Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

I romanzi, i videogame e i manuali precedenti alla 5a Edizione non sono considerati canonici per D&D 5E

Jeremy Crawford, lead designer e responsabile della 5a Edizione di D&D, ha dichiarato che tutto il materiale legato alle passate edizioni non è considerato canonico ai fini della 5E.

Read more...

Alfeimur: Uscite per il 2021

Scopriamo assieme le novità per il 2021 della linea di Alfeimur Quinta Edizione.

Read more...
By Lucane

Humble Bundle: 13th Age

Un nuovo Humble Bundle, questa volta a tema 13th Age, è stato reso disponibile in collaborazione con la Pelgrane Press.

Read more...

Strixhaven: A Curriculum of Chaos uscirà a Novembre

La Wizard of the Coast ha rilasciato nuovi dettagli sul prossimo manuale di crossover tra Magic: The Gathering e D&D 5E

Read more...

Pausa Estiva degli Articoli

L'estate è arrivata anche per noi dello Staff Dragons' Lair, quindi gli articoli vi salutano fino a Settembre.

Read more...

[TdG] I Fiumi Neri della Morte


Zyl
 Share

Recommended Posts

Capitolo Primo : La Prigione

prigione.jpg

Sono ormai due settimane che siete stati incarcerati e il tempo passa lento e noioso. Le uniche interruzioni a quella monotonia sono le periodiche scorrerie di qualche topo che trotterella da un alto all'altro dell'ampia cella che condividete con altri quattro uomini, tutti conoscenti del villaggio. Altro momento di "festa" e' quando il Tom il Grasso, una delle guardie piu' bastardex e sadiche della torre, vi porta i due pranzi della giornata. Niente di troppo ricercato intendiamoci, un piatto di brodaglia con dei pezzi di carne di qualche animale non meglio definito (meglio non farsi domande...) e qualche verdura qua e la', rape e patate principalmente. E un bicchiere di acqua calda e con dei peli dentro. Pero' sempre meglio di niente...e il niente e' quello che avete mangiato nell'ultimo giorno e mezzo. Infatti quel grassone sembra essersi dimenticato di voi e dei vostri pasti! Sicuramente deve essersi ubriacato pesante e sara' steso chissa' dove. Fame e soprattutto sete cominciano a tormentarvi. Avete chiamato a gran voce, ma nessuno vi ha risposto. La torre carceraria e' molto silenziosa in questi ultimi due giorni. Voi siete al primo piano sotterraneo. Sapete che ci sono altri piani piu' profondi, per i ciriminali piu' violenti. E normalmente voi sentite abbastanza rumore dal piano principale. Gente che va e che viene, guardie che scherzano tra loro, nuovi prigionieri che vengono portati dentro. Negli ultimi due giorni solo il silenzio. Non ci sono finestre nella vostra cella sotterranea, solo una porta che da' sul corridoio. La cella di fronte a voi e' vuota al momento, quindi siete gli unici su quel piano. Normalmente c'e' anche un via vai di guardie per le scale e i corridoi, giusto per controllare che tutto va bene, visto che le celle sono vecchie e le porte non molto sicure. Pero' la sola presenza delle guardie fa si che i criminali non provino a fare brutti scherzi. Ma di guardie, nelle ultime 48 ore neanche l'ombra. La fame e la sete vi annebbiano un po' la mente, ma siete completamente consapevoli che qualcosa stia succedendo. Va bene che il grassone potrebbe anche essersi ubriacato perso, ma dove diavolo sono tutti gli altri?

X tutti

Spoiler

Ok gente, benvenuti alla vostra personalissima apocalisse! Spero ci divertiremo. Io di sicuro...UAHUAHUAH! ;-)

Le regole di post credo che le sapete tutti. Scrivete pure in prima o terza persona come vi viene meglio. Vi raccomando sempre di mettere bene tutti gli aspetti tecnici delle vostre azioni sotto spoiler. Faciliterete di molto il mio lavoro. Tutti i tiri li faro' io e, se avro' tempo, li scrivero' anche. Se no, scrivero' solo le conseguenze. Certi tiri, tipo gli stealth, cercare trappole e altre cose cosi' saranno sempre segreti.

Vi ricordo ancora una volta che non sempre gli scontri e gli incontri saranno livellati. Per qualsiasi domanda o dubbio usiamo il topic organizzativo.

Enjoy!

 

Link to comment
Share on other sites


  • Moderators - supermoderator

Julian Reslan
Aspetto

Spoiler

 

Ovviamente molto più trasandato visto il tempo in cella

pic1811940-md.jpg


 

Da quando sono stato sbattuto in cella per essermi scazzottato con Bert, il fabbro, che aveva osato dirmi che probabilmente Svetlana non era magari così interessata a me la noia e il grigiore mi stavano lentamente consumando.

Senza fogli su cui scrivere qualche lettera o poema, posto dove sgranchirmi le gambe o compiere i miei soliti esercizi e la compagna di soli uomini dalle strane fissazioni, nessuno interessato a parlare con me dei dilemmi e dolori del cuore sto per cadere a pezzi. E la fame e la sete certo non aiutano

Quando la situazione inizia a farsi insopportabile decido di fare qualcosa Non posso certo permettermi di morire qui di fame e stenti, senza rivedere Svetlana.

Mi rivolgo quindi ai miei compagni e dico loro Sentite qui c'è qualcosa che non torna. Passi il fatto che quel grassone di Tom si dimentichi di portarci un pasto o due ma qua non si vede nessuno da un paio di giorni. O hanno deciso di farci morire di fame o è successo qualcosa.

@DM

Spoiler

a grande linee un'idea della struttura della prigione dove siamo rinchiusi ce la puoi dare?La cella ha una porta o un inferriata?cosa riusciamo a vedere fuori.

 

Link to comment
Share on other sites

Julian e tutti

Spoiler

La cella e' un quadrato di circa 5 metri x 5. C'e' un'unica inferriata che funge da porta e che da' su un corridoio. Di fronte a voi c'e' un altra cella uguale alla vostra, ma vuota al momento e con l'inferriata aperte. Il corridoio e' lungo una decina di metri e termina alla vostra sinistra con una scala che scende ai piani inferiori del carcere. Alla vostra destra invece c'e' la scala che porta al piano principale. Sapete che sia a salire sia a scendere ci sono delle porte di legno massiccio, solitamente chiuse. Nella cella ci sono cinque pagliericci pulciosi e cinque secchi di legno per i vostri bisogni.

 

Link to comment
Share on other sites

Dalam Sefior

Aspetto

Spoiler

Dresde_lab.jpg

Due giorni a digiuno.... la fame si faceva sentire eccome e con essa era sparita persino la voglia di parlare... Aprire e chiudere la bocca mi procurava solo una pessima sensazione di secco... i denti erano quasi incollati alla pelle delle labbra da quanto erano disidratate... Osservo i miei compagni di cella anche loro silenziosi. Infondo era comprensibile, ad ogni sforzo eccessivo il corpo avrebbe preteso più cibo di quel che potevamo offrirgli... e a tuttora il nostro stomaco era solo pieno d'aria... Si direbbe però che l'unico a non preoccuparsi di questo sia messer Reslan... "dove trova ancora tutte quelle energie... in quel ragazzo arde ancora dentro di sè un forte spirito combattivo..."  Sorrido con ammirazione mentre lo guardo applicarsi nei suoi esercizi... 

Le guardie pare abbiano lasciato la ronda senza fare il cambio da un bel pezzo ormai... oggi sarebbe toccato a stecchetto passare a pestare le sbarre col suo manganello... 

Rispondo ironicamente a Reslan alludendo alla taglia non proprio leggera di Tom mentre poso la testa al muro di fianco alla mia spalla sorridendo. Si vede lontano un miglio che ho in mente di fare qualcosa.

Master

Spoiler

Percezione + 5. Poso l'orecchio alla parete... voglio percepire le vibrazioni provenienti dal pavimento per capire se sento rumori di passi, il classico strisciare del manganello lungo la parete delle scale o il cigolare delle porte che si trasmette sempre per effetto delle vibrazioni...

 

Link to comment
Share on other sites

Dalam

Spoiler

Tiro Percezione: 20! (come primo tiro non c'e' male, peccato che non sia molto utile) +5=25 . Senti le zampette dei topi che corrono nelle cavita' della pietra antica con cui e' costruita la prigione. La fame e' tanta che cominci a pensare di catturare uno di quei topi la prossima volta che uno uscira' da quei buchi. Ti concentri, cercando di non sentire il borbottio del tuo stomaco, ma non senti nient'altro. Sei proprio sicuro che al piano di sopra e per le scale non ci sia nessun tipo di movimento. Nessuna voce, nessun passo, nessun rumore, a parte appunto i topi che corrono nei muri.

 

Link to comment
Share on other sites

Robert Watson

Descrizione

Spoiler

https://s-media-cache-ak0.pinimg.com/564x/17/47/1f/17471f0265d44061da37f56f775d7bf3.jpg

L'immagine non si allega automaticamente causa sito dubbio di provenienza.

In ogni caso, Robert ha un'aspetto trasandato, sconclusionato, del tutto fuori contesto in qualunque contesto sia messo. Di altezza media, relativamente in forma, sarebbe un individuo anonimo se non fosse per quell'aura di fuori posto che lo circonda sempre.

In un angolo, sto morendo di fame e di sete ma soprattutto di noia. Non c'è nulla da fare, e tutto ciò mi distoglie dall'obiettivo di conquistare Amelia. Perciò, quando Julian si alza spronandoci a fare qualcosa, scatto in piedi anch'io: In effetti, avrei un certo languorino. Non è che avete una qualche forcina di acciaio? O una fibbia? Che vorrei provare una cosa che fin'ora ho solo studiato in teoria... Nel frattempo, mi chino sulla serratura, cercando di studiarla e di capire quanto lavoro potrebbe richiedere aprirlo.

Spoiler

Prendendo 20 con +4 in Disable Device (sarebbe +6, ma -2 per gli attrezzi improvvisati)? Se lo valuto possibile lo faccio.

 

Link to comment
Share on other sites

Robert si alza spazientito e si avvicina alla vecchia inferriata che vi tiene chiusi dentro. SI mette a esaminarla attentamente, anche se l'ha gia' vista e rivista per le passate due settimane. Ma con le guardie sempre presenti, non aveva mai pensato di aprirla. Ma adesso che sembrava non ci fosse nessuno... peccato non avere a disposizione qualche attrezzo...si guardo' intorno e l'occhio gli cade sui secchi dove fanno i loro bisogni . Vincendo il ribrezzo, anche quelli non vengono cambiati da qualche giorno e il puzzo e' vomitevole, riesce a togliere del fil di ferro con il quale vengono tenuti insieme. Non e' molto , ma con un po' di lavoro...

Robert

Spoiler

Percezione 18 per trovare degli attrezzi improvvisati. Ti prendi un 20, quindi ci passi un po' di tempo. Vediamo cosa fanno gli altri e poi risolvo.

 

Link to comment
Share on other sites

Ikabod Garrett

Seduto nel mio angolo, rimugino senza sosta sui miei peccati; se esiste una giustizia divina, sono pronto a ricevere la giusta punizione per ciò che ho commesso, ma morire di fame, abbandonato in questa sudicia cella, mi sembra un castigo eccessivo.

Le parole degli altri occupanti della cella mi riportano però alla realtà: forse io merito tutto questo, ma da quello che ho capito dai loro discorsi in questo lungo periodo di convivenza forzata nessuno di loro ha fatto nulla per meritare la pena capitale.  

Indubbiamente, c'è qualcosa di molto strano in tutto questo.

 

 

 

 

Edited by Ulfedhnar
Link to comment
Share on other sites

Dalam Sefior

"Non vi è anima viva nè nelle scale e tanto meno al piano di sopra... sento solo i soliti roditori camminare ovunque... Non c'è dubbio entrambi i piani sono disabitati..."

Escalmo mentre mi alzo in piedi per andare verso secchio quando vengo intercettato dal passo deciso di messer Wotzon che si è proposto di tentare di aprire la serratura... "incredibile... abbiamo avuto la stessa idea sul tentare la fuga... di certo non mi merito di marcire qui dentro patendo la fame... sono curioso di vedere come ci riesce... il mio metodo sarebbe stato sicuramente meno usuale... Continuo a sorridere mentre nella mia mente si affollano i pensieri del piano di fuga alternativo nel caso che il fil di ferro non fosse bastato.

Tutti

Spoiler

Non sò se avete presente nel film pallottole cinesi come Jakie Chan apriva le sbarre urinando della stoffa (pantaloni ma avrei usato degli stracci del giaciglio o la giacca male andando) e poi legato alle due sbarre... col bastone si torceva la stoffa e le sbarre si piegavano per effetto della forza di torsione... per il bastone avrei rotto il secchio per recuperare le assi... Hihihihi!

 

Edited by Narball88
Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator

Julian

Ecco una buona. Tanto sono sicuro che se anche incontriamo le guardie saremo perfettamente in grado di spiegare i nostri timori e non ci succederà nulla di male. L'unica cosa che conta è che io possa rivedere Svetlana il primo possibile.

Lo struggersi di Julian per la fantomatica Svetlana vi ha probabilmente già sfiancata da tempo, ma il giovane non sembra smettere mai di pensare alla fanciulla beneamata.

Link to comment
Share on other sites

Duriel Merripen

Aspetto:

Spoiler

Come al solito non riesco a trovare un'immagine rappresentativa...

Duriel è un giovane dall'aspetto molto simile ad un umano, decisamente gradevole allo sguardo e ben proporzionato, anche se la prigionia sta mettendo alla prova il suo fisico. I suoi capelli sono argentei, non opachi come quelli di un anziano ma brillanti come del metallo lucidato. Gli occhi, dello stesso colore, tradiscono una discendenza non completamente umana.

Preghiera. In queste due settimane mi sono dedicato spesso a ricercare un contatto con la mia Signora, meditando frequentemente e pregando, mentalmente e a bassa voce. Ho scoperto in questi ultimi giorni di incuria da parte delle guardie che pregare aiuta a non sentire i morsi della fame, ma sembra che i miei compagni di cella non vogliano seguire il mio esempio. "Mia Signora, se è arrivato il momento di lasciare questo mondo per poterti servire più da vicino, io sono pronto ad essere ancora una volta strumento della tua giustizia." mormoro in un'incessante cantilena appena udibile. Il rumore dei miei compagni di prigionia che si agitano, forse perché in preda ad un delirio per la fame e la sete, mi riporta al mondo dei vivi e alle sue sofferenze. Lo stomaco si contorce ed emette rumori poco rassicuranti, reclamando per il digiuno forzato. Osservo con un certo scetticismo i tentativi di uscire dalla cella scassinando la serratura, ma non mi sento di demoralizzarli proprio ora. Se dovessero fallire, saprò come aiutarli a superare il trapasso il più serenamente possibile.

Link to comment
Share on other sites

Mentre Duriel prega in un angolo della cella, Julian si strugge per la sua Svetlana, Dalam aguzza i suoi sensi per ascoltare qualcosa qualsiasi cosa e Ikabod rimugina pensieroso appoggiato alla parete, Robert continua a lavorare alla serratura della cella, lavorando con il fil di ferro, borbottando tra se e ogni tanto imprecando quando sembrava che la serratura ce l'avesse con lui personalmente! Ma alla fine tutti potete sentire un confortante click...il volto di Robert si illumina in un sorriso soddisfatto e la porta si socchiude con un cigolo di cardini vecchi. Siete liberi!

Link to comment
Share on other sites

Dalam Sefior

"Dalla teoria alla pratica posso dirti che sei formidabile!" Mi complimento con messer Watson veramente entusiasta per la sua bravura e pazienza! "Ora andiamo al piano di sopra! E se troveremo le guardie lasciate che ci pensi a parlarci e vi prometto che otterremo cibo fresco, acqua per tutti e carta e penna per il nostro Julian così che potrà scrivere una bella lettera d'amore alla sua amata Svetlana! Non mi credete??? Aspettate e vedrete! Non c'è cosa che un uomo non possa ottenere se ci mette la giusta determinazione! Proprio come ha fatto il nostro compagno Watson! Coraggio! Mi volto verso i miei compagni di cella con uno sguardo che fa trasparire una sicurezza e una determinazione incrollabile.

Edited by Narball88
Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator

Julian

Ignoro lo sproloquio di Dalam e sporgo la testa fuori dalla stanza, controllando di nuovo il corridoio. Una volta che sono sicuro non ci sia nessuno in vista provo a dirigermi verso le scale che risalgono al piano principale.

Link to comment
Share on other sites

Julian e' il primo a uscire nel corridoio. Si guarda velocemente intorno, verso i due lati del corridoio. In effetti e' vuoto. Si avvia verso la scala che ascende al piano principale del carcere. La porta di legno massiccia e' socchiusa e lascia filtrare una striscia di luce dall'esterno. Probabilmente anche la porta d'entrata e' aperta o non si spiegherebbe quella luce che e' chiaramente naturale. Strano, normalmente la porta d'ingresso e' SEMPRE chiusa. Un'altra cosa che chiama l'attenzione del guerriero e' un rivolo di sangue che gocciola sui primi gradini vicino alla porta, formando una piccola pozza sul terzo di essi...

Link to comment
Share on other sites

Esco dalla porta della cella con passo deciso e spedito. In testa un solo obbiettivo. Trovare cibo acqua e quanto promesso. Raggiungo il guerriero che noto intento a guardare tra la fessura. Vedo il sangue sul pavimento e la luce del mondo esterno filtrare nella stanza. "Là fuori mi aspettano le uniche cose a me care... La libertà e mia figlia... Devo assolutamente recuperare la fiala contenete l'estratto in fase sperimentale... Ma credo che qui ci sia di mezzo un assassinio... Che dei carcerati si siano rivoltato e abbiamo ucciso le guardie...? Faccio un passo in dietro e afferrò una torcia sulla parete mentre volto il mio sguardo in dietro mentre a bassissima voce sussurro a Julian "Atrendiamo gli altri e poi usciamo... Quel sangue non racconta nulla di buono..."

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator

Julian

Quando mi hanno portato qui mi hanno portato via tutto, compreso il mio zaino, dove tenevo le lettere di Svetlana. Voglio recuperarle e non so se abbiano portato la mia roba più sotto, tipo in un magazzino o se sia sopra dove stanno le guardie. Avete visto qualcosa in merito?

Link to comment
Share on other sites

Ikabod Garrett

Quando la porta della cella viene aperta esito qualche minuto: la prima reazione è che sia stato tutto troppo semplice, avremmo potuto aprire quella serratura in qualunque momento, e forse si tratta solo di una qualche specie di trappola. Magari è tutta una messinscena con il solo scopo di poterci incolpare tutti di evasione, e poterci così giustiziare senza troppe storie.

Ma due dei quattro prigionieri con cui sono stato rinchiuso sono già usciti dalla gabbia, e non è successo nulla. Mi azzardo a controllare a mia volta cosa ci sia in giro, e quando noto il rivolo di sangue il timore per il castigo della giustizia inizia a tramutarsi in qualcosa di più recondito. Il silenzio innaturale non fa che accentuare la paranoia: cerco due grossi sassi e li raccolgo dal pavimento, sempre meglio che procedere a mani vuote.

 

@Descirizione

Spoiler
10cdbde938449ab7ccfbafd1aec0e8f5.jpg

 

 

Link to comment
Share on other sites

Duriel Merripen

Quando la serratura scatta, non senza tribolazioni, mi sento un po' sollevato. "Grazie, mia Signora, per avermi sottratto a questa insensata prigionia." mormoro in un impeto di ottimismo. Mi alzo dal mio giaciglio, non senza che lo stomaco reclami rumorosamente, e mi avvicino alla porta della cella, conscio che dopo averla varcata potrei trovarmi in un mucchio di guai ben più grande della ridicola accusa di danneggiamento di beni privati. Tuttavia il dilemma dura molto poco, solo un paio di secondi, giusto il tempo per la mia pancia di esprimere la sua opinione a riguardo.

Davanti alla porta socchiusa e alla macchia di sangue, non posso non condividere le preoccupazioni degli altri prigionieri. "Se qui c'è del sangue e non è più venuto nessuno a cercarci, la situazione dev'essere davvero grave. Mi chiedo come mai non ci siamo accorti di nulla fino ad ora." Domando ad alta voce, anche se non mi sto rivolgendo a nessuno in particolare. Mi abbasso e tocco il sangue con un dito, per constatarne la consistenza.

@DM:

Spoiler

Sostanzialmente vorrei capire se il sangue è secco oppure ancora liquido, ovvero se è stato versato da molto o da poco.

 

Link to comment
Share on other sites

Duriel

Spoiler

E' liquido, infatti sta ancora gocciolando sui gradini dal piano di sopra. Toccandolo hai una strana sensazione , lo senti piu' viscoso del normale e' ha un brutto odore, come se fosse marcio.

Gamma non riesco a vedere il link delle tue schede, mi dice questo:

Sorry, there is a problem

We could not locate the item you are trying to view.

Error code: 2B202/1

 

Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Similar Content

    • By Dardan
      Salve.
      Ho creato un personaggio un pò molto troppo particolare secondo i miei standard per un'avventura Dungeon crawler (I coboldi di Tucker) e mi ci sono particolarmente affezionato .
       
      è una changeling bloodrager , archetipo Hag-Riven  , fate conto così ma decisamente più carina .
       
      questa è la scheda
       
      nulla di troppo strano ma ho pensato bene di caratterizzare il personaggio con un otto in intelligenza causato da qualche problema mentale e comportamenti che la rendono più vicina ad un mostro che ad un personaggio giocante.
       
      @ Principali problemi e comportamenti
       
      Ora visto i preamboli cercherei un master per poter giocare questo personaggio in un'avventura "normale" ed eventualmente qualche compagno di viaggio .
    • By Pippomaster92
      4 Sarenith, 4711. Okeno, mattina.
       
      Come molte altre persone avete sentito parlare anche voi della "proposta d'affari" del mercante Shamir Iqbal, e avete deciso di approfondire la cosa discutendo con uno dei banditori ufficiali di Okeno: un uomo il cui solo lavoro è mettere in contatto gente come voi con gente come Haji* Iqbal.
      Il banditore vi ha parlato a lungo per capire che genere di persone siete, specialmente per capire se sia conveniente o meno farvi incontrare con il mercante, faccia a faccia. Dopo quasi un'ora l'uomo acconsente di darvi ulteriori informazioni e vi passa un piccolo ritaglio di pergamena da appuntarvi al bavero, con il sigillo ufficiale in cera di Haji Iqbal. Vi spiega che nell'arco di due giorni egli organizzerà una cena nella sua villa, durante la quale discuterà con gli ospiti e deciderà se coinvolgerli o meno nei propri affari. 
      Secondo il banditore il giro di soldi, la "dote del mestiere" per questo tipo di lavoro può essere parecchio alta, e Haji Iqbal ha fama di essere bonario, pio e soprattutto molto generoso con chi lo merita. In passato ha già lavorato con avventurieri di vario tipo, anche se di solito per operazioni commerciali di breve durata; comunque i partner commerciali del mercante hanno sempre manifestato grande soddisfazione e ne sono sempre usciti arricchiti. 
      Dopo avervi dato l'indirizzo della villa di Iqbal, il banditore vi suggerisce di non perdere la pergamena (vi identificherà agli occhi delle guardie) e soprattutto vi suggerisce di lavarvi e presentarvi in modo dignitoso, per fare bella figura. Visto che gli sembrate simpatici, aggiunge che dovrete stare doppiamente in guardia perché ha già dato sigilli di pergamena e cera ad altre persone: non siete gli unici candidati per questo posto. 
       
      6 Sarenith, 4711. Okeno, tardo pomeriggio.
      Raggiungete il palazzo del mercante con facilità, muovendovi in stradine buie dove la frescura vi da tregua dal torrido sole che sovrasta Okeno. 
      Come le abitazioni della maggior parte dei mercanti onesti e ragionevoli, la casa di Haji Iqbal appare come  un grande edificio ben tenuto, ma non offre alcun indizio sull'opulenza in esso contenuta. Si tratta ovviamente un gesto d’altruismo, per evitare di indurre i passanti nel terribile peccato dell’invidia.
      Da dove vi trovate è possibile vedere solo un alto muro di cinta, e intravedere le mura interne dell’edificio vero e proprio. Un portone in legno intarsiato e ferro damascato è guardato a vista da due eunuchi dalla pelle scura, scintillanti lame esotiche infilate nelle fusciacche di seta verde.
      Siete attesi, avete con voi i sigilli di pergamena e probabilmente il banditore di due giorni fa ha fornito una descrizione sommaria al padrone di casa: sia quel che sia le due muscolose guardie vi aprono la porta senza fiatare. 
      Superate le mura vi trovate in un lussureggiante giardino, tenuto in ombra dagli alti alberi che delimitano alcuni sentieri lastricati in pietra. Il piccolo parco circonda la casa su tutti e quattro i lati, offrendo un ulteriore velo all'intimità di chi vi abita.
      Al vostro ingresso un servitore si avvicina con un sorriso, e dopo un mezzo inchino vi chiede di seguirlo; vi scorta fino ad un colonnato e da qui ad un secondo giardino, questo costruito all'interno del palazzo vero e proprio. Anche qui ci sono alberi, erba, vasche con acqua e un porticato in legno intagliato sotto il quale sono disposti cuscini e bassi tavoli, il tutto approntato per un banchetto. Vi si chiede di accomodarvi e attendere il padrone di casa, che arriverà a breve.
      Mentre aspettate vi vengono serviti alcuni datteri addolciti col miele e delle coppe contenenti fresca acqua di rose. Due musicisti suonano piano una melodia dolce e ripetitiva, mentre da una macchia di arbusti coperti di fiori, a qualche metro da voi, emerge un ghepardo con un collare tempestato di zaffiri. Lo accompagna una bellissima e fiera ragazza straniera dalla pelle abbronzata e con numerosi tatuaggi bianchi sul corpo: una shoanti, probabilmente, o una di quelle streghe varisiane. Lei, i servitori e i musicisti hanno tutti splendide cavigliere argentee, lussuosi simboli della loro condizione di schiavi. Le due belve, il felino e la fanciulla, non vi degnano che di uno sguardo e scompaiono in una delle stanze che si affacciano sul giardino.
       
      Non siete gli unici ospiti di Haji Iqbal. Già seduti al lungo tavolo per la cena ci sono tre vudrani** dall'aria rigidamente compassata. Ciascuno è completamente rasato, e tutti portano sulla fronte un bindi circolare color argento. Dietro di loro, posate elegantemente a terra, si trovano tre corte lance dalla punta argentata e adorne di nastri gialli, e del medesimo colore sono le loro vesti di seta. Al vostro ingresso i tre umani vi osservano lungamente, ma non vi concedono spontaneamente né il saluto né alcuna altra parola.

      E poco dopo il vostro arrivo giunge un quartetto composto da tre nani e una nana, tutti con una faccia poco raccomandabile. Si sono presentati ben puliti, le barbe degli uomini pettinate e oleate, il velo della donna che lascia scoperto un volto piacevole ma arrogante, decisamente nuovo e ben inamidato. Ma è chiaro che sotto questa patina di civiltà ci sono quattro briganti, o criminali di bassa risma: il portamento è tipico di chi sa farsi rispettare nei bassifondi, le nocche dei tre maschi sono coperte da tatuaggi in nanico e tutti e quattro hanno al fianco corte asce con le lame ricche di segni e tacche. Si siedono ad una certa distanza da voi, con gli uomini che si dispongono a protezione della nana: la donna è chiaramente il capo del quartetto. 
      Nota
       
      *Haji è un termine onorifico che si usa per uomini anziani o comunque maturi, pilastri della società senza però essere nobili o sacerdoti. Per le donne si usa Hagga, ma è più raro. 
      **Abitanti della sperduta Vudra, la terra dei Regni Impossibili. Equiparabile alla nostra India. I vudrani sono gli umani nativi del posto. 
    • By Doctor95
      Ciao a tutti! Sono Paolo, ho 26 anni e sono un giocatore alle prime armi in cerca di un gruppo con cui giocare di ruolo online. Ho familiarità con D&D quinta edizione, Pathfinder e Namelessland. Mi piace molto giocare online utilizzando discord+roll20 (o simili). Sono disponibile tutti i giorni (preferirei non il giovedì ma se è l'unica opzione posso trovare il modo di esserci), dalle 21:00 in poi. Se fosse possibile inserirmi in un gruppo che deve partire o già avviato mi farebbe davvero molto piacere! Di seguito trovate il mio nickname discord: Doctor95ITA#7773. Potete contattarmi rispondendo al post, in PM oppure su discord a seconda di ciò che preferite.
      Grazie mille!
    • By illurama
      Salve a tutti!
      Premetto che si tratta di un esperimento.
      Sto cercando di creare un dungeon per la mia campagna irl e so per certo che Pathfinder non è il sistema più appropriato per questo particolare dungeon. Vorrei però comunque provare a trasmettere il senso del dungeon anche alla mia compagnia.
      Vorrei provare a proporre una versione dei coboldi di Tucker. Ovviamente, per cercare di creare una situazione il quanto più possibile simile alla mia campagna, i vostri PG non sanno che andranno a combattere coboldi. O almeno non prima dell'inizio di quest'avventura.
      Inoltre, per esigenze di trama e anche perché comunque i PG sono di livello piuttosto alto, l'avventura è ambientata in un territorio inospitale, ovvero una specie di piano del gelo.
      La missione è una semplice estrazione, recuperare dei prigionieri che sono stati catturati da questi coboldi qualche giorno prima.
      Essendo una specie di test, non pongo particolari limiti alle build, l'importante è che sia materiale ufficiale e che venga rispettata la sensatezza delle cose scritte prima (e la ragionevolezza).
      Per esempio, non accetto un ranger che ha come nemico prescelto i coboldi, un'arma anatema dei coboldi, e magari pure un anello della resistenza al freddo.
      Non si tratta di un dungeon enorme... Quindi non dovrebbe essere particolarmente lungo.
      Infine non è necessario un BG o una particolare caratterizzazione del PG. Il giusto che vi diverta.
      - Sistema di gioco Pathfinder
      - Livello 13
      - frequenza di 2-3 post a settimana
      Cerco 4 giocatori. Casomai ci fossero più candidature non sceglierò necessariamente in base all'ordine di arrivo.
    • By Wollof
      Come da titolo vorrei provare la seconda edizione di PF ma non conosco nessuno che voglia fare il Master in questo gioco, qualcuno può aiutarmi?
      Grazie
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.