Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Gli autori di Dragonlance fanno causa alla WotC

Margaret Weis e Tracy Hickman, i pluriacclamati autori di Dragonlance, hanno intentato una causa per milioni di dollari contro la Wizards of the Coast riguardante una nuova trilogia di Dragonlance che era in cantiere.

Read more...

Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter: Ghost Hunters, Stargate e Worlds Without Number

Venite a scoprire le ultime campagne nel campo dei GdR ora attive su Kickstarter.

Read more...

Salvatore e Lockwood parteciperanno a un Seminario sui Forgotten Realms al Lucca Changes

Verso fine ottobre potrete seguire online, durante la fiera in streaming di Lucca, l'intervento di due mostri sacri che hanno contribuire a dare forma al mondo dei Reami Dimenticati.

Read more...

Le strutture dei giochi - Parte 8: L'importanza delle Strutture Ordinate

Continuiamo con l'ottava parte della rubrica sulle strutture basilari dei nostri giochi preferiti parlando di come determinare una sequenza di decisioni.

Read more...

La Tirannia della Griglia di Battaglia

Dopo averci mostrato come giocare senza la griglia di battaglia Mike Shea di Sly Flourish ci spiega i motivi per cui è più divertente non usarla.

Read more...

Gazat I - Una gemma nera nel mare di immondizia.


Recommended Posts

Gazat I - Una gemma nera nel mare di immondizia.

Fuori dalla vetrina scorgi il solito trambusto della montagna Ripida, la montagna dove il sono state costruite le fondamenta letteralmente su di una strada in salita.. Oltre ad essere l'unica entrata ed uscita "ufficiale" da Gran Crepa.. I raggi del sole penetrano dolcemente tra le assi  di legno e le inferiate arrugginite della piccola baracca dove il maniscalco ed il suo ancora giovane assistente avevano allestito un laboratorio.. Podron era un Halfling di una certa età e decisamente rude, ma con in fondo un buon cuore, tuttavia avvilito dalla città in cui si era trasferito. Ripeteva sempre che un'opportunità di lavoro non valeva una vita passata nella paura della morte, oltre a ripetere che era troppo vecchio ormai per battetere i ferri sull'incudine, una scusa che imparasti a conoscere bene come sua pigrizia.. In quei giorni era parecchio di buon umore, ormai aveva quasi raggiunto la cifra necessaria per potersi trasferire, via da Gran Crepa, via dai suoi pericoli ingiusti e dai ioro infami cittadini. Il giorno prima ti aveva addirittura sventolato il sacchetto dell'incasso davanti al viso, con la promessa di portarti via con lui se mai lo avessi voluto.. Eppure oggi non si era presentato.. Gli ordini per il maniscalco erano arrivati, eppure di lui nessuna traccia.. Una giornata di lavoro estenuante per una sola persona, ma in fin dei conti assai breve, il tempo era letteralmente scivolato via.. L' ultima cosa che volevi era tornare a casa, ma senza nessuno che ti indicasse come organizzare i lavori dei giorni successivi la cosa migliore era chiudere ed incamminarsi.. Chi è sano in quella città di solito chiude la propria attività prima del calar del sole e passando per il giro lungo che portava alla montagna Magna, illuminato da quella luce aranciane, appena di sfuggita il tuo sguardo incrociò un angolino scuro della strada, dove è solito ammucchiare i corpi.. Riconosciendo a tuo malgrado le spoglie denudate dell'Halfling.. 

X Gazat

Spoiler

In questa fase di ricordo si agisca come si preferisca

@Bomba

 

Link to post
Share on other sites

  • Replies 16
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Gazat

Per molti, soprattutto per chi vi era nato ed era riuscito a giungere all'adolescenza, vivere a Gran Crepa significava rinunciare a qualunque virtù e vivere di espedienti. Per molti studiosi delle grandi città, dove la legge trionfava, tale spettacolo sarebbe sembrato grottesco e degno delle tribù selvagge di barbari o goblinoidi che risiedevano nelle colline. Gazat non era uno studioso, ma non era nemmeno uno stupido e sapeva come Gran Crepa era solo lo specchio della verità Qualora lasciati senza una guida, o peggio messi in pericolo da una pandemia o una catastrofe, la maggior parte della gente pensa innanzitutto a sè stessa soleva riflettere di tanto in tanto, pur premunendosi di tenere la mano pronta ad estrarre lo spadone. A Gran Crepa i borseggiatori superavano i piccioni, già di per sè drasticamente diminuiti sotto i colpi delle fionde dei bambini affamati, che cercavano in quei pennuti l'occasione di placare i morsi della fame. Gazat osservò proprio uno dei giovani ragazzini spennare uno di questi pennuti mentre attraversava la strada, in direzione suo malgrado di casa sua Madre non si è mai curata di cuocere granchè i piccioni... magari però con una griglia come si deve e un pò di sale...

I suoi pensieri furono interrotti quando riconobbe Podron tra i mucchi di cadaveri ammassati e il cuore di Gazat si fece pesante Podron... no... mormorò afflitto. L'halfling era sempre stato giusto con lui, dandogli un'occasione e permettendogli di lavorare con un compenso corretto, non come i contratti a chiamata dei locandieri che cercavano sempre apprendisti con esperienza o i bardi che promettevano di pagare in visibilità, valuta utile quanto un calcio nelle gengive. Gazat si avvicinò al mucchio di cadaveri Come immondizia... farò forse anche io questa stessa fine un giorno? si domandò, pensando di prendere il corpo dello gnomo e trovare un posto dove seppellirlo Ma io non sono un sacerdote. Non è che poi torna dalla tomba e cerca vendetta? valutò. L'idea di lasciarlo lì non lo stuzzicava, aveva sempre sospettato che i corpi dei defunti fossero l'ingrediente segreto degli hamburger di carne delle taverne, ma se vi era un minimo di decoro (anche per gli standard di Gran Crepa), la logica voleva che i defunti fossero bruciati o seppelliti in una fossa comune consacrata.

Fu così che Gazat si lasciò alle spalle per l'ultima volta il gentile halfling, il cui spirito almeno si era allontanato da quel posto orrendo che era Gran Crepa. Gazat rimuginò a quel punto su cosa fare, mentre i passi lo conducevano verso casa sua La bottega non potrà più andare avanti, quelli del fisco figurati se non si impossessano di tutto... quindi sono di nuovo disoccupato. Dèi, quanto odio questa città!!!

Link to post
Share on other sites

DM

E come immondizia l'ammasso di corpi, di cui ora Podron aveva fatto casa per dir si voglia, puzzava in altrettanto modo. L'odore delle strade di Gran Crepa è quasi inconfondibile, perfino da lontano le montagne emanano il tipico fetore di carogna, quasi tratto distintivo degli abitanti del posto. Ormai è questione di abitudine, gli odori gradevoli risultano quasi una piacevole novità dal monotono fetore.. Difficile scordarlo, così come era difficile scordare il "netturbino" che ti passò accanto quella sera. Li chiamano così perché ad una certa ora della sera passano a scarrellare, infatti costui era provvisto di cariola, i cadaveri per.. Ripulire le strade? Tramare nell'ombra? Non si sa bene di preciso, ma è una di quelle figure che per un motivo o per un altro, principalmente per timore, rimaneva sempre al sicuro dagli agguati, perfino dei più efferati e squattrinati tagliagole.. 

Se non altro avvenimenti simili ti hanno formato, così come i calci ed i pugni nella schiena dei teppistelli più grossi di te, oppure le scudisciate del genitore quando non gli portavi il sidro di birra velocemente, oppure le volte che sei finito in mutande per aver salva la vita e la tua matrigna tirava fuori "Gino il pentolino" per zaccagnarti di botte per compensare monete perse.. Tutti momenti ora lontani della tua vita.. E nel sonno che giunge finalmente all'alba del giorno nuovo.. Tutto questo ti avrà insegnato qualcosa?

E' la mattina di un altro giorno.. Come è solito vieni svegliato al suono di "Olive?! Brutta racchia dove hai messo la garza per l'inguine? Mi brucia anche solo pensare di dover p*sciare!" proveniente di sotto dalla cucina. E come abitudine perfino il vicinato comincia a dire la propria.. 

Ah basta! Qui c'è gente che vuole dormire!

OH mBerto perché non te statte zitto tu str*nz!

Anvì ste mona affa cassino Porco Pelor!

OH VE' ROT ARACHITARIVI!

A parte per uno dei vicini del condominio che ancora non hai ben capito che lingua o forma dialettali parli, questo è uno dei soliti risvegli che la montagna Sole, parte di città chiamata così per la posizione diretta che ha con l'orizzonte ed appunto il sorgere del sole, oltre al curioso caldo che fa, ti riserva ogni giorno. E dinanzi a te la tua stanza.. 

X Bomba

Spoiler

Si agisca come si preferisca.

 

Link to post
Share on other sites

Gazat

Il fatto di possedere una stanza era un privilegio per i giovani di Gran Crepa, sebbene Gazat non potesse di certo vantare gli arredi lussuosi delle stanze dei nobili. Semmai, la sua stanza sembrava più simile alla cella di un monaco, ma senza armi esotiche. Dopo aver mentalmente mandato a quel paese il vicinato, l'orco si costrinse a vestirsi e a raggiungere il piano di sotto, dove i suoi genitori adottivi stavano (sorpresa delle sorprese) litigando! Ormai tanto non riesci nemmeno più a vedertelo apostrofò in direzione del padre, accelerando il passo per uscire di casa quando egli ringhiò e fece per alzarsi. Se non altro i pasti magri a cui era abituato lo avevano reso più veloce di quell'odioso ciccione.

Rimuginò sugli avvenimenti della scorsa sera Non posso di certo andare alla bottega, oggi pensò E' chiaro che se voglio finire di accumulare gli ultimi soldi mi servirà un altro lavoretto. Valutò le opportunità, una più fantasiosa dell'altra, ma decise infine per una soluzione "classica": dirigersi verso la locanda più vicina. Quando servivano mani per lavori più o meno leciti, annunci e richieste venivano effettuati direttamente nei luoghi di ritrovo Alla peggio potrei sempre riprovare al bordello... valutò mestamente. Sapeva di essere una merce vendibile, per quanto poco ortodossa.

Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

DM

Scendendo e letteralmente scappando da quel buco d'inferno che i tuoi genitori adottivi ti hanno propinato come "casa", prima di lasciarti alle spalle l'uscio hai modo di poter gradire della presenza del tuo vecchio in uno stato che si suol dire.. A braghe calate..

Dazio Becero

Spoiler

407de86bcaa5699bd87572f956ee8197cb974b98

Vedi di far poco lo spiritoso che se non porti a casa la grana ti spedisco dritto per str.. EEEE porta sbattuta, una veloce scarpinata giù per l'effettivo condominio, anche per gli effettivi spazi disumani con cui sono posti i civici l'uno di fianco all'altro e.. Sei per strada.

Gran Crepa è una citta che, ammasso di immondizia umana ai lati della strada a parte, è viva! Alla Montagna Sole si respira una certa afa a quell'ora del giorno, ideale per una camminata in mezzo alla gente dove anche il gridare degli "imprenditori" si fa vivace:

Drrrogaaa! Comprate drrrogaaa fresca ed a buon mercato! Grida un tizio con una papalina grigia sulla testa ed una giacca che tiene con una mano aperta.

Occhi, naso, bocca! Fatevi rifare tutto il viso con del bel botox! Dite addio a tutte le rughe oppure vaporizzate i vostri nemici con pericolosi raggi oculari! In omaggio un trapianto di mano Zombie ancora in putrefazione! Ciarla quella che ha l'aria di essere un medico poco stelirizzato.

Ehy Gazat, che fine hanno fatto queste belle chiappotte? Perché non ritorni un po' sul mercato uh-uh-uh! Dice una donna corpulenta, che mentre passa ti pizzicotta le natiche. La conosci come Ms. Meggie ed in passato fu una tua cliente.. Non fu un esperienza piacevole.. Per poco non soffocavi dalla sua innaturale massa corporea.. Diciamo che se ti viene in mente di prostituirti, o cercare compagnia, la prossima volta sarebbe meglio andare a chiedere un colloquio al bordello della Montagna Magna. Qui nel Sole in genere vige dell'accattonaggio a basso costo, quello che pratica la tua matrigna Olive.. 

Passi con relativa calma per strada, generalmente i tagliaborse ci pensano due volte prima di incrociare le lame con uno con uno spadone grande due volte lui, superando quello che diresti essere l'emporio del "Bambino Capriccioso" che per essere in questa zona di Gran Crepa è insolitamente un negozio ben fornito di oggetti che normalmente, almeno al di fuori di questa città, non sarebbero reperibili. Tu però hai occhi solo per la taverna e finalmente ne varchi la soglia. Nel distretto "Il Furfante Arrapato" è certamente la bettola più civile nella quale ordinare da bere. Hai imparato da anni di esperienza che i drink sono per metà annacquati da sputi, ma ci hai fatto l'abitudine al saporaccio.. Piuttosto il locale comunque pare a quest'ora del giorno (considera tarda mattina) poco popolato, se non da il capo della banda mercenaria, umano, per cui presti servizio a volte, Rodrick Tre-Dita ed il suo rampollo Dug il Minotauro.. Perché è letteralmente un Minotauro, vestito in salopette.. Entrambi discutono davanti ad un muro dove sono stati attacchi dei fogli di carta..  Inoltre ai tavoli vi sono presenti qualcuno degli altri mercenari, molti reduci da una brutta sbronza ed al banco la barista tiefling sta osservando svogliata il procedere della situazione. Durante la sera il posto generalmente è più movimentato, nel bene o nel male.. 

X Bomba

Spoiler

Si agisca come si preferisca.

 

Edited by Organo84
Link to post
Share on other sites

Gazat

L'idea di dirigersi verso il "Furfante Arrapato" si rivelò valida. L'orco lanciò un'occhiata alla barista tiefling, che sembrava essere entrata senza problemi nella mentalità di chi abitava a Gran Crepa, aggrappandosi solo alla prospettiva di guadagno e rinunciando a qualunque etica lavorativa, per poi dirigersi verso la parete dove stavano discutendo il suo saltuario datore di lavoro e il suo attendente Rodrick, Dug li apostrofò avvicinandosi a loro, con fare cameratesco. Se c'era qualcosa che aveva imparato era il non mostrarsi troppo umile o servile C'è del lavoro per cui ti serva un paio di braccia in più? chiese Dazio (non lo chiamava MAI padre) non può muoversi, un'altra malattia venerea, ma io sì

Qualora non ci fosse stato lavoro, Gazat avrebbe rivolto la sua attenzione ai manifesti. Nel caso si sarebbe cercato da solo qualcosa da fare.

Link to post
Share on other sites

DM

Rodrick è un uomo stempiato e dalla barba piuttosto scompigliata, la cui età ormai si potrebbe dire superiore alla media generale di quella degli Abitanti di Gran Crepa. La faccia rugosa è sempre contratta da un'espressione stizzita contro il mondo, ideale per i suoi modi di fare decisamente grezzi. La cosa particolare è che veste costantemente abiti molto vecchi, consumati e dalla fattura orgininaria.. Elegante? Difficile a dirlo dai numerosi schizzi di sangue e vomito incrostati e puliti alla bene e meglio, ma ti danno l'impressione che abbiano un tempo avessero unche di cavalleresco. Dug invece è un minotauro abbastanza normale, anche perché è difficile distinguere particolari differenze somatiche da questo genere di razze, l'unica cosa che lo rende "unico" nel suo genere è il vestito a salopette con cui è solito andare in giro ed il fatto che spiccichi mezza parola in comune se va bene.. Ohy marmocchio.. Saluta Rodrick. Finalmente una buona notazia, sì.. Disse tirando su col naso una scatarrata di moccio.. Dopo l'ultima cazz*ta fatta da quell'imbec*lle, se dovesse mettere ancora il suo muso qui  dentro gli farò pentire di esser nato con un uccello in mezzo alle gambe. Berciò cercando lo sguardo di Dug per un momento.. GroooWNn.. RoooWNnn..  Ruggì, con una conseguente reazione di Rodrick che a quanto pare sapeva capire il "Minotaurese". Eh eh eh.. Sarebbe divertente Dug.. In fondo alla strada dovrebbero esserci un negozio che vende delle biglie.. Commentò dandogli una pacca sulla spalla, per poi tornare a fissare te.. Sì, qualcosa c'è da fare c'è.. Di te posso fidarmi sicuramente più che di quella chi*vica che è Dazio.. Parliamo al bancone, ho la gola secca.. Alché ti fa cenno di seguirlo al bancone.. La barista alché, girando gli occhi dalla noia, si avvicinò a voi mostrandosi per quella che è: una tiefling dalla carnagione rossa come il fuoco, vestita da una maglietta che lasciava intravedere lo spacco dell'abbondante seno, contornata da un viso dai tratti dolci e capelli corvini piuttosto corti, ma rovinato da una serie di cicatrici, ormai sbiadite dal tempo, sotto l'occhio e lungo tutto il mento e dalla stranamente ipnotica fessura in mezzo ai due incisivi.. Cosa volete? Chiese la tiefling. Il solito, per me e Dug, mentre per te? Rispose Rodrick, guardandoti poi ed aspettando una risposta.. Dopo un po' vedi che il vecchio si fa portare una bevanda bluastra con dentro erbe sminuzzate, mentre per Dug un boccale da birra pieno fino all'orlo di latte.. E' un compito molto semplice, ma richiede la massima cura, almeno per far arrivare intero il prodotto fino al destinatario.. Dovremmo trasportare merce umanoide dalla Montagna Ripida alla.. Eugh.. Montagna  Fossa. (Attraversare dall'ingresso alla montagna più esterna, facendo il giro lungo) Visto che per questo compito avevo richiesto la presenza di due uomini e quel cogli*nazzo, penso proprio che potrestri tranquillamente soffiargli il posto.. Disse per poi dare un lieve sorso al suo drink e rabbrividire per un momento. Il committente è uno che ci tiene davvero molto alla sicurezza della sua merce ed è disposto a pagare profumatamente per una scorta da una parte all'altra della montagna, anche se.. Proprio la Fossa.. Disse facendo poi spallucce. Per fare un giro turistico della città alla sua preziosa merce è disposto a renderci più di 10.000 monete d'oro! Praticamente regalati.. La tua parte sarebbe il ricavato diviso cinque ed il solito dieci per cento di interessi per poter lavorare sotto di me. Quando si parlava d'oro Rodrick aveva la stessa acutezza di un banchiere, un po' come la stra grande maggioranza di chi abitava a Gran Crepa.. A Quel punto mandò giù in un sorso unico il suo drink ed indicando col pollice il muro dove erano appesi alcuni manifesti concluse.. Altrimenti puoi sempre cercare di prendere i soliti spiccioli dai lavoretti comuni, se ti sta così bene che Dazio lavori al posto tuo a questo incarico speciale..  

Al muro vi era effettivamente qualche manifesto: uno proveniente direttamente dall'ospedale di Montagna Magna, dove il direttore chiede personalmente di "spezzare le gambe" ad uno gigolò che non ha ripagato il debito per la cura delle proprie malattie veneree. Un secondo foglio invece da parte di questo cosidetto Craig "il Vile" chiede urgentemente se dei volontari si sarebbero prestati per sostituirlo in una questione d'onore tra di lui ed il marito della venditrice di salumi alla montagna Creta. Come terzo biglietto interessante noti come al solito la richiesta del Circolo delle Buongustaie (di cui sai Ms. Meggie fare parte) che cercano uomini dalla forte stamina per attività a luci rosse.. 

X Bomba, riassunto incarichi.

Spoiler

-Proposta di Rodrick (1800mo)

-Strozzinaggio al gigolò che non ha saldato il debito con l'ospedale della Montagna Magna (180mo)

-Prestarsi come combattente in un duello "cortese" per Craig "il Vile" a Montagna Creta (450mo)

-Prestarsi come oggetto di sfogo per alcune donne bisognose nei pressi degli appartamenti a Montagna Sole (? prezzo variabile in base alla performance)

 

Edited by Organo84
Link to post
Share on other sites

Gazat

Le attenzioni della barista, oltre al suo generoso davanzale, non furono ignorati da Gazat: dopotutto egli era un orco nel pieno della sua maturità e non era di certo insensibile alla bellezza, per quanto imperfetta. Il suo sguardo si soffermò più di qualche istante sulla donna, prima che egli rispondesse Una birra è sufficiente disse, ascoltando l'incarico proposto da Rodrick Merce umana, quindi schiavi... riflettè. Per Gazat il lavoro era lavoro, sebbene la quantità di monete in ballo fosse davvero impressionante Con tutti questi soldi di paga si deve trattare davvero di un sacco di merce o di merce di enorme valore... disse No, non dirmelo, accetto. I dettagli li vedrò lì tagliò corto. L'orco assaggiò la sua birra, con ben poche curiosità ma con la mente che aveva già fatto i suoi calcoli visto il resto di disponibilità di impieghi Gli altri lavoretti non sarebbero neanche terribili, a parte quello per Ms.Meggie... magari potrò darci un'occhiata dopo, in base a quanto ci metterò per questa scorta. Dopo queste sue elucubrazioni, ormai convinto dall'impiego e pronto a rimettersi a lavorare, si limitò a chiedere un'unica cosa al suo datore Piuttosto, chi mi farà compagnia, Dug? domandò.

Link to post
Share on other sites

DM

Non capisci se la tielfing si sia accorta che il tuo sguardo puntava alla sua "GRAN CREPA", però come ti porge il boccale accompagnata da un'espressione che diresti impassibile, le noti sollevare due volte ambo le sopracciglia, per poi mettersi a pulire i boccali accanto alla porta della cucina. Rodrick dopo aver gentilemente offerto, solo a Dug (fanno quattro monete d'argento), da bere ascolta la tua domanda mentre nervosamente si da dei ciccotti con la mano destra sul palmo della sinistra. Non so che valore abbia questa merce, ma so che dovrebbero essere pochi elementi e che arriverà una carrozza al sole pieno della mezza. (circa quasi due ore, ergo un'ora di tempo libero prima di camminare verso il punto) Per quanto riguarda chi verrà con te certamente uno di questi sarà Dug, ho piena fiducia del mio ragazzo. Dice con tono orgoglioso, quasi paterno, mentre il minotauro risponde con BrRouGgHh.. Non riesci a distinguere se ha detto effettivamente qualcosa, oppure abbia solo ruttato, tuttavia Rodrick annuisce sorridendo.. Dopodiché riporta il suo sguardo su di te. Poi per questo incarico ho scelto Nadia, che dovrebbe arrivare sul posto. Lei conosce la città come le sue tasche, saprà trovare il percorso meno rischioso per voi. E per finire Victor.. Che è proprio laggiù.. Indicò l'anulare della mano destra.. Per cui capisci il nomignolo, un individuo con un'armatura di cuoio sbragato e probabilmente svenuto sopra di una poltroncina vicina al muro più lontano della taverna. E' un umano particolarmente anonimo, biondo e ben piazzato. Porta con se una serie innumerevole di coltellini e sopra il tavolino sul quale è seduto vi sono numerose bottiglie vuote.. Quando sarà ora Dug lo sveglierà.. Bha i giovani d'oggi.. 

 

X Bomba

Spoiler

Puoi descrivermi azioni/interazioni che intrattieni durante questa ora, oppure aspettare e passare al punto di ritrovo.

 

Link to post
Share on other sites

Gazat

Una sfinge pensò al vedere l'impenetrabilità della tiefling, tanto fredda da ispirare una certa curiosità nell'orco, che rimuginò sopra ciò mentre ascoltava distrattamente le parole di Rodrick Nadia... ripetè annuendo. In verità non ricordava il suo nome, ma a quanto pare sapeva il fatto suo Di solito le ragazze sono quelle che si impegnano di più sul lavoro... sperò, notando i modi di Dug e il coma alcolico in cui sembrava trovarsi Victor, che gli ricordò molto Dazio (e il che non era certo un complimento) Se ci saranno rischi li affronteremo l'orco non era certo pronto a dare la vita in una missione offertagli da Rodrick, ma quella paga era davvero troppo allettante per lasciarsela sfuggire. Dopo aver incassato, se la sarebbe svignata da quel postaccio.

Gazat non aveva altre domande da fare, nè troppi impegni da prendersi nell'attesa. L'unica iniziativa che prese, ripensando proprio all'amore che provava per Gran Crepa, avvenne quando lasciò alla barista tiefling una moneta d'oro, ben più del richiesto Gran Crepa è capace di svuotarti di qualunque emozione positiva, se vuoi una vita migliore è meglio cercare lontano da qui.

Link to post
Share on other sites

DM

La barista, dopo aver intascato il guadagno, ti lancia un'occhiatina senza fermarsi dal suo impegnativo compito di pulizia.. Galantuomo, ma speravo fossi un po' più sveglio.. Commenta in risposta, per poi appoggiarsi al muro a fianco la porta della cucina ancora una volta annoiata.. Ed in quel momento, spuntatoti alle spalle, Victor che ti avvinghia un braccio intorno al collo con fare molto, ma molto invadente. Psss "mezzo orco" per me quella ci stava, eh eh..  Sussurra osservandoti e  sorridendoti con la sua impertinente faccia da schiaffi, dandoti perfino una leggera gomitata nel costato. Victor lo conosci, sai che ha come un sesto senso per le donne attraenti, talemente potente da farlo rianimare perfino dalle sbronze e che non si perda in troppe manfrine quando ha l'opportunità di provarci con una di queste, sia con le buone.. Che con le cattive.. Per quanto circolino voci che.. Non sia dotatissimo.. L'appellativo Mezzo Orco, invece, sai che viene affibbiato a tutti i gli Orchi che non hanno il proprio cognome dinastico o non conoscono il proprio retaggio orchesco. Non ti è nuovo infatti come snerno, per quanto ti sia sempre parso strano come mai gli orchi di Gran Crepa avessero tutti, almeno quelli che conosci, lo stesso appellativo.. Sai uno di questi potresti farle un bel regalo con il pacco.. Nel senso che in un pacco fai un buco e ci infili il tuo di pacco.. Ed appena lei lo apre è tua! BAM! Ma non tenerle le corna o tirargli la coda, le da fastidio.. Affermò, bevendo loscamente da una fiaschetta che teneva dentro la giacca, facendo schizzare gli occhi da una parte all'altra come se sapesse.. Certo è che il tempo ad ascoltare le cavolate di Victor vola e passata una mezz'oretta buona Dug si avvicina al bancone, poggiando uno dei suoi enormi bracci sul legno.. Il respiro a bruciapelo della creatura è indescrivibile, in peggio, tanto che il biondino ha bisogno di fare qualche passetto via da dove siete voi.. VOI, PreParaTe CoSe.. ParTiamo.. ORA.. Disse in un comune piuttosto arrancato.. 

Usciti dalla taverna incrociate lietamente, per così dire, Dazio che con aria sorpresa ti vede uscire con Dug. UHRG BURFF! Che storia è mai questa? Disse sboffonchiando mentre una vena della fronte cominciava limpidamente a gonfiarsi. Victor, come suo simpatico modo di fare di mettersi in mezzo, prende parola al posto tuo. Mi sa che ti ha soffiato il posto vecchio! AH! Disse accentuando l'ultimo riso, con mentre il mostro in salopette sbuffa ghignando. L'espressione completamente mutata da un momento all'altro, si trasforma in rabbia, ma sopratutto frustrazione.. Non sei più il bimbo di una volta, ormai non è più in grado di picchiarti sapendo di vincere.. Questa è l'ultima goccia! Se non hai intenzione di pagarci allora vedi di non farti più rivedere in casa! Devi solo ringraziare quella baldracc* di Olive se ti ha permesso di restare in casa, solo perché a me non si alza.. Ed in quel momento si blocca, la gente per strada, che si ferma qualche istante per osservare la quotidiana scenata in pubblico di questa giornata.. Dopodiché allunga una mano, rimanendo distante da te e trattenendosi dal dire alcunché, uno sforzo che raramente gli avevi visto fare, per poi voltarsi e fare per entrare in locanda.. 

Edited by Organo84
Link to post
Share on other sites

Gazat

Gran Crepa non sarebbe entrata nei libri di storia per aver generato i più grandi esperti nel galateo e nel bon ton, con Victor che era pieno esempio della forma mentis che vigeva tra gli scagnozzi di Rodrick. Il breve dialogo con la giovane barista era stato interrotto dalla presenza del biondo, che aveva sciorinato consigli di dubbio gusto, la presenza a contatto piacevole come quella di una cimice morta Se lo dici tu... rispose, lanciando uno sguardo complice alla tiefling prima di sollevare lo sguardo al cielo, come a chiedersi che cosa avesse fatto di male per meritare una squadra del genere. L'orco rimandò qualunque interazione per limitarsi ad uscire, quando Dug confermò che era ora di avviarsi.

L'uscita dal Furfante Arrapato si rivelò l'ennesimo momento in cui la pressione di Dazio salì ben oltre i limiti di guardia, inveendo e sputando sentenze e promesse contro Gazat Dèi, ma produci rumori anche mentre ti muovi! osservò. La differenza di stazza, che vedeva Dazio vincere solo in quanto a circonferenza addominale, non portò il genitore adottivo allo scontro, come l'orco stesso immaginava. Questa fu l'ennesima occasione in cui Gazat non mancò di rispondergli a tono Non ti si alza perchè ormai sei solo un vecchio putrido più largo che alto! rimbeccò mentre si separava da quel breve confronto tra padre e figlio adottivo Vedi di fare un pò di ginnastica, altrimenti non basterà una squadra di netturbini per spostarti tra un pò! disse infine in quella che era una giornata tipo nel rapporto familiare tra Gazat e Dazio, prima di avviarsi con Dug e Victor verso la loro missione di scorta.

Link to post
Share on other sites

DM

Attraversate l'intera montagna Sole, il che non è un problema avendoci vissuto praticamente, passando poi la Montgna Magna. 

Vista per le strade

Spoiler

maxresdefault.jpg

La "capitale" delle cinque montagne unite non tarda a farsi riconoscere: tantissime strade, una più intricata dell'altra, dove la presenza di traffici commerciali è a dir poco esorbitante per essere un luogo dove il borseggio è all'ordine del giorno. Un miscuglio eterogeneo di razze da quasi ogni dove, di elfi manco a pagarli, lingue diverse e traffici di ogni tipo. Potresti dire che non manca niente in questa parte della città, nemmeno chi propone articoli a prezzi esorbitanti e chi cerca di truffare o vendere articoli falsificati.. Per chi non sa cercare adeguatamente può essere una sfida orientarsi e perdersi in queste strade può portare a far la fine di uno di quei disgraziati accalcato nell'angolino buio di un ghetto.. Con Dug e Victor optate per muoversi attraverso la cosidetta via principale o altrimenti chiamata "Passerella sopra la Fogna" per cercare di raggiungere velocemente la via che porta alla Montagna Ripida.

Siete dunque giunti dinanzi alle porte delle montagne, dopo una ripida discesa che ogni volta è sempre una gran fatica da percorrere vista la ghiaia sdrucciolevole, i lavori di manutenzione non sono famosi in questi città dopotutto. Davanti ad esse vedete una donna dalla notevole altezza di un metro e novantatre e dalle spalle larghe almeno quanto quelle di Dug (e lui è un minotauro!). A vederla è impressionante, le braccia sono massicce, grandi quanto la testa di un halfling, il mento squadrato ed il viso dura è ornato da una cicatrice a croce che le percorre il lato destro del viso, tagliandole addirittura una delle sopracciglia.

Nadia

Spoiler

8d69ed3100e51fcb74babe6efe362bbc.jpg

Si avvicina a voi con molta tranquillità, fiera sicurezza. Dovrebbe essere qui a minuti un carro. Dice senza nemmeno un accenno di saluto. Appena arriva assicuratevi che nessuno stia volutamente osservando. Ordina con freddezza. Victor, che si era messo un paio di occhiali da sole per la camminata, li abbassa lievemente.. Ma ciao dolcezza.. Disse con tono che non lascia dubbi sulle sue intenzioni. Nadia in risposta scrocchia il collo inclinandolo a destra mostrando il numero di  assurdo di vene varicose e muscoli dietro la nuca e spalle. Ci sono domande? Chiese.. Ti saresti aspettato un comando più ferrato da Dug, vista la vicinanza con Rodrick, ma a quanto pare perfino lui risponde agli ordini di questa Nadia.. 

Non passa molto prima che un carro, che a quanto sembra la donna riconosce, arrivi dinanzi i portoni. Dug e Nadia precedono andando a controllare mentre Victor prendenti per una spalla ti dice.. L'ho conquistata sai? Mi c'è voluta una buona dose alcole per buttarla giù.. Uff il mattino dopo non riuscivo a stare in piedi dal dolore.. Anche perché non era solo birra quella che si era bevuta.. Il tocco dello chef! Disse bussandosi con delicatezza il taschino estreno della giacca, che ora che ci fai caso ha effettivamente un sacchettino al suo interno. Ad un certo punto senti dalla carrozza un urlare sguaiato. Let nin glenn! Let nin glenn! Hain belth-nin! Come ti avvicini vedi subito una creatura che non avevi mai visto prima cercare di liberarsi dalla stretta di Dug dandogli inoffensivi pugni sul braccio. Sembra, dai tratti dolci del viso e dei fianchi una donna. La carnagione è grigiastra, tendente ad un nero sbiadito, mente i capelli completamente in contrasto sono bianchi come fiocchi di neve appena caduti. Le orecchie decisamente troppo lunghe per un umana, ti ricordano quelli degli halfling forse, ma sono ancora più lunghi.. Che sia un'elfa? Ma non ne hai mai vista una prima, quindi difficile dirlo con sicurezza.. Ciò nonostante, pur incontrando il diverso, riconosci a pelle nel viso della donna una bellezza che qui a Gran Crepa non ti è mai capitato di vedere.. Delicatezza, finezza. Perfino dalle prostitute più belle e sensuali di questa città veniva sempre a mancare quella, uhm, diresti dolcezza, no meglio ancora finezza, che invece qui comparavi sempre ad uno scaricatore di porto.. Lei si riesce a liberare e correndo con molta confusione a zig zag, si ritrova a sbattere contro i tuoi addominali.. Passando le mani sul tuo corpo raggiungendo il viso ti sussurra.. Perfavore.. Aiutami.. Mi uccider..  Mentre Nadia la prende salda, con evidente espressione furiosa, indice che qualcosa non è andato secondo i piani, ti accorgi dello stato in cui versa la prigioniora: davanti agli occhi ha due bende, sporche di rosso, vestista con quello che rimaneva dei suoi orginali abiti ed intravedi lividi lungo tutto il corpo, sopratutto le gambe.. 

La prigioniera

Spoiler

9952242c0dd5555e33426b3dcb6414c7.jpg

Alché la mercenaria mette un bavaglio attorno alle labbra della donna, mentre Victor non dice nulla, osserva solo con un sorriso molto ampio la situazione.. 

X Bomba

Spoiler

Si agisca come si preferisca.

 

Link to post
Share on other sites

Gazat

Non era la prima volta che Gazat si trovava ad avere a che fare con traffici di esseri viventi, ma fino ad allora si trattava di uomini d'arme o comunque creature dalla stazza di chi avrebbe svolto lavori di fatica, laddove non avesse combattuto in prima linea. Il ritrovarsi con una prigioniera donna, peraltro dai tratti così particolari, non piacque affatto all'orco. Anche uno stupido (e Gazat non lo era) avrebbe capito quale destino attendeva quella fanciulla così attraente in un posto come Gran Crepa.

Gazat strinse un pugno Non voglio che venga venduta la situazione risultava sempre più sgradevole ogni momento che passava e i soldi promessi da Rodrick non sembravano mitigare quel disgusto che provava. Ma d'altro canto cosa poteva fare? Il suo sguardo vagò tra i suoi compagni d'arme: avrebbe potuto stendere Victor in un colpo, ma Dug? Forse, in un duello uno contro uno avrebbe avuto una possibilità di giocarsela alla pari, ma Nadia era praticamente un titano e sconfiggere due avversari del genere in una volta sola e improponibile.

Forse la speranza non era perduta, però, complice forse le sostanze di cui disponeva Victor. Pur non disponendo di un piano, Gazat aveva degli elementi a disposizione e laddove i suoi muscoli non potevano vincere, l'astuzia con cui era nato doveva compensare Nadia, quanto ci vuole per effettuare la consegna? domandò. Sapere i tempi era importante Non possiamo lasciare la ragazza in questo stato osservò Anche tra i peggiori feticisti e sadici di Gran Crepa, nessuno guarderebbe con piacere una schiava così malridotta. Sarebbe opportuno fermarci da qualche parte per curare tutti quei lividi e tagli. E' meglio presentarsi in leggero ritardo, che puntuali ma facendo un cattivo lavoro qualora fosse riuscito a far tornare in forze l'elfa, forse avrebbe avuto una speranza.

Spoiler

Diplomazia +10

 

Link to post
Share on other sites

DM

Dug mandò via il cocchiere, che tra l'altro non sei riuscito a vedere bene in viso, mentre Nadia, tenendo con la sola mano destra ambo le braccia della ragazza dietro la schiena, corrucciò le labbra guardando la prigioniera dimenarsi.. A quel punto scuote la testa sollevando un sopracciglio dopo il tuo intervento, mentre Victor poggiò un braccio attorno al tuo collo sorridendo ampiamente. Per me il "mezzo" orco ha ragione Nadia! Una sosta per mettere in ghingheri la donna non sarebbe male! Insomma mi piacerebbe vederla al suo.. Meglio. Nadia sgranò gli occhi per un momento su Victor, per poi portare il proprio sguardo sulla cima della ripida salita.. Appena avremmo oltrepassato la Montagna Magna ci fermeremo alla taverna del Furfante, lì potremmo darle una ripulita e ragionare su come passare efficacemente per la Montagna Creta. Affermò senza perdere postura. Victor fu visibilmente soddisfatto dalla notizia, mentre Dug.. Bhe.. Non è che sia molto trasperente. Ora come ora.. Riprese la mercenaria. Passeremo imperativamente per la "Passerella" di Montagna Magna. Strade larghe e buona  visibilità, non corriamo il rischio di incombere in sorprese. Disse spingendo avanti l'elfa, costringendola a camminare. Sapete qual'è il lavoro, occhi aperti mano alle armi se serve. Col dovuto sangue freddo questa sera avremo la nostra paga. Per cui, sotto ordine di Nadia il gruppo mosse i propri passi di ritorno al Furfante Arrapato.. Un ritorno che vi impiegò decisamente più tempo, vista la cautela con cui vi siete mossi, ma anche la lentezza della prigioniera, che singhiozzava strozzata dal bavaglio, per via delle ferite e dei lividi nelle gambe.. Se il sole era sopra le vostre teste alle porte della città, ora per tornare indietro ci avete messo il doppio del tempo.. E nonostante il ritorno alla taverna sia stato privo di incidenti, avete la forte sensazione che tanti occhi nell'ombra siano puntati su voi.. Alla taverna a parte la barista non vi è nessuno.. 

X Bomba

Spoiler

Gazat:

-Diplomazia 15+10=25

Victor aggiunge supporto alla prova.

Si agisca come si preferisca.

 

Link to post
Share on other sites

Gazat

Per quanto fastidiosa come presenza, Victor si rivelò un accorato sostenitore dell'orco e Gazat accolse con piacere la sosta che ne sarebbe scaturita. La situazione stava delineando delle possibilità e l'arrivo previsto al "Furfante" diede l'occasione all'orco di elaborare una strategia molto rischiosa, ma che avrebbe potuto forse salvare la vita di una persona. Il primo passo di quel piano si basava sul dare corda proprio a colui che sarebbe stato il suo involontario complice in quel piano Victor bisbigliò avvicinandoglisi durante il tragitto, cercando di non farsi udire da Dug o dalla imponente Nadia Quanta polvere hai con te? Penso che stiamo entrambi pensando la stessa cosa... una prigioniera di quel calibro non può non essere educata prima di essere consegnata, no? Non credo però Nadia e Dug sarebbero d'accordo, ma se tu potessi farli riposare per un pò... alluse con un'occhiata d'intesa e un cenno verso il taschino dove teneva il sonnifero Fatto il nostro potremmo sempre svegliarli, terminare la consegna e farci pure dare un'extra per non aver dormito in servizio, magari! 

L'arrivo al Furfante fu l'occasione per reincontrare la barista tiefling, alla quale Gazat rivolse un educato cenno del capo prima di avvicinarsi Questa ragazza è ferita e malridotta, hai qualcosa per medicarla? domandò accennando alla prigioniera Inoltre vorremmo tutti bere qualcosa, la birra di prima può andare benone se Victor avesse partecipato al piano, quello sarebbe stato il mezzo con cui avrebbe potuto somministrare la medicina della buonanotte e dare una speranza alla prigioniera, senza arrivare allo scontro.

Edited by Organo84
Link to post
Share on other sites

DM

Victor durante il tragitto di ritorno prestò orecchio, piacevolmente sorpreso dalla tua proposta. Eh eh.. Questi sono i discorsi che mi piacciono.. Non sei poi così male "mezzo" orco.. Bisbigliò, dandoti una gomitata.. Tranquillo.. Avevo già in mente qualcosa.. Disse con un velato sorriso.. Nel camminare non ti pare di cogliere reazioni da parte di Nadia, forse troppo occupata dal trattenere la mugugnante prigioniera immobile, né tantomeno Dug.. 

Alla taverna, giunti dopo aver attraversato quell'aria di inquietudine che aleggiava per le strade, la barista solleva un sopracciglio, per poi tirare fuori da sotto il bancone una cassettina del pronto intervento.. Non è la prima volta che rattoppo un cliente qui dentro.. Disse con caparbietà.. Piuttosto che ci fate con una Drow in superficie e.. Per i dodici.. Che cosa le è successo? Chiese.. Nadia non rispose, anzi tenne praticamente al guinzaglio la prigioniera anche durante le cure. Alla richiesta di birra la tiefling si staccò dalla donna servendo tre birre alla spina ed un latte, per i quattro mercenari.. Victor prese il vassoio voltato di spalle rispetto a tutti, complice del piano, posando poi sul tavolo dove vi eravate seduti i boccali. Ah! Ci voleva proprio! Disse prendendo con zelo il proprio boccale e disponendo in parallelo, uno più vicino a te ed uno più vicino a Nadia e quello di latte chiaramente per Dug che prende e si scola con non poca sete.. Victor alza gli occhiali da sole portandoseli sopra la fronte, osservando bene i presenti al tavolo, sorseggiando con delicatezza la propria birra.. Nadia tuttavia non tocca il boccale, osservando con estrema freddezza Victor, per te non rivolge particolari occhiate.. Dopodiché tira fuori una mappa di Gran Crepa, srotolandola sul tavolo e puntandovi sopra un dito. Passeremo per la Montagna Creta da alcune strade secondarie.. Sono più pericolose, ma impiegheremmo la metà del tempo.. Ma perfino la via principale è pericolosa in questo distretto.. Se non ci siete mai stati, Montagna Creta potrebbe essere difficile da sostenere, spero abbiate uno stomaco forte, in caso contrario vi consiglio di procurarvi qualcosa per coprirvi il naso.. Disse.. Non avevi idea di quanto tempo sarebbe passato prima che le sostanze iniziassero a fare effetto.. Appena avete finito ci rimetteremo in marcia. 

X Bomba

Spoiler

Si agisca come preferisca. 

 

Link to post
Share on other sites
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.