiare la vostra velocità e fare attacchi extra. I vostri nemici saranno morti prima ancora che dobbiate ricordarvi di pensare al vostro totale di punti ferita.
Pozione di Invulnerabilità
 
E se vi dicessi che potreste bere una pozione e ottenere resistenza a tutti i danni? Bene, eccola qui. Spendete un'azione, subite metà danno. È un ottimo oggetto da tirare fuori in quegli scontri disperati contro un boss enorme per sorprendere tutti (incluso il DM) quando vi ricordate di averne uno da parte.
Olio della Forma Eterea

Ok, se pensavate che un incantesimo di 4 ° livello fosse una cosa tamarra...questa pozione emula un incantesimo di 7 ° livello e vi consente di trasportarvi sul Piano Etereo (ben prima che siate di 7 ° livello) e andarvene in giro, riapparendo poi nel piano da cui siete partiti. Ignorate pareti, spostamenti verticali e distanze con questo delizioso incantesimo, ora disponibile in "formato pozione".
Filtro d'Amore

La pozione d'amore originale, questa pozione ammalia una persona che la beve, e la induce a considerare come il suo amore più vero e profondo la prima creatura che vede. E se non riuscite a capire come questo sia molto più eccitante dell'acquisto di qualche pozione curativa, non credo proprio di potervi aiutare.
Buone Avventure! Immagine di copertina fornita cortesemente da u/scheppy999 . Quali sono le vostre pozioni preferite?
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/11/dd-five-potions-to-save-your-bacon.html  
Read more...

Cosa c'è Di Nuovo su Kickstarter: Dungeon & Town

La linea “World Creator” dedicata agli RPG Fantasy, è pensata per tutti i giocatori che vogliono una ambientazione “fisica” dove giocare ma senza dovere spendere troppo in miniature o costosi scenari in plastica. La core box di Fantasy World Creator contiene più di 500 elementi comprendenti tiles di gioco, token di personaggi e mostri, ambientazioni rapide e status tokens. Le due espansioni, proposte nella prima ristampa a marzo, aggiungono accessori per i giocatori (come le schede equipaggiamento interattive) e un libro riscrivibile dedicato ai master, il Black Book, contenente mappe e tools per tenere traccia di ogni aspetto di avventure e personaggi. Qualsiasi elemento è totalmente riscrivibile dry-erase, assicurando una totale customizzazione. Una webapp è compresa per gestire tutto il materiale digitalmente. Con essa è possibile creare mappe e scrivere avventure per poi condividerle con altri utenti oppure esportarle in PDF. Al momento la community è di circa 3000 iscritti.
Dungeon & Town è l'espansione di Fantasy World Creator che completa la linea implementando il 3D nel sistema. Potrà essere acquistata in bundle con i prodotti già lanciati lo scorso anno, ma utilizzata anche da chi gioca solo con un battlemat: il suo uso è universale, rispecchiando la filosofia dei prodotti “World Creator”. Con FWC-D&T puoi creare il tuo scenario di gioco in tre dimensioni e in modo semplice, costruire muri per roccaforti, case di villaggi e sviluppare sotterranei immensi e complessi. Completa il tuo scenario con elementi scenici, aggiungendo mobili, piante, torce e dettagli di ogni tipo. Tutti gli oggetti di scena hanno un sistema di incastro che non richiede la colla.

FWC–D&T è composta da una serie di muri di diverse dimensioni, tetti e dettagli per rendere "vivi" dungeons e villaggi. Un kit è sufficiente per coprire circa 1 metro quadro di superficie composta con i tiles di FWC. Abbiamo creato una basetta a croce speciale e texturizzata che permette infinite combinazioni ad incastro, rendendo tutta la struttura solida e rapida da comporre.
Molte domande ci sono state rivolte sulla tenuta del prodotto nel tempo: possiamo assicurare che la combinazione di laminazione in plastica del cartoncino e degli angoli arrotondati delle fessure delle basette, riducono al minimo l'attrito in fase di composizione. Tutte le parti di D&T mantengono lo stile di FWC, quindi illustrazioni in “old style” e riscrivibilità in ogni sua parte: vuoi disegnare un passaggio segreto su un muro? Nulla di più facile.
Nelle prime 48 ore sarà in regalo un pacchetto "extra" del valore di 15 euro che aggiunge altri 100 elementi inediti, come insegne, tombe, cripte, staccionate e tanto altro.
Durante la campagna ci saranno molte proposte con stretch goals e addon: i primi avranno un tema comune "Castello", quindi verranno sbloccate diverse parti per poterne costruire uno intero che coprirà una superficie di 60cm2 circa. Queste parti saranno intervallate da altre aggiunte in tema con l'espansione.
Uno degli addon più importanti consiste in 4 miniature, frutto della collaborazione con l'artista italiano Claudio Casini, che omaggiano Heroquest; esse verranno proposte insieme ad un "pack" contenente tutti i personaggi e mostri illustrati nelle carte di FWC, sagomati e illustrati anche sul retro per dare ad essi un effetto più 3D giusto al contesto.
Il kit D&T verrà proposto ad un prezzo in linea con l'altra espansione di FWC (il Treasure Pack, presentato a marzo 2019), ma scontato se preso in combinazione con altri prodotti.
Read more...

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

Nathaniel Joseph Claw

Le cronache dell'aspada da 'rgento

Recommended Posts

Le cronache dell'aspada da 'rgento

"La luna è chiara nel cielo blu,

la sera mi manchi, piccola gnu"

-Ocram Inisam, noto bardo delle terre di Ramadax

« Ci sono storie che le nonne possono raccontare ai nipotini nelle notti tempestose, ci sono storie che i nonni possono raccontare ai nipotini nelle notti serene, ci sono storie che i nipotini possono raccontare ad altri nipotini nelle notti così e così e ci sono storie che non possono essere raccontate. Poi ci sono storie che boh, forse sì e forse no. Probabilmente questa è una di quelle storie, nessuno può saperlo »

« Ih » una voce squillante e grattante come un campanellino che gratta quando squilla interrompe l'uomo. « Leggende narrano che un antico Magalbero lo sapeva, poi però ha deciso di... »

Come se l'uccellaccio non avesse detto nulla, l'uomo che vi sta accompagnando al Castello dei Nomi Persi riprende a parlare con lo stesso tono pomposo e fumeggiante, per quanto un tono possa essere fumeggiante al giorno d'oggi:

« Vorrei dirvi di più, ma il sovrano mi ha ordinato di non spoilerar... di non anticiparvi niente! Desidera dirvi tutto di persona, dovreste esserne onorati! »

Già dovreste esserne onorati... ma di cosa? Probabilmente fare mente locale sugli eventi degli ultimi giorni potrebbe essere utile per capire per quale assurdo motivo un albero, uno strano elfo dai lineamenti tutt'altro che elfici e un buffo* gnomo che sembra davvero troppo rosa per non nascondere qualcosa di losco sotto tutto quel rosa. Già, quasi sicuramente sarebbe piuttosto utile, però ora non ve ne va poi così tanto. In fondo oggi è davvero una bellissima giornata e sprecarla a rimuginare sul passato sarebbe un peccato imperdonabile, uno di quei peccati che la Madre Terra, pur nella sua infinita bontà, punirebbe con una di quelle cicatrici a forma di ravanello che al giorno d'oggi vanno così di moda nei gruppetti di punkoboldi che fanno i vandali nei quartieri poveri delle città di Ramadax.

« Oh, i punkoboldi » riprende a parlare Ocram Inisam, il vostro accompagnatore. « Che creature fastidiose e insopportabili... »

« Scusa, buon uomo » lo stridio gracchiante dell'uccellaccio è quasi insopportabile. « Ma adesso da dove hai tirato fuori quelle creature? "Bla bla bla bla, ah i punkoboldi"! Ma che c'entrano? »

« Uh... » sembra in imbarazzo, una goccia di latte gli riga il volto. « Non lo so... era come se... come se mi stesse risuonando nelle orecchie... ma poi... MA POI TU SEI UN PICCIONE, MA COSA VUOI DA ME?! Ehi, tu, albero, dì qualcosa al tuo piccione! »

Come dicevo, la giornata è veramente bellissima e la campagna che fa da sfondo al vostro viaggio verso il Castello dei Nomi Persi (che, per quanto sembri una località affascinante, non avete mai sentito nominare) vi fa volare la mente verso mondi immaginari in groppa a unicorni rosa. No, non proprio rosa, quel rosa che è più un celestino chiaro un po' scolorito. Già, proprio una bella giornata, però Ocram sta aspettando, fissandovi con un'espressione che vi ricorda un quadro di Picasso (chiunque sia questo Picasso), e qualcuno, probabilmente, dovrebbe rispondergli.

Note

Spoiler:  
*: Buffo, nella lingua corrente, ha assunto un utilizzo un po' diverso da quello originale. Il nuovo significato "inquietante, raccapricciante" ha soppiantato il vecchio ed erudito "gorgogliante con cadenza farfallinea".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Più simile ad un cespuglio che ad un albero, o almeno più simile ad un albero vittima di un potatore col mal di denti che ad un sano e rigoglioso albero, Taxodiac camminava lentamente appoggiandosi al suo esageratamente lungo bastone sforzandosi di ricordare per quale stramaledetto motivo stava seguendo quegli strani esseri.

Ma si può sapere chi sono questi? Sembra ieri che stavo cercando traccia di quel fott*issimo gnomo del fango per i fatti miei e ora guarda con chi mi trovo ad avere a che fare. Eh, ma qualche secolo fa non sarebbe andata così, eh? No di certo. Stava pensando questo, borbottando mentre guardava con diffidenza il troll e soprattutto quel losco gnomo rosa, quando le parole arroganti del bardo futurista Isinam lo riportarono nel presente.

Arrossendo come solo un albero sa arrossire, Taxodiac disse, pieno di sdegno. « Albero? ALBERO? Porta rispetto, umano, lo sai a chi stai rivolgendo queste villane parole? IO sono il grande Taxodiac, strobilo del leggendario Sequoiadendron Giganteum, mica ghiande! IO che sono i più grande dei magalberi, IO che sono più potente di un arcimago, più sapiente di un… Ehm, Anacleto? Mi scordo sempre questo punto, come continua? » Terminò, imbarazzato, cercando con lo sguardo un aiuto da parte del suo famiglio, per poi riprendersi prontamente. « E poi Anacleto non è un piccione, o, come tu ben sai, Columba livia, la cui forma selvatica è strettamente affine al Piccione selvatico orientale ovvero Columba rupestris e al Piccione delle nevi o Columba leuconota, con le quali forma un gruppo di specie ad anello, bensì un gufo, o meglio Asio otus, più in carne dell'allocco o Strix aluco e con dei tipici ciuffi sulle orecchie, semplici piume che non hanno nulla a che vedere col vero e proprio apparato uditivo, peraltro finissimo. Vedi di essere più preciso, và » Disse, compiaciuto.

« E poi, di grazia, questo tuo sovrano è a conoscenza di dove si trova un maligno gnomo del fango? Lo sto cercando da cinquecento anni, quel maledetto. »

Share this post


Link to post
Share on other sites

aittaM itnerroS

descrizzione

Spoiler:  
Nonostante sostenga di essere per metà elfo, questa ascendenza non si nota: pelle giallo-verde-grigiastra (a onor del vero pare cambiar colore a seconda del periodo, e a terza della frase, ma questo è un altro discorso) piena di bubboni, lunghi denti sporchi, storti e giallastri (anche loro cambiano colore, ma solo a seconda di quello che ha mangiato, come tutti), ma il colpo di grazia, per quel che riguarda il viso, lo da il suo sguardo da pesce lesso (mmm...i legali dei pesci lessi mi hanno fatto causa e ho dovuto cancellare), posto proprio sopra quel naso adunco e sgraziato, pieno di caccole da far invidia a un plotone di neonati raffreddati.

Certo che scendendo la cosa non migliora: tra la gobba che ricorda il campo da calcio di olli e bengi, le graziosissime trecce-rasta che decorano le sue ascelle e il ventre flaccido e prominente, non si saprebbe proprio cosa scegliere. A coronamento di quest'aspetto da paria tra i troll appestati, (i quali a quanto "paria" non mi hanno fatto causa) possiamo rimarcare la presenza di un olezzo tipicamente caratteristico, una sorta di cocteil olfattivo tra una discarica e una macelleria abbandonata.

Te, piccolo ummano! Dico additando Ocram Come che pensi di poterti paraggonare a IO, il piu grande e carridissimo poetadi tuto Ramadam? nè suno inmia pressenza puo de finirisi poeta è nè meno parlare di cose che parlano, di storie. Me solo puo!

Come a sottolineare la mia immensa capacità, estraggo la mia chitarra elettrica, e suonandola al meglio delle mie possibilità, accompagno la melodia con le parole:

Poesia del buongorno

se ero gatto erco coi baffetti

se ero cane avevo li ossi stretti (in bocca)

se ero fuoco...bo? ero caldo

se ero ghiacchio...bè, no

se io non ci fossi, la vostra vita non esistesse

Concedo ai miei ascoltatori qualche istante, in modo che possano rendersi conto della mia manifesta superiorità, oltre che per raccogliere i più che meritati applausi.

è è è ... lielo fatta vedere io a cuel brutto vanagloicoso...vanaglioriroio...bè, cuel brutto caccaone...

Ora puoi portarsi ta cuel tissio che dicevi che ci volevi, portare da lui, che non mi ricordo che, ci avevi detto, che chi era...

Mi accingo a seguirlo, posizionandomi davanti a lui, in modo che possa sincerarsi, senza voltarsi, del fatto che io lo stia tallonando.

Share this post


Link to post
Share on other sites

« Più sapiente di un cardo e più verde di un tronco » gracchia con voce stridula Anacleto. « E non dimenticarti "più furbo di uno gnomo del fango", quello sicuramente! »

Le risa squillanti dell'uccello vi mettono a disagio quasi quanto un accento scambiato con un apostrofo e, quando il vostro accompagnatore ricomincia a parlare, siete quasi contenti che abbia interrotto l'insopportabile volatile.

« La tua... la tua... » balbetta, fissando il menestrello con uno sguardo a metà fra il disgusto e il polpettone. « La tua cosa, qualunque cosa sia, è davvero... uhm » si gratta la testa, contraendo il volto in un'atroce smorfia di dolore. « È davvero... "particolare"... magari al castello potrai concedermi un duetto, eh? »

Biascicate a fatica queste quattro parole, Ocram si pulisce l'opulento mantello di sudore come un'ala splendente di gabbiano dalla fronte, rivolgendosi a Taxodiac senza rallentare il cammino.

« Siete stati scelti per quest'importantissima missione, è ovvio che voi rappresentiate gli individui più notevoli del creato, altrimenti non sareste in grado di aiutare il mio sovrano »

Accelera il passo, sbattendo ripetutamente sul troll.

« Il regnante del Castello dei Nomi Persi sa davvero un sacco di cose, credo che potrebbe anche aiutarti con il tuo gnomo... dovrai solo riuscire a porgergli la domanda giusta! » sospira, inciampando ancora una volta sul bardo. « Ma ora andiamo, dobbiamo sbrigarci, rendiamo i nostri muscoli dei cavalli imbizzarriti sotto il sole cocente! »

Sebbene la giornata sia fresca e mite, il sole è sempre cocente nelle magiche terre di Ramadax e ogni occasione è buona per imbizzarrire qualche cavallo. Infilando il pugno in una sacchetta, getta nell'aria una manciata di polverina che, ad un'analisi attenta, si rivela composta di tutti piccoli pony-pony* che, al contatto con il sole (manco a dirlo, cocente) si mostrano alquanto imbizzarriti e scalpitanti. Lentamente, i pony-pony si adagiano sui vostri muscoli (o, nel caso di eventuali vegetali, su qualsiasi parte del vostro corpo che possa imbizzarrirsi) e vi spronano a viaggiare a velocità talmente elevate da ricordare quelle degli antichissimi auto-carridi artigiani delle terre dell'ovest.

Note:

Spoiler:  
*: I cavallucc-ucci, anche chiamati pony-pony, sono l'equivalente di ciò che rappresenta un pony per un cavallo. Nemmeno l'halfling più escluso dalla società si sognerebbe di cavalcare un animale così ridicolo, tanto che questa specie viene utilizzata solo come "polvere magica" per viaggiare a maggiori velocità.

Share this post


Link to post
Share on other sites

aittaM itnerroS

à,à, te impressionizzato dallemi capacita, dicanto?

Mentre camminiamo inizialmente cerco di scansarmi per non farmi pestare, tuttavia, alla terza volta che mi urta decido che si tratta senza dubbio di un nuovo tipo di gioco e inizio a pestare a mia volta la nostra guida esclamando:

à, à ,à...voi umani gocate a gioci molto grezi, pero fhanno ridere! me e molto, divertito!

cuesti cavaluci è molto, di vertenti. ora me corre come un'cavallo imbissarrito, come, una virgola trasoggetto è verbo.

sucorriamo, verso il castello...se il castello ululì, lupo ululà???

Inizio a correre alla velocità massima che riesco a raggiungere.

Spoiler:  
for +7, colpire e lotta +8

Share this post


Link to post
Share on other sites

« Più sapiente di un cardo e più verde di un tronco » gracchia con voce stridula Anacleto. « E non dimenticarti "più furbo di uno gnomo del fango", quello sicuramente! »

« Ecco, si… Più sapiente di un bardo e più verde di un… Anacleto! Maledetto pennuto! » dico sputacchiando pieno d’ira « Come osi beffarti di me! IO che sono MA CHE DIAVOLO, statemi lontano, dannati, sciò » mi interrompo agitando freneticamente i rami cercando di scacciare la polvere di pony-pony che mi si sta depositando addosso. « Dannazione, ho detto giù…! NO! Non ho detto di più! » urlo mentre vengo impanato completamente. Mi sbraccio ancora per qualche istante, per poi desistere subito dopo, sconfitto. Solo allora noto come i miei movimenti risultino, come dire, più imbizzarriti. « Hai visto, mangiasorci delle mie radici? Guarda un po’ come mi muovo velocemente, va’. E tu che dicevi che un taglialegna zoppo è più veloce di me. Camminando all’indietro. Sulla gamba zoppa! Prova a starmi dietro, se ne sei capace, ahahah! » rido felice come un alberello al suo primo nido.

« Fott*issimo gnomo del fango, sto finalmente venendo a prenderti! Orsù, voiatri! Al castello, presto! » esclamo mentre scatto come un cavallo scalpitante dietro ai due pogatori. « E l'ultimo che arriva è pieno di termiti! »

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il pestone del troll si abbatte inaspettato sul piede di Ocram, costringendolo a buttarsi a terra in preda al dolore.

« AAAAAAAAAAAHHHH » urla, stringendosi la caviglia tra le mani e rotolandosi su una patina di pony-pony che lo cullano in avanti. « Il mio piede! Il mio bellissimo piede! Dannato scemo, il mio bellissimo piede! »

Nel frattempo Anacleto svolazza con fare evidentemente imbizzarrito al di sopra del mezzo-troll e della guida sofferente.

« Per tutte le civette scarnite » gracchia, sghignazzando sotto quello che un uccello ha sopra al becco. « Quello che mi rattrista di più è che ci vuole ben altro per risultare più ridicol... ehm, più potenti del mio magnifico padrone! »

Intanto il vostro sguardo viene catturato dall'ambiente che scorre vorticoso attorno a voi, in un turbine di colline boschive, valli rigate da fiumiciattoli dalle acque fresche come il pane appena sfornato e piccoli centri abitati tipici delle terre centrali di Ramadax. La polverina magica che vi ricopre vi sospinge in avanti ad una velocità impressionante che neanche i forzuti corridori della forzuta nazione di Persultolandia e, mantenendovi a qualche centimetro da terra, vi fa finalmente provare quella dolce sensazione di quando l'aria ti si infrange contro il volto mentre corri nei prati della fantasia mano nella mano con la tua mogliettina.

Per un istante, per un solo istante, la vita vi sembra una cosa davvero meravigliosa, poi vi ricordate di ritrovarvi, per chissà quale motivo, in un luogo non ben definito, in compagnia di un gruppo che comprende elementi del calibro di un elfo che elfo non è, un mago che mago non è, un famiglio che famiglio non è, uno gnomo rosa che ancora non ha dato alcun segno di essere in vita e un accompagnatore che vi ricorda lontanamente un patetico cantante italiano piuttosto scadente che dovrebbe evitare di fare http://www.youtube.com/watch?v=waKnqNMa1M8.

« Ahhh, il mio piede, IL MIO ADORATO PIEDE! »

Le grida che vi hanno accompagnato per tutto il viaggio proseguono anche quando l'effetto della polvere magica si è esaurito e la guida dovrebbe, secondo i canoni di un'avventura che si rispetti, introdurvi a ciò che vi aspetta. Davanti a voi si staglia una cinta muraria in pietra alta poco più di due metri, al di là della quale potete scorgere, ad un centinaio di metri, un imponente castello. Un'arcata si apre proprio a pochi passi da dove vi trovate, rivelando il piccolo agglomerato di case che occupa lo spazio tra le mura e l'edificio reale.

« Eh sì, ma questo si lagna più di te quando non ti ricordi dove hai le foglie » gracchia Anacleto in direzione del padrone. « Tiratelo su in qualche modo! »

Share this post


Link to post
Share on other sites

aittaM itnerroS

à à à...me vinciuto nel tuo, gioco!!!

,ma aspetta un momento... ...siemo a chi? siemo sarai tu!!! e, siemini, i tuoi bambini!!! ble ble ble! io ora canciello i tui commenti!

Fisso un istante anche l'uccello svolazzante, nel tentativo di cogliere appieno il significato delle sue parole.

è tu uccelleccio, delmalaugurrio, che cosa vuolevi dicere con "ridicol"? ridicolarizzatore? ridicolarifrangente? ridicolifragilistichespiralidoso? ridicoltuoamicocheluirideràconte?

cuando lo capisco miarrabbio!

Rimango momentaneamente incantato nell'ammirare lo struggente paesaggio che si para di fronte ai miei occhi. Tuttavia riacquisto presto una parvenza di lucidità e rispondendo prontamente al suggerimento del pennuto.

giusto, me tira su ma, non perche tu diciuto a me ma, solo percè a me va di farlo...capisciuto?

tu, grugnisco puntando un dito ritorto verso il magalbero, con le follie, aiutami a transportare cuesto masino. me lo prende per i piedi è tu perle mani.

Ciò detto lo afferro saldamente per entrambi i piedi e comincio a trascinarlo lungo il percorso.

Spoiler:  
stessi bonus di prima

a pena a biamo un p'ho di tempo io, posso cantare un altra canzone per all'ietare ilcammino...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi riscuoto dal mio stato di trance mentre le mie pupille da estremamente dilatate ritornano alla loro forma naturale. Dannazione...ma con che cosa diavolo era stato fatto il tè che offertomi il mio ultimo cliente? penso stropicciandomi gli occhi. Mi guardo attorno cercando intanto di schiarire la mente, ed il mio sguardo si illumina vedendo l'uomo urlante. Oh, qui è certamente avvenuta una violazione dei vostri diritti. dico alla nostra guida. Probabilmente intraprendendo una causa legale potreste riuscire a guadagnare una discreta somma...ma vedo che al momento siete troppo sofferente, immagino che non vi interessino certe cose.

Share this post


Link to post
Share on other sites

« Eh sì, ma questo si lagna più di te quando non ti ricordi dove hai le foglie » gracchia Anacleto in direzione del padrone. « Tiratelo su in qualche modo! »

« Brutta sottospecie di piccione, bada a come parli! Io mi ricordo sempre dove sono le mie foglie, quello che non mi ricordo è per quale stramaledetto motivo ho fatto di te il mio famiglio. Ah, ma quando recupererò tutto il mio potere vedrai, inutile pennuto. Altro che un gufo. Un’aquila mi prendo. »

tu con le follie, aiutami a transportare cuesto masino. me lo prende per i piedi è tu perle mani.

Ma come osa questo pennellone verde a rivolgermi la parola? E poi che linguaggio usa? Sembrerebbe una specie di dialetto sorrentese che neppure io conosco. Mah. Vabbè, potrebbe essermi utile per trovare quello gnomo di m*da, mi conviene dargli un ramo, ma se gli parlo normalmente ho paura che non capisca alcunchè, quella zucchina.

« Ei verdone, sono, da cordo conte, m’a spetta che io sonun grande maggo dell’ordine, della “Virtute Naturale”. Non serve, la forza quando ce l’ha maggia. Stai unpo a vedere. »

Uhm… Com’è che faceva? In omnia saecula saeculorum… No… In omnia testicula? Mmm.. Pericula? Vabbè!

Prendo fiato e declamo: « In omnia pericula, tasta testicula! »

Spoiler:  
E via che si inizia! Casto Resinous tar su entrambi i bardi. Avendo il talento Nebbia nauseante, via anche con l’effetto secondario :D

Incantesimi preparati:

lvl 0: Arcane Mark, Light, Prestigitation, Ghost sound

lvl 1: Hoard gullet, Reduce person, Grease, Resinous Tar, Blockade

lvl 2: Fly, Swift; Web, Glitterdust

lvl 3: Major image, Amorphous form

Share this post


Link to post
Share on other sites

« No! » gracchia Anacleto, cozzando contro il tronco del padrone. « Ora l'ultima cosa di cui abbiamo bisogno è il tuo aiut... »

Taxodiac completa il suo incantesimo prima che il gufo abbia concluso la frase, materializzando una resina altamente appiccicosa proprio addosso al mezzo-troll e alla guida ancora in preda al dolore. Proprio mentre la sostanza vischiosa ricopre i due sfortunati, una nebbia verdognola inizia a sprigionarsi tra di loro, avvolgendoli completamente e costringendoli a tossire con una violenza che, sulla Scala della Violenza dei Colpi di Tosse*, potrebbe trovarsi tra il 5° e il 6° grado.

« Oooooh, ma daaaaai! » il tono dell'uccello è più rassegnato che arrabbiato. « A questo punto potevi direttamente tuffarti sopra di loro e spaccargli le teste! Oh Grande Aquila Celeste**, ho per caso mangiato uno dei tuoi vermi sacri per meritare tutto questo? »

Nell'arco di un paio di secondi, la diffusione di vapore nauseante reagisce con la resina che incolla i due malcapitati, creandone una quantità ancora maggiore e facendola cadere sul terreno, proprio dove Ocram si sta rotolando con la schiena.

« MA COSA?! » grida il vostro accompagnatore, scalciando con i piedi impugnati saldamente da Aittam e cercando di staccare la schiena dal terreno. « Cos'è questo schifo? Perché sono incollato a terra? *coff* *coff* e che... *coff* i miei... *coff* polm... *coff* »

I tentativi di liberarsi dalla resina che lo incolla al brecciolino sono uno più inutile dell'altro, e tra i colpi di tosse potete vedere qualche lacrima rigargli il volto.

« Una discret... *coff* » i colpi di tosse aumentano sempre di più. « Una *coff* discreta somm... *coff* somma? *coff* Non bast *coff* non bast *coff* non basterà tutto *coff* tutto l'oro *coff* tutto l'oro di Ram *coff* adax... »

@Ittam

Spoiler:  
La resina ti incolla le mani alle caviglie di Ocram, mentre la nebbia di riempie i polmoni di un gas velenoso che ti rende Nauseato.
Note:

Spoiler:  
*: La Scala della Violenza dei Colpi di Tosse (abbreviato in SVCT) è una scala che va da 1 a 10 utilizzata per stabilire l'entità di un attacco di tosse, ideata dal Sommo Mago Marcelli, un famoso incantatore che per anni ha tormentato gli abitanti di Ramadax con domande come « Quale espressione useresti per descrivere la tua tosse: "da gattino" o "muori idiota"? » o « Ritieni che la tua tosse sia più o meno forte di quindici coniglietti? ». L'estremo inferiore (1) è definito come "l'intensità di un gattino che cade da 5 cm di altezza", mentre l'estremo superiore (10) è definito come "manco il tarrasque quando mangia messicano".

**: La Grande Aquila Celeste è un'antica divinità protettrice dei volatili che descriverei con un paragrafo più lungo se non avessi già dovuto parlare della Scala della Violenza dei Colpi di Tosse. Vi consolerà sapere che sarebbe stata una descrizione ancora più inutile di quella della SVCT.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aittam itnerroS

è dadove, spunta cuello gniomo? ... ho come parla, benecuesto al berello.

Tuttavia la mia brillante catena di pensieri viene bruscamente spezzata dal sopraggiungere dell'incantesimo.

Preso dalla nausea inizio a vomitare copiosamente , investendo coi miei succhi gastrici (simpaticamente accompagnati dai resti della colazione: ossa, bulloni, una cosa gialla che potrebbe essere torta al formaggio) lo sfortunato inisaM.

Cuesto haiuto *burp* ce mi ai dato nonmi, e molto di * ghlorch* aiuto che mi aidato non m,i e molto di aiuto *bhjwwwww* che mi ai dato non,... *gwlè* ...be ai capito!

Inizio a dimenarmi, cercando di uscire dal pantano di resina.

gniomo! gniomo! *gjjj* tuche sai che come funsiona la leggie...*hic* pensi che * jjjwww* potessi fare causa al'al'berello?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ascolto le parole di Anacleto, del mezzo troll e del povero disgraziato incollato per terra, arrossendo (o almeno questo vorrebbe essere l'effetto) per la vergogna. « Ma cosa avete da parlare, ho semplicemente fatto un piccolo errore. Può capirare a tutti, no? » Borbotto dondolandomi sulle radici, punto nell'orgoglio.

« E va bene, ingrati, ora vi tolgo da questo lieve inconveniente, basta che la smettiate di lamentarvi. » E mi preparo con fare teatrale a lanciare un nuovo incantesimo.

« Si parva... »

Spoiler:  
Se nessuno mi ferma, infierisco su Ocram Inisam (e gli altri) castando Glitterdust (sempre con effetto secondario).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Assolutamente! Secondo Tomo delle Leggi Internazionali sulla Magia, Sesto Paragrafo, Articolo 627: "E' severamente vietato lanciare un incantesimo che prevede l'uso della resina contro un numero di bardi superiore a uno." Si potrebbe inoltre chiedere un risarcimento per via dei danni morali e fisici causati dal vapore tossico. dico con voce calma spostandomi leggermente per evitare di essere inondato dal contenuto dello stomaco del Mezzo Troll.

Share this post


Link to post
Share on other sites

aittaM itnerroS

ME no a capisciuto gniente di cuello che, tu ai detto...

a voi a voc'ati non insenniano a parlare, comesideve?

Share this post


Link to post
Share on other sites

« Già, un piccolo errore può capitare a tutti ogni tanto... » gracchia Anacleto. « Sono solo i migliori a combinare disastri su disastri! »

Dopo aver staccato con forza le mani dalle caviglie di Ocram, il mezzo-troll, strisciando a terra, riesce ad uscire a stento dalla nube velenosa, giusto in tempo per essere investito da una nuova emanazione causata dal secondo incantesimo del magalbero. Mentre i vapori riempiono ancora i polmoni del povero bardo, costringendoli a sempre più violenti conati di vomito, un'enorme quantità di polverina sbrilluccicante si riversa da due metri d'altezza sulla guida, ricoprendola e completando l'impanatura assieme alla resina appiccicosa.

« Però è colpa vostra » il gufo svolazza sulla testa del mezzo-troll. « Il tontalbero vi aveva promesso di togliervi dal lieve inconveniente... » si ferma ad un palmo dal volto dello gnomo avvocato. « Converrà con me, gentile legale, che non aveva affatto escluso la possibilità di una situazione ancora peggiore al posto di quella lieve! »

« I... oddio i miei occhi! » Ocram grida con voce spaventata, soffocando in gola i colpi di tosse. « I miei bellissimi occhi! Non ci vedo niente! Non ci vedo più niente! »

Ironia della sorte, nel bel mezzo della seconda nebbia nauseante che si è sprigionata per mano di Taxodiac, il vostro accompagnatore è visibilissimo, luccicante e splendente grazie al lucente strato di polverina che lo avvolge come una coperta di diamanti brillanti delle montagne dei nani scava-diamanti. Improvvisamente, la vostra mente viene richiamata alla realtà da un sommesso vociare proveniente dal varco che conduce al villaggio; scendendo dal meraviglioso cavallo della fantasia che vi stava facendo viaggiare su arcobaleni variopinti attraverso le magiche terre dei nani, vi accorgete che un gruppetto di cittadini si è radunato proprio davanti a voi, tenendo la distanza che è stata definita come "minimo sindacale" di lontananza da un troll che vomita. Stupiti, fissano la scenetta che avete messo in piedi, bisbigliando tra loro e mostrando stupore misto ad inquietudine.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aittam itnerroS

Arrancando e vomitando mi sposto dalla seconda nuvola nauseante. Una volta uscito noto la piccola folla, per cui termino rapidamente di vomitare, sputacchio, mi ripulisco le cavità nasali con l'aiuto delle dita, rimuovo il muco dalla mia gola con soavi rumori gracchianti e, dimenticandomi della sventurata guida, esordisco:

Salve, e buona sera a voi, sono Aittam itnerroS,

carridissimo è, sommo wate delle terre diramadax. per d'imostravi la mia bravezza mi esibiscisco in, una canzone che a scritto il bardo dadue soldi "tocchiamo ferro":

vollio fartiun regalo

cualcosa di folte cualcosa diamaro

e e e e e

nonuncomuneregalo

di cuelli persi, lasciati in carroza, per strada o buttati ber sbaglio nella spazzatura o che comunque non volevi ho, mai accettati

e e e e e

di cuelli che apri e poi piangi

perche cerano cipolle

eeeeee ilregalo mio piu, grande

eeeeerano porpio cipolle

vrrei don'are iltuo sorriso all'all'una perchè

le botte che o preso le vorrei dare ha te

e ricordarti che il blorlfore è in portante

è non in porta cio che dice l'agente perchè

tu mai protetto dalla mia sciatalgia

che anche molto tanto il tuo sorriso non sdgsdava via

devo partire pero se nel quore la tua ffffffenza

e sempre arrivo e mai partenza

regalo miopiu grande regalo, mio piug rande

e e e e e

Come di consueto lascio il tempo necessario al mio pubblico di apprezzare appieno il regalo con cui li ho appena omaggiati. Nel mentre mi esibisco in un inchino al limite del traballate, durante il quale secerno per via orale gli ultimi resti di succhi gastrici.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Al termine della recitazione, un silenzio glaciale cade sulla folla di ascoltatori, interrotto solo dallo svolazzare ritmico e sbalordito di Anacleto. Dopo qualche istante di sbalordita attesa, un urlo femminile si alza dal gruppetto di cittadini. Subito dopo una bambina scoppia a piangere e due donne in prima fila cadono in ginocchio, sbattendo ripetutamente le mani a terra e strappandosi i capelli. Gli uomini rimangono prevalentemente immobili a bocca spalancata, ma alcuni abbracciano le mogli e si sbracciano per tappare gli occhi e le orecchie ai piccoli, come a voler rimediare per non essere stati capaci di prevenire l'accaduto.

« Anna! Anna corri! » sbraita con voce tremante e carica di pianto un uomo in prima fila, accompagnando le parole con un vistoso gesticolio. « Vammi a prendere la cosa... l'ho poggiata accanto al coso dentro alla cosa! Avanti non c'è coso da perdere! »

Sebbene la frase vi sembri apparentemente priva di un qualsiasi senso logico e strutturale, una donna si allontana dal resto della gente, dirigendosi verso una casupola di legno. Delle venti persone che vi sono davanti, sulla soglia del villaggio, almeno dieci sono in lacrime, mentre le altre sembrano soffocare il pianto con lo stupore.

« Ehi, capo... » gracchia il gufo, posandosi su un ramo del padrone. « Per favore, ferma quell'ammasso di immondizia prima che questo branco di buzzurri ci dia fuoco... »

Share this post


Link to post
Share on other sites

AittaM ItnerroS

L'amia abilita nelcullare le mozioni della giente e sempre in battibile...gli o scossi cosi tanto che si strappano i cappelli... mmm ... mi pare di notare piccole cicatrici a forma di artillio sulle loro teste...

Mi inchino, mostrando un cappello al fine di racimolare le eventuali offerte che mi aspetto copiose.

Chisa cosa vuoleva dire quel coso che dice che vuoleva prendere il coso che non so che cosa e quel coso che quel coso dicie che lo vuoleva prendere da sopra al coso che non so che cosa e il coso che sopra cera quel coso che il coso deve... Prendo un respiro profondo per tentare maldestramente di mettere in ordine i miei pensieri. ...mmm...sto andando in tondo coi mii pensieri, devo fare come, dicieva Luccio da là: attento al loop....

Udendo le parole di Anacleto mi volto nella sua direzione per ascoltarlo attentamente.

capo, ferma ammazzo, d'immondizzia...ah, capito!

Da cordo!

Ciò detto mi getto sulla nostra guida per immobilizzarla

Fatto anal'cleto! hottimo consilio

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.