Jump to content

[Call of Cthulhu] [Dalamar78] Frammenti di Paura (reload) II


dalamar78

Recommended Posts

Custode

Roma - 27 Aprile 1930 - Hotel Hermitage

Sono passati oltre mesi da quando vi siete trovati coinvolti nei fatti di Salem che hanno lasciato il segno in ognuno di voi insieme a domande senza risposta: che fine ha fatto l'investigatore Edward? Cos'erano quelle creature alate che sono sopraggiunte nella radura dopo che avevate ucciso un oramai passo Winston? Da dove provenivano? Purtroppo siete certi che saranno domande destinate a rimanere senza risposta ma siete anche certi che quello che avete fatto ha portato solo benefici

Meno di un mese fa Padre Romolo ha ricevuto una convocazione in Vaticano e, di comune accordo, avete deciso di seguire il sacerdote in Italia per concedervi una breve vacanza; le incombenza religiose del prelato si sono rivelate molto brevi, il che vi ha lasciato diverso tempo a disposizione per fare i turisti in giro per Roma, godendovi le meraviglie della città

Siete tutti quanti nella stanza di Padre Romolo a conversare quando bussano alla porta; Juliet va ad aprire, scoprendo che è un fattorino dell'hotel che vi consegna un plico. Al suo interno trovate una lettera e quattro biglietti per Milano; la lettera è di Astolfo Pinelli, un amico intimo di Padre Romolo che quest'ultimo aveva contattato giorni prima per telefono

Lettera

Spoiler

 

Romolo, amico mio, ho estremo bisogno del tuo aiuto.

Ti prego di raggiungermi domani a casa mia a Milano dove ti illustrerò nel dettaglio il mio problema

So che sei in Italia con alcuni tuoi amici e, per questo, ho allegato i biglietti del treno anche per loro

Il tuo amico

Astolfo

 

Tutti
 

Spoiler

 

E andiamo al via con la nuova avventura di Call of Cthulhu

Buon divertimento a tutti quanti!

 

 

Link to comment
Share on other sites


Romolo

Leggo la lettera più volte, perplesso, poi la leggo ad alta voce ai miei compagni.

Astolfo è una persona estremamente seria e affidabile, una lettera del genere mi fa intuire che è davvero in grave difficoltà. So che siete in vacanza per riprendervi dalla brutta esperienza dell'indagine Winston, ma io non posso esimermi dal rispondere a questa richiesta di aiuto. Certo avrei grande piacere se mi accompagnate. E dopotutto anche Milano vale una visita.

GM

Spoiler

che so di questo Astolfo? Che lavoro fa ecc,

 

Link to comment
Share on other sites

Francis Clark

Come sapete Padre" disse il medico rivolto a padre Romolo “io sono nato in Italia. E seppur raramente dopo di allora l’abbia visitata, amo questa terra. Volentieri ti accompagnerò quindi fino a Milano: mi dicono anche che li stanno per terminare una nuova Stazione ferroviaria che dovrebbe raggiungere nuove vette di ingegneria e di arte inparagznate nell'umanità. Sono proprio curioso di vederla: è un altro segno che mostra che l’intelletto di un uomo di una stirpe selezionata può raggiungere vette mai viste.”

Fece una pausa sorseggiando la grappa che aveva di fronte “Quindi si verrò con Voi volentieri

Edited by AndreaP
Link to comment
Share on other sites

Custode

Non avendo più incombenze, fate i bagagli in poco tempo e, il giorno successivo, prendete il treno per Milano; il paesaggio che scorre dai finestrini è decisamente suggestivo, con colline che lasciano il posto a tratti pianeggianti per poi tornare a prendere il sopravvento. Il viaggio fino alla capitale lombarda richiede quasi tutta la giornata: arrivate a Milano nel tardo pomeriggio; dopo aver recuperato i vostri bagagli, uscite dalla stanzaione e notate subito un uomo vestito da autista che tiene in mano un cartello con sopra scritto "Padre Romolo e i suoi amici"

Romolo

Spoiler

Astolfo e Ambrogio Pinelli sono due rampolli di una ricca famiglia di industriali milanesi, entrambi appassionati di archeologia e storia che però, grazie alla famiglia facoltosa, non hanno mai davvero lavorato; vi siete conosciuti quando eravate ragazzi e la vostra amicizia è rimasta tale negli anni nonostante tu sia andato a vivere negli USA

 

Link to comment
Share on other sites

Francis Clark

Il medico aveva passato il viaggio guardando fuori dal finestrino: da sempre era stata una delle cose che lo aveva affascinato e il paesaggio italiano era meritevole di essere visto.

Scesi i gradini della grande stazione Francis provò a guardarsi intorno con una delusione sul viso. Da quella posizione la nuova stazione non era visibile. Un po’ rattristato seguì gli amici verso l’antistante piazzale Fiume dove fra molte aiuole le macchine aspettavano i viaggiatori. 
Fra queste un autista con un cartello evidentemente rivolto a loro era in attesa:il medico lo indicò a Padre Romolo ed iniziò a dirigervisi.

Link to comment
Share on other sites

Durante il viaggio racconto brevemente ai miei compagni la storia di Pinelli.

Astolfo, e il fratello ambrogio, sono figli dell'alta borghesia milanese. Il padre possiede molto industrie ed è una persona di una certa influenza in città. Entrambi hanno sempre avuto la passione della storia e dell'archeologia e, liberi dai problemi terreni data la ricchezza della famiglia, si sono dedicati a queste due discipline con grande passione. Conoscendo la loro disponibilità di mezzi, mi ha molto sorpreso la richiesta accorata contenuta nella lettera, per questo sono partito senza indugio.

Arrivati a destinazione, mi reco dall'autista e lo saluto sollevando leggermente il cappello.

Sono padre Romolo, e questi sono i miei compagni di viaggio. Il signor Astolfo ci attende.

Link to comment
Share on other sites

Custode

Quando vi avvicinate e Padre Romolo si presenta, l'autista con il cartello si inchina leggermente

Lieto di conoscervi esordisce Prego, seguitemi

E vi indica una Isotta Fraschini nuova di fabbrica poco distante; dopo aver sistemato i vostri bagagli l'autista vi apre lo sportello e vi fa salire a bordo, per poi prendere posto alla guida, avviare il potente motore da 8 cilindri e partire. Le strade di Milano sono decisamente più affollate di auto rispetto a quanto siete abituati a vedere; il viaggio dura circa una mezz'ora, poi l'autista entra in un cancello di una lussuosa villa situata poco fuori Milano. Ad attendervi sulla soglia della porta vedete un uomo di circa 45-50 anni, magro e con pochi capelli, la cui espressione lascia trapelare un evidente preoccupazione per qualcosa che lo affligge

Romolo

Spoiler

L'uomo che vi sta aspettando è Astolfo Pinelli

 

Link to comment
Share on other sites

Romolo

Il viaggio è comodo e piacevole, l'automobile incredibilmente moderna e lussuosa. Il patrimonio dei Pinelli gode ovviamente ancora di ottima salute.

Arrivati alla villa vedo il mio vecchio amico e un'ombra passa sul mio cuore vedendo la sua espressione. Avanzo verso di lui con un ampio sorriso e lo abbraccio fraternamente.

Astolfo, caro amico mio! Che piacere dopo tutti questi anni. Questi sono i miei compagni di viaggio che tanto gentilmente hai invitato a Milano, il dottor Francis, la dottoressa Juliet e Julius, un investigatore privato; sono stati così buoni da accettare di accompagnarmi senza indugio in risposta alla tua lettera e lo osservo da capo a piedi vedo che i tuoi occhi sono segnati da qualcosa di poco piacevole... entriamo e parliamo, le presentazioni e i convenevoli lasciamoli per un secondo momento. Sono ansioso di sapere cosa ti ha portato a scrivere quelle parole.

Link to comment
Share on other sites

Francis Clark

Il medico continuò a guardarsi intorno con stupore mentre la macchina percorreva le strade meneghine. 
Giunti alla villa Francis si accodò al prete per salutare il loro gentile ospite. “Signor Pinelli” disse nel migliore Italiano che poteva sfoggiare “sono il dottor Clark ed è un vero piacere conoscerla.”

L’occhio indagatore del medico si spostò sul viso del Pinelli

@Custode

Spoiler

 

Tento di capire se l’aspetto tradisca un qualche male fisico: Medicina (75)

Hai visto la scheda su mythweaver?

 

 

Link to comment
Share on other sites

Custode

Francis

Spoiler

Osservi Astolfo ma, per lo meno ad un'occhiata esterna e senza esami più approfonditi, non sembra essere affetto da nessun male

Astolfo Pinelli sorride al suo vecchio amico Romolo anche se si capisce subito che si tratta di un sorriso forzato, quasi di circostanza

Benvenuti a Villa Pinelli esordisce il padrone di casa mentre un altro servitore aiuta l'autista che vi ha portato fino a li a scaricare i vostri bagagli Prego, accomodatevi

Astolfo vi precede quindi di qualche passo e vi introduce in ingresso riccamente decorato, al quale fa seguito una magnifica quanto ampia sala, nella quale fanno bella mostra di se notevoli opere d'arte, poltrone e divani di pregevole fattura, mobilia antica ma raffinata ed un ampio camino; il padrone di casa vi invita a sedervi e vi fa portare qualcosa da bere da una cameriera, per poi allontanare tutta la servitù

L'uomo sospira prima di iniziare il suo racconto Sono oltre dieci giorni che non ho più notizie di mio fratello Ambrogio esordisce l'uomo di mezza età Sono estremamente preoccupato per questa sua prolungata assenza, in passato Ambrogio non aveva mai tralasciato la gestione dei propri affari per tanto tempo e un comportamento del genere è in netto contrasto con il suo carattere puntiglioso e meticoloso, anche se, negli ultimi mesi, aveva dedicato una fetta sempre maggiore del suo tempo alla sua passione, la ricerca storica. Aveva fatto alcune grosse spese per acquistare dei testi al mercato nero dell'arte e ora diceva di trovarsi di fronte ad una scoperta importantissima, che l'avrebbe reso noto in tutto il mondo; proprio per questo motivo mi aveva imposto la massima riservatezza, facendomi promettere di non far cenno a nessuno delle sue ricerche ed evitando accuratamente di indicarmi la propria destinazione. Si era limitato ad accennarmi solo la probabile data del suo rientro: il 17 Aprile; capite bene che adesso la mia preoccupazione è decisamente fondata

L'uomo termina sorseggiando un pò del brandy che si era versato e guardando Romolo con un misto di preoccupazione e speranza

Link to comment
Share on other sites


Francis Clark

Il medico sorseggiò il suo cognac francese con molta calma. Amava gli effluvi che ne uscivano quando il calore della mano lo scaldava.

Capisco la sua preoccupazione” osò intervenire “certo le ricerca di suo fratello potrebbero averlo condotto più lontano di quanto sospettasse. Di che ricerca storica si occupava suo fratello, se posso chiedere? Di che periodi o popoli?” chiese

Link to comment
Share on other sites


Francis Clark

Si, concordo con Padre Romolo” disse il medico “saremo ben felici di aiutarla Mr Pinelli.  E penso che controllare lo studio di suo fratello sia la cosa migliore. Ma intanto mi dica: suo fratello fisicamente stava bene nell’ultimo periodo?” aggiunse

Link to comment
Share on other sites

Custode

Alla parola di Padre Romolo, Astolfo si lascia andare ad un tremulo sospiro

Si, certo, direi che stava molto bene risponde il padrone di casa alla domanda di Francis

Mio fratello trascorreva molto del suo tempo qui, nella villa di famiglia, ma ha anche una casa sua personale ed è li che ha il suo studio dice Astolfo estraendo una chiave dalla casa Questa è una copia della chiave del suo appartamento, potete andarci quando volete e termina porgendovi la chiave e dandovi le indicazioni per raggiungerlo

Link to comment
Share on other sites

Romolo

Prendo in consegna la chiave e appoggio una mano consolatoria sulla spalla di Astolfo.

Bene, allora direi di muoverci subito. Faremo del nostro meglio amico mio, tu cerca di riposare un poco. Ci vediamo stasera a cena per un resoconto delle nostre indagini.

Attendo che gli altri siano pronti, poi torno verso la macchina per farci trasportare all'appartamento.

Un'altra persona scomparsa, le vie del Signore sono misteriose... commento durante il viaggio.

Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.
×
×
  • Create New...