Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.
By Ahrua

Progettazione di uno Scenario Basato sui Nodi - Parte 9: Tipi di Nodi

In questo ultimo articolo della serie di articoli base sull'uso dei nodi per la creazione di scenari, The Alexandrian approfondisce la natura dei nodi.

Read more...

Paths Peculiar - Per favore Arthur Cobblesworth, vai a dormire

Uno One Page Dungeon di Niklas Wistedt incentrato su dei rumori molesti in un cimitero

Read more...

Recensione: Tasha's Cauldron of Everything

Con colpevole ritardo pubblichiamo la recensione del penultimo manuale uscito per D&D 5E: Tasha's Cauldron of Everything.

Read more...

Quando un lupo non è un lupo? - Parte 2

Oggi Goblin Punch vi parlerà di una possibile e viscida variante per i vampiri per le vostre avventure.

Read more...

La WotC prende il controllo della localizzazione in Italia di D&D 5E

Un comunicato stampa appena rilasciato dalla Asmodee annuncia una importante novità per il futuro di D&D 5E in Italia.

Read more...

Porting avventure da 2ed a 5ed


Recommended Posts

non amo i forgotten realms della 5 edizione, un po' come i mondi Marvel e DC hanno voluto creare degli eventi che portassero rivoluzioni cosmiche ma con troppi eventi il risultato è di troppo caos per i miei gusti (ricordo che all'epoca anche i Times of Troubles furono criticati e molti li consideravano non canonici) per cui cerco sempre di ambientare le mie avventure prima del 1358DR.

Ora, vi sono diverse avventure e campagne di AD&D che vorrei giocare con le regole della 5 edizione. Sicuramente sono da rivedere gli incontri, ma basta calibrarli per poter riciclare queste vecchie avventure? mi sfugge qualcosa?

Link to post
Share on other sites

  • Replies 18
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Non sono molto d'accordo. I reami di Greenwood (per intenderci questi e questi) sono molto diversi da quelli odierni, ma anche da quelli dell'epoca 3e. Si vede chiaramente l'impostazione di Greenw

Sono assolutamente diversi. Il fatto che pa mappa riprenda quella di 2e e non quella di 3 e 4 non significa che siano uguali. Non esiste più nessun PNG che non sia elfo o immortale per motivi divini/n

non ho capito cosa intendi. i mostri le capacità ecc sono molto diverse (basta pensare l'action economy, il numero di attacchi, per non parlare degli incantesimi). perchè dovrebbe essere sufficiente c

3 ore fa, Aranar ha scritto:

non amo i forgotten realms della 5 edizione, un po' come i mondi Marvel e DC hanno voluto creare degli eventi che portassero rivoluzioni cosmiche ma con troppi eventi il risultato è di troppo caos per i miei gusti (ricordo che all'epoca anche i Times of Troubles furono criticati e molti li consideravano non canonici) per cui cerco sempre di ambientare le mie avventure prima del 1358DR.

 

Concordo al 100%

Link to post
Share on other sites

Quanto alla tua domanda, potresti cercare delle stats di png già fatti per la 5a e usarli con quelli della 2a, i mostri sono più o meno gli stessi alla fine mentre tutte le varie prove le risolvi con dei tiri di abilità che puoi decidere al momento.

L'unica cosa che devi considerare è che la 5a è più "supereoistica" di Advanced e quindi forse ti conviene aumentare il numero dei mostri.

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Percio ha scritto:

Oppure cambi solo la CA dei nemici (20-CA= CA nuova) e basta. 

non ho capito cosa intendi. i mostri le capacità ecc sono molto diverse (basta pensare l'action economy, il numero di attacchi, per non parlare degli incantesimi). perchè dovrebbe essere sufficiente cambiare la CA?

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
18 minuti fa, Aranar ha scritto:

vero, i PNG vanno rifatti. Pensavo però di non considerarli mostri (come mi sembra siano trattati nella 5) ma crearli al pari dei personaggi (quindi con le stesse abilità)

Non sono mostri, sono personaggi, ma scritti come i nostri per avere tutte le informazioni salienti a portata di mano.

Link to post
Share on other sites

In realtà non sono poi così diversi i reami ora nel 1494 o giù di li, molte cose si sono ripristinate, le divinità sono più o meno le stesse...certo parecchi PNG famosi ormai sono polvere a meno che non fossero elfi o immortali ma forse conviene fare un piccolo  sforzo e aggiornarsi.

Il vero problema è che manca attualmente un manuale d'ambientazione generale, tutto va preso dai vari moduli d'avventura ambientati qua e la, oppure basandosi sul vecchio e aggiornandolo su quanto si trova in rete o inventando.

Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, AVDF ha scritto:

ma forse conviene fare un piccolo  sforzo e aggiornarsi

E perchè mai?

Anzi secondo me è meglio giocare nei reami come sono stati concepiti da Ed Greenwood che non nel modo in cui sono stati trasformati dai team di quarta e quinta edizione.

Edited by Grimorio
Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Grimorio ha scritto:

E perchè mai?

Anzi secondo me è meglio giocare nei reami come sono stati concepiti da Ed Greenwood che non nel modo in cui sono stati trasformati dai team di quarta e quinta edizione.

Beh perchè comunque volente o nolente tutto quanto è uscito, esce ora, ed uscirà per 5ed è riferito ad un altra epoca dei FR...  quindi uno può prendere in considerazione il fatto di aggiornarsi (poi oh..mica è obbligatorio eh 😀)

Link to post
Share on other sites
In questo momento, AVDF ha scritto:

Beh perchè comunque volente o nolente tutto quanto è uscito, esce ora, ed uscirà per 5ed è riferito ad un altra epoca dei FR...  quindi uno può prendere in considerazione il fatto di aggiornarsi (poi oh..mica è obbligatorio eh 😀)

E perchè uno dovrebbe comprare i moduli della 5a edizione? L'unico utile è La Guida alla Costa della Spada, ma solo per le sottoclassi e i background, tutto il resto è solo lore che si può ignorare usando invece quello della 2a.

Anche volendo usare le campagne della 5a si fa molta meno fatica ad ambientarle durante la 2a edizione che non a cercare di ambientare le parti dei Reami che non sono state ancora aggiornate al 1400 (praticamente il 90% dei Reami) usando informazioni vecchie che si trovano in rete.

Il punto è che non vedo proprio il vantaggio di aggiornarsi.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
3 ore fa, AVDF ha scritto:

In realtà non sono poi così diversi i reami ora nel 1494 o giù di li, molte cose si sono ripristinate, le divinità sono più o meno le stesse...certo parecchi PNG famosi ormai sono polvere a meno che non fossero elfi o immortali ma forse conviene fare un piccolo  sforzo e aggiornarsi.

Il vero problema è che manca attualmente un manuale d'ambientazione generale, tutto va preso dai vari moduli d'avventura ambientati qua e la, oppure basandosi sul vecchio e aggiornandolo su quanto si trova in rete o inventando.

Sono assolutamente diversi. Il fatto che pa mappa riprenda quella di 2e e non quella di 3 e 4 non significa che siano uguali. Non esiste più nessun PNG che non sia elfo o immortale per motivi divini/non morti/magici. Praticamente non hai idea di che fine abbia fatto il 90% della gente. Le trame sono spezzate e non hai modo di strutturare una storia adeguata se non attraverso un lavoro immenso di ricerca online. Non si ha idea della situazione geopolitica dopo eventi fondamentali (crollo di shade su myth drannor) e non si sa che fine hanno fatto il cormyr la sembia i rapporti vari le città.

insomma un lavoro enorme e il manuale uscito è ciofega. 

3 ore fa, Grimorio ha scritto:

E perchè mai?

Anzi secondo me è meglio giocare nei reami come sono stati concepiti da Ed Greenwood che non nel modo in cui sono stati trasformati dai team di quarta e quinta edizione.

Sono concorde.

alla fine io ho deciso di abdicare a ambientare la prossima campagna sui FR. ho preferito fare un lavoro su Dark Sun. 

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
5 ore fa, AVDF ha scritto:

In realtà non sono poi così diversi i reami ora nel 1494 o giù di li, molte cose si sono ripristinate, le divinità sono più o meno le stesse...certo parecchi PNG famosi ormai sono polvere a meno che non fossero elfi o immortali ma forse conviene fare un piccolo  sforzo e aggiornarsi.

veramente non mi ci trovo molto, cento anni dopo la situazione non è così chiara come prima. Poi i regni sembrano buttati lì senza una logica ma questo è lo stile di Greenwood...

Link to post
Share on other sites
  • Administrators
7 ore fa, AVDF ha scritto:

In realtà non sono poi così diversi i reami ora nel 1494 o giù di li, molte cose si sono ripristinate, le divinità sono più o meno le stesse...certo parecchi PNG famosi ormai sono polvere a meno che non fossero elfi o immortali ma forse conviene fare un piccolo  sforzo e aggiornarsi.

 

Non sono molto d'accordo.
I reami di Greenwood (per intenderci questi e questi) sono molto diversi da quelli odierni, ma anche da quelli dell'epoca 3e.
Si vede chiaramente l'impostazione di Greenwood che pone le hearthlands (Cormyr e valli) al centro della sua ambientazione e ce li mostra come luoghi progrediti e relativamente sicuri, mentre tutto il resto è abbozzato e, nella maggior parte dei casi, ostile e pericoloso.

La Costa della Spada che di questi tempi è usata come ambientazione e che si può percorrere in lungo e largo senza grossi problemi, veniva così descritta:

[i regni meridionali] ... considerano le terre della Costa della Spada un pericoloso entroterra, e la sua gente poco meglio dei barbari.
Oltre alla pericolosa natura fisica della Costa della Spada, un gran numero di razze ostili vive al largo, inclusi sahuagin, locathah, tritoni, selvaggi tritonidi e elfi marini. La Costa della Spada è molto simile alle vicine High Moors in quanto è un terreno proibitivo e contiene flora, fauna, e abitanti pericolosi per chi l'attraversa.

Direi quasi più un ambientazione sword & sorcery che high magic come è oggi.

  • Like 3
Link to post
Share on other sites

Si sente molto l'influenza dei libri, sono loro che hanno creato la sequenza di eventi spesso devastanti (a partire dai Times of Troubles) e nello specifico sono quelli di Salvatore & C. che hanno reso famosa la costa della spada

Link to post
Share on other sites

Vero ma le ten town di salvatore sono tutto meno che un luogo di tranquillità. Anzi l’idea dell’avamposto di frontiera emerge chiaramente.

Il problema sono i libri sul second sundering ecc. insomma han fatto solo grossi errori dalla 4 in poi. Sopratutto l’avanzamento di 100 anni senza spiegare le variazioni. 

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Similar Content

    • By Archy
      Buongiorno a tutti,
      ho iniziato a scrivere una campagna e vorrei un'opinione sull'idea attuale per il villain e nel caso spunti per migliorarla (premetto che non ho ancora stabilito sistema di gioco o ambientazione).
      L'idea attualmente consiste in un cattivo che (per come apparirà ai giocatori) ha intenzione di conquistare il mondo/continente per scopi puramente personali alla ricerca di potere.
      In realtà il cattivo sarà a conoscenza di una minaccia maggiore che sta per incombere. Il suo scopo è si muovere guerra a tutto il mondo/continente ma non al mero fine di conquistarlo ma bensì per spingere le singole fazioni ad unirsi per contrastarlo in modo che siano poi pronti ad affrontare la vera minaccia.
      Il nostro cattivo per quanto il suo fine ultimo si possa considerare positivo, non si tratterà dal dispensare fuoco e sangue in quanto:
      1-deve essere una minaccia credibile
      2-nel caso le varie fazioni si unissero deve essere sicuro che siano in grado di affrontare la minaccia più grande in arrivo
      3-nel caso non si unissero/la loro forza non fosse sufficiente le unificherà lui con la forza

      In sintesi l'idea è di un cattivo che sia un cattivo solo nei mezzi ma non negli scopi ultimi (della serie "il fine giustifica i mezzi") che possa fare magari passare per la testa dei giocatori il dubbio se dovrebbero veramente fermarlo o se magari sarebbe meglio lasciarlo fare.  
    • By kafkaus
      Salve a tutti. Ho provato a cercare nel forum ma non sono riuscito a trovare la risposta alla mia domanda. Esiste un elenco con tutte le avventure ufficiali TSR E WOTC per Ad&d 2a ed. e 3.x tradotte in italiano? 
    • By Bille Boo
      Ciao a tutti,
      tempo fa ho letto con interesse la lista di "1d30 incidenti casuali da viaggio" (vedi spolier) e mi sono anche divertito a farne una mia versione.
       
      Spinto da alcune richieste che mi sono arrivate, vorrei provare a mettere insieme qualcosa di analogo, ma da usare nei dungeon anziché nei viaggi all'aria aperta.
      Sarei felice, quindi, di raccogliere le vostre idee e proposte in proposito.
      Se mai scriverò l'articolo mi premurerò di citare e ringraziare a dovere chiunque mi abbia fornito le idee che userò, naturalmente 🙂
       
      Requisiti.
      Devono essere incidenti, cioè devono ostacolare, mettere a rischio o almeno infastidire in qualche modo i PG (non essere cose che possono semplicemente ignorare), e devono essere problemi più che opportunità, cioè tradursi in un costo a livello di tempo / risorse eccetera, senza alcun guadagno apprezzabile. Devono essere abbastanza generici, non troppo specifici, in modo da poter essere (teoricamente) utilizzati più volte. Devono essere abbastanza flessibili da adattarsi al volo a qualunque dungeon, entro limiti ragionevoli. Voglio dire che non va bene se sono adatti solo a una tipologia di dungeon molto specifica, né se hanno delle implicazioni o ricadute sul dungeon nel suo complesso. Niente meccaniche né numeri, basta l'idea. L'intento è svilupparla poi in modo molto generico e system-agnostic.  
    • By Vackoff
      Questo documento contiene materiale homebrew quali armi, armature, oggetti, regole aggiuntive e mostri per poter giocare nel mondo di Warhammer 40.000 con il regolamento di Dungeons & Dragons 5e presente nel Manuale del Giocatore (oppure per divertirvi a far scontrare i vostri PG con creature del 41esimo millennio).
      Contenuti nella Versione 1.2.1:
      Personaggi (Pag. 2 - 21): materiale per creare personaggi del mondo di Warhammer 40.000: Razze: Umani (con 7 sottorazze), Eldar, Orki e Space Marine. Background: 11 background per gli Umani, 4 background per gli Eldar, 3 background per gli Orki e 4 background per gli Space Marine. Classi: Quattro classi per la razza degli Umani: Guerriero (con 5 sottoclassi), Operativo (con 3 sottoclassi), Psionico Imperiale (con 2 sottoclassi) e Tecno-Prete (con 2 sottoclassi). Armeria (Pag. 22 - 33): Sistema di Acquisizione, che permette di gestire l'acquisto di oggetti da parte dei personaggi senza monete ma con una scala di rarità. Armi, armature ed equipaggiamento dall'universo di WH40K appartenenti ad Umani, Eldar, Orki e Space Marine. All'Avventura (Pag. 34 - 35): abilità, strumenti e talenti aggiuntivi per poter personalizzare i vostri personaggi a tema WH40K. Poteri Psionici e Tecnologici (Pag. 36 - 39): sistema di "incantesimi" di WH40K per psionici e tecno-preti, utilizzando gli incantesimi del Manuale del Giocatore e ben poche modifiche. Creature (Pag. 40 - 84): nuovi mostri... Dramatis Personae: eroi, antieroi e nemici dell'Imperium (Space Marine, Guardia Imperiale, Inquisizione, Eretici, Mutanti e molto altro...); Xeno: membri delle più canoniche razze aliene, quali Eldar, Necron, Orki e Tiranidi; Ultraterreni: servitori dei Poteri Perniciosi quali Space Marine del Caos e Demoni. Sono in programma contenuti aggiuntivi nei prossimi aggiornamenti, quali...
      Nuove razze: possibili future aggiunte di Ratling, Squats, Kroot, Ogryn, eretici... Nuovi Background: probabilmente nuovi background unici per il mondo di Warhammer 40.000 e soprattutto per le razze Eldar, Orki e soprattutto Space Marine. Nuove Classi: classi per le altre razze presenti: Orki, Eldar e Space Marine. Nuove armi, armature, equipaggiamento: poiché Warhammer 40.000 è infinito... Nuovi Mostri: ancora più creature delle fazioni presenti, ma anche nuove fazioni come T'au, Kroot, ecc... Questo documento è opera di una sola persona e sarà il più spesso possibile aggiornato e corretto.
      Le scelte fatte su come convertire equipaggiamento, poteri e creature per il sistema di D&D 5e si basano su oltre una decina di manuali ufficiali di Warhammer 40.000 Roleplay e fonti online.
      Vi ringranzio in anticipo per qualsiasi consiglio, correzione, idea per aggiunte o modifiche. Non aspetto altro!
    • By Vackoff
      Visualizza file Warhammer 40k per D&D 5e
      Questo documento contiene materiale homebrew quali armi, armature, oggetti, regole aggiuntive e mostri per poter giocare nel mondo di Warhammer 40.000 con il regolamento di Dungeons & Dragons 5e presente nel Manuale del Giocatore (oppure per divertirvi a far scontrare i vostri PG con creature del 41esimo millennio).
      Contenuti nella Versione 1.2.0:
      Personaggi (Pag. 2 - 21): materiale per creare personaggi del mondo di Warhammer 40.000: Razze: Umani (con 7 sottorazze), Eldar, Orki e Space Marine. Background: 11 background per gli Umani, 4 background per gli Eldar, 3 background per gli Orki e 4 background per gli Space Marine. Classi: Quattro classi per la razza degli Umani: Guerriero (con 5 sottoclassi), Operativo (con 3 sottoclassi), Psionico Imperiale (con 2 sottoclassi) e Tecno-Prete (con 2 sottoclassi). Armeria (Pag. 22 - 33): Sistema di Acquisizione, che permette di gestire l'acquisto di oggetti da parte dei personaggi senza monete ma con una scala di rarità. Armi, armature ed equipaggiamento dall'universo di WH40K appartenenti ad Umani, Eldar, Orki e Space Marine. All'Avventura (Pag. 34 - 35): abilità, strumenti e talenti aggiuntivi per poter personalizzare i vostri personaggi a tema WH40K. Poteri Psionici e Tecnologici (Pag. 36 - 39): sistema di "incantesimi" di WH40K per psionici e tecno-preti, utilizzando gli incantesimi del Manuale del Giocatore e ben poche modifiche. Creature (Pag. 40 - 82): nuovi mostri... Dramatis Personae: eroi, antieroi e nemici dell'Imperium (Space Marine, Guardia Imperiale, Inquisizione, Eretici, Mutanti e molto altro...); Xeno: membri delle più canoniche razze aliene, quali Eldar, Orki e Tiranidi; Ultraterreni: servitori dei Poteri Perniciosi quali Space Marine del Caos e Demoni. Sono in programma contenuti aggiuntivi nei prossimi aggiornamenti, quali...
      Nuove razze: possibili future aggiunte di Ratling, Squats, Kroot, Ogryn, eretici... Nuovi Background: probabilmente nuovi background unici per il mondo di Warhammer 40.000 e soprattutto per le razze Eldar, Orki e soprattutto Space Marine. Nuove Classi: classi per le altre razze presenti: Orki, Eldar e Space Marine. Nuove armi, armature, equipaggiamento: poiché Warhammer 40.000 è infinito... Nuovi Mostri: ancora più creature delle fazioni presenti, ma anche nuove fazioni come T'au, Necron, ecc... Questo documento è opera di una sola persona e sarà il più spesso possibile aggiornato e corretto.
      Le scelte fatte su come convertire equipaggiamento, poteri e creature per il sistema di D&D 5e si basano su oltre una decina di manuali ufficiali di Warhammer 40.000 Roleplay e fonti online.
      Vi ringranzio in anticipo per qualsiasi consiglio, correzione, idea per aggiunte o modifiche. Non aspetto altro!
      Invia Vackoff Inviato 03/03/2021 Categoria D&D 5a Edizione  

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.