Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Un annuncio ufficiale riguardo il canone di Dungeons & Dragons 5E

Dopo le dichiarazioni di Jeremy Crawford sul canone di Dungeons & Dragons i D&D Studios hanno rilasciato un post pubblicato sul loro blog in merito a ciò che viene considerato canonico per il gioco.

Read more...

I romanzi, i videogame e i manuali precedenti alla 5a Edizione non sono considerati canonici per D&D 5E

Jeremy Crawford, lead designer e responsabile della 5a Edizione di D&D, ha dichiarato che tutto il materiale legato alle passate edizioni non è considerato canonico ai fini della 5E.

Read more...

Alfeimur: Uscite per il 2021

Scopriamo assieme le novità per il 2021 della linea di Alfeimur Quinta Edizione.

Read more...
By Lucane

Humble Bundle: 13th Age

Un nuovo Humble Bundle, questa volta a tema 13th Age, è stato reso disponibile in collaborazione con la Pelgrane Press.

Read more...

Strixhaven: A Curriculum of Chaos uscirà a Novembre

La Wizard of the Coast ha rilasciato nuovi dettagli sul prossimo manuale di crossover tra Magic: The Gathering e D&D 5E

Read more...

Foglie di vite e pietre d'ametista [Alter master]


Alter

Recommended Posts

Alastar

Spoiler:  
E' una mattina umida, sovrastata da un cielo grigio e cupo, le cui nubi coprono il rosa di cui l'alba si sta tingendo. Da nord soffia un vento gelido e impietoso, che fa assomigliare quella mattina d'autunno in una fredda giornata d'inverno.

Stai guardando fuori dalla finestra della tua stanza, spartano alloggio per la notte appena trascorsa. Ti trovi a Dumming, piccolo paese sulla strada per la ben più importante Marèl. Ed è in tale città che ti stai dirigendo.

E’ in fatti a Marèl che abita Henrich Van Massel che, oltre ad essere un ricco mercante, sai essere anche un noto collezionista di oggetti e scritti magici. Appena hai sentito parlare di lui, hai subito capito che sarebbe stata una tappa fondamentale del tuo girovagare; l’unico problema è che Van Massel è noto anche per essere una persona schiva e riservata, difficilmente avvicinabile. Fortunatamente ti è arrivata la voce che proprio Van Massel è alla ricerca di persone da assumere per una scorta; così ti stai recando alla sua villa nel centro di Marèl per conquistare la sua fiducia prima, ed entrare in contatto con qualche scritto interessante poi.

Adesso l’unica cosa da decidere è come arrivarci: attraverso la normale strada, veloce ma senz’altro poco sicura, o acquistando un passaggio su una chiatta sul fiume Tan, che lambisce il paese per poi, più a valle, attraversare Marèl.

Altamer
Spoiler:  
E' una mattina umida, sovrastata da un cielo grigio e cupo, le cui nubi coprono il rosa di cui l'alba si sta tingendo. Da nord soffia un vento gelido e impietoso, che fa assomigliare quella mattina d'autunno in una fredda giornata d'inverno.

Hai dormito poco stanotte, come del resto le notti precedenti: recentemente i tuoi sonni sono stati inquieti, pieni di incubi che svaniscono come fumo al risveglio, così prima dell’alba ti trovi spesso a camminare per schiarirti le idee.

Camminando camminando sei giunto in un piccolo paesino sul fiume Tan. La tua strada non ti ha condotto lì per caso: infatti è di tappa per recarti a Marèl, dove abita un certo Henrich Van Massel.

Henrich è un noto mercante di armi, ricco, tremendamente ricco, e sta cercando avventurieri per formare un qualche genere di scorta. Occasione senz’altro ghiotta per guadagnare un bel gruzzolo.

Adesso l’unica cosa da decidere è come arrivarci: continuare attraverso la normale strada, veloce ma senz’altro poco sicura, o acquistando un passaggio su una chiatta sul fiume Tan, che lambisce il paese per poi, più a valle, attraversare Marèl.

Sherazan
Spoiler:  
E' una mattina umida, sovrastata da un cielo grigio e cupo, le cui nubi coprono il rosa di cui l'alba si sta tingendo. Da nord soffia un vento gelido e impietoso, che fa assomigliare quella mattina d'autunno in una fredda giornata d'inverno.

Nel tuo girovagare sei giunta in un piccolo paesino sul fiume Tan. Hai passato la notte nella stanza di una spartana locanda del posto e, svegliatati di prima mattina, sei uscita nella piazza principale. Lì affisso su un grosso albero, si trova un foglio vergato in una curata calligrafia

Cercasi ardimentosi disposti al lavoro di squadra e a correre dei rischi. Offresi lauta ricompensa.

Henrich Van Massel, via Ol-Tasset 13, Marèl.

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 207
  • Created
  • Last Reply

Spoiler:  
Uff uff. Devo migliorare il mio fisico, queste camminate mi stanno uccidendo. Uff Uff. Mmm devo scegliere che strada fare. Non voglio camminare fino a lì. Mmm, potrei cercare di borseggiare qualche passante per pagarmi il pedaggio per andare su una chiatta. E sul mio viso si forma un bel ghigno.

Mi dirigo verso il luogo dove si noleggiano le chiatte, e se vedo qualche passante, cerco di derubarlo. Rapidità di mano +6.

Link to comment
Share on other sites

@TUTTI DESCRIZIONE

Spoiler:  
Alastar è un giovane elfo dai lunghi capelli argentati lasciati cadere liberi sulle spalle, ha una carnagione chiara e occhi color ambra. Ha un fisico asciutto, poco muscoloso e un po’ più alto rispetto all’altezza media degli elfi; per rimediare alla sua carenza fisica è sempre attento a ciò che lo circonda in modo da non essere colto alla sprovvista da qualche pericolo. Per il viaggio ha dovuto adattarsi a indossare i più pratici abiti da viaggiatore rispetto alle vesti che era solito indossare a Illirial.

@DM

Spoiler:  
Per arrivare a Marèl ci sono solo due vie... la strada, veloce ma che dicono essere poco sicura, oppure la chiatta più lenta ma costosa... meglio chiedere informazioni a qualche abitante del luogo.

Comincio dalla locanda e chiedo informazioni al locandiere sulla strada per Marèl e sul viaggio in chiatta (tempo di percorrenza per entrambi, costi, pericoli) o se può indicarmi qualcuno che possa rispondere alle mie domande

Link to comment
Share on other sites

@Tutti, Descrizione

Spoiler:  
Sherazan è una donna umana, i suoi tratti sono orientaleggianti e la sua carnagione olivastra. Non è bellissima ed il suo sguardo lascia trasparire un passato difficile. Malgrado ciò ha una gran voglia di vivere e grande forza d'animo. Il suo aspetto tradisce abbastanza le sue competenze, abbigliamente che non lascia spazio a fronzoli, Armatura di Cuoio Borchiato, due Scimitarre ed una spada corta oltre ad un Arco Corto spuntano un pò ovunque appesi al suo corpo.

@DM

Spoiler:  
Appena letta la richiesta non ci penso su due volte e faccio per dirigermi all'indirizzo indicato, poi mi redo conto di non sapere dove sia ed allora mi rigiro verso l'annuncio per memorizzare l'indirizzo:

Henrich Van Massel, via Ol-Tasset 13, Marèl.

Bene.

Quindi mi volto di nuovo e cerco qualcuno che mi sappia dare indicazioni ed una volta ottenute mi reco immediatamente sul posto per chiedere di essere assunta per la missione.

Link to comment
Share on other sites

Alastar

Spoiler:  
Passi il corridoio su cui si affacciano le stanze della locanda, fino ad arrivare alla sala comune. Lì una donna bionda e grassa sta pulendo è alcuni tavoli. Si tratta di Moyra, la locandiera.

Una chiatta per Marèl, dice? ti risponde, senza smettere nelle sue faccende Ne partono ogni mattina, portano le merci alla città. Con qualche moneta puoi guadagnarti un passaggio a bordo, ma non so quanto duri il viaggio. Conclude, passando a un altro tavolo.

Altamer
Spoiler:  
E' presto, e le strade sono deserte. Non sai in che direzione si trovi il porto, così girovaghi per le strade del paese in cerca di passanti.

Finalmente, giunto in una piazza, trovi qualcuno: una ragazza dall'aspetto orientale, con un mulo caricato di uno zaino al seguito. E' armata e, appena ti vede, inaspettatamente ti si avvicina.

Mi scusi, devo arrivare in via Ol-Tasset 13, Marèl. Sa darmi indicazioni?

Spoiler:  
Il prossimo spoiler indirizzalo anche a Sherazan
Sherazan
Spoiler:  
E' presto, e le strade sono quasi deserte. Non vedi nessuno nei dintorni, solo un halfling appena giunto nella piazza. Allora ti avvicini, e gli domandi indicazioni...
Spoiler:  
Verrà un altro post indirizzato a te
Link to comment
Share on other sites

@DM, Sherazan

Spoiler:  
Purtroppo non sono di qua. Percaso ha visto un porto nelle vicinanze? Dico con un ghigno in faccia. Oh che maleducato. Non mi sono presentato, il mio nome è Altamer. E compare un ghigno ancora più minaccioso.

@DM

Spoiler:  
Mmmm sembra ben fornita, qualche moneta dovrebbe averla. Se si allontana, o se si distrae, tento di frugare in borselli, o qualsiasi cosa possa contenere del denaro. Rapidità di mano +6.
Link to comment
Share on other sites

@DM, Altamer

Spoiler:  
No signore, purtroppo sono arrivata solo ieri sera e non ho avuto tempo di visitare la città. Sembra che i cittadini qui non siano molto mattinieri.

Rispondo in maniera spontanea, per nulla intimorita dalla faccia del mio interlocutore.

Che vorrebbe fare? Mettermi paura? Dopo tutto quello che ho passato? Ah Ah Ah

Link to comment
Share on other sites

DESCRIZIONE

Spoiler:  
Altamer è un halfling vestito completamente di nero, occhi neri come la pece, e capelli neri come l'inchiostro. L'unica cosa che stona è la pelle leggermente rossiccia. Odia tutto quello che riguarda i bambini, o la gioia, e detesta i legami familiari. P.S. Un pò breve, ma non mi è venuto in mente molto per ora.

@DM, Sherazan

Spoiler:  
Oh davvero? Mi sarà sfuggito. Comunque sto aspettando una risposta sul suo nome. Bleah, detesto i salamecchi.
Link to comment
Share on other sites

Alastar

Spoiler:  
Segui le indicazioni dateti dalla locandiera attraverso le tranquille strade del paese. Attorno a te non c'è anima viva: è ancora l'alba e, sebbene molte imposte siano aperte, nessuno si avventura fuori. Proseguendo, lasci dietro di te l'ultima abitazione, trovandoti di fronte ad un grande e rigoglioso prato tagliato a metà dalla via acciottolata. Là si rivela la superficie verde scuro del Tan, increspata dal vento che non pare quietarsi.

Avanzando ancora, intravedi quello che dovrebbe essere il porto: una semplice banchina in legno che si inoltra tra le acque, dove pescatori affaccendati ripongono quelle barche che ogni notte gli accompagnano nel loro lavoro. Tra di esse, piccole formiche operose, spicca su ogni altra cosa il vero "gigante" del fiume: una chiatta lunga dieci metri, larga almeno sei, dal ponte scoperto e affollato da merci, persone e animali. Davanti ad essa un uomo anziano e mingherlino, ma dal fisico ancora prestante, pare discutere animatamente con un nano basso e panciuto.

Spoiler:  
Mi devi dire che incantesimi hai preparati
Link to comment
Share on other sites

@DM

Spoiler:  
Mi avvio verso la grande chiatta e osservo i due che stanno discutendo pensando: Uhm.... chissà con chi di loro devo parlare? Mi fermo a poca distanza da loro aspettando che finisca la discussione e tentando di capire con chi tra i due devo parlare per ottenere informazioni sul viaggio [prova ascoltare (+8) e osservare (+8) per capire chi sono i due].

@DM

Spoiler:  
incantesimi preparati:

livello 0 (3): individuazione del magico, luce, prestidigitazione

livello 1 (2): armatura magica, dardo incantato

Link to comment
Share on other sites

@DM, Altamer

Spoiler:  
Non capisco se fa il finto tonto oppure tonto lo è davvero...

Resto un attimo perplessa poi con fare di sufficienza gli dico mentre mi volto per adarmene:

Ad ogni modo il mio nome è Sherazan, ora la saluto.

E detto ciò mi giro in cerca di qualcun altro a cui chiedere informazioni.

@Descrob

Spoiler:  
Sia chiaro che sto solo ruolando, non ci penso nemmeno a darti del tonto :oops:
Link to comment
Share on other sites

Alastar

Spoiler:  
Non è possibile! Sei un esoso, Marcus! A parlare è il nano Sai quanto mi pesi sulla merce? Dovrei mandarti il conto dei clienti persi!

Questo è quanto. A te la scelta, ma non farmi perdere altro tempo: non sei il solo a dover andare a Marèl risponde l'uomo.

A quel punto, con un grugnito di disapprovazione, il nano tira fuori una manciata di monete da un sacchetto. Strozzatici! gli apostrofa, per poi dar ordine a un garzone di caricare un mulo sulla chiatta.

A quel punto l'uomo volge lo sguardo verso di te. Il volto è freddo, quasi scocciato Serve qualcosa?

Altamer
Spoiler:  
La donna sparisce in una via traversa. L'incontro è stato magro: la conversazione intrattenuta ha fatto sì che tu sia stato sempre osservato, e non ti ha permesso di mettere in atto il tuo piano.

Ad ogni modo prosegui, continuando a vagare per le stradine del paese, alla ricerca di qualcun altro. A un certo punto, lasci dietro di te l'ultima abitazione, trovandoti di fronte ad un grande e rigoglioso prato tagliato a metà dalla via acciottolata. Là si rivela la superficie verde scuro del Tan, increspata dal vento che non pare quietarsi.

Avanzando ancora, intravedi quello che dovrebbe essere il porto: una semplice banchina in legno che si inoltra tra le acque, dove pescatori affaccendati ripongono quelle barche che ogni notte gli accompagnano nel loro lavoro. Tra di esse, piccole formiche operose, spicca su ogni altra cosa il vero "gigante" del fiume: una chiatta lunga dieci metri, larga almeno sei, dal ponte scoperto e affollato da merci, persone e animali. Davanti ad essa un uomo anziano e mingherlino, ma dal fisico ancora prestante, sta parlando con elfo dai capelli d'argento. Ti avvii verso la riva

Fai attenzione a dove metti i piedi, nanetto! A parlare è un uomo alto, dai capelli scuri, con un falcone al braccio. Nel palmo della tua mano senti il freddo metallico della moneta che sei riuscito a sgraffignargli.

Si trova isolato dall'affaccendato lavoro del porto, così gli ti sei avvicinato: sei stato abbastanza veloce da frugargli in una tasca, ma non abbastanza agile da non far percepire la tua presenza, così ha pensato che tu gli sia venuto addosso mentre camminavi. Una fortuna, dal momento che al tuo sguardo non è sfuggita la daga che l'uomo porta sotto il mantello.

Sherazan
Spoiler:  
Lasci l'halfling nella piazza, avviandoti in una via laterale.

Attorno a te non c'è anima viva: è ancora l'alba e, sebbene molte imposte siano aperte, nessuno si avventura fuori. Solo una vecchina, raggomitolata in uno scialle di lana, sembra sfidare l'ora presta e il maltempo incombente: seduta su una seggiola di legno, di fronte alla sua abitazione, guarda le vuote strade del paese, come un antico baluardo indifferente al continuo agitarsi del vento.

Ma mia cara, non troverai certo qui quello che cerchi risponde gentile alla tua domanda qua siamo a Dumming. Marèl è più a valle, sul corso del Tan.

Io la conosco bene: quando ero giovane come te ci andavo ogni settimana, qualche volta anche a piedi; partivo all'alba da qua, ed al ritorno era già tramonto. Il suo sguardo si perde lontano, nella memoria Adesso, che non ho più forza nelle gambe, dovrei farmi trasportare sul fiume, dalle chiatte... ma preferisco starmene qua, seduta ad ascoltare il mondo. Conclude con un sorriso sdentato

Link to comment
Share on other sites

@DM

Spoiler:  
Rispondendo all'uomo Volevo solamente delle informazioni sul viaggio per Marèl: se può dirmi quanto costa un passaggio e quanto dura il viaggio, e se mi può dare informazioni sulla strada per Marèl nel caso fosse troppo caro il passaggio sulla chiatta.
Link to comment
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.