Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Nemici interessanti per Icone interessanti

Una delle meccaniche chiave di 13th Age è il rapporto dei PG con le Icone. Gareth Ryder-Hanrahan ci fornisce qualche suggerimento per trovare delle nemesi interessanti alle Icone buone o neutrali.

Read more...
By aza

Origine dei maghi famosi in D&D

In questo articolo andremo brevemente a vedere le origini dei maghi famosi di D&D che hanno legato i loro nomi in modo indissolubile a molti incantesimi del gioco.

Read more...

Cosa c'è di nuovo su Kickstarter: Wagadu Chronicles. Tales of Rolcaria e altro

La nostra rubrica Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter cambia volto e diventa un contenitore settimanale di vari progetti attivi su Kickstarter, per tenervi sempre aggiornati sulle ultime campagne riguardanti i GdR e altri aspetti del mondo ludico.

Read more...

Cosa c'è di nuovo su Kickstarter: Fading Embers, Zargoth's Tome of Familiars e altro ancora

Venite a scoprire le ultime novità su Kickstarter riguardanti D&D 5E.

Read more...

Le strutture dei giochi - Parte 7: Giocare gli hexcrawl

In questa settima parte (di 16) della rubrica sulle strutture basilari che esistono dietro i nostri giochi preferiti andremo ad approfondire come giocare un hexcrawl.

Read more...

"L'Arcimago" Don Jansen I - Illuminazione!


Recommended Posts

"L'Arcimago" Don Jansen I - Illuminazione!

C'è un intenso profumo di.. Magnolia? Senti un forte pulsare della testa che non riesce a combinarsi con l'incredibile comodità del letto.. Le lenzuola di velluto appena appena giuste per coprirti da quel venticello primaverile, la luce solare che filtra con molta leggerezza dalle ante delle finestre di.. Quale stanza? Socchiudendo appena gli occhi per cercare di non rimanere abbagliato inizi a scorgere i primi dettagli.. Fiori, abiti disordinati lanciati lungo il pavimento, sopra le sedie ed il piccolo scriba.. Bottiglie di vetro mezze piene poggiate agli angoli della stanza delle quali una poggiata di pancia e che ormai ha sgocciolato l'intero suo contenuto sul  pavimento di legno della stanza.. Sicuramente rimarrà macchiato. Senti un po' freddo, ora che ci fai caso hai solo il calzino destro indosso mentre tutto il corpo inizia a manifestare i primi sintomi della pericolosissima "pelle d'oca". Ti sorge quindi spontaneo guardarti alla tua destra: un comodino, con una lampada ad olio, qualche fazzoletto.. Usato? Ehw che schifo.. Se avvicinato al naso annaspa con un odore strano il delicato aroma che delle piante profumate avviluppate lungo le travi di sostegno del tetto. Ed alla tua sinistra? Il tuo cuore salta un battito in quel momento! Una delicata schiena nuda che nasconde le proprie goie sotto il velluto, ornata da una chioma di capelli ricci castani come il tronco bruno di un albero. Dalla stazza capisci che siete della stessa pasta e, sforzandoti di ripensare a quanto accaduto la notte prima.. Ti senti soddisfatto di te stesso! Ti abbandoni al momento, poggiando la testa sotto le tue braccia, respirando a pieni polmoni per gonfiare il petto e sentirti più virile di quanto in quella situazione tu non già sia.. E' un bel momento alla fine, sopratutto rilassante.. Non ti ci vuole molto prima di chiudere nuovamente gli occhi.. 

Poi senti qualcosa che ti tocca il naso ed afferra il naso, non facendoti più respirare.. Apri istintivamente gli occhi e vedi..

La faccia rotonda di un bambino identico a te che sorridente grida: PAPA'!!!

Ti svegli, sta volta per davvero.. La stanza della taverna esattamente come te la ricordavi il giorno prima, così come la compagnia della tua stanza esattamente come te la ricordavi.. Martino è stravaccato ai piedi del letto con la sua panciotta rivolta verso il tetto della stanza, la corpertina con cui lo fai addormentare tutta aggrovigliata lungo la gamba destra e la bocca, chiaramente spalancata visto quanto russa, cola un po' di bavetta lungo la guanciotta destra. Mentre tu ti ritrovi come tuo solito, con il look decisamente invecchiato per sembrare uno che ne ha passate tante.. Solo il tempo sembra combaciare col sogno fatto, infatti il cielo è chiaro ed un lieve venticello fischia su quell'isola così apparentemente calma.. Anche se sin dalle prime luci del giorno si ode un gran ciarlare fuori dalla finestra.. Pontesacro sarà anche piccola, ma si sveglia decisamente troppo presto..  

X Dmitrji

Spoiler

@Dmitrij Si agisca come preferisca.

 

Edited by Organo84
  • Like 1
Link to post
Share on other sites

  • Replies 7
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

"L'Arcimago" Don Jansen I - Illuminazione! C'è un intenso profumo di.. Magnolia? Senti un forte pulsare della testa che non riesce a combinarsi con l'incredibile comodità del letto.. Le lenzuola

DM Diciamo che infierire lessicamente su di una povera vecchietta, mezza cecata, mezza assordata e dalle ossa doloranti per Don fu praticamente una passeggiata. Anni passati ad infinocchiare gent

Don Jansen

Con movimenti lenti, mi sollevo a sedere sul bordo del letto, per poi rimuovere le caccole cispose agli angoli degli occhi, prontamente nascoste sotto il cuscino.
Mi avvio quindi con passo pesante verso la toilette, desideroso di un bidè rinfrescante.
Ne approfitto per rfilare un calcetto a Martino ancora addormentato: Sveglia pelandrone.
Davanti allo specchio controllo che la terribile sensazione di pelle d'oca sia stata solo frutto dell'incubo. Per quanto non ne veda traccia, il leggero colorito giallognolo mi suggerisce l'incipit di un'intossicazione alimentare, o forse un principio di epatite.
Sii stoico e schiena dritta, Arcimago. I limiti del tuo corpo non possono fermare il genio della tua mente mi ripeto davanti allo specchio.
Una volta vestito ben bene per proteggermi dagli insidiosi spifferi del vento infido (anche se si sa, più che il freddo è l'umidità che uccide), abbandono la stanza per scendere a recuperare una onesta, modesta colazione.
Andiamo Martino, pensi che il mondo si salvi da sè? Quand'ero giovane come te, mi alzavo quando il sole era ancora dietro i monti.
Ad ogni modo, cerco di tenere i ricordi dello strano sogno ben serrati nell'angolino della mente etichettato come "ripostiglio".
 

Link to post
Share on other sites

DM

UhaUHuhAUHA! Lamenta la piccola scimmietta, chiedendoti ancora cinque minuti, anche se vedendoti così tanto determinato alla fine si trascina e si alza pure lei, mettendosi la copertina attorno al collo a mo di mantello! Poi sale sulla tua spalla arrampicandosi per la barba, aspettando che tu sia pronto ad avviarti. La sala principale della taverna è già affollata a quest'ora, anche se ancora i bardi stanno solo lucidando i loro strumenti nel rispetto di chi ancora dorme. I paladani compongono un buon numero dei presenti, tutti con le loro armature sfarzose ed i vari ghingeri e talismani recanti incisioni sacre, chiaccherando o discutendo davanti ad una bacheca di incarichi cittadini ad uso esclusivo del circolo, mentre la restante parte compone gli abitanti del posto o semplicemente gente di passaggio che ha attraversato il famoso Ponte. Più o meno tutti hanno in bella vista un ciondolo sacro, non che ci si potesse aspettare diversamente in una città così lagata ai culti. Ma in realtà  il tuo vero interesse verte sul bouffée della taverna "Credendo Vides", praticamente l'unica taverna di Pontesacro, dove è imbastito un mix di frutta, vari tipi di yogurt d'avena ogniuno diverso per via dei pezzetti di frutta dentro,  uova fritte, qualche bocconcino di carne di capra con tanto di caraffa di latte di capra accanto e quella che ormai sembra esser quasi finita se non per una fetta di torta di mele con spicchi di mela sopra. Fetta puntata da una signora anziana che con lento passo e quadripode di sostegno tenta di avvicinarsi. In tutto questo dietro al bancone l'oste Goliath pizzica il proprio paio di baffi a manubrio contemplando quello che diresti proprio una di quelle fette di torta. Tuo fratello tuttavia pare non essersi ancora presentato, forse perchè non fa abitualmente colazione qui, oppure perché semplicemente non si è ancora svegliato.. Chi può dirlo?

X Dmitrji

Spoiler

Si agisca come si preferisca.

 

Link to post
Share on other sites

Don Jansen

Nonostante i rumorosi schiamazzi prodotti dall'arroganza giovanile, riesco a raggiungere il tavolo del buffet a colpi di Permesso, Mi scusi e Per cortesia. Ma quanta fatica!
A quel punto mi trovo impegnato in un testa a testa con la vegliarda, la cui velocità con il quadripode ha chiaramente superato ogni limite legalmente stabilito.
Buongiorno Signora... esordisco prodigandomi in un elegante e moderato inchino. Mi permetta solo un consiglio che nasce dalla mia modesta laurea in scienze dell'alimentazione. Vedo dal colore della sua pelle e delle sue iridi che potrebbe aver maturato una leggera disfunzione epatica. Nulla di preoccupante sia chiaro, lungi da me volerla spaventare. Esordisco mentre col gomito spingo Martino a prendere il piatto di torta. Mi permetto soltanto di consigliarle per qualche giorno una dieta povera di carboidrati, per ristabilire il normale equilibrio nutrizionale. Ricordi: siamo quello che mangiamo!
Dopodichè comincio a riempirmi un piattino di bocconcini di carne e uova.

Link to post
Share on other sites

DM

Diciamo che infierire lessicamente su di una povera vecchietta, mezza cecata, mezza assordata e dalle ossa doloranti per Don fu praticamente una passeggiata. Anni passati ad infinocchiare gente lo avevano reso uno gnomo dal "multiloquium" convincente, così come la sua fidata scimmettia un'abile ladruncolo, si fa per dire visto che era gratis, dalle mani di velluto. Tuttavia la falsa onestà dell'Arcimago colpì una povera vecchietta.. Ipocondriaca.. U-una disfunzione epatica? A-allora.. Allora è grave! Oh no.. Dove sono le mie pilloline? In preda alla paura che lo gnomo aveva cercato di non scatenare la signorotta si tastò ovunque per cercare le citate pillole senza trovarle.. Iniziando poi ad avere un tremore e dovendosi accasciare al muro.. Alla vista di questa signora cadere, prima che tu potessi effettivamente fare qualcosa l'unione di passi pesanti di una mandria infuriata e di falene attratte verso la fiamma, convogliò TUTTI i paladini presenti della taverna davanti alla signora collassata. 

Sta bene signora? Non ha un bell'aspetto..

Oh no! Quella signora non sta chiaramente bene! Dobbiamo fare qualcosa! 

Signora vuole che l'accompagni da qualche parte? 

Per Heironeus ci penso io! So esattamente cosa fare! 

Mentre quindi affidi le cure dell'anziana ai signori hai modo di rifocillare il piatto con un bell'uovo fritto, il cui bianco ha quella doratura giusta che mette l'acquolina ed i bocconcini di capra hanno quel rosa interno giusto giusto per sciogliersi in bocca, riesci a goderti la scena di.. Sei paladini che tra imposizioni delle mani, curare malattie (uno lo vedi addirittura lanciarle addosso monete d'oro) ed altri miracoli divini potrebbero riportare in vita un esercito..

Però passa del tempo ed ancora segni di Dan non ve ne sono.. E la cosa inizia ad essere strana perché ricordi che era uno dei posti che frequentava maggiormente.. Che sia ancora alla Dottrina?

X Dmitrij

Spoiler

Don Jansen:

-Raggirare 3+10=13

Martino Island:

-Nascondersi 8+10=18

-Rapidità di Mano 16+2=18

Si agisca come si preferisca.

 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Don Jansen

Da gnomo di scienza, ma non certo di pronto intervento, lascio che lo stuolo di anime nobili si occupi della salute dell'anziana signora, certamente cagionevole data la facilità con cui il malore l'ha colta.
Una volta seduto al tavolino, comincio a sbocconcellare l'ottima colazione, passandone un pezzetto di tanto in tanto al buon Martino.
Insieme ammiriamo la celerità del pronto intervento dei paladini, e quando uno di questi passa accanto al tavolo, lo fermo un istante.
Mi scusi, cavaliere, una gentilezza... Sa mica dov'è Sir Dan Jansen? Pensavo di trovarlo qui, ma non lo vedo da nessuna parte, e a meno che la mia miopia sia ulteriormente peggiorata, giurerei che qui stamane non sia arrivato.

Link to post
Share on other sites

DM

L'uomo che fermi, un paladino umano ariano purosangue, al sentir nominare Dan Jansen ebbe di cui pensare.. Si portò la mano sotto il suo mento liscio e privo di barba, mugugnando un po' come se dovesse elaborare pensieri intricati, per poi risponderti: Uhm.. Non conosco personalmente Dan Jansen.. Ma se non sbaglio credo sia uno gnomo.. Uhm.. Ehy Rosco, per caso sai dov'è un certo Dan Jansen? Alchè il citato Rosco, un paladino piuttosto robusto, con un bel mento co  appena un accendo di barba rasata e due spalle belle laghe rispose: Mmmm.. Credo che sia partito per una missione che è poco.. Non so quale.. Allora, l'ariano si voltò in tua direzione. Ehm, mi dispiace signore, ma non c'è.. Vuole che l'accompagni in Convento? Magari lì qualcuno potrebbe saperne qualcosa di più sulla sua partenza.Ti disse mostrandoti un solare sorriso, tipico di quelli che sanno di star compiendo l'azione samaritana della giornata. 

X Dmitrji

Spoiler

Si agisca come si preferisca.

 

Edited by Organo84
Link to post
Share on other sites

Don Jansen

E' un vero piacere aver a che fare con una gioventù così ben educata e dai saldi valori morali.
Sarebe davvero gentile da parte sua, Cavaliere. Alla mia età non posso concedermi il lusso di girovagare a caso finchè non trovo il Convento. La sua guida darà tregua alle mie dolenti giunture. Mi lasci soltanto finire la colazione e sarò pronto a seguirla. Spero soltanto che i due ramini che ho in tasca siano sufficienti a pagare il buon oste per questo modesto pasto...
La butto lì di giustezza, si sa mai...

Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.