Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Progetta Le Tue Avventure #9: Programmazione ad Incontri

Eccovi il nono articolo della mia serie di consigli per progettare le avventure.

Read more...

Hexcrawl : Parte 7 - Scheda del DM

Un'utile scheda per i DM realizzata per aiutarli a tenere traccia degli esagoni da percorrere, degli incontri e di molti altri elementi importante durante un hexcrawl.

Read more...

Spunti di trama "Serpentini": Fazioni Ribelli - Parte 2

Continuiamo la nostra serie di agganci di trama basati sulle fazioni di Eversink.

Read more...

Death Metal

I metalli sono sempre stati estremamente preziosi per ogni civiltà, ma da dove hanno avuto origine?

Read more...
By Lucane

L'Arte della Legenda: Parte 2 - La Legenda Essenziale

Dal blog The Alexandrian eccovi la seconda parte di una guida rapida alla creazione di una legenda per le nostre avventure. 

Read more...

Hunter X Hunter: Across the World


Pippomaster92
 Share

Recommended Posts

 

 

Per un motivo o per l'altro, vi siete trovati tutti quanti a partecipare al 282esimo Esame per diventare Hunter. Non è stato semplice trovare il luogo di partenza, dove iscrivervi e ricevere le informazioni adeguate: già raggiungere la piccola località marittima di Haven, nel settentrione di Yorbian, si è rivelato ostico. Sapete che alcuni concorrenti non sono riusciti nemmeno in questa impresa.
Alla fine ciascuno di voi ha contato, oltre sé stesso, altri sessanta concorrenti. Un numero relativamente ridotto come non ha mancato di sottolineare la giovane hunter che vi ha accolto al porto di Haven. 

La giovane Hunter.

Spoiler

 

"Bene, voi che siete qui siete ormai iscritti all'Esame, e ne siete partecipanti a tutti gli effetti. Per ricordarvelo, tenete con cura questi" mentre parla, due assistenti vi appuntano al petto dei dischetti di plastica bianca con dei numeri sopra. Vanno, ovviamente, da 1 a 61 "Io sono la signorina Irving, Hunter blacklist; quest'anno sarò anche un'esaminatrice. Non vi nascondo che è la mia prima volta, dunque sarò piuttosto dura con voi: non intendo essere presa sottogamba dai miei colleghi. Non sarò l'unica ad esaminarvi, ma finché non raggiungeremo la meta della prima prova sarete sotto la mia diretta responsabilità. Quindi, vi chiedo di essere bravi, silenziosi e tranquilli fino al nostro arrivo" parla con strafottenza, nonostante le occhiate irritate di alcune energumeni tra i partecipanti.  
"Tra mezz'ora ci imbarcheremo per la costa sud di Amazzon, per la precisione sbarcheremo a Venezue City. Prenderemo poi un aereo dell'organizzazione Hunter e arriveremo alla punta settentrionale del continente. La prima prova si terrà nei pressi del famoso vulcano attivo Avadur. Vestitevi leggeri" fa una smorfia quando un paio di candidati ridacchiano alla battuta "Fino ad allora, le regole sono semplici: è vietato attaccare altri candidati, così come è vietato ferirli, mutilarli, avvelenarli o ucciderli. Ogni forma di violenza psicologica, d'altra parte, vi è permessa. Potete intimidire chi vi pare, usare ogni trucchetto che vi passa per la mente, non mi importa. Il viaggio occuperà un totale di sei ore: chi non riuscirà a reggere alla traversata continentale sarà squalificato. Contravvenite alle regole che vi ho dato...e sarete squalificati. E ora, fuori dai piedi" 

Si siede su una bitta, alla quale è legata una nave grande ma dimessa. I marinai che caricano e scaricano sono individui tutt'altro che rassicuranti: cicatrici, tatuaggi e coltelli li identificano come marinai attaccabrighe e dediti al malaffare. Non è un mistero che nell'estremo nord di Yorbian, dove vi trovate, ci siano tanti contrabbandieri. Molti trasportano droga, altri animali rari dal continente di Amazzon. 
Avete tempo giusto una mezzora, e se volete potete già salire sulla nave. Alcuni candidati, infatti, fanno così. Altri girano per la banchina, chiacchierando o scrutando il mare. Altri telefonano, uno ha un piccolo computer portatile e lo ha aperto, scrivendo rapidamente alcune cose. 
 

 

REGOLE
 

Spoiler

Scrivete bene; in prima persona. Cominciate con una descrizione di aspetto/atteggiamento, e con il nome. 
Decidete cosa fare in questa mezz'ora, serve principalmente per un primo post descrittivo. Se non avete nulla di particolare da fare, potete dire che andate sulla nave e aspettate la partenza. Ricordate che HxH è ambientato al giorno d'oggi, se il vostro BG lo rende plausibile potreste avere un telefonino o un pc per controllare alcune informazioni o per documentarvi sulla meta. 

 

Edited by Pippomaster92
Link to comment
Share on other sites


Zerel Eridan

Spoiler

Zerel è il classico esempio di quello che si potrebbe definire uno "sfigato". Introverso e solitario, sembra essere leggemente spaventato dal contatto sociale, sebbene non lo rifugga.
I capelli candidi come la neve e gli occhi color del ghiaccio sono la prova che egli appartiene al Clan degli Eridan, una famiglia dell'Estremo Nord i cui membri sono perfettamente inseriti nell'alta società; si vocifera che alcuni di essi siano dotati di poteri straordinari.
È un tipo molto riflessivo, imbranato nelle relazioni sociali ed abbastanza passivo, atteggiamento che mal si accosta al suo retaggio.
Nonostante questo suo modo di essere, è una persona molto emotiva; questa sua qualità si palesa solitamente quando qualcosa lo colpisce in modo particolare oppure quando si trova con le spalle al muro.
Molti, però, sembrano tenersi alla larga da lui. Alcuni sostengono che abbia un bagliore maligno negli occhi, altri avvertono una sensazione di disagio standogli vicino; qualunque sia la verità, un alone di mistero aleggia attorno al ragazzo.

Zerel Eridan

Mentre veniamo chiamati a raccolta, cerco di trovarmi il posto più defilato possibile dalla folla ma abbastanza vicino da sentire la nostra giovane esaminatrice illustrarci il piano di viaggio.

"Wow! Una così la accoglierebbero a braccia aperte a casa, e non ci metterebbe molto a scalare la Gerarchia... Peccato solo che sia una donna e che, se avesse fatto un discorso del genere, l'avrebbero rinchiusa nella cantina." penso, mentre un brivido mi percorre la schiena al ricordo di quel gigantesco sotterraneo in cui ho passato parecchio tempo.

Sentendo dove siamo diretti, rimango abbastanza sconcertato. "E cosa dovremmo fare nei pressi di un vulcano? Cos'è una specie di prova di coraggio? Dopo tutta la fatica fatta per trovare questo posto, devo pure arrostirmi in mezzo alla lava? Dannazione! Sembra proprio che vogliano operare una bella scrematura. Letteralmente." rifletto mentre continuo ad ascoltare il discorso.

Una smorfia di rabbia mi si dipinge sul volto sentendo la parte relativa ai concorrenti. "Oh, sul serio?! Farsi tutto il viaggio con qualche stolto di sottofondo che ti propina le solite pantomime intimidatorie per sei ore? Se riesco a sopravvivere a questa tortura, qualsiasi altra prova mi sembrerà una passeggiata. Sempre che non decida di porre fine alle mie sofferenze gettandomi nella lava una volta giunto a destinazione." commento mentalmente portandomi una mano alla fronte, preparandomi psicologicamente ad un viaggio davvero stressante.

Appena la folla si disperde, comincio a tirare un sospiro di sollievo. "Va molto meglio, ora." rifletto, mentre un sorriso soddisfatto mi si dipinge sul volto. Vado verso la nostra esaminatrice/accompagnatrice, per farle alcune domande. Prima di proferire parola, mi guardo nervosamente attorno, assicurandomi che ci sia il minor numero di persone possibile.

"Signorina Irving, mi dispiace disturbarla ma volevo sapere qualcosa di più sul lungo viaggio che ci aspetta. Sono sicuro che c'è dell'altro riguardo sia alla prova sia al viaggio in sé. Sa, vorrei sfruttare questo lasso di tempo, anche se breve, per prepararmi al meglio." esordisco goffamente. Già è una ragazza, in più sembra avere molti più attributi di alcuni individui. "Inoltre, se non oso troppo nel chiedere, mi piacerebbe sapere cosa significa essere un Blacklist." concludo con voce leggermente tremolante.

Link to comment
Share on other sites

Irving squadra il ragazzo (oggettivamente, non sembra avere molti più anni di lui) e con calma estrae dall'interno della giacca un portasigari di metallo. Prende un sigaro sottile e scuro, già tagliato in cima, e lo accende strofinando un fiammifero sulla bitta. Inspira socchiudendo gli occhi, e poi soffia il fumo direttamente in faccia ad Eridan.
"Gli Hunter Blacklist sono specializzati nella caccia di criminali particolarmente pericolosi. Serial killer e gangster, di solito. Tutti gli Hunter si specializzano, se non vogliono essere chiamati novellini per il resto della vita" soffia altro fumo, questa volta verso la nave mentre si volta a guardarla "La bagnarola ci porterà a Venezue City, e da li andremo direttamente all'aeroporto, è sul mare. Questa non è ancora una delle prove, ma se vi dimostrerete incapaci di reggere alla tensione sarete comunque squalificati"

Eridan si rende conto che la ragazza non ha risposto davvero alla sua prima domanda. Che sia un po' tarda, o che lo abbia fatto apposta?

Link to comment
Share on other sites

Spoiler

Il giovane Moriarty Wraitthon è un ragazzone: di una età leggermente indefinibile, fra i diciotto ed i venti ( anche se in realtà è leggermente più giovane di quell'età), sembra essere il tipico bello sportivo del liceo/college. Capello biondo platino, quasi biancastro ed occhi da albini, sembra vestire bene, anche se non alla moda, secondo un gusto tutto suo. Fisicamente è molto ben piazzato, ma non con una muscolatura enorme da palestra: il suo fisico è quello dei ginnasti molto allenati.

L'atteggiamento che lo contraddistingue è quello di una "calma festosa", come se tutto dovesse andare bene e come non ci fosse mai alcun problema insormontabile.

Sembra essere un drogato del suo smartphone, che osserva spesso e su cui scrive spessissimo, oltre ad usarlo come macchina fotografica. Dettaglio curioso, visto quella che sembra essere la sua normale giovialità, è invece la sua espressione neutra: se perso nei pensieri, sembra letteralmente trasformarsi, con un'espressione che metterebbe a disagio criminali incalliti e tagliagole da localacci. Con ogni evidenza comunque è solo una facciata che appare quando è sovrappensiero, visto che appena qualcuno gli rivolge la parola diventa istantaneamente bonario e sorridente, sempre non sia una facciata...

IMG_3499.thumb.PNG.047009a7b00fbead44d398a183fe39af.PNG

Moriarty Wraitthon 

Seguito il discorso della Hunter su quanto dovremo compiere, sorriso elettrizzato. 

Prima arrivare qui ad Yorbian ( e già questo) ed alla fine di un lungo viaggio...un vulcano! Cavolo! Più bella settimana della V-I-T-A!!!

Stringo il pugno, schioccando le nocche, prima di iniziare a guardarmi in giro. 

Osservo un poco i tatuaggi dei marinai e dei membri dell'equipaggio, cercando di ricordarmi se li ho già visti nelle città che ho già visitato, come a cercare di trovarvi un messaggio in codice. 

Per qualche minuto rimango quindi perso nei miei pensieri, solo il rumore dei polpastrelli sullo schermo del telefonino mi fa da accompagnamento.

Faccio alcune foto alla nave, per poi avvicinarmi alla Hunter ed un ragazzo che le sta parlando. Rimango un poco distante, abbastanza per non origliare la conversazione in maniera maleducata, sempre che non alzino i toni.

Edited by Zellos
Link to comment
Share on other sites

Moriarty

Spoiler

I marinai hanno tatuaggi riconducibili a piccole gang locali, anche se non li hai miai visti prima sono facili da riconoscere. Probabilmente sono davvero tutti contrabbandieri. Mentre li osservi compare un uomo piuttosto robusto, con la pancia da bevitore e la barba nera. Sui dorsi delle mani ha tatuati due teschi, uno per mano. Sembrerebbe il capitano.

 

Link to comment
Share on other sites

Moriarty Wraitthon 

Sulle labbra mi esce un sorrisetto compiaciuto. 

Inizio a pensare che la traversata potrà essere un poco turbolenta...e non per via del mare. 

Rufolo dentro le lunghe maniche prima di estrarre una sigaretta. 

La accendo con un accendino zippo ed inizio a fumare, con un sospiro quasi di sollievo. 

<<Capitano! >> urlo iniziando ad allontanarmi dalla hunter. 

<<Conosce un buon posto vicino dove comprarsi un goccetto, anche per il viaggio?>>

Link to comment
Share on other sites

Zerel Eridan

"Wow! Un compito davvero impegnativo... Deduco inoltre che coloro che appartengono a questo distaccamento siano particolarmente dotati." commento curioso, forse anche con una punta di adulazione.

Non curandomi del fumo in faccia, estraggo una busta di tabacco trinciato, cartine e filtri e comincio a rollarmi una sigaretta usando la sola mano destra.

"Le dispiacerebbe dirmi di più, sempre che non abbia altro da fare s'intende." concludo, portandomi la sigaretta alla bocca e accendendola con uno zippo recante l'araldica del mio Clan.

EDIT:

@Master

Spoiler

Mi ero dimenticato di specificare dal primo post che sono "posseduto" dal demone al momento.

Magari, per la prossima volta, ci mettiamo d'accordo meglio sulle modalità di possessione e se devo ruolarlo comunque io.

 

Edited by Lord Delacroix
Link to comment
Share on other sites

Claude-Henry De Frazer

Spoiler

Claude-Henry (per gli amici Claude) è una commistione di popoli ed etnie molto differenti, come si desume facilmente dal nome, un composito tra varie lingue.

Molto giovane, lascia la grande famiglia allargata di cui faceva parte e i suoi innumerevoli parenti per iniziare a viaggiare e vedere il mondo. In pochi anni molti avvenimenti gli sono avvenuti, sia positivi che negativi: ciò che gli accomuna tutti però è il segno che ognuno di essi ha lasciato nella mente e nello spirito del giovane Claude.
Avendo finito i soldi per finanziare i suoi viaggi e le sue ricerche, ha capito che per ottenere ciò che vuole ha bisogno della Licenza garantita solo agli Hunter, che gli permetterebbe di poter andare a conoscere alcuni popoli tenuti accuratamente nascosti alla vista della società pubblica.

E' un ragazzo non troppo alto (1.78), con capelli scuri e una barba ispida che cresce rapidamente, anche se di solito Claude tiene solo il pizzetto. Ha orecchini e tatuaggi, dato che ha ormai compreso da tempo la verità nascosta nelle parole del vecchio capotribù degli Azani: "Modifichiamo il nostro corpo perchè non siamo capre". Gli manca qualche diottria, ma di solito usa le lenti a contatto per comodità, anche se ha sempre con se un paio di scorta.

Si veste sempre in modo molto "sciatto", anche se pulito.

download.jpg.7afd2991ab0c3627b2a4bd2f164bf97b.jpg
 

TicTicTicTicTic una lucina si accende tra le mie mani, mentre porto alla bocca la sigaretta elettronica e inspiro avidamente, per poi soffiare dolcemente fuori una nuvola di fumo Non è male, però non è la stessa cosa... penso mentre premendo altre cinque volte sul tastino spengo il vaporizzatore e lo ripongo nel mio zaino.
In India ne sanno davvero riguardo a come godersi il tabacco dico tra me e me mentre tiro fuori da una scatolina una sottile foglia di cocco, del tabacco e dei chiodi di garofano sbriciolati, che dopo pochi secondi nelle mie mani diventano un sottile cilindro opaco a cui avvicino velocemente un accendino malconcio.

Continuo a tirare pigramente dalla sigaretta mentre la giovane donna esaminatrice spiega i particolari del viaggio.

Avadur eh? Non avrei mai pensato di andarci così presto rifletto placidamente; Comunque le prossime ore saranno interessanti, permetteranno di capire chi ha davvero la forza di volontà di diventare Hunter. Non so se altri hanno capito la pressione a cui saranno sottoposti, anche senza il permesso di usare la violenza. La mente umana ha dei punti di rottura e delle crepe nascoste invisibili anche a delle autodiagnosi se inesperte.

Aaah... sospiro sgranchendomi le gambe Vediamo se in questo posto hanno il wifi dico tirando fuori un vecchio modello di cellulare, senza molte funzionalità. E' stata una sfortuna non avere abbastanza soldi per rinnovare il contratto telefonico, ma se sono fortunato dovrei riuscire a connettermi

 

x Master

Spoiler

Cerco un wifi e/o un hotspot libero per connettermi e cercare più informazioni su Avadur

 

Edited by Guorrilla
Link to comment
Share on other sites

Claude Henry

Spoiler

Il wifi c'è...più o meno. Siete in un villaggio marittimo poco abitato, dove la tecnologia non ha fatto grande presa sulla popolazione. Ci sono molte antenne radio [NOTA: non c'è nulla di satellitare nel mondo di HxH. Non ci sono proprio satelliti], ma poco altro.
Il segnale del wifi è poco potente, e non sei l'unico ad essersi agganciato per usarlo. Riesci ad aprire un'enciclopedia online, e raccogliere informazioni abbastanza generiche, ma utili. 
Il monte Avudur è un vulcano attivo alto poco più di 3000 metri, ripido e considerato difficile da scalare. Non è una meta turistica, perchè il terreno è inospitale e spesso ci sono esalazioni tossiche. Erutta raramente, ma produce molta lava che saltuariamente sbuca da qualche cratere secondario e cola per un po', formando lingue scure e pozze basse e ampie. Non trovi riferimenti ad insediamenti, centri di ricerca o altri luoghi abitati dall'uomo nelle sue vicinanze.

Moriarty

Spoiler

Il capitano ti indica, senza parlare, una bettola non troppo lontana. Aveva, un tempo, velleità turistiche: tavolini all'aperto e tende colorate. Ma ormai sembra colonizzata in egual misura da vecchi marinai e gabbiani impettiti. Molte sedie sono chiazzate di guano, per non parlare di bruciature di sigarette e segni dei bicchieri. Alcuni marinai di mezza età stanno giocando a dadi, tirandoli dentro una ciotola e puntando denaro; non grosse cifre, e comunque giocano in un silenzio tombale. La gente del posto non è esattamente amichevole, o espansiva, o anche solo vivace. 

Irving squadra ancora Zerel, ma poi alza le spalle e riprende a parlare "Se sei interessato a seguire il mio esempio, pensaci due volte. E poi scegli comunque un'altra specializzazione. Non è roba per poppanti; hai a che fare con individui pericolosi anche per un Hunter. E prima di tutto devi superare l'esame di ammissione. Non so quanto tu sia informato. Ma solo una persona su diecimila riesce a raggiungere la sede dell'esame. Voi qui siete 61, significa più di mezzo milione di candidati per quest'anno. In ogni caso, quelli di voi che sono al primo tentativo hanno un tasso di successo infimo: promuoviamo un novellino ogni 3 anni. E non c'è niente di male, alcuni provano cinque o dieci volte prima di passare o rinunciare. Io, modestamente, sono passata al primo esame. Probabilmente su tutti voi, solo due o tre arriveranno alla seconda parte dell'esame, e di questi forse uno solo riuscirà a ricevere il titolo di Hunter. Anche così, prima di potersi fregiare di una specializzazione dovrà sudare per molti anni...Ma il tuo, poi, è un interesse serio? O ti piace solo il nome Blacklist Hunter ?" ti chiede con scherno.

Zerel

Spoiler

Dipende come agisce il demone. Puoi comunque interpretarlo, con giudizio, sempre te. In genere preferisco lasciare ai giocatori il pieno controllo sui personaggi.

 

Link to comment
Share on other sites

Zerel Eridan

Mentre Irving parla, aspiro una lunga boccata dalla sigaretta a pieni polmoni. Sbuffo il fumo dalle narici, sostenendo il suo sguardo. "Ho le mie buone ragioni... Immagino che l'essere specializzati nella caccia a criminali pericolosi richieda una "intelligence" con agenti capaci, i quali riportano fonti attendibili al 100%, è esatto?" rispondo, facendomi scivolare addosso la sua frecciatina. Per un secondo, i miei occhi luccicano di un bagliore sinistro. "Inoltre ho qualcosa da dimostrare a qualcuno. Qualcuno che non mi ha preso sul serio. Magari lavorando in quell'ambito, chissà... Potrei anche incappare in cose che non mi sarei mai aspettato di trovare." facendomi sfuggire un ghigno malvagio, camuffandolo come una smorfia per tenere la sigaretta ancorata alla bocca.

@Master

Spoiler

In realtà a me piacerebbe avere una contrapposizione marcata. Anche per il fatto che potrebbe essere una buona fonte di "Compel".

Per quanto mi riguarda, a me invece piacerebbe di più che fosse interpretato da qualcun'altro, più che altro per risparmiare al resto del gruppo i monologhi XD

Però non voglio nemmeno fare lo scarica barile e darti un'altra cosa a cui pensare, quindi mi adatto ad entrambe.

 

Link to comment
Share on other sites

Moriarty Wraitthon

Faccio un cenno di saluto al capitano come avessi il cappello, prima di girarmi sui talloni ed andare verso il bar. 

Canticchio leggermente mentre mi avvio al bancone, abbassando il volume vicino ai giocatori d'azzardo.  

<<Ehi, cos'hai da bere?>> domando mentre mi guardo attorno curioso. 

Edited by Zellos
Link to comment
Share on other sites

Moriarty

Spoiler

La donna grassa e unta dallo sguardo spento, che si trova oltre al bancone, ti fissa qualche istante e poi schiocca i denti. "Abbiamo acqua, birra chiara, birra rossa, grog di alghe e cola" noti che quasi tutti gli avventori hanno preso o birra chiara o grog. Sembra che servano anche del cibo...o così ti sembra, ma si tratta di pesce secco servito freddo con qualche sottaceto. 

"Un buon Hunter deve saper compiere ogni aspetto del suo lavoro da solo. Avere degli aiutanti può essere utile, ma qualunque corpo di polizia nazionale può operare così. Ciascuno di noi Hunter Blacklist fa il lavoro di un'intera equipe di investigatori, medici forensi, tecnici della scientifica e agenti speciali" fuma ancora, ma questa volta non ti soffia il fumo in faccia "Spero che tu sia davvero pronto a tutto, perché la tua motivazione lascia un po' a desiderare...non ti sosterrà nei prossimi giorni. Se vuoi un consiglio amichevole, fingi di farti male durante la prima prova e ritirati. Magari il prossimo anno ti andrà meglio; magari troverai uno scopo più degno da perseguire"

Link to comment
Share on other sites

Zerel Eridan

"Apprezzo la sua preoccupazione Miss Irving, ma non credo che le risparmierò del lavoro." ribatto con sicurezza. "Non so se ha già fatto quest'ultimo discorsetto a tutti gli altri candidati, però con me non attacca." aggiungo guardandola sempre negli occhi, aspirando profondamente dalla sigaretta.

"Ad ogni modo, sono sicuro che avremo occasione di continuare questa conversazione, magari quando riceverò la mia promozione o, meglio ancora, quando avremo finito qui e potrò invitarla fuori a bere qualcosa..." concludo con un sorrisetto eloquente, sbuffandole lentamente il fumo in faccia quasi volessi sfidarla e, al tempo stesso, farle una promessa.

Dopo queste ultime parole, una smorfia di dolore solca il mio viso. Per un attimo gli occhi ribaltano, mostrando solo la sclera, e sembrano manifestarsi i sintomi di una crisi epilettica.

In un istante riapro gli occhi, quasi come se mi fossi appena svegliato, lo stesso stordimento del sonno mi appanna un po' la vista. Mettendo meglio a fuoco, inquadro la figura della ragazza e d'un tratto ricordo la conversazione appena avvenuta. Arrossisco come un peperone maturo e, con un sorriso ebete, mi allontano mantenendo il contatto visivo e camminando all'indietro verso un vicolo per poi dileguarmi.

"Ma che diavolo mi succede?" penso mentre mi allontano a grandi passi dalla giovane esaminatrice, fumando avidamente quel che resta della sigaretta. "Ultimamente mi sento strano... Spero di non essermi preso qualche strana malattia, meglio distrarsi con qualche ricerca." rifletto mentre estraggo un netbook dalla borsa a tracolla. "E ora troviamo un bell'hotspot, magari con un bel bar nelle vicinanze, ne ho davvero bisogno dopo quanto successo poco fa." concentrandomi poi nella ricerca di informazioni sul luogo in cui si terrà l'esame.

Ripensando a ciò che mi attende da qui fino ad Avadur, un'espressione abbattuta e sconsolata mi si appiccica sulla faccia ed entro in quello che più assomiglia ad una tavola calda/bar, sedendomi sul primo posto che trovo. Continuo poi a digitare, fermandomi solo quando passa un inserviente e gli ordino un bel caffé americano forte.

Mi guardo intorno, facendo attenzione ad eventuali "brutti ceffi".

Edited by Lord Delacroix
Link to comment
Share on other sites

Moriarty Wraitthon

<<Dammi una cola. Poi ti prenderò anche qualche birra chiara ancora in bottiglia, se ne hai. >> dico mentre mi metto a sedere su uno sgabello al bancone, dandole le spalle e guardando fuori. 

Mi appoggio poi al bancone, mettendomi quasi a testa in giù per guardarla. 

<<Sempre così in festa il posto?>> le domando con un sorriso sghembo, prima di mettermi di nuovo a guardare intorno.

Per il master

Spoiler

Visto che leggo che zerel va verso un bar, se viene in quello dove sono io, ricordo che posso passare per brutto ceffo ( espressione neutra soprattutto xD) con chiunque xD )

 

Link to comment
Share on other sites

La signorina Irving guarda prima irritata, poi turbata Zerel, ma non muove un dito per aiutarlo: nemmeno quando sembra preda di una crisi. Quando lo vede arrossire sogghigna "Fatti crescere i peli sul petto e ne riparliamo, grand'uomo"

Mentre si avvicina all'unico bar, una bettola derelitta che un tempo sembrava un luogo per turisti, Zerel si rende conto che la definizione di "brutti ceffi" corrisponde alla descrizione degli abitanti del villaggio. Anche la barista, una donna grassa e scialba, sembra pericolosa o quanto meno malevola. Quando il ragazzo ordina un caffè, la donna lo guarda senza battere ciglio "Non ne abbiamo, di quella porcheria. Per i ragazzini abbiamo acqua o cola"

Tra i vari ceffi, uno spicca perchè non è ciaramente un abitante del posto; non ha la stessa pelle rovnata dal sole e gli occhi vacui per l'alcol. Fuma una sigaretta, e la donna si volta per versargli un bicchiere di cola, e poi posargli una bottiglia di birra chiara a fianco del bicchiere.
Nemmeno risponde alla sua provocazione, ma gli chiede con voce monotona di pagare, e subito.

Zerel

Spoiler

Trovi il wi-fi...ma è strapieno di persone attaccate, probabilmente un buon 2/3 dei 61 partecipanti sta facendo la stessa cosa che hai cominciato a fare tu. Quindi riesci a mala pena ad accedere ad un'enciclopedia online, recuperando informazioni piuttosto generiche.

Il monte Avudur è un vulcano attivo alto poco più di 3000 metri, ripido e considerato difficile da scalare. Non è una meta turistica, perchè il terreno è inospitale e spesso ci sono esalazioni tossiche. Erutta raramente, ma produce molta lava che saltuariamente sbuca da qualche cratere secondario e cola per un po', formando lingue scure e pozze basse e ampie. Non trovi riferimenti ad insediamenti, centri di ricerca o altri luoghi abitati dall'uomo nelle sue vicinanze.

NOTA per TUTTi

Spoiler

Il denaro non è importante per FATE: finchè si tratta di spese ragionevoli e plausibili, potete permettervelo. Poi, da Hunter, avrete così tanti sconti e riduzioni che il denaro non dovrebbe essere un problema.

 

Edited by Pippomaster92
Link to comment
Share on other sites

Zerel Eridan

"Fantastico! In quale ridente cittadina sono capitato. Sarà meglio fare in fretta, non mi piace questa gente." penso, mentre ultimo le ricerche. "Non che sulla nave sarà diverso, anzi sono sicuro che le cose andranno molto peggio." ammetto, andando quasi in depressione, mentre chiudo il portatile. Incrocio le braccia dopo averle poggiate sul tavolo e ci infilo la testa dentro, come a volermi nascondere.

Quando la cameriera mi illustra il fornitissimo menù, alzo pigramente la testa e, con occhi vuoti, guardo nella sua direzione. "Una cola andrà benissimo, allora. Facciamo due, che non si sa mai." rispondo alla cameriera sorridendo, mentre rimetto il pc nella sacca."Manco una tazza di caffé? Non mi sorprende che in questo posto non ci venga mai nessuno." concludo appoggiando il mento sulle braccia e mi guardo attorno per controllare la situazione mentre aspetto le mie bibite. Nell'attesa mi rollo una sigaretta. Se qualcuno sta fumando sigarette normali nel locale lo seguo, sennò la tengo per dopo.

Edited by Lord Delacroix
Link to comment
Share on other sites

Moriarty Wraitthon

Mi volto alla barista, lasciandole i soldi sul bancone. Gliene lascio leggermente di più, come mancia. 

Smiccio la sigaretta e mi alzo, avviandomi dal ragazzo col netbook. Nuova sigaretta in bocca, accendino nella sinistra e le bibite nella destra. 

"Accendo" lo zippo e lo offro al ragazzo, prima di appoggiare le bibite e poi mettermi a sedere.

<<Scusami la maleducazione, ma non avevo più voglia di stare al bancone>> dico girando la sedia ed appoggiandomi allo schienale. 

<<Anche tu qui per l'esame per diventare Hunter? Ti ho visto parlare con la signorina. >>

Link to comment
Share on other sites

Zerel Eridan

Sbadiglio di noia durante quell'attesa che sembra eterna. "Pure il servizio lascia a desiderare... Altra ragione per cui il turismo è morto qui."  Noto poi un ragazzo slanciato e atletico che mi si avvicina; Non faccio in tempo a reagire che ha già preso posto. "E ora che faccio? La mia solita sfortuna... Maledizione!"

Con un sorriso falsissimo, accolgo il ragazzo al tavolo. "Se ti dicessi che è un'amica di vecchia data, non ci crederesti vero?" ribatto con voce sibilante, tentando goffamente di dissuadere il mio interlocutore dal proseguire la conversazione. "Immagino che tu sia qui proprio per quello che ha detto la signorina... Allora v-vogliamo cominciare q-questo teatrino? O vuoi a-aspettare che inizi la traversata in n-nave e vuoi s-solo darmi un assaggio ora?" continuo, cominciando ad irrigidirmi mentre porto la sigaretta alle labbra tremolanti, ancora spenta, più per darmi sollievo e stemperare la tensione, facendo notare al ragazzo che non sono ancora sicuro delle sue intenzioni. "B-beh? C-coraggio! Sappi che non sarà facile farmi crollare, non sei né il primo né l'ultimo che tenta di abbattermi o di farmi sentire un verme! Perciò d-diamoci un taglio e fai del tuo p-peggio!" esclamo, quasi sull'orlo di una crisi di nervi, facendomi distante con la sedia. Nonostante lo sgomento, il mio sguardo è determinato.

Edited by Lord Delacroix
Link to comment
Share on other sites

Moriarty Wraitthon

Rimango in silenzio ad ascoltare il ragazzo, prima di scoppiare a ridere e dargli una pacca sulla spalla. 

<<In realtà volevo fare due chiacchiere, non so se te ne sei reso conto...>> dico abbassando la voce ed avvicinandomi un poco, con fare complice <<...che sono un poco silenziosi. Al limite del mutismo.>>

Rido di nuovo, prima di mettere la mano alla nuca. 

<< Sono un maleducato: mi chiamo Moriarty, Moriarty Wraitthon.>> dico tendendogli la mano. 

Link to comment
Share on other sites

Zerel Eridan

Rimango abbastanza interdetto dallo spirito del ragazzo e dalla sua reazione gioviale nonostante il mio sclero di poco fa. Sorrido quando capisco che non sembra avere affatto cattive intenzioni, un po'imbarazzato dalla reazione stipida ed infantile di poco fa. "A dire il vero il maleducato sono io che ti ho aggredito senza motivo e che manco mi sono presentato." rispondo in tono allegro, rasserenato dal fatto che non mi abbia avvicinato per darmi problemi. Soprattutto vista la pressione psicologica che aspetta ogni candidato nei prossimi giorni.

"Mi chiamo Zerel, Zerel Eridan. Perdonami per essere stato così sgarbato poco fa, ma hai sentito anche tu... La violenza psicologica è regolare. Volevo solo capire se era questo il motivo per cui ti sei seduto qui, anche se ho scelto il metodo meno appropriato." aggiungo distogliendo lo sguardo, chiaro segno di imbarazzo, stringendogli la mano.

Dopo qualche attimo, torno a guardare il mio interlocutore. "Beh Moriarty, ricordo quella conversazione fin troppo bene. Devo ancora decidere se ciò e un bene o un male." commento con un sorriso ebete per coprire la vergogna che mi provoca il ricordo. "Tu piuttosto, che mi dici di te?" chiedo a mia volta al ragazzo. Sebbene io non sia un grande conversatore, questo individuo sembra mettermi a mio agio.

Edited by Lord Delacroix
Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Similar Content

    • By Ian Morgenvelt
      Esploriamo il mondo cupo e distrutto dei "Souls" grazie a questo gioco di ruolo indipendente. 
      Il 3 Gennaio il designer indipendente David Lombardo ha annunciato tramite un tweet di aver adattato il sistema di Laser&Feelings, uno dei pioneristici giochi creati da John Harper, per creare un gioco di ruolo da tavolo ispirato alla famosa saga videoludica di Dark Souls. Il gioco parte da alcune premesse appropriate per l'ambientazione: i personaggi giocheranno dei personaggi cupi e tormentati e dovranno affrontare imprese come "Raccogliere le Anime dei Quattro Signori" o "Creare l'Altare della Prima Fiamma". Si tratta, però, di un gioco estremamente particolare e richiede alcune premesse: andiamo a scoprirne tutte le sfaccettature e ad esplorare quello che ci offre.
      Il predecessore: Laser&Feelings

      Ispirato da un album dei Doubleclick, John Harper ha creato il suo Laser&Feelings, un GdR narrativo dalle meccaniche tanto semplici quanto innovative che segue il formato dei "giochi da una pagina". E non si tratta di un'iperbole per spiegare la scarsa complessità: l'intero regolamento di Laser&Feelings è infatti contenuto in una pagina A4. Questa scelta, però, non è un semplice esercizio di stile fine a sé stesso: il gioco funziona al pari di qualunque altro sistema. Il foglio può essere diviso in due parti: la prima contiene le regole, mentre la seconda i consigli per i master, principalmente spunti di trama e generatori casuali di avventure. Il sistema, infatti, è fortemente basato sull'improvvisazione: spinge i master a preparare poco materiale e fornisce dei sistemi per improvvisare delle avventure seguendo gli spunti forniti dai giocatori, veri protagonisti del gioco. Il primo di questi è lo spunto da cui parte la trama, un evento decisamente spiazzante e che spinge i giocatori a pensare fuori dagli schemi: i personaggi saranno l'equipaggio di una nave in missione esplorativa, il cui capitano è stato soverchiato da un'entità psichica ed è attualmente ricoverato in una capsula medica. 
      Le regole, come anticipato, sono estremamente semplici e riprendono la struttura di Trollbabe di Edwards. I personaggi scelgono un numero da 2 a 5 e determinano chi sia il loro personaggio all'interno della nave e quali siano i suoi obiettivi. Per risolvere un conflitto si tira un d6, aggiungendone un secondo in caso si sia "addestrati" e un terzo nel caso si sia "esperti": tirando sotto al proprio numero si riuscirà in una prova di Laser, tirando sopra in una prova di Sentimenti (Feelings). I due tipi di prove non sono altro che un modo per indicare due approcci differenti per risolvere le situazioni, che vengono scelti di volta in volta dal giocatore sulla base di quanto stia narrando: il primo indica le situazioni in cui il personaggio usa la scienza o la ragione per superare una sfida, mentre il secondo quelle in cui vengono usati i sentimenti (appunto) o i rapporti interpersonali. Più successi si ottengono e migliore sarà il risultato: un singolo successo, infatti, comporta che avremo superato la prova pagando un prezzo, che si tradurrà in una conseguenza determinata dal master. Inoltre, nel caso in cui si ottenga esattamente il proprio numero si otterrà un Laser Feelings, un successo che permette ai giocatori di fare una domanda al master su ciò che sta accadendo. 
      Dai Laser alle Spade

      Dopo questa doverosa premessa, guardiamo come sia stato adattato il sistema. Il primo cambiamento è nel dado, che viene modificato dal d6 al d10 e, analogamente, il numero scelto dal giocatore varierà tra 2 e 9. Anche le statistiche sono state modificate: al posto di Laser e Sentimenti troveremo Spada (per indicare le azioni più aggressivi e distruttive) e Scudo (per le azioni svolte con cautela o quelle principalmente difensive). Ma sarà ancora una volta compito del giocatore scegliere quale approccio venga usato dal proprio personaggio per risolvere ogni sfida. 
      La vera novità è rappresentata, però, dall'aggiunta delle classi e della Postura. Sono entrambi sostituti di due parti dei personaggi di Laser&Feelings (rispettivamente, il ruolo nella nave e il "Laser Feelings"), che però aggiungono delle nuove meccaniche decisamente interessanti. Il ruolo del personaggio, infatti, offre anche un'abilità speciale unica per ogni classe, attivabile spendendo Postura: questa è una risorsa che viene generata ogni volta che si ottiene esattamente il proprio numero su un dado, utilizzabile anche per cambiare il proprio numero, alzandolo o abbassandolo di un punto. Si tratta di meccaniche interessanti e che ben si sposano con un gioco più incentrato sull'azione e sul combattimento. 
      Consiglio, poi, di dare un'occhiata al gioco anche in caso non siate interessati al sistema: il generatore casuale di missioni è uno strumento perfetto per tutti quei master che volessero giocare una campagna in un mondo ispirato a quello di Dark Souls o dei suoi "figliocci" (come l'altrettanto famoso Bloodborne). I nomi di PNG e luoghi e gli spunti di trama possono aiutarvi a improvvisare delle situazioni al volo o aiutarvi a risolvere eventuali crisi creative.
      Il sistema è disponibile interamente su itch.io (trovate il link in calce), compresa una seconda pagina di regole con ulteriori consigli per i master, un generatore di nemici e tesori, e degli esempi di oggetti magici. Sono, inoltre, presenti delle regole opzionali, che rendono il gioco più tattico. Viene venduto con una formula pay what you want ed è disponibile sia come PDF che come jpg.
      Link al PDF del gioco: https://awkwardturtle.itch.io/sword-board  
      Visualizza articolo completo
       
    • By photo csi
      Stiamo sviluppando un sistema di gioco masterfull, con cui si potranno giocare diverse ambientazioni . Ogni ambientazioni ha le sue regole aggiuntive e le sue avventure.

      FaceUp incoraggia l'immaginazione , il racconto e l'immedesimazione avendo però un sistema di regole per portare avanti il racconto che sono dei punti fermi e vi impegneranno ad utilizzare tutta la strategia e tattica possibile per uscirne vincitore. Il gioco è sia competitivo che collaborativo, i vari personaggi potranno fare alleanze fra di loro e cambiarle nel corso dell'avventura.

      Ogni giocatore crea la sua storia che sarà interrotta e modificata dalle difficoltà , che secondo determinate regole , gli altri giocatori metteranno in campo.
      Dovrete essere calcolatori e sapere bluffare.

      Potete scaricare tutto l'occorrente per giocare su questo sito
      https://lnx.csistudio.com/faceup/

      "FaceUp" il sistema id gioco - "The Last Day of Humanity" l'ambientazione - "Impact" l'avventura

      CI piacerebbe in questa prima fase lasciare 2 modalità di testing
      1- Scaricate giocate e inviateci i feedback a questi contatti: e-mail infostudio.csi@libero.it - oppure FB https://www.facebook.com/Face-Up-111111217485021
      2- Contattateci per organizzare una partita su roll20 dove potremmo seguire l'andamento contattateci sempre a questi indirizzi e-mail infostudio.csi@libero.it - oppure FB https://www.facebook.com/Face-Up-111111217485021
       
      Grazie a tutti per la collaborazione

    • By Andariel
      Salve, mi chiamo Alessio Zucca e, come da titolo, sto creando un nuovo GdR partendo da zero (non si basa su nessun sistema preesistente, anche se certe somiglianze possono capitare...).
      Ormai ci sto lavorando (saltuariamente...) da alcuni anni, ed è quasi terminato.
      Non è tuttavia completo... ci sono ancora alcuni "buchi" nelle regole e mancano le ambientazioni...
      Ma veniamo al punto...
      Ho completato la parte riguardante il combattimento (che mi sembrava la parte più spinosa e delicata del gioco) e volevo dedicarmi a curare tutto ciò che NON è combattimento.
      In particolare sto cercando di creare un sistema di regole per gestire le iterazioni fra i personaggi, o per lo meno di gestire certe situazioni particolari, per evitare che siano totalmente gestite dal Master di turno, che, poverino, ha già tantissime cose a cui deve pensare...
      Come vi piacerebbe che venga gestito il "fuori dal combattimento"?
      Che caratteristiche dovrebbe avere per far si che diventi un gioco "da provare"?
      Lo preferireste con delle regole ben precise e ferree o più narrativo e rilassato (gestito dal Master) o entrambe?
      Dite la vostra, sbizzarritevi! Inventate senza barriere o limitazioni! Ogni idea buona verrà presa in considerazione e l'autore dell'idea verrà premiato con un bacio! (scherzo, non andate via!)
      Scherzi a parte se uno di voi contribuisce in maniera determinante allo sviluppo del gioco se vuole lo inseriamo nella lista degli autori, assieme a me e mio fratello (per ora siamo in due...)
      Se avete domande non esitate a chiedere! Anche in privato...
    • By cultistapazzo
      salve gente!
      volevo chiedervi un pò di fuzion, se lo avete provato, come vi siete trovato, insomma esperienze varie
      mi ispira parecchio, anche se ho un piccolo problema: non sto trovando una tabella delle armi con le caratteristiche e i costi, sia per le melee weapon che per le ranged weapon (sia antiche che da fuoco)
      se trovo le caratteristiche non ci sono i costi, se ci sono i costi sono solo antiche o solo da fuoco.
      consigli e suggerimenti?
      grazie a tutti!
    • By FxPreto
      Salve a tutti! L'altro giorno ho scoperto che un mio amico qualche anno fa ha comprato la box di Non Cedere al Sonno, comprendente i due manuali (Non Cedere al Sonno e Non Perdere il Senno) e i dadi. Così parlandone ci è venuta voglia di provare a giocare, cosa che nemmeno lui aveva mai fatto prima, avendo riposto la scatola in sgabuzzino e non avendola nemmeno più degnata di uno sguardo. Il mio amico deve ancora portarmi i manuali in modo che io possa leggerli e possa imparare le regole e il sistema di gioco. Prima di iniziare volevo chiedere qualche informazione in più a voi.
      Il sistema di gioco è complesso? Il master è molto importante? Chi ci ha già giocato come si è trovato? E' divertente? Premetto che ho sempre e solo giocato a D&D, perciò tutto questo è nuovo per me.
      Grazie in anticipo per le risposte.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.