Jump to content

Copertura, filosofia e pratica


Casa
 Share

Recommended Posts

Considerando la filosofia della 5e, mi stona molto la gestione della copertura, per la quale il manuale torna a riproporre i coefficienti di "vecchia" concezione al posto del "nuovo" concetto di vantaggio/svantaggio.

Dal basso della mia esperienza, vorrei (come master in erba) abbandonare anche questi coefficienti e orientarmi così:

Fermo restando la copertura totale, se c'è molta copertura allora svantaggio, se c'è poca copertura allora nessun svantaggio.

Non capisco perché per molte meccaniche si è accettato di "arrotondare" i vari coefficienti ai soli valori +-5 corrispondenti al vantaggio/svantaggio mentre per la copertura si è sentito che quel +2 era proprio fondamentale e non si riusciva in nessun modo a farlo assorbire nel +-5.

Volessi adottare la mia home rule, quali controindicazioni vedete?

Una cosa che noto è sul furtivo del ladro che con il manuale attacca con vantaggio e -5 al txc quindi rimane aperta la porta del furtivo, mentre nel mio caso il suo vantaggio si annulla con lo svantaggio quindi rimane numericamente uguale a prima la probabilità di colpire, ma non avrebbe il furtivo.

Altre cose?

Link to comment
Share on other sites


Io credo che la meccanica della copertura sia così per coerenza con quella delle armature. In particolare lo scudo può essere visto come qualcosa che fornisce mezza copertura (non è proprio così visto che i bonus di scudo e di copertura possono sommarsi, ma è una meccanica simile per descrivere situazioni simili).

Lo scopo della regola, comunque, è quello di creare più gradi di differenziazione, come le armature che aumentano di punteggi diversi la CA, non sono solo: non hai armatura? ok!, ce l'hai? l'altro ha svantaggio (o -5) per colpirti. Questo proprio perché si tiene in conto della diversa protezione che forniscono le varie armature.

Allo stesso modo col +2 per mezza copertura e +5 per tre-quarti. In fondo c'è un po' di differenza tra una creatura (mezza copertura), una feritoia (tre-quarti, perché puoi essere ancora colpito), e una parete (totale). Nota inoltre che 1/2 e 3/4 di copertura ricadono in quello che per te sarebbe "molta copertura" e quindi svantaggio, perché "poca copertura" è già contemplato che non faccia differenza (sarebbe qualcosa che ti copre per meno di metà).

Per quanto riguarda la tua sovrapposizione della copertura con la dinamica di vantaggio/svantaggio, oltre agli attacchi furtivi del ladro, e ai casi in cui l'altro avrebbe vantaggio (in cui grosso modo non avere più vantaggio o dover colpire una CA +5 cambia poco), ci sono quei casi in cui l'altro avrebbe già svantaggio. In questi casi non sarebbe minimamente influenzato anche da "molta copertura". Ad esempio se l'altro facesse un attacco a distanza a lunga gittata, normalmente sarebbe doppiamente difficile colpirti, perché avrebbe svantaggio una CA più alta da colpire, mentre con la tua regola avrebbe solo svantaggio.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

La copertura viene spesso usata insieme ad altre meccaniche che danno vantaggio o svantaggio. Trattando la copertura come svantaggio si finisce per perderci qualcosa. In particolare, classi e sottoclassi che hanno metodi per generare vantaggio ai propri attacchi o a quelli degli alleati potrebbero risultare meno utili.

Esempi:

  • Stai attaccando una guardia sulle mura di un castello, di notte, da lontanissimo. Con le regole ufficiali avresti svantaggio e la guardia avrebbe +5 alla CA a causa delle mura. Con le tue regole il tiro avrebbe solo svantaggio.
  • Un bandito vuole tendere un agguato al tuo gruppo, ma come ranger sei andato avanti in perlustrazione e lo hai trovato prima che lui trovasse i tuoi compagni. Nascosto dal fogliame del bosco, ha un po' di copertura. Con le regole ufficiali avresti vantaggio e il bandito avrebbe +2 alla CA. Con le tue regole, avresti vantaggio e basta.
  • Come sopra, ma il bandito è molto coperto dalla flora locale. Con le regole ufficiali avresti vantaggio e il bandito avrebbe +5 alla CA. Con le tue regole, avresti un tiro normale.
  • Il tuo samurai scopre un ninja nemico su un albero e gli scaglia contro una freccia dopo aver usato la sua capacità di classe per darsi vantaggio. Con le regole ufficiali avresti vantaggio e il ninja avrebbe +5 alla CA essendo ben coperto dai rami. Con le tue regole, avresti un tiro normale.

Tutto sommato non sarebbe la fine del mondo. Ma non so, a me piace avere qualche numerino da aggiungere o sottrarre ogni tanto, purché siano pochi. In effetti, mi piace anche trattare il fiancheggiamento come un +2 invece che come vantaggio (+5 se la creatura è totalmente circondata).

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Grazie per la nota del tiro da lunga distanza.

ma è così per tutto.

Se hai 4 svantaggi per altre cose ne consideri solo uno, se hai 4 svantaggi e e un vantaggio annulli tutto.

Devo capire veramente cosa ha di speciale la copertura!!!

🤔

 

Poi è ovvio, i playtest li hanno portati su quella regola, ma chissà quanto sbilancia la "mia" home rule.

Link to comment
Share on other sites

Non proprio, perché nelle mie intenzioni ignorerei il +2 e lo ingloberei tendenzialmente nel caso senza copertura.

(Quindi avvantaggio il tiro dalla distanza in nome della semplificazione)

Poi valuto (da master) se è il caso che ci sia o meno vantaggio da copertura (al posto di valutare se è +2 piuttosto che +5)

Come detto riduco una casistica nella copertura.

Quali altre controindicazioni?

 

Link to comment
Share on other sites

Io non vedo altre problematiche rilevanti, dato che mi pare di capire che tu sia per un gioco più semplice (e possibilmente fluido).

Ti faccio solo notare che la sovrapposizione dello svantaggio con la copertura (che con la tua regola renderebbe la copertura ininfluente) capita in molte situazioni, non solo nel tiro a lunga gittata. In questi casi, quello che sa di avere svantaggio, potrebbe decidere di attaccare un bersaglio coperto, sapendo che non sarà penalizzato ulteriormente. Viceversa, contro un avversario con svantaggio, non avrebbe senso cercare copertura.

Es.  Creatura con sensibilità alla luce solare (drow, coboldi, etc.), attaccare una creatura che non puoi vedere (invisibile, al buio senza scurovisione, con te accecato...), usare armature senza competenza, creatura Piccola con armi pesanti, creatura pesantemente ingombrata, bersaglio che usa l'azione Schivare, incantesimi vari (aura sacra, beffa crudele, cerchio magico, dissolvi il bene e il male sono solo i primi che ho trovato in ordine alfabetico...), oltre a tutte quelle situazioni in cui il DM imporrebbe svantaggio a sua discrezione per via delle circostanze.

 

Link to comment
Share on other sites

Quindi capisco che:

Avvantaggio più di quanto pensassi gli attacchi a distanza;

E ciò non avviene negli altri casi (in cui hanno deciso di eliminare i vari coefficienti) perché il caso di doppio svantaggio (o vantaggio che sia) non accade così spesso come accadrebbe negli attacchi con copertura.

 

Però che cavolo, tutto il manuale a spiegare che gli stessi effetti non si sommano e qui nel caso di copertura devo tirare lo svantaggio dello svantaggio! 😁

Link to comment
Share on other sites

Più che svantaggio dello svantaggio, puoi vedere la copertura come un aumento della difficoltà della prova (alla fine la CA sarebbe la CD del txc). Quindi un tiro con svantaggio contro un bersaglio coperto è qualcosa di più difficile del normale e fatto in condizioni sfavorevoli. Ma forse è solo un sofisma 😉

Link to comment
Share on other sites

Già come hai detto, varie fonti di vantaggio o di svantaggio non si sommano insieme, se ne aggiungiamo altre (specie una così facile da ottenere come la copertura) finisce che ci sarà sempre qualcosa che ti da vantaggio/svantaggio o che nega il vantaggio che ti eri guadagnato.

Secondo me hanno preso la fonte di "svantaggio" più comune e le hanno dato meccaniche diverse proprio per fare in modo che almeno la cosa più comune si sommasse al resto.

Altro motivo per cui il fiancheggiamento così come c'è scritto nella regola opzionale non ha senso...

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.