Jump to content

PE senza combattere: come faccio ?


Vanyhal
 Share

Recommended Posts

salve ragazzi vi volevo chiedere oggi un piccolo aiuto per una avventura che sto preparando .

in pratica i pg saranno dei ribelli che si oppongono alla tirrannia di un perfido sovrano , pero non saranno il braccio armato , ma bensi saranno gli occhi e le orecchie del corpo militare dei ribelli , quindi durante le sessioni combatteranno ben poco , giocando invece con molti pezzi investigati , spionistici , di assasinio e tutta la compagnia bella ... bene ora il problema è , se combattono poco io i PE devo assegnarglieli in base alle quest che compiono , ma come faccio ? avete idee da suggerire su come creare una tabella di PE senza usare il combattimento ? grazie a tutti in anticipo :bye:

p.s. i pg sono 4 e cominceranno dal Lv 6 e sono 2 ladri un assassino e un ranger

Link to comment
Share on other sites


assegna 100 PE per livello (quindi circa 600 PE) per ogni sfida superata. il doppio per ogni sfida importante e particolarmente ostica.

Se ogni sessione superano in media due sfide minori o una importante ottengono circa 1200 PE a sessione che permette loro di passare di livello ogni 5 sessioni circa. (aumentare o diminuire quindi la mole di PE in base alla velocità di avanzamento desiderata).

Cosa sono le sfide? un bel combattimento è ovviamente una sfida, ma in mancanza di questi considera una sfida ogni ostacolo o pericolo strutturato che viene superato.

la sfida non è il singolo atto risolto (es: convincere il notaio del Vescovo a falsificare il lasciapassare) ma l'ostacolo vero e proprio che necessiterà per essere superato di più atti consecutivi (es: ottenere il lasciapassare per entrare nel quartiere del tempio, che prevede che: i PG escogitino un piano, indaghino un minimo, corrompano le guardie, raggiungano non visti la casa del notaio, si introducano dal tetto per evitare le ronde, eliminino silenziosamente il maggiordomo del notaio, sorprendano il notaio e infine lo convincano con la forza a falsificare il lasciapassare).

al totale di PE complessivi assegnati ogni sessione aggiungere o sottrarre, col tuo "buon senso", bonus o malus speciali dovuti a successi personali o fallimenti. Percentuale prevalente del singolo PG nel superamento di questa o quella sfida, scene particolarmente belle di cui il PG si è reso protagonista, intensi momenti drammatici (se giocate con spirito narrativo) o idee brillanti e piani ben architettati (se giocate con uno stile che premia la "sfida"), bonus speciale di fine avventura, ecc...

ecco fatto un possibile metodo.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator

Come scritto in un'altra discussione, ti consiglio di usare anche la variante della GdDM per concedere PE bonus per l'interpretazione del proprio Pg (non eccedendo comunque i 50 PE per livello consigliati).

Ad ogni sessione in generale mi regolo così:

  • 10 x Lv. PE a chi interpreta invece che giocare semplicemente il proprio Pg, senza dare peso ad ogni dado che lancia ("ma come, lo manco con 19?! Ma la mia Spada è +3!");
  • 20 x Lv. PE a chi interpreta bene per divertirsi senza citare durante la sessione regole o attributi off game;
  • 30 x Lv. PE a chi inoltre non fa alcun metagioco;
  • 40 x Lv. PE a chi cerca di dialogare seriamente col gruppo e coi Png, interagendo col mondo;
  • 50 x Lv. PE a chi mi lascia davvero impressionato a fine sessione per la meravigliosa partita che ha vissuto, non giocato.

Link to comment
Share on other sites

Come scritto in un'altra discussione, ti consiglio di usare anche la variante della GdDM per concedere PE bonus per l'interpretazione del proprio Pg (non eccedendo comunque i 50 PE per livello consigliati).

Ad ogni sessione in generale mi regolo così:

  • 10 x Lv. PE a chi interpreta invece che giocare semplicemente il proprio Pg, senza dare peso ad ogni dado che lancia ("ma come, lo manco con 19?! Ma la mia Spada è +3!");
  • 20 x Lv. PE a chi interpreta bene per divertirsi senza citare durante la sessione regole o attributi off game;
  • 30 x Lv. PE a chi inoltre non fa alcun metagioco;
  • 40 x Lv. PE a chi cerca di dialogare seriamente col gruppo e coi Png, interagendo col mondo;
  • 50 x Lv. PE a chi mi lascia davvero impressionato a fine sessione per la meravigliosa partita che ha vissuto, non giocato.

per i pe bonus e un ottima tabella ma a me serve assegnare i pe non bonus quelli che di solito si danno affrontando i mostri

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator

a me serve assegnare i pe non bonus quelli che di solito si danno affrontando i mostri
Si, l'avevo capito; ti suggerivo solo di implementare anche questi per non rimanere indietro rispetto ai PE per mostri Standard. ;-)

Per calcolare il GS delle missioni intraprese e concluse dai Pg, potresti basarti sul consumo delle loro risorse e sui punteggi medi di cui avranno bisogno per risolverle, prendendo spunto dalla tabella PE della GdDM e da quella delle trappole.

Secondo me risulterà comunque difficile costruire una tabella che possa creare una distribuzione di PE da applicare generalmente, in quanto questa quantità dipenderà necessariamente dalle condizioni particolari di una determinata missione, piuttosto che dalla pericolosità complessiva delle sfide.

Ti porto un esempio: ipotizzo che i Pg debbano scassinare una cassaforte per prendere importanti documenti e che lo studio dove questa si trova sia protetto con incantesimi di livello medio basso (3°-4°), che possano mettere in allarme delle guardie png.

Se il Mago del gruppo disattivasse le trappole con un Dissolvi magie mirato oppure il Ladro riuscisse a fare altrettanto, imho non dovresti assegnare il 100% dei PE derivanti dallo scontro con le guardie, perchè non verranno mai messe in allarme.

Con una tabella daresti sempre la stessa quantità di PE, senza dovresti calcolarlo ad hoc.

Link to comment
Share on other sites

Come scritto in un'altra discussione, ti consiglio di usare anche la variante della GdDM per concedere PE bonus per l'interpretazione del proprio Pg (non eccedendo comunque i 50 PE per livello consigliati).

Ad ogni sessione in generale mi regolo così:

  • 10 x Lv. PE a chi interpreta invece che giocare semplicemente il proprio Pg, senza dare peso ad ogni dado che lancia ("ma come, lo manco con 19?! Ma la mia Spada è +3!");
  • 20 x Lv. PE a chi interpreta bene per divertirsi senza citare durante la sessione regole o attributi off game;
  • 30 x Lv. PE a chi inoltre non fa alcun metagioco;
  • 40 x Lv. PE a chi cerca di dialogare seriamente col gruppo e coi Png, interagendo col mondo;
  • 50 x Lv. PE a chi mi lascia davvero impressionato a fine sessione per la meravigliosa partita che ha vissuto, non giocato.

Direi che se moooolto buono

A parte l'ultima, io quelle non le premio, le considero il minimo per non perdere esparienza...

Insomma, in un gioco di ruolo tu premi i giocatori che ruolano....

Sarebbe come se tu in una partita a calcio dessi dei punti ad una scuadra perchè i giocatori cercano di prendere la palla.

IMHO...

ad&d cosa sarebbe ?

Advanced dungeons adn dragons...

Non sono molto esperto, ma mi pare sia l'utima versione della seconda edizione..

Link to comment
Share on other sites

Insomma, in un gioco di ruolo tu premi i giocatori che ruolano....

Sarebbe come se tu in una partita a calcio dessi dei punti ad una scuadra perchè i giocatori cercano di prendere la palla.

bhè, non è assolutamente detto che ad un gioco come D&D la gente giochi per il piacere di fare interpretazione. C'è probabilmente anche chi si diverte un mondo semplicemente usandolo come una sorta di boardgame molto più vario, progressivo e dinamico.

premiare l'interpretazione di solito è uno strumento (che io generalmente non condivido) che il DM a cui interessa un alto livello di ruolo usa per incentivarlo nei suoi giocatori.

tutto qui.

Link to comment
Share on other sites

bhè, non è assolutamente detto che ad un gioco come D&D la gente giochi per il piacere di fare interpretazione. C'è probabilmente anche chi si diverte un mondo semplicemente usandolo come una sorta di boardgame molto più vario, progressivo e dinamico.

premiare l'interpretazione di solito è uno strumento (che io generalmente non condivido) che il DM a cui interessa un alto livello di ruolo usa per incentivarlo nei suoi giocatori.

tutto qui.

NE sono consapevole, ma nella mia visione delle cose, in un gioco di ruolo si ruola, e se si ruola molto bene si ottengono dei PE esperienza bonus.

Dare dei PE perchè un PG cerca di immedesimersi e di non usare termini regolistici in-game mi pare eccesivo

Tutto qui

Link to comment
Share on other sites

;-) Evidentemente sarai molto fortunato e avrai un gruppo nel quale non si sente mai "in tutto 27: preso? No? Come no?! CON 27?!".

Si, più o meno....

I miei giocatori giocano molto di ignoranza, senza puntare molto sulla conoscenza delle regole es sull'ottmizzaione.

Nel mio gruppo è più comune sentire

"Una cameriera/guerriera/maga/prostituta/contandina/essere di sesso femminile? ci provo!!!"

EDIT: quello soparcitato non è un supermulticlasse

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.