Jump to content

Spell Sunder


Malkuth85
 Share

Recommended Posts

Spero di aver messo il post correttamente, anche se è un potere d'ira del barbaro è una richiesta d'aiuto di meccanica e traduzione, quindi volevo metterlo in evidenza sul forum.

Non ho capito bene il funzionamento e chiedo se qualcuno può aiutarmi a tradurlo visto che l'ultimate combat non esiste in italiano.

Spell Sunder (Su): Prerequisite: Barbarian 6, witch hunter rage power


Benefit: Once per rage, the barbarian can attempt to sunder an ongoing spell effect by succeeding at a combat maneuver check. For any effect other than one on a creature, the barbarian must make her combat maneuver check against a CMD of 15 plus the effect’s caster level. To sunder an effect on a creature, the barbarian must succeed at a normal sunder combat maneuver against the creature’s CMD + 5, ignoring any miss chance caused by a spell or spell-like ability. If successful, the barbarian suppresses the effect for 1 round, or 2 rounds if she exceeded the CMD by 5 to 9. If she exceeds the CMD by 10 or more, the effect is dispelled.


Ho capito in genere come funziona ma dato che parla di due differenti DMC ero in dubbio sul funzionamento. Spero riuscirete a risolvermi questo dilemma linguistico. Grazie :)

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 7
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

il primo è per effetti non sulle creature (15) il secondo è per gli effetti sulle creature (CMD delala creatura +5). se lo superi l'effetto è soppresso per un turno, se lo superi di 5 o più l'effetto è per due turni, se lo superi di 10 o più l'incantesimo termina.

Link to comment
Share on other sites

In realtà è molto semplice:

Se stai tentando di dissolvere un effetto su una creatura (esempio stupido: un buff) devi fare una manovre di spezzare contro la sua DMC +5.

Altrimenti, devi fare una manovra di spezzare contro DMC 15 + il livello da incantatore di chi ha lanciato l'incantesimo.

Link to comment
Share on other sites

In realtà è molto semplice:

Se stai tentando di dissolvere un effetto su una creatura (esempio stupido: un buff) devi fare una manovre di spezzare contro la sua DMC +5.

Altrimenti, devi fare una manovra di spezzare contro DMC 15 + il livello da incantatore di chi ha lanciato l'incantesimo.

Ma con spezzare intendi scindere, insomma il nome stesso dell'abilità e non la manovra spezzare vera e propria, perché mi pare che nel testo parli semplicemente di una manovra in combattimento generica (quindi una prova di BMC) contro le DMC che mi avete chiarito voi (grazie :) ), o sbaglio?

Link to comment
Share on other sites

Ma con spezzare intendi scindere, insomma il nome stesso dell'abilità e non la manovra spezzare vera e propria, perché mi pare che nel testo parli semplicemente di una manovra in combattimento generica (quindi una prova di BMC) contro le DMC che mi avete chiarito voi (grazie :) ), o sbaglio?

Con spezzare intendo quello che ho scritto, cioè la manovra di Spezzare (Sunder in inglese). Il testo è un pò vago, ma è opinione diffusa che sia una manovra di Spezzare

Link to comment
Share on other sites

In pratica se hai il potere d'ira Spell sunder e non hai Spezzare migliorato, quando usi la manovra per dispellare ti becchi un attacco di opportunità? questo è il dubbio, alrtrimenti spezzare migliorato sembra un talento d'obbligo.

Non vedo perchè, considerando che:

Puoi spezzare incantesimi che non sono effetti su creature, quindi a meno che hai nemici a fianco non provochi AdO.

Se spezzi un incantesimo che ha effetto su un caster arcano o un divino non da mischia, a meno che abbia un'arma nella quale è competente in mano, non te lo può fare. E anche se potesse, ti colpisce col suo BAB infimo? E per farti quanto, 1d8 di danno se va bene?

Il problema si pone maggiormente in caso di creature con capacità magiche o incantatori divini da mischia. Diciamo che in linea di massima lo prenderei, ma non è assolutamente indispensabile

Link to comment
Share on other sites

Non vedo perchè, considerando che:

Puoi spezzare incantesimi che non sono effetti su creature, quindi a meno che hai nemici a fianco non provochi AdO.

Se spezzi un incantesimo che ha effetto su un caster arcano o un divino non da mischia, a meno che abbia un'arma nella quale è competente in mano, non te lo può fare. E anche se potesse, ti colpisce col suo BAB infimo? E per farti quanto, 1d8 di danno se va bene?

Il problema si pone maggiormente in caso di creature con capacità magiche o incantatori divini da mischia. Diciamo che in linea di massima lo prenderei, ma non è assolutamente indispensabile

penso che il problema potrebbero essere creature forti in mischia buffate da maghi (tanto per fare un esempio, convocatore con eidolon come avversari), se è una situazione plausibile prendilo, e ti direi nel dubbio prendi uguale, così te ne vai in giro a spezzare le spade avversarie XD

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.