Jump to content

Consigli per Discesa nell'Avernus (SPOILER ALERT)


aedan
 Share

Recommended Posts

Buonasera a tutti!

Stiamo attualmente giocando, io da Master, Discesa nell'Avernus (QUINDI ATTENZIONE AGLI SPOILER).

 

Sto studiando la parte del Cimitero di Elturel e mi è venuta un'idea per la Fossa dei Non Morti (pg. 68): mi piacerebbe che in fondo alla fossa ci fosse un artefatto, ovvero il frammento del meteorite che ha creato la fossa ed è stato imbevuto di energia necromantica ed ora permette a Gideon di creare non morti.

Chiedo quindi a voi un consiglio: quanto assurdo sarebbe dare ai giocatori un artefatto a questo punto della storia? Renderebbe le cose troppo facili? Il party è formato da un mago e un chierico, entrambi al lv 5, ed in squadra c'è Reya. Utilizziamo la variante dell'Eroismo Epico (5 min per il riposo breve, 1 ora per il lungo) a pg. 267 del Manuale del Master; gli ho già dato qualche oggetto magico, ma nulla di che...

Se non ci fossero problemi, qualcuno mi saprebbe aiutare a crearlo? Non voglio di certo rendergli le cose facili: posso mettere diverse proprietà nocive e poche benefiche (basta che siano incentrate sulla necromanzia) e mi piacerebbe che rispecchiasse il concetto di un oggetto magico potente ma rischioso da usare!

Grazie a tutti in anticipo 🙂 

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 7
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Ciao, non conosco quel modulo e non so di preciso cosa dovrebbe fare quell'artefatto.

Ma se gli dai degli svantaggi tali da compensare i vantaggi non dovrebbe certo rendere le cose troppo facili.

Mi è capitato, in passato, di dare artefatti a personaggi anche di basso livello. In genere i miei giocatori (che conoscono bene le mie campagne) si guardano bene dall'abusarne perché terrorizzati dagli effetti collaterali. Avevo un PG ladro (ok, questo di alto livello) con una chiave artefatto magica, in grado di aprire qualsiasi cosa; si sforzava sempre di non usarla se non quando ne andava della sopravvivenza del gruppo. Ecco, secondo me l'artefatto ideale induce questo comportamento qui 😉

Link to comment
Share on other sites

10 ore fa, Bille Boo ha scritto:

Ma se gli dai degli svantaggi tali da compensare i vantaggi non dovrebbe certo rendere le cose troppo facili.

In genere i miei giocatori (che conoscono bene le mie campagne) si guardano bene dall'abusarne perché terrorizzati dagli effetti collaterali. Avevo un PG ladro (ok, questo di alto livello) con una chiave artefatto magica, in grado di aprire qualsiasi cosa; si sforzava sempre di non usarla se non quando ne andava della sopravvivenza del gruppo. Ecco, secondo me l'artefatto ideale induce questo comportamento qui 😉

Esatto il concetto è questo! 

Come ambientazione è la 5e e sono in un cimitero pieno di zombie, che escono da un cratere formato con la caduta di una meteora. 

In linea di massima pensavo a qualcosa del tipo: 

- l'artefatto ha 1d10 cariche, e ad ogni mezzanotte si ricaricano di 1d6+1. Ogni carica permette di lanciare Animare Morti e non c'è limite al numero di non morti controllabili tramite questo oggetto. 

- + 1d6 quando infliggi danno necrotico. 

- resistenza a danni da freddo. 

Questi sarebbero i pro, ma ho paura siano un po troppo 😅 Potrei tenere semmai solo il primo (che è quello che mi preme) ma non vorrei fosse comunque op! Seconda di poi, non so come compensare coi contro: potei mettere 3 proprietà nocive maggiori e 2 minori, ma non mi convince 😕

Te come lo bilanceresti? Come lo renderesti pericoloso? 

Link to comment
Share on other sites

42 minutes ago, aedan said:

Questi sarebbero i pro, ma ho paura siano un po troppo 😅 Potrei tenere semmai solo il primo (che è quello che mi preme) ma non vorrei fosse comunque op! Seconda di poi, non so come compensare coi contro: potei mettere 3 proprietà nocive maggiori e 2 minori, ma non mi convince 😕

Te come lo bilanceresti? Come lo renderesti pericoloso?

Così a naso non penso che sia OP, credo che i pro vadano bene.

Alcune proposte di bilanciamento in ordine sparso.

  • Quanto è grosso? Se fosse particolarmente pesante o ingombrante, quindi difficile da trasportare, sarebbe molto utile al nemico che ha una "base" stabile ma un po' scomodo per dei PG vaganti.
  • Nel mondo in cui si svolge la campagna qual è la connotazione morale dell'atto di creare non morti? In molte ambientazioni è un'azione malvagia. Compiere ripetutamente azioni malvagie significa in pratica diventare malvagi, cosa che non tutti i PG potrebbero essere disposti a fare.
  • È necessario l'intervento di un possessore per creare non morti, o il meteorite avrebbe generato l'orda di non morti invasori anche da solo? Questa seconda ipotesi può essere interessante. Fai pure che alla mezzanotte l'artefatto recupera tutte le cariche. Prima, però, tenta autonomamente di usare tutte le cariche inutilizzate per animare cadaveri a caso entro un raggio di 1 km. I non morti animati in questo modo non sono sotto il controllo del possessore, anzi sono potenzialmente ostili. In questo modo l'artefatto in pratica ti obbliga a creare 10 non morti al giorno se non vuoi ritrovarti dei nemici inaspettati.
  • Volendo si può introdurre una cosa più di lungo termine che è una meccanica di corruzione: se usato a lungo da una creatura vivente l'artefatto assorbe lentamente la sua vitalità. La si può rendere in vari modi, ad esempio con una riduzione dei punti ferita totali o con livelli di affaticamento permanenti che si accumulano; in entrambi i casi, arrivando da ultimo alla morte e alla resurrezione come non morto molto potente. La progressione di questo fenomeno potrebbe essere ad ogni luna nuova o ad ogni settimana. Potrebbe prevedere un tiro salvezza su Cos per rimandare il peggioramento, oppure no. Se si vuole che questo effetto scoraggi in qualche modo l'uso, si può fare che la progressione è di base molto lenta ma accelera quanto più usi l'artefatto.
  • Essendo l'artefatto molto potente attirerà l'attenzione di entità potenti, anche extraplanari. Ogni tanto potrebbe apparire un gruppo di demoni, diavoli o altre creature extraplanari che combattono per impadronirsene. Potrebbe essere una cosa "a livello costante" oppure una sorta di escalation, in cui sono sempre più potenti. Se si vuole che questo effetto scoraggi in qualche modo l'uso si può fare una cosa del tipo: ogni notte, se durante la giornata l'artefatto è stato usato poco c'è una probabilità del 10% che appaiano questi esseri; se è stato usato molto sale al 25%. La prima volta sono 1d4 immondi, la seconda 1d6, la terza 1d8 e così via. Non potenti al punto da essere una minaccia seria (finché sono pochi), ma abbastanza da essere un fastidio.

 

 

Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, Bille Boo ha scritto:
  • Nel mondo in cui si svolge la campagna qual è la connotazione morale dell'atto di creare non morti? In molte ambientazioni è un'azione malvagia. Compiere ripetutamente azioni malvagie significa in pratica diventare malvagi, cosa che non tutti i PG potrebbero essere disposti a fare.

L'ambientazione sono i forgotten realms.

4 ore fa, Bille Boo ha scritto:
  • È necessario l'intervento di un possessore per creare non morti, o il meteorite avrebbe generato l'orda di non morti invasori anche da solo? Questa seconda ipotesi può essere interessante. Fai pure che alla mezzanotte l'artefatto recupera tutte le cariche. Prima, però, tenta autonomamente di usare tutte le cariche inutilizzate per animare cadaveri a caso entro un raggio di 1 km. I non morti animati in questo modo non sono sotto il controllo del possessore, anzi sono potenzialmente ostili. In questo modo l'artefatto in pratica ti obbliga a creare 10 non morti al giorno se non vuoi ritrovarti dei nemici inaspettati.

Non è una brutta idea 

4 ore fa, Bille Boo ha scritto:

Essendo l'artefatto molto potente attirerà l'attenzione di entità potenti, anche extraplanari. Ogni tanto potrebbe apparire un gruppo di demoni, diavoli o altre creature extraplanari che combattono per impadronirsene. Potrebbe essere una cosa "a livello costante" oppure una sorta di escalation, in cui sono sempre più potenti.

Ci avevo già pensato: i giocatori sono nell'Avernus, dove ci sono diverse entità mooolto potenti, specialmente per il loro livello! Sicuramente ci giocherò sopra

4 ore fa, Bille Boo ha scritto:

I non morti animati in questo modo non sono sotto il controllo del possessore, anzi sono potenzialmente ostili. In questo modo l'artefatto in pratica ti obbliga a creare 10 non morti al giorno se non vuoi ritrovarti dei nemici inaspettati.

E' una bella idea, solo che mi piaceva qualcosa di più pratico e diretto: metti che i giocatori riescono a farsi una bella schiera che poi gli si rivolta contro, sarebbe un casino gestirla per me 😕 non so se mi spiego 😂

Pensavo piuttosto ad una cosa del tipo: ogni carica infligge 5 danni all'utilizzatore o un livello di indebolimento... O ancora potrei permettergli di rianimare solo quelle creature uccise da un suo incantesimo, come ulteriore costrizione! 

Link to comment
Share on other sites

35 minutes ago, aedan said:

Pensavo piuttosto ad una cosa del tipo: ogni carica infligge 5 danni all'utilizzatore o un livello di indebolimento... O ancora potrei permettergli di rianimare solo quelle creature uccise da un suo incantesimo, come ulteriore costrizione!

Se è coerente con quello che ha fatto il PNG che all'inizio lo possiede, ok. Ma ricordiamoci che bisogna anche spiegare come faceva lui a cavarsela. Non credo che lui abbia ucciso personalmente con incantesimi tutta la gente che ha animato, o sì?

Visto che sei il DM e controlli l'accesso ai cadaveri dovrebbe esserti abbastanza semplice far sì che i PG non si creino un'armata gigante.

Non conosco bene i Forgotten Realms. Non so come funzionino dal punto di vista morale i non morti, e non so cosa ci sia di preciso nell'Avernus. In molte ambientazioni creature come demoni e diavoli scompaiono dopo essere state uccise, quindi non lasciano un cadavere utilizzabile per farci un non morto. Se così non fosse, e quindi i PG potessero ricavare cadaveri da tutti i nemici uccisi, sarebbe un problema in effetti.

Un'altra possibilità è che controllare molti non morti alla volta ti renda progressivamente pazzo. Cioè, l'artefatto di per sé non mette limiti a quanti non morti puoi controllare, ma ogni giorno devi fare un TS su Sag, con CD tanto più alta quanto più alto è il numero di non morti che controlli, per evitare una perdita di Sag e/o una qualche condizione negativa che rappresenti la pazzia. E magari il PNG è proprio diventato pazzo, o è immune a questo effetto essendo già pazzo di suo (non lo so, non lo conosco).

Link to comment
Share on other sites

Curiosità...non è un po'.."sprecato" un bel modulo ufficiale anche bello lungo da giocare in soli 2pg? Se ne aggiungeranno altri mano a mano? Perchè la vedo anche dura alla lunga solo in 2...

Link to comment
Share on other sites

55 minuti fa, Bille Boo ha scritto:

Un'altra possibilità è che controllare molti non morti alla volta ti renda progressivamente pazzo. Cioè, l'artefatto di per sé non mette limiti a quanti non morti puoi controllare, ma ogni giorno devi fare un TS su Sag, con CD tanto più alta quanto più alto è il numero di non morti che controlli, per evitare una perdita di Sag e/o una qualche condizione negativa che rappresenti la pazzia. E magari il PNG è proprio diventato pazzo, o è immune a questo effetto essendo già pazzo di suo (non lo so, non lo conosco).

Eh questo non è affatto male: potrei dare ogni giorno un TS su Sag sempre più alto ed ogni volta che lo fallisce tiro sulla tabella della Follia Duratura (a pg. 260 del Manuale del Master) e in questo modo sarebbe un bel modo per renderlo potente ma pericoloso 😁

58 minuti fa, Bille Boo ha scritto:

Se è coerente con quello che ha fatto il PNG che all'inizio lo possiede, ok. Ma ricordiamoci che bisogna anche spiegare come faceva lui a cavarsela. Non credo che lui abbia ucciso personalmente con incantesimi tutta la gente che ha animato, o sì?

Non lo possiede nessuno! E' un pezzo di meteorite che, cadendo dal cielo, ha creato una fossa sul terreno: il PNG malvagio, che i giocatori dovranno affrontare, getta un cadavere nella buca e un'ora dopo diventa un non morto. Nel modulo non è specificato il perchè, semplicemente la fossa è pregna di energia necrotica 😅 al che mi è venuta l'idea per l'artefatto 🤗

Se parliamo di coerenza, posso semplicemente dire che neanche il PNG sia a conoscenza dell'artefatto: lui sa "semplicemente" che gettando un cadavere nella fossa, dopo esce fuori un non morto che poi controllerà coi suoi poteri da necromante. Mi sembra che ci stia come idea! 

50 minuti fa, AVDF ha scritto:

Curiosità...non è un po'.."sprecato" un bel modulo ufficiale anche bello lungo da giocare in soli 2pg? Se ne aggiungeranno altri mano a mano? Perchè la vedo anche dura alla lunga solo in 2...

Eh purtroppo volevamo giocarlo a tutti i costi 😅

Comunque per la difficoltà in parte ho sopperito con la variante dell'Eroismo Epico, come ho scritto sopra,  e in parte gli faccio incontrare NPG che combattono al loro fianco (tipo Reya o altri che creo io: ce n'era uno all'inizio ma è stato fatto fuori 😂

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.