Jump to content

Recommended Posts

Cita

Spazio, ultima frontiera. Questi sono i viaggi della nave stellare Enterprise. La sua missione è quella di esplorare strani nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita e di nuove civiltà, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima.

Ok, la cosa è semplice... voglio giocare della fantascienza classica!
L'avventura deve avere alcuni punti fissi:

  1. Alieni (pg e png).
  2. Astronavi (di cui una ai pg).
  3. Esplorazione di mondi sconosciuti, intrigo, avventura, azione (no a guerra continua, ma nemmeno voglio perdere tempo con troppe elucubrazioni mentali).
  4. Si ad innesti cibernetici e/o bio-meccanici (opzionali e accessibili, ma non obbligatori e/o troppo forti), no a poteri psionici e/o magia.
  5. Niente "d20 System" (quindi no a D20 Modern e/o Starfinder; no, per via del punto 3, anche a Warhammer 40.000; Star Wars d6 andrebbe bene come sistema, ma non per la storia -troppo invadente- o per i poteri jedi -vedi punto 4-, quindi in alternativa potrebbe usare "Open d6 space"); se avete altre idee, sono ben lieto di discuterne.

Se siete interessati, come giocatori o master, siete i benvenuti.

Link to comment
Share on other sites


Non mi propongo come giocatore perché ho fin troppi pbf (anche se...beh, se il sistema di gioco fosse moooolto semplice....) però ti butto lí due o tre opzioni di sistemi light...

- Interstellar Patrol

- Cosmic Quest

- Il classico Fate, che ha anche un modulo per combattimenti con astronavi

 

Io li ho valutati tutti per il mio pbf di Star Trek, anche se alla fine ho optato per il Fate accelerato, con un sistema molto light per i combattimenti tra astronavi che ho tarato su quello...

 

 

Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, 1701E ha scritto:

però ti butto lí due o tre opzioni di sistemi light...

Un sistema light è sempre il benvenuto, almeno per me... grazie mille. ;)

 

5 ore fa, 1701E ha scritto:

Interstellar Patrol

Per quanto attualmente stia giocando un pbf di supereroi con Fate Accelerato, preferisco provare qualcosa di nuovo.

5 ore fa, 1701E ha scritto:

Cosmic Quest

Se stiamo parlando questo, l'idea di usare un singolo d6 mi preoccupa un pò: risultati lineari (come il d20) e solo 6 possibili valori, mi danno l'idea di un gioco fin troppo guidato dalla fortuna. :shock:

Link to comment
Share on other sites

Un'alternativa che a me piace moltissimo é il sistema di gioco di 1,2,3...Chtulu! che é molto snello e mi pare funzioni bene.

Io lo uso per un horror, ma metendo mano alle abilità dovrebbe reggere senza difficoltà anche la sci-fi. Certo, magari la parte di sanità mentale serve poco, ma é sempre una possibilità...

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

a prescindere dal sistema di gioco che si sceglierà (ma sono molto interessato anche a quello) mi propongo come giocatore! Avevo provato a far partire una campagna in questo stile tempo fa, ma senza successo... speriamo in un risultato diverso!

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...
Il 29/7/2018 alle 15:33, Soth ha scritto:

Ho da poco scaricato i manuali di Eclipse Space, non mi sembra niente male.

Forse intendi "Eclipse Phase"?
Il sistema mi pare interessante, ma è comunque troppo pesante (per me, of course!), e soprattutto è più cyberpunk che space-opera.

Link to comment
Share on other sites

Per chi ancora fosse interessato, annuncio che ho trovato il gdr adatto: Retrostar! 😍
Per maggiori informazioni, leggere la mia recensione.
Master e giocatori (io faccio il giocatore) sono i benvenuti.

Detto questo, passiamo ai dettagli di quello che voglio realizzare (lo metto sotto spoiler, perchè è un "wall of text"):

Spoiler

I pg sono l'equipaggio di una piccola astronave, impegnati in missioni di esplorazione/commercio/spionaggio/salvataggio/eccetera; lavorano per una organizzazione non-governativa (no mercenari, nè megacorporazione, nè governo).

Visto che i viaggi possono durare a lungo, l'astronave funge anche da "casa"; non intendo creare il layout preciso degli interni (con questo gioco non è necessario), ma ci sono alcuni punti fermi:
3 piani; dal basso in alto: stiva, hangar per eventuali mezzi terrestri; cabina di pilotaggio, laboratori, infermeria, sala motori [che però occupa anche parte degli altri due livelli]; alloggi individuali [ampi, ognuno dotato di bagno], sala comune [cucina + sala da pranzo + salotto].
Aspetto: assomiglia ad una razza, un'ottagono con 4 lati lunghi intervallati da 4 lati corti, e una "coda" che sporge dal lato corto posteriore; i lati corti ospitano il parabrezza dell'abitacolo (davanti), i boccaporti per collegarsi ad altre astronavi (destra e sinistra), e il motore iperspaziale (la "coda" sul retro); i lati lunghi posteriori (tra i boccaporti e il motore) contengono i reattori di spinta.
La "coda" è un cilindro composto di una serie di cilindri contro-rotanti (uno gira in senso orario, il successivo in senso anti-orario, e così di seguito), che si muovono solo quando la nave và nell'iperspazio; ogni cilindro è dotato di una serie di linee oblique (45°; quelle sui cilindri che girano in senso orario hanno l'inclinazione opposta a quelle sui cilindri che girano in senso anti-orario) che emettono luce quando sono in movimento. Altri modelli di motori tachionici sono basati su una o più coppie di dischi o anelli rotanti (lato destro e sinistro dell'astronave; quelli a destra girano in un senso, quelli a sinistra girano nell'altro); sia i dischi che gli anelli sono dotati delle stesse linee luminose dei cilindri (nel caso dei dischi, le linee coprono solo metà del raggio).
Quando una nave và nell'iperspazio, sembra entrare in un disco di "acqua" luminosa, con tanto di schizzi.

La galassia è la nostra (diametro 100.000 al [anni-luce], "spessore" 1.000 al, 400 miliardi di sistemi stellari), ma la "zona conosciuta" è appena una frazione (1/100 = diametro 10.000 al, "spessore" 1.000 al, 4 miliardi di sistemi stellari).
Nonostante il nome, però, nella cosiddetta "zona conosciuta" solo una minuscola parte dei sistemi stellari è cartografata (1/1.000 = 4 milioni), il resto è ancora sconosciuto.
Dei sistemi cartografati, solo una piccola parte contiene pianeti abitabili e abitati (1/1.000 = 4.000), mentre il resto contiene comunque pianeti interessanti per un qualche motivo (minerali, antichi manufatti, eccetera).
Anche nel caso dei sistemi non cartografati, solo 1/1.000 sono abitabili (sono comunque 4 milioni!), anche se su nessuno si è sviluppata una specie senziente e/o una società tecnologica... apparentemente!

Decine (ma non centinaia) di razze aliene; solo una piccola parte è così intrinsecamente xenofoba da non accettare altre razze nei propri confini, il resto si mescola con le altre in maniera più o meno pacifica (quindi non è raro trovare, per esempio, un'umano che abita o addirittura è nato su un mondo che non appartiene ai domini umani); molte razze, inoltre, sono divise in vari "regni" (alcuni "buoni" e altri "cattivi").
Ogni giocatore potrà creare un certo numero di razze aliene (aspetto e storia), ma potrà scegliere per il proprio pg anche una di quelle create da un'altro giocatore.
A differenza di quanto dicono le regole, direi che si possono creare anche razze poco umane... abbiamo ricevuto fondi extra per la creazione degli alieni.

Ruoli dei personaggi, all'interno e all'esterno dell'astronave (si può scegliere qualsiasi combinazione):

Spoiler

Interno:

  • Capitano/pilota
  • Copilota/navigatore
  • Addetto alle comunicazioni/linguista
  • Addetto scentifico/ai sensori
  • Medico
  • Addetto al motore
  • Addetto alle armi (più d'uno?)

Esterno

  • Scienziato
  • Addetto alle pubbliche relazioni ("face")
  • Soldato
  • Mercante
  • Spia

Non è necessario avere tanti pg quanti i ruoli, visto che ogni pg può rivestirne più; inoltre sono solo spunti.

Settaggio del gioco (i famosi "dial"):

Spoiler

Thematic
La galassia (quanto meno la "zona conosciuta") è relativamente in pace, ma non mancano tensioni tra i vari domini, razzismo, criminalità, corruzione, abuso di potere, eccetera.
Tenendo presente, però, che preferisco puntare sull'esplorazione, direi di mantenere il dial tra 1 e 3 (da 16,67% a 50%).

Plot
In linea di massima, non mi dispiacerebbe avere una storia lunga di base, con però varie avventure scollegate.
Quindi direi che il valore migliore và da 2 a 4 (da 33,33% a 66,67%).

Recurring
Quì non ho alcuna idea, perchè non sono sicuro di aver capito come funziona o a che serve.

Cheese
Ok, dico subito che preferirei mentenere questo settaggio a 0, se fosse possibile (al massimo a 1, ma deve essere ben gestito!)... non sono un fan del comico/umoristico/surreale.

SFX
Visto che parliamo di una "serie" in stile "space opera" (Star Wars, Star Trek, eccetera), credo sarebbe meglio tenerla alta... diciamo da 3 a 5 (da 50% a 83,33%).

P.S.: ovviamente, se siete in disaccordo, dite pure la vostra! Sono sempre disposto ad ascoltare.

Ispirazione (le opere da cui trarre ispirazione):

Spoiler

Telefilm

  • Star Trek (soprattutto la serie originale e quella a cartoni animati)
  • Battlestar Galactica (la vecchia serie, non la nuova)
  • Buck Rogers

Film

  • Star Wars

Cartoni

Fumetti

P.S.: sono benvenute altre idee.

 

Link to comment
Share on other sites

Il 2/8/2018 alle 22:56, Redik ha scritto:

Eccolo!!!

Intendi dire che ti proponi come master?

 

Il 2/8/2018 alle 22:56, Redik ha scritto:

Anche se non ho la più pallida idea di quale sistema di gioco utilizzeremo

Retrostar non và bene?
Non voglio obbligarti ad usarlo, è solo per sapere la tua opinione.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...

Ok, ad un mese esatto dall'ultimo post, provo a resuscitare questa discussione, nella speranza che appaia magicamente un master disposto a guidarci fuori da questa valle di lacrime.

Visto che il mio progetto "Star Wanderes" si è un pò arenato, accetto (quasi) ogni sistema di gioco.
Gli unici sistemi che non mi attirano sono: D20 Modern, Starfinder, Warhammer 40.000, Star Wars D6 (ma il "Open D6 Space" và bene)... in pratica confermo quanto detto nel primo post.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Il 9/10/2018 alle 20:24, MattoMatteo ha scritto:

Ok, ad un mese esatto dall'ultimo post, provo a resuscitare questa discussione, nella speranza che appaia magicamente un master disposto a guidarci fuori da questa valle di lacrime.

Visto che il mio progetto "Star Wanderes" si è un pò arenato, accetto (quasi) ogni sistema di gioco.
Gli unici sistemi che non mi attirano sono: D20 Modern, Starfinder, Warhammer 40.000, Star Wars D6 (ma il "Open D6 Space" và bene)... in pratica confermo quanto detto nel primo post.

Ci medito su da un bel po', e sono ancora indeciso se cominciare o meno, ma stavo pensando ad una campagna di SW. Non conosco il d6 ma non vedo grossissimi problemi ad imparare il sistema. Ho letto le due critiche sopra, per i Jedi non vedo problemi: non ci saranno Pg Jedi, la disparità è troppa. In materia di "storia troppo invadente" puoi elaborare un poco?

Link to comment
Share on other sites

6 ore fa, Pippomaster92 ha scritto:

Non conosco il d6 ma non vedo grossissimi problemi ad imparare il sistema.

Il D6 Space si può scaricare gratuitamente (e legalmente!) da quì.

Sotto alcuni aspetti assomiglia al sistema dei giochi Whitw Wolf: il pg ha caratteristiche e abilità, il cui valore indica il numero di dadi da tirare.
La differenza è che i dadi sono tutti da 6, e quello che interessa è il totale dei dadi, da raffrontare ad una difficoltà che dipende dal tipo di azione che si vuole intraprendere.

 

7 ore fa, Pippomaster92 ha scritto:

In materia di "storia troppo invadente" puoi elaborare un poco?

Intendo dire che tutti vogliono fare Luke Skywalker o Han Solo, o altri personaggi della saga.
Inoltre c'è il rischio che un giocatore, non conoscendo una o più parti del bg dell'ambientazione, possa fare scelte sbagliate partendo da presupposti errati (esempio cretino, il master ti dice che un Wookie ti ringhia contro; il giocatore non ha la più pallida idea di cosa sia uno Wookie e, confondendolo con un Ewok, dice che il suo pg lo butta a terra con un calcio; risultato, il pg perde le braccia e le gambe!)... è il motivo per cui amo le ambientazioni con "buchi" che si riempiono durante le partite e la crescita dei pg (molto spesso home made, con solo il master che conosce tutto).

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.