Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Sottoclassi, Parte 4

Articolo di Ben Petrisor, con Jeremy Crawford, Dan Dillon e Taymoor Rehman - 5 Agosto 2020
Due spettrali Sottoclassi si manifestano negli Arcani Rivelati di oggi: il College degli Spiriti (College of Spirits) per il Bardo e il Patrono Non Morto (Undead Patron) per il Warlock. Potete trovare questi talenti nel PDF disponibile più in basso, mentre rilasceremo presto un sondaggio per sapere cosa ne pensate di loro.
Questo è Materiale da Playtest
Il materiale degli Arcani Rivelati è presentato allo scopo di effettuarne il playtesting e di stimolare la vostra immaginazione. Queste meccaniche di gioco sono ancora delle bozze, usabili nelle vostre campagne ma non ancora forgiate tramite playtest e iterazioni ripetute. Non sono ufficialmente parte del gioco. Per queste ragioni, il materiale presentato in questa rubrica non è legale per gli eventi del D&D Adventurers League.
arcani rivelati: sottoclassi, parte 4
Link all'articolo originale: https://dnd.wizards.com/articles/unearthed-arcana/subclasses-part-4
Read more...

Curse of Strahd: la Beadle & Grimm pubblicherà la Legendary Edition

Se la Revamped Edition recentemente annunciata dalla WotC non dovesse bastarvi, potrebbe essere vostro interesse sapere che la Beadle & Grimms ha deciso di pubblicare la Legendary Edition di Curse of Strahd, l'Avventura dark fantasy per D&D 5e ambientata a Ravenloft (qui potete trovare la recensione pubblicata su DL'). Per chi tra voi non lo sapesse, le Legendary Edition della Beadle & Grimm sono versioni extra-lusso delle avventure pubblicate dalla WotC per D&D, contenenti oltre all'avventura tutta una serie di accessori pensati per rendere l'esperienza dei giocatori più immersiva e divertente.
Al costo di 359 dollari, dunque, all'interno della Legendary Edition di Curse of Strahd potrete trovare:
l'Avventura per D&D 5e Curse of Strahd suddivisa in libri più piccoli, in modo da aiutare DM e giocatori a orientarsi più facilmente nel suo ampio contenuto. Come aggiunta, sono stati inseriti alcuni PG pre-generati per i giocatori e una serie di incontri di combattimento bonus. 17 mappe per il combattimento che coprono ogni angolo di Castle Ravenloft, la dimora di Strahd. Una mappa dell'intera Barovia disegnata su tela. 60 Carte di Scontro, che permetteranno ai giocatori di farsi un'idea dei PNG e dei mostri che si troveranno di fronte grazie alle loro illustrazioni. Una serie di supporti di gioco per i giocatori, quali lettere, atti relativi a misteriose proprietà, note scritte dal proprio "gentile" ospite, monete del Regno di Barovia, ecc., utili per dare ai vostri giocatori elementi concreti con cui sentirsi più immersi nella campagna. Uno Schermo del DM con illustrazioni originali sul fronte e le informazioni utili a gestire la campagna sul retro. Una serie di pupazzi per le dita, con cui divertirsi a interpretare i mostri e i PNG dell'Avventura. La Legendary Edition di Curse of Strahd uscirà a Novembre 2020.
Grazie a @Muso per la segnalazione.


Fonte: https://www.enworld.org/threads/beadle-grimms-legendary-edition-curse-of-strahd.673629/
Link alla pagina ufficiale di Beadle & Grimm: https://beadleandgrimms.com/legendary/curse-of-strahd
Read more...
By aza

D&D 3a Edizione compie 20 anni!

Nel mese di Agosto, di 20 anni fa, veniva rilasciato il Manuale del Giocatore di Dungeons & Dragons 3a edizione.
Sicuramente la 3a edizione rappresenta uno spartiacque per quel che riguarda D&D e segna l’inizio dell’epoca moderna del gioco per diversi motivi:
Innanzitutto, per la prima volta D&D aveva un sistema coerente di regole. Precedentemente erano presenti svariati sottosistemi che non si integravano tra di loro. C’era ben poca coerenza. Ci ha donato l’OGL, che ha rappresentato una svolta enorme nel mondo dei giochi di ruolo. L'OGL infatti ha permesso a chiunque di poter produrre materiale compatibile o derivato dal regolamento di D&D. La quantità di materiale pubblicata per d20 negli anni 2000 è, e probabilmente lo sarà per sempre, ineguagliabile. Ha revitalizzato D&D in un modo che non si vedeva da moltissimo tempo. Negli anni ’90 con il boom dei videogiochi, la nascita dei giochi di carte collezionabili e regolamenti ben più evoluti di AD&D (si può pensare alla White Wolf che all’epoca era il nome più importante) D&D soffriva e non poco. Ha visto il ritorno di Diavoli, Demoni, Assassini, Barbari, Mezzorchi e Monaci. La seconda edizione nacque con ancora fresco il ricordo delle polemiche riguardanti il “satanic panic” degli anni ’80. Quindi tutto ciò che poteva essere considerato “moralmente offensivo” come diavoli/demoni, assassini o mezzorchi venne rimosso. I barbari vennero ritenuti ridondanti rispetto ai guerrieri e i monaci  poco adatti ad ambientazioni basate sull’Europa occidentale medievale. Queste le prime cose che mi vengono in mente, ma vi invito a condividere con noi i vostri ricordi, le esperienze e i pensieri per questo 20° anniversario di D&D 3E.
Read more...

Fuga dall'Abisso è uscito in lingua italiana

A partire da ieri, 30 Luglio 2020, l'Avventura Fuga dall'Abisso per D&D 5e è finalmente uscita in lingua italiana. Pensata per PG di livello 1-15, quest'avventura è ambientata nel Sottosuolo dei Forgotten Realms ed è caratterizzata dalla presenza dei mostruosi Signori dei Demoni.
Qui di seguito potrete trovare la descrizione ufficiale dell'Avventura, la copertina del manuale e la recensione da noi pubblicata su DL'.
Fuga dall'Abisso
Dungeons & Dragons è un gioco per veri eroi che amano vivere intense e adrenaliniche avventure, e Fuga dall’Abisso è il manuale giusto per chi sente il bisogno di passare la serata a salvare il mondo!
A causa di un piccolo errore di calcolo, l'arcimago drow Gromph Baenre, di Menzoberranzan, si pente di aver iniziato la sua carriera arcana…
Che cosa succede quando i cancelli dell’Underdark si aprono per far entrare i demoni dell’Abisso? Una quantità di orrori inimmaginabile si riversa nel sottosuolo, creature d’ombra che rendono ancora più claustrofobici i cunicoli di pietra…i personaggi saranno in grado di sopravvivere alla follia?
Dedicata agli amanti dei dungeons labirintici, Fuga dall’Abisso è un’avventura adatta a personaggi dal livello dal 1° al 15°, che dovranno riuscire a sopravvivere e a tornare in superficie prima di abbandonarsi alla disperazione, ma non solo: dovranno fermare una catastrofe imminente, che potrebbe distruggere non solo le antiche città naniche, duergar e drow, ma raggiungere persino i Reami Dimenticati!
Avranno molte scelte importanti da compiere, e la possibilità di unirsi a molti compagni di viaggio. Un’esperienza di gioco tra le più appassionanti e tra le più riuscite della saga di “Furia dei Demoni”.
Lingua: italiano
Formato: Copertina rigida
Prezzo: 49,99 euro
Articoli di Dragons' Lair:
❚ Recensione di Fuori dall'Abisso

Link alla pagina ufficiale del sito Asmodee Italia: https://www.asmodee.it/news.php?id=722
Read more...
By senhull

Intervista a Keith Baker riguardo Exploring Eberron

Questo è il link all’evento andato in onda ieri.
Qui sotto trovate una breve sintesi per chi non avesse voglia/tempo di guardarsi tutta la registrazione.
Exploring Eberron
Il libro sarà pubblicato su DMs Guild sia come PDF sia in un'edizione cartacea su copertina rigida (ad oggi ancora senza data ufficiale), ma Keith ha detto più volte in tutto lo stream che ciò potrebbe avvenire in qualsiasi momento. Stanno aspettando che le copie stampate ottengano il via libera poiché credo che il precedente processo di stampa fosse disallineato/con errori. Quindi dita incrociate per questo fine settimana e Keith ha ribadito che è ciò che spera. Il prezzo del libro non è stato menzionato nello stream. Si tratta di 248 pagine e ci saranno più parole che in Rising from the Last War.
Il libro mira a coprire temi che sono stati ignorati o solo brevemente menzionati nei precedenti libri canonici, tra i quali la cosmologia planare, gli oceani e i regni dei mostri (goblinoidi in primis).
C'è un intero capitolo dedicato alla cosmologia planare, che include una mappa splendidamente illustrata dei piani e ogni piano avrà tra 4-6 pagine che descrivono in dettaglio i concetti (per esempio come funziona Fernia, e quindi far passare il messaggio che non è solo il piano di fuoco). L’obiettivo è quello di permettere ai DM di predisporre con serenità e completezza tutto quel che necessario per sviluppare un'avventura planare, nonché definire come i piani potrebbero influenzare un'avventura anche se di viaggi planari non ne vuoi sentir parlare: praticamente come funzionano le zone di manifestazione. C'è anche una grande sezione dedicata ai goblinoidi Dhakaan in cui probabilmente verranno dati molti dettagli sulla storia del loro impero e di ciò che ci si deve aspettare esplorando le loro rovine.
Sottoclassi
Ci sono sei nuove sottoclassi. Due di loro sono "solo" per personaggi di razza goblinoide, anche se non è detto che siano vincoli razziali, ma trattandosi di Dhakaan…
Adepto della Forgia (Artefice) (Goblinoide)
Keith descrive questa classe come la tradizione di artefice Dhakaan (OT: su questo potrei aprire una bella discussione…), ed è una sorta di spin-off della sottoclasse del Battle Smith da Rising from the Last War. Laddove il Battle Smith si concentra sul costrutto/famiglio, l’Adepto della Forgia cercherà di creare un'arma perfetta e quindi migliorarla. Usa l'idea che i Dhakaani siano, per tradizione marziale, principalmente dediti alla forgiatura di armi e armature, quindi l’Adepto della Forgia è un esperto nella creazione di armi e armature e cerca di creare "l'arma perfetta". Questa è un'altra sottoclasse di artefici melee. Ovviamente l’arma perfetta ha anche un nome specifico in goblin che non vedo l’ora di leggere!
Collegio dei Cantori Funebri (Bardo) (Goblinoide)
Basandosi sul fatto che i Dhakaani tendenzialmente non amano la magia arcana e divina, molti dei loro leader spirituali erano Bardi (clan Kech Volaar, in primis). Lo descriverei come una sorta di comandante del campo di battaglia che ispira costantemente le truppe. Keith lo descrive dicendo "sto interpretando il mio ruolo attraverso i miei compagni, non ho bisogno di combattere; sto guidando gli altri". Sembra una sorta di sottoclasse.
Maverick (Artefice)
Questa sottoclasse si rifà all'infusione dell’artefice della 3.5 " Spell Storing Item” (Accumulatore di incantesimi). Keith la spiega così: "Farò la cosa di cui abbiamo bisogno, datemi un minuto". L'artefice è in grado di immagazzinare incantesimi negli oggetti (cura ferite portatili? Torrette fulminanti? Mine fireball?). Il Maverick è in grado di scegliere incantesimi destinati ad altre classi anche se in misura limitata, e con il consueto incremento man mano che si sale di livello. Sono anche in grado di cambiare i cantrip con un breve riposo.
Via dell’Arma Vivente (Monaco)
Questo attinge ad alcune classi di prestigio descritte nei manuali Eberron 3.5 come il Quori Nightmare e il Were-touch Master, e si concentra sul trasformare il tuo corpo in un'arma. Sebbene non siano bloccati dal punto di vista razziale, esistono apparentemente "percorsi" diversi che si amalgamano bene con razze come Forgiati, Morfici o Cangianti.
Circolo della Forgia (Druido) (Questo potrebbe essere razzialmente vincolato ai forgiati)
Parte di questa classe è in realtà frutto di una discussione che chi ha giocato ad Eberron un druido forgiato (in qualsiasi edizione) si sarà PER FORZA posto: "Ma un forgiato si trasforma in un animale in carne e ossa o in un Animale forgiato/costrutto? ". La risposta ufficiale è sempre stata quella di trasformarsi in un animale in carne e ossa. Questa sottoclasse ora ti consente di trasformarti in un animale forgiato (OT: ma quanto bella è questa idea…???). Apparentemente è simile al Cerchio della Luna in quanto è un druido guidato da una forma selvaggia, ma si concentra maggiormente sull'essere un costrutto. Todd ha anche menzionato cose come "Adamantine Hide", "Skin of Steel", "Elemental Fury", ma queste non sono state ampliate durante i discorsi, accendendo in me un interesse ancora più forte…
Dominio della Mente (Chierico)
Questa sembra essere la cosa più vicina ai poteri psionici, direi che è assolutamente perfetto per i Kalashtar visto che sfrutta per bene i poteri psionici, ma che devono essere per forza di allineamento buono. Si ottengono quindi incantesimi come Comando, Confusione, Dominare Persone e Telecinesi. Quando lanci un incantesimo che infligge danno radiante, puoi invece fargli infliggere danno psichico, quindi cose come la fiamma sacra ora possono avere il flavour di un'esplosione mentale.
Sottorazze
Rune Bound / Rune Born / Ruin Blood (?)
C'è una sottorazza (accennata, ma potrei aver inteso male) che il libro aggiunge, questa è la sottorazza di Rune Bound per il Nano e si rivolge ai Nani delle Rocche di Mror e più specificamente a coloro che giocano lo stregone. Mentre i nani “standard” combattono senza sosta contro i Daelkyr, il Rune Bound Dwarf nasce con un simbionte dentro di sé e con la capacità di usarlo. Il nano (figherrimo) sulla copertina di Exploring Eberron è uno di questi.
Marchi del Drago
Gli oggetti Focus dei Marchi del Drago hanno una nuova sezione, con molte più opzioni da esplorare.
I marchi del drago sono stati ampliati per includere ora i Marchi Siberys (finalmente!!!). Questa non è un talento, né un'aggiunta di sottorazza, un Marchio Siberys può essere acquisito solo tramite il DM che permette ad un giocatore di ottenerne uno, e dovrebbe richiedere una grande ragione narrativa dietro a tale concessione. Keith li definisce Doni Soprannaturali.
La classificazione è: se hai un marchio del drago (talento di Rising from the Last War) potete migliorarlo a Marchio Superiore. Se non avete un marchio e lo ottieni, ora avete un Marchio Siberys. Questo è stato fatto per provare a combinare i le due opzioni, semplificando. In definitiva, se non si desidera utilizzare i marchi Siberys, dipende dal DM.
Oggetti magici
C'è un bel pacchetto di nuovi oggetti magici.
Oggetti simbiotici come
Crawling Gauntlet (Guanto strisciante?) Hungry Weapon (Arma Affamata) Coat of Many Eyes (Manto dei molti occhi) Tongue Worm (Verme lingua?) Wandering Eye (occhio errante) Sono stati inseriti oggetti focus dei Marchi del Drago, per risolvere il problema di chi possiede il marchio ma non è un incantatore e quindi avrebbe delle difficoltà oggettive a lanciare il proprio incantesimo. Questi elementi dovrebbero risolverlo.
Varie ed Eventuali
Si parla poi di:
Oggetti magici Dhakaani Armi magiche d’assedio Altre cose C'è un capitolo chiamato Friends & Foes (Amici e Nemici), che dovrebbe contenere blocchi di statistiche sia per gli amici che per i nemici. Parte di questo capitolo parla di Valaara, la Regina Strisciante, una delle Sei Piaghe Daelkyr (fra l’altro tra gli spoiler che trovate sul blog di Keith). Un altro Quori e poi altre informazioni sulle razze acquatiche.
Non ci sono nuove informazioni sul Marchio della Morte, ma viene trattata la storia di Erandis, nonché una sezione sul Sangue di Vol e le altre fedi. Keith chiarisce alcune informazioni contrastanti di diversi autori, e ha specificato che tutte le informazioni nel libro rappresentano la SUA visione e di come aveva originariamente creato Eberron.
Si discute poi sul flavour dei personaggi psionici.
Ci sono alcuni nuovi talenti.
C'è una sezione sull'Ultima Guerra, su come è stata effettivamente combattuta e sui metodi usati, questo probabilmente includerà le armi magiche d'assedio.
Read more...
Kelemvor

--SOLE NERO-- (Tdg)

Recommended Posts

Tutti 

Spoiler

Inserite via spoiler SOLO le descrizioni . Fuori spoiler (in fondo) immagine del pg. Aspettate la intro prima di ruolare liberamente (che arriverà quando tutte le descrizioni saranno presenti sul Tdg).

Link al tds: 

 

 

Edited by Kelemvor
Aggiunto link al tds
  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Kalera Vender, la dama d'acciaio

Spoiler

Kalera è una donna alta e muscolosa anche se il suo fisico non nasconde una certa femminilità, gli occhi sono verdi e penetranti, i capelli castani ramati mentre le sue mani potrebbero invece trarre in inganno visto che sono callose e grandi.

la dama veste sempre di vesti di colore arancione e nero (i colori dell'araldica di familiare) e spesso su di esse compare il simbolo del casato regnante a cui la sua famiglia si è sottoposta, un grifone rampante bianco.

tuttavia Kalera si vede poco con quel tipo di vesti, essa infatti veste quasi più spesso l'armatura, un insieme di placche d'acciaio montate su un supporto imbottito che cela la cotta di maglia sottostante. le braccia e le spalle sono particolarmente corazzate mentre le gambe sono anche esse ricoperte di metallo ma senza intralciare il movimento.

da sotto la corazza un tabarro mezzo arancione e mezzo rosso esce a coprire le cosce e su di esso svetta il simbolo del grifone bianco, sul petto un giustacuore è decorato con il simbolo della mano guantata di Torm.

infine l'elmo con celata, il massiccio scudo, più grande di quel che solitamente i militari di fanteria utilizzano e una pesante mazza completano il quadretto.

l'armatura sembra quasi nuova dalle manutenzioni pressochè maniacali della donna. tuttavia Kalera viene spesso scambiata per un uomo proprio grazie a quest'armatura quasi impenetrabile che nasconde le sue forme femminili e alla eco che la sua voce che esce dallo spesso elmo. la donna porta sempre al dito un anello d'oro con il sigillo di waterdeep alla cui base è incisa una piuma.

 

fh.jpg

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Adèle Lacroix, la Maschera

Spoiler

Fisico slanciato e flessuoso, non dissimile da quello di una danzatrice. Pelle chiara, capelli biondissimi e raccolti in una lunga treccia a spina di pesce. Indossa un'armatura di cuoio color avorio abbastanza leggera, in modo tale da permettergli di indossare al di sotto di essa una corta tunica di sciamito bianco recante il sigillo della Vigilanza della città di Waterdeep. . Una sottile fragranza di iris accompagna la ragazza. Alle braccia tiene dei bracciali d'argento incantati. E' armata di pugnale, che tiene al fianco destro, e di arco, sua fidatissima arma. La faretra con le frecce è assicurata alla schiena. I lineamenti della ragazza sono una perfetta mescolanza tra quelli umani ed elefici, presentandosi quindi come un'insolita bellezza aliena di innegabile avvenenza per molte razze senzienti. L'espressione è morbida, quasi ovattata e fa spiccare sempre un sorrisino un po' timido, tradito però da uno sguardo fisso che spesso si perde malinconicamente nel vuoto. La voce è vibrante e leggera, come una carezza ed adattissima a compiere dei virtuosismi canori di elevata qualità. Uno scintillante anello d'ametista riluce sull'anulare sinistro. 

fc3fab4aae7729e5d1a9c3fba976269c.thumb.jpg.d567e6890523862324fd5d55f2bca07f.jpg

Edited by Abelas
  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eragleth "Il Gigante Buono"goliath barbaro

Spoiler

Eragleth è un goliath sulla trentina, ma la sua pelle, grigio olivastra, non presenta le striature più scure caratteristiche della sua razza e che variano da individuo ad individuo. I suoi occhi sono azzurri come il cielo, la testa completamente glabra ed il volto è quello di un individuo duro, a tratti stoico, ma non cattivo. La sua statura è imponente, rapportata alle altre razze umanoidi, avendo raggiunto i due metri e mezzo all'incirca con un fisico muscolo, una figura davvero possente a cui calza a pennello il soprannome Gigante Buono.

Eragleth gira a torso nudo con solo dei pantaloni di pelle e degli stivaletti di cuoio, ma nei climi più caldi ed umidi gira addirittura con solo delle corte braghe, a coprirgli le pudenda, e dei calzari a causa della sua insofferenza per le temperature più temperate della Costa della Spada rispetto al clima rigido che c'è sulle alte montagne della catena del Dorso del Mondo dove è nato e vissuto fino a qualche anno fa. Porta in vita un cinturone a cui tiene appesa una mazza ed un lungo coltello; con sé porta sempre un grosso martello a due mani, la sua arma preferita, di chiara fattura nanica, decorato con diverse rune e dall'aspetto davvero micidiale, soprattutto nelle sue mani. Al collo ha appesa una collana dalla fattura più rustica, fatta di ossa e pietre e che porta al centro un monile dalla strana foggia e fatto di quarzo bianco.

 

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Norman Stempuff

Spoiler

Norman è uno gnomo che sembra piuttosto vecchio, quando invece per gli standard gnomici è ancora nel pieno dei suoi giorni. Non è molto alto, i suoi capelli rossicci sono rasati in cima alla testa e li tiene lunghi ai lati, in modo che si congiungano con la barba e le basette; ha gli occhi azzurri anche se non si vedono quasi mai perché sono sempre coperti da degli spessi occhiali.

Indossa sempre dei vecchi vestiti da meccanico sporchi d'olio, bruciacchiati e con varie macchie causate dai reagenti alchemici sotto una leggera armatura in pelle; alla vita porta una grossa cintura con migliaia di scompartimenti e oggetti attaccati, oltre ai suoi principali attrezzi per effettuare riparazioni o rapide modifiche e ad un semplice pugnale. Porta al polso un grosso orologio con più quadranti ed una miriade di lancette, è così grande che gli copre tutto il braccio fino a quasi raggiungere la spalla; i suoi guanti sono rinforzati con placche in metallo, dalle quali si possono vedere vari cavi elettrici che vanno a congiungersi in un piccolo disco, anch'esso metallico, posto sul palmo.

Sulla schiena ha una balestra in legno, finemente intagliata e decorata con simboli nanici, sul fianco esterno dello stivale destro vi è un supporto metallico con giroscopio al quale è fissata una faretra per quadrelli, mentre sul torso ha una striscia di pelle ben fissata che funge da cartucciera per il suo fucile.

Il suo fucile, prodigio della tecnologia moderna e la sua invenzione migliore, a detta sua; anche se è molto ben strutturato sembra solo un ammasso di rottami montati per avere la forma di un fucile, ma in verità tutti quei "rottami" sono aggiunte funzionali che migliorano le prestazioni dell'arma.

steampuff.jpg.ff64e43b53710f7f453302b323dfdf6e.jpg

 

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Miro, Figlio della Tempesta

Spoiler

Miro è un giovanissimo mezzelfo dai corti capelli argentei e occhi di un verde intenso, quasi nero. Nonostante l'altezza, di un metro e settanta, i lineamenti del suo viso svelano immediatamente la sua giovane età.

Il suo vestiario è composto da una camicia bianca comune e dei pantaloni marroncini con grosse tasche, tenuti su da una cintura di cuoio scuro a cui sono fissate le sue armi: due pugnali sul lato destro ed uno stocco col sinistro, ogni lama nel proprio fodero. Fa eccezzione la balestra leggera, assicurata alla schiena. Porta anche degli stivaletti di cuoio e dei guanti anch'essi di cuoio, tutti più o meno dello stesso colore della cintura. Sopra tutto ciò indossa la sua armatura, composta da un corpetto, copriavambracci e schinieri, questi ultimi legati rispettivamente ai guanti e agli stivali.

b5db528b09446321770a504ca22d2a6a.jpg.35dd892ffc7bdbb0cb322a6f5cb83f21.jpg

 

Edited by Enaluxeme
  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mese di Flamerul (marea d'estate ).

26° giorno .

Decima ora del mattino . 

Nel caldo umido della mattina arrivate in prossimità delle mura della Città del "mai inverno" , ognuno con le sue motivazioni , ognuno con la sua storia . 

Chiamata anche "Gioiello del Nord", Neverwinter  è un centro di cultura che non ne da sfoggio, un luogo dove la gente è indaffarata ma non avara, un posto affascinante che non è bizzarro. La città è principalmente conosciuta per i prodotti dei suoi abili artigiani: lampade di vetro multicolore, orologi di precisione ad acqua e gioielli stupendi. E' anche famosa per i suoi giardini, riscaldati dalle acque incredibilmente calde del Fiume Neverice. D'estate i giardini forniscono ai mercati gran quantità di frutta, mentre d'inverno rallegrano l'atmosfera con i loro fiori. Le meraviglie architettoniche della città sono i suoi tre ponti: il Delfino, la Viverna Alata, e il Drago Addormentato. Ognuno dei ponti è stato lavorato per dargli la forma della creatura da cui prende il nome. Neverwinter e il suo signore, Lord Nasher Alagondar sono quasi sempre stati alleati con Waterdeep nella lotta contro Luskan e gli Orchi.  

La carovana multiforme composta da carrozze nobiliari , carri dei mercanti e avventurieri a cavallo , viene smistata a dovere dalla milizia cittadina . Come al solito , ai nobili viene attribuito il permesso di entrare dalla porta nord che si affaccia sul quartiere nobiliare  , mentre gli altri vengono indirizzati verso la porta ovest . 

Tutta la Città è in fermento per la grande festa che inizierà il giorno successivo . Un legiadro profumo di fiori misti pervade le strade,  mentre i mercanti si recano al quartiere del mercato per preparare le loro postazioni in tutta fretta . Un gran via vai di mercanti ,avventurieri e semplici curiosi .

Entrando in Città ognuno di voi si reca in quella che sarà la sua dimora provvisoria.  

Eragleth e Miro 

Spoiler

Dopo avervi pagato Wulfang vi congeda , sicuro di rivedervi in giro per la Città . In cerca di una locanda girate chiedendo informazioni,  costretti da prezzi esosi e camere non disponibili ripiegate su una locanda in periferia . " il morto che sorride" è una locanda di medio/basso livello che prende il nome dal fatto che normalmente è asilo per i parenti dei defunti del vicino cimitero .

Sistemate i cavalli nella stalla vicina ed entrate .

Nonostante le premesse , la locanda vi appare confortevole e festosa .

Norman

Spoiler

Arrivi in città con il tuo carro . Non hai mai visto cosi tanta gente in vita tua . Cerchi in giro una locanda confortevole ma non troppo esosa e alla fine riesci a trovare una discreta sistemazione presso la locanda del "morto che sorride". Una locanda di medio/basso livello che prende il nome dal fatto che normalmente è asilo per i parenti dei defunti del vicino cimitero . Sistemi carro e cavallo nella stalla vicino alla locanda e fai per entrare . Sbuffi notando in lontananza il "gigante buono " ed il " figlio della tempesta " entrare nella locanda . Poi alzi le spalle pensando che in fondo non te ne frega più di tanto ed entri .

Nonostante le premesse , la locanda ti appare confortevole e festosa .

Adele 

Spoiler

Resti un po' frastornata dalla confusione in Città e quasi ti penti di essere venuta in questo caos di persone e razze multicolore . Poi pensi alle buone intenzioni di tua madre e decidi di cercare una locanda lontana dal caos . Chiedendo riesci a scovare una locanda descritta come "un posto tranquillo " . Scorgendo l'insegna e notando il vicino cimitero comprendi la tranquillità a te descritta . " il morto che sorride" una locanda di medio/basso livello che prende il nome dal fatto che normalmente è asilo per i parenti dei defunti del vicino cimitero .

Sistemi il tuo fidato destriero ed entri seguendo l'esempio di uno gnomo che ti precede. 

Nonostante le premesse , la locanda ti appare confortevole e festosa . 

Eragleth, Miro, Norman, Adele

Spoiler

Entrate nell'ordine descritto ed ora siete insieme vicino al bancone dell'oste.  

Dodicesima ora del pomeriggio :

La locanda semicircolare contiene una dozzina di tavoli quasi tutti pieni . Gente chiassosa di diverse razze beve e mangia allegramente e vi accorgete che in effetti il vostro stomaco brontola per la fame . Nonostante lo schiamazzo, gli astanti non vi sembrano potenzialmente ostili o avanzi di galera . 

L'oste al bancone è intento a pulire boccali in vetro in cui probabilmente spillera' la birra della botte posta su di un lato del bancone . 

Un uomo di mezza età circa , leggermente in sovrappeso , calvo e con una barba leggermente brizzolata , tipica faccia da oste di periferia . 

L'oste affabilmente si rivolge a voi considerandovi erroneamente un unico gruppo.  

Siete in cerca di una camera ? . Siete arrivati appena in tempo miei signori . Ho l'ultima stanza quadrupla e un' ultima singola . 

L'uomo vi sorride gioioso mentre due donne , di età differente ma dai tratti somatici somiglianti,  servono i tavoli con maestria e perizia. 

 

Kalera 

Spoiler

Arrivi a villa fiorita con il tuo seguito , il personale di servizio della tenuta ti aiuta a smontare da cavallo dopo i consueti inchini reverenziali. Mentre il tuo seguito si allontana con il personale di servizio ed i cavalli , il maestro di cerimonia ti si avvicina . Mantenendo una flemma di serietà e riverenza , tipica del ruolo ricoperto , l'uomo ti dà il benvenuto mentre si inchina leggermente . 

benvenuta a villa fiorita Lady Kalera . Io sono dolfin,  maggiordomo personale di Lady Marion nonché maestro di cerimonia . Prego , siate cosi gentile da liberarvi delle vostre vesti da battaglia prima di entrare.  Lady Marion non ama indumenti da guerra all' interno della propria casa .

Il maggiordomo batte le mani , due giovani ragazze seguite da un energumeno rozzo in viso, escono dalla porta con l'intento di aiutarti a togliere la pesante armatura . 

Gurdandoti in giro resti estasiata nel vedere il magnifico giardino che costeggia la strada lastricata che dal cancello arriva alla villa . Una meravigliosa fontana , raffigurante una sirena intenta a reggere un anfora da cui fuoriesce dell' acqua , campeggia di fronte alla porta di ingresso .

Vorresti scorgere bene la conformazione della villa è la sua ampiezza ma guardando in alto i tuoi occhi vengono leggermente accecati dal sole cocente . Anche se non lo ammetteresti mai , ti senti come dentro un forno da panettiere . Estremamente sudata e accaldata sei consapevole che presentarsi in tali condizioni al cospetto della zia sarebbe altamente disdicevole . 

 

Edited by Kelemvor
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Adèle Lacroix

DM, Eragleth, Miro, Norman

Spoiler

 

La confusione, il rumore assordante, le urla, gli schiamazzi dei mercanti e tutti i vari annessi, non li ho mai particolarmente apprezzati. Mi confondono e mi spiazzano, e anche in fatto d'ansia non sono per niente d'aiuto. Ma Harietta mi ha esortato di cuore a godermi la festività ed infondo sono certa che un'occasione del genere possa avere anche risvolti piacevoli. Del resto potrei anche improvvisare una piccola esibizione ... non mi dispiacerebbe ritagliarmi un piccolo spazio tutto mio in mezzo alla festa, inoltre cantare mi fa sempre stare meglio. 

Sospiro leggermente mentre scendo da cavallo rimirando con un pizzico di amara ironia l'insegna della locanda. "Bé si, sarebbe piuttosto preoccupante se questo posto non fosse tranquillo" Constato divertita. 

Una volta sistemata Theà nella stalla, seguo a ruota un ... bizzarro gnomo che entra proprio un istante prima di me. Lascio vagare per alcuni istanti lo sguardo sul suo insolito equipaggiamento, ma mi rendo conto che potrei risultare piuttosto fastidiosa nel fissare in quel modo una persona. Inoltre io detesto che lo facciano con me, quindi mi limito semplicemente ad accostarmi al bancone come altri astanti entrati prima di me. A quanto pare le sorprese non sono finite, poiché un imponente goliath, che sembra essere tutto tranne che freddoloso, svetta in cima alla fila di cui io sono la coda. 

Scrollo il capo e mi limito a sorridere lievemente a tutti. In particolare all'oste: "Confido nella possibilità di poter prendere la stanza singola, allora" 

Quando parlo mi piace sempre tenere un tono di voce abbastanza basso: alzo la voce solo per cantare. Ebbene si, chiamasi ... timidezza. 

Non mi darebbe fastidio condividere la stanza con degli uomini infondo. Non sono una pudica ragazzina patrizia. Sono nata tra fogne e vicoli, c'è ben poco che riesce a scandalizzarmi e sono più che capace di difendermi. Il punto è che ... preferisco la solitudine alla compagnia, soprattutto nell'intimità del riposo.

Che strana creatura che sono! Un Bardo introverso. Bé, del resto la particolarità è la forza di questo mondo 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Norman Steampuff

Spoiler

Lascio il carro fuori dalla locanda, lego per bene il cavallo alla sua postazione e comincio a posizionare una serie di dispositivi antifurto sul carro, per evitare di subire furti. Dopodiché azioni un piccolo interruttore sul bordo del mio orologio, azione al quale segue un leggero BIP, poi mi dirigo verso la locanda.

Come se non ne avessi abbastanza... quei due che mi rubano i clienti sbuffo visibilmente scocciato una volta entrato, poi mi dirigo al bancone.

Ascolto l'oste, poi commento Nessun problema, prendo uno dei letti nella camera da quattro. Ah giusto, posso ordinare una buona scodella di zuppa e un bicchiere di vino?

Edited by IlBaddynatore

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eragleth (goliath barbaro)

"Anche noi prendiamo la stanza comune." dico con la mia voce baritonale all'oste.

"Tu hai fame?" chiedo subito dopo a Miro per decidere se ordinare da mangiare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Kalera Vender, la dama d'acciaio. (umana chierica)

Spoiler

giungo a cavallo a Villa Fiorita con il mio seguito, divertita dal vedere i miei aiutanti ammirare il caos della città in fermento ma poco dopo come loro anche io rimango basita all'approcciare la villa della lontana zia. bellissime statue arricchiscono la struttura imponente, perfettamente adatta al ragno di chi la abita. i giardini poi sono qualcosa di meraviglioso, mi girerei meglio per guardarli nel loro splendore ma non vorrei mancare nel mostrarmi austera come da me è spesso richiesto anche se più che altro imposto dal mio stesso codice d'onore.

una volta scesa da cavallo e fatti i dovuti inchini e strette di mano di rito noto lo sguardo un pò confuso di uno dei servitori della villa, probabilemte a sentire il nome dell'ospite che doveva arrivare si aspettava qualcosa di ben diverso di una figura che sembra nient'affato femminile... sorrido divertita sotto l'elmo prima di toglierlo per parlare con il maestro di cerimonia che sta per raggiungermi. un occhiata veloce sfugge in direzione del servitore che ora si mostra ancora più sconvolto pur mantenendo una maschera di artefatta impassibilità.

ascolto le sue parole con attenzione attenendomi all'etichetta, in fondo, pur essendo un servitore della padrona di casa ricopre uno degli incarichi più ambiti dai seguiti nobiliari e questo vuol dire che è comunque uno degli uomini più fidati della Lady, fiducia che non intendo mancare di dare a mia volta.

buongiorno mastro Dolfin. ero già stata avvertita che lady Marion non vede di buon occhio armamenti nella sua tenuta ma al giorno d'oggi le strade sono pericolose e non è mia intenzione farmi sorprendere dagli eventi. vorrei soltanto sottolineare alla servitù della magione che tengo particolarmente al mio equipaggiamento visto che l'ho forgiato io stessa, quindi vorrei che vengano usate tutte le cure possibili. detto questo prima di incontrare la nobile padrona di casa vorrei potermi rinfrescare, se aveste anche delle fragranze profumate sarei felice di farne uso.

mi faccio aiutare dai servitori della casata a togliermi l'armatura, mi faccio letteralmente spogliare da loro e colgo l'occasione per girarmi verso i giardini in modo da ammirarli meglio. rimango così estasiata nel constatare la loro bellezza che quasi non mi accorgo di quando i miei aiutanti hanno finito di togliermi di dosso i pesanti spallacci e i massicci gambali. non posso però non tirare un sospiro di sollievo quando la mia cotta di maglia viene aperta dalle cinghie sul retro e mi viene sfilata di dosso. per quanto io voglia mantenere la mia presenza ben più possente di quella di un altra dama della mia età non posso nascondere che, sopratutto in giornate assolate come queste, il calore prodotto dall'usbergo sia estremamente fastidioso e il sudore che si va a produrre sia quanto di più inappropriato nelle occasioni formali. 

osservo la servitù che si appresta a portare via la mia armatura grazie dico in tono atono. il mio infondo non era un rango cavalleresco molto alto e quindi mi sentivo comunque in dovere di ringraziare la servitù che molto faceva per i loro superiori, senza l'apporto dei servitori i nobili e i cavalieri non saprebbero nemmeno dove girarsi per quel che riguarda certi tipi di operazioni. allo stesso tempo però era giusto marcare la differenza di grado, mai mi sarei sognata di dare del lei o del voi a membri di servizio della casata, sarebbero scivoloni d'etichetta che potrebbero costare cari. 

attendo che Dolfin mi illustri su altre questioni d'etichetta di cui, pur non volendo, potrei essere manchevole e in caso non ci siano altri aggiornamenti gli chiedo di mostrarmi la via per raggiungere un luogo dove farsi un veloce bagno e rendersi presentabili per la nobile padrona.

@master

Spoiler

lady marion che titolo nobiliare ha? baronessa, contessa, duchessa?

 

 

Edited by Priscillia

Share this post


Link to post
Share on other sites

Miro (Mezzelfo stregone)

"Il morto che sorride", che nome originale. Nelle locande c'è sempre caos, ma è chiaro che in questo tempo di festa la situazione sia più disordinata del normale, e vedere la gente che chiacchiera, beve e gioca mi mette di buon umore. Arriviamo al bancone e l'oste ci parla delle ultime stanze disponibili, che subito diventano la stanza disponibile. Non mi dispiace dividere la camera con due sconosciuti. Lo gnomo barbuto insieme a noi però ha attirato la mia attenzione.

"Oh si, mangio volentieri qualcosa, anche a me va bene la zuppa." rispondo al compare.

"Piuttosto... Tu non sei quell'inventore? Stempoff?"

In realtà sono praticamente certo che si tratti di lui, a giudicare dal suo equipaggiamento, ma voglio vedere la sua risposta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Norman Steampuff

Eccoci qui, iniziamo subito. Sarà meglio rimanere cordiali, io sono meglio di loro.

Norman Steampuff prego, comunque sì sono proprio io. Rispondo battendomi la mano sul petto in segno di fierezza.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eragleth (goliath barbaro)

"Così sei tu che ci stai rovinando la piazza." constato, senza degnarlo particolarmente di uno sguardo, e con una nota di fastidio impercettibile, come se in fondo non mi riguardasse.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Adèle Lacroix

"Per me un po' di pane, formaggio, una mela ed un bel bicchiere d'acqua, grazie"

Inarco il sopracciglio sinistro, seguendo lo scambio di battute tra gnomo, goiliath e mezzelfo. A quanto pare lo gnomo è un inventore ... e non so come, ma il suo cognome non mi è nuovissimo. 

"Mah ... di bizzarri individui ne è piena la Costa della Spada. Magari l'avrò sentito da qualche parte. O forse lo confondo con qualcun altro"

Tiro un paio di colpetti di tosse e tamburello con le unghie sul bancone. Abbozzo un sorrisino

"Perdonate la mia intrusione, siete anche voi qui per partecipare alla festa immagino, giusto?"

Mi darebbe un disagio fortissimo rimanere lì come uno stoccafisso impalato senza scambiare neanche due parole con quei tre al bancone. Quindi, tanto vale rompere un po' il ghiaccio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Miro

"Ah, è Steampuff. Scusate. Congegni interessanti i tuoi, anche se non capisco cosa offrano rispetto a una qualsiasi balestra, o ancor meglio una guardia del corpo."

In effetti sono anch'io un po' infastidito dall'avere più concorrenza, ma sono genuinamente incuriosito dai suoi aggeggi.

Intanto si aggiunge alla conversazione la mezzelfa che ha preso la stanza singola.

"Come tutti! Dovunque ci sia grosso afflusso di gente c'è sempre qualcosa da fare, che si tratti di un ingaggio o altro."

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eragleth (goliath, barbaro)

"Abbiamo scortato un cliente fino qui e stiamo cercandone un altro per il viaggio di ritorno, ma fino a che la festa non finirà sarà dura trovare qualcuno che intenda partire." dico per non fare il maleducato, seppur il mio tono sia un po' piatto e disinteressato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Norman Steampuff

Ovviamente sono qui per la festa, più che altro per trovare a chi vendere le mie invenzioni. Sorrido genuinamente, per poi voltarmi verso il figlio della tempesta

Io non dico che siano meglio di una qualsiasi balestra, anche perché non ho ancora le competenze necessarie per assemblare oggetti di alto livello come i miei colleghi al consiglio degli inventori, ma che delle piccole aggiunte tattiche fanno estremamente comodo. Dico fermamente, faccio una pausa e poi continuo Ma non bisogna parlare solo di tecnologia bellica, di armi già ce ne sono abbastanza! Io parlo di gadget che ci aiutano nelle attività quotidiane o che danno un piccolo supporto; ad esempio guarda questo, mi mostra sempre tutti i dettagli della linea cronologica temporale! E mentre parlo indico l'orologio multiquadrante che porto al braccio destro Oppure questa è un'ottima bussola che non puoi mai perdere. Schiaccio un pulsante sull'asticella degli occhiali e da uno scompartimento vicino alla lente fuoriesce una bussola, che va a posizionarsi in linea con l'occhio sinistro Visto? Semplice, veloce, sicura. Una volta finito il discorso ammiro tutti i presenti con espressione molto fiera

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eragleth (goliath barbaro)

Guardo con un misto di curiosità ed occhio critico gli aggeggi che il piccolo inventore sfodera di fronte ai nostri occhi.

Spoiler

"Niente è affidabile come le creazioni di madre natura."

 Mi giro quindi verso il bancone come a voler badare ad altro, ovvero la grossa fame che mi ritrovo: "Oste allora una zuppa per me ed il mio amico. Per me la porti doppia."

Edited by Pyros88

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gruppo locanda 

Spoiler

Mettete i soldi richiesti per vitto e alloggio per i 3 giorni di festa ( quindi avete tutti 50 monete da questo momento) .

L'oste prende il denaro e richiama l'attenzione della donna che serve ai tavoli.  

Marta,  prepara un tavolo per i signori , per favore . 

Il tono dolce in cui lo dice vi fa comprendere che probabilmente la donna possa essere la moglie o comunque una parente stretta . Poi l'oste torna a parlarvi . 

faccio subito preparare le vostre camere . 

Detto questo sparisce di gran corsa nel retrobottega.  Intanto Marta si avvicina a voi . Una donna sulla quarantina di bell'aspetto , una treccia mora e ben curata scende sulla spalla destra donando alla donna un aspetto giovanile . Molto affabilmente la donna vi fa strada verso l'unico tavolo libero (in fondo alla taverna e vicino ad un camino spento)  si congeda con la promessa di portarvi quanto richiesto.  

Nel tavolo accanto al vostro un gruppo di 4 umani beve birra e mangia cinghiale arrosto. Il più grosso e poco raccomandabile del gruppo, squadra Adele dalla testa ai piedi , guardandola con la stessa malizia non celata che si potrebbe usare per le donne dei bordelli . Siete finiti vicino al tavolo composto dai meno raccomandabili di tutta la locanda , uomini che sicuramente cozzano con la semplicità degli altri astanti . Combattenti a giudicare dalle spade che portano al fianco . Il buzzurro non smette di guardare le forme di Adele neanche quando lei si accorge della cosa .

Kalera

Spoiler

Dolfin compie un inchino reverenziale assicurandoti sulla sicurezza dei tuoi equipaggiamenti . Segui il maestro di cerimonia sino al primo piano della casa . Una stanza molto confortevole e degna di una Lady ti viene mostrata e descritta . Nella stanza adiacente , una damigella è pronta ad aiutarti a fare il bagno . Una volta arrivati i tuoi bagagli in camera il maestro di cerimonie si congeda ricordandoti l'orario della cena ( a solo 1 ora da adesso) . Sicura di incontrare la zia a pranzo ti prepari per il bagno , la giovane damigella , pronta con la brocca di acqua calda ti guarda un po' intimidita. L'acqua fumante della vasca ti promette il meritato relax dopo il lungo viaggio .

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Similar Content

    • By Jael
      Ciao a tutti,
      Sono Jael di Carimate. Cerco un gruppo per giocare dal vivo, a DnD 5e.
      Non sono un veterano, ma neanche troppo novellino.
      Grazie in anticipo per le risposte!
       
    • By ilprincipedario
      Carissimi,
      mi chiamo Dario e arbitro una partita di D & D quinta edizione ambientata nella regione di Rappan Athuk, il leggendario dungeon delle tombe dove pare che si annidi il culto del principe dei demoni Orcus. Si tratta di una partita open table, cioè i personaggi e i giocatori si alternano e non esistono gruppi fissi. Alla fine della singola sessione il gruppo esce dal dungeon.
      Utilizziamo solo i manuali base con qualche limitazione che poi inserirò. La mortalità è piuttosto alta, soprattutto all'inizio, quando cioè si commettono errori di valutazione sulla difficoltà di un ostacolo o di una battaglia. Non è necessario essere attori oppure giocare parlando al posto del personaggio. Non è necessario un background profondo del personaggio: sta a voi far emergere il suo passato dalle azioni e dalle decisioni prese di volta in volta . E' necessario, invece, che il personaggio abbia le proprie idee, motivazioni e un carattere.
      Usiamo roll20 principalmente per le battaglie e per tirare dadi: non sono fornite mappe dettagliate che rientrano tra i compiti degli esploratori.
      Se siete interessati a candidarvi per giocare, lasciate pure un messaggio qui sotto.
       
    • By SilentWolf
      La WotC ha rilasciato il primo Arcani Rivelati di Agosto 2020, nel quale possiamo trovare due nuove Sottoclassi per D&D 5e.
      Articolo di Ben Petrisor, con Jeremy Crawford, Dan Dillon e Taymoor Rehman - 5 Agosto 2020
      Due spettrali Sottoclassi si manifestano negli Arcani Rivelati di oggi: il College degli Spiriti (College of Spirits) per il Bardo e il Patrono Non Morto (Undead Patron) per il Warlock. Potete trovare questi talenti nel PDF disponibile più in basso, mentre rilasceremo presto un sondaggio per sapere cosa ne pensate di loro.
      Questo è Materiale da Playtest
      Il materiale degli Arcani Rivelati è presentato allo scopo di effettuarne il playtesting e di stimolare la vostra immaginazione. Queste meccaniche di gioco sono ancora delle bozze, usabili nelle vostre campagne ma non ancora forgiate tramite playtest e iterazioni ripetute. Non sono ufficialmente parte del gioco. Per queste ragioni, il materiale presentato in questa rubrica non è legale per gli eventi del D&D Adventurers League.
      arcani rivelati: sottoclassi, parte 4
      Link all'articolo originale: https://dnd.wizards.com/articles/unearthed-arcana/subclasses-part-4
      Visualizza articolo completo
    • By SilentWolf
      Articolo di Ben Petrisor, con Jeremy Crawford, Dan Dillon e Taymoor Rehman - 5 Agosto 2020
      Due spettrali Sottoclassi si manifestano negli Arcani Rivelati di oggi: il College degli Spiriti (College of Spirits) per il Bardo e il Patrono Non Morto (Undead Patron) per il Warlock. Potete trovare questi talenti nel PDF disponibile più in basso, mentre rilasceremo presto un sondaggio per sapere cosa ne pensate di loro.
      Questo è Materiale da Playtest
      Il materiale degli Arcani Rivelati è presentato allo scopo di effettuarne il playtesting e di stimolare la vostra immaginazione. Queste meccaniche di gioco sono ancora delle bozze, usabili nelle vostre campagne ma non ancora forgiate tramite playtest e iterazioni ripetute. Non sono ufficialmente parte del gioco. Per queste ragioni, il materiale presentato in questa rubrica non è legale per gli eventi del D&D Adventurers League.
      arcani rivelati: sottoclassi, parte 4
      Link all'articolo originale: https://dnd.wizards.com/articles/unearthed-arcana/subclasses-part-4
    • By Steeve24
      Cammino del windigo
      Mi dissocio dal tema del cannibalismo che viene trattato nella descrizione della sottoclasse, ma visto che mi sono ispirato ad una leggenda indiana ho preso parti di questa per creacre questo archetipo e il cannibalismo era alla base della trasformazione nella leggenda
      I barbari che di questo cammino sono stati colpiti da un antica maledizione che li ha colpiti nel momenti incui hanno mangiato della carne umana, a questi barbari è rimasto bene poco di umano e pian piano si trasformano in un terrificante wendigo,i barbari di questo cammino sobo temuti da animali e persone per via della loro sete di sangue e per via della loro forza bestiale, spesso quest barbari vivono in foreste e boschi dove attaccano gli sventurati malcapitatiti che si sono persi. Essere attaccati da uno di questi barbari soprattutto se bella loro forma bestiale comporta una morte quasi certa
      Liv 3 Forma del windigo: Al livello 3 i barbari che seguono questo cammino vengonp afflitti dalla maledizione del windigo, quando uno di questi barbari entra in ira assume un aspetto mostruoso simile ad un gigantesco lupo antropomorfo, in questa forma ottiene +1 alla ca e +10 feet di movimento, ma diventa incapace di usare le sue armi e i suoi oggetti che vengono lasciati a terra in compenso può attaccare con gli artigli della sua forma bestiale: che conatano come colpi senz'arma nei quali il barbaro ha competenza e invece di infliggere il danno dei colpi senz'arma infliggono1d8 danni necrotici al 3, 1d10 al 6 e 1d12 al livello 10
      Liv 3: Vista del windigo: Il barbaro ottiene scurovisione per 10 ft e se gia la possedeva questa aumenta di 10 ft
      Liv 6 Aspetto raccapricciante: Al livello 6 l'aspetto del barbaro quando è in ira è talmente terrificabte che quasiasi chreatura entro 5ft da lui deve effettuare un ts su sag( cd 8+bonus competenza+forza) se non lo supera la creatura è spaventata dal barbaro fino alla fine del prossimo turno della creatura
      Liv 10 Sete di sangue: Al livello 10 la natura mostruosa del barbaro si ripercuote su di lui anche quando non è in ira: quando una creatura ferita viene attaccata dal barbaro questa subisce del danno necrotico extra pari al danno dell'ira del barbaro, questo danno si applica solo se il bardo non è in ira e si applica solo una volta a turno
      Liv 14 Capobraco dei wendigo: Al livello 14 l'aspetto bestiale del barbaro fa si che qualsiasi animale con gs inferiore a 2 abbia svantaggi conto ai tiri di attacco contro il barbaro, quando è in ira il gs degli animali che hanno svantaggio per  attaccarlo aumenta a 5, inoltre l'aspetto del barbaro è talmente terrificante che qualsiasi animale gli si avvicini si senta a disagio, gli animali con gs inferiore a 1 non possono attaccare il barbaro.Inoltre sempre a questo livello il barbaro, una volta per riposo lungo può usare un'azione quando è in ira per eseguire un ululato ed  evocare 4 lupi che contano anche come non morti questi quattro lupi aggiungono ai danni dei loro colpi il modificatore di ira del barbaro e hanno pf temporanei pari a metà dei livelli del barbaro arrotondati per difetto, questi lupi inoltre seguono i comandi telepatici del barbaro, i lupi diventano ostili se il barbaro esce dall'ira.
      Spero vi sia piaciuto questo archetipo e ditemi cosa ne pensate
      -Steeve24
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.