Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Avventure a Rokugan

L'EDGE Studio ci porterà di nuovo a Rokugan, l'ambientazione de La Leggenda dei Cinque Anelli, con le regole di D&D 5E.

Read more...

Progetta Le Tue Avventure #10: Un Esempio di Programmazione ad Incontri

Eccovi il decimo articolo della mia serie di consigli per progettare le avventure.

Read more...

Anteprime di Strixhaven: Curriculum of Chaos #1

Andiamo a scoprire alcune anteprime su Strixhaven: A Curriculum of Chaos, il prodotto cross-over tra D&D e MtG in uscita tra due mesi.

Read more...

Hexcrawl : Parte 8 - Esempio di Legenda per gli Esagoni

Nell'ottava parte di questa rubrica Justin Alexander ci illustrerà alcuni esempi di esagoni da lui creati all'interno della sua mappa.

Read more...

Anteprime di Fizban's Treasury of Dragons #1

Stanno circolando in questi giorni i primi frammenti di anteprima del contenuto del manuale sui draghi di D&D 5E: Fizban's Treasury of Dragons.

Read more...

[TdG] La Guerra delle Foglie Cadute


Tuon figlia delle 9 Lune
 Share

Recommended Posts

Elves-Men-Warrior-Two-Fantasy-Girl-elf-forest-magic-cloth-silk-art-wall-poster-and-prints.jpg_640x640.jpg.a6b163fb1f1d645d0b4ce8d072d8075f.jpg

Sono ormai due cicli di luna che il vostro battaglione e' di turno agli Alberi della Guardia, come vengono definiti i grandi olmi che crescono a ridosso del fiume Erinin, al di la' del quale ci sono gli accampamenti nemici. Gl ialberi si trovano a una decina di metri dall'argine del fiume, che si estende per almeno un chilometro davanti a voi. Non ci sono state grandi offensive negli ultimi sei mesi, ma l'inverno e' ormai alle porte e la temperatura ha cominciato ad abbassarsi. Tempo un mese, forse meno, il freddo sara' cosi' intenso da ghiacciare il fiume e allora i nani attaccheranno...sicuro come il sole che sorgera' l'indomani. Voi non eravate ancora nell'esercito al tempo dell'ultima offensiva nanica, oltre due anni fa, ma avete sentito storie. Raccapriccianti. Piu' di due compagnie completamente annientate, diecimila elfi che non sarebbero mai piu' ritornati dalle loro famiglie. Una delle compagnie , oltretutto, era composta dai guerrieri di elite della guardia del Re, comandati dal primogenito reale, disperso dopo quella battaglia. Il re stesso, comandando personalmente le riserve, era riuscito a riformare una linea del fronte piu' o meno compatta e a ricacciare oltre il fiume la massa di nemici che tanto danno avevano fatto. Le sorti del principe sono sconosciute. Il suo corpo non e' stato trovato. Si dice che il re, da allora, viva una esistenza cupa, come privato di una ragione per continuare a combattere. Solo i suoi generali piu' fidati mantengono in piedi l'esercito...

Il vostro gruppo si sta ora riposando in dei baraccamenti costruiti su degli alberi un centinaio di metri dietro la linea del fronte. State bevendo birra leggera e consumando una frugale colazione composta da una fetta di pane e formaggio mezzo rancido, mentre un pallido sole fatica a farsi largo da dietro una massa di pesanti nuvole scure, foriere di pioggia e freddo. Per lo meno l'interno e' caldo, con una stufa che riscalda l'ambiente anche se riempie lo stanzone di un fumo oleoso, nonostante il buco apposta in cima della costruzione. I rifornimenti scarseggiano ad arrivare dalla retroguardia e i carri sono occupati per lo piu' da nuove armi e armature, frecce, dardi e pietre per le catapulte. C'e' poco spazio per altro, compreso il cibo. Cosi' i cuochi dell'esercito se la sbrigano con quello che hanno e con quello che possono trovare in quei boschi ormai martoriati. Gli stessi carri tornano poi indietro stracarichi di feriti, verso gli ospedali da campo montati qualche chilometro dietro di loro.

All'improvviso la porta si apre , facendo entrare un refolo di aria fredda che forma delle spirali con il fumo dell'ambiente. Il nuovo arrivato, un ufficiale messaggero del generale Arafell Alandre'ell in persona, a giudicare dalle sue insigne, si guarda velocemente intorno, fino a fissare lo sguardo sul vostro tavolo. Si avvicina a grandi falcate e vi rivolge un saluto chiamandovi per nome. Voi rispondete rispettosamente al saluto, scattando in piedi e facendo rovesciare le vostre sedie. L'ufficiale vi dice di stare comodi e prende posto al tavolo insieme a voi. Siete stati chiamati a rapporto dal Mago di Corte. Sarete esentati dal vostro servizio giornaliero, ho gia' parlato con il vostro comandante. Niente domande per ora. Saprete quando dovrete saperlo. Finite velocemente le vostre colazioni. Fate come vi e' stato ordinato , dopodiche' seguite l'ufficiale fuori, lungo dei ponti sospesi tra gli alberi, fino a molto in profondita' nel bosco che state difendendo. Arrivate in una radura dove una piccola fonte ha formato un laghetto di acqua pura, circondato da una vegetazione rigogliosa. Seduto su un masso riconoscete il Mago di Corte, Ghondarel, del quale si dice che sia uno degli arcanisti piu' potenti che abbiano mai vissuto. AL suo fianco c'e' una giovane elfa, chiaramente una guerriera. Scendete dagli alberi e l'ufficiale vi presenda davanti al Grande Mago che lo congeda con un cenno della mano.

Benvenuti soldati. Il tempo che sta vivendo il nostro popolo e' terribile. Anche una vittoria, ora, potrebbe non servire alla nostra sopravvivenza. Troppi dei nostri figli sono morti o morenti. E come ben sapete il nostro non e' un popolo molto prolifico, per quanto riguarda i figli. Al momento le nostre speranze sono minime. Il suo sguardoe' cupo e vi osserva uno ad uno. Ma gli dei sembrano non averci abbandonato. Abbiamo ricevuto notizia che la Pietra dei Due Volti, cammina di nuovo nel mondo dei vivi. Ci sono stati dei segni, che rispondono ad antiche profezie conservate nei nostri archivi. La Pietra potrebbe cambiare il destino di questa guerra a nostro favore e ci aiuterebbe nella ricostruzione dopo. Deve essere assolutamente nostra! Altri gruppi sono partiti alla sua ricerca, ma non possiamo privarci di troppi guerrieri nell'imminenza di una prossima offensiva dei nostri nemici. Per quello stiamo mandado i piu' giovani e inesperti tra di voi, anche se vorrei che non dovesse essere cosi'. Ma i soldati piu' esperti e forti devono rimanere a fronteggiare la minaccia diretta dei nani. Per cui il destino del nostro Popolo cade sulle vostre spalle. Ne sarete all'altezza? Io credo di si...lo spero...

I segni della presenza della Pietra sono stati registrati in una localita' nel cuore di questa foresta. Segni positivi e negativi ... un improvviso fiorire di piante e alberi in questo clima quasi invernale e la morte improvvisa di decine di animali. La Pietra e' un essere vivo, anche se non siamo sicuri di cosa sia. Ne' buono ne' malvagio. C'e' chi dice che sia il Caos fatto persona...io non lo credo. Piu' possibile che sia un araldo del Caos. Avvicinatelo con circospezione, studiatelo e poi...cercate di portarlo alla nostra causa. Con le buone se e' possibile...se no, siete autorizzati a fare qualsiasi cosa per riuscirci! Domande?

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 27
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Gimlemmaht

In un misto tra nervosismo ed eccitazione chiedo: Quali sono i pericoli maggiori di questa foresta? Anche i nani stanno organizzando delle spedizioni?

Potrebbe essere l'occasione per finire questa maledetta guerra?

@Descrizione

Spoiler

Gimlemmaht è un giovane elfo di statura sotto la media, occhi di un verde intenso e capelli bronzei. Il suo fisico è asciutto, con una muscolatura tonica e scattante nonostante non sia molto pronunciata. Sotto il giaco di maglia veste dei semplici abiti da soldato, su un fianco la sua fedele scimitarra e sull'altro una lunga catena a cui è appeso il suo libro degli incantesimi riposto in una tasca della divisa.

0dc1a474532efda3e75daaf15b8140f4.png.31bd82b6277c5cc8887bb9075df9f5f5.png

@Incantesimi Preparati

Spoiler

0: Arcane Mark, Daze, Detect Magic
1: 1x Shocking Grasp, 1x Color Spray

 

Edited by Psion
Aggiunta descrizione e incantesimi preparati
Link to comment
Share on other sites

Naileen

descrizione

Spoiler

5596370af280ab69d07a0962e9f7a7a0.thumb.jpg.7105f4de2f6eb7883c8ace1abb5b9272.jpg

Naileen è un'elfa nella media, dagli occhi azzurri e i capelli neri. Veste con un'armatura in legno, sulla quale riposa tipicamente un cumulo strisciante di nome Erylean: gli avvolgimenti intorno a tutto il corpo danno quasi l'impressione che la druida indossi un vestito fatto di foglie d'edera. Sulla schiena l'elfa porta una falce, che usa in combattimento con maestria, forte dell'addestramento ricevuto tra i druidi

Rimango in silenzio mentre seguo il messaggero nel profondo della foresta, pensierosa ed eccitata da quella missione sconosciuta e sicuramente importante. Anche Erylean, il mio compagno rampicante che riposa sulla mia armatura lignea, sembra contagiato dalla mia agitazione e le sue foglie producono un forte fruscio. Osservo i miei compagni: un arcanista e un guerriero, un gruppo equilibrato che può sopperire alla mancanza di tiratori con gli incantesimi, se necessario.

Una volta raggiunta la nostra destinazione, ascolto con attenzione le parole del Mago di Corte, prendendomi poi qualche minuto per immagazzinare e assimilare quella mole di informazioni. Da dove dovremmo iniziare la nostra ricerca, da quel luogo? Cosa è successo alle altre spedizioni? chiedo, facendo eco a Gimlemmaht

 

Spoiler

Incantesimi preparati

Lvl 0: Detect Magic, Light, Resistance

Lvl 1: Cure Light Wounds x1, Entangle x1

 

Edited by Borgo
Scordata la descrizione ^^'
Link to comment
Share on other sites

Gormathìel Telỳdramin

Finisco di consumare la colazione velocemente, al che mi alzo, allaccio il cinturone della spada alla vita, raccolgo lo scudo e mi avvio a passo veloce verso la porta, attendendo in silenzio che anche i miei due compagni finiscano la colazione e raccolgano le proprie cose. Una volta che quest'ultimi sono pronti mi avvio verso l'uscita, la gelida aria invernale cala come una schiaffo sulla mia pelle, stringo ancora più forte il folto mantello di pelle di lupo che porto alle spalle, mi incammino al seguito dell'ufficiale nel groviglio di passerelle sospese dell'accampamento, fino a scendere in una radura al cui centro sorge un immensa roccia, e li seduto, sotto al mio sguardo incredulo trovo il potente Ghondarel, il mago reale.

Istintivamente mi inchino in segno di rispetto verso il potente incantatore, poggiando il ginocchio sinistro nel morbido terreno del sottobosco e chinando la testa, in elfico porgo i mie saluti al mago "Salute Arcimago Ghondarel, mi inchino alla vostra saggezza e al vostro immenso potere, come posso servirla?" attendo che il mago mi dia un cenno, al che mi alzo e ascolto concentrato le sue direttive.

Il sua racconto della comparsa sul piano Materiale della Pietra dei Due Volti mi lascia perplesso, avevo ascoltato tali leggende dai saggi cantori del mio popolo presso la corte di mio padre, pensavo che fossero solo leggende e che l'unico modo per terminare questa maledetta guerra fosse sconfiggere gli eserciti nanici sul campo di battaglia, eppure mi sbagliavo... 

Al sentire di strane fioriture di piante in questo gelido inverno, il mio volto si gira con sguardo interrogativo verso la druida, cercando una silenziosa rassicurazione sull'evento nello sguardo della mia compagna, una volta che il grande mago ha finito, resto qualche secondo in silenzio raccogliendo le idee, al che con tono referenziale ma dal timbro sicuro inizio "Grande Maestro, rispondo con determinazione alla sua chiamata per la cerca della potente Pietra, giuro sul mio nome e sul mio sacro ordine che userò tutte le mie doti, e abilità nella cerca della pietra" mi inchino nuovamente a terra, sfilo la spada dal suo fodero e appoggio il piatto della lama sui mie palmi tesi verso l'arcimago "metto la mia spada e il mio onore al vostro servizio, Maestro."

Dopo qualche secondo passato in ginocchio mi alzo e rinfodero la lama "Abbiamo a disposizione un mappa della foresta, dove è indicata approsivamente la zona dove si dice sia comparsa la Sacra Pietra, giusto per avere un punto di partenza ben delineato? Inoltre quante altre squadre sono state mandate in avanscoperta? Nessuna di questa è rientrata portando con se qualche notizia? 

 

DESCRIZIONE

 

Spoiler

Gormathìel è un elfo relativamente alto e  longilineo, anche se può sembrare di costituzione esile e dotato di grande forza. Veste con un lucente corazza di maglia opera dei grandi artigiani elfici, alla vita porta una spada lunga dall'ottima fattura leggera e ben bilanciata, che nelle sue abili mani semina dolore e morte verso i nemici del suo popolo, un enorme scudo di ferro con l'emblema del giglio avvolto da spine di rosa simbolo della sua nobile casata completa l'equipaggiamento da guerra del principe elfico.

Lunghi capelli argentei scendono sulle sue spalle e profondi occhi azzurri concedono uno sguardo fiero al volto del nobile elfo, una piccola corona d'argento ed oro dalla forma di foglie intrecciate sormonta il suo capo e un lungo mantello di lupo dal pelo candido come la neve ricade sulle spalle dell'elfo, simboli della sua regale famiglia.

7e40758f52e550722e30784a0ceb390e.jpg.f264c220fb8bc838e29c7821ae65c5a8.jpg

 

Edited by Gaspa
Link to comment
Share on other sites

La foresta non presenta particolari pericoli. ALmeno nessuno di cui conosciamo l'esistenza. Credo che il pericolo maggiore possano essere delle eventuali pattuglie di nemici che fanno incursioni dietro le nostre linee. Se anche loro sanno della Pietra dei Due Volti...questo non lo sappiamo. Possiamo solo sperare di no. Fate comunque attenzione. Fanno incursioni spesso e volentieri, soprattutto di notte.

Le altre spedizioni stanno indagando altri segni in altri luoghi. Voi dovrete concentrarvi nella zona che vi ho detto. Vi forniremo una mappa piu' o meno precisa del posto dove si sono avverati i segni. Da li' sarete voi a dover seguire qualsiasi indizio troviate.

La notizia della Pietra e' molto recente. Quattro gruppi sono alla sua ricerca. Due sono partiti ieri e uno questa mattina presto. Voi siete gli ultimi, per ora. E' ancora troppo presto per avere notizie.

Qualcos'altro?

Link to comment
Share on other sites

Gimlemmaht

Ascolto con attenzione le parole del mago e al termine dico tra me e me "Sarei curioso di avere più informazioni sulla pietra e su come riuscire a portarla dalla nostra parte ma immagino che fino a quando non verrà analizzata queste informazioni rimarranno sconosciute" poi aggiungo "Non ho altre domande "

Link to comment
Share on other sites

Naileen

Osservo quasi imbarazzata Gormathiél esibirsi in quella serie di saluti formali ed inchini, ai quali sicuramente sarà stato educato nella sua nobile famiglia. Per quanto mi riguarda, possiamo andare. Non falliremo rispondo con decisione, esibendomi quindi in un goffo inchino

Link to comment
Share on other sites

Gormathìel Telỳdramin

Ascolto le ultime parole del mago, "Bene da parte mia non ci sono più domande, Signore! Se i miei compagni sono d'accordo direi di recuperare il resto del nostro equipaggiamento, recuperare la mappa e partire verso la destinazione indicata, se mai i nani sono sulle tracce della Pietra, dobbiamo essere più veloci di loro..."

Link to comment
Share on other sites

Il Grande Mago annuisce un paio di volte: Molto bene figli delle foglie. Mi piace il vostro spirito. Sono sicuro che non deluderete il vostro popolo! Consegna un papiro arrotolato e chiuso con un filo di seta rossa a Gormathiel: Questa e' la mappa. Non e' molto precisa e indica praticamente solo il sentiero che porta alla radura dove sono avvenuti i portenti di cui vi parlavo. QUesta zona non e' molto conosciuta dal nostro popolo e, fino ad ora, abbiamo pensato solo a difendere la nostra posizione. Non c'e' stato molto tempo per esplorare i dintorni. Buona fortuna e che gli dei della foresta illuminino la vostra vittoria!

Con questa frase vi congeda. Se guardate la mappa, si vede il grande fiume Erinin e la foresta sotto di esso, con un sentiero che parte qualche chilometro a sud del vostro accampamento e che si inoltra nella vegetazione. Calcolate che vorranno un paio di giorni di marcia per arrivare sul luogo.

Link to comment
Share on other sites

Gormathìel Telỳdramin

Prendo la mappa che il Mago mi porge e la infilo all'interno della custodia per mappe e pergamena in pelle di cinghiale legata alla mia vita, mi rivolgo infine al mago "La ringrazio per le preziose informazioni Maestro, chiedo congedo dalla vostra persona, così che possa prepararmi al meglio per la Sacra missione" faccio un leggero inchino con il capo e mi allontano dalla radura seguendo i miei compagni, dopo qualche passo mi rivolgo ad entrambi Bene, il nostro compito è assai arduo e il tempo non gioca sicuramente a nostro favore...Mi serve mezzora per recuperare il mio equipaggiamento e preparare la cavalcatura, direi di preparare le provviste per il viaggio per un intero ciclo lunare, non sappiamo quanto tempo occuperà questa missione, se per voi va bene direi di ritrovarci fra mezzora presso la porta Sud e poi imboccare il sentiero della mappa che ne pensate?" osservo i miei compagni in attesa di una loro risposta "un ultima cosa disponete di qualche cavalcatura così che il nostro viaggia sia più veloce?"

Link to comment
Share on other sites

Naileen

Un intero ciclo lunare? Sono certa che potremo procurarci del cibo nel profondo della foresta commento un po' stupita dalle parole del cavaliere Quanto alla cavalcatura, io ed Erylean abbiamo sempre girato a piedi. Comunque va bene, troviamoci là tra mezz'ora se non prima. Non fatevi attendere troppo concludo divertita, mentre mi avvio nuovamente verso l'accampamento.

 

dm

Spoiler

Le provviste che mi possono dare le prendo, poi vado ad attendere al punto di ritrovo

 

Link to comment
Share on other sites

Gimlemmaht

 

Grazie Arcimago, dico quando consegna la mappa al mio compagno.

Alla domanda di Gormathìel rispondo Anche io mi sono sempe mosso a piedi, ed inoltre avrei bisogno di far trasportare la mia parte di provviste al tuo cavallo se lo permetti, mi sarebbero troppo di intralcio in un eventuale combattimento.

Detto questo vado a cercare in cucina delle provviste.

Edited by Psion
Link to comment
Share on other sites

Vi recate a recuperare le vostre cose e poi passate dall'addetto ai rifornimenti che e' gia' stato informato della vostra missione e vi consegna razioni per sette giorni e una tenda da campo per tre persone. Se gia' non lo avete potete anche prendere una corda, pietra e acciarino e una borraccia.

Dopodiche' vi ritrovate tutti e tre all'uscita dell'accampamento, poco prima di mezzogiorno. Il cielo e' molto nuvoloso e promette pioggia, mentre un vento freddo foriero dell'inverno fiscia tra le palizzate di legno che proteggono il campo.

Link to comment
Share on other sites

Naileen

Approfitto del transito dalla cambusa per prendere anche pietra e acciarino, quindi mi dirigo al punto di partenza. Faccio scendere Eryneal dalla mia armatura per essere completamente libera di muovermi, e ne approfitto per legargli a un ramo il sacchetto coi proiettili per la fionda Ah la pioggia... Fastidiosa a volte, ma incredibilmente preziosa per la vita di tutti gli esseri viventi, sopratutto le piante commento accarezzando le foglie del mio compagno Andiamo? Erylean non riesce a tenere il nostro passo, ma in compenso è una sentinella insuperabile e instancabile. Se vogliamo almeno proseguire a passo d'elfo, e risparmiare forse una giornata, potrebbe stare anche lui sul cavallo? Se gli dico di stare fermo, sarà come portare un oggetto, ma la decisione è tua, Gormathièl concludo attendendo una risposta dal cavaliere

 

 

Link to comment
Share on other sites

Gormathìel Telỳdramin

Una volta recuperate le provviste e il resto del mio equipaggiamento mi dirigo verso le scuderie dell' accampamento e mi avvio verso il box di Asufel, un purosangue appartenente alla famiglia dei nobili cavalli Mearas, donatomi da mio padre poco prima della partenza per il fronte, mi avvicino dolcemente allo splendido stallone dal manto bianco e accarezzandoli la fronte li sussurro i nostri imminenti compiti legati alla Pietra dei Volti. Una volta finito di preparare il cavallo per il viaggio monto in sella al destriero e raggiungo al passo il posto prefissato per la partenza. Noto con piacere che i miei compagni sono già pronti alla partenza "Bene vedo che siete stati più svelti di me, se volete Asufel può trasportare le nostre razioni da viaggio e le vostre coperte" dico scendendo con eleganza dalla sella, prendo le razioni dalle mani dei miei compagni e le adagio alle borse legate alla sella, Naileen mi chiede cortesemente se la sua creatura può essere trasportata sulla groppa di Asufel, guardo la druida e con  tono gentile  rispondo "Per Asufel non è un problema sopportare il suo peso, però vi chiedo Lady Naileen di mettere la vostra creatura all'interno di questa borsa vuota fissata sulla groppa del cavallo, non preoccuparti la terremo aperta così la luce possa baciare Erylean, vorrei tenere la sella libera semmai dovessimo essere attaccati non vorrei alcun impedimento per salire in sella al mio prode destriero" se la druida accetta le porgo la borsa vuota, e lascio che la fissi alla sella. "Bene direi che siamo pronti, mettiamoci in marcia, il destino del nostro popolo e nelle nostre mani..." esco dal forte conducendo Asufel per le briglie.

Link to comment
Share on other sites

Naileen

Grazie, ma il titolo di Lady non mi si addice. E comunque se venissimo attaccati state certi che anche Erylean parteciperà allo scontro replico divertita, istruendo quindi Erylean ad andare nella sacca predisposta dal cavaliere. Quindi mi metto in marcia dietro ai miei compagni

Link to comment
Share on other sites

Con il cavaliere davanti, il gruppo si avvia lungo la pista che esce dall'accampamento. La pista stessa segue parallela il fiume Erinin per un centinaio di metri, dopodiche' gira verso destra, immergendosi nella foresta, diventando via via piu' stretto, fino a non essere niente piu' di un sentiero per animali. La vegetazione e' folta e il sottobosco rende difficile cavalcare, rallentando il gruppo. Non incontrate anima viva mentre avanzate sempre di piu' verso la vostra meta.

A meta' pomeriggio raggiungete una piccola radura con una piccola fonte che sgorga tra le pietre. Vi fermate con l'intenzione di riposarvi e abbeveravi quando notate intorno a voi qualcosa di molto strano. Parte delle foglie degli alberi che vi circondano sembrano nere e mandano un lezzo nauseabondo tutt'intorno. Per il resto la foresta e' lussureggiante, ma almeno una parte della vegetazione sembra colpita da quel strano fenomeno...

Link to comment
Share on other sites

Naileen

Ecco di cosa parlava il mago commento stupita e interessata, avvicinandomi alla vegetazione annerita per studiarla più accuratamente. Incuriosita, traccio alcuni gesti nell'aria e mormoro qualche parola, invocando un semplice incantesimo per capire qualcosa in più sulla natura del fenomeno

 

dm

Spoiler

Faccio un check di conoscenze(natura) +6 per capire quanto può essere naturale il fenomeno e uso detect magic per cercare eventuali auree magiche 

 

Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Similar Content

    • By Alonewolf87
      Salve a tutti, cerco 1-2 giocatori da affiancare ai 3 attualmente attivi in un mio PbF basato sull'omonimo AP. Al momento i PG sono al livello 6 e consistono di due combattenti da mischia e un alchimista.
      Per chi non conosce l'AP essenzialmente i PG sono alla ricerca dei frammenti di un artefatto dell'antica Thassilon, il Sihedron. Dopo aver recuperato un paio dei frammenti del Sihedron i PG stanno esplorando delle paludi alla ricerca del terzo, ma le scarse attitudini arcane ed investigative del gruppo (abbinate al ritiro del 4° giocatore) stanno iniziando ad impattare sul ritmo ed avanzamento delle scene quindi sarebbero sicuramente preferibili PG portati per quegli aspetti.
      Il ritmo dei miei post è abbastanza fisso su ogni 48 ore (72 nel fine settimana) e richiedo serietà e soprattutto costanza nel medio lungo periodo.
      Per ogni domanda e richiesta di chiarimenti sono a disposizione.
    • By klaymen87
      Ciao a tutti ragazzi, siccome non trovavo in italiano la versione Easy Print della scheda di Pathfinder 2, ho deciso di farmela da solo! 😁
      Ve la posto, sperando di fare cosa gradita.

      PF2 Scheda PG EP ITA.pdf
    • By Dardan
      Salve.
      Ho creato un personaggio un pò molto troppo particolare secondo i miei standard per un'avventura Dungeon crawler (I coboldi di Tucker) e mi ci sono particolarmente affezionato .
       
      è una changeling bloodrager , archetipo Hag-Riven  , fate conto così ma decisamente più carina .
       
      questa è la scheda
       
      nulla di troppo strano ma ho pensato bene di caratterizzare il personaggio con un otto in intelligenza causato da qualche problema mentale e comportamenti che la rendono più vicina ad un mostro che ad un personaggio giocante.
       
      @ Principali problemi e comportamenti
       
      Ora visto i preamboli cercherei un master per poter giocare questo personaggio in un'avventura "normale" ed eventualmente qualche compagno di viaggio .
    • By Pippomaster92
      4 Sarenith, 4711. Okeno, mattina.
       
      Come molte altre persone avete sentito parlare anche voi della "proposta d'affari" del mercante Shamir Iqbal, e avete deciso di approfondire la cosa discutendo con uno dei banditori ufficiali di Okeno: un uomo il cui solo lavoro è mettere in contatto gente come voi con gente come Haji* Iqbal.
      Il banditore vi ha parlato a lungo per capire che genere di persone siete, specialmente per capire se sia conveniente o meno farvi incontrare con il mercante, faccia a faccia. Dopo quasi un'ora l'uomo acconsente di darvi ulteriori informazioni e vi passa un piccolo ritaglio di pergamena da appuntarvi al bavero, con il sigillo ufficiale in cera di Haji Iqbal. Vi spiega che nell'arco di due giorni egli organizzerà una cena nella sua villa, durante la quale discuterà con gli ospiti e deciderà se coinvolgerli o meno nei propri affari. 
      Secondo il banditore il giro di soldi, la "dote del mestiere" per questo tipo di lavoro può essere parecchio alta, e Haji Iqbal ha fama di essere bonario, pio e soprattutto molto generoso con chi lo merita. In passato ha già lavorato con avventurieri di vario tipo, anche se di solito per operazioni commerciali di breve durata; comunque i partner commerciali del mercante hanno sempre manifestato grande soddisfazione e ne sono sempre usciti arricchiti. 
      Dopo avervi dato l'indirizzo della villa di Iqbal, il banditore vi suggerisce di non perdere la pergamena (vi identificherà agli occhi delle guardie) e soprattutto vi suggerisce di lavarvi e presentarvi in modo dignitoso, per fare bella figura. Visto che gli sembrate simpatici, aggiunge che dovrete stare doppiamente in guardia perché ha già dato sigilli di pergamena e cera ad altre persone: non siete gli unici candidati per questo posto. 
       
      6 Sarenith, 4711. Okeno, tardo pomeriggio.
      Raggiungete il palazzo del mercante con facilità, muovendovi in stradine buie dove la frescura vi da tregua dal torrido sole che sovrasta Okeno. 
      Come le abitazioni della maggior parte dei mercanti onesti e ragionevoli, la casa di Haji Iqbal appare come  un grande edificio ben tenuto, ma non offre alcun indizio sull'opulenza in esso contenuta. Si tratta ovviamente un gesto d’altruismo, per evitare di indurre i passanti nel terribile peccato dell’invidia.
      Da dove vi trovate è possibile vedere solo un alto muro di cinta, e intravedere le mura interne dell’edificio vero e proprio. Un portone in legno intarsiato e ferro damascato è guardato a vista da due eunuchi dalla pelle scura, scintillanti lame esotiche infilate nelle fusciacche di seta verde.
      Siete attesi, avete con voi i sigilli di pergamena e probabilmente il banditore di due giorni fa ha fornito una descrizione sommaria al padrone di casa: sia quel che sia le due muscolose guardie vi aprono la porta senza fiatare. 
      Superate le mura vi trovate in un lussureggiante giardino, tenuto in ombra dagli alti alberi che delimitano alcuni sentieri lastricati in pietra. Il piccolo parco circonda la casa su tutti e quattro i lati, offrendo un ulteriore velo all'intimità di chi vi abita.
      Al vostro ingresso un servitore si avvicina con un sorriso, e dopo un mezzo inchino vi chiede di seguirlo; vi scorta fino ad un colonnato e da qui ad un secondo giardino, questo costruito all'interno del palazzo vero e proprio. Anche qui ci sono alberi, erba, vasche con acqua e un porticato in legno intagliato sotto il quale sono disposti cuscini e bassi tavoli, il tutto approntato per un banchetto. Vi si chiede di accomodarvi e attendere il padrone di casa, che arriverà a breve.
      Mentre aspettate vi vengono serviti alcuni datteri addolciti col miele e delle coppe contenenti fresca acqua di rose. Due musicisti suonano piano una melodia dolce e ripetitiva, mentre da una macchia di arbusti coperti di fiori, a qualche metro da voi, emerge un ghepardo con un collare tempestato di zaffiri. Lo accompagna una bellissima e fiera ragazza straniera dalla pelle abbronzata e con numerosi tatuaggi bianchi sul corpo: una shoanti, probabilmente, o una di quelle streghe varisiane. Lei, i servitori e i musicisti hanno tutti splendide cavigliere argentee, lussuosi simboli della loro condizione di schiavi. Le due belve, il felino e la fanciulla, non vi degnano che di uno sguardo e scompaiono in una delle stanze che si affacciano sul giardino.
       
      Non siete gli unici ospiti di Haji Iqbal. Già seduti al lungo tavolo per la cena ci sono tre vudrani** dall'aria rigidamente compassata. Ciascuno è completamente rasato, e tutti portano sulla fronte un bindi circolare color argento. Dietro di loro, posate elegantemente a terra, si trovano tre corte lance dalla punta argentata e adorne di nastri gialli, e del medesimo colore sono le loro vesti di seta. Al vostro ingresso i tre umani vi osservano lungamente, ma non vi concedono spontaneamente né il saluto né alcuna altra parola.

      E poco dopo il vostro arrivo giunge un quartetto composto da tre nani e una nana, tutti con una faccia poco raccomandabile. Si sono presentati ben puliti, le barbe degli uomini pettinate e oleate, il velo della donna che lascia scoperto un volto piacevole ma arrogante, decisamente nuovo e ben inamidato. Ma è chiaro che sotto questa patina di civiltà ci sono quattro briganti, o criminali di bassa risma: il portamento è tipico di chi sa farsi rispettare nei bassifondi, le nocche dei tre maschi sono coperte da tatuaggi in nanico e tutti e quattro hanno al fianco corte asce con le lame ricche di segni e tacche. Si siedono ad una certa distanza da voi, con gli uomini che si dispongono a protezione della nana: la donna è chiaramente il capo del quartetto. 
      Nota
       
      *Haji è un termine onorifico che si usa per uomini anziani o comunque maturi, pilastri della società senza però essere nobili o sacerdoti. Per le donne si usa Hagga, ma è più raro. 
      **Abitanti della sperduta Vudra, la terra dei Regni Impossibili. Equiparabile alla nostra India. I vudrani sono gli umani nativi del posto. 
    • By Doctor95
      Ciao a tutti! Sono Paolo, ho 26 anni e sono un giocatore alle prime armi in cerca di un gruppo con cui giocare di ruolo online. Ho familiarità con D&D quinta edizione, Pathfinder e Namelessland. Mi piace molto giocare online utilizzando discord+roll20 (o simili). Sono disponibile tutti i giorni (preferirei non il giovedì ma se è l'unica opzione posso trovare il modo di esserci), dalle 21:00 in poi. Se fosse possibile inserirmi in un gruppo che deve partire o già avviato mi farebbe davvero molto piacere! Di seguito trovate il mio nickname discord: Doctor95ITA#7773. Potete contattarmi rispondendo al post, in PM oppure su discord a seconda di ciò che preferite.
      Grazie mille!
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.