Jump to content

Servus Fati

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    813
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    11

Everything posted by Servus Fati

  1. Con le dovute cautele, il nervo sciatico è pericolosamente vicino ai gioielli della corona. Non saranno grossi e brillanti come il Koh-i-Noor ma vorrei usarli ancora per qualche anno.
  2. Sarò in cantiere ancora per qualche tempo - un mese, con un po' di fortuna meno. Smite può fare del vecchio ubriacone quel che vuole finché non torno - solo non fategli bere acqua che è soggetto a coliche. Caio a tutti!
  3. Aggiornamento. Come scritto negli altri pbf, ancora per un po' non sarò in ufficio ma sul campo. Portate pazienza e se dovete usare spilloni su bambole con le mie fattezze per farmi scontare i peccati sappiate che sono bello come Apollo. Quindi solo bambolotti di prima qualità, niente esseri asessuati del genere Ken di Barbie. Spero di tornare entro fine mese (tornare stanziale, qualche passaggio online per salutare ci scapperà).
  4. Obbligato. Il portafoglio delle bestemmie me lo sono guadagnato per meriti sul campo. Sono tornato ieri notte dalla chiusura dei cantieri e meno di tre ore fa mi hanno comunicato che devo ripartire. E me lo hanno comunicato senza vaselina.
  5. Bentrovati a tutti. Ho - ahimé - pessime notizie. Per qualche tempo ancora sarò online molto poco, causa ulteriori impegni di lavoro fuori ufficio (lo smartphone è aziendale e per evitare rogne coi rendiconti non mi collego mai da mobile, solo da fisso). Dubito di poter garantire un minimo di post adeguato, con grande rammarico mollo - non ho letto il topic di gioco, ma a leggere qui mi par di capire che siete (giustamente!) andati avanti. Mi scuso con tutti voi - e mi auguro che questo non causi troppi disagi a Boendal - se volesse tenere Aloysius in attesa che torni ne sarei felice, ma non vorrei costringerlo a gestire un pg per un tempo indefinito (forse anche un mese). Ciao a tutti.
  6. Bentrovati a tutti. Ho - ahimé - pessime notizie. Per qualche tempo ancora sarò online molto poco, causa impegni di lavoro fuori ufficio (lo smartphone è aziendale e per evitare rogne coi rendiconti non mi collego mai da mobile, solo da fisso). Dubito di poter garantire un minimo di post adeguato, con grande rammarico lascio la decisione su cosa fare di Balthazar a Huriel - diventa png, muore per il veleno, resta muto e segue il gruppo finché non torno con costanza, viene assunto in cielo come divinità patrona delle bestemmie - insomma, il Master ha carta bianca. Credo (spero) che le trasferte dureranno meno di un mese, ma non ci metterei la mano sul fuoco; i lavori sul campo sono difficilmente preventivabili come tempi. Fate il c*lo a Strahd anche da parte mia, nel caso.
  7. Pazientate ancora qualche giorno, sarò in cantiere e offline per un po' (anche se speravo di averla scampata, gli Dèi Superni mi sono ostili). Appena sono di nuovo stanziale in ufficio riapro e si riparte.
  8. E' molto grave non sapere cosa sia Fringe? Per alcuni giorni sarò fuori ufficio per lavoro e sul cantiere non c'è rete, a malincuore devo rimangiarmi la promessa di una presenza minima. Lascio Aloysius a Boendal, ne faccia quel che ritiene più opportuno.
  9. Ottimo smite, ero passato giusto per dire che sono in cantiere per alcuni giorni e non sarò online, mi hai risolto la situazione. Goditela.
  10. Perdonatemi ma per qualche giorno -più o meno una settimana - non sarò online, sono fuori ufficio per lavoro. Lascio Balthazar alle amorevoli cure di Huriel. Fuck Strahd!
  11. Idem come Redik. L'unica cosa che mi viene in mente è Kojak, ma lui succhiava chupa chups.
  12. Aloysius J. Prizarkov Per mero riflesso - secoli di severa educazione calvinista alle spalle - mi chino e mormoro una breve preghiera per i defunti e muovo le mani verso i corpi. Il segno della croce. Mi sbottono la giacca e mi chino in avanti, intrecciando le dita - poi mi rialzo, osservando da sopra gli occhiali gli altri. Ascolto; di riflesso continuo a guardare i corpi, assorto. Di tanto in tanto sbatto le palpebre, come cercassi di mettere a fuoco un soggetto lontano. Dopo un istante sospiro a fondo e annuisco: ho un'espressione perplessa. Scrollo le spalle. «L'Orbo pare avere i numeri vincenti. Troppo facile, credo che abbiate ragione.» L'ultima frase è rivolta a Nick. «Liquirizia? Tempo fa provai a smettere di fumare. Succhiando bastoncini. Niente, non riuscivo ad abituarmi: succhiare è contro la mia forma mentis.»
  13. Aloysius J. Prizarkov «Anch'io considero il debito saldato, ma non vorrei avere messicani, italiani o altra feccia varia alle calcagna. Sono cose che rovinano gli affari.» Pronuncio la frase con la consueta freddezza, ma mento sapendo di mentire. Non riesco a capire cosa sia, ma un impercettibile sfarfallio all'angolo della coscienza mi punzecchia. Non si tratta di empatia o compassione nei confronti del bambino né tantomeno di Susan. E neppure di qualche remora. Per lo meno, non adesso. E dunque? Cosa mi spingeva a essere cauto al limite della paranoia fino a due giorni fa, e cosa mi ha spinto, adesso, a ignorare quella cautela e a portarmi fin qui, in macchina con dei mezzi sconosciuti, a correre come un pazzo? Tutto sembra subacqueo, silenziato con la sordina. Solo dopo aver parcheggiato, essere sceso dall'auto e aver poggiato la schiena contro la portiera mi sembra di tornare a sentire. Il rumore della Grande Mela, il vociare di Nick e Easter, il lampeggiare stanco delle auto della polizia di fronte a casa di Susan. Mi raddrizzo, faccio il giro dell’auto, appoggio la valigetta a terra e il braccio alla portiera. Mi avvicino a Easter, per sussurrargli all'orecchio. «Un misero debito da ripagare, e ci troviamo a essere dalla parte della polizia. Ironico.» Guardo la detective, aspettando che Susan faccia le presentazioni.
  14. Come prima cosa, mi auguro tu stia bene. Esserci ci sono - forse sarò un poco altalenante perché agosto è un mese di lavoro infernale, ma la presenza minima posso garantirla.
  15. Neanch'io intendevo puro realismo - non credo ci sia qualcuno che cerchi il realismo con D&D. Ribadisco: se cerco credibilità storica, non gioco a D&D. Gli spunti li dà qualunque gioco, da Og in poi: non basta mettere in mano ai personaggi un pezzo di metallo e farli muovere in un mondo pseudo-feudale perché sia credibile. D&D è un gioco per eroi, e basta questo a non renderlo adatto. A&E era carino, ma sullo stesso genere ci sono i low-tech di gurps che sono molto meglio.
  16. Ha scelto con cura i giorni - mi macererò nell'attesa di sapere il veleno dei centipedi che effetto fa. Dam'n.
  17. Bell'articolo. Tralasciando la terza e la quarta che non conosco se non per vie tangenti, su AD&D e quinta concordo su (quasi) tutto, tranne che su questo: Se cerchi questo, non devi giocare a D&D.
  18. Si e no. E' (per me, non oggettivamente) una questione di feeling - ed è lo stesso problema che aveva Cthulhu d20. E' l'imprinting dei livelli, dei pf che salgono e tutto l'ambaradan. La 5e è, pur nella limitata esperienza che ho, la migliore edizione a livello di regole, ma penso che in low mi lascerebbe comunque l'amaro in bocca. Funziona - come in effetti funzionava anche CoC d20 - ma gli manca quel quid per farmelo piacere fino in fondo. Ora, chiuso l'ot, avrei una proposta indecente: Huriel è in ferie fino al 5/6 agosto, io sono impiccato con le consegne, Hicks e knefrod ci sono a singhiozzo...vi scoccerebbe molto finire la scena in commissariato, decidere dove andare per la notte e sospendere fino al ritorno di Huriel, così da riiniziare con l'entrata in gioco dell'esorcista?
  19. Non riuscirò mai a digerirla del tutto, perché non rientra nei miei canoni preferiti (low power, low magic, low tutto) ma a logica fila. Ed è anche stupido cercare di cambiarla o non accettarla, è connaturata a D&D - diamine, si interpretano eroi.
  20. Nel primo momento di pausa lunga si tirano gli aumenti alle abilità. Pausa lunga di solito si intende con uno o più personaggi in ospedale e/o manicomio. Le cure richiedono tempi lunghi (in game) quindi non sono rari i casi di ospedalizzazione - per far tornare Aaron al massimo serviranno giorni. La facilità di cura è forse l'unica cosa che per ora non mi piace di D&D 5 - come non mi piaceva nelle incarnazioni precedenti (ma è un problema mio).
  21. Good. All'ora delle lodi prevedo un aumento vertiginoso delle offerte: immagino le beghine bostoniane (cattoliche come e più che in Europa) davanti al chierichetto che porta la cassettina delle offerte, con dietro voi sanguinanti e armati come una divisione di fanteria meccanizzata.
  22. Stavo pensando a come far entrare Huriel, e ero arrivato all'idea di mettere una graziella parcheggiata fuori dal commissariato come gancio, ma l'ottimo smite mi ha cavato le proverbiali castagne dal fuoco. In questi giorni sono sommerso di impegni (l'estate è tempo di scavi), quindi non posso assicurare una presenza costante - portate pazienza.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.