Jump to content

TdG Sand Torri


Voignar
 Share

Recommended Posts

@Immalphandomega @Phobos_dm @Gio the best @sbranzo

La Torre di Irlya è la più classica delle cittadine che fanno parte dell'Alleanza: costruita su una collinetta artificiale, con alle spalle un piccolo laghetto, la Torre che da il nome alla città svetta scura e cupa anche nei giorni più luminosi, dominando dall'alto le case lussuose dell'abitato circostante ed incombendo sulle catapecchie che si estendono oltre le mura della città vera e propria. La "vera" Irlya è quella racchiusa nelle alte mura bianche della città, con i suoi tetti di tegole azzurre, le sue pareti imbiancate, le cupole della scuola di magia che rifulgono nella luce del tramonto, ed ovviamente nel lungo dito nero che è la Torre; ma oltre le mura si estende un'altra Irlya, abitata dai cittadini più poveri, da tagliagole, tagliaborse o semplicemente da gente che non può permettersi una residenza all'interno delle mura: gnomi, nani e mezzorchi dal vicino deserto la fanno da padrone, mischiati agli onnipresenti umani; guardie vanno e vengono per le stradine fangose, più interessate a togliersi velocemente di torno che ad applicare una qualsiasi legge. 

Come ogni sera, mentre le luci della "vera" Irlya si spengono a poco a poco, quella della "falsa" si accendono: locande, osterie, falò nelle piccole piazze, la luce illumina gente che balla e canta, intenta a scacciare le fatiche della giornata; al Mago Orbo, una catapecchia a due piani trasformata in locanda, le torce fanno più fumo che luce, un bardo gorgheggia qualcosa che potrebbe passare per musica, girano boccali di birra dal sapore orribile, ma dall'altissimo contenuto alcolico, favorendo i canti degli ubriachi e rendendo sempre più difficile alle tre giovani cameriere schivare gli abbracci dei clienti 

NdM: mettete il nome del pg all'inizio di ogni post, nel primo una piccola descrizione; in spoiler alcune persone che riconoscete in quanto frequentatori abituali della locanda 

Spoiler

Harlo lo Zoppo: un ricettatore "onesto", capace di procurare qualsiasi cosa per il giusto prezzo, da un boccale di birra al numero di focacce mangiate dai maghi a colazione

Asvral: un mezzorco che gestisce una stalla ed un piccolo bazar, fa affari con le tribù di orchi del deserto ed è uno dei principali rivenditori di mercanzie esotiche della città

Kafla la Svelta: una ladruncola da quattro soldi, specializzata nell'alleggerire ubriaconi, e nel farsi beccare dalla guardia cittadina ogni volta che tenta un altro tipo di furto

Ismal: un mezzelfo che è riuscito a farsi accettare nell'accademia di magia, nessuno in città l'ha mai visto fare nemmeno il più stupido trucchetto, ma sfoggia con orgoglio la divisa dell'accademia  

 

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 36
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Nero Coleman

Il posto non è il massimo, ma è ciò che gli ultimi anni hanno avuto da offrire - mormoro mentre eseguo i primi passi all'interno della locanda.

Porto lo sguardo al taverniere che per fortuna incrocia il mio, e alzo la mano facendo cenno per 3 birre. Nel girarmi a parlare con i miei compagni, scorgo un viso familiare in uno dei tavoli vicino al camino: Hey Keth, c'è Asvral al tavolo in fondo! Thane, vieni anche tu, ho già preso da bere! - avvicinandomi al tavolo di Asvral di gran passo e con il sorriso in volto.

Asvral! Sempre più bello ogni giorno che passa, eh? - allargando il sorriso e stringendogli saldamente la mano.

 

Spoiler

Nero è un uomo di 32 anni, segnato da un passato non clemente con lui. Nonostante tutto mantiene il suo umore acceso con le persone che lo circondano e di cui si fida; anche se non è conosciuto per la sua pazienza.
Di statura media e corporatura tozza, Nero veste con una tunica nera che va a coprire vestiti altrettanto comodi e non ricercati. Non da troppa importanza all'abbigliamento e a primo occhio può sembrare trasandato per via della lunga barba e capelli, che occasionalmente tiene a bada.

21cb50b2f223affb68379a3ee4e49b02.thumb.jpg.d6845619da958b6e221301f4056a8323.jpg

 

 

 

Edited by Immalphandomega
Link to comment
Share on other sites

Keth lo Smilzo - warlock mezz'orco

Seduto ad un tavolo vicino ad una delle poche finestre della locanda, sorseggio meditabondo e il mio boccale di birra.

Un'altra giornata volge al termine.. Che cosa ho combinato di buono oggi? Mi sono fatto un nome? No...

Sono più vicino al capire come gestire questa dannata ascia? No... Prima o poi dovrò decidermi a parlarne con Ismal, così forse scoprirò se quella divisa è autentica oppure l'ha vinta ai dadi. 

Almeno oggi non la Sanguinaria non aveva sete e sono riuscito a non uccidere nessuno..

Il flusso di pensieri negativi viene interrotto dalle parole di Nero, che mi indica Asvral al tavolo in fondo. Nonostante sappia benissimo chi sono e da dove vengo, non mi ha ancora tradito informando la mia famiglia. Chissà perché.. 

Ciao Asvral, come sono andati gli affari oggi?

Spoiler

Keth è un mezz'orco decisamente magro e snello, soprattutto se paragonato ai suoi simili. Malinconico ed introverso, riesce in qualche modo a farsi apprezzare con quella sua aria da "artista maledetto".

Indossa un'armatura di cuoio composta da parti arraffazzonate di diverse altre armature, sopra a logori abiti. Anche i due pugnali che porta in vita sembrano usurati e malconci. Solo un oggetto risplende fulgido al suo fianco, una superba ascia da guerra, dalla quale Keth non si separa mai e che sovente accarezza.

dungeons-dragons-pathfinder-roleplaying-game-d20-system-half-orc-rogue-png-favpng-53pUuSyGWMQmEcSBj4hrvZ689.thumb.jpg.b72992d0110eea3cfaea1da14cb3b2e9.jpg

 

Edited by Gio the best
Link to comment
Share on other sites

Thane Droverson

Eccomi, sto arrivando 
- dico con tono pacato e tranquillo, sguardo fisso sul mio compagno. Raccolgo in fretta le poche cose che ho sparso sul tavolino dove stavo e mi dirigo verso il gruppo che si sta formando. Buonasera a tuttiCome va quest'oggi? mentre faccio un cenno di saluto generale.
Prendo un paio di sedie, e ne porgo una a Nero:

A forza di pagarmi birre finirai senza soldi amico - dico in tono scherzoso mentre mi siedo in maniera composta.

E speriamo che questa sera passi in tranquillità senza troppi trambusti, odio cacciare via gli ubriaconi perché non sanno limitarsi in quel che fanno.
 

Spoiler

Aasimar.thumb.jpg.b1936e9a2c386d143a9316c183dbfa20.jpg
Thane è un giovane aasimar di 28 anni.  É piuttosto alto e robusto e veste sempre con degli abiti lunghi e comodi quando non indossa la sua armatura e le sue armi, che tiene riposte nel suo zaino. Raramente si toglie il cappuccio del suo mantello, che gli nasconde parzialmente i lunghi capelli biondo platino, quasi bianco.
Cordiale ed empatico, molto raramente perde la pazienza.

 

 

Link to comment
Share on other sites

Tu sempre più cieco ogni giorno che passa? chiede con poco divertimento il mezzorco, per poi guardare fisso Keth e sbroccare Come vuoi che vada, i nostri illustri e liberissimi parenti vengono sempre meno qui in città, e quando lo fanno tirano sul prezzo manco ti vendessero oro massiccio! abbassa la voce ci colpo, rendendosi conto di cosa sta urlando sentite, scusate, è che girano brutte storie ultimamente, le solite str****e su orchi assassini e robaccia simile

prima che il mercante possa continuare, un certo trambusto si scatena verso l'ingresso della locanda, e proprio quando pare che si tratti di una rissa, vedete un ometto alto si e no tre piedi scalare un barile, ergendosi nei suoi abiti variopinti e togliendosi un enorme cappello dalla testa Udite e ascoltate, valorosi uomini e nobili donzelle gli avventori ridacchiano a quelle parole entro il giorno seguente a quello che sta per terminare, prima della chiusa della sera, vi si fa notizia che gli intrattenitori appartenenti alla compagnia circense che si autoproclama e chiama se stessa Banda dei Folli giungeranno tra li domicili da voi rivendicati come vostri, ed inizieranno a portare magno gaudio e magna allegria alle persone vostre compiaciuto del suo discorsetto, lo gnomo si prende un poco di tempo per ammirare lo sbigottimento della clientela, per poi arrotolare con un gesto teatrale la pergamena e dire Domani arriva il circo, branco di ignoranti! accompagnato dalle risate della folla, lo gnomo discende dal barile ed esce dalla locanda 

Link to comment
Share on other sites

Eledrine

Osservo l'alta torre scura mentre i miei passi mi avvicinano sempre di più alla cinta muraria della Torre di Irlya. Oltre quelle mura, i più abbienti e coloro che hanno avuto l'onore di essere ammessi nelle corporazioni magiche conducono una vita agiata o almeno così dicevano le ultime informazioni ricevute. Di certo oltre quelle mura c'era qualcuno in grado di decifrare le rune ed aprire i lucchetti magici della cassa.

Sono certa che fossero diretti qui, è l'unico luogo possibile per loro.

Passo oltre i cancelli e proseguo verso l'altra Irlya, quella della gente comune, quella ui non è probabilmente concesso di varcare quei cancelli, ma questo è anche l'unico posto che il mio borsello possa permettersi. Forse qui posso trovare qualche informazione in più da qualcuno che non abbia la barba impomatata o la puzza sotto il naso. LUn'insegna coglie la mia attenzione, il Mago Orbo; una taverna non poteva avere nome più adatto in una città governata dalla magocrazia. I suoni e il chiacchiericcio che percepisco da oltre l'uscio mi invita ad entrare.

Spingo la porta che si apre con un lieve cigolio dei cardini. Quello che trovo è esattamente quello che mi aspettavo di trovare in una taverna. Tra i tanti avventori la mia attenzione viene catturata da un mezzelfo, abiti curati, poco adatti ad un posto umile qual'è il Mago Orbo. Mi avvicino al bancone.

Hai da mangiare e da bere? dico all'oste. Quindi cerco un tavolo libero che mi permetta di osservare meglio il mezzelfo.

Spoiler

Eledrine ha una corporatura esile, indossa dei comuni abiti grigi e una cappa con cappuccio verde scuro che copre in parte un corpetto di cuoio. I suoi lunghi capelli castani sono agghindati da una piccola composizione floreale e le cadono sul davanti coprendone la spalla destra.

 

Link to comment
Share on other sites

Thane Droverson

Dannati strilloni mormoro a mezza bocca, sempre a far casino nei momenti più inopportuni..

Un po' più ad alta voce: Però, il circo è qualcosa di nuovo! Che ne pensate gente, magari possiamo andarci a fare un salto? O abbiamo altro da fare? 

Speriamo ci sia altro da fare, i circhi mi hanno sempre inquietato..

Cerco uno sguardo di assenso da parte dei miei compagni al tavolo
 

Edited by Phobos_dm
Link to comment
Share on other sites

Nero Coleman

Ignoro completamente lo gnomo ed il suo messaggio - Bah, al diavolo il circo, dove vanno portano sempre qualche malaugurata situazione - girandomi poi con un pelo di vergogna - Thane perdona la mia lingua, è abituata ad andare da sola - abbozzando un sorriso

Mi stiro la schiena e faccio un sorso di birra, riportando il discorso al tavolo

Dal suo volto sembrerebbe qualcosa di abbastanza serio - rivolgendomi a Keth - Cos'è, qualche banda di tagliagole li intercetta nella tratta fino a quì? Nel caso li spingerebbe ovviamente a venir sempre più di rado ed alzare i prezzi. Non sarebbe neanche la prima volta che sento di furbetti che tendono agguati a carovane di piccole dimensioni, fuori dalle città. - guardando Asvral

 

 

Link to comment
Share on other sites

No, solo qualche maledetto idiota che va a dire in giro str*****e dice il mezzorco, per poi avvicinarsi a voi ed abbassare la voce pare che siano scomparsi dei ragazzini dall'Accademia di magia, o almeno così dicono. Ma intanto la gente a chi da la colpa? Ai feroci predoni mezzorchi del deserto! 

Eledrine 

Spoiler

No, vendo fiorellini e mantelli borbotta l'oste all'indirizzo di Eledrine, prima di metterle davanti una ciotola di zuppa ed una brocca d'acqua. Non ci sono tavoli liberi nella locanda, ma il bancone è in una posizione decente per vedere il tuo bersaglio  

 

Link to comment
Share on other sites

Keth soggiogato da Sanguinaria - warlock mezz'orco

La scuola di magia eh? Questo deve essere un segno! Vediamo di indagare, probabilmente avrò l'occasione di scoprire qualcosa di più su Sanguinaria!

I discorsi di Asvral fanno tornare i miei pensieri a Ismal.. chissà se sui può dirci qualcosa di più a riguardo..

Ragazzini scomparsi all'Accademia eh? - faccio con fare meditabondo.. per poi proseguire più diretto ai miei compagni - Nero, Thane, che ne dite se sentiamo cos'ha da dire a proposito Ismal?

Link to comment
Share on other sites

Thane Droverson

Nessun problema, di certo è meglio che rimanere con le mani in mano qua. Nero tu sei d'accordo? 

Rivolgendomi verso Asvral: Capisco il tuo risentimento mio buon mezz'orco, puntare il dito contro gli altri non potrà far altro che alimentare futili polemiche. Porta pazienza e vedrai che si risolveranno le cose ed i tuoi affari andranno a gonfie vele.

Punto le mani contro il tavolo e faccio per alzarmi, aspetto però la risposta del mio ultimo compagno Nero. 

Edited by Phobos_dm
Link to comment
Share on other sites

Nero Coleman

Ascolto Asvral e i miei compagni in silenzio, mentre tengo d'occhio il tavolo di Ismal.

Mi volto verso il mio tavolo - Certo è inusuale riuscire ad entrare nell'accademia senza saperne magia, quindi o il nostro amico Ismal ha la lingua lunga o ha delle buone conoscenze.. in entrambe i casi saranno di nostro aiuto. Tastiamo il terreno e vediamo che ne viene fuori. - facendo cenno con la testa verso il tavolo di Ismal.

Questo è un ottimo aggancio per risollevare la situazione attuale.

Mi avvicino ad Asvral, sussurrando - la fonte d'informazioni è affidabile? Sai bene che immischiarsi con l'Accademia non è una cosa da quattro soldi. Ovvio che se riusciamo a far luce sulla questione, ne beneficeremmo tutti quanti... - strizzando l'occhio in segno d'intesa

 

@Voignar

Spoiler

Se Ismal siede al tavolo da solo, faccio cenno ai miei compagni di andarci a scambiare due chiacchiere. In caso contrario attendo che esca dal locale o che rimanga al tavolo da solo.

 

Edited by Immalphandomega
Link to comment
Share on other sites

Ma che ne so, queste sono le cose che si dicono. Quelle quattro vecchiacce che ogni tanto vengono a comprare qualcosa. Dice il mezzorco; voi tre prendete posto al tavolo di Ismal, è alto e veste con abiti eleganti, nell’arancio luminoso che è la divisa della Torre, con una piccola mano rossa cucita al centro, porta braghe larghe rosso scuro e alti stivali di cuoio

Volete da bere? Chiede Ismal, già un poco alticcio, ammiccando verso una giovane cameriera

Eledrine 

Spoiler

Forse perché è un mago? Ti risponde l’oste si chiama Ismal, frequenta l’accademia. Ma tu non mi pari un’elfetta alta, che può entrare ammiccando e sculettando dove le pare e piace. Da dove vieni?

 

Link to comment
Share on other sites

Keth lo Smilzo

Prendo posto al tavolo di Ismal e gli sorrido cordialmente: Si, perchè no? - Alzo la voce in modo da farmi sentire da chi serve ai tavoli: un giro per tutto il tavolo, offre il nostro amico Ismal!

Proseguo poi sempre rivolto al mezz'elfo: Allora che si dice all'Accademia?

Link to comment
Share on other sites

Nero Coleman

Ringrazio Asvral, faccio un cenno col capo a Thane e Keth, per poi lentamente alzarmi e venir preceduto da dai miei compagni. Raggiungo il tavolo di Ismal e ci viene gentilmente offerto da bere.

La discussione inizia anche senza il mio input, quindi rimango con le orecchie tese, soprattutto per vedere se qualche orecchio indiscreto si infila tra i nostri discorsi.

 

Link to comment
Share on other sites

Thane Droverson

Precedo Nero, mi avvicino al tavolo di Ismal anche io e aspetto che Keth si segga, dopodichè prendo una sedia da un tavolo vicino e mi siedo anche io. 

Grazie Ismal, ma ho già bevuto abbastanza per oggi, magari se voi al tavolo volete spartirvi la mia bevuta fate pure - dico in maniera cordiale.
 

Link to comment
Share on other sites

Ismal chiama a gran voce una cameriera, e quando questa ritorna la fa sedere sulle sue gambe, la ragazza ha un breve attimo d'imbarazzo, ma poi si mette a ridere civettuola e si abbandona all'abbraccio del mezzelfo Mah... che si dice... Ismal, tra alcol e ragazza, pare non avere molto interesse per voi c'è qualche pettegolezzo sui maestri, qualche chiacchiera tra gli allievi... dicono che quell'stolto di Traxis, il maestro di botanica, stia rubando piante dalla serra... roba del genere 

Link to comment
Share on other sites

Thane Droverson

No, niente pettegolezzi, raccontaci qualcosa di più interessante! Vedo che sfoggi con gran orgoglio la tua divisa dell' accademia, sicuramente la storia di come sei entrato a far parte di un' élite del genere è decisamente qualcosa che ha sempre incuriosito un po' tutti.. che ne dici se cominci con quella? - e do un'occhiata molto veloce sia a Nero che Keth in cerca di approvazione.

@Voignar

 

Spoiler

Inizio a studiare il linguaggio del corpo di Ismal. Cerco di capire se quello che dice è coerente con quello che fa fisicamente.

 

Link to comment
Share on other sites

 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.