Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

La Scatola Bianca: Regole Avanzate è disponibile in italiano

Ecco un nuovo supplemento per La Scatola Bianca, il retroclone basato su OD&D, che aggiunge tante nuove regole, molte delle quali ispirate a AD&D Prima Edizione.

Read more...

Le terre selvagge di Dembraava - Parte 2

Proseguiamo nella scoperta di Dembraava e dei suoi strani ed inquietanti segreti...

Read more...
By Lucane

I Mondi del Design: 'Old School' nei GdR e in Altri Giochi: Parte 1

In questa prima parte di tre articoli che mettono a confronto Old School e stili di gioco più recenti, Lew Pulshiper analizza a suo le principali differenze in fatto di fallimento e narrazione. 

Read more...

Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter: CY_BORG, Il Mulino e il Gigante, New Edo

Andiamo a scoprire assieme le novità in campo GdR attive in questi giorni su Kickstarter.

Read more...

Una Breve Storia dei Blocchi delle Statistiche dei Mostri

In questo articolo vengono analizzate le principali variazioni che i blocchi delle statistiche dei mostri di D&D hanno subito nel tempo.

Read more...

Nella testa di un malvagio(un legale-malvagioXD)


Fox
 Share

Recommended Posts

Siccome mi appresto a iniziare una campagna malvagia e io avendo sempre intepretato PG buoni,o neutrali non so come interpretare un pg del genere(tra l'altro LM).Da quello a cui sn arrivato ragionando e leggendo i manuali Manuale del giocatore,Eroi dell'orrore e le fosche tenebre non ho capito granchè.

So che ognuno ruola il proprio pg nella sua maniera personale,però vorrei sapere da chi ha giocato persinaggi malvagi(ma anche da chi non ne ha giocati) cosa pensa un (legaleXP)malvagio,cosa fa e cosa pensa,come reagisce al mondo circostante e soprattutto come si relzaiona alle persone.

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 67
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Il legale malvagio è quello che a Monopoli convince la gente a fare scambi vantaggiosi per lui e quando ti fermi sulle sue caselle ti guarda con un ghigno che neanche il Dottor Male.

messa così io sono legale malvagio...

per spiegare un LM con dei paragoni mi vengono in mente

Aizen di Bleach

il maggiordomo di Kuroshitsuji

Keith Anian di Toward Terra

Link to comment
Share on other sites

Il legale malvagio è subdolo e ama stringere patti apparentemente vantaggiosi per entrambe le parti o solo per chi lo stipula, ma dai cavilli sibillini che intrappolano gli sventurati che lo fanno. Tuttavia non tradirebbe MAI un patto.

Il legale malvagio è all'apparenza buono, si insinua nella società e si fa amico di tutti, ma al momento opportuno è pronto a fare le scarpe a chiunque o a trarre vantaggio da una situazione.

Il legale malvagio pianifica le sue mosse con precisione e non ha scrupoli nell'attuarle.

E' sadico, adora far soffrire gli altri con ogni tortura possibile, fintanto che è nella posizione per farlo, altrimenti desisterà.

Il legale malvagio medio è un essere intelligente e carismatico, che preferisce circondarsi di lacchè piuttosto che sporcarsi le mani.

Un legale malvagio potrebbe avere manie di grandezza, e considerarsi il capo o la guida del gruppo, che considera una sorta di "compagnia di servitori" che cercherà di soggiogare lentamente senza che loro se ne accorgano, con costrizioni di vario tipo.

In definitiva il LM è un gran figo.

:bye:

Link to comment
Share on other sites

Il legale malvagio è subdolo e ama stringere patti apparentemente vantaggiosi per entrambe le parti o solo per chi lo stipula, ma dai cavilli sibillini che intrappolano gli sventurati che lo fanno. Tuttavia non tradirebbe MAI un patto.

Il legale malvagio è all'apparenza buono, si insinua nella società e si fa amico di tutti, ma al momento opportuno è pronto a fare le scarpe a chiunque o a trarre vantaggio da una situazione.

Il legale malvagio pianifica le sue mosse con precisione e non ha scrupoli nell'attuarle.

E' sadico, adora far soffrire gli altri con ogni tortura possibile, fintanto che è nella posizione per farlo, altrimenti desisterà.

Il legale malvagio medio è un essere intelligente e carismatico, che preferisce circondarsi di lacchè piuttosto che sporcarsi le mani.

Un legale malvagio potrebbe avere manie di grandezza, e considerarsi il capo o la guida del gruppo, che considera una sorta di "compagnia di servitori" che cercherà di soggiogare lentamente senza che loro se ne accorgano, con costrizioni di vario tipo.

In definitiva il LM è un gran figo.

Ecco me lo immaginavo proprio così il legale malvagio,con il pensiero di essere il piu forte del gruppo(e magari non lo è)che comanda gli altri e sa come farsi rispettare...se no posso capitare cose spiacevoli eheheh

P.S.L'ultima frase mi piace moltoXD:cool::cool:

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator

comanda gli altri
Esatto.

Dove uno stolto CM pensa di poter distruggere e comandare tutto ciò che vede, fortunatamente con piani così assurdi da essere spesso irrealizzabili, il LM comanda orde di seguaci per conquistare ciò che desidera, senza trucidare per forza i nemici ma costringedoli ad un armistizio per avere nuove truppe. :twisted:

Non per niente il Balor è CM, mentre il Diavolo Della Fossa LM: inutile dire chi fa la voce grossa a casa. :evilhot:

Link to comment
Share on other sites

Non esiste "il" legale malvagio.

Ne esistono, ovviamente, diversi, in quanto altrimenti avremmo nove modelli di individuo, quanti gli allineamenti.

Per interpretare al meglio questo allineamento, nel caso in cui tu, come emerge, non lo senta nelle tue corde, non dovrai fare altro che pensare ad un personaggio noto che abbia tale etica, e pensare: lui che farebbe in questa situazione?

Non hai che l'imbarazzo della scelta: tra i LM proposti da cinema, letteratura e fumetti possiamo citare, a mio avviso,

Darth Vader di Star Wars;

L, di Death Note;

Dexter Morgan;

i Borg di star Trek;

Magneto, degli X-Men;

Jack Bauer di 24 (anche se siamo al limite del LN);

Tywin Lannister, delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco;

Shylock, del Mercante di venezia;

Milton, ne L'Avvocato del Diavolo;

Saw;

Hannibal Lecter, da Il silenzio degli innocenti;

i Vorlons, di Babylon 5;

Adrian Veidt, di Watchmen.

Adde ad libitum.

Link to comment
Share on other sites

Io lo vedrei piu` LN, Light e` LE.

Non saprei.

Lui non mira tanto alla giustizia, quanto a vincere. Parole sue, in cui denuncia espressamente anche il suo infantilismo.

E non bada ai mezzi, quanto piuttosto ai risultati.

A me pare decisamente in linea con il the end justifies the means tipico di tanti LM stereotipati.

Ma non è questa la sede per approfondire un tema così opinabile.

Link to comment
Share on other sites

Non esiste "il" legale malvagio.

Ne esistono, ovviamente, diversi, in quanto altrimenti avremmo nove modelli di individuo, quanti gli allineamenti.

Per interpretare al meglio questo allineamento, nel caso in cui tu, come emerge, non lo senta nelle tue corde, non dovrai fare altro che pensare ad un personaggio noto che abbia tale etica, e pensare: lui che farebbe in questa situazione?

Non hai che l'imbarazzo della scelta: tra i LM proposti da cinema, letteratura e fumetti possiamo citare, a mio avviso,

Darth Vader di Star Wars;

L, di Death Note;

Dexter Morgan;

i Borg di star Trek;

Magneto, degli X-Men;

Jack Bauer di 24 (anche se siamo al limite del LN);

Tywin Lannister, delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco;

Shylock, del Mercante di venezia;

Milton, ne L'Avvocato del Diavolo;

Saw;

Hannibal Lecter, da Il silenzio degli innocenti;

i Vorlons, di Babylon 5;

Adrian Veidt, di Watchmen.

Adde ad libitum.

Begli esempi penso che "interpretino"bene il ruolo del legale malvagio,difatti prenderò spunto da loro per capire come ruolare il mio pg(specialmente da darth vader essendo uno dei miei personaggi preferiti)

Link to comment
Share on other sites

scusate l'intrusione, :cool:

tanti anni da DM e non ci resisto a non dire pure la mia su un argomento così :mrgreen:

Per sapere sempre come comportarsi in base ai vari allineamenti basta tener presente una cosa:

la prima delle due si riferisce al rapporto del pg di fronte alla legge (che sia quella dello stato, della sua religione, o anche il suo personale ideale di giustizia).

la seconda si riferisce all'allineamento morale, cioè alla noncuranza nel provocare danni, o dolore, agli altri.

in questo caso, legale non significa buono o cattivo.

Gli esempi sopra calzano: Kira (death note) è malvagio perchè uccide anche degli innocenti, è legale perchè lo fa in nome di un incrollabile senso di giustizia che lo porta a cercare il bene dei molti rispetto a quello dei pochi. Non importa poi che tale senso di giustizia sia aberrante o antietico: è il suo codice morale e lo segue fino in fondo.

Gli agenti che lo ostacolano SONO IL MALE, perchè ostacolano il corso della (sua) giustizia: Kira, nonostante centinaia di omicidi commessi, è convinto di essere IL BENE.

(generalizzo: come dice giustamente Dedalus, poi, il personaggio è molto più complesso di così, ma non è questa la sede per approfondire)

Idem il padrino, che non si fa problemi ad uccidere chi gli intralcia la strada, ma vive e decide secondo le rigide regole dell'organizzazione.

se le cambiasse di volta in volta a suo piacimento, o se le ignorasse quando gli fa comodo, allora sarebbe anche caotico.

un legale malvagio cioè, uccide in base ad una legge, o ad un principio incrollabile, (un governatore che ordina un rastrellamento io una decimazione, o un chierico oscuro che uccide i "pagani") . cioè sempre in virtù di quello che LUI ritiene essere il "bene".

Cioè un legale, anche quando commette azioni malvagie, è convinto cmq di essere nel giusto e di avere fatto una cosa, magari dolorosa, ma necessaria.

un caotico malvagio uccide per rubare o per divertimento, o per il potere. comunque sempre per ottenere un vantaggio personale.

e se ne frega di essere nel giusto.

Ovviamente questa è una esagerata generalizzazione, in realtà, di allineamenti che ne esisterebbero tanti quante persone al mondo.

Faccio un'esempio "in game"

Nelle mie avventure, ad un certo punto il giocatore può decidere di seguire la via del male: per fare questo deve recarsi a parlare con il capo di una congrega di chierici malvagi, (Nella mia ambientazione sono appunto legali-malvagi) e una delle cose che può chiedere, appunto è di farsi spiegare la loro filosofia.

ricopio quella parte di dialogo:

In cosa consiste, esattamente, essere un vostro seguace ?

bene, non pretendo di spiegarti la nostra religione con una breve lezione, ma penso di poterti almeno far comprendere qual'è il principio sul quale basiamo la nostra fede...per aderirvi in effetti non è affatto necessario essere un chierico...

son tutt'orecchie.

Partiamo dal presupposto che l'uomo è un predatore: I nostri occhi sono ravvicinati e guardano dritto avanti, al contrario di quelli degli erbivori, che devono guardarsi le spalle per prevenire gli attacchi...inoltre possediamo i denti canini, e questo è definitivo di per sè...gli Dei non ci avrebbero dato le armi di un cacciatore, se non per usarle.

bè, daccordo, ma cacciare animali non è come cacciare l'uomo.

cos'è l'uomo, se non il più perfetto degli animali ? In tutto il mondo, ogni razza prospera e cresce, tanto di più, quanto più la lotta per la sopravvivenza si fa aspra. Solo gli individui che prevalgono sugli altri si riproducono e contribuiscono al successo della loro specie...e questo include la selezione all'interno della stessa specie...perfino gli erbivori lottano tra loro per assicurarsi il diritto alla riproduzione.

Le specie intelligenti...siano loro elfi o goblins, non sono diverse: domina il mondo, non chi ha la ragione ed il diritto, ma chi possiede la forza per prevaricare. La filosofia degli elfi è più diffusa nel mondo di quella dei goblins, soltanto in virtù della loro maggiore forza...se così non fosse, il mondo sarebbe pieno solo di adoratori di Gruumsh...e la predazione sarebbe generalmente considerata un' interessante forma di svago.

il bene ed il male non sono un concetto fisso, ma variano a seconda del punto di osservazione.

...e quindi...

...e quindi, se uccido un'uomo per soddisfare i miei interessi, non faccio altro che applicare la selezione naturale, e rendere più forte la mia razza...gli dei mi hanno creato così...rinnegare la nostra natura è una semplice bestemmia.

Noi non siamo "cattivi": semplicemente, non rinneghiamo la natura che gli Dei hanno creato per noi.

Così funziona il mondo perchè gli Dei così hanno voluto. Pensi forse che sia malvagio il giaguaro che uccide la preda ? O il rospo che cattura l'insetto ?

daccordo, ho capito

ps.

dato che sono pur sempre interessato a D&D, mi sono un pò girellato il vs. forum: niente male, complimenti :clap:

anche se ho esaurito il principale motivo per cui avevo scritto penso che un giretto da queste parti, ogni tanto, lo farò.

Non vi dispiace spero ;-)

Link to comment
Share on other sites

un pg che secondo me progetta poiani malvagi "irrealizzabili" è più CM che LM secondo me, perchè il legale è molto più freddo, metodico e calcolatore...

comunque, è strano, avrei così tante così da dire in merito che ora non mi viene in mente neinte (nella mia carriera da giocatore di D&D, ho solo interpretato personaggi malvagi)...

un consiglio te lo do però: del manuale del giocatore prendi solo la descrizione generica dell'allineamento (10 ricghe), del manuale degli eroi dell'orrore non ti serve nulla in merito a questo, e se vuoi approfondire delle fosche tenebre leggi i primi paragrafi, dove vengono descritte le ragioni del male e i personaggi malvagi tipo. in quest'ultimo manuale ci sono gli esempi e gli spunti migliori. prendi per esempio il paragrafo "il tiranno", mi sembra un ottimo spunto per il profilo psicologico di un LM, che calza a pennello sulla guardia nera. poi quando esco dal lavoro e vado a casa ti do info più precise...

ok, ti consiglio questo, gradualmente:

- prima leggi la descrizione generica dell'allineamento LM nel manuale del giocatore, e già qui ti puoi fare un'idea del profilo psiocologico generico;

- poi prendi il libro delle fosche tenebre, nel capitolo "natura del male" c'è un elenco abbastanza dettagliato di possibili azioni malvage che il tuo pg potrebbe compiere, leggi e sulla traccia che hai trovato nel manuale del giocatore decidi quali si addicono di più al tuo pg, perchè, e perchè le altre no (questo serve a formare il tuo personale senso moralità). ad esempio, da legale il tuo pg potrebeb non essere interessato a mentire, rubare o barare, e magari potrebbe essere così fanatico da tagliare lingua o mani a chiunque tenti di ingannarlo, derubarlo o di metirgli. al contrario, potrebbe essere un manipolatore, avido e vendicativo...cose così, devi decidere tu come impostare il suo atteggaimento, tenendo sempre presente che di base sei malvagio, e che essendo legale sei molto spesso coerente con il tuo modo di vedere le cose;

- i feticismi e le assuefazioni (se sei alle prime armi con queste cose) ti conviene saltarli all'inizio e magari aggiungerli più avanti;

- infine, in base agli aspetti del male che hai precedentemente fatto tuoi, nel paragrafo "come creare un nemico" (che tu userai per il tuo pg) vengono descritti vari esempi di approcci psicologici ad un'esistenza malvagia...scegli quello che ti si addice di più, oppure integrane un pò tra loro o aggiungi peculiarità tue, soprattutto amalgamando il tutto con il tuo background se possibile. in ogni caso, hai parecchi spunti in questa sezione.

spero di esserti stato d'aiuto.

MOD: Maestro Psyphobia cerca di non generare doppi post, questo è il secondo caso. Usa il tasto modifica o qualora non potessi perchè troppo vecchio, chiedi ad un moderatore di unire.

DarthVader

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Scusate, ma da quando in qua i caotici malvagi sono solo creature senza cervello che spaccano teste e questo è il loro massimo concetto di piano ben elaborato?

Precisiamo intanto che i lacchè di cui si circondano i "boss" sono spesso LM anche loro che rispettano la gerarchia di potere sperando un giorno di poter arrivare alle vette, non esistono solo le orde di CM

Seconda cosa un CM può anche essere diverso da come è descritto nel MdG... un mago o uno stregone che non si fanno alcun problema a stravolgere leggi universali e roba del genere per il potere sono CM, e non mi sembrano pazzi e disorganizzati, ma solo un "tantino troppo ambiziosi"

Link to comment
Share on other sites

Scusate, ma da quando in qua i caotici malvagi sono solo creature senza cervello che spaccano teste e questo è il loro massimo concetto di piano ben elaborato?

Precisiamo intanto che i lacchè di cui si circondano i "boss" sono spesso LM anche loro che rispettano la gerarchia di potere sperando un giorno di poter arrivare alle vette, non esistono solo le orde di CM

Seconda cosa un CM può anche essere diverso da come è descritto nel MdG... un mago o uno stregone che non si fanno alcun problema a stravolgere leggi universali e roba del genere per il potere sono CM, e non mi sembrano pazzi e disorganizzati, ma solo un "tantino troppo ambiziosi"

Sono completamente d'accordo. Per lo stesso motivo Kira di Deathnote è CM. Di solito si tende a confondere LM con "personaggio intelligente, vile, subdolo, che si serve di lacché", ma questo lo può essere un LM, un NM, un CM, ed anche un LN. Artemis Entreri è legale malvagio, e certo non è un subdolo ingannatore mafioso. Kira non è legale perchè chi si crea la "legge" o la "giustizia" da sé, credendosi al centro dell'universo, è in definitiva assolutamente un caotico che si crede legale. Veidt però è legale, perchè lui SA di star facendo qualcosa di orribile, ma lo fa perchè ha calcolato un profitto maggiore. Kira non solo fa qualcosa di orribile ma necessario, ma crede in questo di essere nel giusto, di essere in grado di solo di sovvertire le leggi della vita dell'umanità. Caotico non vuol dire avventato e spericolato, un caotico può perfettamente essere calcolatore, astuto, machiavellico, magari non è affidabile, non tiene fede ai patti, magari è volubile, e cambia rapidamente idea.

Il legale malvagio è uno degli allineamenti più sfumati, se vogliamo. Un legale malvagio può essere certo l'infido consigliere di corte o il subdolo avvelenatore, ma allo stesso modo può trattarsi di un mercenario inauditamente violento e brutale che però mette davanti a tutto l'etica professionale verso i suoi clienti.

Legale malvagio è la prostituta abituata a vivere nell'inganno e negli espedienti per sopravvivere e non si fida più di nessuno, ma non per questo non è in grado di amare.

E mille esempi così.

Poi ho una mia personale convinzione, per la quale tutti i soggetti affetti da qualche nevrosi (come ad esempio paranoia, schizofrenia, solipsismo) siano effettivamente caotici in relazione alla società. Il legale, trovo, è colui che accetta di inserirsi nelle norme sociali, sia pur utilizzandole in modo bieco o cercando di eluderle quando possibile. Il caotico è colui che si aliena da esse per un motivo o per l'altro. Ovvio che anche un legale lo può fare, a volte, e quello è un comportamento caotico, come il caotico può essere a volte legale, ma personalmente trovo che un allineamento visto in modo troppo rigido sia restrittivo.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By Aldo1313
      Ciao a tutti cerco party per D&D 3.5 zona Verona e limitrofe !!! 
    • By Alonewolf87
      Cerco 2/3 giocatori per il mio PbF Nuove Reclute. Livello 4, regolamento 3.5, manuali concessi tutti di base (ma con eventuali singole limitazioni ad esempio no difetti da Arcani Rivelati). Al momento sono rimasti 2 giocatori (con un umano barbaro/paladino della libertà e un nano ranger con cane da galoppo come compagno animale).
      Il gruppo (appartenente ad un ordine di persone dedite ad aiutare la povera gente) è sulle tracce di un paio di necromanti/contrabbandieri di componenti derivanti da bestie e creature magiche. Dopo aver investigato sui loro traffici in una città li hanno stanati e sono ora in fuga.
      Se avete domande o curiosità sul PbF chiedete pure.
       
    • By Comicshunter
      Buongiorno a tutti,
      Come si evince dal titolo sono un nuovo iscritto, ma semplicemente perchè non trovo più le credenziali del vecchio account.
      Sono qui perché vorrei tornare a giocare e far giocare un po'.
      Quindi cerco qualche giocatore per far partire una nuova campagna qui sul forum.
      sarà una campagna 3.5 ambientata nel forgotten.
      Livello 8 di partenza.
      Manuali concessi:
      quelli base più i vari perfetti (avventuriero, sacerdote, arcanista ecc..)
      quando vi proponete, provate a pensare a un ipotetico personaggio, entro fine settimana verrà stabilito il gruppo di partenza.
      per qualsiasi altra domanda, sono a disposizione.
      Non fatevi ingannare dai pochi messaggi che ho postato, purtroppo il mio vecchio account è andato perso.
      Vi aspetto
    • By supremenerd88
      Ciao a tutti!
      Qualcuno di voi che gioca su Roll20 come ha risolto la questione di come gestire le varie forme selvatiche del druido? La soluzione di creare una scheda per ogni forma selvatica mi sembra improponibile (finchè si è sotto la decina è anche proponibile ma poi?)
      Grazie di cuore.
    • By MadLuke
      Ciao,
      sono il master della campagna D&D 3.5 Il destino dei guerrieri già avviata con ambientazione artigianale ispirata a Gengis Khan e alla Mongolia del XII sec. I personaggi sono tutti barbari (nel senso culturale del termine) appartenenti a una tribù di nomadi.
      Sono ammesse tutte le classi e varianti di qualunque pubblicazione ufficiale WotC (del ToB solo il Warblade però) ma non esistono gli incantesimi, per cui di fatto tutte le classi incantatrici non sono giocabili (ma ci sono PnG druidi e sciamani) mentre abbondano barbari (in senso regolistico), guerrieri, ranger, ladri selvaggi, ecc.
      Nella campagna sono in uso le regole opzionali descritte in Unearthed Arcane: Punti Riserva, Armature con riduzione del danno e Punti danno.
      Infine: chi volesse unirsi alla campagna deve avere ben chiaro che per me il PbF non consiste semplicemente nel mettere per iscritto le frasi che si sarebbero dette se si fosse giocato normalmente al tavolo, bensì richiede la volontà (nonché il tempo e anche la capacità) di partecipare alla stesura di un "romanzo", un romanzo senza dubbio dilettantistico, ma pur sempre un romanzo, perciò nei post ci saranno non solo le mere azioni meccaniche dei personaggi bensì descrizione dei luoghi, le atmosfere, gli stati d'animo e le suggestioni che ne possono derivare.
      Per chi ha parimenti voglia di giocare a D&D così come di scrivere, questa è la campagna giusta, diversamente non si può fare parte del gruppo.
      Essendo rimasti solo 3 PG sto cercando almeno un paio di nuovi giocatori, chi volesse proporsi dovrà giocare solo poche settimane con un personaggio elfo selvaggio già mezzo creato (l'altra metà si può personalizzare), così da consentire la conoscenza reciproca tra tutti i giocatori e poi potrà creare un personaggio interamente proprio per contribuire liberamente alla campagna.
      Ciao, MadLuke.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.