Jump to content

Dilemma manuali Inglesi o Italiani?


Margu
 Share

Recommended Posts

Salute a tutti,
mi paleso con un dilemma che non ha una vera e propria soluzione, ma vorrei leggere qualche opinione. Possiedo solamente due manuali della 5e in lingua Italiana e vorrei periodicamente ampliare la libreria, tuttavia mi frenano i costi dell'impresa. Capisco perfettamente che il manuale è pensato per un gruppo di persone, facendo una stima è facile che ogni 4/5 giocatori di D&D venga acquistata soltanto una copia, da qui la necessità di avere certi prezzi. La spesa in effetti è irrilevante se divisa, ma è anche vero che, a meno di possedere un spazio comune, il manuale resta in possesso di qualcuno.

Detto questo, il vero problema è la differenza di prezzo fra l'edizione Inglese e quella in lingua nostrana. Comprendo i costi di traduzione, le tasse e la differenza fra i due mercati, ma si parla quasi del doppio della cifra. Io acquisterei volentieri l'edizione italiana, sia per avere una lettura più comoda, anche rispetto ai manuali che già posseggo, sia per sostenere un'azienda Italiana, che pubblica per una nicchia di appassionati. Devo ammettere però che osservando i costi su Amazon.co.uk mi viene da pensare che nessun compaesano sano di mente che padroneggi un minimo di lingua anglosassone potrebbe mai acquistare le versioni Italiane. Si parla di 28€ contro 48€ per Xanathar!

No, non sono un 15enne con la paghetta. Ho uno stipendio, e per questo capisco che 20€ di differenza su un totale di 40€, per lo stesso oggetto, non sono briciole. Senza contare che con la versione in lingua originale si è sempre in pari con le uscite. Ovviamente dall'altra parte vorrei sostenere Asmodee e avere i volumi tutti nella stessa lingua. 
Qual è la vostra opinione? Avete versione inglese o italiana? Cosa consigliate?

Grazie

Link to comment
Share on other sites


Premesso che è facile fare i generosi col portafogli altrui (in questo caso il tuo).

Devi valutare bene alcuni fattori: ogni quanto farai l'acquisto? Se è uno all'anno anche la versione italiana ci stà (2 euro/mese) e non hai dubbi di interpretazione della lingua.

D'altronde con quella inglese ci guadagni un caffè+brioche al mese e sei al riparo da eventuali difformità da traduzione.

Tuttavia... già possiedi manuali in italiano. Tanto vale continuare anche per coerenza "stilistica" della tua libreria.

Al limite posso suggerirti un metodo di decisione:

Spoiler

prendi una moneta da 2 euro: Dante = Italiano; Europa = Inglese

 

Edited by Albedo
  • Like 1
  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

19 minuti fa, Albedo ha scritto:

Premesso che è facile fare i generosi col portafogli altrui (in questo caso il tuo).

Devi valutare bene alcuni fattori: ogni quanto farai l'acquisto? Se è uno all'anno anche la versione italiana ci stà (2 euro/mese) e non hai dubbi di interpretazione della lingua.

D'altronde con quella inglese ci guadagni un caffè+brioche al mese e sei al riparo da eventuali difformità da traduzione.

Tuttavia... già possiedi manuali in italiano. Tanto vale continuare anche per coerenza "stilistica" della tua libreria.

Al limite posso suggerirti un metodo di decisione:

  Rivela contenuti nascosti

prendi una moneta da 2 euro: Dante = Italiano; Europa = Inglese

 

Non ho iniziato da molto con 5e, pensavo di progredire con 1 manuale al mese, ogni volta che arriva lo stipendio per capirci 😁. Magari integrando anche con le carte ogni tanto o con un altro manuale, dipende da quanto mi sento di spendere. Sinceramente con questo ritmo c'è una bella differenza.
Il coinflip non mi ispira particolarmente, D&D mi ha insegnato a non fidarmi dei dadi 😆. Vorrei giusto ascoltare diverse opinioni per farmi un'idea più definita.
Tu quali possiedi? 

Link to comment
Share on other sites

La differenza di prezzo è principalmente dovuta alla mole di vendite in lingua inglese, che ovviamente è decisamente superiore. Se Amazon acquista 10.000 copie di un manuale vuol dire che la wotc può stamparne 10.000 in più, riducendo il prezzo di produzione per copia. Inoltre in Italia ci sono leggi e pratiche aziendali (della Asmodee) che limitano lo sconto sui libri.

C'è da capire se vuoi prendere i manuali più per collezione o più per usarli. Nel primo caso la decisione è abbastanza soggettiva: devi capire tu cosa preferisci. Da una parte prendendo i manuali in inglese risparmi dei soldi, se li prendi in italiano è più facile che mantengano o aumentino di valore in futuro. Considera anche che acquistando dall'estero potresti avere delle spese di spedizioni/dogana, in particolare in caso di una brexit no deal.

Se invece vuoi prendere i manuali principalmente per usarli, secondo me non c'è storia: prendili in italiano. Io leggo l'inglese abbastanza bene, anzi ho praticamente imparato l'inglese sui manuali di D&D, però è ovvio che ci sarà sempre un gap, per quanto piccolo, di comprensione o rapidità di fruizione (a meno che non sei al livello di un madrelingua).

Probabilmente i manuali verranno utilizzati tanto. Un manuale di avventura ti dura una trentina di sessioni, i manuali base molte di più. Moltiplica il piccolo gap di comprensione/fruibilità per la quantità di volte che userai i manuali.

Facciamo finta che utilizzando un manuale in italiano impieghi 10 minuti in meno a preparare una sessione rispetto ad utilizzare un manuale in inglese. Su 30 sessioni sono 300 minuti risparmiati, 5 ore. Già questi non valgono i 20€ di differenza? E nella mia esperienza il gap è più alto di così.

C'è anche il discorso di fruibilità al tavolo. Quanto velocemente riesci a reperire un'informazione all'interno di un manuale in una lingua o nell'altra? Se puoi semplicemente passare un manuale a un giocatore per verificare cosa fa un incantesimo, quanto tempo risparmi rispetto al farlo tu?

Se vuoi spendere meno, io ti consiglio di risparmiare dei soldi ogni mese e di prenderli durante le promozioni. Tra poco ad esempio ci sarà il black friday. Oppure dragonstore fa degli sconti del 20-25% durante i venerdì 13 e 17 dell'anno (anche se non sulle uscite più recenti).

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Io personalmente sostengo le uscite in italiano e integro con "altri mezzi"🤐, ma Intanto bisogna vedere che tipo di giocatore sei.

Fai il DM? Perchè da semplice giocatore non ti serve poi molto a parte il manuale del giocatore... se invece sei interessato a molti manuali in quanto a DM puoi sempre condividere la spesa con i giocatori.

I manuali utili in realtà non sono poi molti neanche li, a parte i 3 base (DM, Player e Mostri) hai giusto Xanathar come aggiunta.

La guida alla costa della spada è piuttosto infimo, e la guida di Volo in ritardo.  Tutto il resto uscito in ITA sono avventure, parecchie delle quali danno anche spunti sull'ambientazione, ma nulla di imprescindibile.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

27 minuti fa, Hicks ha scritto:

La differenza di prezzo è principalmente dovuta alla mole di vendite in lingua inglese, che ovviamente è decisamente superiore. Se Amazon acquista 10.000 copie di un manuale vuol dire che la wotc può stamparne 10.000 in più, riducendo il prezzo di produzione per copia. Inoltre in Italia ci sono leggi e pratiche aziendali (della Asmodee) che limitano lo sconto sui libri.

C'è da capire se vuoi prendere i manuali più per collezione o più per usarli. Nel primo caso la decisione è abbastanza soggettiva: devi capire tu cosa preferisci. Da una parte prendendo i manuali in inglese risparmi dei soldi, se li prendi in italiano è più facile che mantengano o aumentino di valore in futuro. Considera anche che acquistando dall'estero potresti avere delle spese di spedizioni/dogana, in particolare in caso di una brexit no deal.

Non stavo considerando una probabile brexit no deal, e dire che lavoro nel campo dell'informazione -.- 
L'aspetto collezionistico rimane importante per me, tuttavia li prendo per utilizzarli in alternanza con i pdf a seconda delle situazioni. Ammetto che prenderli in inglese mi stonerebbe in libreria con quelli italiani. 

 

27 minuti fa, Hicks ha scritto:

Se invece vuoi prendere i manuali principalmente per usarli, secondo me non c'è storia: prendili in italiano. Io leggo l'inglese abbastanza bene, anzi ho praticamente imparato l'inglese sui manuali di D&D, però è ovvio che ci sarà sempre un gap, per quanto piccolo, di comprensione o rapidità di fruizione (a meno che non sei al livello di un madrelingua).

Il gap devo dire che è abbastanza soggettivo, se impari D&D in inglese e sei abituato a parlare delle varie regole con i loro nomi inglesi si riduce fortemente. Inoltre i giocatori per alcuni manuali usano i PDF inglesi, quindi il confronto potrebbe essere più immediato. Tuttavia non è propriamente il mio caso, le regole base le abbiamo imparate in Italiano, usiamo giusto i .pdf Inglesi non disponibili nella nostra lingua.

 

27 minuti fa, Hicks ha scritto:

Se vuoi spendere meno, io ti consiglio di risparmiare dei soldi ogni mese e di prenderli durante le promozioni. Tra poco ad esempio ci sarà il black friday. Oppure dragonstore fa degli sconti del 20-25% durante i venerdì 13 e 17 dell'anno (anche se non sulle uscite più recenti).

Questo è un punto nettamente a favore. In realtà sono caduto in questo dilemma perchè non conoscendo bene il settore e i negozi pensavo si trattasse di materiale che non viene mai scontato. Se riuscite a darmi qualche consiglio/delucidazione su dove comprare al Black Friday mi orienterei sulla versione italiana.
Su dragonstore è tutto "non disponibile" e con prezzi anche più alti della media, però ho dimostrato di non conoscere le strategie del negozio, quindi ditemi voi.

Grazie per l'esaustività 

1 ora fa, Albedo ha scritto:

pdf in inglese

Anche io! 😆

Edited by Margu
Link to comment
Share on other sites

10 minuti fa, AVDF ha scritto:

Fai il DM? Perchè da semplice giocatore non ti serve poi molto a parte il manuale del giocatore... se invece sei interessato a molti manuali in quanto a DM puoi sempre condividere la spesa con i giocatori.

I manuali utili in realtà non sono poi molti neanche li, a parte i 3 base (DM, Player e Mostri) hai giusto Xanathar come aggiunta.

Da giocatore mi è sempre piaciuto avere tutto, per integrare classi/razze/equip etc... Vengo dalla 3.5, quindi abituato ad una montagna di materiale anche per i giocatori.
In ogni caso acquisto anche per poi rendere fruibile al gruppo e nella prospettiva di fare il DM qualche volta (Ruotiamo a seconda della campagna). Il manuali però restano nella mia libreria, non mi pare giusto chiedere una contribuzione se non si tratta di un'avventura. 

Link to comment
Share on other sites

@Margu personalmente ritengo che giocare in una sola lingua sia più facile che giocare in due, quindi meglio scegliere una sola lingua e prendere manuali solamente in quella, che sia italiano o inglese.

Se con l'inglese ti senti sicuro ed anche il tuo gruppo si sente a proprio agio con la lingua allora vai su quella lingua, oltre ad avere i manuali molto (ma molto) prima dell'edizione italiana potresti usufruire anche della ricchissima offerta di materiale Open Game License e DMGuild.

Se invece non ti senti pienamente a tuo agio con l'inglese e il tuo gruppo non lo mastica proprio bene allora meglio l'italiano, considera che a parte i manuali base e la guida di xanathar sono uscite solo avventure finora, e se vuoi usare quelle ci metti qualche mese a finirne una, dandoti tutto il tempo di mettere da parte i soldi per un'altra.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

54 minuti fa, Grimorio ha scritto:

@Margu personalmente ritengo che giocare in una sola lingua sia più facile che giocare in due, quindi meglio scegliere una sola lingua e prendere manuali solamente in quella, che sia italiano o inglese.

Se con l'inglese ti senti sicuro ed anche il tuo gruppo si sente a proprio agio con la lingua allora vai su quella lingua, oltre ad avere i manuali molto (ma molto) prima dell'edizione italiana potresti usufruire anche della ricchissima offerta di materiale Open Game License e DMGuild.

Se invece non ti senti pienamente a tuo agio con l'inglese e il tuo gruppo non lo mastica proprio bene allora meglio l'italiano, considera che a parte i manuali base e la guida di xanathar sono uscite solo avventure finora, e se vuoi usare quelle ci metti qualche mese a finirne una, dandoti tutto il tempo di mettere da parte i soldi per un'altra.

Sinceramente abbiamo già un drive con tutte le Unearthed Arcana caricate e ci piace un gioco espanso, sempre per il fatto che veniamo da anni 3.5.

Sicuramente il tempo che risparmio ad avere i manuali cartacei in italiano lo butto nel comprendere e trasporre le regole quando uso i materiali extra.

27 minuti fa, Maxwell Monster ha scritto:

considera anche ,

che se dovessi avere qualche nuova adesione al tavolo ,

in italiano non avresti problemi .

D'altra parte, come fa notare @Maxwell Monster è più semplice per i nuovi giocatore. Anche se non ne vedo all'orizzonte.

Dovrei capire quanto posso risparmiare con "Saldi" su quelli Italiani, cosa sapete dirmi per esperienza?

Edited by Margu
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Margu ha scritto:

Il gap devo dire che è abbastanza soggettivo, se impari D&D in inglese e sei abituato a parlare delle varie regole con i loro nomi inglesi si riduce fortemente.

Più che per le regole a me aiuterebbe avere le versioni in italiano delle avventure. Per esempio ho da poco terminato di masterare Curse of Strahd che ha dei boxed text con delle descrizioni molto evocative, ma che mi hanno costretto in più occasioni a ricorrere al dizionario. Per cose come sottoclassi o incantesimi mi è praticamente indifferente la lingua in cui leggo.

Se intendi che non acquisti le avventure il discorso economico si riduce un po', dato che alla fine si tratta di un manuale l'anno.

1 ora fa, Margu ha scritto:

Se riuscite a darmi qualche consiglio/delucidazione su dove comprare al Black Friday mi orienterei sulla versione italiana.
Su dragonstore è tutto "non disponibile" e con prezzi anche più alti della media, però ho dimostrato di non conoscere le strategie del negozio, quindi ditemi voi.

Normalmente nei negozi che non sono amazon sono sempre tutti a prezzo di copertina. In occasione di alcune promozioni ho visto però scontistiche superiori ad amazon. Su dragonstore avevo preso i manuali a circa il 25% di sconto, mentre su amazon eravamo sui 43-48€ se non ricordo male. Ti consiglio comunque di seguire la pagina facebook per essere aggiornato sulle promozioni (chiarifico che non sono in alcun modo affiliato con loro). Per par condicio cito altri negozi come dungeondice.it e La Terra dei Giochi. La strategia che adotto io per risparmiare è cercare su google il manuale in questione e confrontare i prezzi dei vari store.

Anche se ora non sono disponibili dei prodotti credo che si riforniranno presto, non vorranno rimanere a secco per il black friday e natale.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

59 minuti fa, Hicks ha scritto:

Più che per le regole a me aiuterebbe avere le versioni in italiano delle avventure. Per esempio ho da poco terminato di masterare Curse of Strahd che ha dei boxed text con delle descrizioni molto evocative, ma che mi hanno costretto in più occasioni a ricorrere al dizionario. Per cose come sottoclassi o incantesimi mi è praticamente indifferente la lingua in cui leggo.

In effetti per le avventure sarebbe meglio avere la versione Italiana per non dover tradurre le varie descrizioni durante i preparativi, o peggio, durante la sessione. Solitamente giochiamo in campagne Homebrew (nostre) in Forgotten Realms, ma non escludo le avventure. In 3.5 ne abbiamo provate un paio senza grossi risultati, Il cuore della torre notturna era un unico dungeon e anche le altre non scherzavano. Non vorrei andare off topic comunque.

 

1 ora fa, Hicks ha scritto:

Normalmente nei negozi che non sono amazon sono sempre tutti a prezzo di copertina. In occasione di alcune promozioni ho visto però scontistiche superiori ad amazon. Su dragonstore avevo preso i manuali a circa il 25% di sconto, mentre su amazon eravamo sui 43-48€ se non ricordo male. Ti consiglio comunque di seguire la pagina facebook per essere aggiornato sulle promozioni (chiarifico che non sono in alcun modo affiliato con loro). Per par condicio cito altri negozi come dungeondice.it e La Terra dei Giochi. La strategia che adotto io per risparmiare è cercare su google il manuale in questione e confrontare i prezzi dei vari store.

Vedrò di capire cosa sconteranno, 25% in meno mi sembra un ottimo prezzo. Se così fosse opterei per quelli Italiani.
Speriamo per il Black Friday, anche se l'hanno scorso comprando il PC ci ho rimesso 100€ ad aspettare il venerdì nero 😶.

Grazie a tutti per i preziosi consigli.

Link to comment
Share on other sites

Considera una cosa, la 5e non è lontanamente trattata come la 3. I manuali sono e saranno pochi e con uscite scaglionate. E da giocatore non ti servono tutti i manuali, ma anche volendo acquistarli per collezione o perchè magari prima o poi farai il DM comunque non tutti valgono la spesa. Io, che adoro i FR, non ho comprato la SCAG. Manuale abbastanza inutile e fatto malino. 

I manuali attualmente sono pochi e quindi avendone già due in italiano, a meno che tu non voglia riprendere anche quelli, direi che sarebbe una buona cosa proseguire. Io ho fatto un ragionamento simile quando ho deciso di passare da pathfinder alla 5, e alla fine ho optato per l'italiano. Oltretutto asmodee sta facendo un gran lavoro e merita un supporto adeguato. 

Ma alla fine secondo me dipende da quello che ti piace e preferisci. I soldi sono i tuoi, e sono limitati (per tutti) quindi prendi quello che ti piace e ti rende più felice. Alla fine ho optato per l'italiano anche per questo. Non ho problemi con l'inglese, ci lavoro quotidianamente, ma mettersi a leggere con spensieratezza il manuale è molto più riposante. E non mi fa sentire al lavoro 😄

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.