Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Waterdeep: il Furto dei Dragoni. Remix - Parte 1B: Altre fazioni

Proseguiamo nel remix proposto da The Alexandrian dell'avventura Waterdeep: Il Furto dei Dragoni.

Read more...

Critical Role: The Legend of Vox Machina - A Breve in Uscita La Serie

Ci siamo quasi! In esclusiva su Amazon Prime Video, il 28 Gennaio avrà inizio la serie animata fantasy "The Legend of Vox Machina", basata sull'incredibile campagna di Dungeons & Dragons giocata dai ragazzi di Critical Role.

Read more...
By Lucane

I Mondi del Design: "Le Quattro Fasi della Magia - Parte 2"

Eccoci con la seconda parte dell'approfondimento sulla magia di Lew Pulshiper e i suoi risvolti nel mondo di gioco. Voi come gestite i vari approcci alla magia da parte di chi popola i vostri mondi?

Read more...

Curon: Cosa Nascondi sotto la Superficie?

Vi presento i miei pareri a caldo sulla quarta Serie TV completamente italiana targata Netflix, ambientata nei suggestivi paesaggi del Trentino Alto Adige: Curon.

Read more...
By Lucane

Dungeon col d100 - Parte V - Fazioni

Rieccoci dopo una lunga pausa con il quinto e penultimo articolo di questa rubrica. Volete popolare il vostro dungeon di gente interessante e bizzarra? Lanciate una manciata di d100 e lasciatevi ispirare!

Read more...

Aiuto con un DM sleale.... entrate per favore :(


Sorrow
 Share

Recommended Posts

Salve a tutti ^^ Mi chiamo Andrea e vengo da Modena.

Di recente ho iniziato ad appassionarmi a D&D, mi considero ancora un noob non avendo giocato molte partite per motivi che adesso vi elencherò. Sono circa tre settimane che io e quattro miei amici abbiamo iniziato a giocare (loro già giocano da un pò, io sono nuovo). Il nostro ritrovo abituale è una sorta di fumetteria, tipo ludoteca, nella quale abbiamo conosciuto il nostro attuale DM che si è offerto di insegnarmi a giocare (di sua iniziativa). Ho quindi creato un barbaro mezz'orco, mi ispirava :cool:

!!!PREMETTIAMO UNA COSA!!!!

Sto per scrivere un "wall of text", quindi se non vi va di leggere le cause della creazione di questo topic, ho inserito le mie richieste alla fine quindi se volete aiutarmi potete semplicemente rispondere a tali domande (leggete il resto solo se volete capirci di più :-) ). Tuttavia mi farebbe piacere sentire qualche vostro commento a proposito di questo DM.

Iniziamo la campagna. Siamo circa 7-8 giocatori più il master. Il gruppo è fondamentalmente di allineamento malvagio, quindi dal neutrale/malvagio fino al caotico/malvagio. Senza indugi scelgo di essere neutrale/malvagio. E qui iniziano i problemi, arrivati alla città il master ci fa conoscere una gilda che al momento ci fa credere esser l'unica disponibile, di chiaro allineamento buono (al massimo caotico/buono). Pian piano vedo i miei compagni interessarsi a tale gilda, tanto che adesso 3 ci sono anche entrati (io ovviamente mi sono rifiutato, essendo una gilda buona...). E mi sento dire che loro prendono exp aggiuntiva per interpretazione, a loro detta li stanno solo "usando", mentre io fatico a salire di livello.

Tralasciando questo "favorire", arriva il vero problema: il nostro DM favorisce le 3 ragazze del nostro gruppo. Mi spiego meglio: il loro turno dura secoli, del tipo 20 minuti a turno, fa ritirare i dadi, e inoltre il png controllato dal DM fa il cascamorto con il pg di una mia amica, quindi la favorisce davvero in tutto. Deve comprare qualcosa e non ha monete? Paga il png. Spunta un mostro super forte? Il png (ovviamente di livello epico) lo stende con un pugno (sparandosi pose e dicendo frasi del tipo "non toccarla.." e altre frasi alla io-sono-l'eroe).

Una piccola nota personale, io mi sentirei umiliato a esser favorito solo per quello che ho o non ho in mezzo alle gambe.. Ed onestamente, fare il figo con una ragazza tramite un gioco di ruolo (con evidente differenza di età tra la mia amica di 16 anni ed il DM di 29) buttando giù muri con un png di livello epico, mi sembra una cosa a dir poco patetica... Ma a me non interessa, penso, io sto qua per giocare e divertirmi. Ed il fatto è che non mi è data la possibilità di giocare, cavolo! Come ho gia detto il mio turno o non arriva proprio o dura al massimo 3-4 minuti (rispetto ai 20-30 minuti del turno di una delle ragazze! :mad:)! Stesso vale per un altro ragazzo del gruppo. Ma vi sembra una cosa possibile???

L'altro ragazzo non se ne frega, perchè sta lì con la sua ragazza, ma io vengo per giocare, se mi viene negato questo per motivi inspiegabili o idioti, io mi annoio e mi sento escluso..

Inoltre l'intera campagna sembra atta ad escludere me e il mio amico, visto che per ore ed ore non fanno altro che parlare, accordarsi con la gilda BUONA (e noi siamo malvagi), e guadagnare exp senza combattere. Un mezz'orco barbaro con 10 di intelligenza come diavolo fa a ottenere exp cosi? E' evidente che questo tipo ce l'abbia con me. In tre settimane ho preso parte a 2 combattimenti in totale, 2! Poi quando trovo un mostro, il mostro è "evocato, quindi non da punti esperienza"!

In ogni caso, due giorni fa si è arrivati all'apice. Ci ritroviamo, giochiamo per ben due ore ed io non compio nemmeno un turno. Non sto scherzando. Inizio ad arrabiarmi, e a manifestare la mia frustrazione. Chiedo al master di far andare il mio pg a fumare una sigaretta, visto che non sta facendo un ***** (scusate il linguaggio :( ). Per tutta risposta, mi viene detto che alcune campagne sono incentrate su singoli pg (guardacaso le ragazze) e che non appena avrà finito mi darà attenzione. Passa un'altra ora, nella quale anche i miei amici e amiche fanno al master "fai fare due turni anche a loro però dai!". Alla fine si fa tardi, io avevo un impegno per quell'ora, e sono costretto ad andarmene. Avete capito bene, due ore e passa di sessione senza compiere una singola azione!! (e ovviamente combattimenti? nemmeno l'ombra).

Mentre vado via, gli altri mormorano "Ma si è arrabbiato?" (nonostante io non abbia manifestato una rabbia tale, si noti bene), e il master mi dice, in tono scherzoso "Dai non te la prendere, non sono razzista con i mezz'orchi ^^"....

A questo punto, è evidente che qui qualcosa non quadra. Affatto. I miei amici sono persone favolose, mi cercano di coinvolgere ed aiutare, ma il DM pare volermi escludere dopo essersi offerto di farmi da mentore. Non ho alcuna intenzione di pregiudicare le sessioni e le uscite (anche quelle non finalizzate a giocare a D&D) solo a causa del primo idiota che incontro.

Vorrei cercare un altro DM, ma non voglio non poter più giocare con i miei amici a causa sua.

Le mie richieste sono:

1. Esiste una durata massima di minuti, o di azioni, per i turni fatti al di fuori del combattimento? Non è possibile che non mi venga data la possibilità di parlare con chi voglio, di fare tiri osservare/cercare, o che il mio turno duri 3 minuti e quello di un altro giocatore (ragazza) 20-30 minuti..

2. Il DM potrebbe appellarsi al fatto che egli dirige il gioco e i manuali sono semplici linee guida (citazione secondo lui del manuale del DM stesso) e che egli puo modificare il gioco a proprio piacimento. Ciò è sempre vero? Non può essere cosi. Tale individuo sostiene di avere diversi anni di esperienza e tale cosa mi è anche stata confermata. Che poi sia un morto di fi*a che fa lo sborone con le ragazzine tramite un gioco, è un altro paio di maniche. Per quanto ne so, il DM dirige il gioco e fa da moderatore. A mio avviso, l'obbiettivo del DM è rendere il gioco piacevole, coinvolgente, giusto e DIVERTENTE! Nel momento in cui io non mi diverto, NON MI INTERESSA se sa tutti i manuali a memoria, come DM HA FALLITO, PUNTO. :mad: :mad:

E tanto per scrivere la mia ultima nota di disappunto, il posto dove ci ritroviamo non è di sua proprietà. Io, come molte altre persone, vado lì per divertirmi. Leggete il mio post, vi sembro forse divertito? Non me la sento di ritornarci, nè tantomeno di consigliare a tutti i miei amici di venirci. Tutt'altro, mi sento di fare in modo che nemmeno una singola persona torni di nuovo lì. Mi chiedo quanto gradirebbe essere informato, il proprietario, di questa cosa. Magari cosi il nostro DM si dimostrerebbe... meno sleale.

Sono fermamente convinto che, nel mondo, puoi far fare qualsiasi cosa a chiunque.... con il giusto incentivo. :evil:

Vi prego, rispondete in tanti. Questo per me è un universo nuovo, ho bisogno di chi mi dia consigli!!! :(

D&D è un gioco bellissimo, non voglio iniziarlo ad odiare per colpa di qualcuno....

Per gli admin: se ho sbagliato sezione, chiedo scusa.

Link to comment
Share on other sites


Non so quanti anni abbiate, a spanne pochi. Questo renderebbe più chiaro l'atteggiamento del Master, palesemente uno con scritto "non scopo" sulla fronte da quello che dici.

Alternativa (brutta da sentirsi dire magari, ma plausibile) sei tu quello che non va per qualche motivo.

A ogni modo, io gliene parlerei chiaro e in caso di mancata soluzione/compromesso mollerei il gruppo.

Link to comment
Share on other sites

Vuoi un consiglio spassionato? leggiti i manuali e fai il master..ogni master inizia brancolando nel buio..inoltre mi sembra di aver capito che beno o male hai capito le dinamiche generali del gioco..per le regole non aver paura...io e il mio gruppo non ci siamo mai divertiti tanto come all'inizio quando non conoscevamo nessuna regola..

e poi qui troverai sempre qualcuno disposto ad aiutarti..

se non ti diverti a giocare vuol dire che il master, anche se esperto, ha perso di vista gli obiettivi del gioco..ahimè si incontrano sempre pessimi master sulla strada...ma anche da loro si impara tanto..

pacifico che se riesci a fargli capire i tuoi punti di vista, tanto di guadagnato...anche se non mi sembra ben disposto...

se vuoi dichiarare guerra tenta di decapitare il suo png

Link to comment
Share on other sites

Caro sorrow, non sono certo di avere afferrato bene la situazione. Ti assicuro che un mezzorco con INT 10 ha mille occasioni per crearsi del gioco indipendente. Tu fai presenti le tue intenzioni? Proponi qualcosa? Un conto è se ti viene esplicitamente chiesto di stare zitto e aspettare perché tocca alle ragazze, un conto è se tu stai zitto all'angolo senza fare nulla e ti aspetti che ti arrivi dal cielo il combattimento o la missione.

Link to comment
Share on other sites

@ Aerys: in media abbiamo tra i 15 e 18 anni, almeno i miei amici, poi ci stanno due ventenni ed il DM. La seconda ipotesi da te descritta mi lascia basito onestamente... Non vedo come sia io a non andare, visto che sono l'unico pg malvagio a non volermi unire ad una gilda buona... Anche sottolineando il fatto che il mio turno, come gia detto, o non arriva o dura pochissimo, quindi non credo di essere io a non andare..

@ Lorvar: credo che i miei amici mi darebbero ragione, ma senza mandare a quel paese il DM, in virtù del fatto che di DM e di appassionati di D&D in generale, nella mia zona non se ne trovano.

@ Pablito: onestamente, vorrei fargli capire le mie ragioni. Risulta ovvio che il gioco non va condotto cosi, e lui dovrebbe esser piu che disposto a comprendere, considerando che è stato LUI ad insistere per insegnarmi e farmi da mentore. Vorrei tanto decapitare quello stupido png, ma mi metterei contro i miei amici (che ora bazzicano con png buoni e tengono anche a loro.... bah...) e dubito a priori di riuscire nell'impresa, il png in suo controllo è troppo potente, ad occhio 20+ di livello.

@ sephiroth: ma scusa, un mezz'orco con intelligenza 10.. modificatore +0, ed ho solo +1 a carisma quindi le prove di intimidire/diplomazia non mi riescono mai.. mentre il pg "favorito" del dm ha qualcosa tipo +6-7 a queste prove... Inoltre, per quanto riguarda i turni, il DM non mi rivolge la parola per niente, mentre con gli altri dice esplicitamente "è il turno di pincopallino, tutti zitti. che fai?". tento di prendere la parola ma vengo ignorato o mi viene detto di aspettare poichè non è il mio turno. ma non esiste una cosa tipo iniziativa anche per i turni fuori combattimento?

Link to comment
Share on other sites

Siamo circa 7-8 giocatori più il master

Già questo è un casino per il tempo, tutti questi giocatori sono difficili da gestire.

Pian piano vedo i miei compagni interessarsi a tale gilda, tanto che adesso 3 ci sono anche entrati (io ovviamente mi sono rifiutato, essendo una gilda buona...). E mi sento dire che loro prendono exp aggiuntiva per interpretazione, a loro detta li stanno solo "usando", mentre io fatico a salire di livello

In che modo li starebbero usando?

Perchè una gilda, solitamente, richiede dei servizi ai suoi iscritti. Se questa gilda è buona, richiedera servizi a sfondo benefico, servizi che, se eseguiti correttamente dai tuoi compagni di viaggio, li porterebbero ad un conflitto con il loro allineamento.

il nostro DM favorisce le 3 ragazze del nostro gruppo

Nota OT: averle io ragazze in gruppo, porco cane... :-(

Mi spiego meglio: il loro turno dura secoli, del tipo 20 minuti a turno

Stai parlando di turni di combattimento o momenti in cui "tocca a lei" parlare?

20 minuti soo effettivamente eccessivi, ma può capitare che ci siano momenti in cui un determinato pg parla/agisce per un tempo molto maggiore rispetto agli altri.

Un bardo che intavola una discussione con le guardie nel tentativo di non farvi prendere la multa (mettiamo che tale bardo sia il face del gruppo) sarà un pg che un 5-10min li spende parlando solo lui.

fa ritirare i dadi

Ci sono capacità che consentono di ritirare qualhe tipo di dado, ma mi pare di capire che voi siete di livello troppo basso per possederle.

In poche parole, è una boiata del master questa.

inoltre il png controllato dal DM fa il cascamorto con il pg di una mia amica, quindi la favorisce davvero in tutto. Deve comprare qualcosa e non ha monete? Paga il png. Spunta un mostro super forte? Il png (ovviamente di livello epico) lo stende con un pugno (sparandosi pose e dicendo frasi del tipo "non toccarla.." e altre frasi alla io-sono-l'eroe)

Questa è una delle più grosse boiate che possa fare un master.

Può capitare che, per qualche motivo, vi ritroviate con un png in gruppo (chessò, avete assoldato una guida per farvi attraversare il bosco), ma il ruolo di quel png non deve oscurare quello dei pg.

Come ho gia detto il mio turno o non arriva proprio

Continuo a non capire, parli di turni di combattimento?

In tre settimane ho preso parte a 2 combattimenti in totale, 2!

Non è automatico che la campagna debba essere incentrata sui combattimenti.

Tuttavia, dovendo questa essere una campagna di prova per mostrarvi il gioco, trovo che sarebbe stato meglio bilanciare le situazioni di combattimento con quelle in cui si parla, così che tutti potessero avere il loro momento di gloria.

Poi quando trovo un mostro, il mostro è "evocato, quindi non da punti esperienza"!

Fatti un favore e vai a pestare l'evocatore :lol:

Per tutta risposta, mi viene detto che alcune campagne sono incentrate su singoli pg (guardacaso le ragazze) e che non appena avrà finito mi darà attenzione

Questo è vero, alcune campagne possono ruotare sul passato turbolento di un certo pg o robe del genere, tuttavia questo non deve precludere agli altri di giocare.

1. Esiste una durata massima di minuti, o di azioni, per i turni fatti al di fuori del combattimento? Non è possibile che non mi venga data la possibilità di parlare con chi voglio, di fare tiri osservare/cercare, o che il mio turno duri 3 minuti e quello di un altro giocatore (ragazza) 20-30 minuti..

No, una cosa del genere non esiste.

Fuori dal combattimento non ci sono turni, round o azioni, fuori dal combattimento semplicemente agisci.

2. Il DM potrebbe appellarsi al fatto che egli dirige il gioco e i manuali sono semplici linee guida (citazione secondo lui del manuale del DM stesso) e che egli puo modificare il gioco a proprio piacimento

Si, ha citato correttamente.

A me però da ai nervi quando la gente modifica troppo le regole.

Ciò è sempre vero? Non può essere cosi

Si, è sempre vero.

Un DM ha la facoltà di alterare regole e mondo di gioco a suo piacimento.

Queste modifiche, comunque, dovrebbero essere fatte per agevolare il gioco a tutti e rispettando un minimo di coerenza.

Es. i punti exp per l'interpretazione non hanno un metodo di assegnazione oggettivo (al contrario di quelli per il combattimento). Un master potrebbe voler creare una tabellina per avere un calcolo sempre valido per l'assegnazione dell'esperienza out of combat.

Mi sembra di capire, però, che le modifiche che ha fatto non agevolano il gruppo.

Per quanto ne so, il DM dirige il gioco e fa da moderatore. A mio avviso, l'obbiettivo del DM è rendere il gioco piacevole, coinvolgente, giusto e DIVERTENTE! Nel momento in cui io non mi diverto, NON MI INTERESSA se sa tutti i manuali a memoria, come DM HA FALLITO, PUNTO

Si e no.

Nel senso, il master è vero che fa da direttore d'orchestra (i pg però devono mantenere tutta la loro liberà) ma è anche lui un giocatore. Il compito del master non è solo far divertire voi, ma anche divertirsi lui.

Questo in generale.

Link to comment
Share on other sites

Come già detto una soluzione è parlare con il master di tutto questo, se non vuole cambiare e dare il giusto spazio a tutti (e non aiuta dover gestire 8 pg) l'unica è cambiare gruppo (o diventare donna ma questo lo terrei come piano B), vedi se i tuoi amici sono d'accordo così dovrai cambiare solamente DM, oppure trovare anche nuovi giocatori, capisco che con loro ti trovi bene però frustrarsi sessione dopo sessione non è il massimo.

Le mie richieste sono:

1. Esiste una durata massima di minuti, o di azioni, per i turni fatti al di fuori del combattimento? Non è possibile che non mi venga data la possibilità di parlare con chi voglio, di fare tiri osservare/cercare, o che il mio turno duri 3 minuti e quello di un altro giocatore (ragazza) 20-30 minuti..

Di base no, fuori dal combattimento tutti sono liberi di agire quando vogliono, certamente se qualcuno sta parlando uno puoi interromperlo quando vuoi, ma se vuoi fare altre cose che non lo coinvolgono devi aspettare che il master finisca la sua "scena", ovviamente sta sempre al DM dare il giusto spazio a tutti (e non è mai una bella cosa dividere il gruppo, prendi l'esempio della gilda, quando gli altri vi sono all'interno voi vi girate i pollici)... per il combattimento anche qui più che un minuto o 2 non passano di solito per turno (parlando di azioni classiche, ovviamente se si sta organizzando una data strategia passa anche molto di più)... poi certo che se fa ritirare dadi, si mette a chiaccherare con le ragazze e altro non saprei che dirti più che mi spiace ;)

2. Il DM potrebbe appellarsi al fatto che egli dirige il gioco e i manuali sono semplici linee guida e che egli puo modificare il gioco a proprio piacimento.

L'ultima volta che ho sentito questa frase abbiamo cambiato master (la citazione è anche giusta a ricordo, ma bisogna saperlo fare)

Ps: mi sfugge la dinamica del "aspetto il mio turno" (visto che hai anche sottolineato che i combattimenti sono poco frequenti), cosa intendi? aspetti che il master ti guardi e ti dia la parola? dovresti essere tu a proporre azioni

Link to comment
Share on other sites

1. Esiste una durata massima di minuti, o di azioni, per i turni fatti al di fuori del combattimento?

In linea teorica no. In linea pratica, se tutti vi mettete a cercare qualcosa in una stanza, il master deve far tirare tutti e non solo uno. Va da sé che se un master è intelligente e capisce che il tempo non è infinito farà tirare prima la gente più veloce mentre i più lenti preparano con calma le loro azioni. fare azioni di 20 e passa minuti non è ragionevole.

2. Il DM potrebbe appellarsi al fatto che egli dirige il gioco e i manuali sono semplici linee guida (citazione secondo lui del manuale del DM stesso) e che egli puo modificare il gioco a proprio piacimento. Ciò è sempre vero? Non può essere cosi. Tale individuo sostiene di avere diversi anni di esperienza e tale cosa mi è anche stata confermata. Che poi sia un morto di fi*a che fa lo sborone con le ragazzine tramite un gioco, è un altro paio di maniche. Per quanto ne so, il DM dirige il gioco e fa da moderatore. A mio avviso, l'obbiettivo del DM è rendere il gioco piacevole, coinvolgente, giusto e DIVERTENTE! Nel momento in cui io non mi diverto, NON MI INTERESSA se sa tutti i manuali a memoria, come DM HA FALLITO, PUNTO. :mad: :mad:

Confermo, il master può fare quello che gli tira con le regole. Se si stacca dalle regole del manuale, però, si attiene ad altre regole: quelle del divertimento. Il mio master ha stravolto le regole (ci sono stati interi incontri risolti senza tirare per colpire ma con un buon numero di prove di vario tipo) e il risultato è che ci divertiamo il doppio di prima. D&D è un gioco -> deve far divertire (possibilmente tutti), o il suo scopo va a donnine. Detto questo, se il master non segue questa regola basilare non è detto che lo faccia con malizia, potrebbe anche non accorgersene.

Quoto il far notare la questione al master, ma suggerisco di provare anche ad adattarsi alla politica del gruppo (se gli altri sono diventati neutrali, ci sarà un motivo). Può anche darsi che alcuni non riescano a ruolare PG malvagi e che il master abbia deciso di aiutarli. Effettivamente sembra che tu sia snobbato alla grande. Non farti mettere i piedi sulla testa. Se ritieni di voler continuare con quel gruppo reclama l'attenzione del DM e cerca di ritagliarti il tuo spazio. Se proprio non va, esci o comincia a leggerti il manuale del DM :).

Link to comment
Share on other sites

intanto vorrei specificare che fuori dal combattimento non esistono turni

se non siete in combattimento puoi fare/dire quello che vuoi quando vuoi e come vuoi

e questo va al di la del tuo punteggio di int, car e sag o della tua classe e/o razza

per il resto è evidente che non stai giocando a d&d

ma stai giocando a conquista il tubero

quindi o ti adegui a questo gioco, e spero per te che siano tuberi di un certo livello

oppure molli tutto

perchè d&d è un'altra cosa

se vuoi giocare a d&d leggi i manuali e impara a fare il DM

prendi degli AMICI che hanno voglia di giocare a questo gioco

imparate insieme ... tra qualche anno imparerete forse il 75% delle regole

ma non è importante

l'importante è divertirsi

Link to comment
Share on other sites

La scusa che i mostri evocati non diano punto esperienza è comunque ridicolo...

E poi, un gruppo si muove in gruppo, se i personaggi sono sempre separati e vanno in giro per i fatti loro c'è un problema che non sono dei compagni. Se sei lì con loro, intervieni, non devi aspettare il tuo turno durante l'interpretazione.

Altrimenti parlatene chiaramente e se la situazione non cambia, cambia gruppo.

Link to comment
Share on other sites

@ maldazar

Li stanno usando, esempio: un mio compagno è arciere, vuole unirsi a tale gilda poichè gli hanno detto che lì ci sono arcieri forti che possono istruirlo. sorge spontanea la domanda "ma non sarebbe meglio aspettare e unirsi ad una gilda malvagia, che sicuramente avrà forti associati pronti ad allenarci, ma evitando il conflitto di allineamento da te evidenziato?". Proprio questo è il punto.

Per precisare, quando dico turno mi riferisco ad un ipotetico sistema di turni che presumevo esistesse AL DI FUORI del combattimento (esempio, in una citta, turno del mio compagno: va a cercare una locanda, mio turno: vado ad un'arena). ma pare che io abbia sbagliato.

riguardo i combattimenti, è vero possono esserci campagne non incentrate sui combattimenti. ma, converrai con me, che possibilità ha un barbaro mezz'orco in suddetta campagna? 3 settimane a parlare, parlare e parlare... il mio pg serve a pestare, non a parlare. cio che hai detto sul "momento di gloria" esprime perfettamente quello che intendo.

hai detto che può capitare, come nell'esempio da te posto del bardo, che un pg parli per molto tempo. ok, tale situazione penso venga creata dal dm tramite opportuni stratagemmi (come ad esempio la multa da te citata). ebbene, quando arriverebbe il mio momento? mai? è questo che non posso accettare :(

nota di cronaca riguardo gli evocatori

i tre evocatori che mi hai suggerito di pestare, erano 3 individui totalmente vestiti di nero, di chiaro allineamento malvagio, che da soli tenevano a bada circa una trentina di guardie di una città. senza contare che una dei tre, al nostro primo incontro, con un semplice sguardo (!!!) ha squarciato la mente di un nostro compagno riducendolo ad un pupazzetto in lacrime al suolo... danni mentali, che l'hanno quasi ucciso (aveva tipo 2 pf rimasti O.o). da quanto ho capito, una sorta di psion, ma di altissimo livello.

trovo stupido inserire un personaggio simile alla prima campagna con giocatori inesperti.. voglio dire, un png di altissimo livello... mi sento limitato nelle azioni, in quanto vorrei fargliela pagare ma non posso :(

Link to comment
Share on other sites

Il tuo DM non è sleale. Il tuo DM è un imbecille. E' evidente che il suo scopo non è giocare a D&D ma fare

lo sborone con le ragazzine tramite un gioco

8 giocatori sono troppi, dato che siete anche alle prime armi. Leggiti i manuali base, cerca qui sul forum qualche thread con i consigli su come iniziare a fare da master, manda a quel paese il tizio in questione e formate un gruppo escludendo lui.

Link to comment
Share on other sites

comunque, per ora vi ringrazio dei consigli. proprio ora sto uscendo per andare ad un'altra sessione, parlerò e seguirò i vostri consigli. appena finito posterò di nuovo su questa discussione e vi farò sapere :)

vi ringrazio tantissimo del vostro supporto, mi farò valere

Link to comment
Share on other sites

partiamo con calma.

in primis, ma è stato già detto, i turni vivono nel combattimento e solo lì. Se il tuo pg non fa niente, come master chiederei al volo e andrei avanti a gestire gli altri.

8 giocatori sono una MOLE di informazioni da gestire e questo permette di sbagliare la gestione del tempo giocante.

Per quel che riguarda la gilda sono scelte interpretative. che la gilda sia "buona" non preclude, matematicamente, l'esclusione di qualche individuo interessato ad entrare(le variabili sono tante: quote associative, interessi della gilda, ecc) quindi ci può anche stare anche se dovrebbe essere l'eccezione e non la regola..

le regole se il dm le cambia, queste vanno dette prima di iniziare la sessione per evitare l'effetto doccia fredda in gioco.

Se il mezzorco non ti piace, chiedi di cambiarlo, leggiti le regole e fatti un personaggio che TI piaccia.

se il mezzorco ti piace, leggiti le regole e inizia a divertirti con l'interpretazione. I danni da combattimento sono solo una sfumatura. Non fare subito il pg che picchia e basta, diventa monotono e la scusa che sia barbaro non regge. Si interpreta di tutto!

Personalmente credo, infine, che D&D sia un gioco di feeling. è difficile divertirsi se al tavolo trovi gente con cui non si va d'accordo o che non la si veda nello stesso modo su alcune cose. Certo, la maturità dei giocatori è altrettanto importante.

Il mio consiglio, parla col dm, fagli capire cosa pensa il tuo PG (!!!) dell'avventura e fagli capire cosa vorrebbe diventare. Parlagli da giocatore e digli quali sono i tuoi disagi, senza accennare al suo modo da provola che ridurrebbe la situazione a qualcosa di puerile.

Se poi non ti piace il gruppo, cambia.

Link to comment
Share on other sites

Una soluzione, che però può essere di difficile attuazione data la tua relativa inesperienza (relativa, perché basandomi sulla tua descrizione delle giocate sollevi dei buoni punti), sarebbe quella di "crearsi il gioco da sé".

Mi spiego. A te non viene mai permesso di far niente, c'è solo una gilda buona in città e tutti si adeguano, è sempre il turno delle ragazze? Ed allora tu fai casino, del resto sei un barbaro mezz'orco con INT 10 (che significa intelligenza normale, più che adeguata per scazzarsi ed esser frustrato), ovviamente rigorosamente in game.

Ad esempio puoi andare in osteria e scatenare una rissa, del resto lamenti proprio la mancanza di menar le mani, oppure puoi ubriacare il tuo PG e farlo andare in piazza ad inveire contro la gilda o, meglio ancora, inveire contro gli altri PG, accusandoli di esser incoerenti e/o provando a sputtanarli davanti a tutti. Oppure ancora puoi iscriverti alla gilda e sabotare le missioni che ti sembrano troppo buone.

Questo perché, nella mia esperienza come DM e giocatore, il gioco subisce migliori evoluzioni se è bottom-up, dal basso, dai giocatori (senza contare, che è anche più divertente per il master, adattare, magari un'avventura/riempitivo alle scelte atipiche dei PG, e vedere cosa succede), ma bisogna avere (il DM) una certa flessibilità di pensiero e (tutto il gruppo) un feeling temprato.

Sarebbero cose da esser concordate con il master, che deve gestire le situazioni e le reazioni dei png in maniera magistrale ed equa per non far né uccidere il tuo pg né stravolgere la trama che ha in mente (sempre che ce l'abbia, stando a quanto dici).

Se il DM è valido ed all'altezza, dopo un paio di "*******" del tuo PG ti inserisce nel gioco, magari integrando i tuoi raid all'osteria come un intermezzo tra un'avventura ed un'altra, se ti fa uccidere da un PNG o ti impedisce in modo forzato il gioco, sarebbe il caso -con calma, mi raccomando- di chiarire con lui e tutto il gruppo, se effettivamente è in cerca di patata (in quel caso credo sia una delle cose più squallide che abbia mai visto), e magari di affiggere un avviso "cerco gruppo" nella bacheca di questo ritrovo, altrimenti:

se vuoi giocare a d&d leggi i manuali e impara a fare il DM

O magari se non te la senti fallo fare a qualche tuo amico

prendi degli AMICI che hanno voglia di giocare a questo gioco

imparate insieme ... tra qualche anno imparerete forse il 75% delle regole

ma non è importante

l'importante è divertirsi

Link to comment
Share on other sites

Un DM ha la facoltà di alterare regole e mondo di gioco a suo piacimento.
Non è proprio così, innanzitutto le modifiche alle regole devono essere discusse e approvate da tutto il gruppo.

Oltre a questo, devono esserci dei motivi per cui vadano cambiate, e non si fanno così tanto per fare, e non si stravolgono le regole già presenti.

Comunque, considera che la media umana è 10, se il tuo barbaro ha intelligenza 10, è perfettamente nella media. Non puoi risolvere l'enigma per ricostruire gli ingranaggi che riempiano la porta, ma puoi comunque intavolare una discussione normalissima. Senza andare a parlare solo di calcio, un parere sul conte puoi darlo.

Link to comment
Share on other sites

Ammazza i pg delle ragazze, dov'è il problema?? Sei malvagio, sei barbaro, inventati qualunque cosa.

Anche se mi sembra tutto alquanto strano, non agite come gruppo?? Non andate che ne so all'attacco della caverna del drago tutti insieme? A rubare il tale oggetto etc etc??

Insomma fate tutti missioni separate? Cosi mi pare ingestibile....

Aggiungo, quando ero un barbaro io con int 6 e carisma 4, ho preso il mago e gli ho staccato le braccia, solo perchè voleva obbligarmi con giochetti mentali ad andare in zone abitate, mentre io volevo stare nelle zone selvagge.

Si può fare proprio di tutto.

Link to comment
Share on other sites

Li stanno usando, esempio: un mio compagno è arciere, vuole unirsi a tale gilda poichè gli hanno detto che lì ci sono arcieri forti che possono istruirlo. sorge spontanea la domanda "ma non sarebbe meglio aspettare e unirsi ad una gilda malvagia, che sicuramente avrà forti associati pronti ad allenarci, ma evitando il conflitto di allineamento da te evidenziato?". Proprio questo è il punto

Sfruttare i buoni come loro allenatori va anche bene, io voglio vedere cosa faranno quando gli verrà chiesto di affrontare una missione molto difficile (=alta probabilità di lasciarci le penne) per salvare gente di cui neanche conoscono l'esistenza.

ma, converrai con me, che possibilità ha un barbaro mezz'orco in suddetta campagna? 3 settimane a parlare, parlare e parlare... il mio pg serve a pestare, non a parlare. cio che hai detto sul "momento di gloria" esprime perfettamente quello che intendo

Non limitarti così, mezz'orco barbaro non vuol dire solo "grosso tizio verde scemo e bravo solo a spaccare teste". Oltretutto, hai detto di avere un modificatore di +1 al carisma, una cosa molto inusuale per orchi e mezz'orchi, sfruttalo!

La tua discendenza mista, la tua natura di ibrido, l'inusuale loquacità che ti contraddistingue, lo spirito indomito che incarni, la tua forza, la tua irascibilità, la prodezza nelle armi, il tuo pensare solo a te stesso... sono tutti spunti per un'ottima interpretazione ;-)

Concordo, comunque, che sono meglio campagne bilanciate quando si parla di ruolaggio e combattimenti. Io poi son "costretto" a fare campagne di questo genere, dato che a uno dei miei pg piace molto picchiare (è un armadio grosso due volte me) e se non glielo facessi fare in game, molto probabilmente si sfogherebbe su di me in real :lol:

hai detto che può capitare, come nell'esempio da te posto del bardo, che un pg parli per molto tempo. ok, tale situazione penso venga creata dal dm tramite opportuni stratagemmi (come ad esempio la multa da te citata). ebbene, quando arriverebbe il mio momento? mai? è questo che non posso accettare

Hai ragione, non esiste che non arrivi il tuo momento.

Ma puoi comunque crearti dei tuoi momenti: se il master non ti da spazio, usa l'ingegno e cerca di brillare in mezzo al gruppo per le tue capacità ;-)

nota di cronaca riguardo gli evocatori

i tre evocatori che mi hai suggerito di pestare, erano 3 individui totalmente vestiti di nero, di chiaro allineamento malvagio, che da soli tenevano a bada circa una trentina di guardie di una città. senza contare che una dei tre, al nostro primo incontro, con un semplice sguardo (!!!) ha squarciato la mente di un nostro compagno riducendolo ad un pupazzetto in lacrime al suolo... danni mentali, che l'hanno quasi ucciso (aveva tipo 2 pf rimasti O.o). da quanto ho capito, una sorta di psion, ma di altissimo livello.

trovo stupido inserire un personaggio simile alla prima campagna con giocatori inesperti.. voglio dire, un png di altissimo livello... mi sento limitato nelle azioni, in quanto vorrei fargliela pagare ma non posso

Si, grazie, se quel master fa incontrare gente di 15°+ livello a dei pg di 3-4° allora c'è poco da fare.

Non è proprio così, innanzitutto le modifiche alle regole devono essere discusse e approvate da tutto il gruppo

No, no, è proprio così.

Il master, se lo ritiene necessario (o se gli piace) può alterare le regole.

Se io, master, mi svegliassi un giorno e dicessi "ah, il TxC col d20 mi sta sulle balle, adesso andiamo avanti tirando d%" sarei liberissimo di farlo.

Oltre a questo, devono esserci dei motivi per cui vadano cambiate, e non si fanno così tanto per fare, e non si stravolgono le regole già presenti

Se io sono il master, posso inventarmi tutti i motivi che mi pare per alterare le regole. Voglio alterare le regole? posso farlo, sono il master.

Capiscimi, io sono d'accordissimo con te quando dici che bisogna che ci sia un reale motivo e che tutti devono essere d'accordo, il mio intervento rispondeva a Sorrow prendendo in considerazione esclusivamente le regole.

Da regole, un master può cambiare le regole.

Questo è quanto, io comunque sono uno di quelli che le regole le applicano in maniera abbastanza fiscale e a cui non sta bene che vengano modificate.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.