Vai al contenuto

Midnight12

Circolo degli Antichi
  • Conteggio contenuto

    173
  • Registrato

  • Ultima attività

Informazioni su Midnight12

  • Rango
    Anziano
  • Compleanno 28 Novembre

Informazioni Profilo

  • Sesso
    Maschio

Visitatori recenti del profilo

489 visualizzazioni del profilo
  1. Ragazzi, fino a venerdì/sabato sono off limits causa visite mediche per me è per le mie nonne. Scusate i contrattempi
  2. Scathach Rivolgo un cenno d'assenso alla sanguemisto che va a parlare con il nano. Tuttavia la mia attenzione viene attirata immediatamente dai fiera zanna accanto al focolare. Orchi ... non tutti si meritano l'appellativo che ho dato loro, di certo non briganti e predoni, ma molti Orchi sono attaccati ad antiche tradizioni, quanto mai simili a quelle in cui sono stata forgiata io. Il mio clan ha spesso collaborato con una tribù di Orchi confinante, indi la loro lingua mi è familiare. Mi avvicino decisa ai fiera zanna in raccoglimento. Probabilmente pregano, chissà ... ho visto moltissimi Orchi farlo. Alcuni sono blasfemi oltre ogni limite, altri invece portano nel sangue la fede nella Fame, anche se spesso inconsapevolmente. "Che la Caccia cavalchi sempre al vostro fianco" parlo io nella loro lingua. Mi piace il suono graffiante e gutturale dell'idioma orchesco "Porto il nome di Scathach, sacerdotessa degli Antichi e parlo in qualità di fu Luna Rossa degli Uriken. Desidererei poter parlare con voi, fiera-zanna"
  3. Leonard Si esibisce in una vistosa riverenza rivolta al nobiluomo, tuttavia continua a sfoggiare il sibillino sorriso malizioso che sempre lo accompagna "Non sarete un medium, ma di certo potreste benissimo spacciarvi per tale! Avete colto nel bersaglio con precisione davvero impressionante, mi complimento con voi!" Dice il ragazzo, che fa poi spallucce ed alza gli occhi al cielo al sentire il seguente discorso del ricco possedente "Immaginavo, immaginavo ... fin troppo bene direi, ma sentir ammettere quanto le alte classi della società siano sottomesse a dei dogmi così scomodi da loro stesse mi fa sempre sorridere" schiocca le labbra e si fa sfuggire una risatina "Non c'è problema ... Però, capisco perfettamente" Così almeno lui dice. "A me sta bene"
  4. Midnight12

    DnD 3e [Gordan] 痛みの影

    Maya Annuisco soddisfatta e accetto di buon grado il braccio che mi viene porto dal mio metallico compagno di viaggio. Personalmente poco mi interessa la razza di una persona, così come la stirpe ed il clan: la Vista insegna ad andare ben oltre a certe quisquiglie da occhi dormienti ... i miei infatti sono decisamente ben svegli. Sorrido di sfuggita alla suonatrice, mentre mi avvicino al tavolo del presunto Ronin, indirizzandole un cenno del capo per farle intendere quanto io gradisca la sua musica. Mi rivolgo poi all'elfo misterioso "Figuratevi" Rispondo placida al ringraziamento dell'uomo. "Sono anch'io lieta di fare la vostra conoscenza Eirven-kun. Potete chiamarmi Maya, sono l'apprendista di Chyo-sama, la sciamana di fiducia del Clan Daken ... in questi tempi sono giunta qui per portare sollievo alle persone che più hanno sofferto. Inoltre le anime dei morti necessitano di onori e cerimonie, e sono venuta qui anche per far si che le vittime della guerra abbiano la pace che si meritano" Per me è pura routine. Per chi non è abituato invece a trattare con gli Spiriti ... suona sempre strano.
  5. Isobel É ora: la mischia mi attende. Avanzo per quanto posso, cercando di macinare tutti i metri che riesco a percorrere con addosso l'armatura per farmi il più vicina possibile agli hobgoblin. Scura in volto, cerco di estraniarmi da tutto e da tutti: in guerra ogni distrazione è fatale.
  6. Midnight12

    DnD 3e [Gordan] 痛みの影

    Maya Sasuki Percepisco silenzio attorno a me. Ma é un silenzio teso, una calma che cova braci solo smorzate. Metallo che nasconde Fuoco. Forse è solo paranoia la mia, ma purtroppo io Vedo con anima e cuore e mi è impossibile assimilare ciò che accade attorno a me in modo differente. I miei occhi sono un monito: zaffiri levigati e rilucenti. E non è una metafora poetica per descriverli, ma è pura verità. La mia maestra mi ha lasciata con un promemoria: sentiti sempre in procinto di cadere, abbi paura e nella paura trova il tuo baricentro. Non credo che chi non possiede la Vista comprenderebbe. Come può la Paura generare Equilibrio? Non saprei spiegarlo, ma è così, è un meccanismo automatico che vive di vita propria. Mimasu, uno dei due Yokai che camminano assieme e dentro di me, permette che io Veda. Sorrido pacata al mio compagno di viaggio mentre mangio la mia porzione di riso offertami. Note si levano nell'aria in quel preciso istante; vibranti e appassionate. Mi voltò lentamente verso l'origine del suono e Mimasu permette che io Veda la fanciulla che sta deliziando a locanda con la sua musica. Ma Mimasu è sempre sveglio e vigile e non tarda ad informarmi anche della silenziosa e riservata presenza dell'elfo. "Hikari-kun, se volete la vostra razione possiamo offrirla a quel signore lì in disparte ..." Propongo al mio compagno di viaggio con un sussurro. Accetto il cibo che mi viene offerto ma il mio sacro vincolo mi impedisce di esagerare: onde evitare di buttare via il riso forse potremmo offrirlo a chi può gradirlo maggiormente di noi. Quell'elfo, inoltre ... mi incuriosisce.
  7. Scathach Manipolatori Arcani ... fidarsi è sempre male. La loro magia di fatto è composta da Natura ma loro non si armonizzano con essa, ma la plagiano e la violentano. Non mi stupisce che se ne stiano rintanati nella loro torre, che marciscano piuttosto. Silenziosa e imperterrita però non demordo, un modo per andare a fondo in questa situazione deve esserci. Annuisco laconicamente al sanguemisto, impassibile in viso. "Si, andiamo. Lasciamo quei vermi senza ossa a gingillarsi nella loro totale inutilità"
  8. Leonard Le maniere da affabulatore del ricco possedente sono ostentate è quasi stuccose: chiaramente il ragazzo lo nota. Sgrana le palpebre poi all'udire quella singolare uscita "Indizi su di noi, dite? Oh, vi mentirei se io vi dicessi di non essere curioso in merito ..." Fa spallucce "Ditemi, cosa vedete di me? Sono oltremodo interessato nel mettere alla prova il vostro analitico sguardo" Lancia quella piccola sfida, dopodiché tira un sospiro falsamente tragico. Annuisco distrattamente alla constatazione fatta dall'halfing, che tutti i torti non ha "Ma ... come mai siete contrario al loro amore?" Domanda a bruciapelo
  9. Elizabeth Il ragazzo espone molto bene il "piccolo cavillo" che ancora abbiamo in sospeso. Non ho affatto gradito il trattamento riservatoci dagli Stamm e dalle loro guardie. Celano sicuramente qualcosa e non escludo un loro possibile voltafaccia. "Purtroppo Dwayne ha ragione, gli Stamm sono diventati dolcetti amari per il mio palato ... potrebbe essere ora di ..." sorrido velenosa "buttarli nel secchio" rivolgo poi un'occhiata maliziosa al ragazzo "Concentriamoci per prima cosa sulla nostra cara famigliola di presta soldi. Fremo dalla voglia di sviscerare i loro segreti" è volutamente sinistro l'accento che pongo su quello "sviscerare"
  10. Scathach "Credo che andrò a parlare con i maghi anch'io ... devo capire cosa agita queste Terre. Il mio legame con la Vita di tutto ciò che pulsa è tormentato ... c'è sofferenza ... anche nelle creature stesse se la mia intuizione non m'inganna." Scrollo le spalle, il mio tono di voce è piatto, duro, metallico ma istintivamente gentile: apprezzo la presenza del figlio di Draghi, ma non sarei d'aiuto nel discorrere di difese murarie.
  11. Isobel Mi hanno vista ed è ciò che volevo: devono concentrare tutta la loro attenzione su di me ed Ulgur in modo tale da lasciare agli altri modo d'agire. Non sono in grado di sgusciare silenziosamente come Illithian e sto facendo ciò che da sempre mi viene meglio fare: attirare i miei avversari e prepararmi ad incassare il più possibile. "Stai al mio fianco, lasciamo che vengano verso noi due ..." Rispondo al ragazzone, che non sembra poi così tanto entusiasta di ingaggiare un combattimento. Strano, dopotutto è stato il primo ad offrirsi volontario. Is ... stai forse dimenticando i tuoi sogni? Non preoccuparti, ci sono io a farti tornare alla memoria tutto ciò che non vuoi ricordare... Un brivido freddo mi percorre la schiena quando la mia coscienza mi tira quel brutto tiro mancino. Star per realizzare ciò che da tempo tormenta le mie notti è alquanto strano. Bé, in parte perché comunque non c'è nessuna traccia di scheletri e non morti nei dintorni a differenza dei miei incubi. E' a quel punto che sollevo in alto la spada, verso il cielo e inizio a salmodiare una litania a me molto cara:"Nel tuo Coraggio mi rispecchio e mi ammanto. In alto elevo la mia lotta, affinché degna del tuo valore essa sia"Il simbolo sacro al mio petto scintilla di luce purissima e la mia spada viene avvolta da un bagliore candido e infervorante che si espande da me fino a qualche buon metro tutt'attorno. La mia è una preghiera di valore, atta ad infondere coraggio nei cuori più giusti.
  12. Scathach Monete ... titoli ... ricompense ... gloria. La mezzelfa elenca tutte cose che per me sono solo vane parole. Insensate come fumo di carbone. Nulla di tutto ciò mi interessa. Io sono qui per motivi ben più importanti: Caccio in nome dell'Antica Bestia. In città so per certo che non c'è nessuno che possa comprendere realmente il mio scopo, devo solo aver fiducia nei segni che l'Antico mi manda. So il nome del mio nemico, ma non conosco ancora le forme e i modo tramite cui esso si manifesta. Non posso fallire. Non posso ... "Una montagna sparita? Scommetto sia opera di questo varco ... probabilmente quella montagna sarà finita chissà dove in quale altro posto lontano da qui e da questa dimensione. Naturalmente chiudere un passaggio di tale portata va ben oltre qualsiasi mio potere" Che il Signore del Sangue sia responsabile di tutto ciò? L'Antico mi ha detto chiaramente che è lui che devo fermare, ma ancora tutto è immerso nella nebbia. Districare la matassa mi pare sempre più difficile. E per quanto riguarda gli alleati? Sono sicura che il Vendicatore possa assistermi ma ... il sanguemisto? Posso davvero fidarmi di lui? E' tutto confuso. Così come incomprensibile era il terrore della Creatura Bianco manto per la strada. Forse quella paura andrebbe rimossa, forse non è il solo ... forse dovrei insegnare loro la grandiosità della Caccia. Forse ... ho in mano solo tanti forse e nessuna certezza. Solo un pugno di mosche. E mi auguro soprattutto che essere sbattuta qui, in mezzo ad avventurieri cerca gloria non sia per me una tomba senza sbocchi. Per la prima volta in vita mia capisco il significato della parola frustrazione. E non posso permettermi di indugiare troppo
  13. Leonard Brilla un bramoso luccichio nello sguardo del ragazzo: tanta ricchezza sfrontata così ha il potere di inebriare letteralmente i suoi sensi. "Quasi quasi se il padrone di questa magione avesse bisogno di un giullare ci fare un pensierino ... in futuro ..." Pensa tra sé e sé mentre con lo sguardo continua a divorare l'ambiente circostante. Ha sempre avuto un irrefrenabile gusto per l'opulenza spiattellata in maniera impudica come questa: trasmette in lui una sensazione di autorevolezza e forza. E' sempre stato piuttosto ostile ai concetti di semplicità della forma: un esteta ricerca sempre il massimo del gusto. "Fiuto odore di affari ... sano odore di affari" Dice con tono cantilenante e con malizia nella voce sbarazzina
×
×
  • Crea nuovo...

Informazioni Importanti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Ulteriori Informazioni.