Jump to content

illurama

Circolo degli Antichi
  • Posts

    455
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Everything posted by illurama

  1. Rock Bene, dico sorridente verso i marinai, sono contenta che vi siate ravveduti... Ora c'è da risolvere questo enigma... diamoci da fare. Tenete gli occhi aperti e le armi pronte, dico guardinga. Qualcosa si muove nell'ombra... commento, indicando le casse di fronte a noi. Andiamo! Faccio esattamente due passi verso l'altro lato della stanza e poi osservo con sguardo torvo il resto della ciurma finché non decidono di seguirmi.
  2. Jveng il Cattivo [Nessuno] Dannazione, ma quanti sono... Mi rivolgo a O'Gilt e Amara Dubito che riusciremo a passare oltre quella massa di serpenti tutti insieme. Col favore delle ombre, sono abbastanza confidente di potercela fare se vado da solo. Sarebbe ottimo se voi poteste creare un diversivo, una distrazione... Magari senza che questa venga ricondotta propriamente a voi, dico guardando O'Gilt. Preferirei però riuscire a trovare un'alternativa in cui possiamo restare uniti. Separati non dureremmo molto. Io cadrei al primo colpo in uno scontro, e voi verreste scoperte facilmente. Avete idee? Chiedo, guardando le mie compagne speranzoso. Altrimenti direi di proseguire con il piano B... Lui verrebbe con me, ovviamente! dico indicando l'esserino. Poi, riporto il mio sguardo alla costruzione di fronte a noi, cercando di individuare la maniera più rapida e sicura di aggirare quelle guardie... Secondo voi cosa sono quelle inquietanti fiamme viola? @dm
  3. Rock Stiamo calmi, Richard. Ricorda, la calma è la virtù dei forti, come dite voi umani... C'è della magia di mezzo, non ti stupirà mica questa cosa no? D'altronde sei un marinaio navigato... Ordinaria amministrazione per chi fa questo tipo di ricerche, come mio padre... Ora non perdiamoci d'animo, e cerchiamo di capire come si esce da questa specie di trappola... E continuate a tenere gli occhi aperti. E poi, ricordatevi dell'oro... Ne varrà la pena, ve lo assicuro... Torno a seguire la piuma, distogliendo lo sguardo dai marinai. nella speranza che questo discorso abbia un po' placato gli animi. Madre? chiedo, nella speranza che Coso ci stia capendo qualcosa in più...
  4. Jveng il Cattivo [Nessuno] Grazie al cielo! Esclamo sollevato dinanzi al prodigio di Amara. D'accordo! Non perdiamo tempo! Annuisco alle parole del Brutto. Dopo essermi accertato di avere con me tutte le mie cose e abbastanza frecce nella mia faretra, mi avvicino ad Amara ed O'Gilt pronto a partire. So di essere in ottime mani, rispondo a O'Gilt, ma vorrei se possibile spaccare il minor numero di culi possibile... concludo, con un gran sorriso.
  5. Con uno scatto vi lanciate tutti quanti verso l'interno del tunnel mentre tonnellate di ghiaccio stanno cadendo sulle vostre teste. Khughar riesce agilmente ad allontanarsi e mettersi al sicuro, e Aria viene mancata per un pelo dal ghiaccio franante. Angy, invece, si muove con un leggero ritardo e sebbene non si becchi l'intera frana in testa, rimane comunque sepolta sotto le macerie... Di ghiaccio... Freddo... @Khughar @Aria @Angbroda @Khughar, Aria @tutti
  6. Rock Che diavoleria è mai questa... domando stupito a Coso. Rimango interdetta per un momento, e infastidita... Infilo una mano in tasca e ne tiro fuori una moneta di rame. La guardo attentamente e poi la lascio cadere giù per le scale, aspettandomi chissà cosa... Poi, torno a guardare la piuma e continuo a seguirla restando in allerta.
  7. Jveng il Cattivo [Nessuno] Mentre sto lentamente e cautamente segando una delle grate con la mia accetta, mi accorgo che la porta è ormai spalancata. "Beh, avrei sperato in qualcosa di più discreto, ma tant'è..." "Amara, siamo nelle tue mani adesso... se mi sai dire dov'è Rabubunangan, penso di poterlo raggiungere senza dare troppo nell'occhio. Però dobbiamo trovare una maniera di nasconderci nel frattempo. Abbiamo ancora per poco il favore del buio, il sole sta per sorgere, dobbiamo fare in fretta... Avete idee? Nel frattempo raccatto tutte le mie cose e mi preparo ad uscire, ma nonostantante ciò continuo a tediare i miei compagni con la mia voce soave. "Chi credete sia stato il bersaglio? Non penso ce l'abbiano con tutti noi. In fondo non siamo nessuno, no? Invece, da quanto ho capito, la vostra tribù non era propriamente 'amica della loro..." dico, rivolgendomi ad Amara e Telesia "Non mi piace l'idea, ma penso che dovremmo considerare l'idea di separarci... Andando in giro tutti insieme attireremmo sicuramente troppa attenzione."
  8. Il troppo pensare e il dover comunicare tra di voi vi ha fatto perdere l'attimo giusto per compiere lo scatto utile a togliervi di mezzo in maniera sicura. Vedete il ghiaccio sopra di voi creparsi e poi infrangersi, con una valanga di ghiaccio che sta per arrivarvi addosso. Ghiaccio... freddo! Per evitare di rimanere schiaccati dal ghiaccio e morire assiderati dovete muovervi, ora! Ci sono solo due possibilità: dentro il tunnel dove eravate diretti, fuori dal tunnel, da dove venivate. Dovete scegliere e non avete tempo per pensare ulteriormente. Il tunnel che stavate intraprendendo è un tunnel lavorato, con segni di civiltà. Ci sono decorazioni sui muri lisci e anche il pavimento è liscio. Dove il tunnel curva, vedete delle scale. Sempre da quel lato, il cadavere del coboldo con la mano mozzata. Dall'altro lato invece, da dove prima giungeva solo qualche verso di coboldo, vedete che un paio di coboldi compaiono alla vostra vista, giusto 4-5 metri dietro di voi. Entrambi impugnano un arco e appena arrivati a vista cominciano a incoccare delle frecce gridando qualcosa come "Wangaaaa!" e guardandovi con aria soddisfatta! Sembra che stiano facendo particolare attenzione a non avvicinarsi troppo. Sanno benissimo cosa sta per accadere. Se decidete di andare nella loro direzione, dovrete trovare una maniera di superarli. @tutti
  9. Rock L'impertinenza di questa carne da macello mi infastidisce non poco, ma cerco di mantenere la calma, per quanto possa ancora durare... E voi lascereste due signore al loro destino? La piuma va di là, e quindi mio padre si trova certamente da quella parte, vivo! Mi prendo un secondo guardando il pavimento, e lentamente alzo il mio sguardo fissando i marinai negli occhi uno ad uno... I marinai vengono tipicamente dipinti come persone coraggiose, impavide, che addirittura sfidano la forza più potente della natura... Il mare ha fatto ben peggio di questo, eppure fa parte della vostra vita attraversarlo... Aiutateci a trovare mio padre, e conquistatevi l'oro che sarà la vostra giusta ricompensa! Più oro di quanto ne abbiate mai posseduto fino ad ora... Se ci cascano, sono più stolti di quanto credessi... Non un muscolo si muove sul mio volto, congelato in uno sguardo speranzoso... @dm
  10. Jveng il Cattivo [Nessuno] Perfetto, mettiamoci al lavoro! Rispondo ad Amara, mentre termino di esaminare accuratamente ogni dettaglio del corpo delle guardie. Comunque, miei signori, non trovate strano che queste corde abbiano strangolato nel sonno le guardie e non abbiano fatto lo stesso con noi? Se fossimo morti sotto la loro scorta, questo sarebbe stato un problema e li avrebbe messi in cattiva luce. Se invece risulta che noi abbiamo ucciso dei lucertoloidi mentre eravamo sotto la loro scorta, beh saremmo noi in cattiva luce. E con noi, intendo voi... Rivolgo il mio sguardo ad Amara e Telesia. Noi altri qui non siamo nessuno, ma credo che qualcuno qui non veda come accettabile un'alleanza con la vostra tribù... Poi mi rivolgo ad Ubert. Tira un po' fuori quell'accetta, va... vediamo cosa possiamo fare... @dm
  11. Il missile magico di Aria colpisce in pieno il coboldo, ponendo fine alle sue sofferenze. Nel silenzio che si è venuto a creare potete ancora sentire il rimbombo nel tunnel delle urla del povero coboldo. Con estrema attenzione vi appropincuate al suo cadavere ed alla borraccia che lui vi ha lanciato contro, realizzando che si tratta di nient'altro che una semplice borraccia, fatta principalmente di ossa e budella di un qualche animale, contenente un liquido dal vago odore alcolico. Ora che guardate bene le pareti vedete che sono non solo lavorate, ma in alcuni punti addirittura decorate con immagini raffiguranti scene di guerra e coboldi dall'aspetto fiero che impugnano lame fiammeggianti. Ad un tratto, alle vostre spalle, sentite dei rumori, dei versi di coboldi che probabilmente provengono dalla stanza in cui eravate precedentemente. Ma quando li sentite, vi rendete subito conto che qualcos'altro sta accadendo. Sentite tutto intorno a voi dei rumori come di ghiaccio che si rompe e stride contro altro ghiaccio. Il rimbombo però, vi impedisce di capire chiaramente da dove arriva questo rumore. Qualcosa vi dice però che avete pochi istanti per decidere cosa fare. @Kuhghar
  12. Rock Prendo la spada che mi porge Coso e ne provo il bilanciamento. O è grande e grosso, o non cammina... Mi guardo intorno alla ricerca della causa di tanto spreco e poi mi inginocchio fingendo di esaminare più da vicino i cadaveri. Intingo un dito nel sangue e lo assaporo, come una goccia d'acqua per un viandante nel deserto. E non deve essere lontano... state in guardia! Mi rialzo e seguo la piuma. @dm
  13. Jveng il Cattivo [Nessuno] Ehi, guardate qui! Devono essersi introdotti da qui vedete? Indico un tendaggio nel soffitto che sembra avere un buco abbastanza grande per farci passare una grossa corda. Mhm la situazione è... un casino! Ovviamente penseranno che abbiamo fatto rappresaglia. Eppure... mi dirigo verso una finestra, Mi era parso di vedere che non ci fossero guardie in giro quando ci siamo svegliati. Che siano state "accidentalmente" lontane da qui? Non penso che chiunque volesse introdursi qui le abbia fatte fuori... Dannazione, se fossimo in grado di parlare la lingua di questi cosi, sarebbe tutto un pelo più semplice. Mi gratto la barba nervoso per poi giungere a una conclusione. Si, concordo con il Brutto. Dobbiamo andare a cercare Rabubunangan. Per il nostro e per il suo bene, è necessario. Non possiamo muoverci in blocco però. E' improbabile che tutti riusciremmo insieme a passare inosservati. Tra l'altro... sappiamo dove potrebbe trovarsi Rabubunangan? Perché una ricerca così alla cieca potrebbe rivelarsi lunga. Amara... dimmi che hai qualche trucco di riserva. Nel frattempo, mi dirigo verso le guardie e comincio ad esaminarle. @dm
  14. Rock Carne inzuppata di sangue... Se potessi salivare, gronderei... Sembrano quelli che ci precedevano. Non tutti, ce ne sono tre... Degli altri non vedo traccia. Ci sono casse e barili distrutti. State in allerta. Poi faccio un cenno con il viso ai marinai di precederci...
  15. Jveng il Cattivo [Nessuno] Non vi dispiacete se non spreco delle inutili frecce contro quell'affare, vero? Come suggeriva il Brutto, qua la situazione è un pelo più complicata di un ammasso di corde che ci attacca in piena notte... Mi reco verso il centro della stanza, da dove sono spuntati i mostri di corda, e rovisto tra i cuscini. Poi mi guardo intorno. Chissà perché mi aspetto che qualcuno ci verrà a fare visita molto presto... @dm
  16. Vi incamminate verso l'apertura alla vostra destra, seguendo le tracce di sangue di quello che pensate essere un coboldo. Il pavimento subito prima di essa è ben lavorato, liscio, come anche lo sono le pareti. Entrate in un corridoio dalle pareti anch'esse lavorate e laddove la caverna, sempre tortuosa, comincia a salire di livello, degli scalini sono intagliati nel ghiaccio traslucido. Lungo le pareti e lungo il soffitto notate dei piccoli fori, ordinati, troppo piccoli perché ci possa passare qualcosa di solido attraverso. Dopo pochi metri intravedete la figura del coboldo, stremato, appoggiato al muro e avvolto nella sua pelliccia sporca di sangue. Le impronte indicano che negli ultimi metri ha smesso di camminare, ed ha cominciato a strisciare. Poco davanti a lui il suo scudo è stato gettato per terra e vi sembra che stia armeggiando con qualcosa sotto la pelliccia. Tira fuori una borraccia e leva il tappo con i denti, ingurgitandone il contenuto. Poi vi vede, allarmato, e scatta in piedi. Vedete chiaramente che gli manca una mano, dal cui moncone gocciola copioso il sangue. Anche la sua gamba è ferita. Vi chiediate come faccia ad essere ancora in piedi. Dall'aspetto, non sembra gli resti ancora molto. Ma lui nel vedervi, lancia verso di voi la borraccia, urlando in una lingua che non comprendete. La borraccia si infrange al suolo, mentre il coboldo continua ad urlare. @tutti
  17. Rock Mhmmm Sangue... Dannazione che bello quest'odore Mi giro verso i marinai e contemplo per un momento l'idea di sfamarmi... Questo odore di sangue fresco non promette niente di buono... state in guardia. Portate qui una torcia, così vediamo cosa c'è qui dentro dico rivolgendomi ai marinai Nel frattempo sbircio dentro a mia volta, ma lascio che i marinai vadano avanti. Perché diavolo si è fermata la piuma? @dm
  18. Jveng il Cattivo [Nessuno] Vedendo che O'Gilt se la sta passando una favola, e che probabilmente Telesia si sta pure divertendo, incocco una freccia alla volta e continuo a sparare al mostro che attacca Ubert. Vabbè qua manco a dirlo sto a buttare frecce a caso eh. Nel frattempo, vorrei solo farvi notare che la porta è chiusa, e le finestre mi sembrano intatte... Così, giusto per stimolare la mente oltre che il corpo. @dm
  19. Con cautela vi raggruppate, ripulite dai vari liquami aciduli e maleodoranti e vi incamminate verso l'interno della caverna di ghiaccio. Il cunicolo è ancora abbastanza grande da permettervi di rimanere eretti e camminare con facilità, ma non più di questo. Già utilizzare un falchion da queste parti potrebbe cominciare a essere molto complicato, e ancor di più combattere ingrandendosi di taglia... Seguendo la luce arrivate dopo pochi metri in quella che sembra una stanza di guardia. Ancora abbastanza grande per stare dritti, ma capite che più ci si addentra, più questo sarà un posto... scomodo per voi. Al centro della stanza è chiaramente avvenuto un combattimento da poco. C'è il cadavere di un coboldo riverso per terra proprio al centro della stanza, con una grossa ferita diagonale sul petto che lo ha probabilmente dissanguato. Poco più in la, un braccio di coboldo reciso giace per terra con ancora in mano un pugnale insanguinato. Chiaramente non apparteneva al coboldo in questa stanza. Ci sono tre aperture nella stanza oltre a quella da cui provenite. Una, quella alla vostra sinistra, è molto piccola. Una creatura di taglia media dovrà necessariamente accovacciarsi per passarci attraverso... Le altre due sono un po' più grandi, una di fronte a voi, l'altra alla vostra destra. Quella alla vostra destra sembra più lavorata, con contorni ben definiti e un pavimento più liscio. In questa direzione vedete tracce di sangue nella forma di gocce e impronte di taglia piccola. Quella di fronte a voi è simile alle altre aperture che avete incontrato, ghiaccio grezzo e terreno più impervio, ma non abbastanza da essere necessario scalarlo o muoversi con particolare difficoltà. Anche in questa direzione ci sono tracce di sangue, compatibili con una creatura di taglia media. La stanza, di forma irregolare, ha un soffitto alto poco meno del più alto di voi, ed ha sufficiente spazio per ospitare non più di 7-8 creature di taglia media. @tutti
  20. Rock Beh, a questo punto, non c'è molto altro che possiamo fare... dico bisbigliando. Tiro fuori la piuma e la lascio fluttuare. Mi raccomando eh, basso profilo! dico agli altri, prima che si lascino scappare qualche urlo. Almeno finché non capiamo dove diavolo siamo finiti...
  21. La situazione comincia a farsi affollata. In preda alla sua frenesia iraconda, Angy attacca con i suoi artigli le due melme più grandi, sminuzzandole ulteriormente, e poi ancora non contenta una delle quattro melmette che ha prodotto, producendo così cinque piccole melme, poco più della dimensione di un halfling. Nel frattempo, Kuhghar continua anch'egli a sferrare i suoi attacchi infuocati alle melme che lo circondano, concentrandosi su quelle più piccole. Sembra che il fuoco le faccia ardere e dissipare, e così con il suo falchion e le sue corna rivestite di fiamme riesce ad eliminare tre di queste piccole melme, delle quali resta poco più che una macchia sul pavimento ghiacciato. I dardi incantati di Aria si scaraventano su cinque delle piccole melme rimaste e sembrano sortire un piccolo effetto. Quanto meno le melme non si sono moltiplicate. @Aria Dopo un piccolo riarrangiamento, le melme che circondano Kuhghar e Angy continuano ad attaccarli. Solo uno degli attacchi di queste colpisce Kuhghar, coprendolo di melmetta appiccicaticcia dalla testa ai piedi. Le sue vesti fumano leggermente, come disciolti dalla stessa, e in pochi istanti si riempiono di buchi e lacerazioni, prima che la melma rimasta addosso si dissolva. Gli altri vanno tutti a vuoto, troppo deboli e lenti perché possano effettivamente nuocervi. Imperterriti, Kuhghar ed Angy continuano ad attacare le piccole melme sminuzzate, e questa volta le melme non sembrano più in grado di dividersi ulteriormente. Un fendente dopo l'altro, sminuzzate e spappolate le restanti melme. Vi ritrovate alla fine in una pozzanghera acidula e appiccicosa e rapidamente ve ne allontanate, raggiungendo Aria che vi attende pochi metri più avanti. @Kuhghar Dall'altra parte, il tunnel continua relativamente tortuoso ma vedete che capite che siete vicini ad una luce. Sentie rumori e versi rimbombare distanti. @tutti
  22. Jveng il Cattivo [Nessuno] Oooh, che bellezza... Finalmente possiamo fare tutto con molta calma... calma e sicurezza. Mi sistemo a debita distanza dal mostro che attacca il Brutto, col favore delle ombre prodotte dai cuscini, e comincio a bersargliarlo. @dm
  23. @Dardan @Albedo Mah si assolutamente, il fatto è che una PdF è talmente istantanea, che pure fossero 40°, in un istante non ti asciugherebbe. Cioè per dire se metti dell'acqua su una padella rovente non ci mette un istante ad asciugarsi. Una vera PdF che è talmente calda da fare danno da fuoco, quella si ti asciugherebbe sicuro :D Comunque, come dicevo, dato che in teoria servirebbe molto meno per asciugarsi, se lo fate usando un incantesimo di livello > 0, va bene per me. Non mi starei a fossilizzare su questa cosa in questa particolare situazione.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.