Jump to content

Cosa c'è di nuovo su Kickstarter: Unglorious


Ian Morgenvelt
 Share

Recommended Posts

Diamo un'occhiata a questo Kickstarter, che permetterà di finanziare la produzione di un GdR sullo stile di Medievil e L'Armata delle Tenebre.

Scadenza 16 Dicembre

I GdR fantasy narrano solitamente le imprese di gruppi di eroi impavidi e onorevoli, mentre Unglorious decide di staccarsi nettamente da questo stereotipo. Con uno stile scanzonato e quasi parodistico, Unglorious è un GdR che racconta le avventure di un gruppo di avventurieri morti prematuramente... E tornati in vita come scheletri, zombie, mummie o fantasmi, per portare a termine le proprie imprese e cercare di raggiungere i propri obiettivi. Il mondo di Mora è infatti collegato all'Orto, una terra abitata esclusivamente dai morti, caratterizzata da caos e burocrazia. L'Orto è un passaggio obbligato per qualunque morente, che dovrà essere valutato ed esaminato dagli impiegati per capire quale aldilà possa essere il più adatto per lui. Ovviamente questi luoghi non sono sempre gradevoli, ma esistono delle scappatoie: un morto può, infatti, tornare nel mondo dei viventi, per cercare di portare a termine le proprie imprese e conquistarsi un posto nei migliori aldilà dell'universo.

I PG saranno parte di questi avventurieri (o sprovveduti, in base ai punti di vista) e dovranno farsi strada tra due mondi: l'Orto, ancora inesplorato e pieno di insidie, e il mondo dei viventi, a loro ormai alieno. Dovranno superare nuovi pericoli, come quelli delle organizzazioni di viventi intese a scacciare o soggiogare i morti, e affrontare gli errori del proprio passato, in certi casi in maniera letterale: un rivale ucciso durante un duello potrebbe essere una sorpresa decisamente sgradita da incontrare tra le strade dell'Orto.

unglorious_cover-758x398.jpg

Il sistema di questo gioco è molto semplice: per giocarlo sono sufficienti 2 dadi da 10 facce, che verranno usati per qualunque test. Un 6 o più indica un successo nella prova, mentre un 5 o meno un fallimento. In caso si sia competenti nell'abilità o nell'ambito di combattimento che si sta usando si dovrà tirare un solo dado, in caso contrario sarà necessario tirare due dadi e tenere il risultato minore. Un 1 su un dado indica un Fallimento Critico, un'azione andata particolarmente male e il cui esito sarà dettato dal master, qui chiamato Traghettatore.

I morti sono, inoltre, dotati di una risorsa chiamata Punti Anima, che può essere spesa sia per influenzare i tiri che per attivare particolari capacità dovute al tipo di morto (che sono molle, ovvero zombie, secco, ovvero scheletro, ventoso, ovvero fantasma, e impagliato, ovvero mummia), all'ordine a cui si appartiene (ossia alla fazione di morti a cui ci si è uniti dopo essere arrivati nell'Orto) o ai propri poteri. I Punti Anima, in particolare, possono essere usati per curarsi, migliorare le proprie possibilità di successo in un test con addestramento tirando due dadi e tenendo il risultato migliore, riparare un'armatura o uno scudo o attivare un Azione Eroica. Quest'ultima viene attivata quando si ottiene un risultato particolarmente elevato, determinato sulla base del numero di punti spesi dal personaggio, e permetterà al giocatore di descrivere il proprio successo e corredarlo con ogni possibile "dettaglio eroico".

Anche l'equipaggiamento viene gestito in maniera semplificata, con delle tabelle generiche per rappresentare armi, armature e strumenti vari. Ogni oggetto può essere acquistato spendendo un determinato numero di punti, una risorsa astratta fornita ai giocatori in fase di creazione.

La crescita del personaggio, infine, viene gestita senza punti esperienza, ma con dei premi chiamati buoni, licenze e raccomandazioni, derivanti dalla fama delle imprese trascritte e redatte dagli impiegati dell'Orto. I primi sono la moneta del mondo dei morti, che permetterà ai personaggi di acquistare nuovo equipaggiamento o migliorare quello esistente, mentre le seconde permetteranno loro di far progredire i propri poteri. Le raccomandazioni sono, però, la merce più rara, ottenuta solamente al termine delle imprese più complesse e permette persino di fare un salto di "classe sociale", facendo salire il rango dei personaggi come abitanti dell'Orto.

unglorious_code_uffici.jpg

Il Kickstarter sarà attivo fino alle 13.00 del 16 Dicembre, quindi avete ancora qualche giorno per sostenere il progetto e assicurarvi il manuale base in anteprima. Vi ricordiamo, inoltre, che la Aces Games ha rilasciato un quickstart gratuito, che potete scaricare liberamente dal loro sito per farvi una prima idea del sistema. Oltre alle 80 pagine che compongono il quickstart troverete anche due piccole avventure e le schede di cinque morti, per lanciarvi subito nell'azione.



Visualizza articolo completo

Link to comment
Share on other sites


Già, penso che abbiano ideato un'ambientazione fantastica. I richiami alle opere sono geniali, e le immagini davvero belle sia per lo stile che per le rappresentazioni. 

Certo forse essere un'ambientazione basata sulla 5e avrebbe facilitato, ma penso che il vero cuore del gioco sia proprio l'ambientazione e non il sistema e quindi può facilmente essere trasposta in 5e con un po' di lavoro autonomo. 

Link to comment
Share on other sites

Mah... se devo essere sincero quando ho visto il kickstarter ero incredibilmente eccitato: un'ambientazione che trae spunto da medievil, beetlejuice e l'armata delle tenebre mi ispira un sacco! Poi però ho letto il quickstart e... meh, mi ha un po' deluso.

Trovo l'idea dietro all'ambientazione geniale ma l'esecuzione è abbastanza banalotta secondo me. Nomi e descrizione dei regni non sono particolarmente originali, il tipo di comicità è abbastanza dozzinale (la regina Canta Rina che fa guerre per cercar marito ed è famosa per le doti canore? Si può far di meglio), niente a che fare con la comicità demenziale ma al contempo sottile e ben congeniata delle opere a cui si ispira. E questo per me è il problema maggiore. Sento proprio lo stile "italiano" di comicità (che mi ricorda cinepanettoni e Checco Zalone) e non è uno stile di comicità che mi attrae (il che non vuole assolutamente essere un attacco alla comicità italiana, semplicemente non è il mio stile).

Inoltre (ma questo potrebbe essere dato dal fatto che si tratta solo di un quickstart e quindi essere presente nel manuale vero e proprio) non c'è alcun consiglio sul come ricreare il tipo di ironia e comicità desiderata nelle proprie avventure.

Anche a livello di sistema non ho trovato cose particolarmente interessanti o originali. Narrativamente l'avere le abilità legate all'equip ed il sistema di esperienza legato a documenti burocratici è interessante, ma analizzando il tutto a livello freddamente meccanico mi è risultato troppo semplicistico in alcuni casi e inutilmente confusionario in altri. Non c'è niente che mi abbia effettivamente fatto venire voglia di giocarlo.

E direi peccato: un'ottima idea di base rovinata da un'esecuzione mediocre. Avevo tante speranze per questo titolo ma credo che a malincuore lascerò stare.

P.S. si tratta ovviamente di opinioni puramente personali date dai miei gusti^^

P.P.S. le illustrazioni sono fantastiche!

Edited by Sloshy
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.